Santuario Beata Vergine della Mercede (Antignano)

Il santuario, edificato sulle ceneri di una precedente cappella diroccata, è situato sulla collina che si apre sulle verdeggianti vallate tra le due borgate e il territorio del vicino paese di San Martino Alfieri con vista sull’intera campagna.

Secondo una leggenda legata alla fondazione del nuovo santuario nel 1769, vicino al primo edificio, ormai diroccato, alcuni bambini della zona trovarono la testa di una statua (la Madonna, presumibilmente) e presero ad utilizzarla come palla per giocare. Ogni sera, però, la testa tornava da sola sul sito dove era stata ritrovata la prima volta. Tale fatto miracoloso fu letto come volontà della Madonna affinché si ripristinasse il luogo di culto abbandonato.

Il 16 agosto 1769 fu benedetta la cappella della Madonna "del Vallone", restaurata per volontà del vescovo di Asti, mons. Caissotti, dopo che era rimasta diversi anni in stato di completo abbandono. Il santuario rimase chiuso al culto dal periodo napoleonico sino al 1881 quando fu acquistato dal canonico Giuseppe Marello che fece restaurare l'edificio e promosse la rinascita del santuario. Poco dopo vengono costruite, all'esterno dell'edificio liturgico, le cappelle della Via Crucis.

Oggetti del culto:
- Semplice statua in legno policromo raffigurante la Madonna, opera del 1908 realizzata in sostituzione della precedente statua, irrimediabilmente deterioratasi.
Statua lignea della Madonna. La statua venerata in origine, molto probabilmente anteriore al 1769, fu sostituita nel 1908 essendo molto rovinata e consumata dal tempo, al punto che i tratti della Vergine non erano più riconoscibili.

Festività principale: 15 agosto Coincidenza liturgica: Assunzione di Maria Vergine; 24 settembre (Beata Vergine della Mercede)

Note sulla liturgia:
Rosario nel mese di maggio; messa a ferragosto; festa della Vergine della Mercede del 24 settembre (celebrata tra il 1882 e il 1925 almeno).

Processione del 15 agosto.

Fonte: http://www.santuaricristiani.iccd.beniculturali.it







LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti



Libro degli ospiti

 
TORNA SU