Santuario Madonna del Buon Consiglio (Castiglione Tinella)

L'attuale santuario venne realizzato a partire dal 1838 sul luogo dove esisteva un pilone miracoloso del XV secolo, inglobato successivamente nella nuova costruzione.

Leggenda di fondazione
Nel 1476 sarebbe arrivato miracolosamente (trasportato dagli angeli) un quadro proveniente dalla Madonna del Buon Consiglio di Genazzano (presso Roma). In realtà il dipinto sarebbe stato portato da un certo Oliviero Ghiga. Il quadro venne esposto in un pilone alla venerazione di tutti.

Eventi e dati cronologici rilevanti
1476: traslazione del quadro della Madonna del Buon Consiglio da Genazzano. / Secolo XVII: eventi miracolosi al pilone (guarigione di Anna Balbo). / 1817: il pilone viene restaurato. / 1838: costruzione dell'edificio attorno al pilone. / 1850: inizio della costruzione dell'attuale chiesa. / 1938: lavori di restauro in occasione del primo centenario.

Tipologia Architettonica
Chiesa a pianta rettangolare con facciata in mattoni, affiancata da campanile.

Festività principale: 26 aprile (Madonna del Buon Consiglio)

Miracoli
Celebre è il miracolo del 1675, quando una donna cieca, Anna Balbo, riacquistò la vista.

Rituali
In occasione della festa del santuario (26 aprile) viene portata in processione una copia del dipinto raffigurante la Madonna del Buon Consiglio.

Fonte: http://www.santuaricristiani.iccd.beniculturali.it



Libro degli ospiti

 
TORNA SU