Articoli religiosi

Varie - Santi E Patroni



Titolo: "Foglio adesivo fluorescente "Angeli in preghiera" - dimensioni 12x17 cm"
Editore: Egim
Autore:
Pagine:
Ean: 2483599004983
Prezzo: € 1.05

Descrizione:

Foglio fluorescente con otto adesivi costituiti da angioletti ritti in piedi con le mani giunte in atteggiamento di preghiera e contemplazione.
Il tratto fumettistico e infantile del disegno susciterà sicuramente immediata simpatia nei bambini a cui l'articolo è destinato, inducendoli magari ad imitare il gesto prima in modo giocoso, poi sempre più consapevole.

Idea regalo simpatica e divertente che piacerà sicuramente ai bambini.

Articolo ideato e prodotto in Italia da un’azienda milanese leader nella realizzazione di articoli religiosi dal 1914, rinomata a livello mondiale per la qualità dei materiali e la cura nei dettagli e nella lavorazione.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Statua in resina colorata "Immacolata" - altezza 20 cm"
Editore: Fars
Autore:
Pagine:
Ean: 8058400001099
Prezzo: € 11.90

Descrizione:

Graziosa statua di medie dimensioni in resina colorata rappresentante l'Immacolata.

L'Immacolata Concezione è un dogma cattolico, proclamato da papa Pio IX l'8 dicembre 1854, che sancisce come la Vergine Maria sia stata preservata immune dal peccato originale fin dal primo istante del suo concepimento; tale dogma non va confuso con il concepimento verginale di Gesù da parte di Maria. La Chiesa cattolica celebra la solennità dell'Immacolata Concezione della Beata Vergine Maria l'8 dicembre. Nella devozione cattolica l'Immacolata è collegata con le apparizioni di Lourdes (1858) e iconograficamente con le precedenti apparizioni di Rue du Bac a Parigi (1830).
Il tema pittorico dell’Immacolata trova nascita nell’Italia meridionale e particolare diffusione in Spagna. Siamo alla fine del Quattrocento.
Ecco l'iconologia attribuita all'Immacolata: 'Signora nel fiore' della sua età, una donna molto giovane con tonaca bianca e manto blu; 'vestita di sole', un sole ovale ocra e bianco, che circondi tutta l’immagine, unito dolcemente con il cielo; una 'corona di stelle', dodici stelle simboliche; serafini e angeli; la presenza di un dragone o di un serpente la cui testa è schiacciata dalla Madonna. Tali segni rappresentativi sono tratti dal libro dell'Apocalisse di san Giovanni apostolo della Bibbia.

La statua viene spedita imballata in uno strato di polistirolo e confezionata in una scatola con coperchio. 
Ciascuna facciata delle scatola è impreziosita dal dettaglio grafico di fiori colorati. 
L'immagine della statuetta compare intera sul retro della confezione e di profilo sul davanti.

 

Articolo ideato, studiato e prodotto esclusivamente in Italia da un'azienda leader a livello mondiale nella produzione, realizzazione e commercializzazione di articoli religiosi da oltre 40 anni, che si distingue per la cura nei dettagli e la qualità dei materiali e delle lavorazioni.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Arazzo sacro "Sant'Antonio con Gesù Bambino" - dimensioni 40x32 cm"
Editore: M&T
Autore:
Pagine:
Ean: 2483599004365
Prezzo: € 12.60

Descrizione:

Arazzo rettangolare di dimensioni medio-piccole (40x32 cm), totalmente ideato e prodotto in Italia con filati di alta qualità lavorati con telaio Jacquard.

La lavorazione di questo arazzo lo rende un pregiato articolo d'arredamento artistico per la casa e un dono raffinato per i devoti a Sant'Antonio di Padova.

Composizione
53% viscosa, 41% cotone, 4% poliestere, 2% nylon

Il telaio Jacquard è un particolare telaio che tramite l'aggiunta di un macchinario permette la movimentazione automatica dei singoli fili di ordito. Questo tipo di lavorazione consente di ottenere tessuti dai disegni complessi e ricchi di colori.

Il santo indossa il canonico saio francescano con cappuccio, cinto in vita da un cordiglio che presenta tre nodi e che ha appesa la corona dei sette gaudi sul fianco sinistro. Il giglio rappresenta la purezza del santo e la lotta contro il male, mentre la presenza di Gesù Bambino ricorda la visione che Antonio ebbe a Camposampiero, oltre al suo attaccamento all'umanità del Cristo e all'intimità con Dio.
Il libro simboleggia la sua scienza, la sua dottrina, la sua predicazione e il suo insegnamento sempre ispirato al Libro per eccellenza, la Bibbia.

Fernando di Buglione nasce a Lisbona. A 15 anni è novizio nel monastero di San Vincenzo, tra i Canonici Regolari di Sant'Agostino. Nel 1219, a 24 anni, viene ordinato prete. Nel 1220 giungono a Coimbra i corpi di cinque frati francescani decapitati in Marocco, dove si erano recati a predicare per ordine di Francesco d'Assisi. Ottenuto il permesso dal provinciale francescano di Spagna e dal priore agostiniano, Fernando entra nel romitorio dei Minori mutando il nome in Antonio. Invitato al Capitolo generale di Assisi, arriva con altri francescani a Santa Maria degli Angeli dove ha modo di ascoltare Francesco, ma non di conoscerlo personalmente. Per circa un anno e mezzo vive nell'eremo di Montepaolo. Su mandato dello stesso Francesco, inizierà poi a predicare in Romagna e poi nell'Italia settentrionale e in Francia. Nel 1227 diventa provinciale dell'Italia settentrionale proseguendo nell'opera di predicazione. Il 13 giugno 1231 si trova a Camposampiero e, sentondosi male, chiede di rientrare a Padova, dove vuole morire: spirerà nel convento dell'Arcella.

Il suo culto è tra i più diffusi nella fede cattolica e la sua festività cade il 13 giugno.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Card "Madonna di Medjugorje" con preghiera e medaglia - (10 pezzi)"
Editore: Egim
Autore:
Pagine:
Ean: 8018859027668
Prezzo: € 9.80

Descrizione:

Graziosa card in polimero con medaglietta raffigurante la Madonna di Medjugorje.

Il cartoncino è incapsulato con film pvc, la medaglietta è realizzata in zama mediante pressofusione.

Sulla parte frontale una cornice color sabbia racchiude l'immagine della Madonna, mentre sul retro è possibile leggere la Preghiera alla Vergine Maria in pigmento blu su sfondo bianco.

L'immagine più diffusa per la devozione alla Madonna di Medjugorje vede Maria vestita con una tunica rosa ed un manto blu, mentre un velo bianco le cinge il capo. La testa è leggermente inclinata, il volto è sereno e malinconico al tempo stesso, lo sguardo verso il basso è carico di amore e tristezza, l'incarnato pallido è etereo. Lo sfondo è azzurro cielo.

L'immagine a rilievo proposta sul fronte della medaglietta è quella classica di Maria. Sul retro della medaglia la scritta "Ora Pro Nobis" accompagna due mani giunte in preghiera rappresentate a rilievo.

Le apparizioni di Medjugorje sono iniziate il 24 giugno 1981nell’omonima cittadina dell'attuale Bosnia-Erzegovina.

Articolo ideato e prodotto in Italia da un’azienda milanese leader nella realizzazione di articoli religiosi dal 1914, rinomata a livello mondiale per la qualità dei materiali e la cura nei dettagli e nella lavorazione.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Quadretto sagomato in rilievo "San Giuseppe custodiscimi" - 7x16 cm"
Editore: Fars
Autore:
Pagine:
Ean: 8058400318159
Prezzo: € 3.80

Descrizione:

Piccola iconcina sagomata in legno (8x6x0,5 cm), dai colori intensi e dai tratti in rilievo, raffigurante San Giuseppe con il bambino in braccio.
L'icona, attaccata ad uno sfondo in cartoncino dai colori naturali, è inserita in una scatolina in cartone decorata, rappresentante una casa sulla roccia.
Sulla sommita della scatolina è applicata un asola dorata che, nel caso lo si desideri, consente di appenderla al muro. Sul retro della scatola è scritta questa invocazione:

"O Dio che affidasti a San Giuseppe
il compito di custodire Maria,
Gesù e tutta la Chiesa
fa' che anch'io sappia uniformarmi
alla Tua volontà con discrezione,
umiltà e silenzio
e con una fedeltà totale
anche quando non comprendo."

Papa Francesco

L'immagine di san Giuseppe con il bambino in braccio evidenzia l'importanza e la dignità del ruolo paterno del Padre putativo di Gesù e di tutti noi, in passato spesso sminuite.
Leone XIII scrive nella sua enciclica Quamquam Pluries: «È certo che la Madre di Dio poggia così in alto, che nulla vi può essere di più sublime; ma poiché tra la beatissima Vergine e Giuseppe fu stretto un nodo coniugale, non c'è dubbio che a quell'altissima dignità, per cui la Madre di Dio sovrasta di gran lunga tutte le creature, egli si avvicinò quanto mai nessun altro. Poiché il matrimonio è la massima società e amicizia, a cui di sua natura va unita la comunione dei beni, ne deriva che, se Dio ha dato come sposo Giuseppe alla Vergine, glielo ha dato non solo a compagno della vita, testimone della verginità e tutore dell'onestà, ma anche perché partecipasse, per mezzo del patto coniugale, all'eccelsa grandezza di lei».

Articolo ideato, studiato e prodotto esclusivamente in Italia da un'azienda leader a livello mondiale nella produzione, realizzazione e commercializzazione di articoli religiosi da oltre 40 anni, che si distingue per la cura nei dettagli e la qualità dei materiali e delle lavorazioni.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Statua in fibra di vetro "Sant'Antonio di Padova" - altezza 60 cm"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480525000552
Prezzo: € 299.00

Descrizione:

Realizzata in fibra di vetro, questa statua di sant'Antonio di Padova è stata dipinta completamente a mano con colore oro, conferendo al tutto un effetto brunito molto nobile ed elegante. L'iconografia è quella della rappresentazione classica. L'aver coniugato assieme tradizione, elementi decorativi e lavoro artigianale, conferisce alla statua un tono solenne e ieratico. 

Antonio di Padova, noto in Portogallo come Antonio da Lisbona (in portoghese António de Lisboa), al secolo Fernando Martins de Bulhões (Lisbona, 15 agosto 1195 – Padova, 13 giugno 1231), è stato un religioso e presbitero portoghese appartenente all'Ordine francescano, proclamato santo da papa Gregorio IX nel 1232 e dichiarato dottore della Chiesa nel 1946.
Entrò a 15 anni in monastero nell'ordine degli agostiniani. Dopo aver visto tornare a Coimbra i cinque corpi dei frati francescani decapitati in Marocco, dove si erano recati a predicare, decise di entrare nell'ordine dei Minori mutando il suo nome in Antonio, per diffondere la fede tra i popoli dell'Africa.
Abile oratore, su indicazione di Francesco predicò molto anche in Romagna, in Italia settentrionale e in Francia, finché non approdò a Padova, dove morì il 13 giugno 1231, all'età di soli 36 anni. Rapidamente canonizzato (in meno di un anno), il suo culto è ancora oggi fra i più diffusi del cattolicesimo.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Statua in legno dipinto a mano "Santo Stefano" - altezza 20 cm"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480525000163
Prezzo: € 230.00

Descrizione:

Statua di santo Stefano, primo martire della chiesa romana. Il santo è rappresentato con gli abiti diaconali, il Vangelo aperto, il giglio in mano e i segni del suo martirio, le pietre, che rimandano alla sua lapidazione.

Realizzata in legno di tiglio, l'opera è stata poi colorata a mano e bordata nella tunica col colore oro per renderla preziosa ed importante. Molto espressiva la posa in cui santo Stefano è stato rappresentato.

Santo Stefano ha il titolo di "protomartire" perché fu il primo ad essere martirizzato per la fede in Cristo.
Viene festeggiato il 26 dicembre, il primo giorno dopo dopo la venuta al mondo di Cristo, proprio perché fu il primo martire.

Si narra negli Atti degli Apostoli che fosse dotato di poteri taumaturgici e che operasse miracoli. Fu condotto davanti al sinedrio con l'accusa di aver bestemmiato Dio, la religione e il Tempio. Si scagliarono su di lui, lo portarono fuori da Gerusalemme e lo lapidarono. Ad assistere al martirio vi era Saulo (il futuro San Paolo). Si narra che nel 475 le sue reliquie furono trovate per una miracolosa rivelazione e poi portate a Venezia, nella chiesa di San Giorgio Maggiore, nel 1110.

Nell'iconografia viene rappresentato nell'atto della lapidazione o con le pietre in mano a memoria del suo martirio.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Statua in legno di tiglio "Cristo risorto" - altezza 20 cm"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480525000071
Prezzo: € 124.20

Descrizione:

Statua in legno di tiglio color naturale che rappresenta Cristo risorto. Longilinea, solenne ed essenziale, la statua si caratterizza per la realizzazione del mantello e del vestito di Cristo, dei quali viene valorizzato il ricco drappeggio.

La risurrezione di Gesù è l'evento centrale della narrazione dei Vangeli e degli altri testi del Nuovo Testamento: secondo questi testi, il terzo giorno dalla sua morte in croce Gesù risorse lasciando il sepolcro vuoto e apparendo inizialmente ad alcune donne e quindi anche ad altri apostoli e discepoli. Per il Cristianesimo l'evento è il principio e fondamento della fede, ricordato annualmente nella Pasqua e settimanalmente nella domenica.
Il tema iconografico della Resurrezione è quanto mai vasto e complesso, ma emerge chiaramente, sia nell’arte orientale che in quella occidentale, come gli artisti cristiani, appartenenti a varie epoche e a diverse tendenze artistiche, abbiano sempre voluto rappresentare la straordinaria novità raccontata dai Vangeli e tradurre l’annuncio di gioia e speranza dell’angelo adoperando simboli, immagini, segni e colori pieni di significati.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Statua sacra "Immacolata" - altezza 31 cm"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480525000583
Prezzo: € 48.00

Descrizione:

Statua raffigurante l'Immacolata. Sono presenti i simboli tipici dell'iconografia classica: il serpente, i colori bianco, azzurro e oro, la posizione delle mani, con i palmi rivolti verso l'alto.

L'Immacolata Concezione è un dogma cattolico, proclamato da papa Pio IX l'8 dicembre 1854, che sancisce come la Vergine Maria sia stata preservata immune dal peccato originale fin dal primo istante del suo concepimento; tale dogma non va confuso con il concepimento verginale di Gesù da parte di Maria. La Chiesa cattolica celebra la solennità dell'Immacolata Concezione della Beata Vergine Maria l'8 dicembre. Nella devozione cattolica l'Immacolata è collegata con le apparizioni di Lourdes (1858) e iconograficamente con le precedenti apparizioni di Rue du Bac a Parigi (1830).
Il tema pittorico dell’Immacolata trova nascita nell’Italia meridionale e particolare diffusione in Spagna. Siamo alla fine del Quattrocento.
Ecco l'iconologia attribuita all'Immacolata: 'Signora nel fiore' della sua età, una donna molto giovane con tonaca bianca e manto blu; 'vestita di sole', un sole ovale ocra e bianco, che circondi tutta l’immagine, unito dolcemente con il cielo; una 'corona di stelle', dodici stelle simboliche; serafini e angeli; la presenza di un dragone o di un serpente la cui testa è schiacciata dalla Madonna. Tali segni rappresentativi sono tratti dal libro dell'Apocalisse di san Giovanni apostolo della Bibbia.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Statua in resina colorata "Santa Rita da Cascia" - altezza 33 cm"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480525000620
Prezzo: € 40.00

Descrizione:

Statua della santa di Cascia. Rita è rappresentata con l'abito monacale, le rose sotto i piedi, il segno della spina sulla fronte e tiene tra le mani il Crocifisso e la corona di spine. 

Rita da Cascia, al secolo Margherita Lotti (Roccaporena, 1381 – Cascia, 22 maggio 1457), è stata una monaca dell'ordine agostiniano. Durante i suoi quarant’anni di vita monacale, Rita non fece altro che pregare e dedicarsi a penitenze e digiuni, prestando servizio presso i poveri e gli ammalati di Cascia.
Secondo la tradizione, la sera del Venerdì Santo 18 aprile 1432 Rita era in preghiera della Passione di Gesù ed in quell’occasione ha ricevuto, conficcata in fronte, una spina dalla corona del Crocifisso. La venerazione della santa cominciò subito dopo la sua morte avvenuta nel 1457.

Si festeggia il 22 maggio. I suoi attributi iconografici sono la stigmata in fronte a simboleggiare la sua santità; il crocifisso di fronte al quale si trova a pregare mentre riceve la spina da Gesù; le rose portate in riferimento ad un miracolo compiuto dalla santa; le api, che parlano di un altro miracolo avvenuto durante l’infanzia; il flagello e il libro delle preghiere, a rappresentare la religione intrisa di mortificazione vissuta da Rita.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Statua in resina dipinta a mano "Madonna di Lourdes" - altezza 50 cm"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480525000651
Prezzo: € 142.80

Descrizione:

Statua raffigurante la classica e più nota rappresentazione della Madonna di Lourdes. Il soggetto è stato realizzato in resina e poi colorato a mano.

Nostra Signora di Lourdes (o Nostra Signora del Rosario o, più semplicemente, Madonna di Lourdes) è l'appellativo con cui la Chiesa cattolica venera Maria, in seguito alle apparizioni del 1858. Il nome della località si riferisce al comune francese di Lourdes, nel cui territorio - tra l'11 febbraio e il 16 luglio 1858 - la giovane Bernadette Soubirous, contadina quattordicenne del luogo, riferì di aver assistito a diciotto apparizioni di una "bella signora" in una grotta poco distante dal piccolo sobborgo di Massabielle. A proposito della prima, la giovane affermò: «Io scorsi una signora vestita di bianco. Indossava un abito bianco, un velo bianco, una cintura blu ed una rosa gialla sui piedi».
Questa immagine della Vergine, vestita di bianco e con una cintura azzurra che le cingeva la vita, è poi entrata nell'iconografia classica.
Infatti, la Madonna è scalza su un piedistallo di roccia ed indossa una semplice veste bianca cinta in vita da una fusciacca azzurra - il colore mariano per eccellenza. Un velo bianco le copre il capo. Le mani sono giunte in preghiera e appeso al braccio destro c'è un lungo rosario dorato con grani e croce in oro. Due rose sono applicate sul davanti della parte finale della tunica.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Statua in fibra di vetro "Maria ed il Bambino" - altezza 75 cm"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480525000811
Prezzo: € 1380.00

Descrizione:

La statua raffigura la Madonna col Bambino. Realizzata in fibra di vetro, la statua è stata poi colorata coi colori che la tradizione attribuisce alla Madre di Dio: il blu simbolo del cielo e della divinità, il rosso che rimanda all'amore vero e all'umanità. Sembra che Madre e Figlio interagiscano tra loro in una ricerca di sguardi, restituendo a chi osserva un'idea di movimento.

La Madonna col Bambino è un soggetto tipico dell'arte sacra cristiana e raffigura la Vergine con Gesù bambino in braccio. Nella tradizione bizantina la Madonna rappresentava simbolicamente la Chiesa e Gesù il suo fondatore.
La tradizione pittorica italiana del Trecento rende meno evidente il simbolismo voluto dai bizantini e ritrae realisticamente madre e figlio abbracciati teneramente, immagine in cui i fedeli possono identificarsi con più facilità.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Statua in fibra di vetro dipinta a mano "Madonna delle Grazie - Immacolata" - altezza 120 cm"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480525000835
Prezzo: € 3059.00

Descrizione:

Statua della Madonna delle grazie in fibra di vetro colorata a mano . Il manto blu e il vestito bianco, il mondo con la luna e le stelle sotto alla Vergine, il serpente schiacciato dalla "Tutta bella" attribuiscono alla raffigurazione anche il titolo di Immacolata. La statua si presenta molto slanciata e ben proporzionata nelle varie parti.

Maria incarna la Grazia per eccellenza, ovvero Gesù: da qui l’appellativo di “Madre della Divina Grazia”. Tuttavia è anche colei che intercede per noi presso Dio facendoci ottenere tutte le Grazie. Nel calendario liturgico cattolico non esiste una data festiva dedicata alla Madonna delle Grazie, ma questo titolo lo si trova associato a varie feste mariane.

L'Immacolata Concezione è un dogma cattolico, proclamato da papa Pio IX l'8 dicembre 1854, che sancisce come la Vergine Maria sia stata preservata immune dal peccato originale fin dal primo istante del suo concepimento; tale dogma non va confuso con il concepimento verginale di Gesù da parte di Maria. La Chiesa cattolica celebra la solennità dell'Immacolata Concezione della Beata Vergine Maria l'8 dicembre. Nella devozione cattolica l'Immacolata è collegata con le apparizioni di Lourdes (1858) e iconograficamente con le precedenti apparizioni di Rue du Bac a Parigi (1830).
Il tema pittorico dell’Immacolata trova nascita nell’Italia meridionale e particolare diffusione in Spagna. Siamo alla fine del Quattrocento.
Ecco l'iconologia attribuita all'Immacolata: 'Signora nel fiore' della sua età, una donna molto giovane con tonaca bianca e manto blu; 'vestita di sole', un sole ovale ocra e bianco, che circondi tutta l’immagine, unito dolcemente con il cielo; una 'corona di stelle', dodici stelle simboliche; serafini e angeli; la presenza di un dragone o di un serpente la cui testa è schiacciata dalla Madonna. Tali segni rappresentativi sono tratti dal libro dell'Apocalisse di san Giovanni apostolo della Bibbia.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Statua in legno dipinto a mano "San Francesco predica agli uccelli" - altezza 125 cm"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480525000859
Prezzo: € 4910.50

Descrizione:

Statua di San Francesco che predica agli uccelli in legno dipinto. Questa bella composizione cerca di narrare sinteticamente, attraverso la scultura, il famoso episodio del santo che predica agli uccelli. Egli, infatti, è rappresentato nell'atto del predicare ed ammaestrare gli animali, come sottolineano i tratti del volto e la mano destra sollevata, mentre in quella sinistra tiene un uccellino. L'iconografia è quella classica che gli appartiene, aggiungendo all'immagine del santo le stigmati nelle mani e nei piedi.

Francesco d'Assisi, nato Giovanni di Pietro di Bernardone (Assisi1181 o 1182Assisi3 ottobre 1226), è stato un religioso e poeta italiano.
Diacono e fondatore dell'ordine che da lui poi prese il nome, è venerato come santo dalla Chiesa cattolica che ne celebra la memoria liturgica il 4 ottobre. Il 18 giugno 1939 è stato proclamato da papa Pio XII patrono principale d'Italia, assieme a santa Caterina da Siena.
Cresciuto nel lusso, Francesco trascorse una parte considerevole della sua giovinezza in piaceri e ricchezze. All'età di 24 anni, e dopo aver combattuto in una battaglia tra Assisi e Perugia, venne catturato e imprigionato. Trascorse quasi un anno in carcere e fu lì che ricevette la chiamata del Signore. Dopo essere stato rilasciato, Francesco abbandonò la sua vita di lusso, rinunciando pubblicamente agli averi paterni, e si dedicò completamente al Cristianesimo.
Si incamminò con pochi seguaci verso una vita di preghiera e di obbedienza a "Sorella Povertà", divenendo noto in tutto il mondo critiano.
Secondo una tradizione che risale alla fine del Duecento, nel roseto vicino alla Porziuncola una notte San Francesco si dimenò per vincere le tentazioni: i rovi, a contatto col corpo del santo, si sono trasformati in rose senza spine. Nasce qui la Rosa Canina Assisiensis.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Statua in legno di tiglio "Madonna di Fatima" - altezza 50 cm"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480525000866
Prezzo: € 662.40

Descrizione:

Realizzata in legno di tiglio e poi colorata, questa statua rappresenta la Madonna di Fatima. Sono presenti i simboli propri dell'iconografia a lei attribuita: le nuvole sotto i piedi, la corona sul capo, il rosario in vista sul davanti, le mani giunte in preghiera, l'unica stella nel vestito.
Solenne e ieratica, la Madonna di Fatima è finemente rappresentata in questa statua.

Nostra Signora di Fatima è uno degli appellativi con cui la Chiesa cattolica venera Maria in seguito alle apparizioni iniziate il 13 maggio 1917 che ebbero come protagonisti tre pastorelli portoghesi, Lucia dos Santos, Jacinta Marto e Francisco Marto. Nel 1930 la Chiesa cattolica proclamò il carattere soprannaturale delle apparizioni e ne autorizzò il culto.
Soltanto nel 2000 la Chiesa ha autorizzato la diffusione del terzo ed ultimo segreto di Fatima, un messaggio rivelato dalla Madonna ai bambini durante le apparizioni. Secondo la dottrina cattolica i segreti appartengono alle rivelazioni private e fanno parte di un unico messaggio diviso in tre momenti differenti.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Portachiavi a cupola in metallo "San Giuseppe""
Editore: Egim
Autore:
Pagine:
Ean: 2483599018133
Prezzo: € 2.50

Descrizione:

Pratico, leggero ed elegante portachiavi in argento invecchiato con l'immagine di San Giuseppe.

Un passante in metallo dalla forma ellittica unisce l'anello in metallo al ciondolo geometrico, che misura 3,5 cm.
Un semplice fregio lavorato fa da cornice all'immaginetta sacra realizzata in resina colorata. Lo stesso decoro è presente anche sul retro del pendente a racchiudere la scritta "Ora Pro Nobis" e la stilizzazione di due mani giunte in preghiera.

L'immagine di san Giuseppe con il bambino in braccio evidenzia l'importanza e la dignità del ruolo paterno del Padre putativo di Gesù e di tutti noi, in passato spesso sminuite.
Leone XIII scrive nella sua enciclica Quamquam Pluries: «È certo che la Madre di Dio poggia così in alto, che nulla vi può essere di più sublime; ma poiché tra la beatissima Vergine e Giuseppe fu stretto un nodo coniugale, non c'è dubbio che a quell'altissima dignità, per cui la Madre di Dio sovrasta di gran lunga tutte le creature, egli si avvicinò quanto mai nessun altro. Poiché il matrimonio è la massima società e amicizia, a cui di sua natura va unita la comunione dei beni, ne deriva che, se Dio ha dato come sposo Giuseppe alla Vergine, glielo ha dato non solo a compagno della vita, testimone della verginità e tutore dell'onestà, ma anche perché partecipasse, per mezzo del patto coniugale, all'eccelsa grandezza di lei».

San Giuseppe, sposo di Maria Vergine, e padre putativo di Cristo, viene menzionato poche volte nei Vangeli, che lo qualificano come tecton, l'artigiano. Le sue vicende sono state narrate più diffusamente dai Vangeli apocrifi. Gli evangelisti citano Giuseppe negli episodi relativi all'infanzia di Gesù, ma non ne parlano a proposito della vita pubblica di Cristo.
Nei Vangeli apocrifi si racconta che Giuseppe (anziano e vedovo) era tra i pretendenti della Madonna: i sacerdoti fecero collocare le verghe dei dodici pretendenti nel tempio; il giorno successivo quella di Giuseppe era miracolosamente fiorita e vi si era posata sopra una colomba. Proprio da questo episodio trae origine il suo attributo iconografico più frequente, il giglio, il quale sarebbe la trasformazione della verga fiorita.

Nel Vangelo di Matteo leggiamo che a Giuseppe viene attribuito il titolo di "giusto". Giuseppe aveva deciso di separarsi da Maria dopo aver scoperto che aveva concepito per opera dello Spirito Santo. Tale decisione non era dettata da un sospetto, ma esprimeva il rispetto verso l'azione e la Presenza di Dio, tale da spiegare la fiducia che gli venne conseguentemente accordata, per mezzo dell'angelo, di tenere con sé la sua sposa e di fare da padre a Gesù.

Articolo ideato e prodotto in Italia da un’azienda milanese leader nella realizzazione di articoli religiosi dal 1914, rinomata a livello mondiale per la qualità dei materiali e la cura nei dettagli e nella lavorazione.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Adesivo Gesù Misericordioso (10 pezzi)"
Editore: Fars
Autore:
Pagine:
Ean: 8058400002959
Prezzo: € 9.30

Descrizione:

Adesivo smaltato con l'immagine di Gesù Misericordioso. E' un oggetto di ottima tenuta, resistente agli agenti atmosferici. Si può attaccare ovunque: in casa, in auto, sulla moto e sulla bici.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Statua in resina colorata "Madonna di Lourdes" - altezza 110 cm"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480525000828
Prezzo: € 713.00

Descrizione:

Statua della Madonna di Lourdes in resina colorata. La Vergine è scalza e poggia su una roccia. Con i piedi schiaccia un serpente, simbolo del male. La tunica bianca è cinta d'oro in vita e al collo ed è coperta da un mantello azzurro bordato in oro. A coprire il capo c'è un semplice velo bianco. Le braccia sono aperte, i palmi rivolti verso l'alto.

Adatta ad ambienti esterni.

Nostra Signora di Lourdes (o Nostra Signora del Rosario o, più semplicemente, Madonna di Lourdes) è l'appellativo con cui la Chiesa cattolica venera Maria, in seguito alle apparizioni del 1858. Il nome della località si riferisce al comune francese di Lourdes, nel cui territorio - tra l'11 febbraio e il 16 luglio 1858 - la giovane Bernadette Soubirous, contadina quattordicenne del luogo, riferì di aver assistito a diciotto apparizioni di una "bella signora" in una grotta poco distante dal piccolo sobborgo di Massabielle. A proposito della prima, la giovane affermò: «Io scorsi una signora vestita di bianco. Indossava un abito bianco, un velo bianco, una cintura blu ed una rosa gialla sui piedi».
Questa immagine della Vergine, vestita di bianco e con una cintura azzurra che le cingeva la vita, è poi entrata nell'iconografia classica.
Infatti, la Madonna è scalza su un piedistallo di roccia ed indossa una semplice veste bianca cinta in vita da una fusciacca azzurra - il colore mariano per eccellenza. Un velo bianco le copre il capo. Le mani sono giunte in preghiera e appeso al braccio destro c'è un lungo rosario dorato con grani e croce in oro. Due rose sono applicate sul davanti della parte finale della tunica.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Card sacramento Prima Comunione con crocetta (10 pezzi)"
Editore: Fars
Autore:
Pagine:
Ean: 8058400050837
Prezzo: € 5.40

Descrizione:

Card tascabile raffigurante i simboli dell'Eucaristia (ostia, calice, pane e grappolo d'uva) e crocetta in metallo.
Sul retro della card c'è la seguente frase: "Il pane del cielo per il comandamento nuovo. Gesù, che vivi nella Santissima Eucaristia e mediante essa sei vivo in noi, insegnaci ed aiutaci il comandamento che ti sta più a cuore: amarsi a vicenda come tu ci hai amato. E' per rendere possibile l'adempimento di questo tuo comando che ti sei fatto pane, cibo e sostentamento. Amen"



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Iconcina in lamina d'argento e legno "S. Antonio con Gesù Bambino" - dimensioni 8x6 cm"
Editore: Fars
Autore:
Pagine:
Ean: 8058400019971
Prezzo: € 9.20

Descrizione:

Quadretto a cappella in legno sintetico con placca in argento.
La cornice marrone è in legno sintetico ed è provvista, nella parte posteriore, di un sostegno sempre dello stesso materiale. 
La lamina d'argento raffigura Sant'Antonio da Padova in una classica posa devozionale che tiene tra le braccia Gesù bambino e tre gigli bianchi (simbolo del Santo). L'oggetto è provvisto di una confezione di plastica trasparente e di un certificato di garanzia.

Antonio di Padova, noto in Portogallo come Antonio da Lisbona (in portoghese António de Lisboa), al secolo Fernando Martins de Bulhões (Lisbona, 15 agosto 1195 – Padova, 13 giugno 1231), è stato un religioso e presbitero portoghese appartenente all'Ordine francescano, proclamato santo da papa Gregorio IX nel 1232 e dichiarato dottore della Chiesa nel 1946.
Entrò a 15 anni in monastero nell'ordine degli agostiniani. Dopo aver visto tornare a Coimbra i cinque corpi dei frati francescani decapitati in Marocco, dove si erano recati a predicare, decise di entrare nell'ordine dei Minori mutando il suo nome in Antonio, per diffondere la fede tra i popoli dell'Africa.
Abile oratore, su indicazione di Francesco predicò molto anche in Romagna, in Italia settentrionale e in Francia, finché non approdò a Padova, dove morì il 13 giugno 1231, all'età di soli 36 anni. Rapidamente canonizzato (in meno di un anno), il suo culto è ancora oggi fra i più diffusi del cattolicesimo.

Articolo ideato, studiato e prodotto esclusivamente in Italia da un'azienda leader a livello mondiale nella produzione, realizzazione e commercializzazione di articoli religiosi da oltre 40 anni, che si distingue per la cura nei dettagli e la qualità dei materiali e delle lavorazioni.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Card "Immacolata Concezione" con preghiera e medaglia - (10 pezzi)"
Editore: Egim
Autore:
Pagine:
Ean: 8018859027644
Prezzo: € 9.80

Descrizione:

Graziosa card in polimero con medaglietta raffigurante l'Immacolata Concezione.

Il cartoncino è incapsulato con film pvc, la medaglietta è realizzata in zama mediante pressofusione.

Sulla parte frontale una cornice color sabbia racchiude l'immagine della Madonna, mentre sul retro è possibile leggere l'Ave Maria in pigmento blu su sfondo bianco.

L'Immacolata Concezione è un dogma cattolico proclamato da papa Pio IX l'8 dicembre 1854 che sancisce l’immunità di Maria dal peccato originale sin dal concepimento.

La tradizione pittorica legata alla devozione cattolica dell’Immacolata nasce tra Italia e Spagna a fine Quattrocento, ma solo il trattato di Francisco Pacheco del 1638 sancisce i canoni per raffigurare l’Immacolata. L’immagine presenta una giovane donna dallo sguardo assorto e contemplativo con indosso una tunica bianca cinta in vita da una fusciacca azzurra e sormontata da un manto blu. La luce del sole irradia dal suo capo e circonda tutta la figura. Una corona di dodici stelle sovrasta la testa di Maria, mentre ai suoi piedi si trova una corona di rose. Le braccia sono tese in avanti e i palmi delle mani sono rivolti verso l’alto per accoglierci, il tutto sullo sfondo fatto da nuvole che sembrano sostenere il peso di Maria.

L'immagine a rilievo proposta sul fronte della medaglietta bordata dalla scritta "Regina Sine Labe Originali Concepta O.P.N" è quella classica della Vergine. Sul retro della medaglia la scritta "Ora Pro Nobis" accompagna due mani giunte in preghiera rappresentate a rilievo.

Articolo ideato e prodotto in Italia da un’azienda milanese leader nella realizzazione di articoli religiosi dal 1914, rinomata a livello mondiale per la qualità dei materiali e la cura nei dettagli e nella lavorazione.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Immaginetta plastificata con preghiera "Santa Chiara" - dimensioni 6x10 cm"
Editore: Fars
Autore:
Pagine:
Ean: 8058400205916
Prezzo: € .76

Descrizione:

Card plastificata dalle linee classiche raffigurante il Santa Chiara. Il materiale la rende resistente all'usura.

Sul retro è possibile leggere la preghiera a Santa Chiara:

O amabile Santa Chiara,
Tu che, ricalcando le orme della Vergine Maria
sei stata madre nel Corpo mistico di Cristo,
donaci il tuo amore per la Chiesa,
per tutti i fratelli.
Tu che, nelle tue ultime parole,
hai benedetto il Signore per averti creata,
ottienici di comprendere il grande dono della vita;
intercedi per le nostre famiglie la concordia,
la laboriosità serena,
la gioia di stare insieme
e fa' che un giorno possiamo raggiungerti
per lodare e cantare eternamente con te
le misericordie del Signore.
Amen

Santa Chiara d'Assisi, nata Chiara Scifi (Assisi, 1193 circa – Assisi, 11 agosto 1253) nacque da una famiglia nobile. Rimase profondamente affascinata dalle prediche e dalla vita di San Francesco d'Assisi, che la consacrò al Signore, tagliandole i bellissimi capelli biondi e rivestendola di un saio, davanti all'altare della Vergine, alla Porziuncola. Chiara si ritirò nel monastero annesso alla chiesetta di San Damiano e lì visse per tutta la vita, fondando l'ordine delle Sorelle Povere, diventate dopo la sua morte le Clarisse.
Chiara e le sue compagne vivevano del loro lavoro in assoluta povertà. La Santa dormiva per terra, con un sasso di fiume come cuscino. San Francesco la considerava la figlia prediletta e la sorella spirituale alla quale chiedere consiglio.
Papa Alessandro IV la canonizzò nel 1255.
Viene spesso rappresentata con il giglio in mano, simbolo di purezza.

Si festeggia l'11 agosto. È protettrice dei vetrai, delle lavandaie, delle stiratrici, della televisione e delle telecomunicazioni.

Articolo ideato, studiato e prodotto esclusivamente in Italia da un'azienda leader a livello mondiale nella produzione, realizzazione e commercializzazione di articoli religiosi da oltre 40 anni, che si distingue per la cura nei dettagli e la qualità dei materiali e delle lavorazioni.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Adesivo resinato per rosario fai da te San Benedetto - misura 2"
Editore: F&A
Autore:
Pagine:
Ean: 8020052268069
Prezzo: € .41

Descrizione:

Adesivo resinato misura 2 - San Benedetto



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Quadro in legno con placca d'argento "Sant'Antonio" - dimensioni 28x20 cm"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480519000292
Prezzo: € 117.30

Descrizione:

Quadro di Sant'Antonio con cornice di legno e placca d'argento. L'immagine sulla placca ritrae Sant'Antonio secondo l'iconografia tradizionale. Intorno al capo del santo e di Gesù Bambino è presente un nimbo color oro. Il dettaglio in oro, unica sfumatura cromatica del quadro, è presente anche nella vestina che copre il Bambino.

Antonio di Padova, noto in Portogallo come Antonio da Lisbona (in portoghese António de Lisboa), al secolo Fernando Martins de Bulhões (Lisbona, 15 agosto 1195 – Padova, 13 giugno 1231), è stato un religioso e presbitero portoghese appartenente all'Ordine francescano, proclamato santo da papa Gregorio IX nel 1232 e dichiarato dottore della Chiesa nel 1946.
Entrò a 15 anni in monastero nell'ordine degli agostiniani. Dopo aver visto tornare a Coimbra i cinque corpi dei frati francescani decapitati in Marocco, dove si erano recati a predicare, decise di entrare nell'ordine dei Minori mutando il suo nome in Antonio, per diffondere la fede tra i popoli dell'Africa.
Abile oratore, su indicazione di Francesco predicò molto anche in Romagna, in Italia settentrionale e in Francia, finché non approdò a Padova, dove morì il 13 giugno 1231, all'età di soli 36 anni. Rapidamente canonizzato (in meno di un anno), il suo culto è ancora oggi fra i più diffusi del cattolicesimo.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Adesivo resinato per rosario fai da te misura 1 - Madonna che scioglie i nodi"
Editore: F&A
Autore:
Pagine:
Ean: 8020052292446
Prezzo: € .34

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU