Articoli religiosi

Varie - Arredo Chiesa E Spazi Religiosi



Titolo: "Custodia in pelle per messalino bimestrale "Sulla tua Parola" - colore blu"
Editore: AP
Autore:
Pagine:
Ean: 2483599015620
Prezzo: € 13.80

Descrizione:

Custodia in pelle blu con chiusura a bottone per il Messalino bimestrale "Sulla Tua Parola".

In basso a destra è stampato in foglia oro il simbolo della croce.

Sul risvolto interno della custodia è presente a sinistra la scritta:
"Se sapessi quanto ti amo, piangeresti di gioia".

La croce cristiana è il simbolo cristiano più diffuso, riconosciuto in tutto il mondo. È una rappresentazione stilizzata dello strumento usato dai romani per l'esecuzione capitale tramite crocifissione, il supplizio che secondo i vangeli e la tradizione cristiana è stato inflitto a Gesù Cristo; è il simbolo di redenzione degli uomini. Per i cristiani la croce costituisce un ricordo della passione, morte e risurrezione di Gesù, fasi inseparabili di una sola vicenda. Perciò la croce: è principalmente un simbolo di speranza e di "negazione delle immagini sbagliate di Dio"; è un ricordo dell'invito evangelico ad imitare Gesù in tutto e per tutto, accettando pazientemente anche la sofferenza per amore.

Prodotto artigianale realizzato da un'azienda Italiana leader nella lavorazione della pelle. Tutti i prodotti sono made in Italy ed artigianali.
I materiali utilizzati sono interamente naturali.

N.B. Ogni prodotto è unico e può variare nella tonalità del colore e nella porosità della superficie, caratteristica che ne prova la fattura artigianale ed il valore.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Acquasantiera in resina bianca con angelo custode - altezza 12 cm"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480539000661
Prezzo: € 13.20

Descrizione:

Piccola acquasantiera in resina bianca da porre a protezione della casa e dell'unità familiare.
La vasca è liscia e la base d'appoggio verticale lavorata a sfere concave abbellisce l'acquasantiera.

Ad impreziosire il prodotto c'è il decoro a rilievo dell'angelo custode. Con la mano sinistra l'angelo tiene sospesa una lanterna, con la mano destra abbraccia con fare protettivo un bambino.
I dettagli dei volti, delle vesti e delle ali dell'angelo donano realismo e modernità al decoro.

Il soggetto rende questo articolo un dono ideale in occasione del battesimo.

L'acquasantiera è un recipiente utilizzato per contenere l'acqua benedetta, situato per lo più all'ingresso della chiesa. L'impiego dell'acqua benedetta da parte dei fedeli per purificarsi risale all'alto medioevo.
Acquasantiere di piccole dimensioni si possono utilizzare anche per uso domestico.

L'angelo custode è una figura ricorrente a partire dall’Antico Testamento in cui funge da protettore del popolo, e quindi di ciascun essere umano. Secondo i testi sacri, l’angelo è un intermediario tra l’uomo e Dio, un messaggero divino che deve distinguersi sia dalla Trinità sia dall’uomo, motivo per cui la sua entità eterea viene ben rappresentata dalle ali.

Nel calendario liturgico cattolico l’angelo custode si festeggia il 2 ottobre.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Custodia in pelle con bottone per Liturgia delle ore volume unico - colore blu"
Editore: AP
Autore:
Pagine:
Ean: 2483500004750
Prezzo: € 23.80

Descrizione:

Prodotto in vera pelle, realizzato a partire da un pezzo unico di sola pelle, spessa, consistente e morbida senza alcun inserto di cartone. La lavorazione è interamente artigianale ed i pellami sono di prima scelta, così come gli accessori.

La custodia, grazie all'adattabilità data dalla sola pelle senza inserti in cartone, ha un'ottima vestibilità, non sfila dalla sede e non cede.

Prodotto artigianale realizzato da un'azienda Italiana leader nella lavorazione della pelle. Tutti i prodotti sono made in Italy ed artigianali.
I materiali utilizzati sono interamente naturali.

N.B. Ogni prodotto è unico e può variare nella tonalità del colore e nella porosità della superficie, caratteristica che ne prova la fattura artigianale ed il valore.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Acquasantiera in polimero ad effetto ceramica con Cristo Pantocratore - altezza 16 cm"
Editore: Fars
Autore:
Pagine:
Ean: 8058400271546
Prezzo: € 7.70

Descrizione:

Graziosa acquasantiera bianca ad effetto ceramica realizzata in polimero e applicabile a parete, da porre a protezione della casa e dell'unità familiare.

La vasca è liscia e poco profonda. La forma dai bordi irregolari e curvilinei della base d'appoggio verticale abbellisce l'acquasantiera ed è impreziosita da un decoro azzurro e blu a rilievo lungo il perimetro.

La stampa centrale di Cristo Pantocratore arricchisce questo manufatto di piccole dimensioni, che presenta dei decori floreali policromi stilizzati su gran parte della superficie.

La tunica rossa di Cristo è ben drappeggiata e coperta da un manto blu sul fianco sinistro. I colori sono simbolici: il rosso esprime la regalità della natura divina di Gesù, il blu la sua umanità.

Lo sfondo è dorato e rappresenta la luce di Dio. Un nimbo dorato circonda il capo di Cristo ed è segnato da una croce contenente delle lettere greche che tradotte significano “Io sono colui che è” [Es 3,14].

Il nome di Gesù in pigmento rosso è scritto in forma contratta: ai lati dell'aureola troviamo infatti la prima e l'ultima lettera del nome di Cristo - IC e XC - accompagnate da un tratto ondulato a indicare appunto la contrattura del nome.

Con la mano sinistra regge un libro aperto, mentre la mano destra è benedicente.

Il termine Pantocràtore significa dominare con forza, avere in pugno. E' una raffigurazione di Gesù tipica dell'arte bizantina e più in generale paleocristiana e medievale, soprattutto presente nei mosaici e affreschi absidali. Egli è ritratto in atteggiamento maestoso e severo, seduto su un trono, nell'atto di benedire con le tre dita della mano destra, secondo l'uso poi rimasto nella chiesa ortodossa.


L'unione tra natura umana e divina di Gesù viene espressa, nella tradizione greca, proprio dalla mano destra parlante: pollice ed anulare sono chiusi nel palmo, indice e medio servono a suggerire la doppia natura di Cristo e le dita sollevate simboleggiano la Trinità.

Articolo ideato, studiato e prodotto esclusivamente in Italia da un'azienda leader a livello mondiale nella produzione, realizzazione e commercializzazione di articoli religiosi da oltre 40 anni, che si distingue per la cura nei dettagli e la qualità dei materiali e delle lavorazioni.

L'acquasantiera è un recipiente utilizzato per contenere l'acqua benedetta, situato per lo più all'ingresso della chiesa. L'impiego dell'acqua benedetta da parte dei fedeli per purificarsi risale all'alto medioevo.
Acquasantiere di piccole dimensioni si possono utilizzare anche per uso domestico.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Leggio in legno scuro stile moderno - dimensioni 21x31 cm"
Editore: Fars
Autore:
Pagine:
Ean: 8058400139839
Prezzo: € 44.50

Descrizione:

Leggio in legno scuro regolabile con 5 posizioni di alzata.
Design semplice ed essenziale, ma allo stesso tempo elegante.

Adatto ad utilizzi liturgici, ma utilizzabile anche a casa come piano di appoggio per i libri.

Confezionato in una bella scatola in cartone marrone decorata, potrebbe essere anche una bella idea regalo per gli amanti della lettura.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Custodia in pelle con chiusura a bottone per Bibbia di Gerusalemme - colore nero"
Editore: AP
Autore:
Pagine:
Ean: 2483500004781
Prezzo: € 23.80

Descrizione:

Semplice custodia con pratica chiusura a bottone per la Bibbia di Gerusalemme con copertina rigida telata.

Prodotto in vera pelle, realizzato a partire da un pezzo unico di sola pelle, spessa, consistente e morbida senza alcun inserto di cartone. La lavorazione è interamente artigianale ed i pellami sono di prima scelta, così come gli accessori.

La custodia, grazie all'adattabilità data dalla sola pelle senza inserti in cartone, ha un'ottima vestibilità, non sfila dalla sede e non cede.

Prodotto artigianale realizzato da un'azienda Italiana leader nella lavorazione della pelle. Tutti i prodotti sono made in Italy ed artigianali.
I materiali utilizzati sono interamente naturali.

N.B. Ogni prodotto è unico e può variare nella tonalità del colore e nella porosità della superficie, caratteristica che ne prova la fattura artigianale ed il valore.

La misura della custodia è idonea all'edizione telata della Bibbia di Gerusalemme (19,7 x 13,6 x 6 cm).

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Acquasantiera in ottone "Angeli in adorazione della croce" - altezza 33 cm"
Editore: Salv
Autore:
Pagine:
Ean: 2480539000463
Prezzo: € 51.30

Descrizione:

Acquasantiera in ottone con decoro di angeli in adorazione della croce di Cristo.
La finitura è lucida, le dimensioni sono 16x33x7 cm. All'interno contiene una ciotolina in plastica che ne consente un utilizzo più funzionale e una pulizia più veloce. 

La croce cristiana è il simbolo cristiano più diffuso, riconosciuto in tutto il mondo. È una rappresentazione stilizzata dello strumento usato dai romani per l'esecuzione capitale tramite crocifissione, il supplizio che secondo i vangeli e la tradizione cristiana è stato inflitto a Gesù Cristo; è il simbolo di redenzione degli uomini. Per i cristiani la croce costituisce un ricordo della passione, morte e risurrezione di Gesù, fasi inseparabili di una sola vicenda. Perciò la croce: è principalmente un simbolo di speranza e di "negazione delle immagini sbagliate di Dio"; è un ricordo dell'invito evangelico ad imitare Gesù in tutto e per tutto, accettando pazientemente anche la sofferenza per amore.

Articolo prodotto totalmente in Italia da un'azienda con centenaria e consolidata esperienza nella realizzazione di articoli religiosi e liturgici.

L'acquasantiera è un recipiente utilizzato per contenere l'acqua benedetta, situato per lo più all'ingresso della chiesa. L'impiego dell'acqua benedetta da parte dei fedeli per purificarsi risale all'alto medioevo.
Acquasantiere di piccole dimensioni si possono utilizzare anche per uso domestico.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Cartella Porta Riti in vera pella con decoro dorato "Croce, alfa e omega" - colore rosso"
Editore: AP
Autore:
Pagine:
Ean: 2483500004569
Prezzo: € 41.20

Descrizione:

Prodotto in vera pelle, realizzato a partire da un pezzo unico di sola pelle, spessa, consistente e morbida senza alcun inserto di cartone. La lavorazione è interamente artigianale ed i pellami sono di prima scelta, così come gli accessori.

Questa bella ed elegante cartella presenta all'altezza dell'angolo inferiore destro un decoro dorato costituito da una croce alla cui base poggia un libro aperto con le lettere Alfa e omega scritte sulle pagine.

La croce cristiana è il simbolo cristiano più diffuso, riconosciuto in tutto il mondo. È una rappresentazione stilizzata dello strumento usato dai romani per l'esecuzione capitale tramite crocifissione, il supplizio che secondo i vangeli e la tradizione cristiana è stato inflitto a Gesù Cristo; è il simbolo di redenzione degli uomini. Per i cristiani la croce costituisce un ricordo della passione, morte e risurrezione di Gesù, fasi inseparabili di una sola vicenda. Perciò la croce: è principalmente un simbolo di speranza e di "negazione delle immagini sbagliate di Dio"; è un ricordo dell'invito evangelico ad imitare Gesù in tutto e per tutto, accettando pazientemente anche la sofferenza per amore.

Alfa ed omega sono la prima e l'ultima lettera dell'alfabeto greco e venivano usate come simboli cristiani già nelle catacombe romane. Compaiono nell'Apocalisse di Giovanni nella frase di Gesù "Io sono l'alfa e l'omega", ovvero "il principio e la fine". Molti credenti sostengono che la frase indichi l'eternità tanto di Gesù quanto di Dio. La frase viene ripresa poi nel Nuovo Testamento in riferimento a Dio Padre e successivamente a Gesù, per evitare ogni distinzione di natura tra il Padre ed il Figlio.

Prodotto artigianale realizzato da un'azienda Italiana leader nella lavorazione della pelle. Tutti i prodotti sono made in Italy ed artigianali.
I materiali utilizzati sono interamente naturali.

N.B. Ogni prodotto è unico e può variare nella tonalità del colore e nella porosità della superficie, caratteristica che ne prova la fattura artigianale ed il valore.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Custodia in pelle vegetale per Liturgia delle Ore volume unico - colore marrone"
Editore: AP
Autore:
Pagine:
Ean: 2483599015552
Prezzo: € 42.20

Descrizione:

Classica custodia in pelle con zip per Liturgia delle Ore volume unico CEI.

Sulla parte frontale della custodia è impresso a caldo il volto di Cristo.

L'immagine è quella di Cristo adulto, con capelli lunghi che scendono ai lati e barba folta, occhi penetranti ed espressivi, tunica bianca e nimbo di luce stilizzato che si staglia dietro la testa.
Dal VI secolo in poi notiamo l'affermarsi di una diversa e particolare tipologia del volto di Cristo, tipologia che giunge quasi intatta fino a noi. Questa fisionomia di Gesù deriva, con molta probabilità, dal "Mandylion" di Edessa; il telo doppio, piegato quattro volte, su cui era visibile l'immagine che Cristo, secondo le antiche leggende, avrebbe miracolosamente impresso e che alcuni studiosi identificano con la Sindone. Dopo la sudditanza dall'iconografia pagana, nell'arte cristiana si afferma un modello tipico del volto di Gesù: Cristo ha il volto ovale incorniciato dalla barba e da lunghi capelli che gli ricadono sulle spalle. E' singolare il rapporto con l'uomo della Sindone: gli zigomi tumefatti del crocifisso vengono interpretati nelle icone come sporgenti, così la colata di sangue sulla fronte diviene un ricciolo di capelli. 

 

Prodotto artigianale realizzato da un'azienda Italiana leader nella lavorazione della pelle. Tutti i prodotti sono made in Italy ed artigianali.
I materiali utilizzati sono interamente naturali.

N.B. Ogni prodotto è unico e può variare nella tonalità del colore e nella porosità della superficie, caratteristica che ne prova la fattura artigianale ed il valore.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Custodia in pelle con bottone per Liturgia delle Ore volume unico - colore rosso"
Editore: AP
Autore:
Pagine:
Ean: 2483599011868
Prezzo: € 23.80

Descrizione:

Prodotto in vera pelle, realizzato a partire da un pezzo unico di sola pelle, spessa, consistente e morbida senza alcun inserto di cartone. La lavorazione è interamente artigianale ed i pellami sono di prima scelta, così come gli accessori.

La custodia, grazie all'adattabilità data dalla sola pelle senza inserti in cartone, ha un'ottima vestibilità, non sfila dalla sede e non cede.

Prodotto artigianale realizzato da un'azienda Italiana leader nella lavorazione della pelle. Tutti i prodotti sono made in Italy ed artigianali.
I materiali utilizzati sono interamente naturali.

N.B. Ogni prodotto è unico e può variare nella tonalità del colore e nella porosità della superficie, caratteristica che ne prova la fattura artigianale ed il valore.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Coprileggio dorato con croce a mosaico ricamata a macchina"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 5901821682169
Prezzo: € 115.00

Descrizione:

Coprileggio in tessuto dorato di poliestere e lurex impreziosito da un fodera color burro nella parte posteriore.
Una croce greca è ricamata a macchina nella parte centrale del coprileggio nei toni dell'oro, del beige e del bronzo.
Un fregio abbellisce la parte bassa dell'articolo, riproponendo la decorazione geometrica a mosaico presente nella croce.

La croce greca è una croce formata da quattro bracci di uguale misura che si intersecano ad angolo retto.
La croce cristiana è il simbolo cristiano più diffuso, riconosciuto in tutto il mondo. È una rappresentazione stilizzata dello strumento usato dai romani per l'esecuzione capitale tramite crocifissione, il supplizio che secondo i vangeli e la tradizione cristiana è stato inflitto a Gesù Cristo; è il simbolo di redenzione degli uomini. Per i cristiani la croce costituisce un ricordo della passione, morte e risurrezione di Gesù, fasi inseparabili di una sola vicenda. Perciò la croce: è principalmente un simbolo di speranza e di "negazione delle immagini sbagliate di Dio"; è un ricordo dell'invito evangelico ad imitare Gesù in tutto e per tutto, accettando pazientemente anche la sofferenza per amore.

 

L'ORO è il simbolo della regalità e viene utilizzato in alcune occasioni per sottolinearne la solennità.

"La differenza dei colori nelle vesti liturgiche ha lo scopo di esprimere, anche con mezzi esterni, la caratteristica particolare dei misteri della fede che vengono celebrati, e il senso della vita cristiana in cammino lungo il corso dell'anno liturgico." (Messale Romano - Introduzione - n. 37)



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Coprileggio verde con spiga, uva e scritta IHS ricamate"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480553000210
Prezzo: € 63.30

Descrizione:

Coprileggio in tessuto di poliestere verde con bordatura dorata e frangia nella parte bassa frontale.
Al centro è presente il ricamo dorato dei simboli dell'eucarestia: il Cristogramma IHS, un grappolo d'uva e una spiga.
I tre soggetti, assieme, formano il simbolo di una croce.

La croce cristiana è il simbolo cristiano più diffuso, riconosciuto in tutto il mondo. È una rappresentazione stilizzata dello strumento usato dai romani per l'esecuzione capitale tramite crocifissione, il supplizio che secondo i vangeli e la tradizione cristiana è stato inflitto a Gesù Cristo; è il simbolo di redenzione degli uomini. Per i cristiani la croce costituisce un ricordo della passione, morte e risurrezione di Gesù, fasi inseparabili di una sola vicenda. Perciò la croce: è principalmente un simbolo di speranza e di "negazione delle immagini sbagliate di Dio"; è un ricordo dell'invito evangelico ad imitare Gesù in tutto e per tutto, accettando pazientemente anche la sofferenza per amore.

La spiga di grano è uno dei simboli più utilizzati per la comunione. Come il pane e l'ostia, rappresenta il Corpo di Cristo che si è offerto in sacrificio per noi e che ci nutre di vita vera.

Il grappolo d'uva è spesso utilizzato in riferimento all'Eucaristia. Il succo che se ne ottiene con la spremitura è il vino che ogni domenica viene consacrato in sangue di Cristo dal sacerdote, in memoria dell'Ultima Cena di Gesù con i suoi Apostoli.

IHS è un nomen sacrum che fin dal Medioevo ha un uso amplissimo nell'arte figurativa della Chiesa cattolica come Cristogramma.
La sigla IHS si configura come una trascrizione latina delle prime tre lettere che in greco compongono il nome di Gesù - Yesous (ΙΗΣΟΥΣ). Il fatto che la lettera eta assomigliasse ad una H ha dato avvio all'errata interpretazione che portò poi San Bernardino a vedere nelle tre lettere l'acronimo di Jesus Hominum Salvator.
La sigla, nella forma latina, compare per la prima volta nel III secolo fra le abbreviazioni utilizzate nei manoscritti greci del Nuovo Testamento, abbreviazioni chiamate oggi Nomina sacra. Oggi compare sempre associata alla croce e a raggi di luce. Molto spesso è rappresentata nelle ostie sacre o attribuita alle specie eucaristiche.

 

Dopo il bianco il colore più utilizzato è il VERDE, che simboleggia speranza, costanza nel cammino e ascolto perseverante. Viene usato nelle messe domenicali e feriali del tempo ordinario, al di fuori di festività particolari.

"La differenza dei colori nelle vesti liturgiche ha lo scopo di esprimere, anche con mezzi esterni, la caratteristica particolare dei misteri della fede che vengono celebrati, e il senso della vita cristiana in cammino lungo il corso dell'anno liturgico." (Messale Romano - Introduzione - n. 37)



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Coprileggio verde con croce stilizzata dorata"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480553007554
Prezzo: € 112.70

Descrizione:

Copriambone in tessuto di poliestere verde con bordatura dorata e frangia nella parte bassa.
Al centro è presente un grande ricamo dorato rappresentante una croce dalla forma stilizzata. Lungo il braccio verticale e quello orizzontale della croce si snodano delle sottili curve, a donare dinamicità e slancio al crocifisso.

La croce cristiana è il simbolo cristiano più diffuso, riconosciuto in tutto il mondo. È una rappresentazione stilizzata dello strumento usato dai romani per l'esecuzione capitale tramite crocifissione, il supplizio che secondo i vangeli e la tradizione cristiana è stato inflitto a Gesù Cristo; è il simbolo di redenzione degli uomini. Per i cristiani la croce costituisce un ricordo della passione, morte e risurrezione di Gesù, fasi inseparabili di una sola vicenda. Perciò la croce: è principalmente un simbolo di speranza e di "negazione delle immagini sbagliate di Dio"; è un ricordo dell'invito evangelico ad imitare Gesù in tutto e per tutto, accettando pazientemente anche la sofferenza per amore.

 

Dopo il bianco il colore più utilizzato è il VERDE, che simboleggia speranza, costanza nel cammino e ascolto perseverante. Viene usato nelle messe domenicali e feriali del tempo ordinario, al di fuori di festività particolari.

"La differenza dei colori nelle vesti liturgiche ha lo scopo di esprimere, anche con mezzi esterni, la caratteristica particolare dei misteri della fede che vengono celebrati, e il senso della vita cristiana in cammino lungo il corso dell'anno liturgico." (Messale Romano - Introduzione - n. 37)



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Coprileggio verde con croce e simboli Prima Comunione"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480553007592
Prezzo: € 103.50

Descrizione:

Coprileggio in tessuto di poliestere color verde con bordatura in lurex dorato e frangia nella parte bassa frontale.
Il ricamo a macchina di una croce stilizzata è presente nella parte alta del coprileggio, mentre la parte centrale dell'articolo è abbellita dai simboli dell'eucarestia ricamati a macchina: il calice, l'uva, le spighe, l'ostia e la scritta IHS sono realizzati con perizia, donando eleganza al coprileggio.

La croce cristiana è il simbolo cristiano più diffuso, riconosciuto in tutto il mondo. È una rappresentazione stilizzata dello strumento usato dai romani per l'esecuzione capitale tramite crocifissione, il supplizio che secondo i vangeli e la tradizione cristiana è stato inflitto a Gesù Cristo; è il simbolo di redenzione degli uomini. Per i cristiani la croce costituisce un ricordo della passione, morte e risurrezione di Gesù, fasi inseparabili di una sola vicenda. Perciò la croce: è principalmente un simbolo di speranza e di "negazione delle immagini sbagliate di Dio"; è un ricordo dell'invito evangelico ad imitare Gesù in tutto e per tutto, accettando pazientemente anche la sofferenza per amore.

La spiga di grano è uno dei simboli più utilizzati per la comunione. Come il pane e l'ostia, rappresenta il Corpo di Cristo che si è offerto in sacrificio per noi e che ci nutre di vita vera.

Il grappolo d'uva è spesso utilizzato in riferimento all'Eucaristia. Il succo che se ne ottiene con la spremitura è il vino che ogni domenica viene consacrato in sangue di Cristo dal sacerdote, in memoria dell'Ultima Cena di Gesù con i suoi Apostoli.

L'ostia rappresenta lo stesso Gesù Cristo presente come corpo in quello che esteriormente mantiene le caratteristiche del pane. Questo miracolo è chiamato transustanziazione, cioè cambiamento del pane "oltre la sostanza". È uno dei simboli per eccellenza della Prima Comunione, quando per la prima volta si riceve l'Eucaristia, sacramento istituito dallo stesso Gesù durante l'Ultima Cena con i dodici apostoli.

IHS è un nomen sacrum che fin dal Medioevo ha un uso amplissimo nell'arte figurativa della Chiesa cattolica come Cristogramma.
La sigla IHS si configura come una trascrizione latina delle prime tre lettere che in greco compongono il nome di Gesù - Yesous (ΙΗΣΟΥΣ). Il fatto che la lettera eta assomigliasse ad una H ha dato avvio all'errata interpretazione che portò poi San Bernardino a vedere nelle tre lettere l'acronimo di Jesus Hominum Salvator.
La sigla, nella forma latina, compare per la prima volta nel III secolo fra le abbreviazioni utilizzate nei manoscritti greci del Nuovo Testamento, abbreviazioni chiamate oggi Nomina sacra. Oggi compare sempre associata alla croce e a raggi di luce. Molto spesso è rappresentata nelle ostie sacre o attribuita alle specie eucaristiche.

 

Dopo il bianco il colore più utilizzato è il VERDE, che simboleggia speranza, costanza nel cammino e ascolto perseverante. Viene usato nelle messe domenicali e feriali del tempo ordinario, al di fuori di festività particolari.

"La differenza dei colori nelle vesti liturgiche ha lo scopo di esprimere, anche con mezzi esterni, la caratteristica particolare dei misteri della fede che vengono celebrati, e il senso della vita cristiana in cammino lungo il corso dell'anno liturgico." (Messale Romano - Introduzione - n. 37)



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Coprileggio verde con ricamo a croce e scritta IHS con spine"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480553009305
Prezzo: € 72.50

Descrizione:

Coprileggio in tessuto di poliestere verde molto semplice e lineare, abbellito da un grande ricamo dorato nella parte centrale.
Una croce stilizzata a forma di spiga è sormontata da un filo spinato marrone. All'incrocio della braccia la scritta IHS è inserita all'interno di un cerchio dal bordo dorato.

La croce cristiana è il simbolo cristiano più diffuso, riconosciuto in tutto il mondo. È una rappresentazione stilizzata dello strumento usato dai romani per l'esecuzione capitale tramite crocifissione, il supplizio che secondo i vangeli e la tradizione cristiana è stato inflitto a Gesù Cristo; è il simbolo di redenzione degli uomini. Per i cristiani la croce costituisce un ricordo della passione, morte e risurrezione di Gesù, fasi inseparabili di una sola vicenda. Perciò la croce: è principalmente un simbolo di speranza e di "negazione delle immagini sbagliate di Dio"; è un ricordo dell'invito evangelico ad imitare Gesù in tutto e per tutto, accettando pazientemente anche la sofferenza per amore.

La spiga di grano è uno dei simboli più utilizzati per la comunione. Come il pane e l'ostia, rappresenta il Corpo di Cristo che si è offerto in sacrificio per noi e che ci nutre di vita vera.

IHS è un nomen sacrum che fin dal Medioevo ha un uso amplissimo nell'arte figurativa della Chiesa cattolica come Cristogramma.
La sigla IHS si configura come una trascrizione latina delle prime tre lettere che in greco compongono il nome di Gesù - Yesous (ΙΗΣΟΥΣ). Il fatto che la lettera eta assomigliasse ad una H ha dato avvio all'errata interpretazione che portò poi San Bernardino a vedere nelle tre lettere l'acronimo di Jesus Hominum Salvator.
La sigla, nella forma latina, compare per la prima volta nel III secolo fra le abbreviazioni utilizzate nei manoscritti greci del Nuovo Testamento, abbreviazioni chiamate oggi Nomina sacra. Oggi compare sempre associata alla croce e a raggi di luce. Molto spesso è rappresentata nelle ostie sacre o attribuita alle specie eucaristiche.

 

Dopo il bianco il colore più utilizzato è il VERDE, che simboleggia speranza, costanza nel cammino e ascolto perseverante. Viene usato nelle messe domenicali e feriali del tempo ordinario, al di fuori di festività particolari.

"La differenza dei colori nelle vesti liturgiche ha lo scopo di esprimere, anche con mezzi esterni, la caratteristica particolare dei misteri della fede che vengono celebrati, e il senso della vita cristiana in cammino lungo il corso dell'anno liturgico." (Messale Romano - Introduzione - n. 37)



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Coprileggio verde con ricamo a croce oro e argento"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480559021240
Prezzo: € 94.30

Descrizione:

Coprileggio in tessuto di poliestere verde con bordatura in lurex dorato e frangia nella parte bassa frontale.
Gli angoli della parte posteriore del coprileggio sono stondati.
Il ricamo a macchina di una doppia croce stilizzata abbellisce la parte centrale dell'articolo. La croce dorata sormonta ed interseca quella argentata sottostante, donando dinamicità alla composizione e conferendo un aspetto moderno al coprileggio.

La croce cristiana è il simbolo cristiano più diffuso, riconosciuto in tutto il mondo. È una rappresentazione stilizzata dello strumento usato dai romani per l'esecuzione capitale tramite crocifissione, il supplizio che secondo i vangeli e la tradizione cristiana è stato inflitto a Gesù Cristo; è il simbolo di redenzione degli uomini. Per i cristiani la croce costituisce un ricordo della passione, morte e risurrezione di Gesù, fasi inseparabili di una sola vicenda. Perciò la croce: è principalmente un simbolo di speranza e di "negazione delle immagini sbagliate di Dio"; è un ricordo dell'invito evangelico ad imitare Gesù in tutto e per tutto, accettando pazientemente anche la sofferenza per amore.

 

Dopo il bianco il colore più utilizzato è il VERDE, che simboleggia speranza, costanza nel cammino e ascolto perseverante. Viene usato nelle messe domenicali e feriali del tempo ordinario, al di fuori di festività particolari.

"La differenza dei colori nelle vesti liturgiche ha lo scopo di esprimere, anche con mezzi esterni, la caratteristica particolare dei misteri della fede che vengono celebrati, e il senso della vita cristiana in cammino lungo il corso dell'anno liturgico." (Messale Romano - Introduzione - n. 37)



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Coprileggio verde con croce e spighe stampate su fascia centrale sfumata"
Editore: Fars
Autore:
Pagine:
Ean: 8058400217179
Prezzo: € 85.10

Descrizione:

Coprileggio in tessuto di poliestere verde abbellito da un decoro vintage tono su tono e da una fascia centrale color burro che sfuma gradualmente nei toni del verde nella parte bassa.
Sulla fascia è stampata una croce stilizzata nei toni dell'arancione, del bronzo e dell'oro, su cui è attorcigliato un fascio di spighe verdi. 
Lungo il perimetro verticale della decorazione centrale è presente un fregio geometrico, accompagnato da una decorazione floreale sfumata nei colori del verde e dell'oro.
La rifinitura dei bordi con nastro di raso impreziosisce il coprileggio e lo rende più luminoso.

La croce cristiana è il simbolo cristiano più diffuso, riconosciuto in tutto il mondo. È una rappresentazione stilizzata dello strumento usato dai romani per l'esecuzione capitale tramite crocifissione, il supplizio che secondo i vangeli e la tradizione cristiana è stato inflitto a Gesù Cristo; è il simbolo di redenzione degli uomini. Per i cristiani la croce costituisce un ricordo della passione, morte e risurrezione di Gesù, fasi inseparabili di una sola vicenda. Perciò la croce: è principalmente un simbolo di speranza e di "negazione delle immagini sbagliate di Dio"; è un ricordo dell'invito evangelico ad imitare Gesù in tutto e per tutto, accettando pazientemente anche la sofferenza per amore.

La spiga di grano è uno dei simboli più utilizzati per la comunione. Come il pane e l'ostia, rappresenta il Corpo di Cristo che si è offerto in sacrificio per noi e che ci nutre di vita vera.

 

Dopo il bianco il colore più utilizzato è il VERDE, che simboleggia speranza, costanza nel cammino e ascolto perseverante. Viene usato nelle messe domenicali e feriali del tempo ordinario, al di fuori di festività particolari.

"La differenza dei colori nelle vesti liturgiche ha lo scopo di esprimere, anche con mezzi esterni, la caratteristica particolare dei misteri della fede che vengono celebrati, e il senso della vita cristiana in cammino lungo il corso dell'anno liturgico." (Messale Romano - Introduzione - n. 37)

 

Articolo ideato, studiato e prodotto esclusivamente in Italia da un'azienda leader a livello mondiale nella produzione, realizzazione e commercializzazione di articoli religiosi da oltre 40 anni, che si distingue per la cura nei dettagli e la qualità dei materiali e delle lavorazioni.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Custodia in pelle con chiusura a zip per Bibbia di Gerusalemme - colore rosso"
Editore: AP
Autore:
Pagine:
Ean: 2483500004798
Prezzo: € 50.00

Descrizione:

Prodotto in vera pelle, realizzato a partire da un pezzo unico di sola pelle, spessa, consistente e morbida senza alcun inserto di cartone. La lavorazione è interamente artigianale ed i pellami sono di prima scelta, così come gli accessori.

La custodia, grazie all'adattabilità data dalla sola pelle senza inserti in cartone, ha un'ottima vestibilità, non sfila dalla sede e non cede.

Questa bella custodia con comoda chiusura a zip, presenta su fronte e anche retro un'incisione. Sulla parte frontale è inciso un classico Cristo Pantocratore in stile bizantino, sulla parte posteriore una dolce Madonna col Bambino sempre in stile bizantino.

Il termine Pantocràtore significa dominare con forza, avere in pugno. E' una raffigurazione di Gesù tipica dell'arte bizantina e più in generale paleocristiana e medievale, soprattutto presente nei mosaici e affreschi absidali. Egli è ritratto in atteggiamento maestoso e severo, seduto su un trono, nell'atto di benedire con le tre dita della mano destra, secondo l'uso poi rimasto nella chiesa ortodossa.


L'unione tra natura umana e divina di Gesù viene espressa, nella tradizione greca, proprio dalla mano destra parlante: pollice ed anulare sono chiusi nel palmo, indice e medio servono a suggerire la doppia natura di Cristo e le dita sollevate simboleggiano la Trinità.

La Madonna col Bambino è un soggetto tradizionale dell'arte sacra cristiana. Le opere ispirate a questo soggetto raffigurano la Vergine Maria con Gesù bambino, solitamente tenuto in braccio.
Il tema della Madonna col Bambino è tra i più antichi dell'iconografia cristiana e venne codificato nel medioevo.

In epoca bizantina la Madonna rappresentava la Chiesa, e Gesù, vestito come un piccolo filosofo antico, il suo fondatore. I vari rapporti tra madre e figlio non erano quindi legati all'intento di rappresentare una scena realistica, ma simbolica.
In Italia i modelli bizantini vennero gradualmente stemperati, nel corso del Due e Trecento, in scene più naturalistiche e moderne. Importante fu il contributo degli ordini mendicanti, desiderosi di immagini in cui il fedele potesse identificarsi, riconoscere il proprio mondo e i propri sentimenti, pregando così con maggior fervore, secondo le pratiche dottrinali da essi promosse.
La grande devozione attorno alle figure di Maria e di Gesù Bambino fecero sì che il tema venisse sempre trattato con deferenza e mai con realismo acuto, almeno fino allo spirito dissacrante di Caravaggio.


Nello specifico questa particolare raffigurazione della Madonna col bambino bizantina si chiama "Eleousa", ovvero "la misericordiosa" ed è caratterizzata da uno scambio di affetto tangibile tra Madre e Figlio, che con le mani si abbracciano e stringono e si sfiorano con le guance. Questo atteggiamento affettuoso è tipico della Madonna Eleousa e indica la misericordia di Cristo verso i fedeli.

Prodotto artigianale realizzato da un'azienda Italiana leader nella lavorazione della pelle. Tutti i prodotti sono made in Italy ed artigianali.
I materiali utilizzati sono interamente naturali.

N.B. Ogni prodotto è unico e può variare nella tonalità del colore e nella porosità della superficie, caratteristica che ne prova la fattura artigianale ed il valore.

La misura della custodia è idonea all'edizione telata della Bibbia di Gerusalemme (19,7 x 13,6 x 6 cm).



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Custodia in similpelle per Bibbia "Via della pace" - colore rosso"
Editore: AP
Autore:
Pagine:
Ean: 2483599015590
Prezzo: € 21.00

Descrizione:

Classica custodia in similpelle rossa con zip per la Bibbia "Via della pace".

Custodia adatta per bibbie edizioni Shalom con formato 14x20x7,5 cm.

 

Prodotto artigianale realizzato da un'azienda Italiana leader nella lavorazione della pelle. Tutti i prodotti sono made in Italy ed artigianali.
I materiali utilizzati sono interamente naturali.

N.B. Ogni prodotto è unico e può variare nella tonalità del colore e nella porosità della superficie, caratteristica che ne prova la fattura artigianale ed il valore.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Custodia in pelle vegetale per Liturgia delle Ore 4 volumi - colore marrone"
Editore: AP
Autore:
Pagine:
Ean: 2483599015569
Prezzo: € 44.20

Descrizione:

Classica custodia in pelle con zip per Liturgia delle Ore 4 volumi.

Sulla parte frontale della custodia è impresso a caldo il volto di Cristo.

L'immagine è quella di Cristo adulto, con capelli lunghi che scendono ai lati e barba folta, occhi penetranti ed espressivi, tunica bianca e nimbo di luce stilizzato che si staglia dietro la testa.
Dal VI secolo in poi notiamo l'affermarsi di una diversa e particolare tipologia del volto di Cristo, tipologia che giunge quasi intatta fino a noi. Questa fisionomia di Gesù deriva, con molta probabilità, dal "Mandylion" di Edessa; il telo doppio, piegato quattro volte, su cui era visibile l'immagine che Cristo, secondo le antiche leggende, avrebbe miracolosamente impresso e che alcuni studiosi identificano con la Sindone. Dopo la sudditanza dall'iconografia pagana, nell'arte cristiana si afferma un modello tipico del volto di Gesù: Cristo ha il volto ovale incorniciato dalla barba e da lunghi capelli che gli ricadono sulle spalle. E' singolare il rapporto con l'uomo della Sindone: gli zigomi tumefatti del crocifisso vengono interpretati nelle icone come sporgenti, così la colata di sangue sulla fronte diviene un ricciolo di capelli. 

 

Prodotto artigianale realizzato da un'azienda Italiana leader nella lavorazione della pelle. Tutti i prodotti sono made in Italy ed artigianali.
I materiali utilizzati sono interamente naturali.

N.B. Ogni prodotto è unico e può variare nella tonalità del colore e nella porosità della superficie, caratteristica che ne prova la fattura artigianale ed il valore.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Leggio da tavolo in noce misura piccola - dimensioni 25x20 cm"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480553000036
Prezzo: € 50.60

Descrizione:

Leggio da tavolo in legno di noce mordente lucido, dalla linea pulita, senza fronzoli e decori. Lo stile lineare, né eccessivamente classico, né moderno, lo rendono idoneo a tutti i tipi di contesti.

L'alzata del piano è regolabile per rendere la posizione di lettura più comoda ed adattabile. Le misure del piano inclinabile sono 25x20 cm.

L'eleganza delle linee e il calore del legno lo rendono un articolo idoneo anche all'utilizzo non liturgico. Oltre all'utilizzo in chiesa si presta tranquillamente alla lettura domestica.

Questo leggio viene prodotto totalmente in Italia, da un laboratorio artigianale specializzato nella lavorazione del legno.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Copri orazionale in pelle per edizione del nuovo messale 2020 "Alfa e omega" - colore rosso"
Editore: AP
Autore:
Pagine:
Ean: 2483599017686
Prezzo: € 52.85

Descrizione:

Prodotto in vera pelle, realizzato a partire da un pezzo unico di sola pelle, spessa, consistente e morbida senza alcun inserto di cartone. La lavorazione è interamente artigianale ed i pellami sono di prima scelta, così come gli accessori.

L'unico decoro è costituito dalle lettere Alfa ed omega all'altezza dell'angolo inferiore destro frontale.

Alfa ed omega sono la prima e l'ultima lettera dell'alfabeto greco e venivano usate come simboli cristiani già nelle catacombe romane. Compaiono nell'Apocalisse di Giovanni nella frase di Gesù "Io sono l'alfa e l'omega", ovvero "il principio e la fine". Molti credenti sostengono che la frase indichi l'eternità tanto di Gesù quanto di Dio. La frase viene ripresa poi nel Nuovo Testamento in riferimento a Dio Padre e successivamente a Gesù, per evitare ogni distinzione di natura tra il Padre ed il Figlio.

La custodia, grazie all'adattabilità data dalla sola pelle senza inserti in cartone, ha un'ottima vestibilità, non sfila dalla sede e non cede.

Prodotto artigianale realizzato da un'azienda Italiana leader nella lavorazione della pelle. Tutti i prodotti sono made in Italy ed artigianali.
I materiali utilizzati sono interamente naturali.

N.B. Ogni prodotto è unico e può variare nella tonalità del colore e nella porosità della superficie, caratteristica che ne prova la fattura artigianale ed il valore.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Coprileggio avorio con simbolo del Giubileo delle Misericordia"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480553009237
Prezzo: € 51.80

Descrizione:

Questo coprileggio è stato realizzato in occasione del Giubileo della Misericordia. Oltre al simbolo scelto da Papa Francesco, riporta anche la stampa del simbolo della chiesa di Santa Faustina Kowalska.

Il logo e il motto offrono insieme una sintesi felice dell’Anno giubilare. Nel motto Misericordiosi come il Padre (tratto dal Vangelo di Luca, 6,36) si propone di vivere la misericordia sull’esempio del Padre che chiede di non giudicare e di non condannare, ma di perdonare e di donare amore e perdono senza misura (cfr. Lc 6,37-38).

Il logo, opera del gesuita Padre Marko I. Rupnik, mostra il Figlio che si carica sulle spalle l'uomo smarrito, recuperando un'immagine molto cara alla Chiesa antica, perché indica l'amore di Cristo che porta a compimento il mistero della sua incarnazione con la redenzione. Il disegno è realizzato in modo tale da far emergere che il Buon Pastore tocca in profondità la carne dell'uomo, e lo fa con amore tale da cambiargli la vita. Un particolare, inoltre, non può sfuggire: il Buon Pastore con estrema misericordia carica su di sé l'umanità, ma i suoi occhi si confondono con quelli dell'uomo. Cristo vede con l'occhio di Adamo e questi con l'occhio di Cristo. Ogni uomo scopre così in Cristo, nuovo Adamo, la propria umanità e il futuro che lo attende, contemplando nel Suo sguardo l'amore del Padre.

La scena si colloca all'interno della mandorla, anch'essa figura cara all'iconografia antica e medioevale che richiama la compresenza delle due nature, divina e umana, in Cristo. I tre ovali concentrici, di colore progressivamente più chiaro verso l’esterno, suggeriscono il movimento di Cristo che porta l'uomo fuori dalla notte del peccato e della morte. D'altra parte, la profondità del colore più scuro suggerisce anche l'imperscrutabilità dell’amore del Padre che tutto perdona.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Stendardo con simbolo del Giubileo della Misericordia - dimensioni 110x250 cm"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480553009251
Prezzo: € 138.00

Descrizione:

Stendardo in poliestere e viscosa con il simbolo scelto da Papa Francesco per il Giubileo della Misericordia.

Il logo e il motto offrono insieme una sintesi felice dell’Anno giubilare. Nel motto Misericordiosi come il Padre (tratto dal Vangelo di Luca, 6,36) si propone di vivere la misericordia sull’esempio del Padre che chiede di non giudicare e di non condannare, ma di perdonare e di donare amore e perdono senza misura (cfr. Lc 6,37-38).

Il logo, opera del gesuita Padre Marko I. Rupnik, mostra il Figlio che si carica sulle spalle l'uomo smarrito, recuperando un'immagine molto cara alla Chiesa antica, perché indica l'amore di Cristo che porta a compimento il mistero della sua incarnazione con la redenzione. Il disegno è realizzato in modo tale da far emergere che il Buon Pastore tocca in profondità la carne dell'uomo, e lo fa con amore tale da cambiargli la vita. Un particolare, inoltre, non può sfuggire: il Buon Pastore con estrema misericordia carica su di sé l'umanità, ma i suoi occhi si confondono con quelli dell'uomo. Cristo vede con l'occhio di Adamo e questi con l'occhio di Cristo. Ogni uomo scopre così in Cristo, nuovo Adamo, la propria umanità e il futuro che lo attende, contemplando nel Suo sguardo l'amore del Padre.

La scena si colloca all'interno della mandorla, anch'essa figura cara all'iconografia antica e medioevale che richiama la compresenza delle due nature, divina e umana, in Cristo. I tre ovali concentrici, di colore progressivamente più chiaro verso l’esterno, suggeriscono il movimento di Cristo che porta l'uomo fuori dalla notte del peccato e della morte. D'altra parte, la profondità del colore più scuro suggerisce anche l'imperscrutabilità dell’amore del Padre che tutto perdona.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Stendardo con simbolo del Giubileo della Misericordia - dimensioni 135x300 cm"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480553009268
Prezzo: € 161.00

Descrizione:

Stendardo in poliestere e viscosa con il simbolo scelto da Papa Francesco per il Giubileo della Misericordia.

Il logo e il motto offrono insieme una sintesi felice dell’Anno giubilare. Nel motto Misericordiosi come il Padre (tratto dal Vangelo di Luca, 6,36) si propone di vivere la misericordia sull’esempio del Padre che chiede di non giudicare e di non condannare, ma di perdonare e di donare amore e perdono senza misura (cfr. Lc 6,37-38).

Il logo, opera del gesuita Padre Marko I. Rupnik, mostra il Figlio che si carica sulle spalle l'uomo smarrito, recuperando un'immagine molto cara alla Chiesa antica, perché indica l'amore di Cristo che porta a compimento il mistero della sua incarnazione con la redenzione. Il disegno è realizzato in modo tale da far emergere che il Buon Pastore tocca in profondità la carne dell'uomo, e lo fa con amore tale da cambiargli la vita. Un particolare, inoltre, non può sfuggire: il Buon Pastore con estrema misericordia carica su di sé l'umanità, ma i suoi occhi si confondono con quelli dell'uomo. Cristo vede con l'occhio di Adamo e questi con l'occhio di Cristo. Ogni uomo scopre così in Cristo, nuovo Adamo, la propria umanità e il futuro che lo attende, contemplando nel Suo sguardo l'amore del Padre.

La scena si colloca all'interno della mandorla, anch'essa figura cara all'iconografia antica e medioevale che richiama la compresenza delle due nature, divina e umana, in Cristo. I tre ovali concentrici, di colore progressivamente più chiaro verso l’esterno, suggeriscono il movimento di Cristo che porta l'uomo fuori dalla notte del peccato e della morte. D'altra parte, la profondità del colore più scuro suggerisce anche l'imperscrutabilità dell’amore del Padre che tutto perdona.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU