Articoli religiosi

Varie - Preghiere



Titolo: "Anello Ave Maria in metallo (misura 20) - Color argento"
Editore: Fars
Autore:
Pagine:
Ean: 2483599010809
Prezzo: € 1.60

Descrizione:

Anello in metallo con incisa sulla circonferenza la preghiera Ave Maria.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Anello Ave Maria in metallo (misura 19) - Color argento"
Editore: Fars
Autore:
Pagine:
Ean: 2483599010816
Prezzo: € 1.60

Descrizione:

Anello in metallo con incisa sulla circonferenza la preghiera Ave Maria.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Coroncina rosario Tau in legno e cartoncino pieghevole con San Francesco"
Editore: Fars
Autore:
Pagine:
Ean: 8058400266474
Prezzo: € 2.50

Descrizione:

Bellissimo rosario con grani in legno chiaro ricchi di venature naturali e cordoncino marrone scuro.

La croce Tau è impreziosita dalla figura stilizzata di Cristo traforata nel legno e misura 4,5 cm.

Simbolo già presente nelle catacombe romane e caro ai primi cristiani per la somiglianza con la croce, il Tau è stato definitivamente adottato da San Francesco, che tracciava su di sé questo segno per consacrare il suo operato al Signore e ricordare l'amore per il crocifisso.

Un riferimento al Tau è già presente in Ezechiele [9,4]: “Va attraverso la città, va attraverso Gerusalemme e traccia il segno del Tau sulla fronte di quegli uomini che sospirano e gemono a causa delle abominazioni che ivi si commettono".

Il rosario è confezionato in una busta di plastica trasparente assieme ad un cartoncino pieghevole di preghiera raffigurante San Francesco, vestito con il tradizionale saio francescano marrone con cappuccio e cordiglio in vita.

Sul davanti del pieghevole, che misura 14x9 cm, è presente la benedizione di San Francesco, sul retro si legge un insieme di lodi di Dio Altissimo, mentre all'interno troviamo elencati i Misteri (Gaudiosi, Luminosi, Dolorosi e Gloriosi) e le Litanie Lauretane.

L'articolo è prodotto in Italia da un'azienda con decennale esperienza nel settore del sacro.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Portachiavi tau in legno d'ulivo "Padre Nostro" con cordoncini colorati"
Editore: Fars
Autore:
Pagine:
Ean: 8058400135008
Prezzo: € 2.80

Descrizione:

Un portachiavi davvero ricercato sia per il materiale che per i dettagli. Sul tau è incisa la preghiera del Padre Nostro, affinché possiamo ricordarci del nostro Padre Celeste ogni volta che ci cade lo sguardo sul nostro mazzo di chiavi.

Il tau è alto 5 cm, largo 4,5 cm e profondo 5 mm.

Materiali pregiati e dettagli ricercati sono la caratteristica di questo portachiavi: bellissmo il legno d'ulivo, piacevole al tatto e alla vista grazie alle sue caratteristiche venature; cordoncino in pelle colorata; anellino in metallo, finemente ed elegantemente lavorato.

Il colore del cordoncino è variabile (rosso, marrone, verde, arancione, rosa, giallo...) e non è possibile sceglierlo.

Articolo ideato, studiato e prodotto esclusivamente in Italia da un'azienda leader a livello mondiale nella produzione, realizzazione e commercializzazione di articoli religiosi da oltre 40 anni, che si distingue per la cura nei dettagli e la qualità dei materiali e delle lavorazioni.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Lampada con preghiera "Padre Nostro" - altezza 32 cm"
Editore: SPLogg
Autore:
Pagine:
Ean: 8052400819388
Prezzo: € 19.90

Descrizione:

Simpatica idea regalo per svariate occasioni, dal battesimo alla Cresima. 
L'elegante lampada in cartoncino colorato si presenta in due diverse versioni, a seconda che la luce sia accesa o spenta: sono infatti presenti due diverse stampe, una esterna e l'altra interna.

A luce spenta è possibile ammirare la stampa di un prato in fiore con Gesù circondato da dei bambini che giocano e si divertono.
In questa bellissima immagine traspare l'ingenuità e la sincerità trasmessa dai sorrisi dei bambini. Il conforto, il calore e l'amore che Gesù offre ai suoi pargoli sono tangibili e l'osservatore entra immediatamente in empatia con i personaggi rappresentati nella scenetta inserita in un contesto agreste e bucolico.

Quando accendiamo la luce, le parole della preghiera cristiana per eccellenza - il Padre Nostro - emergono in tutta la loro bellezza.

Sono i vangeli di Matteo e Luca a trasmetterci il Pater Noster, la più diffusa e conosciuta preghiera cristiana.
Fu Gesù che insegnò ai discepoli ad usare la parola "Padre", andando a colmare quelle distanza tra i fedeli e Dio che la prassi religiosa del tempo rigidamente imponeva.
È una preghiera colma di fiducia in Dio e i fedeli sentono di poterne pronunciare le parole come se stessero dialogando con Lui, rendendo intimo e privato il momento dell'orazione.

Padre nostro che sei nei cieli,
sia santificato il tuo nome,
venga il tuo regno,
sia fatta la tua volontà
come in cielo così in terra.
Dacci oggi il nostro pane quotidiano
e rimetti a noi i nostri debiti
come noi li rimettiamo ai nostri debitori,
e non ci indurre in tentazione,
ma liberaci dal male.

Amen.

 

La lampada è facile da montare. 
Si compone di tre elementi: una base in cartone, un cavo elettrico e un guscio esterno da inserire sulla base.

La lampada è confezionata in una scatola minimale di cartoncino riciclato, con una finestra sul fronte che lascia intravedere il soggetto della stampa.

La scatola contiene un cavo elettrico di 120 cm.
Il monta lampadina predefinito ha sigla E14.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Icona ovale azzurra "Padre Nostro" per bambini - dimensioni 15x21 cm"
Editore: Egim
Autore:
Pagine:
Ean: 8027846170607
Prezzo: € 19.80

Descrizione:

Grazioso quadretto ovale in legno laccato color azzurro con la preghiera "Padre Nostro".

Sul retro bianco e liscio è presente una piccola cavità nella parte superiore, utile per l'affissione a parete.

Sul davanti dell'ovale, la scenetta riportata ha uno stile fumettistico: le forme morbide, dolci ed arrotondate delle ali, della vestina e della testa del bambino ricordano quelle tipiche dei cartoni animati. I colori compatti, vivaci ed a campitura piena rimandano sempre ad un contesto giocoso ed infantile. L'immagine riporta la figura di un bambino sorridente e felice, che con gli occhi chiusi e le mani giunte davanti a sé dice una preghiera, trasmettendo una sensazione di pace e tranquillità.

La preghiera "Padre Nostro" scritta in inchiostro blu completa l'icona.

Sono i vangeli di Matteo e Luca a trasmetterci il Pater Noster, la più diffusa e conosciuta preghiera cristiana.
Fu Gesù che insegnò ai discepoli ad usare la parola "Padre", andando a colmare quelle distanza tra i fedeli e Dio che la prassi religiosa del tempo rigidamente imponeva.
È una preghiera colma di fiducia in Dio e i fedeli sentono di poterne pronunciare le parole come se stessero dialogando con Lui, rendendo intimo e privato il momento dell'orazione.

Padre nostro che sei nei cieli,
sia santificato il tuo nome,
venga il tuo regno,
sia fatta la tua volontàcome in cielo così in terra.
Dacci oggi il nostro pane quotidiano,
e rimetti a noi i nostri debiti
come noi li rimettiamo ai nostri debitori,
e non abbandonarci alla tentazione,
ma liberaci dal male.

Amen

Articolo adatto per il Battesimo.

Articolo ideato e prodotto in Italia da un’azienda milanese leader nella realizzazione di articoli religiosi dal 1914, rinomata a livello mondiale per la qualità dei materiali e la cura nei dettagli e nella lavorazione.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Card "San Cristoforo" con preghiera e medaglia - (10 pezzi)"
Editore: Egim
Autore:
Pagine:
Ean: 8018859027682
Prezzo: € 9.80

Descrizione:

Graziosa card in polimero con medaglietta raffigurante San Cristoforo.

Il cartoncino è incapsulato con film pvc, la medaglietta è realizzata in zama mediante pressofusione.

Sulla parte frontale una cornice color sabbia racchiude l'immagine del santo, mentre sul retro è possibile leggere la Preghiera dell'automobilista in pigmento blu su sfondo bianco.

L’iconografia canonica rappresenta San Cristoforo tra le acque mentre porta Gesù sulla spalla sinistra e mentre tiene saldo nella mano destra un bastone in legno di palma. I colori delle vesti di San Cristoforo sono simbolici: il rosso esprime la regalità della natura divina di Gesù, il blu la sua trascendenza divina. La muscolatura accentuata delle gambe del santo e la necessità di ricorrere ad un sostegno quale è il bastone fanno intendere la difficoltà ed il peso del compito assegnato a Cristoforo: sulle spalle sta tenendo, di fatto, l’umanità intera. Il Bambinello indossa una veste bianca, simbolo di purezza, e porta nella mano sinistra un uovo azzurro, simbolo della Risurrezione. Anche la scelta del legno di palma è legato alla simbolistica della Risurrezione.

L'immagine a rilievo proposta sul fronte della medaglietta a fianco della scritta "St. Cristopher" è quella classica di San Cristoforo. Sul retro della medaglia la scritta "Ora Pro Nobis" accompagna due mani giunte in preghiera rappresentate a rilievo.

San Cristoforo martire è stato uno dei santi più venerati durante il Medioevo, soprattutto dai pellegrini e dai viandanti. La diffusione della sua figura come santo ausiliatore è dovuta a Jacopo da Varagine nel XIII secolo. Secondo l’autore, Cristoforo venne educato alla carità e per mettere in pratica questa virtù il santo decise di abitare in riva ad un fiume, per aiutare le persone a passare da una sponda all’altra. Aiutò anche il Bambinello ad attraversare il corso d’acqua portandoselo a spalle: qui starebbe il significato del nome Cristoforo, ovvero ‘portatore di Cristo.

La festa di Cristoforo varia tra Occidente - il 25 luglio - e Oriente - il 9 maggio.

Articolo ideato e prodotto in Italia da un’azienda milanese leader nella realizzazione di articoli religiosi dal 1914, rinomata a livello mondiale per la qualità dei materiali e la cura nei dettagli e nella lavorazione.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Card pvc con preghiera "Sant'Antonio di Padova""
Editore: Egim
Autore:
Pagine:
Ean: 8018859011001
Prezzo: € .52

Descrizione:

Piccola card in pvc raffigurante Sant'Antonio di Padova.

Sul retro è possibile leggere la preghiera al santo:

O gran Santo, chiamato comunenmente il Santo di Padova
ma degno di essere nominato il Santo del mondo,
perché in ogni terra si onora il vostro merito,
e tanti altari s'alzano al vostro nome,
quanti sono i cuori degli uomini, deh!
non isdegnate di ricevere anche i piccoli tributi della mia divozione
e d'accogliermi sotto il vostro patrocinio.
Voi che di frequente stringeste nelle braccia il Celeste Bambino,
e vel'accostaste al seno,
riconducetelo in questo mio cuore,
donde più volte l'ho scacciato peccando;
ma che non parta mai più dandomi
perseveranza in servirlo,
e gratitudine in riamarlo.

Il santo indossa il canonico saio francescano con cappuccio, cinto in vita da un cordiglio che presenta tre nodi e che ha appesa la corona dei sette gaudi sul fianco sinistro. Il giglio rappresenta la purezza del santo e la lotta contro il male, mentre la presenza di Gesù Bambino ricorda la visione che Antonio ebbe a Camposampiero, oltre al suo attaccamento all'umanità del Cristo e all'intimità con Dio.
Il libro simboleggia la sua scienza, la sua dottrina, la sua predicazione e il suo insegnamento sempre ispirato al Libro per eccellenza, la Bibbia.

Fernando di Buglione nasce a Lisbona. A 15 anni è novizio nel monastero di San Vincenzo, tra i Canonici Regolari di Sant'Agostino. Nel 1219, a 24 anni, viene ordinato prete. Nel 1220 giungono a Coimbra i corpi di cinque frati francescani decapitati in Marocco, dove si erano recati a predicare per ordine di Francesco d'Assisi. Ottenuto il permesso dal provinciale francescano di Spagna e dal priore agostiniano, Fernando entra nel romitorio dei Minori mutando il nome in Antonio. Invitato al Capitolo generale di Assisi, arriva con altri francescani a Santa Maria degli Angeli dove ha modo di ascoltare Francesco, ma non di conoscerlo personalmente. Per circa un anno e mezzo vive nell'eremo di Montepaolo. Su mandato dello stesso Francesco, inizierà poi a predicare in Romagna e poi nell'Italia settentrionale e in Francia. Nel 1227 diventa provinciale dell'Italia settentrionale proseguendo nell'opera di predicazione. Il 13 giugno 1231 si trova a Camposampiero e, sentondosi male, chiede di rientrare a Padova, dove vuole morire: spirerà nel convento dell'Arcella.

Il suo culto è tra i più diffusi nella fede cattolica e la sua festività cade il 13 giugno.

Antonio di Padova, noto in Portogallo come Antonio da Lisbona (in portoghese António de Lisboa), al secolo Fernando Martins de Bulhões (Lisbona, 15 agosto 1195 – Padova, 13 giugno 1231), è stato un religioso e presbitero portoghese appartenente all'Ordine francescano, proclamato santo da papa Gregorio IX nel 1232 e dichiarato dottore della Chiesa nel 1946.
Entrò a 15 anni in monastero nell'ordine degli agostiniani. Dopo aver visto tornare a Coimbra i cinque corpi dei frati francescani decapitati in Marocco, dove si erano recati a predicare, decise di entrare nell'ordine dei Minori mutando il suo nome in Antonio, per diffondere la fede tra i popoli dell'Africa.
Abile oratore, su indicazione di Francesco predicò molto anche in Romagna, in Italia settentrionale e in Francia, finché non approdò a Padova, dove morì il 13 giugno 1231, all'età di soli 36 anni. Rapidamente canonizzato (in meno di un anno), il suo culto è ancora oggi fra i più diffusi del cattolicesimo.

 

Articolo ideato e prodotto in Italia da un’azienda milanese leader nella realizzazione di articoli religiosi dal 1914, rinomata a livello mondiale per la qualità dei materiali e la cura nei dettagli e nella lavorazione.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Card pvc con preghiera "San Giuseppe con il Bambino""
Editore: Egim
Autore:
Pagine:
Ean: 8018859029617
Prezzo: € .52

Descrizione:

Piccola card in pvc raffigurante San Giuseppe e il Bambinello.

Sul retro è possibile leggere la preghiera al santo:

A te, o beato Giuseppe, stretti dalla tribolazione
ricorriamo, e fiduciosi invochiamo
il tuo patrocinio dopo quello 
della tua santissima Sposa.
Proteggi o prrovido Custode della divina Famiglia,
l'eletta prole di Gesù Cristo.

L'immagine di san Giuseppe con il bambino in braccio evidenzia l'importanza e la dignità del ruolo paterno del Padre putativo di Gesù e di tutti noi, in passato spesso sminuite.
Leone XIII scrive nella sua enciclica Quamquam Pluries: «È certo che la Madre di Dio poggia così in alto, che nulla vi può essere di più sublime; ma poiché tra la beatissima Vergine e Giuseppe fu stretto un nodo coniugale, non c'è dubbio che a quell'altissima dignità, per cui la Madre di Dio sovrasta di gran lunga tutte le creature, egli si avvicinò quanto mai nessun altro. Poiché il matrimonio è la massima società e amicizia, a cui di sua natura va unita la comunione dei beni, ne deriva che, se Dio ha dato come sposo Giuseppe alla Vergine, glielo ha dato non solo a compagno della vita, testimone della verginità e tutore dell'onestà, ma anche perché partecipasse, per mezzo del patto coniugale, all'eccelsa grandezza di lei».

San Giuseppe, sposo di Maria Vergine, e padre putativo di Cristo, viene menzionato poche volte nei Vangeli, che lo qualificano come tecton, l'artigiano. Le sue vicende sono state narrate più diffusamente dai Vangeli apocrifi. Gli evangelisti citano Giuseppe negli episodi relativi all'infanzia di Gesù, ma non ne parlano a proposito della vita pubblica di Cristo.
Nei Vangeli apocrifi si racconta che Giuseppe (anziano e vedovo) era tra i pretendenti della Madonna: i sacerdoti fecero collocare le verghe dei dodici pretendenti nel tempio; il giorno successivo quella di Giuseppe era miracolosamente fiorita e vi si era posata sopra una colomba. Proprio da questo episodio trae origine il suo attributo iconografico più frequente, il giglio, il quale sarebbe la trasformazione della verga fiorita.

Nel Vangelo di Matteo leggiamo che a Giuseppe viene attribuito il titolo di "giusto". Giuseppe aveva deciso di separarsi da Maria dopo aver scoperto che aveva concepito per opera dello Spirito Santo. Tale decisione non era dettata da un sospetto, ma esprimeva il rispetto verso l'azione e la Presenza di Dio, tale da spiegare la fiducia che gli venne conseguentemente accordata, per mezzo dell'angelo, di tenere con sé la sua sposa e di fare da padre a Gesù.

 

Articolo ideato e prodotto in Italia da un’azienda milanese leader nella realizzazione di articoli religiosi dal 1914, rinomata a livello mondiale per la qualità dei materiali e la cura nei dettagli e nella lavorazione.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Card pvc con preghiera "San Michele Arcangelo""
Editore: Egim
Autore:
Pagine:
Ean: 8018859019243
Prezzo: € .52

Descrizione:

Piccola card in pvc raffigurante San Michele Arcangelo.

Sul retro in pigmento nero su sfondo grigio chiaro è possibile leggere la preghiera all'arcangelo:

San Michele Arcangelo,
difendici nella battaglia;
contro le malvagità
e le insidie del diavolo
sii nostro aiuto.
Ti preghiamo supplici:
che il Signore lo comandi!
E tu, principe delle milizie
celesti, con la potenza
che ti viene da Dio,
ricaccia nell'inferno Satana
e gli altri spiriti maligni,
che si aggirano per il mondo
a perdizione delle anime.

San Michele è rappresentato come un guerriero a difesa della fede in Dio, così come lo descrivono i passi dell'Apocalisse. Viene solitamente rappresentato con delle splendide ali luminose. Nella mano destra cinge una spada con cui sconfigge il demonio, a cui sta calpestando la testa con il piede sinistro.
È il comandante delle milizie celesti contro le orde di angeli caduti capitanati da Lucifero.
Spesso nella mano sinistra tiene una bilancia con cui, la tradizione narra, pesa le anime. Il nome Michele deriva dall'espressione “Mi-ka-El”, che significa "chi è come Dio?".

 

Articolo ideato e prodotto in Italia da un’azienda milanese leader nella realizzazione di articoli religiosi dal 1914, rinomata a livello mondiale per la qualità dei materiali e la cura nei dettagli e nella lavorazione.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Card pvc con preghiera "Padre Pio""
Editore: Egim
Autore:
Pagine:
Ean: 8018859010790
Prezzo: € .52

Descrizione:

Piccola card in pvc raffigurante Padre Pio.

Sul retro è possibile leggere l'invocazione al santo:

"O Padre, come tuo Figlio Gesù, hai innalzato da terra sulla croce del mondo S. Pio da Pietrelcina per attratte tutti a Lui.
Ti ringrazio, perché tramite la sua intercessione, hai attratto me a Te, al Tuo Figlio Gesù ed alla Chiesa".

Pio da Pietrelcina, meglio noto come padre Pio, al secolo Francesco Forgione (Pietrelcina, 25 maggio 1887 – San Giovanni Rotondo, 23 settembre 1968), è stato un presbitero dell'Ordine dei frati minori cappuccini. Gode di un’imponente venerazione popolare e la chiesa lo celebra come santo il 23 settembre, anniversario della sua morte.
La devozione nasce a seguito della crescente fama di Padre Pio come taumaturgo.
Lo ricordiamo con una sua frase che racchiude la sua vita e la sua essenza religiosa: "Camminate pure tra il vento ed i flutti, ma con Gesù".

 

Articolo ideato e prodotto in Italia da un’azienda milanese leader nella realizzazione di articoli religiosi dal 1914, rinomata a livello mondiale per la qualità dei materiali e la cura nei dettagli e nella lavorazione.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Quadretto a forma di pergamena con piedino da appoggio "Prima Comunione" (10 x 7)"
Editore: Egim
Autore:
Pagine:
Ean: 2483599010540
Prezzo: € 2.80

Descrizione:

Quadretto in legno con piedino da appoggio a forma di pergamena "Prima Comunione".
Viene riproposta la scena dell'Ultima cena con Gesù al centro del quadretto e i 12 apostoli/bambini al suo fianco.
Sopra l'immagine in caratteri ben leggibili sta scritto "Io sono il pane vivo disceso dal cielo".



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU