Libreria cattolica

Varie - Bomboniere Ed Idee Regalo Prima Comunione



Titolo: "Card Comunione con ostia"
Editore: Egim
Autore:
Pagine:
Ean: 2483599006789
Prezzo: € .90

Descrizione:

Card plastificata raffigurante un ostia con la sigla JHS. Sotto l'ostia un cero acceso dalla fiamma viva la illumina con la sua luce.

Dato il costo contenuto potrebbe essere un ricordo che i catechisti lasciano ai bambini che celebrano la loro Prima Comunione o un dono che possono fare i bambini stessi in ricordo della celebrazione ad amici e parenti.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Rosario in madreperla e legatura in metallo - grani ovali 4mm"
Editore: Fars
Autore:
Pagine:
Ean: 8058400048025
Prezzo: € 8.85

Descrizione:

Rosario con grani ovali in madreperla legati da una catenella metallica.
I grani hanno uno spessore di 4mm.
La madreperla è un materiale molto pregiato e la sua colorazione iridescente conferisce lucentezza all'oggetto.

La croce in metallo argentato misura 4 cm. Il corpo di Cristo è posto a rilievo.
La crociera è traforata.

E' un rosario che può essere regalato in più occasioni; ad esempio come regalo ricordo della Prima Comunione.

La parola Rosario significa "Corona di Rose": recitare un'Ave Maria è come donare alla Madonna una bella rosa; recitare un rosario completo è come donarle un'intera corona di rose.
Il Santo Rosario è considerato una preghiera completa: con il Rosario meditiamo i "misteri" della gioia, della luce, del dolore e della gloria di Gesù e Maria. È una preghiera semplice ed umile, nata come alternativa alla recita dei Salmi, per le persone meno colte e che non sapevano leggere.
In più apparizioni la Madonna stessa ha indicato il Rosario come una preghiera necessaria per il bene dell'umanità, come un'arma potente contro il Male, per avere la vera pace. Nell'apparizione a Lourdes del 1858, la Vergine aveva una lunga corona del Rosario al braccio. Nel 1917 a Fatima, così come negli ultimi anni a Medjugorje, la Madonna ha esortato i fedeli a recitare il Rosario tutti i giorni.

Il Rosario si compone di: 5 Misteri Gioiosi, 5 Misteri della Luce, 5 Misteri Dolorosi, 5 Misteri Gloriosi.

Misteri della Gioia:
(Lunedì e Sabato)
1. L'annunciazione della nascita di Gesù a Maria SS.
2. Maria SS. visita S.Elisabetta
3. Gesù Cristo nasce povero a Betlemme
4. Gesù viene presentato al tempio
5. Gesù viene ritrovato al tempio

Misteri della Luce:
(Giovedì)
1. Il Battesimo di Gesù al Giordano
2. La Rivelazione di Gesù alle nozze di Cana
3. L'Annuncio del Regno di Dio con l'invito alla conversione
4. La Trasfigurazione di Nostro Signore Gesù Cristo
5. L'istituzione dell'Eucaristia, espressione Sacramentale del tempo Pasquale.

Misteri del Dolore:
(Martedì e venerdì)
1. Gesù agonizza nel giardino degli ulivi
2. Gesù viene flagellato alla colonna
3. Gesù viene incoronato di spine
4. Gesù viene caricato della croce
5. Gesù muore in croce

Misteri della Gloria:
(Mercoledì e Domenica)
1. Gesù risorge
2. Gesù sale al cielo
3. Lo Spirito Santo discende su Maria e i primi cristiani
4. Maria SS. è assunta in cielo
5. Maria SS. è incoronata Regina dell'universo

 

Articolo ideato, studiato e prodotto esclusivamente in Italia da un'azienda leader a livello mondiale nella produzione, realizzazione e commercializzazione di articoli religiosi da oltre 40 anni, che si distingue per la cura nei dettagli e la qualità dei materiali e delle lavorazioni.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Candela con bassorilievo in bianco e nero "calice, uva e scritta IHS" - altezza 18 cm"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480535001051
Prezzo: € 11.50

Descrizione:

Candela bianca con decoro in rilievo dei simboli della Prima Comunione. La candela è alta 18 cm ed ha un diametro di 5 cm.

Data la simbologia del decoro questa candela si presta ad essere utilizzata come dono per i ragazzi che si accostano per la prima volta al Sacramento della Comunione.

Il calice è il vaso sacro utilizzato dal sacerdote per la consacrazione del vino durante la messa, gesto simile a quello compiuto da Gesù nell'ultima cena. Il calice, quindi, contiene simbolicamente il sangue di Cristo, per mezzo del quale tutta l'umanità è stata redenta.
Viene utilizzato, spesso stilizzato, per simboleggiare la Prima Comunione, in quanto durante questo sacramento i bambini sperimentano per la prima volta il momento più importante della liturgia cristiana.

Il grappolo d'uva è spesso utilizzato in riferimento all'Eucaristia. Il succo che se ne ottiene con la spremitura è il vino che ogni domenica viene consacrato in sangue di Cristo dal sacerdote, in memoria dell'Ultima Cena di Gesù con i suoi Apostoli.

La spiga di grano è uno dei simboli più utilizzati per la comunione. Come il pane e l'ostia, rappresenta il Corpo di Cristo che si è offerto in sacrificio per noi e che ci nutre di vita vera.

L'ostia rappresenta lo stesso Gesù Cristo presente come corpo in quello che esteriormente mantiene le caratteristiche del pane. Questo miracolo è chiamato transustanziazione, cioè cambiamento del pane "oltre la sostanza". 

IHS è un nomen sacrum che fin dal Medioevo ha un uso amplissimo nell'arte figurativa della Chiesa cattolica come Cristogramma.
La sigla IHS si configura come una trascrizione latina delle prime tre lettere che in greco compongono il nome di Gesù - Yesous (ΙΗΣΟΥΣ). Il fatto che la lettera eta assomigliasse ad una H ha dato avvio all'errata interpretazione che portò poi San Bernardino a vedere nelle tre lettere l'acronimo di Jesus Hominum Salvator.
La sigla, nella forma latina, compare per la prima volta nel III secolo fra le abbreviazioni utilizzate nei manoscritti greci del Nuovo Testamento, abbreviazioni chiamate oggi Nomina sacra. Oggi compare sempre associata alla croce e a raggi di luce. Molto spesso è rappresentata nelle ostie sacre o attribuita alle specie eucaristiche.

 

La luce è un simbolo molto rincorrente nella religione cristiana. Ci si avvale di questa simbologia per riferirsi direttamente alla figura di Dio.

LUCE E TENEBRE: fin da tempi assai remoti, la luce viene indicata come l'arma cui affidarsi per proteggersi dalla minaccia delle tenebre, sempre in agguato dietro l'angolo. Nell'immaginario collettivo la luce è vita, amore e verità, mentre la controparte rappresentata dal buio sta ad indicare l'abominio, l'oscurità e la solitudine.

LUCE E LITURGIA: non è un caso che la chiesa cristiana ricorra spesso e volentieri all'uso delle candele. I concetti alla base del simbolismo, in questo caso, sono tre: indirizzare il cristiano verso la luce della propria fede, indicare al cristiano di essere egli stesso la luce che rompe il buio nel mondo, preparare il cristiano perché, attraverso la propria testimonianza, riesca ad illuminare le menti dei suoi simili. La festa della Candelora, le candele presenti sugli altari, il cero pasquale o la candela usata durante il Battesimo ne sono testimonianza.

LUCE E DEVOZIONE CRISTIANA: nel gesto della candela accesa vi è un omaggio a Dio e ai Santi, ma anche una preghiera per i defunti. Sono esempio di devozione cristiana la lampada rossa votiva presso il tabernacolo, la candela votiva nel culto dei santi, oppure il lumino presso il cimitero. 



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Candela con bassorilievo in grigio e oro "colomba, pesce e calice" - altezza 18 cm"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480535001044
Prezzo: € 23.00

Descrizione:

Fine candela bianca con decoro a bassorilievo in grigio e oro. La candela è alta 18 cm e ha un diametro di 5 cm.

Il decoro, partendo dall'alto, rappresenta una colomba stilizzata grigia, un calice dorato e per ultimo, in grigio, un pesce immerso nell'acqua.

La colomba è l'iconografia principale con cui viene rappresentato lo Spirito Santo.
L'utilizzo di questo simbolo per rappresentare lo Spirito Santo, consentito dal concilio di Nicea del 325, dipende forse dall'interpretazione letterale del Vangelo riguardante il battesimo di Cristo. Marco (1,9-11) parla dello Spirito Santo che scende su Cristo «come colomba», il testo di Luca (3,22) riferisce che lo Spirito Santo «discese sopra di lui in forma corporale come una colomba». L'iconografia classica la vuole rappresentata mentre scende dal cielo e di colore bianco, simbolo di purezza.

Il calice è il vaso sacro utilizzato dal sacerdote per la consacrazione del vino durante la messa, gesto simile a quello compiuto da Gesù nell'ultima cena. Il calice, quindi, contiene simbolicamente il sangue di Cristo, per mezzo del quale tutta l'umanità è stata redenta.

Il pesce è uno dei primi simboli del cristianesimo. Le iniziali greche della parola pesce, se scritte in maiuscolo formano un acronimo che sta per "Gesù Cristo, Figlio di Dio, Salvatore". Per questo motivo, quando dichiararsi cristiano era pericoloso a causa delle persecuzioni, si usava contrassegnare i luoghi di ritrovo e le catacombe cristiane con il simbolo del pesce.
Secondo una storia antica, quando un cristiano incontrava uno sconosciuto, il Cristiano tracciava un arco per terra e se lo straniero completava il disegno con un arco opposto a formare un pesce stilizzato, si identificava anche lui come Cristiano.

Il pesce torna più volte anche nei Vangeli, dove Gesù chiama i suoi discepoli "pescatori di uomini". Senza dubbio, però, il riferimento più conosciuto è quello del miracolo della moltiplicazione dei pani e dei pesci, l'unico miracolo, Resurrezione a parte, raccontato da tutti e quattro gli evangelisti, seppur con qualche differenza, fatto che ne denota l'importanza.

La luce è un simbolo molto rincorrente nella religione cristiana. Ci si avvale di questa simbologia per riferirsi direttamente alla figura di Dio.

LUCE E TENEBRE: fin da tempi assai remoti, la luce viene indicata come l'arma cui affidarsi per proteggersi dalla minaccia delle tenebre, sempre in agguato dietro l'angolo. Nell'immaginario collettivo la luce è vita, amore e verità, mentre la controparte rappresentata dal buio sta ad indicare l'abominio, l'oscurità e la solitudine.

LUCE E LITURGIA: non è un caso che la chiesa cristiana ricorra spesso e volentieri all'uso delle candele. I concetti alla base del simbolismo, in questo caso, sono tre: indirizzare il cristiano verso la luce della propria fede, indicare al cristiano di essere egli stesso la luce che rompe il buio nel mondo, preparare il cristiano perché, attraverso la propria testimonianza, riesca ad illuminare le menti dei suoi simili. La festa della Candelora, le candele presenti sugli altari, il cero pasquale o la candela usata durante il Battesimo ne sono testimonianza.

LUCE E DEVOZIONE CRISTIANA: nel gesto della candela accesa vi è un omaggio a Dio e ai Santi, ma anche una preghiera per i defunti. Sono esempio di devozione cristiana la lampada rossa votiva presso il tabernacolo, la candela votiva nel culto dei santi, oppure il lumino presso il cimitero. 



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Pergamena piccola simboli "Prima Comunione" - dimensioni 15x10 cm (10 pezzi)"
Editore: Fars
Autore:
Pagine:
Ean: 8058400170573
Prezzo: € 4.29

Descrizione:

Realizzato in carta pergamena, il cartoncino della "Prima Comunione" è un piacevole ricordo del sacramento appena ricevuto.
La stampa propone le immagini dei simboli dell'eucarestia - l'uva, il calice, l'ostia e la scritta IHS - oltre alla scena di Gesù con i bambini sullo sfondo, che ci ricorda il caro invito di Cristo "Lasciate che i bambini vengano a me".
Il disegno rispetta l'iconografia classica e tradizionale ed è impreziosito da contorni dorati, oltre che da colori squillanti.

Il calice è il vaso sacro utilizzato dal sacerdote per la consacrazione del vino durante la messa, gesto simile a quello compiuto da Gesù nell'ultima cena. Il calice, quindi, contiene simbolicamente il sangue di Cristo, per mezzo del quale tutta l'umanità è stata redenta.
Viene utilizzato, spesso stilizzato, per simboleggiare la Prima Comunione, in quanto durante questo sacramento i bambini sperimentano per la prima volta il momento più importante della liturgia cristiana.

L'ostia rappresenta lo stesso Gesù Cristo presente come corpo in quello che esteriormente mantiene le caratteristiche del pane. Questo miracolo è chiamato transustanziazione, cioè cambiamento del pane "oltre la sostanza". È uno dei simboli per eccellenza della Prima Comunione, quando per la prima volta si riceve l'Eucaristia, sacramento istituito dallo stesso Gesù durante l'Ultima Cena con i dodici apostoli.

Il grappolo d'uva è spesso utilizzato in riferimento all'Eucaristia. Il succo che se ne ottiene con la spremitura è il vino che ogni domenica viene consacrato in sangue di Cristo dal sacerdote, in memoria dell'Ultima Cena di Gesù con i suoi Apostoli.

Gesù è circondato da alcuni bambini ed è intento ad ascoltarli. L'ingenuità e la sincerità trasmessa dagli occhi dei bimbi trova conforto nell'abbraccio di Gesù che, seduto su una roccia con il petto spostato in avanti, dà l'idea di volersi mettere alla pari dei fanciulli. L'ascolto, il conforto, il calore e l'amore che Gesù offre ai suoi pargoli sono tangibili e l'osservatore entra immediatamente in empatia con i personaggi rappresentati nella scenetta inserita in un contesto agreste e bucolico.

È possibile personalizzare il cartoncino con il nome del bambino/a che ha ricevuto il sacramento, il nome della chiesa e quello del parroco di riferimento.
Bella l'idea di regalare il cartoncino ai ragazzi arrotolato come un diploma e fermato con un fiocco, ma anche consegnarlo in una busta dona solennità al momento.

 

Articolo ideato, studiato e prodotto esclusivamente in Italia da un'azienda leader a livello mondiale nella produzione, realizzazione e commercializzazione di articoli religiosi da oltre 40 anni, che si distingue per la cura nei dettagli e la qualità dei materiali e delle lavorazioni.

NB. L'articolo è in vendita in un pacchetto da 10 pezzi



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Card "Prima Comunione" con LED - dimensioni 8,5x5,5 cm"
Editore: Fars
Autore:
Pagine:
Ean: 8058400301120
Prezzo: € 3.05

Descrizione:

Bellissima idea regalo per i più piccoli. Non si tratta della solita card con preghiera: questo gadget è dotato di luce LED e funziona come torcia.

L'immagine proposta sulla card è quella del momento dell'Eucaristia, in cui Gesù spezza il pane e condivide il calice. La scritta "Questo è il mio corpo. Questo è il mio sangue" accompagna l'immagine della card.
Su uno sfondo variopinto, risalta la scritta IHS.

L'ostia rappresenta lo stesso Gesù Cristo presente come corpo in quello che esteriormente mantiene le caratteristiche del pane. Questo miracolo è chiamato transustanziazione, cioè cambiamento del pane "oltre la sostanza". È uno dei simboli per eccellenza della Prima Comunione, quando per la prima volta si riceve l'Eucaristia, sacramento istituito dallo stesso Gesù durante l'Ultima Cena con i dodici apostoli.

IHS è un nomen sacrum che fin dal Medioevo ha un uso amplissimo nell'arte figurativa della Chiesa cattolica come Cristogramma.
La sigla IHS si configura come una trascrizione latina delle prime tre lettere che in greco compongono il nome di Gesù - Yesous (ΙΗΣΟΥΣ). Il fatto che la lettera eta assomigliasse ad una H ha dato avvio all'errata interpretazione che portò poi San Bernardino a vedere nelle tre lettere l'acronimo di Jesus Hominum Salvator.
La sigla, nella forma latina, compare per la prima volta nel III secolo fra le abbreviazioni utilizzate nei manoscritti greci del Nuovo Testamento, abbreviazioni chiamate oggi Nomina sacra. Oggi compare sempre associata alla croce e a raggi di luce. Molto spesso è rappresentata nelle ostie sacre o attribuita alle specie eucaristiche.

Sul retro possiamo leggere l'invocazione a Gesù
"Non c'è amore più grande di questo: donare la vita! Di fronte a questo dono noi possiamo solo dirti il nostro grazie, Gesù, perché hai donato tutto te stesso nella Eucaristia che offri a noi per nutrirci e sostenerci nel cammino della vita".

L'articolo è spendibile come idea regalo o bomboniera per la Prima Comunione..

Articolo ideato, studiato e prodotto esclusivamente in Italia da un'azienda leader a livello mondiale nella produzione, realizzazione e commercializzazione di articoli religiosi da oltre 40 anni, che si distingue per la cura nei dettagli e la qualità dei materiali e delle lavorazioni.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Croce greca comunione con laccio e cartoncino"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480513009840
Prezzo: € 2.20

Descrizione:Croce greca (con i bracci di ugual lunghezza) con laccio per comunione. Confezionata in una busta trasparente con un cartoncino colorato.
Sulla croce in legno sono disegnati i simboli della comunione, colorati con tonalità vivide e accese.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Tavola Ultima Cena stampa su legno ad arco - 18 x 12 cm"
Editore: F&A
Autore:
Pagine:
Ean: 8020052327032
Prezzo: € 10.00

Descrizione:

L'immagine è una stampa in alta definizione che viene applicata su una tavola in mdf e fissata con vari

strati di lacca. La tavola è impreziosita da una cornice decorata dipinta in color oro.

Il prodotto si presenta con una scatola trasparente ed è dotata di un pratico piedino da appoggio

Materiale: mdf  Peso: 126 gr.

Tutto made in Italy



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Icona in legno massello "Ultima Cena" - dimensioni 15x10 cm"
Editore: Egim
Autore:
Pagine:
Ean: 2480519005594
Prezzo: € 6.30

Descrizione:

Icona litografata con oro a caldo realizzata su legno massello lavorata a mano dell' ultima cena.

Ultima Cena è il nome con il quale nella religione cristiana si indica solitamente la cena di Gesù con gli apostoli durante la Pasqua ebraica, precedente la sua morte. Si tenne nel luogo detto Cenacolo.

La raffigurazione del Cenacolo così come è stata trasmessa dalla tradizione iconografica bizantina vuole Cristo seduto ad una tavola imbandita e circondato dagli apostoli.
Gesù, dopo aver istituito il grande comandamento dell'amore, annuncia l’imminente tradimento che lo porterà sulla croce e celebra per l'ultima volta la Pasqua secondo le prescrizioni ebraiche. Spezzando il pane e bevendo il vino istituisce il sacramento dell'Eucaristia.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Icona in legno a campana "Gesù eucaristia" - dimensioni 10x11 cm"
Editore: Egim
Autore:
Pagine:
Ean: 8018859041633
Prezzo: € 2.50

Descrizione:

Graziosa icona in legno dalla linea sinuosa a forma di campana rappresentante Gesù eucaristico.

La stampa dagli angoli stondati presenta dei tratti stilizzati in oro a sottolineare i dettagli dell'immagine.

Un sottile cordoncino in lurex dorato passa attraverso il foro centrale nella parte alta del quadretto e risulta utile per l'affissione a parete dell'icona, sul cui rovescio sono ben visibili le venature del legno marrone chiaro.

La stampa propone una rappresentazione di Gesù simile a quella di Cristo Pantocratore, in cui la figura maestosa a mezzobusto in primo piano punta lo sguardo verso l'osservatore. Su uno sfondo desertico, Gesù viene ritratto con i capelli lunghi che scendono ai lati della testa, la barba folta, la mano sinistra che regge un libro, la destra che tiene un'ostia con iscritta una croce. La tunica rossa di Cristo è ben drappeggiata e coperta da un manto blu sul fianco sinistro. I colori sono simbolici: il rosso esprime la regalità della natura di Gesù, il blu la sua divinità.

Un nimbo dorato circonda il capo di Cristo ed è segnato da una croce contenente delle lettere greche che tradotte significano “Io sono colui che è” [Es 3,14]

L'icona è accompagnata da un cartoncino blu di 12x12 cm su cui è possibile leggere la Preghiera per la Prima Comunione, inserita all'interno di una cornice dorata sagomata a forma di campana.

Articolo ideato e prodotto in Italia da un’azienda milanese leader nella realizzazione di articoli religiosi dal 1914, rinomata a livello mondiale per la qualità dei materiali e la cura nei dettagli e nella lavorazione.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Icona in legno con cornice azzurra "Ultima cena" - dimensioni 10x14 cm"
Editore: Egim
Autore:
Pagine:
Ean: 2483599012001
Prezzo: € 10.60

Descrizione:

Icona in legno con stampa arricchita da lamina in Argento e Oro, dotata di gangetto.


Vi è rappresentata un'ultima cena dall'iconografia classica. Le aureole e le pieghe delle vesti di Gesù e degli apostoli sono di un caldo, luminoso e lucido color oro. Particolari che spiccano ancor di più grazie all'intenso color rosso dello sfondo.
L'immagine, dai dettagli molto curati, è circondata da una cornice azzurra fregiata da un motivo decorativo realizzato in lamina argento.

Ultima Cena è il nome con il quale nella religione cristiana si indica solitamente la cena di Gesù con gli apostoli durante la Pasqua ebraica, precedente la sua morte. Si tenne nel luogo detto Cenacolo.

La raffigurazione del Cenacolo così come è stata trasmessa dalla tradizione iconografica bizantina vuole Cristo seduto ad una tavola imbandita e circondato dagli apostoli.
Gesù, dopo aver istituito il grande comandamento dell'amore, annuncia l’imminente tradimento che lo porterà sulla croce e celebra per l'ultima volta la Pasqua secondo le prescrizioni ebraiche. Spezzando il pane e bevendo il vino istituisce il sacramento dell'Eucaristia.

 

Articolo ideato e prodotto in Italia da un’azienda milanese leader nella realizzazione di articoli religiosi dal 1914, rinomata a livello mondiale per la qualità dei materiali e la cura nei dettagli e nella lavorazione.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Icona ovale "Io sono il pane vivo disceso dal cielo" - dimensioni 14,5x10,5 cm"
Editore: Egim
Autore:
Pagine:
Ean: 2483599011196
Prezzo: € 10.60

Descrizione:

Fine ovale in legno massello raffigurante Cristo che nella mano destra tiene l'Ostia e nella sinistra la Sacra Scrittura, nello specifico il celebre passo del vangelo di Giovanni "Io sono il pane disceso dal cielo. Chi mangia di questo pane vivrà in eterno".
I colori della litografia sono molto vivi ed intensi.

Il soggetto lo rende particolarmente idoneo ad essere regalato in occasione di Prime Comunioni.

Il grande tesoro della Chiesa cattolica è l’Eucaristia, Gesù stesso nascosto sotto le apparenze del pane e del vino. Come afferma il Catechismo, crediamo che “nel Santissimo Sacramento dell’Eucaristia è contenuto veramente, realmente, sostanzialmente il Corpo e il Sangue di nostro Signore Gesù Cristo, con l’anima e la divinità e, quindi, il Cristo tutto intero” (CCC 1374).

E' per questo che nell'iconografia di Gesù eucarestia troviamo molto spesso rappresentato Gesù da adulto che tiene in mano un'ostia o qualcosa di simbolicamente analogo.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Angelo con "Calice Prima Comunione" - dimensioni 3x5 cm"
Editore: Fars
Autore:
Pagine:
Ean: 8058400301250
Prezzo: € 2.20

Descrizione:

Grazioso angioletto in resina dipinta a mano con appaggiato tra le mani il calice dell'Eucaristia, simbolo della Prima Comunione.
Il volto sorridente e l'aspetto tenero e aggraziato dell'angelo conferisce tenerezza alla piccola statuetta.
Le ali dorate sono cosparse di glitter argentato sulla parte frontale, a richiamare il diadema argentato che circonda il capo dell'angelo.

L'angelo custode è una figura ricorrente a partire dall’Antico Testamento in cui funge da protettore del popolo, e quindi di ciascun essere umano. Secondo i testi sacri, l’angelo è un intermediario tra l’uomo e Dio, un messaggero divino che deve distinguersi sia dalla Trinità sia dall’uomo, motivo per cui la sua entità eterea viene ben rappresentata dalle ali.

Nel calendario liturgico cattolico l’angelo custode si festeggia il 2 ottobre.

Il calice è il vaso sacro utilizzato dal sacerdote per la consacrazione del vino durante la messa, gesto simile a quello compiuto da Gesù nell'ultima cena. Il calice, quindi, contiene simbolicamente il sangue di Cristo, per mezzo del quale tutta l'umanità è stata redenta.
Viene utilizzato, spesso stilizzato, per simboleggiare la Prima Comunione, in quanto durante questo sacramento i bambini sperimentano per la prima volta il momento più importante della liturgia cristiana.

L'articolo è spendibile come bomboniera o idea regalo per la Prima Comunione.

 

Articolo ideato, studiato e prodotto esclusivamente in Italia da un'azienda leader a livello mondiale nella produzione, realizzazione e commercializzazione di articoli religiosi da oltre 40 anni, che si distingue per la cura nei dettagli e la qualità dei materiali e delle lavorazioni.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Icona in bilaminato d'argento con dettagli colorati "Ultima Cena" - dimensioni 24x10 cm"
Editore: Fars
Autore:
Pagine:
Ean: 8058400050745
Prezzo: € 70.10

Descrizione:

Grazioso icona da appoggio rappresentante l'Ultima Cena.

La placca d'argento su cui è realizzata l'opera è supportata da un metallo comune.
I dettagli delle vesti degli apostoli e di Gesù sono ben caratterizzati e colorati in delicati toni pastello che vanno dall'arancione al ceruleo.
I protagonisti dell'icona sono lavorati a rilievo, dando un gradevole effetto tridimensionale all'icona.

Il quadretto si presenta avvolto in un morbido sacchetto di stoffa bianca e confezionato in una scatola arancione di 10x25x3 cm.

Il soggetto lo rende una pregiata idea regalo in occasione della Prima Comunione.

Ultima Cena è il nome con il quale nella religione cristiana si indica solitamente la cena di Gesù con gli apostoli durante la Pasqua ebraica, precedente la sua morte. Si tenne nel luogo detto Cenacolo.

La raffigurazione del Cenacolo così come è stata trasmessa dalla tradizione iconografica bizantina vuole Cristo seduto ad una tavola imbandita e circondato dagli apostoli.
Gesù, dopo aver istituito il grande comandamento dell'amore, annuncia l’imminente tradimento che lo porterà sulla croce e celebra per l'ultima volta la Pasqua secondo le prescrizioni ebraiche. Spezzando il pane e bevendo il vino istituisce il sacramento dell'Eucaristia.

Articolo ideato, studiato e prodotto esclusivamente in Italia da un'azienda leader a livello mondiale nella produzione, realizzazione e commercializzazione di articoli religiosi da oltre 40 anni, che si distingue per la cura nei dettagli e la qualità dei materiali e delle lavorazioni.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Icona a cupola in legno massello "Ultima cena" su sfondo rosso - dimensioni 12x8 cm"
Editore: Egim
Autore:
Pagine:
Ean: 2483599011998
Prezzo: € 7.00

Descrizione:

Icona litografata con oro caldo e realizzata su legno massello. Un prodotto made in Italy lavorato a mano.
È dotata di foro posteriore per appenderla al muro, ma se si preferisce si può tranquillamente appoggiarla su un piano, poiché, grazie al notevole spessore, sta in piedi senza problemi.

Vi è rappresentata un'ultima cena dall'iconografia classica. Le aureole e le pieghe delle vesti di Gesù e degli apostoli sono di un caldo, luminoso e lucido color oro. Particolari che spiccano ancor di più grazie all'intenso color bordeaux dello sfondo.

Confezionata in una scatolina di plastica trasparente è accompagnata da una pagellina dove scrivere i dati della Prima Comunione.

Ultima Cena è il nome con il quale nella religione cristiana si indica solitamente la cena di Gesù con gli apostoli durante la Pasqua ebraica, precedente la sua morte. Si tenne nel luogo detto Cenacolo.

La raffigurazione del Cenacolo così come è stata trasmessa dalla tradizione iconografica bizantina vuole Cristo seduto ad una tavola imbandita e circondato dagli apostoli.
Gesù, dopo aver istituito il grande comandamento dell'amore, annuncia l’imminente tradimento che lo porterà sulla croce e celebra per l'ultima volta la Pasqua secondo le prescrizioni ebraiche. Spezzando il pane e bevendo il vino istituisce il sacramento dell'Eucaristia.

Articolo ideato e prodotto in Italia da un’azienda milanese leader nella realizzazione di articoli religiosi dal 1914, rinomata a livello mondiale per la qualità dei materiali e la cura nei dettagli e nella lavorazione.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Icona a sbalzo con cornice dorata "Ultima Cena" - dimensioni 10x14 cm"
Editore: Egim
Autore:
Pagine:
Ean: 8018859000548
Prezzo: € 7.00

Descrizione:

Bellissima icona rettangolare in legno rappresentante l'Ultima Cena.
Una cornice dorata ad effetto vintage realizzata a sbalzo racchiude la stampa litografata impreziosita da alcuni dettagli in oro impressi a caldo.

Sul retro scuro e liscio dell'icona sono ben visibili le venature del legno ed è presente un pratico gancetto in metallo brunito per l'affissione a parete.

Ultima Cena è il nome con il quale nella religione cristiana si indica solitamente la cena di Gesù con gli apostoli durante la Pasqua ebraica, precedente la sua morte. Si tenne nel luogo detto Cenacolo.

La raffigurazione del Cenacolo così come è stata trasmessa dalla tradizione iconografica bizantina vuole Cristo seduto ad una tavola imbandita e circondato dagli apostoli.
Gesù, dopo aver istituito il grande comandamento dell'amore, annuncia l’imminente tradimento che lo porterà sulla croce e celebra per l'ultima volta la Pasqua secondo le prescrizioni ebraiche. Spezzando il pane e bevendo il vino istituisce il sacramento dell'Eucaristia.

Articolo ideato e prodotto in Italia da un’azienda milanese leader nella realizzazione di articoli religiosi dal 1914, rinomata a livello mondiale per la qualità dei materiali e la cura nei dettagli e nella lavorazione.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Piastrellina magnetica "Ultima cena" su sfondo arancione - dimensioni 4,5x4,5 cm"
Editore: Egim
Autore:
Pagine:
Ean: 2483599010991
Prezzo: € 2.50

Descrizione:

Piastrellina magnetica raffigurante una dolcissima "ultima cena", simbolo del sacramento della Prima Comunione.
Dodici bambini circondano affettuosamente Gesù, che li invita come commensali alla Sua cena.

La piastrellina è stata realizzata con stampa UV. Questo procedimento la rende resistente ai raggi solari, in quanto l'immagine viene fissata direttamente sulla piastrella con raggi ultravioletti.

Idea regalo o bomboniera nuova ed originale per Prime Comunioni.

Articolo ideato e prodotto in Italia da un’azienda milanese leader nella realizzazione di articoli religiosi dal 1914, rinomata a livello mondiale per la qualità dei materiali e la cura nei dettagli e nella lavorazione.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Piastrellina magnetica JHS - dimensioni 4,5x4,5 cm"
Editore: Egim
Autore:
Pagine:
Ean: 2483599011004
Prezzo: € 2.50

Descrizione:

Piastrellina magnetica con soggetto JHS. Articolo molto bello ed elegante raffigurante i simboli fondamentali dell'Eucaristia: il grappolo, la spiga e la particola con incisione JHS. La cura del disegno ed il bianco dello sfondo, colore legato al sacramento della Prima Comunione, lo rendono un oggetto molto elegante e significativo.

La piastrellina è stata realizzata con stampa UV. Questo procedimento la rende resistente ai raggi solari, in quanto l'immagine viene fissata direttamente sulla piastrella con raggi ultravioletti.


Idea regalo nuova ed originale per Prime Comunioni.

Articolo ideato e prodotto in Italia da un’azienda milanese leader nella realizzazione di articoli religiosi dal 1914, rinomata a livello mondiale per la qualità dei materiali e la cura nei dettagli e nella lavorazione.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Icona in legno a goccia con simboli "Prima Comunione" - dimensioni 10x8 cm"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480521006671
Prezzo: € 13.20

Descrizione:

Particolare e graziosa icona di piccole dimensioni a forma di goccia, rappresentante i simboli della Prima Comunione - il calice, le spighe, il pane e l'uva.

Il calice è il vaso sacro utilizzato dal sacerdote per la consacrazione del vino durante la messa, gesto simile a quello compiuto da Gesù nell'ultima cena. Il calice, quindi, contiene simbolicamente il sangue di Cristo, per mezzo del quale tutta l'umanità è stata redenta.
Viene utilizzato, spesso stilizzato, per simboleggiare la Prima Comunione, in quanto durante questo sacramento i bambini sperimentano per la prima volta il momento più importante della liturgia cristiana.

La spiga di grano è uno dei simboli più utilizzati per la comunione. Come il pane e l'ostia, rappresenta il Corpo di Cristo che si è offerto in sacrificio per noi e che ci nutre di vita vera.

Il pane è un elemento essenziale per la vita dell’uomo, è immagine del bisogno di nutrimento.
Gesù, quando parla all’uomo, usa immagini che possono essere facilmente comprese. Definisce quindi se stesso come il pane della vita, chi mangia di questo pane non avrà fame, mai! (Gv.6). Gesù è il vero pane. Il pane che io darò è la mia carne per la vita del mondo. Il verbo si fa carne e viene ad abitare in mezzo a noi. (Gv 6,41-51)
Il pane, al quale non si può non aggiungere il vino, ha una valenza simbolica. Pane e uva rappresentano la natura (sono i frutti della terra) e la cultura (sono i frutti del lavoro dell’uomo), sono cibo e bevanda, gli elementi vitali per eccellenza che accompagnano l’uomo dal suo nascere al suo morire, durante tutta la sua vita. Pane e vino rimandano alla convivialità e alla comunione che si stabilisce attorno alla tavola ma anche alla nostra condizione corporale: il corpo sente e patisce fame e sete, il corpo è sostentato dal cibo, ma il cibo pur nutrendo il corpo non può liberarlo dalla morte.
Il cibo eucaristico, significato da questi simboli della vita, il pane e il vino, anticipa e prefigura la vita eterna e la comunione senza più ombre con Dio nel regno dei Cieli. Dunque l’Eucarestia assume anche l’intera vita dell’uomo attraverso i simboli del pane e del vino.
Il pane e l'uva  ricordano l'Ultima Cena, che ogni domenica la comunità cristiana rivive nell'Eucaristia: il sacerdote, tramite la consacrazione, trasforma l'ostia/pane ed il vino/uva nel corpo e nel sangue di Cristo (transustanziazione).
Sono simboli forti e significativi, che riassumono in pochi tratti il più profondo significato della Comunione.

Un gancetto in metallo posto alla base del quadretto permette di appoggiare l'icona sul comodino, sulla mensola o dovunque si intenda far risplendere la gioia dell'incontro con Gesù nella propria casa.

Sul retro è possibile leggere la frase di Benedetto XVI
"L'incontro con Gesù sia l'inizio di un'amicizia per tutta la vita".

L'articolo è spendibile come idea regalo o bomboniera per la Prima Comunione.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Croce in legno "Io sono il pane vivo" - altezza 12,5 cm"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 8032727903182
Prezzo: € 4.60

Descrizione:

Croce in legno con gancio per la prima comunione. Sulla base troneggia in caratteri grandi "IO SONO IL PANE VIVO".
Al centro i somboli della comunione (ostia, grappolo, spiga e calice) colorati con tinte tenui e delicate.
Confezionato in busta trasparente con pagellina su cui scrivere i dati personali del ragazzo.

La croce cristiana è il simbolo cristiano più diffuso, riconosciuto in tutto il mondo. È una rappresentazione stilizzata dello strumento usato dai romani per l'esecuzione capitale tramite crocifissione, il supplizio che secondo i vangeli e la tradizione cristiana è stato inflitto a Gesù Cristo; è il simbolo di redenzione degli uomini. Per i cristiani la croce costituisce un ricordo della passione, morte e risurrezione di Gesù, fasi inseparabili di una sola vicenda. Perciò la croce: è principalmente un simbolo di speranza e di "negazione delle immagini sbagliate di Dio"; è un ricordo dell'invito evangelico ad imitare Gesù in tutto e per tutto, accettando pazientemente anche la sofferenza per amore.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Croce bombata in polimero con intaglio dei simboli della "Prima Comunione" - altezza 14 cm"
Editore: Fars
Autore:
Pagine:
Ean: 8058400301236
Prezzo: € 5.25

Descrizione:

Simpatica croce di piccole dimensioni dalla forma bombata e dal perimetro tondeggiante con intagliati i simboli della Prima Comunione sulla superficie.
Un pratico gancetto in metallo si trova sul retro della croce, utile per l'affissione a parete.
Sullo sfondo color ecru risaltano, intagliati in bianco il calice, l'ostia, la scritta IHS, il pane e l'uva, ovvero i simboli canonici dell'Eucaristia.

Il calice è il vaso sacro utilizzato dal sacerdote per la consacrazione del vino durante la messa, gesto simile a quello compiuto da Gesù nell'ultima cena. Il calice, quindi, contiene simbolicamente il sangue di Cristo, per mezzo del quale tutta l'umanità è stata redenta.
Viene utilizzato, spesso stilizzato, per simboleggiare la Prima Comunione, in quanto durante questo sacramento i bambini sperimentano per la prima volta il momento più importante della liturgia cristiana.

L'ostia rappresenta lo stesso Gesù Cristo presente come corpo in quello che esteriormente mantiene le caratteristiche del pane. Questo miracolo è chiamato transustanziazione, cioè cambiamento del pane "oltre la sostanza". È uno dei simboli per eccellenza della Prima Comunione, quando per la prima volta si riceve l'Eucaristia, sacramento istituito dallo stesso Gesù durante l'Ultima Cena con i dodici apostoli.

IHS è un nomen sacrum che fin dal Medioevo ha un uso amplissimo nell'arte figurativa della Chiesa cattolica come Cristogramma.
La sigla IHS si configura come una trascrizione latina delle prime tre lettere che in greco compongono il nome di Gesù - Yesous (ΙΗΣΟΥΣ). Il fatto che la lettera eta assomigliasse ad una H ha dato avvio all'errata interpretazione che portò poi San Bernardino a vedere nelle tre lettere l'acronimo di Jesus Hominum Salvator.
La sigla, nella forma latina, compare per la prima volta nel III secolo fra le abbreviazioni utilizzate nei manoscritti greci del Nuovo Testamento, abbreviazioni chiamate oggi Nomina sacra. Oggi compare sempre associata alla croce e a raggi di luce. Molto spesso è rappresentata nelle ostie sacre o attribuita alle specie eucaristiche.

Il pane è un elemento essenziale per la vita dell’uomo, è immagine del bisogno di nutrimento.
Gesù, quando parla all’uomo, usa immagini che possono essere facilmente comprese. Definisce quindi se stesso come il pane della vita, chi mangia di questo pane non avrà fame, mai! (Gv.6). Gesù è il vero pane. Il pane che io darò è la mia carne per la vita del mondo. Il verbo si fa carne e viene ad abitare in mezzo a noi. (Gv 6,41-51)
Il pane, al quale non si può non aggiungere il vino, ha una valenza simbolica. Pane e uva rappresentano la natura (sono i frutti della terra) e la cultura (sono i frutti del lavoro dell’uomo), sono cibo e bevanda, gli elementi vitali per eccellenza che accompagnano l’uomo dal suo nascere al suo morire, durante tutta la sua vita. Pane e vino rimandano alla convivialità e alla comunione che si stabilisce attorno alla tavola ma anche alla nostra condizione corporale: il corpo sente e patisce fame e sete, il corpo è sostentato dal cibo, ma il cibo pur nutrendo il corpo non può liberarlo dalla morte.
Il cibo eucaristico, significato da questi simboli della vita, il pane e il vino, anticipa e prefigura la vita eterna e la comunione senza più ombre con Dio nel regno dei Cieli. Dunque l’Eucarestia assume anche l’intera vita dell’uomo attraverso i simboli del pane e del vino.
Il pane e l'uva  ricordano l'Ultima Cena, che ogni domenica la comunità cristiana rivive nell'Eucaristia: il sacerdote, tramite la consacrazione, trasforma l'ostia/pane ed il vino/uva nel corpo e nel sangue di Cristo (transustanziazione).
Sono simboli forti e significativi, che riassumono in pochi tratti il più profondo significato della Comunione.

L'articolo è spendibile come idea regalo o bomboniera per la Prima Comunione.

 

Articolo ideato, studiato e prodotto esclusivamente in Italia da un'azienda leader a livello mondiale nella produzione, realizzazione e commercializzazione di articoli religiosi da oltre 40 anni, che si distingue per la cura nei dettagli e la qualità dei materiali e delle lavorazioni.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Croce in legno bianca "JHS" - altezza 13 cm"
Editore: Egim
Autore:
Pagine:
Ean: 2483599009780
Prezzo: € 2.50

Descrizione:

Croce in legno da appendere di colore bianco (il colore della comunione). Sulla croce sono raffigurati:
- la particola con l'incisione JHS, che sta per "Iesous", Gesù, in lingua greca antica;
- le spighe, simbolo del pane, il corpo di Cristo;
- il grappolo d'uva, simbolo del vino, il sangue di Cristo.

Tutti e tre questi simboli richiamano fortemente il sacramento dell'Eucaristia, pertanto se ne consiglia l'acquisto a chi voglia fare un regalo a chi si accosta per la prima volta all'Eucaristia, economico, ma dal forte significato. 

La croce cristiana è il simbolo cristiano più diffuso, riconosciuto in tutto il mondo. È una rappresentazione stilizzata dello strumento usato dai romani per l'esecuzione capitale tramite crocifissione, il supplizio che secondo i vangeli e la tradizione cristiana è stato inflitto a Gesù Cristo; è il simbolo di redenzione degli uomini. Per i cristiani la croce costituisce un ricordo della passione, morte e risurrezione di Gesù, fasi inseparabili di una sola vicenda. Perciò la croce: è principalmente un simbolo di speranza e di "negazione delle immagini sbagliate di Dio"; è un ricordo dell'invito evangelico ad imitare Gesù in tutto e per tutto, accettando pazientemente anche la sofferenza per amore.

Articolo ideato e prodotto in Italia da un’azienda milanese leader nella realizzazione di articoli religiosi dal 1914, rinomata a livello mondiale per la qualità dei materiali e la cura nei dettagli e nella lavorazione.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Croce sagomata con lamina oro "Prima Comunione" - altezza 14 cm"
Editore: Egim
Autore:
Pagine:
Ean: 8018859047956
Prezzo: € 2.75

Descrizione:

Graziosa, elegante ed originale, questa croce sagomata raffigura i simboli dell'eucarestia.
Una spessa lamina dorata si snoda lungo il perimetro della croce e richiama gli altri elementi in oro impressi a caldo che impreziosiscono la stampa. Il braccio verticale della croce è sagomato e segue la forma tondeggiante del calice.
Lo sfondo della croce è ad effetto marmo e sfuma nei toni del beige. 
Una greca dorata semplice e lineare si sviluppa lungo il bordo interno del crocifisso.
Sul retro liscio e ben levigato sono presenti due forellini nella parte centrale in basso: inserendo il sottile supporto in metallo, la croce si può appoggiare su qualsiasi superficie e rimane leggermente inclinata all'indietro.

IHS è un nomen sacrum che fin dal Medioevo ha un uso amplissimo nell'arte figurativa della Chiesa cattolica come Cristogramma.
La sigla IHS si configura come una trascrizione latina delle prime tre lettere che in greco compongono il nome di Gesù - Yesous (ΙΗΣΟΥΣ). Il fatto che la lettera eta assomigliasse ad una H ha dato avvio all'errata interpretazione che portò poi San Bernardino a vedere nelle tre lettere l'acronimo di Jesus Hominum Salvator.
La sigla, nella forma latina, compare per la prima volta nel III secolo fra le abbreviazioni utilizzate nei manoscritti greci del Nuovo Testamento, abbreviazioni chiamate oggi Nomina sacra. Oggi compare sempre associata alla croce e a raggi di luce. Molto spesso è rappresentata nelle ostie sacre o attribuita alle specie eucaristiche.

Un calice dorato con incisa una piccola croce accompagna il trilogramma "IHS" inscritto nell'ostia dal bordo dorato.

L'articolo è spendibile come bomboniera o idea regalo per la Prima comunione.
La croce è infatti accompagnata da un cartoncino ricordo a pergamena del Sacramento della Comunione.

 

Articolo ideato e prodotto in Italia da un’azienda milanese leader nella realizzazione di articoli religiosi dal 1914, rinomata a livello mondiale per la qualità dei materiali e la cura nei dettagli e nella lavorazione.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Bomboniera Comunione bambino/bambina: croce Eucaristia con preghiera in italiano (A)"
Editore: F&A
Autore:
Pagine:
Ean: 8020052297595
Prezzo: € 3.88

Descrizione:

 Croce comunione in legno mdf raffigurante i simboli della comunione (calice,il pane,uva) con preghiera.

Ideale come bomboniera per la prima Comunione.

Il prodotto è imbustato singolarmente.

Sulla parte superiore è presente un foto per poter appendere la croce.

Prodotto in Italia.

Lo stesso articolo è disponibile anche per il sacramento della Santa cresima.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Croce "Ricordo della Comunione" - dimensioni 8x6 cm"
Editore: Fars
Autore:
Pagine:
Ean: 8058400069662
Prezzo: € 2.97

Descrizione:

Confezione in cartoncino dorato contenente una croce con laccio. Quest'oggetto può essere un ideale ricordo per la Prima Comunione. La croce in legno porta su uno sfondo l'immagine di un calice d'oro affiancato da una pagnotta di pane e un grappolo d'uva. La confezione che avvolge la collana, porta gli spazi opportuni per scrivere il nome del ragazzo/a che ha ricevuto il sacramento, il nome della chiesa ove è avvenuta la celebrazione e la data dell'evento.

IMMERSI NEL PADRE, NEL FIGLIO, NELLO SPIRITO SANTO (papa Benedetto XVI)

La croce è un accessorio da indossare sopra la tunica il giorno della Prima Comunione, forse il più significativo, in quanto emblema di Cristo e del suo sacrificio per l'umanità.

La Prima Comunione è il momento in cui un fanciullo, o un adulto, si avvicina per la prima volta al sacramento dell'Eucaristia, è il primo incontro personale di un individuo con Gesù, la prima volta in cui si riceve il corpo e il sangue di Cristo. Non esiste una regola che stabilisca il giusto abbigliamento da indossare il giorno della celebrazione ma è consigliabile un abito semplice e adeguato, solitamente rappresentato da una tunica bianca che ricorda il camicino ricevuto durante il Battesimo, simbolo di purezza e semplicità. La tunica può essere stretta in vita da un cingolo, un cordiglio che va utilizzato come una cintura, e per le bambine è possibile indossare anche una coroncina bianca.

Articolo ideato, studiato e prodotto esclusivamente in Italia da un'azienda leader a livello mondiale nella produzione, realizzazione e commercializzazione di articoli religiosi da oltre 40 anni, che si distingue per la cura nei dettagli e la qualità dei materiali e delle lavorazioni.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU