Santuario Beata Vergine di Hal (Murazzano)

Eventi e dati cronologici rilevanti
1609: a Murazzano viene riedificata una chiesa dedicata alla Madonna detta "di Busignano". / 1620: la chiesa viene benedetta e riaperta al culto dopo un periodo di grande decadenza. / 1622-1635: in questo lasso di tempo si colloca la nuova dedicazione della chiesa, a seguito della donazione dell'immagine della Madonna di Hal da parte della marchesa Maria Spinola. La chiesa diviene un santuario. / 1702: incoronazione dell'immagine della Beata Vergine di Hal. / 1816: il santuario diventa chiesa dell'ospedale annesso, fondato con un lascito di Anna Maria Cenini.

Tipologia Architettonica
Edificio in stile barocco, affiancato da un elegante campanile.

Elementi notevoli nell'edificio del Santuario:
Simulacro della Madonna di Hal. / Statua della Vergine di pregevole fattura. / Altare maggiore e altare di San Filippo in marmo.

Oggetto del culto
Dipinto su lastra di ardesia, simulacro della Madonna di Hal, che si venera nella omonima cittadina del Brabante, a 15 Km da Bruxelles. La Madonna tiene il Bambino in braccio, ha un manto celeste che si apre davanti su un vestito ricamato a fiorami rossi, tra i quali spicca lo stemma degli Spinola.

Fonte: http://www.santuaricristiani.iccd.beniculturali.it







Libro degli ospiti

 
TORNA SU