Santuario Madonna dei Campi (Landiona)

La chiesa è immersa nelle risaie a 21 Km da Novara.

Il santuario risale al XV secolo; probabile committente della chiesa fu Bartolomeo De Lunseratio.
Il santuario, dedicato alla Madonna dei Campi, fu edificato su un edificio liturgico precedente che nel secolo XIII non compare sui registri delle decime papali: la chiesa è indicata solo in uno, ma senza estimo, perché probabilmente all'epoca era già fatiscente.
L'edificio è a navata unica con abside terminale e volte.

All'interno del santuario è possibile ammirare:
- Affreschi della seconda metà del Quattrocento raffiguranti san Rocco e la Madonna del Latte, attribuiti alla bottega del Cagnola.
- Crocifissione con ciclo dedicato alla passione di Cristo attribuito a Bartulonus (1460 circa).
- Affresco di grandi proporzioni datato al 1628, raffigurante la Madonna con Gesù bambino, i re Magi e san Domenico.

Oggetto del culto:
Statua della Madonna (1600-1700)

Fino a cinquant'anni fa, un eremita custodiva il santuario. Ora è aperto solo due volte all'anno e il parroco si occupa della sua cura spirituale.

Festività principale: mese di maggio; lunedì dell'Angelo

Da qualche anno è consuetudine riunire i bambini del paese e organizzare una camminata non competitiva che si snoda lungo la "strada dei Ronchi". La pro loco ha stabilito di far coincidere la festa della Madonna dei Campi con la manifestazione della "Passeggiata alla Madonna dei Campi", dedicata ai bambini per riavvicinare la gente alle tradizioni popolari.

Fonte: http://www.santuaricristiani.iccd.beniculturali.it







LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti



Libro degli ospiti

 
TORNA SU