Libreria cattolica

Varie - Santi E Patroni



Titolo: "Medaglia San Benedetto in metallo nichelato e resina - 1,5 cm"
Editore: F&A
Autore:
Pagine:
Ean: 8020052271571
Prezzo: € .54

Descrizione:

Medaglia in metallo nichelato raffigurante San Benedetto. L'immagine del Santo è ricoperta da uno strato di resina trasparente che rende i colori lucidi e ben visibili. Il prodotto misura 1,5 cm ed è realizzato in ITALIA. 





VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Poster Maria che scioglie i nodi in italiano - 18 x 27 cm"
Editore: F&A
Autore:
Pagine:
Ean: 8020052329913
Prezzo: € .85

Descrizione:

Mini Poster con immagine di Maria che scioglie i nodi cm 18 x 27



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Statua in legno colorato "Sant'Antonio di Padova" - altezza 120 cm"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480525002884
Prezzo: € 6325.00

Descrizione:

Statua di Sant'Antonio in legno colorato con rifiniture di alcuni particolari decorativi in color oro.
Il Santo francescano è riprodotto nell'iconografia classica che lo contraddistingue.
L'imballo per la spedizione è una cassa di legno.

Antonio di Padova, noto in Portogallo come Antonio da Lisbona (in portoghese António de Lisboa), al secolo Fernando Martins de Bulhões (Lisbona, 15 agosto 1195 – Padova, 13 giugno 1231), è stato un religioso e presbitero portoghese appartenente all'Ordine francescano, proclamato santo da papa Gregorio IX nel 1232 e dichiarato dottore della Chiesa nel 1946.
Entrò a 15 anni in monastero nell'ordine degli agostiniani. Dopo aver visto tornare a Coimbra i cinque corpi dei frati francescani decapitati in Marocco, dove si erano recati a predicare, decise di entrare nell'ordine dei Minori mutando il suo nome in Antonio, per diffondere la fede tra i popoli dell'Africa.
Abile oratore, su indicazione di Francesco predicò molto anche in Romagna, in Italia settentrionale e in Francia, finché non approdò a Padova, dove morì il 13 giugno 1231, all'età di soli 36 anni. Rapidamente canonizzato (in meno di un anno), il suo culto è ancora oggi fra i più diffusi del cattolicesimo.

Il giglio è simbolo di purezza, bellezza, innocenza e fragilità.
Nell'Antico Testamento viene citato nel libro di Osea: «Sarò come rugiada per Israele; [il popolo di Israele] fiorirà come un giglio e metterà radici come un albero del Libano» (Os 14,6). Nel Cantico dei cantici il "giglio delle valli", cioè cresciuto spontaneamente, è simbolo della bellezza dell'amore fedele, unico e gratuito: «Io sono un narciso della pianura di Saron, un giglio delle valli. Come un giglio fra i rovi, così l'amica mia tra le ragazze» (2, 1-2).
Nel Nuovo Testamento il giglio viene citato in questo passo di Matteo: «Osservate come crescono i gigli del campo: non faticano e non filano. Eppure io vi dico che neanche Salomone, con tutta la sua gloria, vestiva come uno di loro» (Mt 6, 28-29). Tramite la metafora del giglio, Gesù invita a non affannarsi per il domani e ad avere fiducia in Dio che ha cura di tutte le sue creature, soprattutto delle più fragili e deboli.

Nell'iconografia cristiana il giglio, simbolo di innocenza e candore, è un attributo spesso associato alla Madonna, definita "giglio tra i cardi", e ai santi, dei quali esprime la nobiltà, la purezza, e il loro affidamento a Dio.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Bracciale con cinturino nero in pelle e medaglia di san Benedetto in argento"
Editore: Fars
Autore:
Pagine:
Ean: 8058400220612
Prezzo: € 29.70

Descrizione:

Elegante bracciale in pelle nera intrecciata con medaglia di san Benedetto in argento 925.
La medaglia ha un diametro di 1 cm. Vestibilità adatta a polsi sottili.

Le origini della medaglia di San Benedetto sono antichissime e risalgono a Papa Benedetto XIV. 
Sul diritto della medaglia San Benedetto tiene nella mano destra una croce elevata verso il cielo e nella sinistra il libro aperto della santa Regola. Lungo il perimetro sono coniate queste parole: “EIUS IN OBITU NOSTRO PRESENTIA MUNIAMUR”, ovvero “Possiamo essere protetti dalla Sua presenza nell'ora della nostra morte”.

Sul rovescio della medaglia figura la croce di San Benedetto e le iniziali C, S, P, BLa devozione della Medaglia o Croce di San Benedetto divenne popolare intorno al 1050 dopo la guarigione miracolosa del giovane Brunone, figlio del conte Ugo di Eginsheim in Alsazia. La sua diffusione cominciò a seguito di un processo per stregoneria tenutosi in Baviera nel 1647 e che portò, negli anni successivi, alla trascrizione delle iniziali che ancora oggi si trovano impresse sulla medaglia.

Acronimi presenti sul retro della Medaglia:

C.S.S.M.L.: Che la Croce Santa sia la mia Luce
N.D.S.M.D.: Che il demonio non sia il mio capo
V.R.S.: Allontanati, Satana!
N.S.M.V.: Non mi persuaderai di cose malvagie
S.M.Q.L.: Ciò che mi presenti è cattivo
I.V.B.: Bevi tu stesso i tuoi veleni

Il manufatto è in argento 925% e realizzato con componenti di alta qualità.

 

Articolo ideato, studiato e prodotto esclusivamente in Italia da un'azienda leader a livello mondiale nella produzione, realizzazione e commercializzazione di articoli religiosi da oltre 40 anni, che si distingue per la cura nei dettagli e la qualità dei materiali e delle lavorazioni.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Card medaglia "Presepe" (10 pezzi)"
Editore: Fars
Autore:
Pagine:
Ean: 2483599003344
Prezzo: € 5.40

Descrizione:

Card tascabile con l'immagine di un presepe e medaglia in metallo della Madonna Miracolosa.
Nel prezzo sono compresi 10 pezzi di questo articolo.

Sulla card è riportata questa frase:

"Oggi è un giorno di gioia perchè è nato per noi il Salvatore del mondo".

Sul retro invece:

"Tutte le persone che porteranno questa Medaglia riceveranno grandi grazie.
Le grazie saranno abbondanti per quelle che la porteranno con fiducia
".

Sotto c'è la preghiera di Giovanni XXIII:

"O Gesù, che tenerezza questo arrivo delle notre anime davanti alla semplicità del presepio;
che commozione soave e pia dei nostri cuori:
che desiderio vivo di cooperare tutti insieme all'opera della pace universale innanzi a te,
divino autore e principe della pace!"
.

Il nome presepe deriva dal latino praesaepe, prae/saepire, cingere con siepi, recinto per animali chiuso con siepi, e, per traslato, mangiatoia.
Sebbene le prime rappresentazioni siano comparse nelle catacombe, il presepe, così come lo conosciamo, iniziò ad affermarsi dopo il XIII secolo, quando i francescani ne diffusero l'uso nelle chiese in memoria dell'episodio di Greccio.
Nel 1223 san Francesco decise di preparare la messa di Natale in una grotta in mezzo al bosco, con mangiatoia, asino e bue, a ricordo della grotta della nascita che aveva da poco veduto in Terra Santa. Si narra che quella notte in molti ebbero la visione di un Bambino dormiente tra le braccia di san Francesco, che lo svegliava con i suoi baci.

Due sono i tipi fondamentali di presepe: quello contemplativo che si concentra sul gruppo nella grotta e quello partecipativo, dove i numerosi personaggi sottolineano la partecipazione di tutti gli uomini, rappresentati nella varietà di condizioni e opere.

Articolo ideato, studiato e prodotto esclusivamente in Italia da un'azienda leader a livello mondiale nella produzione, realizzazione e commercializzazione di articoli religiosi da oltre 40 anni, che si distingue per la cura nei dettagli e la qualità dei materiali e delle lavorazioni.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Medaglia Maria che scioglie i nodi tonda in argento 925 e porcellana"
Editore: F&A
Autore:
Pagine:
Ean: 8020052305702
Prezzo: € 22.89

Descrizione:

La medaglietta è in porcellana con stampata una immagine rappresentante Madonna che scioglie i nodi.

Il bordo in argento 925 incornicia il tutto.

Il diametro è di cm 1,8.

Il peso è di 1,5 gr.

Il prodotto è totalmente made in Italy.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Foglio adesivo fluorescente "Angeli e stelle" - dimensioni 12x17 cm"
Editore: Egim
Autore:
Pagine:
Ean: 2483599004990
Prezzo: € 1.05

Descrizione:

Foglio fluorescente con otto adesivi costituiti da angioletti che si affacciano da una stella. Gli angioletti, il cui capo è circondato da una sottile aureola, sembrano vegliare dall'alto coloro che gli sono stati affidati.

L'angelo custode è una figura ricorrente a partire dall’Antico Testamento in cui funge da protettore del popolo, e quindi di ciascun essere umano. Secondo i testi sacri, l’angelo è un intermediario tra l’uomo e Dio, un messaggero divino che deve distinguersi sia dalla Trinità sia dall’uomo, motivo per cui la sua entità eterea viene ben rappresentata dalle ali.

Nel calendario liturgico cattolico l’angelo custode si festeggia il 2 ottobre.

Idea regalo simpatica e divertente che piacerà ai bambini.

Articolo ideato e prodotto in Italia da un’azienda milanese leader nella realizzazione di articoli religiosi dal 1914, rinomata a livello mondiale per la qualità dei materiali e la cura nei dettagli e nella lavorazione.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Foglio adesivo fluorescente "Madonna col Bambino" - dimensioni 12x17 cm"
Editore: Egim
Autore:
Pagine:
Ean: 8018859019816
Prezzo: € 1.05

Descrizione:

Foglio fluorescente con otto adesivi raffiguranti una dolce Maria che tiene teneramente stretto a se Gesù.
Il tratto fumettistico e infantile del disegno susciterà sicuramente immediata simpatia nei bambini a cui l'articolo è destinato, inducendoli ad immedesimarsi in questa dolce immagine e a sentire Maria come una mamma a cui rivolgersi con affetto chiedendole ogni giorno aiuto e protezione.

La Madonna col Bambino è un soggetto tipico dell'arte sacra cristiana e raffigura la Vergine con Gesù bambino in braccio. Nella tradizione bizantina la Madonna rappresentava simbolicamente la Chiesa e Gesù il suo fondatore.
La tradizione pittorica italiana del Trecento rende meno evidente il simbolismo voluto dai bizantini e ritrae realisticamente madre e figlio abbracciati teneramente, immagine in cui i fedeli possono identificarsi con più facilità.

Idea regalo simpatica e divertente che piacerà sicuramente ai bambini.

Articolo ideato e prodotto in Italia da un’azienda milanese leader nella realizzazione di articoli religiosi dal 1914, rinomata a livello mondiale per la qualità dei materiali e la cura nei dettagli e nella lavorazione.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Card "San Michele" con preghiera e medaglia - (10 pezzi)"
Editore: Egim
Autore:
Pagine:
Ean: 8018859027620
Prezzo: € 9.80

Descrizione:

Graziosa card in polimero con medaglietta raffigurante San Michele.

Il cartoncino è incapsulato con film pvc, la medaglietta è realizzata in zama mediante pressofusione.

Sulla parte frontale una cornice color sabbia racchiude l'immagine classica del santo, mentre sul retro è possibile leggere la Preghiera a San Michele Arcangelo in pigmento blu su sfondo bianco.

San Michele è rappresentato come un guerriero a difesa della fede in Dio, così come lo descrivono i passi dell'Apocalisse.

Ha delle splendide e luminose ali dorate, nella mano destra cinge una spada con cui sconfigge il demonio, a cui sta calpestando la testa con il piede sinistro. È il comandante delle milizie celesti contro le orde di angeli caduti capitanati da Lucifero. Nella mano sinistra tiene una bilancia con cui, la tradizione narra, pesa le anime.

Il nome Michele deriva dall'espressione “Mi-ka-El”, che significa "chi è come Dio?".

L'immagine a rilievo proposta sul fronte della medaglietta a fianco della scritta "St. Michael" è quella classica del santo che schiaccia la testa del demonio. Sul retro della medaglia la scritta "Ora Pro Nobis" accompagna due mani giunte in preghiera rappresentate a rilievo.

Articolo ideato e prodotto in Italia da un’azienda milanese leader nella realizzazione di articoli religiosi dal 1914, rinomata a livello mondiale per la qualità dei materiali e la cura nei dettagli e nella lavorazione.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Statuetta in legno d'ulivo con base "San Michele Arcangelo" - altezza 13 cm"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 8027846193644
Prezzo: € 75.90

Descrizione:

Graziosa statua in legno d'ulivo rappresentante San Michele Arcangelo in piedi su una base ottagonale.
Le venature naturali del legno creano un gioco di luci ed ombre che conferiscono profondità e realismo al soggetto rappresentato, rendendo pregiato e ricercato questo articolo.

In questa rappresentazione, San Michele brandisce uno scudo al posto di tenere in mano la bilancia.

L'articolo si presenta confezionato in una scatola protettiva.

San Michele è rappresentato come un guerriero a difesa della fede in Dio, così come lo descrivono i passi dell'Apocalisse. Viene solitamente rappresentato con delle splendide ali luminose. Nella mano destra cinge una spada con cui sconfigge il demonio, a cui sta calpestando la testa con il piede sinistro.
È il comandante delle milizie celesti contro le orde di angeli caduti capitanati da Lucifero.
Spesso nella mano sinistra tiene una bilancia con cui, la tradizione narra, pesa le anime. Il nome Michele deriva dall'espressione “Mi-ka-El”, che significa "chi è come Dio?".



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Immagine Gesù bambino (10 pezzi)"
Editore: Fars
Autore:
Pagine:
Ean: 8058400005349
Prezzo: € 2.40

Descrizione:

Immagine sacra da collezione di Gesù bambino contornata da decorazioni dorate. Sul retro c'è la preghiera "Inno a Gesù bambino".



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Card San Pellegrino in PVC - 5,5 x 8,5 cm - italiano"
Editore: F&A
Autore:
Pagine:
Ean: 8020052358326
Prezzo: € 1.44

Descrizione:

Questa immagine plastificata rappresenta San Pellegrino ed è impreziosita da una medaglia in resina a colori che ha attorno una cornice in argento a caldo.

La misura di questa card è di cm 5,5x8,5.

Materiale: pvc

Realizzato in Italia



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Statua sacra in legno colorato "Sant'Antonio di Padova" - altezza 60 cm"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480525014474
Prezzo: € 1127.00

Descrizione:

Bellissima statua in legno colorato alta 60 cm e raffigurante Sant'Antonio di Padova.
La statua è dipinta a mano e la resa delicata dei colori contribuisce a dare valore al legno di fabbricazione, di cui sono ben visibili le venature.

In questa rappresentazione, Sant'Antonio e il Bambinello guardano entrambi nella stessa direzione con fare contemplativo.
Gesù tiene tra le mani un uovo azzurro, simbolo della Risurrezione.

Il santo indossa il canonico saio francescano con cappuccio, cinto in vita da un cordiglio che presenta tre nodi e che ha appesa la corona dei sette gaudi sul fianco sinistro. Il giglio rappresenta la purezza del santo e la lotta contro il male, mentre la presenza di Gesù Bambino ricorda la visione che Antonio ebbe a Camposampiero, oltre al suo attaccamento all'umanità del Cristo e all'intimità con Dio.
Il libro simboleggia la sua scienza, la sua dottrina, la sua predicazione e il suo insegnamento sempre ispirato al Libro per eccellenza, la Bibbia.

Fernando di Buglione nasce a Lisbona. A 15 anni è novizio nel monastero di San Vincenzo, tra i Canonici Regolari di Sant'Agostino. Nel 1219, a 24 anni, viene ordinato prete. Nel 1220 giungono a Coimbra i corpi di cinque frati francescani decapitati in Marocco, dove si erano recati a predicare per ordine di Francesco d'Assisi. Ottenuto il permesso dal provinciale francescano di Spagna e dal priore agostiniano, Fernando entra nel romitorio dei Minori mutando il nome in Antonio. Invitato al Capitolo generale di Assisi, arriva con altri francescani a Santa Maria degli Angeli dove ha modo di ascoltare Francesco, ma non di conoscerlo personalmente. Per circa un anno e mezzo vive nell'eremo di Montepaolo. Su mandato dello stesso Francesco, inizierà poi a predicare in Romagna e poi nell'Italia settentrionale e in Francia. Nel 1227 diventa provinciale dell'Italia settentrionale proseguendo nell'opera di predicazione. Il 13 giugno 1231 si trova a Camposampiero e, sentondosi male, chiede di rientrare a Padova, dove vuole morire: spirerà nel convento dell'Arcella.

Il suo culto è tra i più diffusi nella fede cattolica e la sua festività cade il 13 giugno.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Statua sacra in legno naturale "Sant'Antonio di Padova" con Bambinello benedicente - altezza 30 cm"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480525004161
Prezzo: € 164.50

Descrizione:

Elegante statua in legno naturale alta 30 cm e raffigurante il Santo di Padova.

In questa rappresentazione, il Bambinello tiene la mano sinistra alzata in segno di benedizione. Sant'Antonio trattiene il Bambinello dal piede sinistro nell'intento di proteggerlo.

Il santo indossa il canonico saio francescano con cappuccio, cinto in vita da un cordiglio che presenta tre nodi e che ha appesa la corona dei sette gaudi sul fianco sinistro. Il giglio rappresenta la purezza del santo e la lotta contro il male, mentre la presenza di Gesù Bambino ricorda la visione che Antonio ebbe a Camposampiero, oltre al suo attaccamento all'umanità del Cristo e all'intimità con Dio.
Il libro simboleggia la sua scienza, la sua dottrina, la sua predicazione e il suo insegnamento sempre ispirato al Libro per eccellenza, la Bibbia.

Fernando di Buglione nasce a Lisbona. A 15 anni è novizio nel monastero di San Vincenzo, tra i Canonici Regolari di Sant'Agostino. Nel 1219, a 24 anni, viene ordinato prete. Nel 1220 giungono a Coimbra i corpi di cinque frati francescani decapitati in Marocco, dove si erano recati a predicare per ordine di Francesco d'Assisi. Ottenuto il permesso dal provinciale francescano di Spagna e dal priore agostiniano, Fernando entra nel romitorio dei Minori mutando il nome in Antonio. Invitato al Capitolo generale di Assisi, arriva con altri francescani a Santa Maria degli Angeli dove ha modo di ascoltare Francesco, ma non di conoscerlo personalmente. Per circa un anno e mezzo vive nell'eremo di Montepaolo. Su mandato dello stesso Francesco, inizierà poi a predicare in Romagna e poi nell'Italia settentrionale e in Francia. Nel 1227 diventa provinciale dell'Italia settentrionale proseguendo nell'opera di predicazione. Il 13 giugno 1231 si trova a Camposampiero e, sentondosi male, chiede di rientrare a Padova, dove vuole morire: spirerà nel convento dell'Arcella.

Il suo culto è tra i più diffusi nella fede cattolica e la sua festività cade il 13 giugno.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Statua sacra in legno naturale "Sant'Antonio di Padova" - altezza 30 cm"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480525004994
Prezzo: € 164.50

Descrizione:

Bellissima statua in legno naturale alta 30 cm e raffigurante Sant'Antonio di Padova.

In questa rappresentazione, Sant'Antonio guarda il Bambinello con fare protettivo. Gesù tocca il mento del Santo con la dolcezza che solo un fanciullo sa trasmettere.

Il santo indossa il canonico saio francescano con cappuccio, cinto in vita da un cordiglio che presenta tre nodi e che ha appesa la corona dei sette gaudi sul fianco sinistro. Il giglio rappresenta la purezza del santo e la lotta contro il male, mentre la presenza di Gesù Bambino ricorda la visione che Antonio ebbe a Camposampiero, oltre al suo attaccamento all'umanità del Cristo e all'intimità con Dio.
Il libro simboleggia la sua scienza, la sua dottrina, la sua predicazione e il suo insegnamento sempre ispirato al Libro per eccellenza, la Bibbia.

Fernando di Buglione nasce a Lisbona. A 15 anni è novizio nel monastero di San Vincenzo, tra i Canonici Regolari di Sant'Agostino. Nel 1219, a 24 anni, viene ordinato prete. Nel 1220 giungono a Coimbra i corpi di cinque frati francescani decapitati in Marocco, dove si erano recati a predicare per ordine di Francesco d'Assisi. Ottenuto il permesso dal provinciale francescano di Spagna e dal priore agostiniano, Fernando entra nel romitorio dei Minori mutando il nome in Antonio. Invitato al Capitolo generale di Assisi, arriva con altri francescani a Santa Maria degli Angeli dove ha modo di ascoltare Francesco, ma non di conoscerlo personalmente. Per circa un anno e mezzo vive nell'eremo di Montepaolo. Su mandato dello stesso Francesco, inizierà poi a predicare in Romagna e poi nell'Italia settentrionale e in Francia. Nel 1227 diventa provinciale dell'Italia settentrionale proseguendo nell'opera di predicazione. Il 13 giugno 1231 si trova a Camposampiero e, sentondosi male, chiede di rientrare a Padova, dove vuole morire: spirerà nel convento dell'Arcella.

Il suo culto è tra i più diffusi nella fede cattolica e la sua festività cade il 13 giugno.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Statua sacra in resina bianca "Sant'Antonio di Padova" - altezza 50 cm"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480525007551
Prezzo: € 127.70

Descrizione:

Statua alta 50 cm realizzata in resina bianca e raffigurante il Santo di Padova.
La finitura in resina bianca rende la statua molto elegante e l'occhio non manca di apprezzare i molti dettagli della lavorazione, dal chiaroscuro del panneggio, all'aspetto dei volti alla resa dei movimenti di Sant'Antonio e del Bambinello.

Il santo poggia su una base ed è raffigurato con i simboli classici che lo rappresentano: il giglio, la Bibbia e il Bambinello.

Il santo indossa il canonico saio francescano con cappuccio, cinto in vita da un cordiglio che presenta tre nodi e che ha appesa la corona dei sette gaudi sul fianco sinistro. Il giglio rappresenta la purezza del santo e la lotta contro il male, mentre la presenza di Gesù Bambino ricorda la visione che Antonio ebbe a Camposampiero, oltre al suo attaccamento all'umanità del Cristo e all'intimità con Dio.
Il libro simboleggia la sua scienza, la sua dottrina, la sua predicazione e il suo insegnamento sempre ispirato al Libro per eccellenza, la Bibbia.

Fernando di Buglione nasce a Lisbona. A 15 anni è novizio nel monastero di San Vincenzo, tra i Canonici Regolari di Sant'Agostino. Nel 1219, a 24 anni, viene ordinato prete. Nel 1220 giungono a Coimbra i corpi di cinque frati francescani decapitati in Marocco, dove si erano recati a predicare per ordine di Francesco d'Assisi. Ottenuto il permesso dal provinciale francescano di Spagna e dal priore agostiniano, Fernando entra nel romitorio dei Minori mutando il nome in Antonio. Invitato al Capitolo generale di Assisi, arriva con altri francescani a Santa Maria degli Angeli dove ha modo di ascoltare Francesco, ma non di conoscerlo personalmente. Per circa un anno e mezzo vive nell'eremo di Montepaolo. Su mandato dello stesso Francesco, inizierà poi a predicare in Romagna e poi nell'Italia settentrionale e in Francia. Nel 1227 diventa provinciale dell'Italia settentrionale proseguendo nell'opera di predicazione. Il 13 giugno 1231 si trova a Camposampiero e, sentondosi male, chiede di rientrare a Padova, dove vuole morire: spirerà nel convento dell'Arcella.

Il suo culto è tra i più diffusi nella fede cattolica e la sua festività cade il 13 giugno.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Statua sacra processionale "Sant'Antonio di Padova" - altezza 150 cm"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480525008534
Prezzo: € 8694.00

Descrizione:

Statua sacra da processione e da altare realizzata in legno dipinto a mano raffigurante il Santo di Padova.

Si tratta della rappresentazione classica del Santo, con il Bambinello benedicente tra le braccia e lo sguardo amorevole assorto e meditativo.
Il Santo poggia i piedi su un basamento quadrato. 
La stesura del colore lascia intravedere le venature del legno.

Il santo indossa il canonico saio francescano con cappuccio, cinto in vita da un cordiglio che presenta tre nodi e che ha appesa la corona dei sette gaudi sul fianco sinistro. Il giglio rappresenta la purezza del santo e la lotta contro il male, mentre la presenza di Gesù Bambino ricorda la visione che Antonio ebbe a Camposampiero, oltre al suo attaccamento all'umanità del Cristo e all'intimità con Dio.
Il libro simboleggia la sua scienza, la sua dottrina, la sua predicazione e il suo insegnamento sempre ispirato al Libro per eccellenza, la Bibbia.

Fernando di Buglione nasce a Lisbona. A 15 anni è novizio nel monastero di San Vincenzo, tra i Canonici Regolari di Sant'Agostino. Nel 1219, a 24 anni, viene ordinato prete. Nel 1220 giungono a Coimbra i corpi di cinque frati francescani decapitati in Marocco, dove si erano recati a predicare per ordine di Francesco d'Assisi. Ottenuto il permesso dal provinciale francescano di Spagna e dal priore agostiniano, Fernando entra nel romitorio dei Minori mutando il nome in Antonio. Invitato al Capitolo generale di Assisi, arriva con altri francescani a Santa Maria degli Angeli dove ha modo di ascoltare Francesco, ma non di conoscerlo personalmente. Per circa un anno e mezzo vive nell'eremo di Montepaolo. Su mandato dello stesso Francesco, inizierà poi a predicare in Romagna e poi nell'Italia settentrionale e in Francia. Nel 1227 diventa provinciale dell'Italia settentrionale proseguendo nell'opera di predicazione. Il 13 giugno 1231 si trova a Camposampiero e, sentondosi male, chiede di rientrare a Padova, dove vuole morire: spirerà nel convento dell'Arcella.

Il suo culto è tra i più diffusi nella fede cattolica e la sua festività cade il 13 giugno.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Statua sacra in legno di tiglio patinato "Sant'Antonio di Padova" - altezza 80 cm"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480525014849
Prezzo: € 2990.00

Descrizione:

Questa statua alta 80 cm raffigura il Santo di Padova ed è realizzata in legno di tiglio patinato.
Molto elegante il gioco di luci ed ombre creato dal panneggio della veste di Sant'Antonio, rappresentato nella posa classica che lo vede con il Bambinello tra le braccia.

Il santo indossa il canonico saio francescano con cappuccio, cinto in vita da un cordiglio che presenta tre nodi e che ha appesa la corona dei sette gaudi sul fianco sinistro. Il giglio rappresenta la purezza del santo e la lotta contro il male, mentre la presenza di Gesù Bambino ricorda la visione che Antonio ebbe a Camposampiero, oltre al suo attaccamento all'umanità del Cristo e all'intimità con Dio.
Il libro simboleggia la sua scienza, la sua dottrina, la sua predicazione e il suo insegnamento sempre ispirato al Libro per eccellenza, la Bibbia.

Fernando di Buglione nasce a Lisbona. A 15 anni è novizio nel monastero di San Vincenzo, tra i Canonici Regolari di Sant'Agostino. Nel 1219, a 24 anni, viene ordinato prete. Nel 1220 giungono a Coimbra i corpi di cinque frati francescani decapitati in Marocco, dove si erano recati a predicare per ordine di Francesco d'Assisi. Ottenuto il permesso dal provinciale francescano di Spagna e dal priore agostiniano, Fernando entra nel romitorio dei Minori mutando il nome in Antonio. Invitato al Capitolo generale di Assisi, arriva con altri francescani a Santa Maria degli Angeli dove ha modo di ascoltare Francesco, ma non di conoscerlo personalmente. Per circa un anno e mezzo vive nell'eremo di Montepaolo. Su mandato dello stesso Francesco, inizierà poi a predicare in Romagna e poi nell'Italia settentrionale e in Francia. Nel 1227 diventa provinciale dell'Italia settentrionale proseguendo nell'opera di predicazione. Il 13 giugno 1231 si trova a Camposampiero e, sentondosi male, chiede di rientrare a Padova, dove vuole morire: spirerà nel convento dell'Arcella.

Il suo culto è tra i più diffusi nella fede cattolica e la sua festività cade il 13 giugno.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Portachiavi Maria che scioglie i nodi in legno ulivo con immagine serigrafata - 4 cm"
Editore: F&A
Autore:
Pagine:
Ean: 8020052448799
Prezzo: € 3.39

Descrizione:

Il portachiave è costituito da un medaglione tondo in ulivo con l'immagine serigrafata di Maria che scioglie i nodi.

La misura del medaglione è di cm 4.

Il prodotto si presenta con un gancio portachiave in metallo nichelato.

Tutto totalmente made in Italy

 



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Card "Vergine di Guadalupe" con preghiera e medaglia - (10 pezzi)"
Editore: Egim
Autore:
Pagine:
Ean: 8018859027767
Prezzo: € 9.80

Descrizione:

Graziosa card in polimero con medaglietta raffigurante la Vergine di Guadalupe.

Il cartoncino è incapsulato con film pvc, la medaglietta è realizzata in zama mediante pressofusione.

Sulla parte frontale una cornice color sabbia racchiude l'immagine della Madonna trasmessa secondo i canoni, mentre sul retro è possibile leggere la Preghiera alla Vergine di Guadalupe in pigmento blu su sfondo bianco.

L’immagine è quella di una Madonna dal volto nobile e dall’incarnato scuro. Le mani sono giunte in preghiera, la veste rosa è arricchita da fiori e il manto verde coperto di stelle dorate le cinge il capo e scende fino a terra, dove si trova una luna a falce. Sotto la luna un angelo con i colori della bandiera messicana sorregge la Madonna. Sullo sfondo risplendono cento piccoli raggi solari nei toni dell’arancione.

L'immagine a rilievo proposta sul fronte della medaglietta a fianco della scritta in spagnolo "Nostra Signora di Guadalupe" è quella canonica della Vergine. Sul retro della medaglia la scritta "Ora Pro Nobis" accompagna due mani giunte in preghiera rappresentate a rilievo.

L’icona non è di origine umana: non si tratta di un dipinto, di un disegno o di un prodotto umano, ecco perché i fedeli di tutto il mondo la venerano e si interrogano sulla sua origine, demandando alla scienza delle spiegazioni.

Nostra Signora di Guadalupe è l'appellativo con cui la Chiesa cattolica venera Maria in seguito all'apparizione del 9 dicembre 1531 a Juan Diego sulla collina di Tepeyac, in Messico. Si narra che l’indio avesse raccolto dei fiori di Castiglia nel suo mantello e che li volesse portare al vescovo come segno tangibile delle sue apparizioni: nel momento in cui Juan Diego aprì il manto, sul tessuto comparve impressa l’immagine della Madonna, lasciando tutti i presenti senza parole.

Articolo ideato e prodotto in Italia da un’azienda milanese leader nella realizzazione di articoli religiosi dal 1914, rinomata a livello mondiale per la qualità dei materiali e la cura nei dettagli e nella lavorazione.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Statua di Maria che scioglie i nodi da 30 cm"
Editore: F&A
Autore:
Pagine:
Ean: 8020052336737
Prezzo: € 48.56

Descrizione:

Statua di Maria che scioglie i nodi di altezza 30 cm realizzata in resina e dipinta a mano con massima cura ai dettagli.

Il prodotto verrà consegnato in una confezione regalo contenente un segnalibro sulla quale è riportata la preghiera a Maria che scioglie i nodi. Sulla parte frontale della confezione è riportata la preghiera alla Madonna, sul retro è riportata la storia della venerazione.

La storia e le preghiere sono riportate in lingua italiana, spagnola, francese e inglese.

La ricorrenza della festività è il 28 settembre.

Ideale come regalo. 



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Card "San Francesco" con preghiera e medaglia - (10 pezzi)"
Editore: Egim
Autore:
Pagine:
Ean: 8018859027699
Prezzo: € 9.80

Descrizione:

Graziosa card in polimero con medaglietta raffigurante San Francesco d'Assisi.

Il cartoncino è incapsulato con film pvc, la medaglietta è realizzata in zama mediante pressofusione.

Sulla parte frontale una cornice color sabbia racchiude l'immagine del santo, mentre sul retro è possibile leggere la Preghiera semplice in pigmento blu su sfondo bianco.

Nell'immagine, il santo indossa dei sandali e il canonico saio francescano con cappuccio marrone cinto in vita da un cordiglio dorato, che sulla parte destra ha allacciata la corona dei sette gaudi, in segno di devozione a Maria. San Francesco è avvicinato da una colomba e circondato da alcune rondini che volano alte, mentre ai piedi è circondato da alcune rose e sullo sfondo è visibile la Basilica. Il capo è circonfuso da un nimbo di luce che cattura l'attenzione e mette in luce il volto del santo, lasciando il resto del paesaggio in penombra.

L'immagine a rilievo proposta sul fronte della medaglietta sotto la scritta "St. Francis" è quella classica del santo che tiene tra le mani la Bibbia e la croce. Sul retro della medaglia la scritta "Ora Pro Nobis" accompagna due mani giunte in preghiera rappresentate a rilievo.

Leggenda vuole che, durante il viaggio a Bevagna con altri frati, San Francesco si fermò in un campo per predicare agli uccelli e gli animali si riunirono attorno a lui ascoltando le sue parole.

Secondo una tradizione che risale alla fine del Duecento, nel roseto vicino alla Porziuncola una notte San Francesco si dimenò per vincere le tentazioni: i rovi, a contatto col corpo del santo, si sono trasformati in rose senza spine. Nasce qui la Rosa Canina Assisiensis.

Articolo ideato e prodotto in Italia da un’azienda milanese leader nella realizzazione di articoli religiosi dal 1914, rinomata a livello mondiale per la qualità dei materiali e la cura nei dettagli e nella lavorazione.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Card "San Cristoforo" con preghiera e medaglia - (10 pezzi)"
Editore: Egim
Autore:
Pagine:
Ean: 8018859027682
Prezzo: € 9.80

Descrizione:

Graziosa card in polimero con medaglietta raffigurante San Cristoforo.

Il cartoncino è incapsulato con film pvc, la medaglietta è realizzata in zama mediante pressofusione.

Sulla parte frontale una cornice color sabbia racchiude l'immagine del santo, mentre sul retro è possibile leggere la Preghiera dell'automobilista in pigmento blu su sfondo bianco.

L’iconografia canonica rappresenta San Cristoforo tra le acque mentre porta Gesù sulla spalla sinistra e mentre tiene saldo nella mano destra un bastone in legno di palma. I colori delle vesti di San Cristoforo sono simbolici: il rosso esprime la regalità della natura divina di Gesù, il blu la sua trascendenza divina. La muscolatura accentuata delle gambe del santo e la necessità di ricorrere ad un sostegno quale è il bastone fanno intendere la difficoltà ed il peso del compito assegnato a Cristoforo: sulle spalle sta tenendo, di fatto, l’umanità intera. Il Bambinello indossa una veste bianca, simbolo di purezza, e porta nella mano sinistra un uovo azzurro, simbolo della Risurrezione. Anche la scelta del legno di palma è legato alla simbolistica della Risurrezione.

L'immagine a rilievo proposta sul fronte della medaglietta a fianco della scritta "St. Cristopher" è quella classica di San Cristoforo. Sul retro della medaglia la scritta "Ora Pro Nobis" accompagna due mani giunte in preghiera rappresentate a rilievo.

San Cristoforo martire è stato uno dei santi più venerati durante il Medioevo, soprattutto dai pellegrini e dai viandanti. La diffusione della sua figura come santo ausiliatore è dovuta a Jacopo da Varagine nel XIII secolo. Secondo l’autore, Cristoforo venne educato alla carità e per mettere in pratica questa virtù il santo decise di abitare in riva ad un fiume, per aiutare le persone a passare da una sponda all’altra. Aiutò anche il Bambinello ad attraversare il corso d’acqua portandoselo a spalle: qui starebbe il significato del nome Cristoforo, ovvero ‘portatore di Cristo.

La festa di Cristoforo varia tra Occidente - il 25 luglio - e Oriente - il 9 maggio.

Articolo ideato e prodotto in Italia da un’azienda milanese leader nella realizzazione di articoli religiosi dal 1914, rinomata a livello mondiale per la qualità dei materiali e la cura nei dettagli e nella lavorazione.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Libretto con rosario Papa Paolo VI - italiano"
Editore: F&A
Autore:
Pagine:
Ean: 8020052349843
Prezzo: € 7.88

Descrizione:

Il libretto si presenta con una copertina in plastica trasparente  e nell'interno vi è un piccolo rosario con i grani tipo perlina del diamero di mm 4.

Nell'interno troviamo la spiegazione di come recitare il Santo Rosario.

La misura è di cm 9,5 x14

Il peso è di grammi 0,50

Tutto totalmente made in Italy.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Statua in legno dipinta a mano "Madonna di Fatima" - altezza 23 cm"
Editore: Salcher Werner
Autore:
Pagine:
Ean: 2483599016887
Prezzo: € 121.00

Descrizione:

Raffinata ed elegante statua di medie dimensioni raffigurante la Madonna di Fatima. I piedi scalzi della Vergine poggiano su una nuvoletta che, a sua volta, è adagiata su una base che reca la scritta in colore oro "Fatima". La veste e il velo della Madonna sono bianchi, bordati d'oro. Il velo, che scende fino ai piedi, è impreziosito da ricami dorati che donano luminosità e regalità al drappeggio. Il rosario al collo della Vergine, un'unica stella posta in fondo alla veste e le mani giunte in preghiera completano i simboli attribuiti alla Madonna di Fatima dall'iconografia classica. La sapiente stesura del colore rende le pieghe della veste estremamente realistiche, così come lo sguardo rivolto verso l'osservatore trasmette tutta la sua tenerezza.

Nostra Signora di Fatima è uno degli appellativi con cui la Chiesa cattolica venera Maria in seguito alle apparizioni iniziate il 13 maggio 1917 che ebbero come protagonisti tre pastorelli portoghesi, Lucia dos Santos, Jacinta Marto e Francisco Marto. Nel 1930 la Chiesa cattolica proclamò il carattere soprannaturale delle apparizioni e ne autorizzò il culto.
Soltanto nel 2000 la Chiesa ha autorizzato la diffusione del terzo ed ultimo segreto di Fatima, un messaggio rivelato dalla Madonna ai bambini durante le apparizioni. Secondo la dottrina cattolica i segreti appartengono alle rivelazioni private e fanno parte di un unico messaggio diviso in tre momenti differenti.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU