Libreria cattolica

Varie - Arazzi Sacri



Titolo: "Arazzo sacro "San Giovanni Paolo II benedicente" - dimensioni 65x46 cm"
Editore: M&T
Autore:
Pagine:
Ean: 2483599004310
Prezzo: € 26.25

Descrizione:

Arazzo rettangolare di dimensioni medio-grandi (65x46 cm), totalmente ideato e prodotto in Italia con filati di alta qualità lavorati con telaio Jacquard.

La lavorazione di questo arazzo lo rende un pregiato articolo d'arredamento artistico per la casa e un dono raffinato per i devoti a San Giovanni Paolo II.

Composizione
59% viscosa, 36% cotone, 3% poliestere, 2% nylon

Il telaio Jacquard è un particolare telaio che tramite l'aggiunta di un macchinario permette la movimentazione automatica dei singoli fili di ordito. Questo tipo di lavorazione consente di ottenere tessuti dai disegni complessi e ricchi di colori.

Papa Giovanni Paolo II (in latino: Ioannes Paulus PP. II, Wadowice, 18 maggio 1920 – Città del Vaticano, 2 aprile 2005), nato Karol Józef Wojtyla, è stato il 264º papa della Chiesa cattolica e vescovo di Roma. Il suo papato iniziò nel 1978 ed è, ad oggi, il terzo più lungo della storia della chiesa cattolica.
È stato il primo pontefice proveniente da un Paese slavo e nel 2011 è stato proclamato beato, nel 2014 santo A contraddistinguerlo è stata la passione per lo sport e l’amore per la montagna tanto da essere chiamato "l'atleta di Dio".



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Arazzo sacro "Madonna della Seggiola" - dimensioni 32x32 cm"
Editore: M&T
Autore: Raffaello Sanzio
Pagine:
Ean: 2483599002316
Prezzo: € 9.90

Descrizione:

Arazzo quadrato di dimensioni medio-grandi (32x32 cm), totalmente ideato e prodotto in Italia con filati di alta qualità lavorati con telaio Jacquard.

Il soggetto rappresentato, la "Madonna della seggiola" di Raffaello, rende questo arazzo un pregiato articolo d'arredamento artistico per la casa e un dono raffinato in occasione di nascite e battesimi.

Composizione
53% viscosa, 41% cotone, 4% poliestere, 2% altre fibre

Il telaio Jacquard è un particolare telaio che tramite l'aggiunta di un macchinario permette la movimentazione automatica dei singoli fili di ordito. Questo tipo di lavorazione consente di ottenere tessuti dai disegni complessi e ricchi di colori.

La “Madonna della Seggiola” è un dipinto a olio su tavola di Raffaello Sanzio risalente al 1513-1514 e conservato ad oggi a Palazzo Pitti, a Firenze.
Secondo la tradizione popolare, Raffaello per quest’opera si ispirò ad una contadina di Velletri che cullava il figlio tra le braccia proprio mentre il pittore stava transitando per strada.
Maria è seduta sulla sinistra e tiene in braccio il Bambinello, mostrandolo allo spettatore. Sulla destra in secondo piano Giovannino volge gli occhi alla Vergine e tiene le mani giunte in preghiera.
Le teste di Madre e Figlio si toccano, creando un’atmosfera di intimità e dolcezza che solo tra una madre e il proprio bimbo può esserci.
Le tinte forti delle vesti sono rese ancora più brillanti dallo sfondo scuro da cui affiora Giovannino e la cura prestata alla resa degli abiti denota un lavoro certosino e ricercato da parte del pittore. La disposizione delle figure è compatta e al tempo stesso dinamica, dando l’idea di rotazione e movimento.
Il prolungamento della sedia in primo piano sembra, nel respiro complessivo dell’opera, un elemento fuori contesto, ma presenta la stessa cura del dettaglio che caratterizza i protagonisti del soggetto.

Raffaello Sanzio (Urbino, 28 marzo o 6 aprile 1483 – Roma, 6 aprile 1520) è stato un pittore e architetto tra i più celebri del Rinascimento italiano.
Viene considerato uno dei più grandi artisti d'ogni tempo. La sua opera lasciò un'impronta fondamentale per tutti i pittori successivi e per lo sviluppo del linguaggio artistico dei secoli a venire. Gli allievi della sua bottega diedero vita ad una scuola che fece arte "alla maniera" di Raffaello e che va sotto il nome di manierismo.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Arazzo sacro "Madonna del Libro" - dimensioni 33x25 cm"
Editore: M&T
Autore: Sandro Botticelli
Pagine:
Ean: 2483599002323
Prezzo: € 7.50

Descrizione:

Arazzo rettangolare di dimensioni medio-piccole (33x25 cm), totalmente ideato e prodotto in Italia con filati di alta qualità lavorati con telaio Jacquard.

Il soggetto rappresentato, la "Madonna del Libro" di Botticelli, rende questo arazzo un pregiato articolo d'arredamento artistico per la casa e un dono raffinato in occasione di nascite e battesimi.

Composizione
53% viscosa, 41% cotone, 4% poliestere, 2% altre fibre

Il telaio Jacquard è un particolare telaio che tramite l'aggiunta di un macchinario permette la movimentazione automatica dei singoli fili di ordito. Questo tipo di lavorazione consente di ottenere tessuti dai disegni complessi e ricchi di colori.

La "Madonna del Libro" è un dipinto a tempera di Sandro Botticelli risalente al 1480 e conservato ad oggi nel Museo Poldi Pezzoli di Milano.
Il Bambino, avvolto in un panno, è seduto in braccio a Maria. La testa è reclinata da un lato e lo sguardo incrocia quello della Madre, che sta sfogliando un libro manoscritto. La Vergine indossa una tunica rossa e un manto blu ben drappeggiato che riporta stilizzata, a livello della spalla, l'immagine della stella cometa.
La corona di spine e i chiodi usati per la crocifissione di Cristo sono presenti stilizzati tra le mani dei due protagonisti che, inseriti in un contesto familiare e casalingo, trasmettono una sensazione di forte intimità.
Due nimbi dorati e stilizzati circondano i capi di Gesù e Maria, conferendo loro l'attributo di trascendenza divina.

Sandro Botticelli, vero nome Alessandro di Mariano di Vanni Filipepi (Firenze, 1º marzo 1445 – Firenze, 17 maggio 1510), fu uno dei maggiori esponenti del Rinascimento italiano. La sua opera è caratterizzata dalla bellezza senza tempo delle figure umane, velatamente malinconiche e sempre preminenti rispetto allo sfondo e al paesaggio.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Arazzo sacro "Madonna del Cardellino" - dimensioni 33x25 cm"
Editore: M&T
Autore: Raffaello Sanzio
Pagine:
Ean: 2483599002330
Prezzo: € 7.50

Descrizione:

Arazzo rettangolare di dimensioni medio-piccole (33x25 cm), totalmente ideato e prodotto in Italia con filati di alta qualità lavorati con telaio Jacquard.

Il soggetto rappresentato, la "Madonna del Cardellino" di Raffaello, rende questo arazzo un pregiato articolo d'arredamento artistico per la casa e un dono raffinato in occasione di nascite e battesimi.

Composizione
53% viscosa, 41% cotone, 4% poliestere, 2% altre fibre

Il telaio Jacquard è un particolare telaio che tramite l'aggiunta di un macchinario permette la movimentazione automatica dei singoli fili di ordito. Questo tipo di lavorazione consente di ottenere tessuti dai disegni complessi e ricchi di colori.

La “Madonna del Cardellino” è un dipinto a olio su tavola di Raffaello Sanzio, risalente al 1506 circa e conservato ad oggi agli Uffizi, a Firenze.
Il paesaggio agreste e bucolico accoglie al centro la Madonna seduta su una roccia mentre regge in piedi Gesù sulla destra e accoglie Giovannino sulla sinistra.
I due bambini giocano con un cardellino, simbolo della Passione di Cristo.
A legare i tre protagonisti è il gioco di sguardi e l’affetto che trabocca dai gesti di ciascuno.
La Vergine indossa i colori tipici della doppia natura di Cristo, il rosso e il blu, e la sua figura domina maestosa sul paesaggio. I tratti del volto di Maria sono sereni e trasmettono premura, affetto e calore materno verso il Figlio: non ci sono tracce della malinconia tipica delle rappresentazioni iconografiche mariane, in cui la Madonna è afflitta e addolorata per la sorte di Gesù. La gentilezza dell’espressione della Vergine sembra andare controtendenza rispetto ai canoni rappresentativi classici, ma ci trasmette la spensieratezza di un momento gioioso tra Madre e Figlio.

Raffaello Sanzio (Urbino, 28 marzo o 6 aprile 1483 – Roma, 6 aprile 1520) è stato un pittore e architetto tra i più celebri del Rinascimento italiano.
Viene considerato uno dei più grandi artisti d'ogni tempo. La sua opera lasciò un'impronta fondamentale per tutti i pittori successivi e per lo sviluppo del linguaggio artistico dei secoli a venire. Gli allievi della sua bottega diedero vita ad una scuola che fece arte "alla maniera" di Raffaello e che va sotto il nome di manierismo.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Arazzo sacro "Ultima cena" - dimensioni 65x165 cm"
Editore: M&T
Autore: Leonardo da Vinci
Pagine:
Ean: 2483599004303
Prezzo: € 90.15

Descrizione:

Arazzo rettangolare di dimensioni medio-grandi (65x165 cm), totalmente ideato e prodotto in Italia con filati di alta qualità lavorati con telaio Jacquard.

Il soggetto rappresentato, l'"Ultima cena" di Leonardo, rende questo arazzo un pregiato articolo d'arredamento artistico per la casa e un dono raffinato in occasione della Pasqua, di Prime Comunioni oppure per appassionati di arte.

Composizione
53% viscosa, 41% cotone, 4% poliestere, 2% altre Fibre

Il telaio Jacquard è un particolare telaio che tramite l'aggiunta di un macchinario permette la movimentazione automatica dei singoli fili di ordito. Questo tipo di lavorazione consente di ottenere tessuti dai disegni complessi e ricchi di colori.

L'opera murale dipinta da Leonardo da Vinci tra il 1495 e il 1498 è oggi conservata nell'ex-refettorio rinascimentale del convento adiacente al santuario di Santa Maria delle Grazie a Milano.
Nell’immagine Cristo si trova al centro di una tavola lunga e rettangolare e richiama alla mente l'immagine bizantina del Pantocratore, in cui Cristo è ripreso a mezzobusto con indosso una veste blu e un manto rosso – i colori che indicano la doppia natura di Gesù – e le braccia tese in avanti. Ai lati di Cristo gli apostoli sono disposti in modo simmetrico ed equilibrato in quattro gruppi di tre ciascuno. Nella parte alta del dipinto si trovano tre lunette contenenti gli stemmi degli Sforza.
Il Cenacolo rappresentato si concentra non tanto sull’eucarestia – manca infatti il calice sulla tavola – ma sul tradimento da parte di Giuda e si basa sul Vangelo di Giovanni [13,21] – "In verità, in verità vi dico: uno di voi mi tradirà". Diversamente dalle altre rappresentazioni pittoriche del Cenacolo, Leonardo decise di porre particolare attenzione sull'aspetto emotivo dell'evento, concentrandosi sulla reazione di ciascun apostolo alla notizia dell'imminente tradimento da parte di uno di loro.

Leonardo da Vinci (Anchiano, 15 aprile 1452 – Amboise, 2 maggio 1519) è stato un ingegnere, pittore e scienziato italiano.
Seppe incarnare appieno lo spirito dell'epoca in cui visse, il Rinascimento. Si occupò di architettura e scultura, fu disegnatore, trattatista, scenografo, anatomista, musicista, progettista e inventore. È considerato uno dei più grandi geni dell'umanità.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Arazzo sacro "Sant'Antonio con Gesù Bambino" - dimensioni 65x53 cm"
Editore: M&T
Autore:
Pagine:
Ean: 2483599002217
Prezzo: € 33.00

Descrizione:

Arazzo rettangolare di dimensioni medio-grandi (65x53 cm), totalmente ideato e prodotto in Italia con filati di alta qualità lavorati con telaio Jacquard.

La lavorazione di questo arazzo lo rende un pregiato articolo d'arredamento artistico per la casa e un dono raffinato per i devoti a Sant'Antonio di Padova.

Composizione
53% viscosa, 41% cotone, 4% poliestere, 2% nylon

Il telaio Jacquard è un particolare telaio che tramite l'aggiunta di un macchinario permette la movimentazione automatica dei singoli fili di ordito. Questo tipo di lavorazione consente di ottenere tessuti dai disegni complessi e ricchi di colori.

Il santo indossa il canonico saio francescano con cappuccio, cinto in vita da un cordiglio che presenta tre nodi e che ha appesa la corona dei sette gaudi sul fianco sinistro. Il giglio rappresenta la purezza del santo e la lotta contro il male, mentre la presenza di Gesù Bambino ricorda la visione che Antonio ebbe a Camposampiero, oltre al suo attaccamento all'umanità del Cristo e all'intimità con Dio.
Il libro simboleggia la sua scienza, la sua dottrina, la sua predicazione e il suo insegnamento sempre ispirato al Libro per eccellenza, la Bibbia.

Fernando di Buglione nasce a Lisbona. A 15 anni è novizio nel monastero di San Vincenzo, tra i Canonici Regolari di Sant'Agostino. Nel 1219, a 24 anni, viene ordinato prete. Nel 1220 giungono a Coimbra i corpi di cinque frati francescani decapitati in Marocco, dove si erano recati a predicare per ordine di Francesco d'Assisi. Ottenuto il permesso dal provinciale francescano di Spagna e dal priore agostiniano, Fernando entra nel romitorio dei Minori mutando il nome in Antonio. Invitato al Capitolo generale di Assisi, arriva con altri francescani a Santa Maria degli Angeli dove ha modo di ascoltare Francesco, ma non di conoscerlo personalmente. Per circa un anno e mezzo vive nell'eremo di Montepaolo. Su mandato dello stesso Francesco, inizierà poi a predicare in Romagna e poi nell'Italia settentrionale e in Francia. Nel 1227 diventa provinciale dell'Italia settentrionale proseguendo nell'opera di predicazione. Il 13 giugno 1231 si trova a Camposampiero e, sentondosi male, chiede di rientrare a Padova, dove vuole morire: spirerà nel convento dell'Arcella.

Il suo culto è tra i più diffusi nella fede cattolica e la sua festività cade il 13 giugno.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Arazzo sacro "Sant'Antonio con Gesù Bambino" - dimensioni 33x25 cm"
Editore: M&T
Autore:
Pagine:
Ean: 2483599004358
Prezzo: € 8.10

Descrizione:

Arazzo rettangolare di dimensioni medio-piccole (33x25 cm), totalmente ideato e prodotto in Italia con filati di alta qualità lavorati con telaio Jacquard.

La lavorazione di questo arazzo lo rende un pregiato articolo d'arredamento artistico per la casa e un dono raffinato per i devoti a Sant'Antonio di Padova.

Composizione
53% viscosa, 41% cotone, 4% poliestere, 2% nylon

Il telaio Jacquard è un particolare telaio che tramite l'aggiunta di un macchinario permette la movimentazione automatica dei singoli fili di ordito. Questo tipo di lavorazione consente di ottenere tessuti dai disegni complessi e ricchi di colori.

Il santo indossa il canonico saio francescano con cappuccio, cinto in vita da un cordiglio che presenta tre nodi e che ha appesa la corona dei sette gaudi sul fianco sinistro. Il giglio rappresenta la purezza del santo e la lotta contro il male, mentre la presenza di Gesù Bambino ricorda la visione che Antonio ebbe a Camposampiero, oltre al suo attaccamento all'umanità del Cristo e all'intimità con Dio.
Il libro simboleggia la sua scienza, la sua dottrina, la sua predicazione e il suo insegnamento sempre ispirato al Libro per eccellenza, la Bibbia.

Fernando di Buglione nasce a Lisbona. A 15 anni è novizio nel monastero di San Vincenzo, tra i Canonici Regolari di Sant'Agostino. Nel 1219, a 24 anni, viene ordinato prete. Nel 1220 giungono a Coimbra i corpi di cinque frati francescani decapitati in Marocco, dove si erano recati a predicare per ordine di Francesco d'Assisi. Ottenuto il permesso dal provinciale francescano di Spagna e dal priore agostiniano, Fernando entra nel romitorio dei Minori mutando il nome in Antonio. Invitato al Capitolo generale di Assisi, arriva con altri francescani a Santa Maria degli Angeli dove ha modo di ascoltare Francesco, ma non di conoscerlo personalmente. Per circa un anno e mezzo vive nell'eremo di Montepaolo. Su mandato dello stesso Francesco, inizierà poi a predicare in Romagna e poi nell'Italia settentrionale e in Francia. Nel 1227 diventa provinciale dell'Italia settentrionale proseguendo nell'opera di predicazione. Il 13 giugno 1231 si trova a Camposampiero e, sentondosi male, chiede di rientrare a Padova, dove vuole morire: spirerà nel convento dell'Arcella.

Il suo culto è tra i più diffusi nella fede cattolica e la sua festività cade il 13 giugno.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Arazzo sacro "Madonna che adora il Bambino" - dimensioni 65x53 cm"
Editore: M&T
Autore: Correggio
Pagine:
Ean: 2483599004440
Prezzo: € 35.10

Descrizione:

Arazzo rettangolare di dimensioni medio-grandi (65x53 cm), totalmente ideato e prodotto in Italia con filati di alta qualità lavorati con telaio Jacquard.

Il soggetto rappresentato, la "Madonna che adora il Bambino" di Correggio, rende questo arazzo un pregiato articolo d'arredamento artistico per la casa e un dono raffinato in occasione del Natale oppure di nascite e battesimi.

Composizione
53% viscosa, 41% cotone, 4% poliestere, 2% altre fibre

Il telaio Jacquard è un particolare telaio che tramite l'aggiunta di un macchinario permette la movimentazione automatica dei singoli fili di ordito. Questo tipo di lavorazione consente di ottenere tessuti dai disegni complessi e ricchi di colori.

La "Madonna che adora il Bambino" è un famoso olio su tela dipinto dal Correggio nel 1526 circa e attualmente conservato presso la Galleria degli Uffizi a Firenze.
Il Correggio dipinse l'adorazione del Bambino da parte della Vergine in modo da esaltare il sentimento di dolcezza e intimità, valorizzato anche dall'idea di poggiare il piccolo neonato su un lembo del suo mantello. Il gesto naturalissimo di Maria, con le mani dolcemente dischiuse, e l'espressione rapita in contemplazione del piccolo Bambino rendono fresca e deliziosa questa immagine. La Madonna è sola, in felice adorazione del suo Bambino, che, nudo sulla paglia, rivela la sua umanità.

Antonio Allegri detto il Correggio (Correggio, c. 1489 – Correggio, 5 marzo 1534), fu un pittore italiano della cui vita poco si conosce. Il suo stile riconoscibile e originale è legato alla luce alla quale attribuisce il ruolo principale all'interno della composizione. Riesce ad evidenziare, con le sue pennellate, la differenza fra luce terrena e luce divina che avvolge i Santi e che pone nelle belle pale d'altare e nei molti dipinti.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Arazzo sacro "Ultima cena" - dimensioni 46x65 cm"
Editore: M&T
Autore: Leonardo da Vinci
Pagine:
Ean: 2483599002248
Prezzo: € 24.90

Descrizione:

Arazzo rettangolare di dimensioni medio-grandi (46x65 cm), totalmente ideato e prodotto in Italia con filati di alta qualità lavorati con telaio Jacquard.

Il soggetto rappresentato, l'"Ultima cena" di Leonardo, rende questo arazzo un pregiato articolo d'arredamento artistico per la casa e un dono raffinato in occasione della Pasqua, di Prime Comunioni oppure per appassionati di arte.

Composizione
53% viscosa, 41% cotone, 4% poliestere, 2% altre fibre

Il telaio Jacquard è un particolare telaio che tramite l'aggiunta di un macchinario permette la movimentazione automatica dei singoli fili di ordito. Questo tipo di lavorazione consente di ottenere tessuti dai disegni complessi e ricchi di colori.

L'opera murale dipinta da Leonardo da Vinci tra il 1495 e il 1498 è oggi conservata nell'ex-refettorio rinascimentale del convento adiacente al santuario di Santa Maria delle Grazie a Milano.
Nell’immagine Cristo si trova al centro di una tavola lunga e rettangolare e richiama alla mente l'immagine bizantina del Pantocratore, in cui Cristo è ripreso a mezzobusto con indosso una veste blu e un manto rosso – i colori che indicano la doppia natura di Gesù – e le braccia tese in avanti. Ai lati di Cristo gli apostoli sono disposti in modo simmetrico ed equilibrato in quattro gruppi di tre ciascuno. Nella parte alta del dipinto si trovano tre lunette contenenti gli stemmi degli Sforza.
Il Cenacolo rappresentato si concentra non tanto sull’eucarestia – manca infatti il calice sulla tavola – ma sul tradimento da parte di Giuda e si basa sul Vangelo di Giovanni [13,21] – "In verità, in verità vi dico: uno di voi mi tradirà". Diversamente dalle altre rappresentazioni pittoriche del Cenacolo, Leonardo decise di porre particolare attenzione sull'aspetto emotivo dell'evento, concentrandosi sulla reazione di ciascun apostolo alla notizia dell'imminente tradimento da parte di uno di loro.

Leonardo da Vinci (Anchiano, 15 aprile 1452 – Amboise, 2 maggio 1519) è stato un ingegnere, pittore e scienziato italiano.
Seppe incarnare appieno lo spirito dell'epoca in cui visse, il Rinascimento. Si occupò di architettura e scultura, fu disegnatore, trattatista, scenografo, anatomista, musicista, progettista e inventore. È considerato uno dei più grandi geni dell'umanità.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU