Santuario Madonna della Bona (Pezzana)

Il santuario sorge in prossimità delle rogge delle risaie (la Bona è il nome di una roggia), su una antica chiesa risalente al secolo XIII.
Il santuario fu costruito tra l'anno 1800 e l'anno 1830, attorno a un quadretto miracolosamente comparso dalle acque di una roggia ed è una piccola chiesa a una sola navata, dotata di cortile e di piccolo campanile.
L'immagine di Maria divenne oggetto di devozione nel XIX secolo e venne custodita all'interno di una chiesa, risalente al XIV secolo, più volte rimaneggiata nell'arco dei secoli.
Il santuario è particolarmente frequentato dalle gestanti e dalle donne che stanno allattando. Era considerata anche protettrice degli innamorati e invocata nei casi di matrimoni contrastati.
È attestata la tradizione di portare al santuario panni e indumenti di bambini e di metterli a contatto con l'immagine miracolosa. Inoltre vigeva l'abitudine di prendere una manciata di terra nel cortile antistante e di portarla a casa come reliquia.

Fonte: http://www.santuaricristiani.iccd.beniculturali.it







Libro degli ospiti

 
TORNA SU