Libreria cattolica

Varie - Santi E Patroni



Titolo: "Statua in resina colorata di "Sant'Antonio di Padova" - altezza 20 cm"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480525007629
Prezzo: € 34.50

Descrizione:

Dai toni classici e dai colori sobri, questa statua riproduce l'immagine di Sant'Antonio di Padova.

Antonio di Padova, noto in Portogallo come Antonio da Lisbona (in portoghese António de Lisboa), al secolo Fernando Martins de Bulhões (Lisbona, 15 agosto 1195 – Padova, 13 giugno 1231), è stato un religioso e presbitero portoghese appartenente all'Ordine francescano, proclamato santo da papa Gregorio IX nel 1232 e dichiarato dottore della Chiesa nel 1946.
Entrò a 15 anni in monastero nell'ordine degli agostiniani. Dopo aver visto tornare a Coimbra i cinque corpi dei frati francescani decapitati in Marocco, dove si erano recati a predicare, decise di entrare nell'ordine dei Minori mutando il suo nome in Antonio, per diffondere la fede tra i popoli dell'Africa.
Abile oratore, su indicazione di Francesco predicò molto anche in Romagna, in Italia settentrionale e in Francia, finché non approdò a Padova, dove morì il 13 giugno 1231, all'età di soli 36 anni. Rapidamente canonizzato (in meno di un anno), il suo culto è ancora oggi fra i più diffusi del cattolicesimo.

Il giglio è simbolo di purezza, bellezza, innocenza e fragilità.
Nell'Antico Testamento viene citato nel libro di Osea: «Sarò come rugiada per Israele; [il popolo di Israele] fiorirà come un giglio e metterà radici come un albero del Libano» (Os 14,6). Nel Cantico dei cantici il "giglio delle valli", cioè cresciuto spontaneamente, è simbolo della bellezza dell'amore fedele, unico e gratuito: «Io sono un narciso della pianura di Saron, un giglio delle valli. Come un giglio fra i rovi, così l'amica mia tra le ragazze» (2, 1-2).
Nel Nuovo Testamento il giglio viene citato in questo passo di Matteo: «Osservate come crescono i gigli del campo: non faticano e non filano. Eppure io vi dico che neanche Salomone, con tutta la sua gloria, vestiva come uno di loro» (Mt 6, 28-29). Tramite la metafora del giglio, Gesù invita a non affannarsi per il domani e ad avere fiducia in Dio che ha cura di tutte le sue creature, soprattutto delle più fragili e deboli.

Nell'iconografia cristiana il giglio, simbolo di innocenza e candore, è un attributo spesso associato alla Madonna, definita "giglio tra i cardi", e ai santi, dei quali esprime la nobiltà, la purezza, e il loro affidamento a Dio.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Statua in legno scolpito e decorato a mano "Sant'Antonio di Padova" - altezza 30 cm"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480525000316
Prezzo: € 354.20

Descrizione:

Statua di Sant'Antonio di Padova in legno. Lavorata artigianalmente e dipinta completamente a mano, rappresenta il santo nelle sue vesti classiche. Diversamente dalla solita iconografia, è il Bambinello che porge al Santo il giglio fiorito.

Sobria nei colori e nelle fattezze, la statua risulta in un lavoro estremamente elegante.

Antonio di Padova, noto in Portogallo come Antonio da Lisbona (in portoghese António de Lisboa), al secolo Fernando Martins de Bulhões (Lisbona, 15 agosto 1195 – Padova, 13 giugno 1231), è stato un religioso e presbitero portoghese appartenente all'Ordine francescano, proclamato santo da papa Gregorio IX nel 1232 e dichiarato dottore della Chiesa nel 1946.
Entrò a 15 anni in monastero nell'ordine degli agostiniani. Dopo aver visto tornare a Coimbra i cinque corpi dei frati francescani decapitati in Marocco, dove si erano recati a predicare, decise di entrare nell'ordine dei Minori mutando il suo nome in Antonio, per diffondere la fede tra i popoli dell'Africa.
Abile oratore, su indicazione di Francesco predicò molto anche in Romagna, in Italia settentrionale e in Francia, finché non approdò a Padova, dove morì il 13 giugno 1231, all'età di soli 36 anni. Rapidamente canonizzato (in meno di un anno), il suo culto è ancora oggi fra i più diffusi del cattolicesimo.

Il giglio è simbolo di purezza, bellezza, innocenza e fragilità.
Nell'Antico Testamento viene citato nel libro di Osea: «Sarò come rugiada per Israele; [il popolo di Israele] fiorirà come un giglio e metterà radici come un albero del Libano» (Os 14,6). Nel Cantico dei cantici il "giglio delle valli", cioè cresciuto spontaneamente, è simbolo della bellezza dell'amore fedele, unico e gratuito: «Io sono un narciso della pianura di Saron, un giglio delle valli. Come un giglio fra i rovi, così l'amica mia tra le ragazze» (2, 1-2).
Nel Nuovo Testamento il giglio viene citato in questo passo di Matteo: «Osservate come crescono i gigli del campo: non faticano e non filano. Eppure io vi dico che neanche Salomone, con tutta la sua gloria, vestiva come uno di loro» (Mt 6, 28-29). Tramite la metafora del giglio, Gesù invita a non affannarsi per il domani e ad avere fiducia in Dio che ha cura di tutte le sue creature, soprattutto delle più fragili e deboli.

Nell'iconografia cristiana il giglio, simbolo di innocenza e candore, è un attributo spesso associato alla Madonna, definita "giglio tra i cardi", e ai santi, dei quali esprime la nobiltà, la purezza, e il loro affidamento a Dio.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Statua di Sant'Antonio abate in resina colorata - altezza 21 cm"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 8022934099136
Prezzo: € 21.90

Descrizione:

Statua in resina colorata di Sant'Antonio abate.
Il santo è in piedi su un prato ed indossa dei sandali, una tunica marrone cinta in vita ed un mantello avorio che copre il capo. La barba lunga e bianca cade sul petto, la mano destra è benedicente con tre dita sollevate, la sinistra tiene in mano il classico bastone del mendicante che culmina con una campanella.

Sant'Antonio Abate, detto anche sant'Antonio il Grande, sant'Antonio d'Egitto, sant'Antonio del Fuoco, sant'Antonio del Deserto, sant'Antonio l'Anacoreta (Qumans, 251 circa – deserto della Tebaide, 17 gennaio 356) nacque in un villaggio del Medio Egitto da una famiglia benestante. Alla morte dei genitori si ritirò in eremitaggio per circa vent'anni e a lui si unirono molti discepoli. In seguito si trasferì nel deserto dove subì tentazioni demoniache che riuscì a respingere con la preghiera. Consolò gli infelici, ottenne guarigioni, sanò gli indemoniati, addottrinò coloro che si volevano dedicare alla vita ascetica. Morì ultracentenario nel 356.
Viene raffigurato in età senile, con una lunga barba bianca e vestito di un saio. Spesso è circondato di animali domestici (come per esempio il maiale) di cui è popolare protettore.

Si festeggia il 17 gennaio.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Statua in resina colorata "Madonna di Medjugorje" - altezza 15 cm"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 8055969458180
Prezzo: € 39.10

Descrizione:

Statuetta in resina colorata dipinta a mano della Madonna di Medjugorje.
La statua è posizionata sopra un piedistallo circolare che reca la scritta 'Medjugorje' in stampatello.  La Madonna è situata sopra una roccia con una mano al cuore e l'altra verso noi figli.
La Madonna è scalza e indossa una veste azzurra con gli orli dorati ed un manto color avorio.

Medjugorje è una cittadina dell'attuale Bosnia-Erzegovina, diventata meta dei pellegrinaggi di fedeli provenienti da tutto il mondo in seguito alle apparizioni mariane iniziate il 24 giugno 1981 e tuttora in corso.
Tra il 1984 e il 1985 la Madonna avrebbe rivelato dieci segreti, ovvero rivelazioni sul futuro, e da allora il messaggio di pace della Vergine si è diffuso in tutto il mondo tramite i suoi veggenti.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Statua sacra "Madonna di Fatima e colombe" - altezza 34,5 cm"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480525006370
Prezzo: € 38.50

Descrizione:

Statua della Madonna di Fatima con colombe e con finiture dorate.
La statua poggia su una base di legno nella quale è impressa la scritta "Fatima".
Finemente dipinta a mano, la statua presenta una coroncina in metallo dorato, removibile.

Nostra Signora di Fatima è uno degli appellativi con cui la Chiesa cattolica venera Maria in seguito alle apparizioni iniziate il 13 maggio 1917 che ebbero come protagonisti tre pastorelli portoghesi, Lucia dos Santos, Jacinta Marto e Francisco Marto. Nel 1930 la Chiesa cattolica proclamò il carattere soprannaturale delle apparizioni e ne autorizzò il culto.
Soltanto nel 2000 la Chiesa ha autorizzato la diffusione del terzo ed ultimo segreto di Fatima, un messaggio rivelato dalla Madonna ai bambini durante le apparizioni. Secondo la dottrina cattolica i segreti appartengono alle rivelazioni private e fanno parte di un unico messaggio diviso in tre momenti differenti.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Quadro in legno con placca d'argento "Sant'Antonio" - dimensioni 28x20 cm"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480519000292
Prezzo: € 117.30

Descrizione:

Quadro di Sant'Antonio con cornice di legno e placca d'argento. L'immagine sulla placca ritrae Sant'Antonio secondo l'iconografia tradizionale. Intorno al capo del santo e di Gesù Bambino è presente un nimbo color oro. Il dettaglio in oro, unica sfumatura cromatica del quadro, è presente anche nella vestina che copre il Bambino.

Antonio di Padova, noto in Portogallo come Antonio da Lisbona (in portoghese António de Lisboa), al secolo Fernando Martins de Bulhões (Lisbona, 15 agosto 1195 – Padova, 13 giugno 1231), è stato un religioso e presbitero portoghese appartenente all'Ordine francescano, proclamato santo da papa Gregorio IX nel 1232 e dichiarato dottore della Chiesa nel 1946.
Entrò a 15 anni in monastero nell'ordine degli agostiniani. Dopo aver visto tornare a Coimbra i cinque corpi dei frati francescani decapitati in Marocco, dove si erano recati a predicare, decise di entrare nell'ordine dei Minori mutando il suo nome in Antonio, per diffondere la fede tra i popoli dell'Africa.
Abile oratore, su indicazione di Francesco predicò molto anche in Romagna, in Italia settentrionale e in Francia, finché non approdò a Padova, dove morì il 13 giugno 1231, all'età di soli 36 anni. Rapidamente canonizzato (in meno di un anno), il suo culto è ancora oggi fra i più diffusi del cattolicesimo.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Statua in resina bianca "Madonna di Lourdes" - altezza 20 cm"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480525014429
Prezzo: € 30.50

Descrizione:

Elegante statua di medie dimensioni realizzata in resina bianca e raffigurante la Madonna di Lourdes.
Un sostegno circolare di legno è posto alla base della statua.

Nostra Signora di Lourdes (o Nostra Signora del Rosario o, più semplicemente, Madonna di Lourdes) è l'appellativo con cui la Chiesa cattolica venera Maria, in seguito alle apparizioni del 1858. Il nome della località si riferisce al comune francese di Lourdes, nel cui territorio - tra l'11 febbraio e il 16 luglio 1858 - la giovane Bernadette Soubirous, contadina quattordicenne del luogo, riferì di aver assistito a diciotto apparizioni di una "bella signora" in una grotta poco distante dal piccolo sobborgo di Massabielle. A proposito della prima, la giovane affermò: «Io scorsi una signora vestita di bianco. Indossava un abito bianco, un velo bianco, una cintura blu ed una rosa gialla sui piedi».
Questa immagine della Vergine, vestita di bianco e con una cintura azzurra che le cingeva la vita, è poi entrata nell'iconografia classica.
Infatti, la Madonna è scalza su un piedistallo di roccia ed indossa una semplice veste bianca cinta in vita da una fusciacca azzurra - il colore mariano per eccellenza. Un velo bianco le copre il capo. Le mani sono giunte in preghiera e appeso al braccio destro c'è un lungo rosario dorato con grani e croce in oro. Due rose sono applicate sul davanti della parte finale della tunica.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Iconcina in lamina d'argento e legno "S. Antonio con Gesù Bambino" - dimensioni 8x6 cm"
Editore: Fars
Autore:
Pagine:
Ean: 8058400019971
Prezzo: € 9.20

Descrizione:

Quadretto a cappella in legno sintetico con placca in argento.
La cornice marrone è in legno sintetico ed è provvista, nella parte posteriore, di un sostegno sempre dello stesso materiale. 
La lamina d'argento raffigura Sant'Antonio da Padova in una classica posa devozionale che tiene tra le braccia Gesù bambino e tre gigli bianchi (simbolo del Santo). L'oggetto è provvisto di una confezione di plastica trasparente e di un certificato di garanzia.

Antonio di Padova, noto in Portogallo come Antonio da Lisbona (in portoghese António de Lisboa), al secolo Fernando Martins de Bulhões (Lisbona, 15 agosto 1195 – Padova, 13 giugno 1231), è stato un religioso e presbitero portoghese appartenente all'Ordine francescano, proclamato santo da papa Gregorio IX nel 1232 e dichiarato dottore della Chiesa nel 1946.
Entrò a 15 anni in monastero nell'ordine degli agostiniani. Dopo aver visto tornare a Coimbra i cinque corpi dei frati francescani decapitati in Marocco, dove si erano recati a predicare, decise di entrare nell'ordine dei Minori mutando il suo nome in Antonio, per diffondere la fede tra i popoli dell'Africa.
Abile oratore, su indicazione di Francesco predicò molto anche in Romagna, in Italia settentrionale e in Francia, finché non approdò a Padova, dove morì il 13 giugno 1231, all'età di soli 36 anni. Rapidamente canonizzato (in meno di un anno), il suo culto è ancora oggi fra i più diffusi del cattolicesimo.

Articolo ideato, studiato e prodotto esclusivamente in Italia da un'azienda leader a livello mondiale nella produzione, realizzazione e commercializzazione di articoli religiosi da oltre 40 anni, che si distingue per la cura nei dettagli e la qualità dei materiali e delle lavorazioni.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Statua in fibra di vetro "Maria ed il Bambino" - altezza 75 cm"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480525000811
Prezzo: € 1380.00

Descrizione:

La statua raffigura la Madonna col Bambino. Realizzata in fibra di vetro, la statua è stata poi colorata coi colori che la tradizione attribuisce alla Madre di Dio: il blu simbolo del cielo e della divinità, il rosso che rimanda all'amore vero e all'umanità. Sembra che Madre e Figlio interagiscano tra loro in una ricerca di sguardi, restituendo a chi osserva un'idea di movimento.

La Madonna col Bambino è un soggetto tipico dell'arte sacra cristiana e raffigura la Vergine con Gesù bambino in braccio. Nella tradizione bizantina la Madonna rappresentava simbolicamente la Chiesa e Gesù il suo fondatore.
La tradizione pittorica italiana del Trecento rende meno evidente il simbolismo voluto dai bizantini e ritrae realisticamente madre e figlio abbracciati teneramente, immagine in cui i fedeli possono identificarsi con più facilità.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Statua in fibra di vetro di "Sant'Antonio di Padova" - altezza 60 cm"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480525001825
Prezzo: € 236.90

Descrizione:

Statua di sant'Antonio di Padova riprodotta in fibra di vetro, un materiale contemporaneo di ottima qualità.
Il Santo francescano è riprodotto come nell'iconografia classica che lo contraddistingue.

Il colore bianco, omogeneo su tutta la grandezza, è la caratteristica che rende la statua unica nel suo genere.

Antonio di Padova, noto in Portogallo come Antonio da Lisbona (in portoghese António de Lisboa), al secolo Fernando Martins de Bulhões (Lisbona, 15 agosto 1195 – Padova, 13 giugno 1231), è stato un religioso e presbitero portoghese appartenente all'Ordine francescano, proclamato santo da papa Gregorio IX nel 1232 e dichiarato dottore della Chiesa nel 1946.
Entrò a 15 anni in monastero nell'ordine degli agostiniani. Dopo aver visto tornare a Coimbra i cinque corpi dei frati francescani decapitati in Marocco, dove si erano recati a predicare, decise di entrare nell'ordine dei Minori mutando il suo nome in Antonio, per diffondere la fede tra i popoli dell'Africa.
Abile oratore, su indicazione di Francesco predicò molto anche in Romagna, in Italia settentrionale e in Francia, finché non approdò a Padova, dove morì il 13 giugno 1231, all'età di soli 36 anni. Rapidamente canonizzato (in meno di un anno), il suo culto è ancora oggi fra i più diffusi del cattolicesimo.

Il giglio è simbolo di purezza, bellezza, innocenza e fragilità.
Nell'Antico Testamento viene citato nel libro di Osea: «Sarò come rugiada per Israele; [il popolo di Israele] fiorirà come un giglio e metterà radici come un albero del Libano» (Os 14,6). Nel Cantico dei cantici il "giglio delle valli", cioè cresciuto spontaneamente, è simbolo della bellezza dell'amore fedele, unico e gratuito: «Io sono un narciso della pianura di Saron, un giglio delle valli. Come un giglio fra i rovi, così l'amica mia tra le ragazze» (2, 1-2).
Nel Nuovo Testamento il giglio viene citato in questo passo di Matteo: «Osservate come crescono i gigli del campo: non faticano e non filano. Eppure io vi dico che neanche Salomone, con tutta la sua gloria, vestiva come uno di loro» (Mt 6, 28-29). Tramite la metafora del giglio, Gesù invita a non affannarsi per il domani e ad avere fiducia in Dio che ha cura di tutte le sue creature, soprattutto delle più fragili e deboli.

Nell'iconografia cristiana il giglio, simbolo di innocenza e candore, è un attributo spesso associato alla Madonna, definita "giglio tra i cardi", e ai santi, dei quali esprime la nobiltà, la purezza, e il loro affidamento a Dio.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Statua in fibra di vetro "Sant'Antonio di Padova" - altezza 60 cm"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480525000552
Prezzo: € 299.00

Descrizione:

Realizzata in fibra di vetro, questa statua di sant'Antonio di Padova è stata dipinta completamente a mano con colore oro, conferendo al tutto un effetto brunito molto nobile ed elegante. L'iconografia è quella della rappresentazione classica. L'aver coniugato assieme tradizione, elementi decorativi e lavoro artigianale, conferisce alla statua un tono solenne e ieratico. 

Antonio di Padova, noto in Portogallo come Antonio da Lisbona (in portoghese António de Lisboa), al secolo Fernando Martins de Bulhões (Lisbona, 15 agosto 1195 – Padova, 13 giugno 1231), è stato un religioso e presbitero portoghese appartenente all'Ordine francescano, proclamato santo da papa Gregorio IX nel 1232 e dichiarato dottore della Chiesa nel 1946.
Entrò a 15 anni in monastero nell'ordine degli agostiniani. Dopo aver visto tornare a Coimbra i cinque corpi dei frati francescani decapitati in Marocco, dove si erano recati a predicare, decise di entrare nell'ordine dei Minori mutando il suo nome in Antonio, per diffondere la fede tra i popoli dell'Africa.
Abile oratore, su indicazione di Francesco predicò molto anche in Romagna, in Italia settentrionale e in Francia, finché non approdò a Padova, dove morì il 13 giugno 1231, all'età di soli 36 anni. Rapidamente canonizzato (in meno di un anno), il suo culto è ancora oggi fra i più diffusi del cattolicesimo.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Card "Santa Teresa di Lisieux" con preghiera e medaglia - (10 pezzi)"
Editore: Egim
Autore:
Pagine:
Ean: 8018859027705
Prezzo: € 9.80

Descrizione:

Graziosa card in polimero con medaglietta raffigurante Santa Teresa di Lisieux.

Il cartoncino è incapsulato con film pvc, la medaglietta è realizzata in zama mediante pressofusione.

Sulla parte frontale una cornice color sabbia racchiude l'immagine della santa, mentre sul retro è possibile leggere la Preghiera a Santa Teresa in pigmento blu su sfondo bianco.

La stampa propone l'immagine della santa più diffusa per la sua devozione, in cui indossa l'abito monacale nero e bianco del suo ordine, un manto avorio e tra le mani tieni la croce e delle rose. Un'aureola piena di luce soffusa si staglia dietro il suo capo e un fascio di luce sulla destra illumina la figura della santa.

L'immagine a rilievo proposta sul fronte della medaglietta sotto la scritta "St. Therese" è quella canonica di Santa Teresa. Sul retro della medaglia la scritta "Ora Pro Nobis" accompagna due mani giunte in preghiera rappresentate a rilievo.

Thérèse Françoise Marie Martin è stata una mistica francese e una monaca carmelitana presso il monastero di Lisieux, venerata dalla chiesa cattolica con il nome di Santa Teresa di Gesù Bambino.

È patrona dei missionari e dal 1997 è dottore della Chiesa.

La santa ha fatto dei suoi limiti e della sua piccolezza rispetto a Dio i punti cardine di quella che ha chiamato la “piccola via”, ovvero la sua strategia teologica di affidamento totale a Gesù per diventare santa. Sue le parole:

“Voglio cercare il mezzo di andare in Cielo per una via ben diritta, molto breve, una piccola via tutta nuova.”

Articolo ideato e prodotto in Italia da un’azienda milanese leader nella realizzazione di articoli religiosi dal 1914, rinomata a livello mondiale per la qualità dei materiali e la cura nei dettagli e nella lavorazione.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Card "Santa Rita" con preghiera e medaglia - (10 pezzi)"
Editore: Egim
Autore:
Pagine:
Ean: 8018859027712
Prezzo: € 9.80

Descrizione:

Graziosa card in polimero con medaglietta raffigurante Santa Rita.

Il cartoncino è incapsulato con film pvc, la medaglietta è realizzata in zama mediante pressofusione.

Sulla parte frontale una cornice color sabbia racchiude l'immagine della santa, mentre sul retro è possibile leggere la Preghiera a Santa Rita in pigmento blu su sfondo bianco.

Nella rappresentazione troviamo gran parte dei suoi attributi iconografici canonici: la stigmata in fronte a simboleggiare la sua santità; il Crocifisso di fronte al quale si trova a pregare mentre riceve la spina da Gesù; le rose portate in volo da una coppia di cherubini, in riferimento ad un miracolo compiuto dalla santa; il flagello e il libro delle preghiere, a rappresentare la religione intrisa di mortificazione vissuta da Rita.

L'immagine a rilievo proposta sul fronte della medaglietta sotto la scritta "St. Rita" è quella classica di Santa Rita mentre riceve la spina dalla croce. Sul retro della medaglia la scritta "Ora Pro Nobis" accompagna due mani giunte in preghiera rappresentate a rilievo.

Rita da Cascia è stata una monaca dell'ordine agostiniano. Durante i suoi quarant’anni di vita monacale, Rita non fece altro che pregare e dedicarsi a penitenze e digiuni, prestando servizio presso i poveri e gli ammalati di Cascia.

Secondo la tradizione, la sera del Venerdì Santo 18 aprile 1432 Rita era in preghiera della Passione di Gesù ed in quell’occasione ha ricevuto, conficcata in fronte, una spina dalla corona del Crocifisso. La venerazione della santa cominciò subito dopo la sua morte avvenuta nel 1457.

Si festeggia il 22 maggio.

Articolo ideato e prodotto in Italia da un’azienda milanese leader nella realizzazione di articoli religiosi dal 1914, rinomata a livello mondiale per la qualità dei materiali e la cura nei dettagli e nella lavorazione.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Card "Madonna del Perpetuo Soccorso" con preghiera e medaglia - (10 pezzi)"
Editore: Egim
Autore:
Pagine:
Ean: 8018859027637
Prezzo: € 9.80

Descrizione:

Graziosa card in polimero con medaglietta raffigurante la Madonna del Perpetuo Soccorso.

Il cartoncino è incapsulato con film pvc, la medaglietta è realizzata in zama mediante pressofusione.

Sulla parte frontale una cornice color sabbia racchiude l'immagine della Vergine trasmessa secondo i canoni, mentre sul retro è possibile leggere la Preghiera alla Madonna del Perpetuo Soccorso in pigmento blu su sfondo bianco.

L'immagine propone in primo piano i personaggi principiali, Maria e Gesù Bambino, e sullo sfondo gli arcangeli Gabriele e Michele ai lati della Vergine che portano tra le mani gli strumenti della Passione. Gesù guarda la croce brandita da Michele e cerca rifugio tra le braccia della madre. La sensazione di paura provata da Cristo è trasmessa anche dal sandalo slacciato che lascia scoperta ed indifesa la pianta del suo piede. Con la mano destra Maria indica il Figlio, il che le conferisce l’appellativo di “Odigitria”, ovvero “colei che indica la Via”.

L’icona di scuola cretese si trova oggi nella chiesa di Sant'Alfonso all'Esquilino, a Roma.

L'immagine a rilievo proposta sul fronte della medaglietta a fianco della scritta "Our Lady of Perpetual Help" è quella canonica della Vergine. Sul retro della medaglia la scritta "Ora Pro Nobis" accompagna due mani giunte in preghiera rappresentate a rilievo.

La festività cade il 27 giugno.

Articolo ideato e prodotto in Italia da un’azienda milanese leader nella realizzazione di articoli religiosi dal 1914, rinomata a livello mondiale per la qualità dei materiali e la cura nei dettagli e nella lavorazione.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Card "Sant'Anna" con preghiera e medaglia - (10 pezzi)"
Editore: Egim
Autore:
Pagine:
Ean: 8018859027736
Prezzo: € 9.80

Descrizione:

Graziosa card in polimero con medaglietta raffigurante Sant'Anna con la piccola Maria.

Il cartoncino è incapsulato con film pvc, la medaglietta è realizzata in zama mediante pressofusione.

Sulla parte frontale una cornice color sabbia racchiude l'immagine della madre di Maria con la Vergine in un contesto famigliare, mentre sul retro è possibile leggere la Preghiera a Sant'Anna in pigmento blu su sfondo bianco.

L’iconografia ci trasmette la figura di Sant’Anna con un velo a cingerle la testa e seduta con a fianco la piccola Maria: la sta educando alla lettura della Bibbia. I colori delle vesti sono simbolici: il rosso esprime la regalità della natura divina di Gesù, il blu la sua trascendenza divina, il verde la speranza e la vita. Sullo sfondo due cherubini in volo cingono una corona di fiori.

L'immagine a rilievo proposta sul fronte della medaglietta a fianco della scritta "St. Ann" è quella di Sant'Anna abbracciata alla piccola Maria. Sul retro della medaglia la scritta "Ora Pro Nobis" accompagna due mani giunte in preghiera rappresentate a rilievo.

Sant’Anna è la madre della Vergine Maria. Nonostante il suo culto sia molto diffuso a partire dal X secolo e lei sia considerata patrona di molti dei mestieri legati allo status di madre, poche sono le notizie ufficiali e canoniche riguardo alla sua figura. Si narra che tanto Anna quanto il marito Gioacchino soffrissero di sterilità e che desiderassero con tutto il cuore un figlio. Anna cominciò a pregare intensamente per rimanere incinta e durante la contemplazione un angelo le annunciò che così sarebbe stato.

Fu papa Gregorio XIII a inserire la celebrazione di Sant’Anna nel Messale Romano nel 1584.

Nel calendario della Chiesa cattolica la sua festa ricorre il 26 luglio.

Articolo ideato e prodotto in Italia da un’azienda milanese leader nella realizzazione di articoli religiosi dal 1914, rinomata a livello mondiale per la qualità dei materiali e la cura nei dettagli e nella lavorazione.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Card "Angelo custode" con preghiera e medaglia - (10 pezzi)"
Editore: Egim
Autore:
Pagine:
Ean: 8018859027750
Prezzo: € 9.80

Descrizione:

Graziosa card in polimero con medaglietta raffigurante l'Angelo custode.

Il cartoncino è incapsulato con film pvc, la medaglietta è realizzata in zama mediante pressofusione.

Sulla parte frontale una cornice color sabbia racchiude l'immagine dell'angelo custode che veglia su due bimbi piccoli, mentre sul retro è possibile leggere la Preghiera all'Angelo custode in pigmento blu su sfondo bianco.

La stampa propone un angelo materno vestito di bianco con capelli lunghi e bellissime ali dal folto piumaggio che guarda con fare protettivo due bimbi intenti ad attraversare un ponte fatiscente. Il torrente in piena, i rami caduti, il legno a tratti marcio e i colori cupi del paesaggio incutono timore nei due piccoli, che si stringono ed abbracciano per farsi forza ed attraversare uniti il tratto difficile di strada che si presenta innanzi a loro.

L'immagine a rilievo proposta sul fronte della medaglietta a fianco della scritta "Guardian Angel" è quella canonica di un angelo protettore. Sul retro della medaglia la scritta "Ora Pro Nobis" accompagna due mani giunte in preghiera rappresentate a rilievo.

L'angelo custode è una figura ricorrente a partire dall’Antico Testamento, in cui funge da protettore del popolo, e quindi di ciascun essere umano. Solitamente viene raffigurato assieme ad un bambino da proteggere contro il male e da indirizzare sulla retta via.

Nel calendario liturgico cattolico si festeggia il 2 ottobre.

Articolo ideato e prodotto in Italia da un’azienda milanese leader nella realizzazione di articoli religiosi dal 1914, rinomata a livello mondiale per la qualità dei materiali e la cura nei dettagli e nella lavorazione.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Card "Sant'Antonio" con preghiera e medaglia - (10 pezzi)"
Editore: Egim
Autore:
Pagine:
Ean: 8018859027781
Prezzo: € 9.80

Descrizione:

Graziosa card in polimero con medaglietta raffigurante Sant'Antonio da Padova.

Il cartoncino è incapsulato con film pvc, la medaglietta è realizzata in zama mediante pressofusione.

Sulla parte frontale una cornice color sabbia racchiude l'immagine del santo, mentre sul retro è possibile leggere la Preghiera a Sant'Antonio in pigmento blu su sfondo bianco.

L'immagine propone la figura del santo a mezzobusto circondato da un prato fiorito, con indosso il canonico saio marrone francescano con cappuccio, cinto in vita da un cordiglio che presenta tre nodi e che ha appesa la corona dei sette gaudi sul fianco sinistro.

Il giglio rappresenta la purezza del santo e la lotta contro il male, mentre la presenza di Gesù Bambino ricorda la visione che Antonio ebbe a Camposampiero, oltre al suo attaccamento all'umanità del Cristo e all'intimità con Dio.

Il libro in mano simboleggia la sua scienza, la sua dottrina, la sua predicazione e il suo insegnamento sempre ispirato al Libro per eccellenza, la Bibbia.

L'immagine a rilievo proposta sul fronte della medaglietta sotto la scritta "St. Anthony" è quella canonica del santo. Sul retro della medaglia la scritta "Ora Pro Nobis" accompagna due mani giunte in preghiera rappresentate a rilievo.

Articolo ideato e prodotto in Italia da un’azienda milanese leader nella realizzazione di articoli religiosi dal 1914, rinomata a livello mondiale per la qualità dei materiali e la cura nei dettagli e nella lavorazione.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Card "Sacra Famiglia" con preghiera e medaglia - (10 pezzi)"
Editore: Egim
Autore:
Pagine:
Ean: 8018859027606
Prezzo: € 9.80

Descrizione:

Graziosa card in polimero con medaglietta raffigurante la Sacra Famiglia.

Il cartoncino è incapsulato con film pvc, la medaglietta è realizzata in zama mediante pressofusione.

Sulla parte frontale una cornice color sabbia racchiude l'immagine della Famiglia di Nazareth, mentre sul retro è possibile leggere la Preghiera alla Santa Famiglia in pigmento blu su sfondo bianco.

La famiglia di Nazareth rappresenta un soggetto iconografico semplice e complesso al tempo stesso, in cui i tre protagonisti principali sono raffigurati in pose canoniche, a prototipo della famiglia ideale. Maria è una donna giovane e premurosa, cinta da un velo bianco e coperta da una tunica rossa e da un manto blu. Giuseppe è di fronte alla Madonna e sorveglia con fare protettivo il Bambinello posto in piedi tra sé e la Vergine, avvolto in un drappo bianco. Non si tratta della solita rappresentazione: qui l'ambientazione casalinga e la presenza degli strumenti di lavoro di Giuseppe sembrano donare intimità al contesto famigliare. Solo il nimbo che avvolge il capo di Gesù diffonde luce, mentre le aureole che sovrastano le teste di Maria e Giuseppe sono stilizzate in semplici cerchi dorati. Ai piedi di Giuseppe un giglio bianco simboleggia la purezza. Alle spalle di Maria entra dalla finestra un tralcio d'ulivo.

L'immagine a rilievo proposta sul fronte della medaglietta sotto la scritta "Holy Family" è quella classica di Maria e Giuseppe abbracciati a Gesù in fasce. Sul retro della medaglia la scritta "Ora Pro Nobis" accompagna due mani giunte in preghiera rappresentate a rilievo.

Articolo ideato e prodotto in Italia da un’azienda milanese leader nella realizzazione di articoli religiosi dal 1914, rinomata a livello mondiale per la qualità dei materiali e la cura nei dettagli e nella lavorazione.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Card "Famiglia di Nazareth" con preghiera e medaglia - (10 pezzi)"
Editore: Egim
Autore:
Pagine:
Ean: 8018859027866
Prezzo: € 9.80

Descrizione:

Graziosa card in polimero con medaglietta raffigurante la Sacra Famiglia.

Il cartoncino è incapsulato con film pvc, la medaglietta è realizzata in zama mediante pressofusione.

Sulla parte frontale una cornice color sabbia racchiude l'immagine della Famiglia di Nazareth, mentre sul retro è possibile leggere la Preghiera alla Santa Famiglia in pigmento blu su sfondo bianco.

La famiglia di Nazareth rappresenta un soggetto iconografico semplice e complesso al tempo stesso, in cui i tre protagonisti principali sono raffigurati in pose canoniche, a prototipo della famiglia ideale. Maria è una donna giovane e premurosa, cinta da un manto rosso bordato d'oro; Giuseppe veste di blu ed è alle spalle della Vergine per sorvegliare con fare protettivo il Bambinello in braccio alla madre, avvolto in un drappo bianco e dorato. Gesù tiene la mano destra benedicente, con l'indice e il medio sollevati a indicare la sua doppia natura umana e divina. I capi circonfusi da nimbi di Giuseppe e Maria presentano una bordatura rossa, mentre l'aureola di Gesù è dorata e ha inscritta all'interno una croce. I nomi dei tre protagonisti sono incisi in rosso su sfondo dorato.

L'immagine a rilievo proposta sul fronte della medaglietta sotto la scritta "Holy Family" è quella classica di Maria e Giuseppe abbracciati a Gesù in fasce. Sul retro della medaglia la scritta "Ora Pro Nobis" accompagna due mani giunte in preghiera rappresentate a rilievo.

Articolo ideato e prodotto in Italia da un’azienda milanese leader nella realizzazione di articoli religiosi dal 1914, rinomata a livello mondiale per la qualità dei materiali e la cura nei dettagli e nella lavorazione.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Card "Immacolata Concezione" con preghiera e medaglia - (10 pezzi)"
Editore: Egim
Autore:
Pagine:
Ean: 8018859027644
Prezzo: € 9.80

Descrizione:

Graziosa card in polimero con medaglietta raffigurante l'Immacolata Concezione.

Il cartoncino è incapsulato con film pvc, la medaglietta è realizzata in zama mediante pressofusione.

Sulla parte frontale una cornice color sabbia racchiude l'immagine della Madonna, mentre sul retro è possibile leggere l'Ave Maria in pigmento blu su sfondo bianco.

L'Immacolata Concezione è un dogma cattolico proclamato da papa Pio IX l'8 dicembre 1854 che sancisce l’immunità di Maria dal peccato originale sin dal concepimento.

La tradizione pittorica legata alla devozione cattolica dell’Immacolata nasce tra Italia e Spagna a fine Quattrocento, ma solo il trattato di Francisco Pacheco del 1638 sancisce i canoni per raffigurare l’Immacolata. L’immagine presenta una giovane donna dallo sguardo assorto e contemplativo con indosso una tunica bianca cinta in vita da una fusciacca azzurra e sormontata da un manto blu. La luce del sole irradia dal suo capo e circonda tutta la figura. Una corona di dodici stelle sovrasta la testa di Maria, mentre ai suoi piedi si trova una corona di rose. Le braccia sono tese in avanti e i palmi delle mani sono rivolti verso l’alto per accoglierci, il tutto sullo sfondo fatto da nuvole che sembrano sostenere il peso di Maria.

L'immagine a rilievo proposta sul fronte della medaglietta bordata dalla scritta "Regina Sine Labe Originali Concepta O.P.N" è quella classica della Vergine. Sul retro della medaglia la scritta "Ora Pro Nobis" accompagna due mani giunte in preghiera rappresentate a rilievo.

Articolo ideato e prodotto in Italia da un’azienda milanese leader nella realizzazione di articoli religiosi dal 1914, rinomata a livello mondiale per la qualità dei materiali e la cura nei dettagli e nella lavorazione.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Card "Madonna del Carmine" con preghiera e medaglia - (10 pezzi)"
Editore: Egim
Autore:
Pagine:
Ean: 8018859027811
Prezzo: € 9.80

Descrizione:

Graziosa card in polimero con medaglietta raffigurante la Madonna del Carmine.

Il cartoncino è incapsulato con film pvc, la medaglietta è realizzata in zama mediante pressofusione.

Sulla parte frontale una cornice color sabbia racchiude l'immagine della Vergine trasmessa secondo i canoni, mentre sul retro è possibile leggere la Preghiera alla Madonna del Carmine in pigmento blu su sfondo bianco.

La Vergine tiene in braccio il Bambinello ed ha il capo cinto da una corona. Le vesti di entrambi sono semplici, marrone e bianca quella Maria, rosa quella di Gesù. Gli scapolari recano il simbolo mariano.

L'immagine a rilievo proposta sul fronte della medaglietta sotto la scritta "Virgin of Carmel" è quella canonica della Vergine. Sul retro della medaglia la scritta "Ora Pro Nobis" accompagna due mani giunte in preghiera rappresentate a rilievo.

"Beata Vergine Maria del Monte Carmelo" - o "del Carmine" - è l'appellativo con cui si fa riferimento a Maria in seguito all'apparizione del 1251 al presbitero Simone Stock, durante la quale il religioso avrebbe ricevuto uno scapolare.

Articolo ideato e prodotto in Italia da un’azienda milanese leader nella realizzazione di articoli religiosi dal 1914, rinomata a livello mondiale per la qualità dei materiali e la cura nei dettagli e nella lavorazione.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Card "Don Bosco" con preghiera e medaglia - (10 pezzi)"
Editore: Egim
Autore:
Pagine:
Ean: 8018859027828
Prezzo: € 9.80

Descrizione:

Graziosa card in polimero con medaglietta raffigurante Don Bosco.

Il cartoncino è incapsulato con film pvc, la medaglietta è realizzata in zama mediante pressofusione.

Sulla parte frontale una cornice color sabbia racchiude l'immagine del santo, mentre sul retro è possibile leggere la Preghiera a San Giovanni Bosco in pigmento blu su sfondo bianco.

L’immagine più diffusa e conosciuta di Don Bosco è quella trasmessa dal pittore Luigi Cima e vede il religioso in posizione eretta con indosso la veste canonica scura, il volto serioso e compassionevole, lo sguardo determinato e i lineamenti marcati.

L'immagine a rilievo proposta sul fronte della medaglietta sotto la scritta "Don Bosco" è quella canonica del santo visto di profilo. Sul retro della medaglia la scritta "Ora Pro Nobis" accompagna due mani giunte in preghiera rappresentate a rilievo.

Giovanni Melchiorre Bosco è stato un presbitero e un pedagogo italiano meglio noto come Don Bosco, fondatore della congregazione dei Salesiani e delle Figlie di Maria Ausiliatrice. È stato canonizzato da papa Pio XI nel 1934.

Il “metodo salesiano” di recupero sociale è popolare e venerato in tutto il mondo: ragione, religione e amorevolezza sono le tre parole cardine alla base del messaggio educativo di Don Bosco, in cui l’amorevolezza fa riferimento all’amore soprannaturale.

Articolo ideato e prodotto in Italia da un’azienda milanese leader nella realizzazione di articoli religiosi dal 1914, rinomata a livello mondiale per la qualità dei materiali e la cura nei dettagli e nella lavorazione.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Card "Madre Teresa" multilingue con frase e medaglia - (10 pezzi)"
Editore: Egim
Autore:
Pagine:
Ean: 8018859040254
Prezzo: € 9.80

Descrizione:

Graziosa card in polimero con medaglietta raffigurante Madre Teresa.

Il cartoncino è incapsulato con film pvc, la medaglietta è realizzata in zama mediante pressofusione.

Sulla parte frontale una cornice color sabbia racchiude l'immagine della santa, mentre sul retro è possibile leggere la frase "L'umiltà è l'inizio della Santità" in sette lingue diverse, scritte in pigmento blu su sfondo bianco.

La stampa propone il primo piano dell'immagine della santa nel tradizionale abito del suo ordine, con le mani giunte in preghiera, il sorriso sulle labbra e lo sguardo pieno di compassione e carità. Un'aureola di luce le circonda ed illumina il volto.

L'immagine a rilievo proposta sul fronte della medaglietta a fianco della scritta "Saint Teresa of Calcutta" è quella canonica della santa in preghiera. Sul retro della medaglia la scritta "Ora Pro Nobis" accompagna due mani giunte in preghiera rappresentate a rilievo.

Madre Teresa è stata una religiosa albanese naturalizzata indiana di fede cattolica. Ha fondato la congregazione religiosa delle Missionarie della carità ed il suo operato tra i poveri di Calcutta è passato alla storia e le è valso il Premio Nobel per la Pace nel 1979.

Diceva di sé stessa: “Io non sono che una piccola matita nelle mani di Dio”, il che testimonia la sua umiltà.

In Albania si festeggia il 19 ottobre, giorno in cui è stata proclamata beata da papa Giovanni Paolo II.

Articolo ideato e prodotto in Italia da un’azienda milanese leader nella realizzazione di articoli religiosi dal 1914, rinomata a livello mondiale per la qualità dei materiali e la cura nei dettagli e nella lavorazione.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Card "Madonna di Medjugorje" con preghiera e medaglia - (10 pezzi)"
Editore: Egim
Autore:
Pagine:
Ean: 8018859027668
Prezzo: € 9.80

Descrizione:

Graziosa card in polimero con medaglietta raffigurante la Madonna di Medjugorje.

Il cartoncino è incapsulato con film pvc, la medaglietta è realizzata in zama mediante pressofusione.

Sulla parte frontale una cornice color sabbia racchiude l'immagine della Madonna, mentre sul retro è possibile leggere la Preghiera alla Vergine Maria in pigmento blu su sfondo bianco.

L'immagine più diffusa per la devozione alla Madonna di Medjugorje vede Maria vestita con una tunica rosa ed un manto blu, mentre un velo bianco le cinge il capo. La testa è leggermente inclinata, il volto è sereno e malinconico al tempo stesso, lo sguardo verso il basso è carico di amore e tristezza, l'incarnato pallido è etereo. Lo sfondo è azzurro cielo.

L'immagine a rilievo proposta sul fronte della medaglietta è quella classica di Maria. Sul retro della medaglia la scritta "Ora Pro Nobis" accompagna due mani giunte in preghiera rappresentate a rilievo.

Le apparizioni di Medjugorje sono iniziate il 24 giugno 1981nell’omonima cittadina dell'attuale Bosnia-Erzegovina.

Articolo ideato e prodotto in Italia da un’azienda milanese leader nella realizzazione di articoli religiosi dal 1914, rinomata a livello mondiale per la qualità dei materiali e la cura nei dettagli e nella lavorazione.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Card dettaglio "Papa Francesco" con preghiera e crocetta - (10 pezzi)"
Editore: Egim
Autore:
Pagine:
Ean: 8018859029433
Prezzo: € 9.80

Descrizione:

Graziosa card in polimero con medaglietta raffigurante un primo piano di Papa Francesco.

Il cartoncino è incapsulato con film pvc, la crocetta è realizzata in zama mediante pressofusione.

Sulla parte frontale una cornice color sabbia racchiude l'immagine del papa, mentre sul retro è possibile leggere la frase "Non c'è Croce piccola o grande della nostra vita che il Signore non condivide con noi" in sette lingue diverse, scritte in pigmento blu su sfondo bianco.

L'immagine propone in primo piano il papa vestito con il suo canonico abito bianco. Il volto è sorridente e lo sguardo caritatevole.

Jorge Mario Bergoglio è il 266º papa della Chiesa Cattolica e vescovo di Roma. Il suo pontificato è iniziato nel 2013. Appartiene all'ordine dei chierici regolari della Compagnia di Gesù ed è il primo papa sudamericano nella storia. La scelta del nome papale è da ricondursi al momento dell'elezione, in cui papa Francesco conferma di aver pensato a Francesco d'Assisi. 

A papa Francesco non manca la parola: ogni suo discorso testimonia il percorso intrapreso in seno alla Chiesa e rende fruibili ai fedeli le conoscenze accumulate durante gli anni di studio e riflessione, il tutto con l'unico obiettivo di mettersi al servizio di Dio per indicare la via ai credenti di tutto il mondo.

Articolo ideato e prodotto in Italia da un’azienda milanese leader nella realizzazione di articoli religiosi dal 1914, rinomata a livello mondiale per la qualità dei materiali e la cura nei dettagli e nella lavorazione.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU