Utilizza la nuova versione del negozio



RICERCA PRODOTTI

Seleziona la categoria di interesse dal menù principale,
in questo modo le tipologie associate saranno subito visibili.


Categoria


Tipologia


Num. Prodotti x Pagina


Ordina Per

Varie - Articoli Per La Liturgia



Titolo: "Asperges da taschino per benedizione - 9,4 cm"
Editore: F&A
Autore:
Pagine:
Ean: 8020052254932
Prezzo: € 25.79

Descrizione:

Asperges mignon



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Vasetto singolo in metallo per oli Santi - Ø 2,6 cm"
Editore: F&A
Autore:
Pagine:
Ean: 8020052254987
Prezzo: € 20.30

Descrizione:

Vasetto singolo in metallo per oli Santi.

Dimensioni: altezza di 3,2 cm, diametro 2,6 cm. Realizzato in Italia.

 



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Casula rossa con spiga, grappolo e cristogramma IHS ricamati a macchina"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480559000351
Prezzo: € 69.00

Descrizione:

Casula rossa in poliestere con bordatura e ricamo a macchina dorati. Il motivo del ricamo è molto pulito ed essenziale: viene messa in risalto la scritta IHS, sopra la quale si sviluppa una spiga molto semplice e stilizzata. Sotto la scritta, sempre leggermente stilizzato e senza fronzoli, si trova un grappolo d'uva. Nell'insieme il ricamo ricorda la forma di una croce latina.

IHS è un nomen sacrum che fin dal Medioevo ha un uso amplissimo nell'arte figurativa della Chiesa cattolica come Cristogramma.
La sigla IHS si configura come una trascrizione latina delle prime tre lettere che in greco compongono il nome di Gesù - Yesous (ΙΗΣΟΥΣ). Il fatto che la lettera eta assomigliasse ad una H ha dato avvio all'errata interpretazione che portò poi San Bernardino a vedere nelle tre lettere l'acronimo di Jesus Hominum Salvator.
La sigla, nella forma latina, compare per la prima volta nel III secolo fra le abbreviazioni utilizzate nei manoscritti greci del Nuovo Testamento, abbreviazioni chiamate oggi Nomina sacra. Oggi compare sempre associata alla croce e a raggi di luce. Molto spesso è rappresentata nelle ostie sacre o attribuita alle specie eucaristiche.

La spiga di grano è uno dei simboli più utilizzati per la comunione. Come il pane e l'ostia, rappresenta il Corpo di Cristo che si è offerto in sacrificio per noi e che ci nutre di vita vera.

Il grappolo d'uva è spesso utilizzato in riferimento all'Eucaristia. Il succo che se ne ottiene con la spremitura è il vino che ogni domenica viene consacrato in sangue di Cristo dal sacerdote, in memoria dell'Ultima Cena di Gesù con i suoi Apostoli.

Il fatto che stiamo all’altare, vestiti con i paramenti liturgici, deve rendere chiaramente visibile ai presenti e a noi stessi che stiamo lì "in persona di un Altro". (PAPA BENEDETTO XVI)

La casula liturgica è una veste che il sacerdote indossa durante la celebrazione della Santa Messa. Può essere di varie fogge. Normalmente va indossata sopra l’amitto, il camice o l’alba, il cingolo e la stola.
Il nome casula viene da ‘piccola casa’, perché originariamente la veste avvolgeva completamente la figura del celebrante, coprendolo fino ai polsi e fino alle tibie. Nel corso dei secoli la casula sacerdotale ha conosciuto un’evoluzione formale, con braccia coperte o scoperte, tessuti rigidi, tagli più ampi. In generale, vista la sua importanza, è sempre stata ornata con immagini sacre e ricchi ricami. I colori delle casule liturgiche variano a seconda del periodo liturgico e della celebrazione in corso: la casula può essere bianca, rossa, viola, verde, rosa, nera e oro. 

Il ROSSO è il simbolo dell'amore e del martirio, per questa ragione viene utilizzato la domenica delle Palme, il Venerdì Santo, a Pentecoste e nella celebrazioni dei Santi Martiri.

"La differenza dei colori nelle vesti liturgiche ha lo scopo di esprimere, anche con mezzi esterni, la caratteristica particolare dei misteri della fede che vengono celebrati, e il senso della vita cristiana in cammino lungo il corso dell'anno liturgico." (Messale Romano - Introduzione - n. 37)



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Teca eucaristica porta ostie dorata con coperchio smaltato "Angeli in adorazione dell'ostia" - diametro 5 cm"
Editore: Salv
Autore:
Pagine:
Ean: 2480553002887
Prezzo: € 27.40

Descrizione:

Teca porta ostie realizzata artigianalmente in ottone dorato. L'ottone rende l'oggetto leggero da utilizzare e durevole nel tempo. La doppia doratura ne garantisce la tenuta ad un uso frequente. 
La teca misura 5 cm di diametro e 2 cm di altezza. Ottimo articolo per i ministri straordinari, un piccolo anello lo rende pratico per essere portato al collo.

Il coperchio è ornato da una placca in fusione dorata. La placca smaltata rappresenta otto angioletti (simbolo di eternità) in adorazione del calice con la colomba. Entrambi simbolo eucaristico di comunione e promessa di risurrezione. 

L'ostia rappresenta lo stesso Gesù Cristo presente come corpo in quello che esteriormente mantiene le caratteristiche del pane. Questo miracolo è chiamato transustanziazione, cioè cambiamento del pane "oltre la sostanza". 

Articolo prodotto totalmente in Italia da un'azienda con centenaria e consolidata esperienza nella realizzazione di articoli religiosi e liturgici.

La teca eucaristica o teca porta ostie è un piccolo contenitore cilindrico basso e con coperchio a cerniera usato per portare la particola nella Comunione agli infermi.

Secondo il Rito della Comunione agli Infermi:

46. I pastori di anime abbiano cura che agli infermi e ai vecchi, anche se non sono gravemente malati e non si trovano in pericolo di morte, sia data possibilità di ricevere spesso, e, specialmente nel tempo pasquale, anche tutti i giorni, la comunione eucaristica: e questo, in qualsiasi ora della giornata. Ai malati che non possono ricevere l'Eucaristia sotto la specie del pane, si può dar la comunione sotto la sola specie del vino, osservando quanto è prescritto più oltre, al n. 130. Coloro che assistono l'infermo possono ricevere con lui la santa comunione, osservando le norme prescritte.

47. Nel recare l'Eucaristia per la comunione fuori della chiesa, si portino le sacre specie chiuse in una teca, o in altro contenitore; le modalità siano convenienti a questo sacro ministero, secondo le consuetudini locali.

48. A coloro che convivono con l'infermo o che ne hanno cura, si raccomandi tempestivamente di preparare nel debito modo la stanza del malato, con un tavolo coperto da una tovaglia, per deporvi il Sacramento. Se la consuetudine lo comporta, si pensi anche a preparare il secchiello dell'acqua benedetta con l'aspersorio, e le candele da posare sul tavolo."



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Incenso liturgico profumato fragranza "Salomone" - 150 g"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480575000199
Prezzo: € 12.10

Descrizione:

Incenso in grani alla fragranza "Salomone", in confezione di vetro da 150 grammi.
Incenso di ottima qualità.

L'incenso è uno dei tanti segni usati in liturgia e simboleggia la preghiera e la venerazione verso Dio.
Il Catechismo insegna che “nella vita umana segni e simboli occupano un posto importante. In quanto essere corporale e spirituale insieme, l’uomo esprime e percepisce le realtà spirituali attraverso segni e simboli materiali. In quanto essere sociale, l’uomo ha bisogno di segni e di simboli per comunicare con gli altri per mezzo del linguaggio, di gesti, di azioni. La stessa cosa avviene nella sua relazione con Dio”(CCC 1146). Per aiutare a coinvolgere tutti i sensi dell'uomo nella celebrazione della Messa ed elevare il corpo e la anima a Dio, la Chiesa usa da secoli l’incenso come importante segno esteriore.
Nella Santa Messa l'incenso si usa durante la processione d'ingresso, per incensare l'altare all'inizio, nell'offertorio, alla proclamazione del Vangelo, all'elevazione delle Specie Consacrate. Si incensa il celebrante come rappresentante di Cristo e tutta l'assemblea come partecipante al sacerdozio regale e profetico di Cristo.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Catena grumetta in argento 925 cm 90 di gr 54 circa"
Editore: F&A
Autore:
Pagine:
Ean: 8020052307324
Prezzo: € 161.41

Descrizione:

La catena con lavorazione grumetta, aperta misura cm 90.

Il peso è di 54 gr circa.

Realizzato in Italia.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Casula azzurra con stolone in pura seta foderata"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480559000139
Prezzo: € 1150.00

Descrizione:

Bellissima e pregiatissima casula color azzurro con stolone in pura seta foderata.
Il materiale dona luminosità alla casula e le conferisce un aspetto particolarmente solenne. Lo stolone centrale screziato, in pura seta sfoderata, termina sul bordo inferiore con delle frange azzurre e all'altezza del petto ha una splendida croce azzurra.

La casula viene prodotta in Italia da un laboratorio con decennale esperienza nel confezionamento di paramenti sacri.  

L'azzurro è il colore mariano per eccellenza, è il colore del cielo, e sin dall'iconografia bizantina rappresenta il trascendente ed il divino. Sottolinea quindi la natura celeste della Madonna e viene spesso utilizzato nell'iconografia mariana, soprattutto dell'Immacolata.

Il fatto che stiamo all’altare, vestiti con i paramenti liturgici, deve rendere chiaramente visibile ai presenti e a noi stessi che stiamo lì "in persona di un Altro". (PAPA BENEDETTO XVI)

La casula liturgica è una veste che il sacerdote indossa durante la celebrazione della Santa Messa. Può essere di varie fogge. Normalmente va indossata sopra l’amitto, il camice o l’alba, il cingolo e la stola.
Il nome casula viene da ‘piccola casa’, perché originariamente la veste avvolgeva completamente la figura del celebrante, coprendolo fino ai polsi e fino alle tibie. Nel corso dei secoli la casula sacerdotale ha conosciuto un’evoluzione formale, con braccia coperte o scoperte, tessuti rigidi, tagli più ampi. In generale, vista la sua importanza, è sempre stata ornata con immagini sacre e ricchi ricami. I colori delle casule liturgiche variano a seconda del periodo liturgico e della celebrazione in corso: la casula può essere bianca, rossa, viola, verde, rosa, nera e oro. 

COLORE BLU: è il colore detto "mistero degli esseri". Esso rimanda alla sfera spirituale e trasmette un senso di tranquillità, di calma. Già utilizzanto dagli egizi come simbolo d'immortalità (molto spesso il sacerdote durante le funzioni religiose portava il colore blu), nell'arte sacra occidentale spesso è il colore della fede, prima virtù teologale. Nell'iconografia cristiana si tingono di blu le vesti di Cristo, della Madonna e degli apostoli.

"La differenza dei colori nelle vesti liturgiche ha lo scopo di esprimere, anche con mezzi esterni, la caratteristica particolare dei misteri della fede che vengono celebrati, e il senso della vita cristiana in cammino lungo il corso dell'anno liturgico." (Messale Romano - Introduzione - n. 37)



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Patena liscia in ottone dorato - diametro 14 cm"
Editore: Salv
Autore:
Pagine:
Ean: 2480547002954
Prezzo: € 30.80

Descrizione:

Patena a forma di piattino, con diametro 14 cm, in ottone dorato 24 carati. È realizzata artigianalmente con una lavorazione semplice.
L'ottone rende l'oggetto leggero da utilizzare e durevole nel tempo. La doppia doratura ne garantisce la tenuta ad un uso frequente.

Articolo prodotto totalmente in Italia da un'azienda con centenaria e consolidata esperienza nella realizzazione di articoli religiosi e liturgici.

La patena è un piccolo piatto metallico di forma circolare, utilizzato dal celebrante, durante la Messa, per posarvi l'ostia, prima e dopo la consacrazione, e per raccogliere eventuali particole.
La patena si fa derivare, per tradizione, dal recipiente in cui venne spezzato il pane durante l'Ultima Cena. La sua origine è, dunque, collegata, come per il calice, alla suppellettile liturgica, come suggerisce anche dall'etimologia del suo nome.
Il termine patena, infatti, deriva dal latino patina che significa "piatto, scodella".



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Tunica color avorio con cappuccio per Prima Comunione - lunghezza 105 cm"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480559001068
Prezzo: € 62.10

Descrizione:

Tunica in poliestere avorio, interamente prodotta in Italia, da indossare il giorno della Prima Comunione. Si contraddistingue per una linea semplice ed essenziale, che non distoglie l'attenzione da quella che è la vera importanza di questo giorno, ossia la celebrazione del sacramento.
Il rigore della forma è stemperato dalla presenza del cappuccio, che la arricchiesce rispetto alle tuniche dal taglio più essenziale.

La misura della tunica NON corrisponde all'altezza del bambino/ragazzo, bensì alla lunghezza dalle spalle alle caviglie.

È consigliabile abbinare alla tunica un cingolo ed una croce in legno da collo, accessori non compresi nel prodotto, ma che possono essere acquistati a parte.

IMMERSI NEL PADRE, NEL FIGLIO, NELLO SPIRITO SANTO (papa Benedetto XVI)

La Prima Comunione è il momento in cui un fanciullo, o un adulto, si avvicina per la prima volta al sacramento dell'Eucaristia, è il primo incontro personale di un individuo con Gesù, la prima volta in cui riceve il corpo e il sangue di Cristo.

Non esiste una regola che stabilisca il giusto abbigliamento da indossare il giorno della celebrazione. È consigliabile un abito semplice e adeguato, solitamente rappresentato da una semplice tunica bianca, simbolo di purezza e semplicità, che ricorda la veste bianca del Battesimo, sacramento che sancisce l'entrata nella comunità cristiana e la rinascita alla vita nuova in Cristo.
La tunica può essere stretta in vita da un cingolo, un cordiglio che va utilizzato come una cintura, ed "impreziosita" da una semplice croce da indossare sopra. Preferibili quelle in legno, molto lineari, con laccio bianco.
Per le bambine è possibile indossare anche una coroncina floreale bianca.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Tunica color avorio con cappuccio per Prima Comunione - lunghezza 125 cm"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480559001105
Prezzo: € 62.10

Descrizione:

Tunica in poliestere avorio, interamente prodotta in Italia, da indossare il giorno della Prima Comunione. Si contraddistingue per una linea semplice ed essenziale, che non distoglie l'attenzione da quella che è la vera importanza di questo giorno, ossia la celebrazione del sacramento.
Il rigore della forma è stemperato dalla presenza del cappuccio, che la arricchiesce rispetto alle tuniche dal taglio più essenziale.

La misura della tunica NON corrisponde all'altezza del bambino/ragazzo, bensì alla lunghezza dalle spalle alle caviglie.

È consigliabile abbinare alla tunica un cingolo ed una croce in legno da collo, accessori non compresi nel prodotto, ma che possono essere acquistati a parte.

IMMERSI NEL PADRE, NEL FIGLIO, NELLO SPIRITO SANTO (papa Benedetto XVI)

La Prima Comunione è il momento in cui un fanciullo, o un adulto, si avvicina per la prima volta al sacramento dell'Eucaristia, è il primo incontro personale di un individuo con Gesù, la prima volta in cui riceve il corpo e il sangue di Cristo.

Non esiste una regola che stabilisca il giusto abbigliamento da indossare il giorno della celebrazione. È consigliabile un abito semplice e adeguato, solitamente rappresentato da una semplice tunica bianca, simbolo di purezza e semplicità, che ricorda la veste bianca del Battesimo, sacramento che sancisce l'entrata nella comunità cristiana e la rinascita alla vita nuova in Cristo.
La tunica può essere stretta in vita da un cingolo, un cordiglio che va utilizzato come una cintura, ed "impreziosita" da una semplice croce da indossare sopra. Preferibili quelle in legno, molto lineari, con laccio bianco.
Per le bambine è possibile indossare anche una coroncina floreale bianca.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Tunica color avorio con cappuccio per Prima Comunione - lunghezza 135 cm"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480559001129
Prezzo: € 62.10

Descrizione:

Tunica in poliestere avorio, interamente prodotta in Italia, da indossare il giorno della Prima Comunione. Si contraddistingue per una linea semplice ed essenziale, che non distoglie l'attenzione da quella che è la vera importanza di questo giorno, ossia la celebrazione del sacramento.
Il rigore della forma è stemperato dalla presenza del cappuccio, che la arricchiesce rispetto alle tuniche dal taglio più essenziale.

La misura della tunica NON corrisponde all'altezza del bambino/ragazzo, bensì alla lunghezza dalle spalle alle caviglie.

È consigliabile abbinare alla tunica un cingolo ed una croce in legno da collo, accessori non compresi nel prodotto, ma che possono essere acquistati a parte.

IMMERSI NEL PADRE, NEL FIGLIO, NELLO SPIRITO SANTO (papa Benedetto XVI)

La Prima Comunione è il momento in cui un fanciullo, o un adulto, si avvicina per la prima volta al sacramento dell'Eucaristia, è il primo incontro personale di un individuo con Gesù, la prima volta in cui riceve il corpo e il sangue di Cristo.

Non esiste una regola che stabilisca il giusto abbigliamento da indossare il giorno della celebrazione. È consigliabile un abito semplice e adeguato, solitamente rappresentato da una semplice tunica bianca, simbolo di purezza e semplicità, che ricorda la veste bianca del Battesimo, sacramento che sancisce l'entrata nella comunità cristiana e la rinascita alla vita nuova in Cristo.
La tunica può essere stretta in vita da un cingolo, un cordiglio che va utilizzato come una cintura, ed "impreziosita" da una semplice croce da indossare sopra. Preferibili quelle in legno, molto lineari, con laccio bianco.
Per le bambine è possibile indossare anche una coroncina floreale bianca.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Servizio da Messa 4 pezzi in puro lino con ricamo "IHS e spighe dorate""
Editore: Fars
Autore:
Pagine:
Ean: 8058400135138
Prezzo: € 29.00

Descrizione:

Servizio da messa completo in puro lino, composto da 4 elementi: corporale, purifichino, manutergio e palla.
Il servizio è finemente ricamato con il cristogramma IHS e le spighe di grano dorate.

Composizione e dimensioni dei singoli componenti
- corporale: realizzato in puro lino, misura cm 47x47
- purifichino: realizzato in puro lino, misura cm 23x47
- manutergio: realizzato in puro lino, misura cm 23x47
- palla: realizzata in puro lino, misura cm 17,5x17,5

IHS è un nomen sacrum che fin dal Medioevo ha un uso amplissimo nell'arte figurativa della Chiesa cattolica come Cristogramma.
La sigla IHS si configura come una trascrizione latina delle prime tre lettere che in greco compongono il nome di Gesù - Yesous (ΙΗΣΟΥΣ). Il fatto che la lettera eta assomigliasse ad una H ha dato avvio all'errata interpretazione che portò poi San Bernardino a vedere nelle tre lettere l'acronimo di Jesus Hominum Salvator.
La sigla, nella forma latina, compare per la prima volta nel III secolo fra le abbreviazioni utilizzate nei manoscritti greci del Nuovo Testamento, abbreviazioni chiamate oggi Nomina sacra. Oggi compare sempre associata alla croce e a raggi di luce. Molto spesso è rappresentata nelle ostie sacre o attribuita alle specie eucaristiche.

La spiga di grano è uno dei simboli più utilizzati per la comunione. Come il pane e l'ostia, rappresenta il Corpo di Cristo che si è offerto in sacrificio per noi e che ci nutre di vita vera.

Articolo ideato, studiato e prodotto esclusivamente in Italia da un'azienda leader a livello mondiale nella produzione, realizzazione e commercializzazione di articoli religiosi da oltre 40 anni, che si distingue per la cura nei dettagli e la qualità dei materiali e delle lavorazioni.

Un completo da Messa è composto da corporale, manutergio, purificatoio e palla. In questo caso si parla di completo da Messa "quattro pezzi", anche se talvolta può comprendere anche l'amitto. Il lino è il tessuto che dovrebbe essere utilizzato per tutta la biancheria sacra, sia che si tratti di completi messa che di tovaglie: questo è il tessuto in cui fu avvolto Gesù. La Chiesa dei primi secoli fu concorde nell’utilizzo di questo materiale per tutto ciò che veniva utilizzato intorno all’altare, luogo del sacrificio. Soltanto nel XV e XVI secolo, nell'Inventario della Basilica di San Pietro a Roma, si trovano tracce di corporali realizzati in seta per il prestigio che questo tessuto aveva, sebbene il sinodo di Verdun del 1598 ne abbia poi di nuovo proibito l'utilizzo.

- il corporale è di forma quadrata e su esso si posano le specie eucaristiche e i vasi sacri: il nome deriva dall'ufficio di raccogliere il Corpo di Cristo;

- il purificatorio è utilizzato in diversi momenti della S. Messa perché, come suggerisce il nome, questo pezzo di stoffa ha il compito di “purificare” (dal latino purus, puro, and facare, fare) il calice, le labbra del sacerdote e la patena. Il purificatoio è nato dal bisogno di pulire i vasi sacri dopo il loro utilizzo;

- il manutergio è l’asciugamano di lino che serve al sacerdote dopo le abluzioni liturgiche per asciugarsi le dita;

- la palla è il piccolo quadrato usato per coprire il calice, specialmente dall'offertorio alla comunione, onde evitare che elementi esterni vi entrino;

- l'amitto: è un rettangolo in puro lino o puro cotone che viene posizionato dal sacerdote intorno al collo e alle spalle e viene fermato intorno al petto con due fiocchi. Ci può essere una croce al centro e a volte un ricamo sul perimetro. Il suo compito è quello di coprire gli abiti quotidiani e al tempo stesso proteggere i paramenti più importanti che il sacerdote indossa.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Scatola porta ostie in ottone dorato con cerniera "IHS" - diametro 8 cm"
Editore: Salv
Autore:
Pagine:
Ean: 2480547002541
Prezzo: € 54.50

Descrizione:

Scatola porta ostie realizzata interamente in ottone dorato e dotata di coperchio.
L'ottone rende l'oggetto leggero da utilizzare e durevole nel tempo. La doppia doratura ne garantisce la tenuta ad un uso frequente. 
La scatola ha un'altezza di 5 cm ed un diametro di 8 cm e può contenere circa 30 ostie.

Sul coperchio è inciso l'acronimo IHS, al di sopra della H è incisa una croce, mentre sotto il simbolo sono presenti tre lance.

IHS è un nomen sacrum che fin dal Medioevo ha un uso amplissimo nell'arte figurativa della Chiesa cattolica come Cristogramma.
La sigla IHS si configura come una trascrizione latina delle prime tre lettere che in greco compongono il nome di Gesù - Yesous (ΙΗΣΟΥΣ). Il fatto che la lettera eta assomigliasse ad una H ha dato avvio all'errata interpretazione che portò poi San Bernardino a vedere nelle tre lettere l'acronimo di Jesus Hominum Salvator.
La sigla, nella forma latina, compare per la prima volta nel III secolo fra le abbreviazioni utilizzate nei manoscritti greci del Nuovo Testamento, abbreviazioni chiamate oggi Nomina sacra. Oggi compare sempre associata alla croce e a raggi di luce. Molto spesso è rappresentata nelle ostie sacre o attribuita alle specie eucaristiche.

Articolo prodotto totalmente in Italia da un'azienda con centenaria e consolidata esperienza nella realizzazione di articoli religiosi e liturgici.

Secondo il Rito della Comunione agli Infermi:

46. I pastori di anime abbiano cura che agli infermi e ai vecchi, anche se non sono gravemente malati e non si trovano in pericolo di morte, sia data possibilità di ricevere spesso, e, specialmente nel tempo pasquale, anche tutti i giorni, la comunione eucaristica: e questo, in qualsiasi ora della giornata. Ai malati che non possono ricevere l'Eucaristia sotto la specie del pane, si può dar la comunione sotto la sola specie del vino, osservando quanto è prescritto più oltre, al n. 130. Coloro che assistono l'infermo possono ricevere con lui la santa comunione, osservando le norme prescritte.

47. Nel recare l'Eucaristia per la comunione fuori della chiesa, si portino le sacre specie chiuse in una teca, o in altro contenitore; le modalità siano convenienti a questo sacro ministero, secondo le consuetudini locali.

48. A coloro che convivono con l'infermo o che ne hanno cura, si raccomandi tempestivamente di preparare nel debito modo la stanza del malato, con un tavolo coperto da una tovaglia, per deporvi il Sacramento. Se la consuetudine lo comporta, si pensi anche a preparare il secchiello dell'acqua benedetta con l'aspersorio, e le candele da posare sul tavolo."



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Pisside in ceramica "Modello Colomba Spirito Santo" - 17 cm"
Editore: F&A
Autore:
Pagine:
Ean: 8029443000806
Prezzo: € 238.00

Descrizione:Pisside in ceramica artistica decorato con simbolo Ihs dipinto a mano sulla coppa. La pisside è realizzata e dipinta a mano, l'interno è in oro ceramico , adatto al contatto con le particole della celebrazione. I cicli produttivi per la realizzazione di questo pezzo unico, sono completamente realizzati in Italia a Deruta, città ricca di storia e tradizione secolare legata alla produzione di splendide maioliche. Le sue opere sono presenti nei piu' famosi musei al Mondo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Ostensorio Ostia - 19 cm"
Editore: F&A
Autore:
Pagine:
Ean: 8020052262586
Prezzo: € 353.80

Descrizione:

Teca da tavolo cm. 19



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Astuccio portaviatico in pelle di foca 7 oggetti - dimensioni 16x10x5,5 cm"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480549000088
Prezzo: € 144.90

Descrizione:

Portaviatico in pelle di foca ultracompatto con chiusura a cerniera. Contiene tutta la dotazione necessaria per portare la comunione a coloro che non possono accedere ai luoghi sacri preposti e per l'unzione degli infermi.

Contenuto:
- croce
- teca porta ostie decorata in metallo dorato
- vasetto Oli Santi per l'unzione degli infermi
- asperges
- tovaglietta
- piccola stola

Secondo il Rito della Comunione agli Infermi:

46. I pastori di anime abbiano cura che agli infermi e ai vecchi, anche se non sono gravemente malati e non si trovano in pericolo di morte, sia data possibilità di ricevere spesso, e, specialmente nel tempo pasquale, anche tutti i giorni, la comunione eucaristica: e questo, in qualsiasi ora della giornata. Ai malati che non possono ricevere l'Eucaristia sotto la specie del pane, si può dar la comunione sotto la sola specie del vino, osservando quanto è prescritto più oltre, al n. 130. Coloro che assistono l'infermo possono ricevere con lui la santa comunione, osservando le norme prescritte.

47. Nel recare l'Eucaristia per la comunione fuori della chiesa, si portino le sacre specie chiuse in una teca, o in altro contenitore; le modalità siano convenienti a questo sacro ministero, secondo le consuetudini locali.

48. A coloro che convivono con l'infermo o che ne hanno cura, si raccomandi tempestivamente di preparare nel debito modo la stanza del malato, con un tavolo coperto da una tovaglia, per deporvi il Sacramento. Se la consuetudine lo comporta, si pensi anche a preparare il secchiello dell'acqua benedetta con l'aspersorio, e le candele da posare sul tavolo."



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Valigetta per celebrazioni in rafia 16 oggetti con interno estraibile"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480549000019
Prezzo: € 425.50

Descrizione:

Valigetta in rafia per Santa Messa da campo, con interno completamente estraibile.

Contenuto:
- calice
- patena offertoriale
- altarino
- croce
- ampolline acqua e vino
- teca porta ostie in metallo dorato
- vasetto Oli Santi
- asperges
- piccola stola
- tondo fermaparticole
- altarino 
- tovaglietta

Codice di Diritto Canonico, can. 931 e 932

"La celebrazione eucaristica venga compiuta nel luogo sacro, a meno che in un caso particolare la necessità non richieda altro; nel qual caso, la celebrazione deve essere compiuta in un luogo decoroso"

"Il Sacrificio Eucaristico si deve compiere sopra un altare dedicato o benedetto; fuori del luogo sacro può essere usato un tavolo purché sempre ricoperto di una tovaglia e del corporale"



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Valigia per celebrazioni in rafia e pelle con cerniera e tracolla 19 oggetti - dimensioni 12x26"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480549000026
Prezzo: € 494.50

Descrizione:

Valigia per la Santa Messa da campo con pratica chiusura a cerniera e comoda tracolla che ne agevola il trasporto. Questa valigia è realizzata in tessuto tecnico, leggero, impermeabile e resistente.

Contenuto:
- calice
- altarino
- croce
- piccola stola
- ampolline acqua e vino
- teca portaostie
- tondo fermaparticole
- tovaglietta

Codice di Diritto Canonico, can. 931 e 932

"La celebrazione eucaristica venga compiuta nel luogo sacro, a meno che in un caso particolare la necessità non richieda altro; nel qual caso, la celebrazione deve essere compiuta in un luogo decoroso"

"Il Sacrificio Eucaristico si deve compiere sopra un altare dedicato o benedetto; fuori del luogo sacro può essere usato un tavolo purché sempre ricoperto di una tovaglia e del corporale"



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Gruppo di tre campanelli in ottone dorato con manico in legno - dimensioni 15x17 cm"
Editore: Sand
Autore:
Pagine:
Ean: 2480553010196
Prezzo: € 91.80

Descrizione:

Gruppo di campanelli in ottone con manico in legno. Ognuna delle tre campane ha un diametro di 6 cm ed è dotata di 3 batacchi.
Il suono emesso è basso ed è il risultato della combinazione di tre campane con tre batacchi ciascuna.
Le campane sono in ottone dorato liscio.

N.B. Questo prodotto è stato fatto a mano, perciò è possibile che ci siano piccole imperfezioni!



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Gruppo di quattro campanelli in ottone dorato con manico in legno - dimensioni 15x17 cm"
Editore: Sand
Autore:
Pagine:
Ean: 2480553010189
Prezzo: € 106.10

Descrizione:

Gruppo di quattro campanelli in ottone con manico in legno. Ognuna delle quattro campane ha un diametro di 6 cm ed è dotata di 3 batacchi.
Il suono emesso è brillante, acuto e argentino, in quanto risultato della combinazione di quattro campane con tre batacchi ciascuna.
Le campane in ottone dorato liscio, presentano alla base una decorazione a croce.

N.B. Questo prodotto è stato fatto a mano, perciò è possibile che ci siano piccole imperfezioni!



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Gruppo di quattro campanelli in ottone dorato - dimensioni 13x14,5 cm"
Editore: Salv
Autore:
Pagine:
Ean: 2480553008766
Prezzo: € 75.60

Descrizione:

Campanello a quattro suoni in ottone dorato. Complessivamente il gruppo ha una larghezza di 14,5 cm ed un'altezza di 13 cm.
Lo stile è semplice ed essenziale ed il suo suono è alto e vibrante. La maniglia sagomata permette un'impugnatura intelligente e pratica.

Nell'uso liturgico segnala ai fedeli momenti di particolare importanza della celebrazione eucaristica.

Articolo prodotto totalmente in Italia da un'azienda con centenaria e consolidata esperienza nella realizzazione di articoli religiosi e liturgici.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Gruppo di tre campanelli in ottone dorato - dimensioni 12,5x13 cm"
Editore: Salv
Autore:
Pagine:
Ean: 2480553008759
Prezzo: € 70.20

Descrizione:

Campanello a tre suoni in ottone dorato largo, nel suo complesso, 9 cm ed alto 7 cm.
Lo stile è semplice ed essenziale ed il suono è alto e vibrante. La maniglia sagomata permette un'impugnatura intelligente e pratica.

Nell'uso liturgico segnala ai fedeli momenti di particolare importanza della celebrazione eucaristica.

Articolo prodotto totalmente in Italia da un'azienda con centenaria e consolidata esperienza nella realizzazione di articoli religiosi e liturgici.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Boccetta geometrica per acqua santa "Gesù Misericordioso" - altezza 7,5 cm"
Editore: Egim
Autore:
Pagine:
Ean: 8018859046034
Prezzo: € 1.50

Descrizione:

Piccola e pratica, la boccetta in plastica per acqua santa riporta sulla parte frontale la stampa con adesivo di Gesù Misericordioso.

La forma geometrica del flaconcino è pulita e lineare e rende grazioso questo semplice articolo per la benedizione. 
Ideale per la casa e comodo anche da portare con sé nella borsa o nello zainetto.
Il colore bianco del tappo cilindrico fa contrasto con la plastica trasparente della bottiglietta.

L’immagine di Cristo è dipinta secondo i canoni trasmessi da Suor Faustina Kowalska. Gesù indossa una tunica bianca cinta in vita da una fusciacca azzurra. La mano destra alzata è benedicente e la sinistra tocca il petto, da cui escono due fasci luminosi - uno rosso e l’altro celeste - a rappresentare rispettivamente il sangue e l’acqua.
Secondo la visione che Suor Faustina ebbe nella sua cella il 22 febbraio 1931, Gesù disse queste parole: "Entrambi i raggi uscirono dall’intimo della mia misericordia, quando sulla croce il mio cuore, già in agonia, venne squarciato con la lancia". Le ultime parole rivelate da Gesù a Suor Faustina sono scritte nel Diario della religiosa: "Attraverso questa immagine concederò molte grazie".

Articolo ideato e prodotto in Italia da un’azienda milanese leader nella realizzazione di articoli religiosi dal 1914, rinomata a livello mondiale per la qualità dei materiali e la cura nei dettagli e nella lavorazione.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Boccetta a rilievo per acqua santa "Sacra Famiglia" - altezza 8 cm"
Editore: Egim
Autore:
Pagine:
Ean: 8018859046089
Prezzo: € 1.50

Descrizione:

Piccola e pratica, la boccetta in plastica per acqua santa riporta sulla parte frontale la stampa con adesivo della Sacra Famiglia.

La forma geometrica del flaconcino è abbellita da una lavorazione a rilievo che rende grazioso questo semplice articolo per la benedizione. 
Ideale per la casa e comodo anche da portare con sé nella borsa o nello zainetto.
Il colore bianco del tappo cilindrico fa contrasto con la plastica trasparente della bottiglietta.

La famiglia di Nazareth rappresenta un soggetto iconografico semplice e complesso al tempo stesso, in cui i tre protagonisti principali sono raffigurati in pose canoniche, a prototipo della famiglia ideale. Maria è una donna giovane e premurosa, Giuseppe è vicino alla Vergine e sorveglia con fare protettivo Gesù Bambino.

Le tre stelle dipinte sul capo e sulle spalle di Maria simboleggiano la sua verginità prima, durante e dopo il parto.

Giuseppe indossa delle vesti nei toni del marrone ed è alle spalle della Vergine. Gesù è avvolto in una tunica bianca, il colore della purezza, e con una mano accarezza il volto della Vergine, con l'altra tocca le mani intrecciate di Maria e Giuseppe. 
Il nimbo è un attributo figurativo usato nell'arte sacra, presente in diverse religioni, per indicare la santità di un personaggio. Consiste in un alone di luce che ne avvolge la testa o il corpo; più specificamente, l'aureola è la luce che circonda il corpo, il nimbo è il cerchio di luce che circonda il capo. La combinazione dei due è simbolo di gloria.
Nelle statue il nimbo è reso di solito con un disco che viene fissato dietro la testa. Molto spesso nel capo di Cristo il nimbo è segnato da una croce contenente delle lettere greche che tradotte significano "Io sono colui che è" [Es 3,14].

Il nome di Cristo è scritto in forma contratta: la prima e l’ultima lettera del nome - IC e XC – sono accompagnate da un tratto ondulato a indicarne appunto la contrattura. Si noti come la lingua originale del cristogramma sia il greco, e pertanto il nome di Gesù Cristo venga reso come ΙΗΣΟΥΣ ΧΡΙΣΤΟΣ. Quelle che appaiono come C, infatti, sono in realtà delle sigma trascritte in forma lunata, ricordando così la c latina.

Articolo ideato e prodotto in Italia da un’azienda milanese leader nella realizzazione di articoli religiosi dal 1914, rinomata a livello mondiale per la qualità dei materiali e la cura nei dettagli e nella lavorazione.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Boccetta geometrica per acqua santa "Sacra Famiglia" - altezza 7,5 cm"
Editore: Egim
Autore:
Pagine:
Ean: 8018859046058
Prezzo: € 1.50

Descrizione:

Piccola e pratica, la boccetta in plastica per acqua santa riporta sulla parte frontale la stampa con adesivo della Sacra Famiglia.

La forma geometrica del flaconcino è pulita e lineare e rende grazioso questo semplice articolo per la benedizione. 
Ideale per la casa e comodo anche da portare con sé nella borsa o nello zainetto.
Il colore bianco del tappo cilindrico fa contrasto con la plastica trasparente della bottiglietta.

La famiglia di Nazareth rappresenta un soggetto iconografico semplice e complesso al tempo stesso, in cui i tre protagonisti principali sono raffigurati in pose canoniche, a prototipo della famiglia ideale. Maria è una donna giovane e premurosa, Giuseppe è vicino alla Vergine e sorveglia con fare protettivo Gesù Bambino.

Le tre stelle dipinte sul capo e sulle spalle di Maria simboleggiano la sua verginità prima, durante e dopo il parto.

Giuseppe indossa delle vesti nei toni del marrone ed è alle spalle della Vergine. Gesù è avvolto in una tunica bianca, il colore della purezza, e con una mano accarezza il volto della Vergine, con l'altra tocca le mani intrecciate di Maria e Giuseppe. 
Il nimbo è un attributo figurativo usato nell'arte sacra, presente in diverse religioni, per indicare la santità di un personaggio. Consiste in un alone di luce che ne avvolge la testa o il corpo; più specificamente, l'aureola è la luce che circonda il corpo, il nimbo è il cerchio di luce che circonda il capo. La combinazione dei due è simbolo di gloria.
Nelle statue il nimbo è reso di solito con un disco che viene fissato dietro la testa. Molto spesso nel capo di Cristo il nimbo è segnato da una croce contenente delle lettere greche che tradotte significano "Io sono colui che è" [Es 3,14].

Il nome di Cristo è scritto in forma contratta: la prima e l’ultima lettera del nome - IC e XC – sono accompagnate da un tratto ondulato a indicarne appunto la contrattura. Si noti come la lingua originale del cristogramma sia il greco, e pertanto il nome di Gesù Cristo venga reso come ΙΗΣΟΥΣ ΧΡΙΣΤΟΣ. Quelle che appaiono come C, infatti, sono in realtà delle sigma trascritte in forma lunata, ricordando così la c latina.

Articolo ideato e prodotto in Italia da un’azienda milanese leader nella realizzazione di articoli religiosi dal 1914, rinomata a livello mondiale per la qualità dei materiali e la cura nei dettagli e nella lavorazione.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU