Santuario Madonna del Buon Rimedio (Cuneo)

Il santuario corrisponde alla cappella a sinistra dell'altar maggiore della chiesa parrocchiale di San Pietro del Gallo, nel centro del paese. E' dotata di un altare ottocentesco al di sopra del quale si trova la venerata statua della Madonna col Bambino.

Nel 1807, il conte Luigi Enrico Pascal, proprietario dei terreni circostanti il paese di San Pietro del Gallo, decise di offrire al culto pubblico la statua duecentesca della Madonna col Bambino donatagli dalla città di Cuneo e si impegnò a erigere a sue spese una cappella "in cornu Epistolae", dotandola dell'arredo necessario. Egli riservava però per sé e i suoi successori la proprietà sia della cappella sia della statua e disponeva che fosse invocata sotto il titolo di Madonna del Buon Rimedio e festeggiata l'11 ottobre o la domenica successiva.

Oggettio del culto
Statua del 1811 raffigurante la Madonna in maestà seduta su un trono dal sedile asimmetrico; tiene il Bambino seduto sul ginocchio sinistro, mentre il braccio destro è flesso; per analogia con altri esemplari affini, immaginiamo che tenesse in mano un frutto.
La statua fu trafugata nel 1986 e recuperata nel 1988.
Affidata, per il pessimo stato di conservazione, in custodia giudiziaria alla Soprintendenza, fu restaurata con procedura d'urgenza nel 1988 ed è ora collocata nella parrocchiale di San Pietro del Gallo, nella cappella a sinistra dell'altar maggiore, in una nicchia a circa tre metri d'altezza, riparata da un vetro e controllata da sistema di sicurezza.
La statua fu ritrovata sotto le rovine della cattedrale nel 1744, durante gli scavi per il restauro della chiesa. Considerata come un tesoro più che altro per la sua antichità e perché davanti ad essa "si erano inginocchiate migliaia di persone per avere grazie in tempi burrascosi", fu donata dagli amministratori comunali alla fam. Pascal d'Illonza in riconoscenza dei molti benefici recati alla città.

Festività principale: Quarta domenica di settembre

Note sulla liturgia:
Nel giorno della "Festa della Madonnina" la comunità, dopo la celebrazione della messa, compie una processione fino al pilone votivo presso l'attuale cimitero.

Fonte: http://www.santuaricristiani.iccd.beniculturali.it







Libro degli ospiti

 
TORNA SU