Sacro Monte Santuario di Crea

15020 SERRALUNGA DI CREA (AL)

Il Sacro Monte di Serralunga di Crea si erge su una collina a circa 400 metri di altezza sul livello del mare.
L’origine della località si deve a Sant'Eusebio, vescovo di Vercelli, lì verso il 350 d.C. avrebbe portato la statua lignea della Madonna col Bambino e lì avrebbe fatto edificare un primo oratorio. In realtà la statua della Madonna è del XIII secolo e poco si sa sulla sua provenienza.
Fu il re d'Italia Arduino, agli inizi dell'XI secolo, a volere il luogo avesse una chiesa vera e propria, in grado di accogliere i sempre più numerosi pellegrini. Da qui la realizzazione di una chiesa di dimensioni ridotte e di un convento per gli Agostiniani.
Il Santuario venne retto nel 1468 dai Canonici di Vezzolano, dai Lateranensi nel 1798, dai Serviti sino al 1801, dal 1820 sino al 1992 dai Minori Francescani. Condotto attualmente dalla Curia di Casale.
Sulla facciata di stile barocco spicca un mosaico che raffigura la Madonna Assunta alla quale la chiesa è dedicata.
L'interno, a tre navate con archi ogivali e volte a croce, conserva importanti opere: la Madonna con Bambino e Santi, tavola autografa di Macrino d'Alba (1503); il ciclo di affreschi con le Storie di Santa Margherita d'Antiochia del XV sec.; l'effige della Vergine, statua lignea del XIV sec.; la vasta raccolta di ex voto; la Via Crucis e gli amboni di L. Bagna.
Nei pressi del santuario, sorge il Sacro Monte.
Costruito nel 1589 per volere Costantino Massimo contiene ventitrè cappelle e cinque romitori, all'interno dei quali si narrano i Misteri del Rosario.
Dopo un periodo di abbandono, dovuto alle soppressioni napoleoniche, si procedette nel corso dell'Ottocento ad un'intensa opera di restauro e di rifacimento delle cappelle che si protrasse nel Novecento.
Le cappelle ora sono in totale 23, in origine erano 15 e dedicate ai Misteri del Rosario, poi ne vennero edificate altre dedicate al martirio di San Eusebio ed alla vita e Gloria di Maria.
Nei romitori sono rappresentate figure di Santi e momenti mistici quali: San Luca - San Francesco - San Rocco - Madonna Addolorata - Sepolcreto dei Frati.

Da Torino (80 km) con la SS 31 bis, a Trino seguire le indicazioni per Asti.
Da Asti (25 Km) con la SS 475, dopo Moncalvo si seguono le indicazioni.
Da Genova (135 Km) con la A 26 uscita Casale sud, si prosegue per Asti fino alla frazione Madonnina e quindi si seguono le indicazioni.
Da Milano (102 Km) è consigliabile la A4, si passa a Briandate sulla A 26 direzione Alessandria-Genova e si esce a Casale Sud proseguendo poi sulla statale per Asti.
Da Vercelli (37 km) con la SS 457 si seguono le indicazioni Trino-Moncalvo-Asti.

Orario delle Confessioni: 7 - 12; 14,30 - 18.

Messe festive: ore 7,30 - 9,30 - 11 - 17 ( nel periodo dell'ora solare: 7,30 - 9,30 - 11 - 16 )

Messe feriali: ore 8 e 17 ( nel periodo dell'ora solare: 8 e 16 )

Altri momenti di preghiera:
Ogni giorno alle ore 15: recita del S. Rosario.
Alla domenica: dopo il S. Rosario Breve Catechesi.
Ore 18 (17 nei mesi con ora solare) Canto del Vespro.

Numeri telefonici utili:
Santuario 0142.940109
Direzione alloggi 0142.940202
Parco Naturale 0141.927120
Casa della Gioia 0142.940561
Bar del Santuario 0142.940106
Ristorante 0142.940108







Libro degli ospiti

 
TORNA SU