Santuario Santa Maria delle Grazie nel Duomo (Novara)

Il santuario consiste in un'edicola intitolata a santa Maria delle Grazie nella chiesa di Santa Maria Assunta, duomo di Novara.
La grande edicola è costituita da due colonne in marmo verde di Varallo su basi di marmo grigio, che presentano sulla facciata esterna due tondi in stucco con le teste dei santi Gioacchino e Anna. Il timpano, decorato da un motivo a mensola in bronzo dorato, porta la scritta "mater gratiarum". All'interno della grande edicola si trova l'altare (m. 8,50 x 4 circa). Due colonne in marmo rosa di Verona con i capitelli in bronzo dorato sorreggono un finto architrave sormontato da girali e da una testa di cherubino. Alla sommità, due angioletti in marmo bianco di Carrara reggono ghirlande di rose. All'interno un arco, impostato su due lesene, è decorato da un motivo floreale in bronzo dorato. Specchiature e tondi in marmo verde di Varallo alleggeriscono la struttura.

Oggetto del culto:
Madonna col Bambino (m. 1,70 x 1,20) della seconda metà del sec. XV. Inizialmente l'immagine fu posta presso l'altare di San Benedetto. L'affresco proviene da una parete esterna del campanile di Santa Maria assunta dove era ancora collocato quando, il 15 agosto 1670 un fulmine, passando accanto a questa immagine, entrò nella chiesa durante la celebrazione dei vespri lasciando incolumi i fedeli che iniziarono a venerare l'immagine. Festività principale: Prima domenica di settembre

Fonte: http://www.santuaricristiani.iccd.beniculturali.it







Libro degli ospiti

 
TORNA SU