Itinerario in Piemonte: da Cirieggio (Omegna) al Santuario del Fontegno lungo la via sacra

Itinerario in Piemonte: da Cirieggio al Santuario del Fontegno lungo la via sacra

Pietre della Fede. Negozio www.negoziodelsacro.it

Difficoltà: E (Escurtionistico)
Dislivello: 600 m circa
Tempo: ore 1.30

Accesso: Per arrivare a Omegna, da Torino, si segue la A 4 TO-MI fino allo svincolo per la A 26 Ge-Gravellona e di qui fino all’uscita di Borgomanero, quindi per la S.P. 229 fino alla cittadina posta sulle sponde del Cusio (Km 137 da Torino).
Cirieggio, frazione del comune di Omegna, si raggiunge dal centro cittadino seguendo la strada che, fiancheggiato il cimitero, sale a tornanti per circa 2 Km fino all’ingresso dell’abitato.

Parrocchiale di Cirieggio - Esterno

Parrocchiale di Cirieggio - Interno

Oltre le stazioni della via crucis lungo la salita, il più significativo presidio sacro toccato dall’itinerario è rappresentato dal santuario della Madonna del Fontegno risalente al XVII sec. frutto della Controriforma e soprattutto dell’operato, tra Verbano, Cusio e Milanese, della famiglia Borromeo.

santuario della Madonna del Fontegno

Affresco nel santuario della Madonna del Fontegno

La chiesa, così chiamata per la presenza di una fresca sorgente sul suo sagrato, è dedicata alla Madonna della Neve ed è affiancata dalla piccola cappella, recante un affresco cinquecentesco che, ampliata poi nel `600, divenne la chiesa odierna.

sorgente del santuario della Madonna del Fontegno

Originariamente dedicato a Maria Protettrice delle Acque, il santuario mutò intitolazione, in riferimento al prodigio avvenuto a Roma il 5 agosto 258 d.C., per il quale fu fondata, sull’Esquilino la basilica di S. Maria Maggiore (o S. Maria della Neve). Secondo la tradizione, infatti, il patrizio Giovanni e Papa Liborio, ebbero in sogno la visione, la notte del 4 agosto, della Madonna che chiedeva di dedicarle un santuario nel luogo in cui quella notte sarebbe caduta la neve. Il fatto, ricordato da un affresco novecentesco, dipinto come ex voto e visibile sulla facciata stessa del sacello del Fontegno.

affresco novecentesco del miracolo della neve

Dal centro di Cirieggio 367 m si fiancheggia la parrocchiale in ascesa entrando in una stretta via pedonale che, tagliato un tornante, porta sulla via per Quarna. Qui, un grande cartello segnaletico indica l’inizio del bel sentiero lastricato (Sentiero Beltrami) che, a tornanti, sale nel fitto del bosco, offrendo belle visioni del lago d’Orta, fino al Santuario della Madonna del Fontegno 704 m, ove si apre un bello scenario sul lago e sulla lontana isola di S. Giulio (ore 0.40 dalla partenza).

Indicazione per santuario Madonna del Fontegno

Dal piazzale erboso della piccola chiesa, costeggiata la fontana con statua della Vergine, si continua a salire sul sentiero lastricato, caratterizzato, ad ogni tornante, da un pilone della Via sacra.

Sentiero lastricato per santuario Madonna del Fontegno

Edificati negli anni `40 del ’900 ed offerti per ex voto da famiglie locali, questi piloni evidenziano pannelli in terra cotta con basso-rilievi riproducenti la vita della Madonna.

Pilone via sacra

Pilone via sacra

Fiancheggiata un’abitazione, si svalica un piccolo colletto, ove un grande monumento alla Madonna con il Bambino ed una croce in ferro issata su una colonna di granito pongono fine al percorso devozionale.

monumento alla Madonna con il 
Bambino ed una croce in ferro

Un breve tratto di strada asfaltata, di qui, porta a Quarna Sup. 866 m (ore 1,30 complessive).


©PIEMONTESACRO.IT. Tutti i diritti riservati.
Testo e foto di Gian Vittorio Avondo. Pubblicato il 31.03.2021




Porta SEMPRE CON TE
la Pietra della FEDE con Croce incisa


Pietra nera con croce incisa nella mano

SCOPRI DI PIÙ



Ecco come puoi aiutarci: dona 2 euro.


 
TORNA SU