Santuario Nostra Signora di Lourdes - ALA DI STURA (TO)

Nostra Signora di Lourdes
ALA DI STURA (TO) - Martassina - Località Le Cossette

Variazioni del nome
Santuario di Martassina

Oggetti del culto
L'Immacolata è a mani giunte, vestita di una veste che copre anche il capo e, tra le mani, tiene un rosario (con varianti rispetto all'iconografia tradizionale); l'opera fu realizzata nel 1912.

Leggenda di fondazione
La fondazione del santuario è collegata più che a una vera e propria leggenda di fondazione a fatti storici documentati da pubblicazioni e fonti archivistiche: nel 1911 villeggiò a Martassina la damigella Clara Gilardini che propose l'erezione di un santuario dedicato alla Madonna di Lourdes. Formulò un voto il 12 settembre 1911 e guarì da una malattia agli occhi. Il 15 maggio 1912 viene fondato un comitato di pie signore per l'erezione della statua e l'escavazione di una grotta. Da qui prese avvio la costruzione dell'attuale santuario che fu consacrato nel 1922.

Altri eventi e dati cronologici rilevanti
1911: Clara Gilardini si trova in villeggiatura a Martassina e propone l'erezione di un santuario dedicato alla Madonna di Lourdes. / 12 settembre 1911: Clara Gilardini formula un voto in favore della Madonna e guarisce da una malattia agli occhi. / 15 maggio 1912: viene fondato un comitato di pie signore per l'erezione della statua e l'escavazione di una grotta. Cofondatori sono mons. Luigi Barlassina e mons. Bartolomeo Chiaudano. A Leonardo Bistolfi venne affidato l'incarico di realizzare la statua, portata alla grotta il 29 agosto; il 15 settembre venne benedetta la grotta e la statua dal cardinale arcivescovo Agostino Richelmy. / 1916: anche per suffragio ai caduti in guerra, venne fondato un comitato per l'edificazione di un santuario e di una casa-ospizio presso la grotta. Il progetto viene affidato all'ing. Giuseppe Gallo, progetto in seguito non portato a compimento. / 1921-1922: su progetto dell'ing. Gabriello Gorino si costruisce una cappella. / 1919: vengono eseguiti lavori di sistemazione intorno e all'interno della grotta, perfezionati dall'ing. Gorino nel 1922. / 13 agosto 1922: benedizione della cappella. / 1924: viene posta la colonna con la croce lungo la strada. / 1928: si costruisce la casa-alloggio conclusa nel 1930. / 1944: la proprietà del complesso passa al seminario metropolitano di Torino. / 1958: solenne celebrazione del centenario dell'apparizione di Lourdes. / 1959: fondazione della nuova casa del pellegrino.

Tipologia Architettonica
Tra l'anno 1921 e l'anno 1922: grotta con annessa cappella a navata unica. A poca distanza sorge la casa del pellegrino.

Tipologie Architettoniche precedenti
Nell'anno 1912: costruzione di una grotta, esemplata su quella di Lourdes, con all'interno la statua di Nostra Signora di Lourdes.

Altre notizie sulla struttura
Ing. Giuseppe Gallo: progetto di una cappella da edificare accanto alla grotta (1916), progetto poi non realizzato. / Ing. Gabriello Gorino progetto dell'attuale cappella (1921-1922). Sempre a Gorino vengono affidati i lavori di sistemazione all'interno della grotta (1922).

Altri elementi notevoli nell'edificio del Santuario:
Dipinti del pittore Crida. / Statua di Nostra Signora di Lourdes, opera di Leonardo Bistolfi.

Frequenza dei pellegrinaggi
Frequenza: Festa principale annuale
Festività principale: 11 febbraio
Coincidenza liturgica: Beata Vergine di Lourdes

Note sulla liturgia:
Messe e processioni

Fonte: http://www.santuaricristiani.iccd.beniculturali.it







Libro degli ospiti

 
TORNA SU