Santuario Madonna delle Grazie alla Colletta - Luzzogno, Valstrona (VB)

Santuario madonna della colletta di luzzogno
Oggetto del culto:
La statua è composta dalla figura della Vergine recante in mano un globo con il Bambino in braccio; è stata molto rimaneggiata nel corso dei secoli: si ipotizza che il corpo sia stato sostituito (fine XVIII-inizio XIX), perché troppo deteriorato, mentre la testa è più antica. Nella chiesa vi sono dipinti e affreschi del Quattrocento e del Cinquecento, e forse anche la statua è riconducibile a quell'epoca.
Non esiste alcuna attestazione documentaria che confermi tale cronologia, ma una serie di considerazioni offerte dall'attuale parroco e dagli storici che si sono occupati dell'edificio fanno supporre una datazione del santuario al XV secolo. Un'importante termine "ante quem" è data dal ciclo di affreschi datato agli ultimi decenni del XV secolo; il culto doveva essersi infatti già sviluppato in epoca precedente.
L'edificio è ad aula unica con coro comunicante, ha due cappelle laterali, un alto campanile e un portico in facciata.
All'interno la cappella dedicata al Santo Sepolcro presenta una cancellata in ferro battuto.
All'esterno si trovano piccole cappelle dedicate alla Via Crucis.

Altri elementi notevoli nell'edificio del Santuario:

- Ciclo di affreschi della seconda metà del Quattrocento attribuito a scuola lombarda con santi, crocifissione e giudizio universale;
- sono presenti anche due tele di scuola tedesca del XVI secolo raffiguranti l'adorazione dei Magi e la Natività.

Festività principale: 8 settembre
Coincidenza liturgica: Natività di Maria Vergine

Ogni tre anni la festa della Vergine della Colletta, celebrata l'8 settembre, assume particolare solennità: gli uomini di Luzzogno alzano una lunghissima galleria di teli bianchi sotto cui passa la processione.

Il Santuario della Colletta,posto sull'omonimo colle Altare del Santuario della Colletta di Luzzogno (vb) La statua della madonna nella sua nicchia dopo i restauri svolti recentemente B.V. della COLLETTA di LUZZOGNO

Fonte: http://www.santuaricristiani.iccd.beniculturali.it







Libro degli ospiti

 
TORNA SU