Santuario Santissima Annunziata di Belangero (Asti)

La frazione di San Marzanotto si trova a circa 2 Km da Asti.
Chiesa in stile barocco piemontese edificata nel 1585, a pianta rettangolare, con cappella laterale dove si trova la statua venerata; la facciata è intonacata e all'interno si possono vedere decorazioni a stucco originali.
Nel 1910 l'edificio ha subito un restauro di tipo conservativo che non ne ha snaturato le caratteristiche strutturali originarie.

Oggetti del culto:
- Gruppo ligneo di due statue raffiguranti la scena dell'Annunciazione: l'angelo, in piedi, porge il giglio alla Madonna inginocchiata e in atto di preghiera; sul capo di lei, la colomba preceduta da raggi dorati. L'autore è lo scultore Cristiano De Lago di Ortisei.
Affresco raffigurante l'Annunciazione

Si tramanda di un miracolo che si sarebbe verificato il giorno dopo l'inaugurazione e benedizione del gruppo ligneo ancor oggi oggetto di culto, ossia il 22 aprile 1928: il muratore Lorenzo Rosso, intento a collocare le due statue al posto loro assegnato, ovvero su un cornicione al di sopra dell'altare, cadde dalla scala, da circa 5 m. di altezza, ma non si fece assolutamente nulla. Anzi, tornò subito al lavoro e offrì la sua paga di quel giorno alla Madonna.
Festività principale: 25 marzo; prima domenica dopo Pasqua
Coincidenza liturgica: Annunciazione di Maria Vergine

Note sulla liturgia:
Nella chiesa, inaugurata nel 1910, si celebrava messa e rosario tutti i giorni.
Note sulle pratiche rituali particolari:
Il giorno di venerdì santo si teneva una piccola Via Crucis, mentre il primo venerdì di ogni mese si impartiva la benedizione del Sacro Cuore. Almeno dalla metà degli anni sessanta di questo secolo, tali pratiche sono cadute in disuso. E' ancora in uso, invece, una processione nella seconda domenica dopo Pasqua (fino a qualche anno fa si svolgeva nella prima domenica dopo Pasqua, ma è stata posticipata per non sovrapporsi con la festa degli alpini che, da alcuni anni, si tiene quel giorno). Nel giorno dell'Epifania, si tiene una lotteria, detta "l'incanto di Gesù Bambino", finalizzata alla raccolta di fondi per il mantenimento dell'edificio, soprattutto mediante la vendita di dolci e giocattoli. Recentemente gli abitanti di San Marzanotto si sono riuniti più volte con il parroco al fine di trovare un rimedio alla chiusura della chiesa, chiusura che rischia di diventare definitiva.

Fonte: http://www.santuaricristiani.iccd.beniculturali.it







Libro degli ospiti

 
TORNA SU