Libreria cattolica

Varie - Bomboniere Ed Idee Regalo Prima Comunione



Titolo: "Croce in legno "INRI" su sfondo azzurro - altezza 13 cm"
Editore: Egim
Autore:
Pagine:
Ean: 2483599009957
Prezzo: € 2.50

Descrizione:

Croce in legno con bordi arrotondati.

Un gancetto sulla parte superiore ne permette comodamente l'affissione a parete.

Il corpo candido di Gesù appeso in croce richiama il colore dell'ostia e spicca particolarmente in contrasto con l'azzurro carico dello sfondo e il blu del bordo.

L'iconografia della Crocifissione appare sin dai primi secoli del cristianesimo. Di solito si tratta di una raffigurazione isolata secondo la formula breve dei Vangeli «lo crocifissero» (Mt 27,35; Mc 12,25; Lc 23,33; Gv 19,18). Dopo il decreto di Costantino, che pose fine alla persecuzione dei cristiani, la diffusione del simbolo della croce iniziò ad espandersi sempre più. La Crocifissione divenne il simbolo per antonomasia della religione cristiana ed occupa tuttora un posto centrale nella produzione dell'arte sacra.

«Cristo patì per voi lasciandovi un esempio, perché ne seguiate le orme. Egli portò i nostri peccati nel suo corpo, sul legno della croce, perché, non vivendo più per il peccato, vivessimo per la giustizia; dalle sue piaghe siete stati guariti» (1Pt 2,21-35).

Il titulus crucis è l'iscrizione, riportata dai quattro vangeli canonici, che sarebbe stata apposta sopra la croce di Gesù quando fu crocifisso, per indicare la motivazione della condanna. L'esibizione della motivazione della condanna, infatti, era prescritta dal diritto romano. Per Gesù era INRI, abbreviazione della scritta "Iesus Nazarenus Rex Iudaeorum", ovvero "Gesù il Nazareno, Re dei Giudei".

Una croce "giovane", ma allo stesso tempo intensa per il suo significato, particolarmente adatta ad essere regalata in occasione della Prima Comunione, ma non solo.

[desc-7]]



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Croce bianca e rossa "Calice e Ultima Cena" con bordo dorato - altezza 13 cm"
Editore: Egim
Autore:
Pagine:
Ean: 2483599011981
Prezzo: € 3.00

Descrizione:

Croce in legno con stampa, sfondo rosso bordeaux/bianco e bordo dorato. Sul braccio orizzontale è rappresentata un'ultima cena dall'iconografia classica. Le aureole e le pieghe delle vesti di Gesù e degli apostoli sono di un caldo, luminoso e lucido color oro. Particolari che spiccano ancor di più grazie all'intenso color bordeaux dello sfondo.

Ai piedi della croce su sfondo bianco candido un calice dorato e la particola con iscrizione JHS (JESUS HOMINUM SALVATOR).

Un'idea regalo densa di simboli e significati, particolarmente adatta a comunioni/cresime.

Articolo ideato e prodotto in Italia da un’azienda milanese leader nella realizzazione di articoli religiosi dal 1914, rinomata a livello mondiale per la qualità dei materiali e la cura nei dettagli e nella lavorazione.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Scatola in madreperla Prima Comunione"
Editore: Fars
Autore:
Pagine:
Ean: 8058400006285
Prezzo: € 7.50

Descrizione:

Scatoletta in madreperla con placca Prima Comunione in bilaminato d'argento. La scatola è un ideale portarosario, leggero e non molto grande. La madreperla è un materiale molto pregiato e la sua colorazione iridescente conferisce lucentezza all'oggetto. La placchetta d'argento raffigura i simboli tipice dell'Eucarestia. In primo piano c'è infatti il calice con sopra l'ostia. Ai lati ci sono il pane e un grappolo d'uva. Quest'oggetto può essere usato come bomboniera o come regalo "ricordo" della Prima Comunione. E' un oggettino molto originale che piace ai bambini.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Bomboniera comunione: Croce in legno d'ulivo traforata con calice - 4,7 cm"
Editore: F&A
Autore:
Pagine:
Ean: 8020052309915
Prezzo: € 2.05

Descrizione:

Croce ulivo traforata cm 4,7 con calice



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Croce sagomata con lamina oro "Comunione e Cresima" - altezza 14 cm"
Editore: Egim
Autore:
Pagine:
Ean: 8018859047963
Prezzo: € 2.75

Descrizione:

Graziosa, elegante ed originale, questa croce sagomata raffigura i simboli dei Sacramenti della Prima Comunione e della Cresima.
Una spessa lamina dorata si snoda lungo il perimetro della croce e richiama gli altri elementi in oro impressi a caldo che impreziosiscono la stampa. Il braccio verticale della croce è sagomato e segue la forma tondeggiante del calice raffigurato.
Lo sfondo della croce è ad effetto marmo e sfuma nei toni del beige. 
Una greca dorata semplice e lineare si sviluppa lungo il bordo interno del crocifisso.
Sul retro liscio e ben levigato sono presenti due forellini nella parte centrale in basso: inserendo il sottile supporto in metallo, la croce si può appoggiare su qualsiasi superficie e rimane leggermente inclinata all'indietro.

IHS è un nomen sacrum che fin dal Medioevo ha un uso amplissimo nell'arte figurativa della Chiesa cattolica come Cristogramma.
La sigla IHS si configura come una trascrizione latina delle prime tre lettere che in greco compongono il nome di Gesù - Yesous (ΙΗΣΟΥΣ). Il fatto che la lettera eta assomigliasse ad una H ha dato avvio all'errata interpretazione che portò poi San Bernardino a vedere nelle tre lettere l'acronimo di Jesus Hominum Salvator.
La sigla, nella forma latina, compare per la prima volta nel III secolo fra le abbreviazioni utilizzate nei manoscritti greci del Nuovo Testamento, abbreviazioni chiamate oggi Nomina sacra. Oggi compare sempre associata alla croce e a raggi di luce. Molto spesso è rappresentata nelle ostie sacre o attribuita alle specie eucaristiche.

Un calice dorato con incisa una piccola croce accompagna il trilogramma "ihs" inscritto nell'ostia dal bordo dorato.

La colomba è l'iconografia principale con cui viene rappresentato lo Spirito Santo.
L'utilizzo di questo simbolo per rappresentare lo Spirito Santo, consentito dal concilio di Nicea del 325, dipende forse dall'interpretazione letterale del Vangelo riguardante il battesimo di Cristo. Marco (1,9-11) parla dello Spirito Santo che scende su Cristo «come colomba», il testo di Luca (3,22) riferisce che lo Spirito Santo «discese sopra di lui in forma corporale come una colomba». L'iconografia classica la vuole rappresentata mentre scende dal cielo e di colore bianco, simbolo di purezza.

L'articolo è spendibile come bomboniera o idea regalo per la Prima comunione e per la Santa Cresima.

Articolo ideato e prodotto in Italia da un’azienda milanese leader nella realizzazione di articoli religiosi dal 1914, rinomata a livello mondiale per la qualità dei materiali e la cura nei dettagli e nella lavorazione.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Croce "Prima Comunione" - altezza 14 cm"
Editore: Fars
Autore:
Pagine:
Ean: 8058400135817
Prezzo: € 5.80

Descrizione:

Croce con stampa in rilievo. La stampa grazie ai suoi colori rende il crocifisso allegro e vivace.

Risaltano i simboli della Comunione (pane, calice, ostia, uva e spighe) posti all'incrocio dei bracci, circondati da tanti pesciolini stilizzati e colorati.

Il calice è il vaso sacro utilizzato dal sacerdote per la consacrazione del vino durante la messa, gesto simile a quello compiuto da Gesù nell'ultima cena. Il calice, quindi, contiene simbolicamente il sangue di Cristo, per mezzo del quale tutta l'umanità è stata redenta.
Viene utilizzato, spesso stilizzato, per simboleggiare la Prima Comunione, in quanto durante questo sacramento i bambini sperimentano per la prima volta il momento più importante della liturgia cristiana.

L'ostia rappresenta lo stesso Gesù Cristo presente come corpo in quello che esteriormente mantiene le caratteristiche del pane. Questo miracolo è chiamato transustanziazione, cioè cambiamento del pane "oltre la sostanza". 

Il pane è un elemento essenziale per la vita dell’uomo, è immagine del bisogno di nutrimento.
Gesù, quando parla all’uomo, usa immagini che possono essere facilmente comprese. Definisce quindi se stesso come il pane della vita, chi mangia di questo pane non avrà fame, mai! (Gv.6). Gesù è il vero pane. Il pane che io darò è la mia carne per la vita del mondo. Il verbo si fa carne e viene ad abitare in mezzo a noi. (Gv 6,41-51)
Il pane, al quale non si può non aggiungere il vino, ha una valenza simbolica. Pane e uva rappresentano la natura (sono i frutti della terra) e la cultura (sono i frutti del lavoro dell’uomo), sono cibo e bevanda, gli elementi vitali per eccellenza che accompagnano l’uomo dal suo nascere al suo morire, durante tutta la sua vita. Pane e vino rimandano alla convivialità e alla comunione che si stabilisce attorno alla tavola ma anche alla nostra condizione corporale: il corpo sente e patisce fame e sete, il corpo è sostentato dal cibo, ma il cibo pur nutrendo il corpo non può liberarlo dalla morte.
Il cibo eucaristico, significato da questi simboli della vita, il pane e il vino, anticipa e prefigura la vita eterna e la comunione senza più ombre con Dio nel regno dei Cieli. Dunque l’Eucarestia assume anche l’intera vita dell’uomo attraverso i simboli del pane e del vino.
Il pane e l'uva  ricordano l'Ultima Cena, che ogni domenica la comunità cristiana rivive nell'Eucaristia: il sacerdote, tramite la consacrazione, trasforma l'ostia/pane ed il vino/uva nel corpo e nel sangue di Cristo (transustanziazione).
Sono simboli forti e significativi, che riassumono in pochi tratti il più profondo significato della Comunione.

La forma stilizzata del pesce è quella tipica dell'ichthys, termine latino derivato dal greco che identifica il simbolo religioso cristiano del pesce nella forma di due archi che si specchiano ed intersecano.
La parola “ichthys” è l'acronimo di “Iesous Christos, Theou Yios, Soter”, ovvero “Gesù Cristo, Figlio di Dio, Salvatore”.

Sotto al disegno è scritta la seguente invocazione:

"Guidami o Gesù per le vie del tuo amore, custodisci la mia innocenza perché la gioia di questo giorno santo non tramonti mai!"

Le fattezze della croce, la sensazione tattile della stampa in rilievo, i colori vivaci del disegno, attraggono l'attenzione dei più giovani.

Sul retro è presente un gancetto in metallo per l'affissione alla parete. 

La croce è confezionata in una scatola di plastica trasparente.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Tavoletta sagomata "Le Beatitudini""
Editore: Egim
Autore: Gesù
Pagine:
Ean: 2483599004860
Prezzo: € 1.65

Descrizione:

Tavoletta sagomata a forma di pergamena con gancetto.

Beati i poveri in spirito, perché di essi è il regno dei cieli.
Beati gli afflitti, perché saranno consolati.
Beati i miti, perché erediteranno la terra.
Beati quelli che hanno fame e sete della giustizia, perché saranno saziati.
Beati i misericordiosi, perché troveranno misericordia.
Beati i puri di cuore, perché vedranno Dio.
Beati gli operatori di pace, perché saranno chiamati figli di Dio.
Beati i perseguitati per causa della giustizia, perché di essi è il regno dei cieli.
Beati voi quando vi insulteranno, vi perseguiteranno
e, mentendo, diranno ogni sorta di male contro di voi per causa mia.
Rallegratevi ed esultate, perché grande è la vostra ricompensa nei cieli.
Così infatti hanno perseguitato i profeti prima di voi.

(Mt 5,3 - 12)



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Bomboniera comunione/cresima: Croce in ulivo con simboli comunione e cresima - 4,7 cm"
Editore: F&A
Autore:
Pagine:
Ean: 8020052309922
Prezzo: € 2.05

Descrizione:

Croce in legno di ulivo con i simboli della comunione (uva,spighe) e della cresima (colomba).

Ideale come bomboniera sia per bambini che bambine che celebrano i due Sacramenti insieme.

Verrà fornita di cordoncino in stoffa marrone.

Prodotta in Italia da un azienda specializzata nella lavorazione del legno d'Ulivo.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Croce per Prima Comunione in legno scuro ed inserti dorati con laccio - dimensioni 10x6 cm"
Editore: Fars
Autore:
Pagine:
Ean: 8058400038125
Prezzo: € 1.90

Descrizione:

Croce da collo in legno scuro ed inserti dorati, completa di laccio bianco, da indossare sulla tunica il giorno della Prima Comunione.
È alta 10 cm e larga 6 cm e ha uno spessore di 1 cm. Si contraddistingue per la linea semplice ed essenziale. Si presenta confezionata in una bustina di plastica.

IMMERSI NEL PADRE, NEL FIGLIO, NELLO SPIRITO SANTO (papa Benedetto XVI)

La croce è un accessorio da indossare sopra la tunica il giorno della Prima Comunione, forse il più significativo, in quanto emblema di Cristo e del suo sacrificio per l'umanità.

La Prima Comunione è il momento in cui un fanciullo, o un adulto, si avvicina per la prima volta al sacramento dell'Eucaristia, è il primo incontro personale di un individuo con Gesù, la prima volta in cui si riceve il corpo e il sangue di Cristo. Non esiste una regola che stabilisca il giusto abbigliamento da indossare il giorno della celebrazione ma è consigliabile un abito semplice e adeguato, solitamente rappresentato da una tunica bianca che ricorda il camicino ricevuto durante il Battesimo, simbolo di purezza e semplicità. La tunica può essere stretta in vita da un cingolo, un cordiglio che va utilizzato come una cintura, e per le bambine è possibile indossare anche una coroncina bianca.

Articolo ideato, studiato e prodotto esclusivamente in Italia da un'azienda leader a livello mondiale nella produzione, realizzazione e commercializzazione di articoli religiosi da oltre 40 anni, che si distingue per la cura nei dettagli e la qualità dei materiali e delle lavorazioni.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Rosario in legno naturale con scatolina "La Mia Prima Comunione" - grani tondi 4 mm"
Editore: Fars
Autore:
Pagine:
Ean: 8058400171440
Prezzo: € 2.20

Descrizione:

Rosario con decine in legno naturale, color marrone chiaro, intervallate da grani di dimensione più grande anch'essi in legno naturale. I grani delle decine sono sferici e leggermente schiacciati. La croce è semplice ed essenziale, una croce latina in legno, senza corpo e senza fronzoli.

La coroncina è confezionata in una bella scatolina con apertura a cassetto, simile alle vecchie confezioni di fiammiferi, di dimensioni 5,5x4x1,3 cm. Sulla parte frontale sono raffigurati i simboli della Comunione
L'ostia rappresenta lo stesso Gesù Cristo presente come corpo in quello che esteriormente mantiene le caratteristiche del pane. Questo miracolo è chiamato transustanziazione, cioè cambiamento del pane "oltre la sostanza". È uno dei simboli per eccellenza della Prima Comunione, quando per la prima volta si riceve l'Eucaristia, sacramento istituito dallo stesso Gesù durante l'Ultima Cena con i dodici apostoli. 
Il calice è il vaso sacro utilizzato dal sacerdote per la consacrazione del vino durante la messa, gesto simile a quello compiuto da Gesù nell'ultima cena. Il calice, quindi, contiene simbolicamente il sangue di Cristo, per mezzo del quale tutta l'umanità è stata redenta.
Viene utilizzato, spesso stilizzato, per simboleggiare la Prima Comunione, in quanto durante questo sacramento i bambini sperimentano per la prima volta il momento più importante della liturgia cristiana. 
Il pane è un elemento essenziale per la vita dell’uomo, è immagine del bisogno di nutrimento.
Gesù, quando parla all’uomo, usa immagini che possono essere facilmente comprese. Definisce quindi se stesso come il pane della vita, chi mangia di questo pane non avrà fame, mai! (Gv.6). Gesù è il vero pane. Il pane che io darò è la mia carne per la vita del mondo. Il verbo si fa carne e viene ad abitare in mezzo a noi. (Gv 6,41-51)
Il pane, al quale non si può non aggiungere il vino, ha una valenza simbolica. Pane e uva rappresentano la natura (sono i frutti della terra) e la cultura (sono i frutti del lavoro dell’uomo), sono cibo e bevanda, gli elementi vitali per eccellenza che accompagnano l’uomo dal suo nascere al suo morire, durante tutta la sua vita. Pane e vino rimandano alla convivialità e alla comunione che si stabilisce attorno alla tavola ma anche alla nostra condizione corporale: il corpo sente e patisce fame e sete, il corpo è sostentato dal cibo, ma il cibo pur nutrendo il corpo non può liberarlo dalla morte.
Il cibo eucaristico, significato da questi simboli della vita, il pane e il vino, anticipa e prefigura la vita eterna e la comunione senza più ombre con Dio nel regno dei Cieli. Dunque l’Eucarestia assume anche l’intera vita dell’uomo attraverso i simboli del pane e del vino.
Il pane e l'uva  ricordano l'Ultima Cena, che ogni domenica la comunità cristiana rivive nell'Eucaristia: il sacerdote, tramite la consacrazione, trasforma l'ostia/pane ed il vino/uva nel corpo e nel sangue di Cristo (transustanziazione).
Sono simboli forti e significativi, che riassumono in pochi tratti il più profondo significato della Comunione.

Sul retro è scritta questa frase di benedizione:

"Che Dio ti Benedica nel giorno della tua Prima Comunione e che la Felicità di questa celebrazione ti accompagni nella tua nuova vita in Cristo."

Idea regalo o bomboniera davvero carina per la Prima Comunione, che coniuga la celebrazione di questo importantissimo sacramento con l'invito per la vita futura a pregare sempre il rosario.

Articolo ideato, studiato e prodotto esclusivamente in Italia da un'azienda leader a livello mondiale nella produzione, realizzazione e commercializzazione di articoli religiosi da oltre 40 anni, che si distingue per la cura nei dettagli e la qualità dei materiali e delle lavorazioni.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Rosario in legno naturale "Prima Comunione" con cartoncino - grani tondi 4 mm"
Editore: Fars
Autore:
Pagine:
Ean: 8058400134926
Prezzo: € 2.20

Descrizione:

Confezione ricordo della Prima Comunione composta da un rosario in legno chiaro, quasi bianco, come il colore simbolo dell'Eucarestia, ed un cartoncino colorato, utilizzabile poi come segnalibro.

Il rosario ha una legatura elasticizzata ed una croce latina semplice in legno naturale, senza corpo e senza decorazioni. I grani sono sferici e leggermente schiacciati, e misurano circa 4 mm di diametro. Sul cartoncino sono disegnati un calice ed un'ostia con il cristogramma IHS, il pane ed un grappolo d'uva.

Il calice è il vaso sacro utilizzato dal sacerdote per la consacrazione del vino durante la messa, gesto simile a quello compiuto da Gesù nell'ultima cena. Il calice, quindi, contiene simbolicamente il sangue di Cristo, per mezzo del quale tutta l'umanità è stata redenta.
Viene utilizzato, spesso stilizzato, per simboleggiare la Prima Comunione, in quanto durante questo sacramento i bambini sperimentano per la prima volta il momento più importante della liturgia cristiana.
L'ostia rappresenta lo stesso Gesù Cristo presente come corpo in quello che esteriormente mantiene le caratteristiche del pane. Questo miracolo è chiamato transustanziazione, cioè cambiamento del pane "oltre la sostanza". È uno dei simboli per eccellenza della Prima Comunione, quando per la prima volta si riceve l'Eucaristia, sacramento istituito dallo stesso Gesù durante l'Ultima Cena con i dodici apostoli.

Il pane è un elemento essenziale per la vita dell’uomo, è immagine del bisogno di nutrimento.
Gesù, quando parla all’uomo, usa immagini che possono essere facilmente comprese. Definisce quindi se stesso come il pane della vita, chi mangia di questo pane non avrà fame, mai! (Gv.6). Gesù è il vero pane. Il pane che io darò è la mia carne per la vita del mondo. Il verbo si fa carne e viene ad abitare in mezzo a noi. (Gv 6,41-51)
Il pane, al quale non si può non aggiungere il vino, ha una valenza simbolica. Pane e uva rappresentano la natura (sono i frutti della terra) e la cultura (sono i frutti del lavoro dell’uomo), sono cibo e bevanda, gli elementi vitali per eccellenza che accompagnano l’uomo dal suo nascere al suo morire, durante tutta la sua vita. Pane e vino rimandano alla convivialità e alla comunione che si stabilisce attorno alla tavola ma anche alla nostra condizione corporale: il corpo sente e patisce fame e sete, il corpo è sostentato dal cibo, ma il cibo pur nutrendo il corpo non può liberarlo dalla morte.
Il cibo eucaristico, significato da questi simboli della vita, il pane e il vino, anticipa e prefigura la vita eterna e la comunione senza più ombre con Dio nel regno dei Cieli. Dunque l’Eucarestia assume anche l’intera vita dell’uomo attraverso i simboli del pane e del vino.
Il pane e l'uva  ricordano l'Ultima Cena, che ogni domenica la comunità cristiana rivive nell'Eucaristia: il sacerdote, tramite la consacrazione, trasforma l'ostia/pane ed il vino/uva nel corpo e nel sangue di Cristo (transustanziazione).
Sono simboli forti e significativi, che riassumono in pochi tratti il più profondo significato della Comunione.

Sul retro del cartoncino è scritta la seguente preghiera:

"Ciò che da valore alla Santa Comunione non è altro che l'amore che riempie il nostro cuore, prima, durante e dopo averla ricevuta."

Idea regalo o bomboniera davvero carina per la Prima Comunione, che coniuga la celebrazione di questo importantissimo sacramento con l'invito per la vita futura a pregare sempre il rosario.

Articolo ideato, studiato e prodotto esclusivamente in Italia da un'azienda leader a livello mondiale nella produzione, realizzazione e commercializzazione di articoli religiosi da oltre 40 anni, che si distingue per la cura nei dettagli e la qualità dei materiali e delle lavorazioni.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Rosario in similperla bianco "Prima Comunione" con sacchettino - grani tondi 4 mm"
Editore: Fars
Autore:
Pagine:
Ean: 8058400173161
Prezzo: € 4.60

Descrizione:

Fine rosario con grani tondi in similperla bianca di diametro 4 mm. La legatura e la croce sono in metallo lucido argentato. La crocera ha una base metallica argentata con uno smaltino applicato sulla parte frontale e sul retro l'incisione "Prega per noi". 

La coroncina è dotata di moschettone, quindi può anche essere indossata come una collana.

Lo smaltino raffigura un calice in primo piano e sullo sfondo un grappolo d'uva e delle spighe di grano.
Il calice è il vaso sacro utilizzato dal sacerdote per la consacrazione del vino durante la messa, gesto simile a quello compiuto da Gesù nell'ultima cena. Il calice, quindi, contiene simbolicamente il sangue di Cristo, per mezzo del quale tutta l'umanità è stata redenta.
Viene utilizzato, spesso stilizzato, per simboleggiare la Prima Comunione, in quanto durante questo sacramento i bambini sperimentano per la prima volta il momento più importante della liturgia cristiana.

La spiga di grano è uno dei simboli più utilizzati per la comunione. Come il pane e l'ostia, rappresenta il Corpo di Cristo che si è offerto in sacrificio per noi e che ci nutre di vita vera.

Il grappolo d'uva è spesso utilizzato in riferimento all'Eucaristia. Il succo che se ne ottiene con la spremitura è il vino che ogni domenica viene consacrato in sangue di Cristo dal sacerdote, in memoria dell'Ultima Cena di Gesù con i suoi Apostoli.

Il rosario è confezionato in un elegante sacchettino vellutato bianco, di dimensioni 8,5x6,5 cm, con chiusura a coulisse in raso. Sul sacchettino è stampato lo stesso disegno dello smaltino.

Idea regalo o bomboniera davvero carina per la Prima Comunione, che coniuga la celebrazione di questo importantissimo sacramento con l'invito per la vita futura a pregare sempre il rosario.

Articolo ideato, studiato e prodotto esclusivamente in Italia da un'azienda leader a livello mondiale nella produzione, realizzazione e commercializzazione di articoli religiosi da oltre 40 anni, che si distingue per la cura nei dettagli e la qualità dei materiali e delle lavorazioni.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Croce azzurra "Prima Comunione - IHS" - altezza 13 cm"
Editore: Egim
Autore:
Pagine:
Ean: 8018859050123
Prezzo: € 1.90

Descrizione:

Graziosa croce dalla sagoma moderna, con un pratico foro in apice che la rende ideale per essere affissa alla parete.

Lo sfondo sul quale si stagliano le figure è azzurro. Sulla parte centrale della croce, che si estende anche ai bracci laterali, è presente l'immagine di una mensa sulla quale sono disegnati il pane, il calice col vino, l'uva e le spighe di grano. Dietro alla mensa Gesù abbraccia una bambina e un bambino posti alla sua destra e alla sua sinistra.

Nella parte inferiore della croce ritroviamo il cristogramma IHS impresso su un'ostia, richiamando il sacramento della Prima Comunione.

Un presente originale da offrire in dono ad un bambino che si avvicina al sacramento dell'Eucaristia, che ben si presta anche a diventare una graziosa bomboniera.

Il calice è il vaso sacro utilizzato dal sacerdote per la consacrazione del vino durante la messa, gesto simile a quello compiuto da Gesù nell'ultima cena. Il calice, quindi, contiene simbolicamente il sangue di Cristo, per mezzo del quale tutta l'umanità è stata redenta.
Viene utilizzato, spesso stilizzato, per simboleggiare la Prima Comunione, in quanto durante questo sacramento i bambini sperimentano per la prima volta il momento più importante della liturgia cristiana.

Il grappolo d'uva è spesso utilizzato in riferimento all'Eucaristia. Il succo che se ne ottiene con la spremitura è il vino che ogni domenica viene consacrato in sangue di Cristo dal sacerdote, in memoria dell'Ultima Cena di Gesù con i suoi Apostoli.

L'ostia rappresenta lo stesso Gesù Cristo presente come corpo in quello che esteriormente mantiene le caratteristiche del pane. Questo miracolo è chiamato transustanziazione, cioè cambiamento del pane "oltre la sostanza". È uno dei simboli per eccellenza della Prima Comunione, quando per la prima volta si riceve l'Eucaristia, sacramento istituito dallo stesso Gesù durante l'Ultima Cena con i dodici apostoli.

IHS è un nomen sacrum che fin dal Medioevo ha un uso amplissimo nell'arte figurativa della Chiesa cattolica come Cristogramma.
La sigla IHS si configura come una trascrizione latina delle prime tre lettere che in greco compongono il nome di Gesù - Yesous (ΙΗΣΟΥΣ). Il fatto che la lettera eta assomigliasse ad una H ha dato avvio all'errata interpretazione che portò poi San Bernardino a vedere nelle tre lettere l'acronimo di Jesus Hominum Salvator.
La sigla, nella forma latina, compare per la prima volta nel III secolo fra le abbreviazioni utilizzate nei manoscritti greci del Nuovo Testamento, abbreviazioni chiamate oggi Nomina sacra. Oggi compare sempre associata alla croce e a raggi di luce. Molto spesso è rappresentata nelle ostie sacre o attribuita alle specie eucaristiche.

 

Articolo ideato e prodotto in Italia da un’azienda milanese leader nella realizzazione di articoli religiosi dal 1914, rinomata a livello mondiale per la qualità dei materiali e la cura nei dettagli e nella lavorazione.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Segnalibro "Prima Comunione con medaglietta in polimero smaltata" - dimensioni 5x18 cm"
Editore: Fars
Autore:
Pagine:
Ean: 8058400269796
Prezzo: € 1.50

Descrizione:

Pratico, moderno, bello da guardare e da toccare: il segnalibro della Prima Comunione accompagnerà i bambini lungo il percorso per ricevere questo importante sacramento.

Il cartoncino color ocra misura 18x5 cm ed è ricoperto da una rigida pellicola trasparente plastificata che protegge i colori delle immagini e la medaglietta che si trova nella parte alta del segnalibro.

Sulla parte frontale la scritta in basso "Questo è il mio corpo offerto per voi! Questo è il mio sangue versato per voi!" è accompagnata dall'immagine di Gesù che spezza il pane. Cristo indossa una tunica bianca impreziosita da dettagli dorati al collo e ai polsi, mentre una tunica rossa copre parzialmente il lato sinistro del suo corpo. I tratti del volto sono ben caratterizzati e lo sguardo assorto sotto le palpebre abbassate conferisce solennità al momento della Comunione. I simboli tipici del sacramento accompagnano la figura di Cristo: il calice dorato, il pane e il grappolo d'uva, a rappresentare il sangue di Gesù.

Gli stessi simboli sono riportati nella piccola medaglietta ovale leggermente bombata, qui accompagnati dalla scritta IHS dorata, racchiusa in un cerchio bianco dal bordo dorato che raffigura l'ostia. Sul retro della medaglia è presente in rilievo l'immagine di un giglio, simbolo di purezza.

Sul retro del segnalibro è leggibile nelle parte centrale una preghiera a Dio, accompagnata nella parte alta da un fregio colorato floreale.

Articolo ideato, studiato e prodotto esclusivamente in Italia da un'azienda leader a livello mondiale nella produzione, realizzazione e commercializzazione di articoli religiosi da oltre 40 anni, che si distingue per la cura nei dettagli e la qualità dei materiali e delle lavorazioni.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Magnete resinato a forma di pergamena "Ultima Cena" - dimensioni 7x4,5 cm"
Editore: Egim
Autore:
Pagine:
Ean: 8018859036103
Prezzo: € 2.50

Descrizione:

Magnete sagomato a forma di pergamena con rappresentazione dell'"Ultima Cena".
Piacevole al tatto, per la consistenza liscia e bombata, e alla vista per i colori vividi e intensi.

Ultima Cena è il nome con il quale nella religione cristiana si indica solitamente la cena di Gesù con gli apostoli durante la Pasqua ebraica, precedente la sua morte. Si tenne nel luogo detto Cenacolo.

La raffigurazione del Cenacolo così come è stata trasmessa dalla tradizione iconografica bizantina vuole Cristo seduto ad una tavola imbandita e circondato dagli apostoli.
Gesù, dopo aver istituito il grande comandamento dell'amore, annuncia l’imminente tradimento che lo porterà sulla croce e celebra per l'ultima volta la Pasqua secondo le prescrizioni ebraiche. Spezzando il pane e bevendo il vino istituisce il sacramento dell'Eucaristia.

Il soggetto lo rende un'idea regalo adatta al tempo di Pasqua, ma anche un piccolo pensiero poco impegnativo, o una bomboniera economicamente sostenibile, per la Prima Comunione.

Articolo ideato e prodotto in Italia da un’azienda milanese leader nella realizzazione di articoli religiosi dal 1914, rinomata a livello mondiale per la qualità dei materiali e la cura nei dettagli e nella lavorazione.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Magnete rettangolare piatto "Angioletto della Prima Comunione" - dimensioni 4x6 cm"
Editore: Egim
Autore:
Pagine:
Ean: 2483599006918
Prezzo: € 1.30

Descrizione:

Magnete piatto a forma rettangolare.

La calamita ha uno sfondo di colore arancione molto intenso. In primo piano spicca un dolce angioletto ritratto di profilo con le mani giunte che prega e contempla l'ostia, in cui è inscritto il monogramma di Cristo IHS, simbolo della prima comunione. Ai piedi dell'angioletto, appoggiata su di una nuvola, c'è una candela accesa. La luce è un simbolo molto rincorrente nella religione cristiana. Ci si avvale di questa simbologia per riferirsi direttamente alla figura di Dio.

LUCE E TENEBRE: fin da tempi assai remoti, la luce viene indicata come l'arma cui affidarsi per proteggersi dalla minaccia delle tenebre, sempre in agguato dietro l'angolo. Nell'immaginario collettivo la luce è vita, amore e verità, mentre la controparte rappresentata dal buio sta ad indicare l'abominio, l'oscurità e la solitudine.

LUCE E LITURGIA: non è un caso che la chiesa cristiana ricorra spesso e volentieri all'uso delle candele. I concetti alla base del simbolismo, in questo caso, sono tre: indirizzare il cristiano verso la luce della propria fede, indicare al cristiano di essere egli stesso la luce che rompe il buio nel mondo, preparare il cristiano perché, attraverso la propria testimonianza, riesca ad illuminare le menti dei suoi simili. La festa della Candelora, le candele presenti sugli altari, il cero pasquale o la candela usata durante il Battesimo ne sono testimonianza.

LUCE E DEVOZIONE CRISTIANA: nel gesto della candela accesa vi è un omaggio a Dio e ai Santi, ma anche una preghiera per i defunti. Sono esempio di devozione cristiana la lampada rossa votiva presso il tabernacolo, la candela votiva nel culto dei santi, oppure il lumino presso il cimitero. 

L'ostia rappresenta lo stesso Gesù Cristo presente come corpo in quello che esteriormente mantiene le caratteristiche del pane. Questo miracolo è chiamato transustanziazione, cioè cambiamento del pane "oltre la sostanza". È uno dei simboli per eccellenza della Prima Comunione, quando per la prima volta si riceve l'Eucaristia, sacramento istituito dallo stesso Gesù durante l'Ultima Cena con i dodici apostoli.

Questo magnete è consigliato ai catechisti che desiderano lasciare un simpatico ricordo, un gadget giocoso, ai ragazzi che celabrano la loro Prima Comunione. Può essere anche utilizzato come bomboniera economicamente poco impegnativa.

Articolo ideato e prodotto in Italia da un’azienda milanese leader nella realizzazione di articoli religiosi dal 1914, rinomata a livello mondiale per la qualità dei materiali e la cura nei dettagli e nella lavorazione.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Cero in cera d'api con bassorilievo "calice, uva e scritta IHS" - altezza 30 cm"
Editore: Graziani
Autore:
Pagine:
Ean: 2483599015033
Prezzo: € 48.80

Descrizione:

Bellissimo cero per altare in purissima cera d'api con il decoro a bassorilievo dei simboli della Prima Comunione.

Il decoro a bassorilievo è finemente dipinto a mano.

Il cero rimane acceso per una durata di 150 ore circa.

La cera d'api è una cera che brucia in modo pulito, con gocciolamento pressoché assente lungo le superfici verticali e un fumo poco visibile. La colorazione un po' giallognola è tipica di questo prodotto naturale che quando brucia produce un gradevole profumo mielato.
La cera d'api è anche uno tra i materiali prescritti per la creazione delle candele pasquali ed è raccomandato per altre candele usate nella liturgia della Chiesa Romana Cattolica e in quella ortodossa. Infatti nell' Exultet si trova scritto: "Si accresce nel consumarsi della cera che l'ape madre ha prodotto per alimentare questa preziosa lampada".

Il calice è il vaso sacro utilizzato dal sacerdote per la consacrazione del vino durante la messa, gesto simile a quello compiuto da Gesù nell'ultima cena. Il calice, quindi, contiene simbolicamente il sangue di Cristo, per mezzo del quale tutta l'umanità è stata redenta.
Viene utilizzato, spesso stilizzato, per simboleggiare la Prima Comunione, in quanto durante questo sacramento i bambini sperimentano per la prima volta il momento più importante della liturgia cristiana.

Il grappolo d'uva è spesso utilizzato in riferimento all'Eucaristia. Il succo che se ne ottiene con la spremitura è il vino che ogni domenica viene consacrato in sangue di Cristo dal sacerdote, in memoria dell'Ultima Cena di Gesù con i suoi Apostoli.

IHS è un nomen sacrum che fin dal Medioevo ha un uso amplissimo nell'arte figurativa della Chiesa cattolica come Cristogramma.
La sigla IHS si configura come una trascrizione latina delle prime tre lettere che in greco compongono il nome di Gesù - Yesous (ΙΗΣΟΥΣ). Il fatto che la lettera eta assomigliasse ad una H ha dato avvio all'errata interpretazione che portò poi San Bernardino a vedere nelle tre lettere l'acronimo di Jesus Hominum Salvator.
La sigla, nella forma latina, compare per la prima volta nel III secolo fra le abbreviazioni utilizzate nei manoscritti greci del Nuovo Testamento, abbreviazioni chiamate oggi Nomina sacra. Oggi compare sempre associata alla croce e a raggi di luce. Molto spesso è rappresentata nelle ostie sacre o attribuita alle specie eucaristiche.

 

Articolo fabbricato da una delle più antiche realtà produttive di candele d'Italia e del mondo. Fondata nel 1805, l'azienda tramanda l'arte delle candele made in Italy da sei generazioni, sempre nel rispetto delle norme di qualità, fornendo al cliente un prodotto di pregio, rifinito con scrupolo e professionalità.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Tau in ulivo con simbolo Ichthys in rosso con laccio - altezza 2,5 cm"
Editore: Fars
Autore:
Pagine:
Ean: 8058400047875
Prezzo: € 1.70

Descrizione:

Tau in ulivo con simbolo del ichthys con laccio.

La forma stilizzata del pesce è quella tipica dell'ichthys, termine latino derivato dal greco che identifica il simbolo religioso cristiano del pesce nella forma di due archi che si specchiano ed intersecano.
La parola “ichthys” è l'acronimo di “Iesous Christos, Theou Yios, Soter”, ovvero “Gesù Cristo, Figlio di Dio, Salvatore”.

Il Tau o "T" era già presente nelle catacombe romane e fu caro ai primi cristiani per la somiglianza con la croce.
Le descrizioni paleocristiane della croce utilizzata come pena capitale e quelle dei loro contemporanei pagani testimoniano che, nonostante le idee proposte da certi moderni, la forma più comune della croce romana da esecuzione era quella stessa della lettera tau.
Il tau è stato definitivamente adottato da San Francesco, che tracciava su di sé questo segno per consacrare il suo operato al Signore e ricordare l'amore per il crocifisso.

Articolo ideato, studiato e prodotto esclusivamente in Italia da un'azienda leader a livello mondiale nella produzione, realizzazione e commercializzazione di articoli religiosi da oltre 40 anni, che si distingue per la cura nei dettagli e la qualità dei materiali e delle lavorazioni.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Tau in ulivo con simbolo Ichthys in blu con laccio - altezza 2,5 cm"
Editore: Fars
Autore:
Pagine:
Ean: 8058400040616
Prezzo: € 1.70

Descrizione:

Tau in legno d'ulivo con simbolo dell'Ichthys inciso.

La forma stilizzata del pesce è quella tipica dell'ichthys, termine latino derivato dal greco che identifica il simbolo religioso cristiano del pesce nella forma di due archi che si specchiano ed intersecano.
La parola “ichthys” è l'acronimo di “Iesous Christos, Theou Yios, Soter”, ovvero “Gesù Cristo, Figlio di Dio, Salvatore”.

Il Tau o "T" era già presente nelle catacombe romane e fu caro ai primi cristiani per la somiglianza con la croce.
Le descrizioni paleocristiane della croce utilizzata come pena capitale e quelle dei loro contemporanei pagani testimoniano che, nonostante le idee proposte da certi moderni, la forma più comune della croce romana da esecuzione era quella stessa della lettera tau.
Il tau è stato definitivamente adottato da San Francesco, che tracciava su di sé questo segno per consacrare il suo operato al Signore e ricordare l'amore per il crocifisso.

Articolo ideato, studiato e prodotto esclusivamente in Italia da un'azienda leader a livello mondiale nella produzione, realizzazione e commercializzazione di articoli religiosi da oltre 40 anni, che si distingue per la cura nei dettagli e la qualità dei materiali e delle lavorazioni.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Croce per Prima Comunione in legno scuro con laccio bianco - dimensioni 10x6 cm"
Editore: Fars
Autore:
Pagine:
Ean: 8058400004533
Prezzo: € 1.25

Descrizione:

Croce da collo in legno scuro con laccio bianco da indossare sulla tunica il giorno della Prima Comunione.
È alta 10 cm e larga 6 cm e ha uno spessore di 1 cm. Si contraddistingue per la linea semplice ed essenziale e i materiali "poveri". Si presenta confezionata in una bustina di plastica.

IMMERSI NEL PADRE, NEL FIGLIO, NELLO SPIRITO SANTO (papa Benedetto XVI)

La croce è un accessorio da indossare sopra la tunica il giorno della Prima Comunione, forse il più significativo, in quanto emblema di Cristo e del suo sacrificio per l'umanità.

La Prima Comunione è il momento in cui un fanciullo, o un adulto, si avvicina per la prima volta al sacramento dell'Eucaristia, è il primo incontro personale di un individuo con Gesù, la prima volta in cui si riceve il corpo e il sangue di Cristo. Non esiste una regola che stabilisca il giusto abbigliamento da indossare il giorno della celebrazione ma è consigliabile un abito semplice e adeguato, solitamente rappresentato da una tunica bianca che ricorda il camicino ricevuto durante il Battesimo, simbolo di purezza e semplicità. La tunica può essere stretta in vita da un cingolo, un cordiglio che va utilizzato come una cintura, e per le bambine è possibile indossare anche una coroncina bianca.

Articolo ideato, studiato e prodotto esclusivamente in Italia da un'azienda leader a livello mondiale nella produzione, realizzazione e commercializzazione di articoli religiosi da oltre 40 anni, che si distingue per la cura nei dettagli e la qualità dei materiali e delle lavorazioni.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Segnalibro sagomato con ciondolo in legno azzurro a farfalla - dimensioni 15x5cm"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480581002644
Prezzo: € 3.80

Descrizione:

Grazioso segnalibro sagomato con disegnati i simboli della Prima Comunione - il calice e l'ostia - accompagnati dall'invocazione

Prego il Signore
affinché
questo giorno
sia la guida
per il cammino
futuro.

Il calice è il vaso sacro utilizzato dal sacerdote per la consacrazione del vino durante la messa, gesto simile a quello compiuto da Gesù nell'ultima cena. Il calice, quindi, contiene simbolicamente il sangue di Cristo, per mezzo del quale tutta l'umanità è stata redenta.
Viene utilizzato, spesso stilizzato, per simboleggiare la Prima Comunione, in quanto durante questo sacramento i bambini sperimentano per la prima volta il momento più importante della liturgia cristiana.

L'ostia rappresenta lo stesso Gesù Cristo presente come corpo in quello che esteriormente mantiene le caratteristiche del pane. Questo miracolo è chiamato transustanziazione, cioè cambiamento del pane "oltre la sostanza". È uno dei simboli per eccellenza della Prima Comunione, quando per la prima volta si riceve l'Eucaristia, sacramento istituito dallo stesso Gesù durante l'Ultima Cena con i dodici apostoli.

Sulla sommità un forellino permette di far passare un cordoncino con attaccato un ciondolo azzurro a forma di farfalla.

L'articolo è spendibile come idea regalo per la Comunione di una bambino.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Portarosario a libro blu - dimensioni 7x5 cm"
Editore: Fars
Autore:
Pagine:
Ean: 2483599003559
Prezzo: € 2.55

Descrizione:

Piccolo e grazioso portarosario blu a forma di libro. 
La superficie interna ed esterna della scatolina presenta la lavorazione tipica della pelle, il che rende questo oggetto importante e sontuoso alla vista.

Sulla parte apribile del portarosario è presente la scritta Il santo rosario a caratteri grandi in pigmento dorato.
La frase è inscritta in un ovale dorato circondato da decori floreali stilizzati.

L'articolo è spendibile come idea regalo o bomboniera per la Prima Comunione.

 

Articolo ideato, studiato e prodotto esclusivamente in Italia da un'azienda leader a livello mondiale nella produzione, realizzazione e commercializzazione di articoli religiosi da oltre 40 anni, che si distingue per la cura nei dettagli e la qualità dei materiali e delle lavorazioni.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Statuetta in resina "Angelo che prega" - altezza 11 cm"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480525001368
Prezzo: € 32.80

Descrizione:

Un'idea regalo assolutamente originale, diversa dai soliti stereotipi. Un modo nuovo di esprimere un sentimento, una emozione, di fare un augurio. Un oggetto che esprime un'intima spiritualità, un intimo sentire.

E' una linea personale, intima, di sculture realizzate da modelli originali intagliati interamente a mano.

Ciascuna rappresenta una qualità o un sentimento che ci aiuta a sentirci vicini agli altri, a guarire le ferite e ad apprezzare notevolmente il rapporto con la natura. L’espressione viene mostrata solo attraverso i gesti... l’inclinazione del capo, la postura delle mani, il voltarsi del corpo. Il volto, infatti, è appena abbozzato.

Ciascun pezzo è ricavato da sculture originali scolpite a mano e poi riprodotte in resina e dipinte a mano. La creazione dell'artista dona grazia ed espressione, mentre il processo di riproduzione rende questi piccoli capolavori accessibili a tutti.

L'angelo custode è una figura ricorrente a partire dall’Antico Testamento in cui funge da protettore del popolo, e quindi di ciascun essere umano. Secondo i testi sacri, l’angelo è un intermediario tra l’uomo e Dio, un messaggero divino che deve distinguersi sia dalla Trinità sia dall’uomo, motivo per cui la sua entità eterea viene ben rappresentata dalle ali.

Nel calendario liturgico cattolico l’angelo custode si festeggia il 2 ottobre.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Statuetta in resina "Cuore d'oro" - dimensioni 14x4,5 cm"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480525004321
Prezzo: € 32.80

Descrizione:

Statuetta in resina, dipinta a mano, ideata dalla nota artista Susan Lordi.
La statuetta rappresenta una persona che tiene tra le mani un cuore dorato, simbolo del ricordo prezioso che viene conservato dentro di sé.
Essenziale ed elegante, ideale come regalo per le migliori occasioni, oltre ad essere un grazioso ornamento per la propria casa.

Willow Tree è una linea personale, intima, di sculture realizzate da modelli originali intagliati interamente a mano.
Ciascuna rappresenta una qualità o un sentimento che ci aiuta a sentirci vicini agli altri, a guarire le ferite e ad apprezzare notevolmente il rapporto con la natura. 
L’espressione viene mostrata solo attraverso i gesti... l’inclinazione del capo, la postura delle mani, il voltarsi del corpo. Il volto, infatti, è appena abbozzato.
Questa linea ha avuto successo a partire dal 2004 ed è ammirata oggi in tutto il mondo. Molto conosciuta anche in Italia, al giorno d'oggi vanta milioni di collezionisti.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Croce arancione "Prima Comunione - IHS" - altezza 13 cm"
Editore: Egim
Autore:
Pagine:
Ean: 8018859050130
Prezzo: € 1.90

Descrizione:

Graziosa croce dalla sagoma moderna, con un pratico foro in apice che la rende ideale per essere affissa alla parete.

Lo sfondo sul quale si stagliano le figure è arancione. Sulla parte centrale della croce, che si estende anche ai bracci laterali, è presente l'immagine di una mensa sulla quale sono disegnati il pane, il calice col vino, l'uva e le spighe di grano. Dietro alla mensa Gesù abbraccia una bambina e un bambino posti alla sua destra e alla sua sinistra.

Nella parte inferiore della croce ritroviamo il cristogramma IHS impresso su un'ostia, richiamando il sacramento della Prima Comunione.

Un presente originale da offrire in dono ad un bambino o una bambina che si avvicina al sacramento dell'Eucaristia, che ben si presta anche a diventare una graziosa bomboniera.

Il calice è il vaso sacro utilizzato dal sacerdote per la consacrazione del vino durante la messa, gesto simile a quello compiuto da Gesù nell'ultima cena. Il calice, quindi, contiene simbolicamente il sangue di Cristo, per mezzo del quale tutta l'umanità è stata redenta.
Viene utilizzato, spesso stilizzato, per simboleggiare la Prima Comunione, in quanto durante questo sacramento i bambini sperimentano per la prima volta il momento più importante della liturgia cristiana.

Il grappolo d'uva è spesso utilizzato in riferimento all'Eucaristia. Il succo che se ne ottiene con la spremitura è il vino che ogni domenica viene consacrato in sangue di Cristo dal sacerdote, in memoria dell'Ultima Cena di Gesù con i suoi Apostoli.

L'ostia rappresenta lo stesso Gesù Cristo presente come corpo in quello che esteriormente mantiene le caratteristiche del pane. Questo miracolo è chiamato transustanziazione, cioè cambiamento del pane "oltre la sostanza". È uno dei simboli per eccellenza della Prima Comunione, quando per la prima volta si riceve l'Eucaristia, sacramento istituito dallo stesso Gesù durante l'Ultima Cena con i dodici apostoli.

IHS è un nomen sacrum che fin dal Medioevo ha un uso amplissimo nell'arte figurativa della Chiesa cattolica come Cristogramma.
La sigla IHS si configura come una trascrizione latina delle prime tre lettere che in greco compongono il nome di Gesù - Yesous (ΙΗΣΟΥΣ). Il fatto che la lettera eta assomigliasse ad una H ha dato avvio all'errata interpretazione che portò poi San Bernardino a vedere nelle tre lettere l'acronimo di Jesus Hominum Salvator.
La sigla, nella forma latina, compare per la prima volta nel III secolo fra le abbreviazioni utilizzate nei manoscritti greci del Nuovo Testamento, abbreviazioni chiamate oggi Nomina sacra. Oggi compare sempre associata alla croce e a raggi di luce. Molto spesso è rappresentata nelle ostie sacre o attribuita alle specie eucaristiche.

 

Articolo ideato e prodotto in Italia da un’azienda milanese leader nella realizzazione di articoli religiosi dal 1914, rinomata a livello mondiale per la qualità dei materiali e la cura nei dettagli e nella lavorazione.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU