Santuario Madonna delle Grazie

Borgosandalmazzo santuario madonna monserrato

Secondo la tradizione, il 30 agosto 1452, nel corso di una violenta pestilenza, in seguito a un’apparizione della Vergine nelle vicinanze di un antico pilone votivo, riacquistava udito e verbo il sordomuto Vincenzo Bongianino. La Madonna gli avrebbe poi consegnato una lettera scritta in caratteri d’oro, dicendogli di ritornare in città e di consegnarla al primo che incontrava; costui fu il sindaco del comune, Giorgio Tarditi, che lesse la lettera, in cui la Vergine invita già i borghigiani a costruire un tempio in suo onore.

In seguito a una pestilenza che devastava il Piemonte nel 1598, i sindaci si affidarono nuovamente alla Madonna delle Grazie e in pubblica seduta fecero voto di costruire un portico o un atrio davanti al santuario e di provvedere a tutte le migliorie che fossero state necessarie. Nella delibera del 21 settembre 1598 promettevano "di rinnovare ed ingrandire la chiesa secondo quanto sarebbe disposto e designato da persone intelligenti".
Sappiamo che il santuario era decorato da due riquadri raffiguranti l’apparizione della Madonna a Vincenzo Bongianino e la consegna della lettera al sindaco Giorgio Tarditi, riprodotti anche nella chiesa di Sant’Agostino al momento della traslazione del pilone votivo (1803).

Attualmente, il santuario corrisponde all'antica chiesa di Sant’Agostino e l'affresco del pilone votivo presso cui avvenne il miracolo si trova, dopo la traslazione avvenuta il 21 agosto 1803, sull’altar maggiore del santuario.

Tipologia architettonica
L’interno è diviso in tre navate e consta di cinque campate nelle navi laterali, sei in quella centrale terminante con abside pentagonale.

Frequenza dei pellegrinaggi

Festività principale: 20 agosto; 30 agosto
Rituali
Secondo il voto sancito nel 1835 dal consiglio comunale, ogni anno, il 20 agosto, di primo mattino si effettua la processione al santuario e si celebra la messa.

Fonte: http://www.santuaricristiani.iccd.beniculturali.it



Libro degli ospiti

 
TORNA SU