Articoli religiosi

Varie



Titolo: "Astuccio portaviatico morbido in pelle di vitello 3 oggetti - dimensioni 11x9 cm"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480549000255
Prezzo: € 65.60

Descrizione:

Classico portaviatico in pelle di vitello con chiusura a cerniera. Compatto ed elegante, contiene tutto il necessario per portare la comunione agli infermi.

Contenuto:
- teca porta ostie decorata in metallo dorato
- purifichino 
- croce 

Secondo il Rito della Comunione agli Infermi:

46. I pastori di anime abbiano cura che agli infermi e ai vecchi, anche se non sono gravemente malati e non si trovano in pericolo di morte, sia data possibilità di ricevere spesso, e, specialmente nel tempo pasquale, anche tutti i giorni, la comunione eucaristica: e questo, in qualsiasi ora della giornata. Ai malati che non possono ricevere l'Eucaristia sotto la specie del pane, si può dar la comunione sotto la sola specie del vino, osservando quanto è prescritto più oltre, al n. 130. Coloro che assistono l'infermo possono ricevere con lui la santa comunione, osservando le norme prescritte.

47. Nel recare l'Eucaristia per la comunione fuori della chiesa, si portino le sacre specie chiuse in una teca, o in altro contenitore; le modalità siano convenienti a questo sacro ministero, secondo le consuetudini locali.

48. A coloro che convivono con l'infermo o che ne hanno cura, si raccomandi tempestivamente di preparare nel debito modo la stanza del malato, con un tavolo coperto da una tovaglia, per deporvi il Sacramento. Se la consuetudine lo comporta, si pensi anche a preparare il secchiello dell'acqua benedetta con l'aspersorio, e le candele da posare sul tavolo."



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Teca eucaristica porta ostie dorata con coperchio smaltato blu "Agnello con bandiera crociata" - diametro 5,3 cm"
Editore: Salv
Autore:
Pagine:
Ean: 2480553002894
Prezzo: € 26.10

Descrizione:

Teca eucaristica in ottone con doratura 24 carati anche all'interno. L'ottone rende l'oggetto leggero da utilizzare e durevole nel tempo. La doppia doratura ne garantisce la tenuta ad un uso frequente. 
La teca misura 5,3 cm di diametro e 1,8 cm di altezza e può contenere fino a 12 particole. Ottimo articolo per i ministri straordinari, un piccolo anello lo rende pratico per essere portato al collo.

Il coperchio è ornato da una placca in fusione dorata. La placca rappresenta l'agnello sacrificale, simbolo di Cristo, che (con la crocefissione e morte) assume su di sé le colpe del mondo e lo libera."Ecco l'agnello di Dio". 

L'agnello è un simbolo legato sia al Nuovo che all'Antico Testamento ed è ricco di significati.
Tra le tante raffigurazioni con cui lo possiamo trovare nell'arte cristiana ve ne è una di particolare, che simboleggia il Cristo risorto: un agnello che con la zampa piegata regge un vessillo bianco, crociato di rosso.

Articolo prodotto totalmente in Italia da un'azienda con centenaria e consolidata esperienza nella realizzazione di articoli religiosi e liturgici.

La teca eucaristica o teca porta ostie è un piccolo contenitore cilindrico basso e con coperchio a cerniera usato per portare la particola nella Comunione agli infermi.

Secondo il Rito della Comunione agli Infermi:

46. I pastori di anime abbiano cura che agli infermi e ai vecchi, anche se non sono gravemente malati e non si trovano in pericolo di morte, sia data possibilità di ricevere spesso, e, specialmente nel tempo pasquale, anche tutti i giorni, la comunione eucaristica: e questo, in qualsiasi ora della giornata. Ai malati che non possono ricevere l'Eucaristia sotto la specie del pane, si può dar la comunione sotto la sola specie del vino, osservando quanto è prescritto più oltre, al n. 130. Coloro che assistono l'infermo possono ricevere con lui la santa comunione, osservando le norme prescritte.

47. Nel recare l'Eucaristia per la comunione fuori della chiesa, si portino le sacre specie chiuse in una teca, o in altro contenitore; le modalità siano convenienti a questo sacro ministero, secondo le consuetudini locali.

48. A coloro che convivono con l'infermo o che ne hanno cura, si raccomandi tempestivamente di preparare nel debito modo la stanza del malato, con un tavolo coperto da una tovaglia, per deporvi il Sacramento. Se la consuetudine lo comporta, si pensi anche a preparare il secchiello dell'acqua benedetta con l'aspersorio, e le candele da posare sul tavolo."



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Teca eucaristica porta ostie dorata con coperchio smaltato "Alfa e omega e cristogramma Chi Rho" - diametro 5,3 cm"
Editore: Salv
Autore:
Pagine:
Ean: 2480553002917
Prezzo: € 26.20

Descrizione:

Teca eucaristica in ottone con doratura 24 carati anche all'interno. L'ottone rende l'oggetto leggero da utilizzare e durevole nel tempo. La doppia doratura ne garantisce la tenuta ad un uso frequente. 
La teca misura 5,3 cm di diametro e 1,8 cm di altezza. Ottimo articolo per i ministri straordinari, un piccolo anello lo rende pratico per essere portato al collo.

Il coperchio è ornato da una placca in fusione dorata. La placca smaltata dai colori brillanti, rappresenta le lettere greche alfa e omega e il cristogramma Chi Rho. 

Alfa ed omega sono la prima e l'ultima lettera dell'alfabeto greco e venivano usate come simboli cristiani già nelle catacombe romane. Compaiono nell'Apocalisse di Giovanni nella frase di Gesù "Io sono l'alfa e l'omega", ovvero "il principio e la fine". Molti credenti sostengono che la frase indichi l'eternità tanto di Gesù quanto di Dio. La frase viene ripresa poi nel Nuovo Testamento in riferimento a Dio Padre e successivamente a Gesù, per evitare ogni distinzione di natura tra il Padre ed il Figlio.

Il monogramma "Chi Rho" è dato dalla sovrapposizione delle prime due lettere del nome greco di Cristo, X - che in latino equivale a “ch” - e P - che indica il suono “r”.

Articolo prodotto totalmente in Italia da un'azienda con centenaria e consolidata esperienza nella realizzazione di articoli religiosi e liturgici.

La teca eucaristica o teca porta ostie è un piccolo contenitore cilindrico basso e con coperchio a cerniera usato per portare la particola nella Comunione agli infermi.

Secondo il Rito della Comunione agli Infermi:

46. I pastori di anime abbiano cura che agli infermi e ai vecchi, anche se non sono gravemente malati e non si trovano in pericolo di morte, sia data possibilità di ricevere spesso, e, specialmente nel tempo pasquale, anche tutti i giorni, la comunione eucaristica: e questo, in qualsiasi ora della giornata. Ai malati che non possono ricevere l'Eucaristia sotto la specie del pane, si può dar la comunione sotto la sola specie del vino, osservando quanto è prescritto più oltre, al n. 130. Coloro che assistono l'infermo possono ricevere con lui la santa comunione, osservando le norme prescritte.

47. Nel recare l'Eucaristia per la comunione fuori della chiesa, si portino le sacre specie chiuse in una teca, o in altro contenitore; le modalità siano convenienti a questo sacro ministero, secondo le consuetudini locali.

48. A coloro che convivono con l'infermo o che ne hanno cura, si raccomandi tempestivamente di preparare nel debito modo la stanza del malato, con un tavolo coperto da una tovaglia, per deporvi il Sacramento. Se la consuetudine lo comporta, si pensi anche a preparare il secchiello dell'acqua benedetta con l'aspersorio, e le candele da posare sul tavolo."



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Teca eucaristica porta ostie con placca argentata "Via crucis" - diametro 5,3 cm"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480553002993
Prezzo: € 25.20

Descrizione:

Teca eucaristica porta ostie realizzata in alpacca, è interamente dorata sia all'esterno che all'interno. La teca è completa di anello e può quindi essere comodamente portata al collo. Il diametro misura 5,3 cm, l'altezza è di 1,3 cm.

Il coperchio è costituito da una placca argentata, riportante in rilievo il Cristo della Via Crucis. Raffigura infatti Gesù, con la corona di spine in testa e la pesante croce sulla spalla, che con sofferenza si avvia verso il Golgota, luogo della sua crocifissione.

La Via Crucis, o Via Dolorosa, è il rito cattolico di tradizione francescana che ripercorre il percorso di Cristo dalla condanna a morte alla crocifissione sul Golgota. Rappresenta un momento di riflessione e penitenza per tutti i fedeli e si celebra nei venerdì di Quaresima, in particolare il venerdì santo.
Queste le 14 tappe:

1. Gesù è condannato a morte

2. Gesù è caricato della croce

3. Gesù cade per la prima volta

4. Gesù incontra sua Madre

5. Gesù è aiutato a portare la croce da Simone di Cirene

6. Santa Veronica asciuga il volto di Gesù

7. Gesù cade per la seconda volta

8. Gesù ammonisce le donne di Gerusalemme

9. Gesù cade per la terza volta

10. Gesù è spogliato delle vesti

11. Gesù è inchiodato sulla croce

12. Gesù muore in croce

13. Gesù è deposto dalla croce

14. Il corpo di Gesù è deposto nel sepolcro

La teca eucaristica o teca porta ostie è un piccolo contenitore cilindrico basso e con coperchio a cerniera usato per portare la particola nella Comunione agli infermi.

Secondo il Rito della Comunione agli Infermi:

46. I pastori di anime abbiano cura che agli infermi e ai vecchi, anche se non sono gravemente malati e non si trovano in pericolo di morte, sia data possibilità di ricevere spesso, e, specialmente nel tempo pasquale, anche tutti i giorni, la comunione eucaristica: e questo, in qualsiasi ora della giornata. Ai malati che non possono ricevere l'Eucaristia sotto la specie del pane, si può dar la comunione sotto la sola specie del vino, osservando quanto è prescritto più oltre, al n. 130. Coloro che assistono l'infermo possono ricevere con lui la santa comunione, osservando le norme prescritte.

47. Nel recare l'Eucaristia per la comunione fuori della chiesa, si portino le sacre specie chiuse in una teca, o in altro contenitore; le modalità siano convenienti a questo sacro ministero, secondo le consuetudini locali.

48. A coloro che convivono con l'infermo o che ne hanno cura, si raccomandi tempestivamente di preparare nel debito modo la stanza del malato, con un tavolo coperto da una tovaglia, per deporvi il Sacramento. Se la consuetudine lo comporta, si pensi anche a preparare il secchiello dell'acqua benedetta con l'aspersorio, e le candele da posare sul tavolo."



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Teca eucaristica porta ostie con placca bronzata "Agnello e bandiera crociata" - diametro 5,3 cm"
Editore: Salv
Autore:
Pagine:
Ean: 2480553003013
Prezzo: € 26.10

Descrizione:

Teca eucaristica in ottone dorato con placca bronzata sul coperchio, completa di anello che ne consente un comdo trasporto appendendola al collo.
La teca misura 5,3 cm di diametro ed è alta 1,8 cm. Può contenere circa 12 particole.

Sulla placca in rilievo è raffigurato un agnello tono su tono, con il vello realisticamente rappresentato.
L'agnello è un simbolo legato sia al Nuovo che all'Antico Testamento ed è ricco di significati.
Tra le tante raffigurazioni con cui lo possiamo trovare nell'arte cristiana ve ne è una di particolare, che simboleggia il Cristo risorto: un agnello che con la zampa piegata regge un vessillo bianco, crociato di rosso.

La teca eucaristica o teca porta ostie è un piccolo contenitore cilindrico basso e con coperchio a cerniera usato per portare la particola nella Comunione agli infermi.

Secondo il Rito della Comunione agli Infermi:

46. I pastori di anime abbiano cura che agli infermi e ai vecchi, anche se non sono gravemente malati e non si trovano in pericolo di morte, sia data possibilità di ricevere spesso, e, specialmente nel tempo pasquale, anche tutti i giorni, la comunione eucaristica: e questo, in qualsiasi ora della giornata. Ai malati che non possono ricevere l'Eucaristia sotto la specie del pane, si può dar la comunione sotto la sola specie del vino, osservando quanto è prescritto più oltre, al n. 130. Coloro che assistono l'infermo possono ricevere con lui la santa comunione, osservando le norme prescritte.

47. Nel recare l'Eucaristia per la comunione fuori della chiesa, si portino le sacre specie chiuse in una teca, o in altro contenitore; le modalità siano convenienti a questo sacro ministero, secondo le consuetudini locali.

48. A coloro che convivono con l'infermo o che ne hanno cura, si raccomandi tempestivamente di preparare nel debito modo la stanza del malato, con un tavolo coperto da una tovaglia, per deporvi il Sacramento. Se la consuetudine lo comporta, si pensi anche a preparare il secchiello dell'acqua benedetta con l'aspersorio, e le candele da posare sul tavolo."



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Teca eucaristica porta ostie smaltata "Cristo in trono" - diametro 5,3 cm"
Editore: Salv
Autore:
Pagine:
Ean: 2480553003297
Prezzo: € 29.10

Descrizione:

Teca eucaristica in ottone con doratura 24 carati anche all'interno. L'ottone rende l'oggetto leggero da utilizzare e durevole nel tempo. La doppia doratura ne garantisce la tenuta ad un uso frequente. 
La teca misura 5,3 cm di diametro e 1,8 cm di altezza e può contenere fino a 12 particole circa. Ottimo articolo per i ministri straordinari, un piccolo anello lo rende pratico per essere portato al collo.

La placca smaltata sul coperchio ha colori intensi e brillanti e rappresenta un Cristo pantocratore, ma a figura intera, seduto sul trono e circondato dalle lettere greche alfa e omega.
Come nella tipica raffigurazione del pantocratore qui Gesù viene ritratto benedicente e con il libro, in atteggiamento maestoso. I capelli lunghi scendono ai lati della testa, la barba è folta, gli occhi fissano l’osservatore e lo sguardo esprime severità.

Alfa ed omega sono la prima e l'ultima lettera dell'alfabeto greco e venivano usate come simboli cristiani già nelle catacombe romane. Compaiono nell'Apocalisse di Giovanni nella frase di Gesù "Io sono l'alfa e l'omega", ovvero "il principio e la fine". Molti credenti sostengono che la frase indichi l'eternità tanto di Gesù quanto di Dio. La frase viene ripresa poi nel Nuovo Testamento in riferimento a Dio Padre e successivamente a Gesù, per evitare ogni distinzione di natura tra il Padre ed il Figlio.

La teca eucaristica o teca porta ostie è un piccolo contenitore cilindrico basso e con coperchio a cerniera usato per portare la particola nella Comunione agli infermi.

Secondo il Rito della Comunione agli Infermi:

46. I pastori di anime abbiano cura che agli infermi e ai vecchi, anche se non sono gravemente malati e non si trovano in pericolo di morte, sia data possibilità di ricevere spesso, e, specialmente nel tempo pasquale, anche tutti i giorni, la comunione eucaristica: e questo, in qualsiasi ora della giornata. Ai malati che non possono ricevere l'Eucaristia sotto la specie del pane, si può dar la comunione sotto la sola specie del vino, osservando quanto è prescritto più oltre, al n. 130. Coloro che assistono l'infermo possono ricevere con lui la santa comunione, osservando le norme prescritte.

47. Nel recare l'Eucaristia per la comunione fuori della chiesa, si portino le sacre specie chiuse in una teca, o in altro contenitore; le modalità siano convenienti a questo sacro ministero, secondo le consuetudini locali.

48. A coloro che convivono con l'infermo o che ne hanno cura, si raccomandi tempestivamente di preparare nel debito modo la stanza del malato, con un tavolo coperto da una tovaglia, per deporvi il Sacramento. Se la consuetudine lo comporta, si pensi anche a preparare il secchiello dell'acqua benedetta con l'aspersorio, e le candele da posare sul tavolo."



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Teca eucaristica porta ostie con placca bronzata "Ultima Cena" - diametro 5,3 cm"
Editore: Salv
Autore:
Pagine:
Ean: 2480553003709
Prezzo: € 27.60

Descrizione:

Teca eucaristica porta ostie realizzata artigianalmente in ottone dorato. La doratura 24 carati ne ricopre totalmente anche l'interno. L'ottone rende l'oggetto leggero da utilizzare e durevole nel tempo. La doppia doratura ne garantisce la tenuta ad un uso frequente. Ottimo articolo per i ministri straordinari, un piccolo anello lo rende pratico per essere portato al collo. La teca ha un diametro di 5,3 cm, un'altezza di 1,8 cm e può contenere fino a circa 12 particole.

La placca in rilievo sul coperchio è color bronzo e riporta un particolare dell'Ultima Cena.

Ultima Cena è il nome con il quale nella religione cristiana si indica solitamente la cena di Gesù con gli apostoli durante la Pasqua ebraica, precedente la sua morte. Si tenne nel luogo detto Cenacolo.

La raffigurazione del Cenacolo così come è stata trasmessa dalla tradizione iconografica bizantina vuole Cristo seduto ad una tavola imbandita e circondato dagli apostoli.
Gesù, dopo aver istituito il grande comandamento dell'amore, annuncia l’imminente tradimento che lo porterà sulla croce e celebra per l'ultima volta la Pasqua secondo le prescrizioni ebraiche. Spezzando il pane e bevendo il vino istituisce il sacramento dell'Eucaristia.

Articolo prodotto totalmente in Italia da un'azienda con centenaria e consolidata esperienza nella realizzazione di articoli religiosi e liturgici.

La teca eucaristica o teca porta ostie è un piccolo contenitore cilindrico basso e con coperchio a cerniera usato per portare la particola nella Comunione agli infermi.

Secondo il Rito della Comunione agli Infermi:

46. I pastori di anime abbiano cura che agli infermi e ai vecchi, anche se non sono gravemente malati e non si trovano in pericolo di morte, sia data possibilità di ricevere spesso, e, specialmente nel tempo pasquale, anche tutti i giorni, la comunione eucaristica: e questo, in qualsiasi ora della giornata. Ai malati che non possono ricevere l'Eucaristia sotto la specie del pane, si può dar la comunione sotto la sola specie del vino, osservando quanto è prescritto più oltre, al n. 130. Coloro che assistono l'infermo possono ricevere con lui la santa comunione, osservando le norme prescritte.

47. Nel recare l'Eucaristia per la comunione fuori della chiesa, si portino le sacre specie chiuse in una teca, o in altro contenitore; le modalità siano convenienti a questo sacro ministero, secondo le consuetudini locali.

48. A coloro che convivono con l'infermo o che ne hanno cura, si raccomandi tempestivamente di preparare nel debito modo la stanza del malato, con un tavolo coperto da una tovaglia, per deporvi il Sacramento. Se la consuetudine lo comporta, si pensi anche a preparare il secchiello dell'acqua benedetta con l'aspersorio, e le candele da posare sul tavolo."



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Teca porta ostie mignon con coperchio smaltato "Uva, croce e ostia" - diametro 4 cm"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480509001131
Prezzo: € 29.90

Descrizione:

Teca eucaristica porta ostie in alpacca, interamente dorata, sia all'interno che all'esterno.
La teca è completa di anello per poter essere comodamente portata al collo. La misura del porta ostie è pari a 4 cm di diametro e 1,2 cm di altezza.

Sul coperchio, smaltato di un verde brillante, sono raffigurate una croce di colore marrone, racchiusa in un'ostia, e un grappolo d'uva di colore rosso.

La croce cristiana è il simbolo cristiano più diffuso, riconosciuto in tutto il mondo. È una rappresentazione stilizzata dello strumento usato dai romani per l'esecuzione capitale tramite crocifissione, il supplizio che secondo i vangeli e la tradizione cristiana è stato inflitto a Gesù Cristo; è il simbolo di redenzione degli uomini. Per i cristiani la croce costituisce un ricordo della passione, morte e risurrezione di Gesù, fasi inseparabili di una sola vicenda. Perciò la croce: è principalmente un simbolo di speranza e di "negazione delle immagini sbagliate di Dio"; è un ricordo dell'invito evangelico ad imitare Gesù in tutto e per tutto, accettando pazientemente anche la sofferenza per amore.

L'ostia rappresenta lo stesso Gesù Cristo presente come corpo in quello che esteriormente mantiene le caratteristiche del pane. Questo miracolo è chiamato transustanziazione, cioè cambiamento del pane "oltre la sostanza". 

Il grappolo d'uva è spesso utilizzato in riferimento all'Eucaristia. Il succo che se ne ottiene con la spremitura è il vino che ogni domenica viene consacrato in sangue di Cristo dal sacerdote, in memoria dell'Ultima Cena di Gesù con i suoi Apostoli.

La teca eucaristica o teca porta ostie è un piccolo contenitore cilindrico basso e con coperchio a cerniera usato per portare la particola nella Comunione agli infermi.

Secondo il Rito della Comunione agli Infermi:

46. I pastori di anime abbiano cura che agli infermi e ai vecchi, anche se non sono gravemente malati e non si trovano in pericolo di morte, sia data possibilità di ricevere spesso, e, specialmente nel tempo pasquale, anche tutti i giorni, la comunione eucaristica: e questo, in qualsiasi ora della giornata. Ai malati che non possono ricevere l'Eucaristia sotto la specie del pane, si può dar la comunione sotto la sola specie del vino, osservando quanto è prescritto più oltre, al n. 130. Coloro che assistono l'infermo possono ricevere con lui la santa comunione, osservando le norme prescritte.

47. Nel recare l'Eucaristia per la comunione fuori della chiesa, si portino le sacre specie chiuse in una teca, o in altro contenitore; le modalità siano convenienti a questo sacro ministero, secondo le consuetudini locali.

48. A coloro che convivono con l'infermo o che ne hanno cura, si raccomandi tempestivamente di preparare nel debito modo la stanza del malato, con un tavolo coperto da una tovaglia, per deporvi il Sacramento. Se la consuetudine lo comporta, si pensi anche a preparare il secchiello dell'acqua benedetta con l'aspersorio, e le candele da posare sul tavolo."



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Teca eucaristica porta ostie con placca dorata "Uva, spiga e calice" - diametro 5,3 cm"
Editore: Salv
Autore:
Pagine:
Ean: 2480553008605
Prezzo: € 25.20

Descrizione:

Teca eucaristica porta ostie realizzata artigianalmente in ottone dorato. La teca è alta 1,8 cm e ha un diametro di 5,3 cm.
L'ottone rende l'oggetto leggero da utilizzare e durevole nel tempo. La doppia doratura ne garantisce la tenuta ad un uso frequente. Ottimo articolo per i ministri straordinari, un piccolo anello lo rende pratico per essere portato al collo.

Il coperchio è ornato da una placca in fusione dorata. La placca rappresenta l'immagine di un calice con uva e spiga di grano. 

Il calice è il vaso sacro utilizzato dal sacerdote per la consacrazione del vino durante la messa, gesto simile a quello compiuto da Gesù nell'ultima cena. Il calice, quindi, contiene simbolicamente il sangue di Cristo, per mezzo del quale tutta l'umanità è stata redenta.

Il grappolo d'uva è spesso utilizzato in riferimento all'Eucaristia. Il succo che se ne ottiene con la spremitura è il vino che ogni domenica viene consacrato in sangue di Cristo dal sacerdote, in memoria dell'Ultima Cena di Gesù con i suoi Apostoli.

La spiga di grano è uno dei simboli più utilizzati per la comunione. Come il pane e l'ostia, rappresenta il Corpo di Cristo che si è offerto in sacrificio per noi e che ci nutre di vita vera.

Articolo prodotto totalmente in Italia da un'azienda con centenaria e consolidata esperienza nella realizzazione di articoli religiosi e liturgici.

La teca eucaristica o teca porta ostie è un piccolo contenitore cilindrico basso e con coperchio a cerniera usato per portare la particola nella Comunione agli infermi.

Secondo il Rito della Comunione agli Infermi:

46. I pastori di anime abbiano cura che agli infermi e ai vecchi, anche se non sono gravemente malati e non si trovano in pericolo di morte, sia data possibilità di ricevere spesso, e, specialmente nel tempo pasquale, anche tutti i giorni, la comunione eucaristica: e questo, in qualsiasi ora della giornata. Ai malati che non possono ricevere l'Eucaristia sotto la specie del pane, si può dar la comunione sotto la sola specie del vino, osservando quanto è prescritto più oltre, al n. 130. Coloro che assistono l'infermo possono ricevere con lui la santa comunione, osservando le norme prescritte.

47. Nel recare l'Eucaristia per la comunione fuori della chiesa, si portino le sacre specie chiuse in una teca, o in altro contenitore; le modalità siano convenienti a questo sacro ministero, secondo le consuetudini locali.

48. A coloro che convivono con l'infermo o che ne hanno cura, si raccomandi tempestivamente di preparare nel debito modo la stanza del malato, con un tavolo coperto da una tovaglia, per deporvi il Sacramento. Se la consuetudine lo comporta, si pensi anche a preparare il secchiello dell'acqua benedetta con l'aspersorio, e le candele da posare sul tavolo."



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "T-shirt "Beatitudini evangeliche" - Taglia XL - DONNA"
Editore: LibreriadelSanto.it
Autore:
Pagine:
Ean: 2483599012582
Prezzo: € 19.90

Descrizione:

Bella t-shirt in policotone con originale stampa policroma che riporta alcune frasi dette da Gesù durante il Discorso della Montagna, meglio conosciute come Beatitudini Evangeliche.

Il Vangelo secondo Matteo e il Vangelo secondo Luca riportano le parole pronunciate da Cristo e questa SpiriT-shirt vuole vestire di forma e colore le frasi che la spiritualità e la letteratura cristiana hanno fatto proprie nel tempo.

Le frasi sono racchiuse in cornici dallo sfondo colorato e la parola "Beatitudine" è impressa sulla stoffa dando un effetto grafico accattivante e giovanile alla maglietta, rendendo il capo sobrio e unico allo stesso tempo.

Queste le frasi riportate sulla spiriT-shirt:

"Beati i poveri in spirito, perché di essi è il regno dei cieli.
Beati i miti, perché erediteranno la Terra.
Beati quelli che hanno fame e sete della giustizia, perché saranno saziati.
Beati i misericordiosi, perché troveranno misericordia.
Beati i puri di cuore, perché vedranno Dio.
Beati gli operatori di pace, perché saranno chiamati figli di Dio."
[Vangelo secondo Matteo]

"Beati voi poveri, perché vostro è il regno di Dio."
[Vangelo secondo Luca]

Compozione del tessuto
65% poliestere
35% cotone

Taglie disponibili
S M L XL



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Portalumini in ferro stile gotico - altezza 103 cm"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480551000212
Prezzo: € 966.00

Descrizione:

Portalumini dalle dimensioni importanti e dalle linee essenziali e squadrate.
In solido ferro, è dotato di cassaforte per le offerte.

Accendere un cero o un lumino in chiesa equivale a chiedere una benedizione, una grazia, una protezione. L'accensione del lumino è sempre accompagnata da un'offerta, che è simbolicamente paragonabile ad un piccolo digiuno, poiché chi la fà si priva di qualcosa per offrirlo al Signore. Sant’Agostino diceva che il digiuno dà le ali alla nostra preghiera e le dà la capacità di penetrare il cielo.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Sedia con seduta in velluto rosso"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480553000159
Prezzo: € 216.20

Descrizione:

Pregiata sedia in legno massello con imbottitura in velluto rosso. Il tessuto e la decorazione delle gambe gli conferiscono un aspetto classico, solenne ed elegante.

Le gambe della sedia presentano delle scanalature dall'aspetto dinamico, che culminano in alto, verso la seduta, con una decorazione floreale. Il velluto è fissato con delle borchiette tonde che costituiscono anche un decoro per il bordo della seduta e dello schienale.

Questo leggio viene prodotto totalmente in Italia, da un laboratorio artigianale specializzato nella lavorazione del legno.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Portalumini a tre piani in ferro con cassaforte - altezza 920 cm"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480551000236
Prezzo: € 1035.00

Descrizione:

Portalumini dalla linea moderna, la cui essenzialità lo rende anche perfettamente adattabile ad un contesto classico.
In solido ferro, è dotato di cassaforte per le offerte.

Accendere un cero o un lumino in chiesa equivale a chiedere una benedizione, una grazia, una protezione. L'accensione del lumino è sempre accompagnata da un'offerta, che è simbolicamente paragonabile ad un piccolo digiuno, poiché chi la fà si priva di qualcosa per offrirlo al Signore. Sant’Agostino diceva che il digiuno dà le ali alla nostra preghiera e le dà la capacità di penetrare il cielo.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Sgabello singolo con seduta in velluto rosso"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480553000166
Prezzo: € 172.50

Descrizione:

Pregiato sgabello in legno massello con imbottitura in velluto rosso. Il tessuto e la decorazione delle gambe gli conferiscono un aspetto classico, solenne ed elegante.

Le gambe dello sgabello presentano delle scanalature dall'aspetto dinamico, che culminano in alto, verso la seduta, con una decorazione floreale. Il velluto è fissato alla seduta con delle borchiette tonde che costituiscono anche un decoro per il bordo dello sgabello stesso. 

Questo leggio viene prodotto totalmente in Italia, da un laboratorio artigianale specializzato nella lavorazione del legno.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Leggio da mensa in legno con base ottagonale - dimensioni 36x23 cm"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480553000029
Prezzo: € 181.70

Descrizione:

Leggio da mensa in legno composto da un unico blocco profondo 30 cm, con base di appoggio per i libri rettangolare di dimensioni 36x26 cm.
La base ha forma ottagonale, l'ottagono è il simbolo nello stesso tempo della resurrezione del Cristo e della promessa di risurrezione dell'uomo trasfigurato dalla grazia.

Questo leggio viene prodotto totalmente in Italia, da un laboratorio artigianale specializzato nella lavorazione del legno.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Ambone in legno con mensola"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480553000593
Prezzo: € 471.50

Descrizione:

Solido ambone in legno dalle tonalità calde ed intense, provvisto di mensola da appoggio, una vera comodità per il lettore.

Ha un'originale forma a trapezio rovesciato, con la base superiore più lunga della base inferiore; nel complesso ha una linea pulita ed essenziale che gli conferisce eleganza e solennità.

Questo articolo viene prodotto totalmente in Italia, da un laboratorio artigianale veneto specializzato nella lavorazione del legno.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Coprileggio rosso con frangia e Cristogramma ricamato in oro e argento"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480559008029
Prezzo: € 140.30

Descrizione:

Bellissimo coprileggio in tessuto di poliestere rosso finemente decorato e impreziosito da un elegante ricamo a macchina bicolore nella parte centrale.
La bordatura a merletto dorata culmina nella parte bassa - fronte e retro - con una frangia.
Al centro il ricamo policromo in oro e argento cattura l'attenzione e induce a soffermarsi sui molti particolari cuciti a macchina, uno su tutti il contrasto, voluto, tra bordi e campiture dei vari ricami.
Le lettere Alfa ed Omega e il Cristogramma Chi Rho sono i soggetti rappresentati nel ricamo, accompagnati dal simbolo della spiga.

Alfa ed omega sono la prima e l'ultima lettera dell'alfabeto greco e venivano usate come simboli cristiani già nelle catacombe romane. Compaiono nell'Apocalisse di Giovanni nella frase di Gesù "Io sono l'alfa e l'omega", ovvero "il principio e la fine". Molti credenti sostengono che la frase indichi l'eternità tanto di Gesù quanto di Dio. La frase viene ripresa poi nel Nuovo Testamento in riferimento a Dio Padre e successivamente a Gesù, per evitare ogni distinzione di natura tra il Padre ed il Figlio.

Il monogramma "Chi Rho" è dato dalla sovrapposizione delle prime due lettere del nome greco di Cristo, X - che in latino equivale a “ch” - e P - che indica il suono “r”.

La spiga di grano è uno dei simboli più utilizzati per la comunione. Come il pane e l'ostia, rappresenta il Corpo di Cristo che si è offerto in sacrificio per noi e che ci nutre di vita vera.

 

Il ROSSO è il simbolo dell'amore e del martirio, per questa ragione viene utilizzato la domenica delle Palme, il Venerdì Santo, a Pentecoste e nella celebrazioni dei Santi Martiri.

"La differenza dei colori nelle vesti liturgiche ha lo scopo di esprimere, anche con mezzi esterni, la caratteristica particolare dei misteri della fede che vengono celebrati, e il senso della vita cristiana in cammino lungo il corso dell'anno liturgico." (Messale Romano - Introduzione - n. 37)




VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Coprilezionario in pelle per lezionario dei Santi "Alfa e omega" - colore rosso"
Editore: AP
Autore:
Pagine:
Ean: 2483599000022
Prezzo: € 47.80

Descrizione:

Prodotto in vera pelle, realizzato a partire da un pezzo unico di sola pelle, spessa, consistente e morbida senza alcun inserto di cartone. La lavorazione è interamente artigianale ed i pellami sono di prima scelta, così come gli accessori.

L'unico decoro è costituito dalle lettere Alfa ed omega all'altezza dell'angolo inferiore destro frontale.

Alfa ed omega sono la prima e l'ultima lettera dell'alfabeto greco e venivano usate come simboli cristiani già nelle catacombe romane. Compaiono nell'Apocalisse di Giovanni nella frase di Gesù "Io sono l'alfa e l'omega", ovvero "il principio e la fine". Molti credenti sostengono che la frase indichi l'eternità tanto di Gesù quanto di Dio. La frase viene ripresa poi nel Nuovo Testamento in riferimento a Dio Padre e successivamente a Gesù, per evitare ogni distinzione di natura tra il Padre ed il Figlio.

La custodia, grazie all'adattabilità data dalla sola pelle senza inserti in cartone, ha un'ottima vestibilità, non sfila dalla sede e non cede.

Prodotto artigianale realizzato da un'azienda Italiana leader nella lavorazione della pelle. Tutti i prodotti sono made in Italy ed artigianali.
I materiali utilizzati sono interamente naturali.

N.B. Ogni prodotto è unico e può variare nella tonalità del colore e nella porosità della superficie, caratteristica che ne prova la fattura artigianale ed il valore.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Cartella Porta Riti in pelle formato A4 con anelli "Croce spighe e uva" - colore bianco"
Editore: AP
Autore:
Pagine:
Ean: 2483500004545
Prezzo: € 77.00

Descrizione:

Prodotto in vera pelle, realizzato a partire da un pezzo unico di sola pelle, spessa, consistente e morbida senza alcun inserto di cartone. La lavorazione è interamente artigianale ed i pellami sono di prima scelta, così come gli accessori.

Questa bella ed elegante cartella presenta all'altezza dell'angolo inferiore destro un decoro costituito da una croce, spighe e uva.

La croce cristiana è il simbolo cristiano più diffuso, riconosciuto in tutto il mondo. È una rappresentazione stilizzata dello strumento usato dai romani per l'esecuzione capitale tramite crocifissione, il supplizio che secondo i vangeli e la tradizione cristiana è stato inflitto a Gesù Cristo; è il simbolo di redenzione degli uomini. Per i cristiani la croce costituisce un ricordo della passione, morte e risurrezione di Gesù, fasi inseparabili di una sola vicenda. Perciò la croce: è principalmente un simbolo di speranza e di "negazione delle immagini sbagliate di Dio"; è un ricordo dell'invito evangelico ad imitare Gesù in tutto e per tutto, accettando pazientemente anche la sofferenza per amore.

La spiga di grano è uno dei simboli più utilizzati per la comunione. Come il pane e l'ostia, rappresenta il Corpo di Cristo che si è offerto in sacrificio per noi e che ci nutre di vita vera.
Il grappolo d'uva è spesso utilizzato in riferimento all'Eucaristia. Il succo che se ne ottiene con la spremitura è il vino che ogni domenica viene consacrato in sangue di Cristo dal sacerdote, in memoria dell'Ultima Cena di Gesù con i suoi Apostoli.

Prodotto artigianale realizzato da un'azienda Italiana leader nella lavorazione della pelle. Tutti i prodotti sono made in Italy ed artigianali.
I materiali utilizzati sono interamente naturali.

N.B. Ogni prodotto è unico e può variare nella tonalità del colore e nella porosità della superficie, caratteristica che ne prova la fattura artigianale ed il valore.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Tazza "Angeli in preghiera" - altezza 10 cm"
Editore: Fars
Autore:
Pagine:
Ean: 8058400269222
Prezzo: € 8.25

Descrizione:

Bellissima tazza in ceramica bianca con raffigurata l'immagine di due angioletti in preghiera.

La forma semplice e linere della tazza fa risaltare l'immagine colorata posta sul fianco.
Un bambinello dorme tranquillo avvolto in lenzuola bianche, colore della purezza, mentre due angeli dai tratti femminili e dalle chiome bionde vegliano a mani giunte sul piccolo.
Le tuniche dai colori pastello accendono di gioia e speranza il momento di preghiera degli angeli, le cui folte ali bianche donano un sapore etereo e leggero alla scena rappresentata.
Dei cuori rossi e rosa stilizzati a pennellate racchiudono i protagonisti dell'immagine su di un lato e la scritta "Il mio Angelo" sull'altro.

La tazza si presenta confezionata in una graziosa confezione di cartone colorato e sagomato nella forma di due ali bianche, sullo sfondo di un cielo azzurro costellato di piccoli cuori.

L'angelo custode è una figura ricorrente a partire dall’Antico Testamento in cui funge da protettore del popolo, e quindi di ciascun essere umano. Secondo i testi sacri, l’angelo è un intermediario tra l’uomo e Dio, un messaggero divino che deve distinguersi sia dalla Trinità sia dall’uomo, motivo per cui la sua entità eterea viene ben rappresentata dalle ali.

Nel calendario liturgico cattolico l’angelo custode si festeggia il 2 ottobre.

 

Articolo ideato, studiato e prodotto esclusivamente in Italia da un'azienda leader a livello mondiale nella produzione, realizzazione e commercializzazione di articoli religiosi da oltre 40 anni, che si distingue per la cura nei dettagli e la qualità dei materiali e delle lavorazioni.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Teca eucaristica porta ostie dorata con coperchio smaltato giallo "Agnello con bandiera crociata" - diametro 5,3 cm"
Editore: Salv
Autore:
Pagine:
Ean: 2480553002924
Prezzo: € 26.10

Descrizione:

Teca eucaristica in ottone con doratura 24 carati anche all'interno. L'ottone rende l'oggetto leggero da utilizzare e durevole nel tempo. La doppia doratura ne garantisce la tenuta ad un uso frequente. 
La teca misura 5,3 cm di diametro e 1,5 cm di altezza. Ottimo articolo per i ministri straordinari, un piccolo anello lo rende pratico per essere portato al collo.

Il coperchio è ornato da una placca in fusione dorata. La placca rappresenta l'agnello sacrificale, simbolo di Cristo, che (con la crocefissione e morte) assume su di sé le colpe del mondo e lo libera."Ecco l'agnello di Dio". L'aureola dell'agnello è decorata con preziosi brillantini. 

L'agnello è un simbolo legato sia al Nuovo che all'Antico Testamento ed è ricco di significati.
Tra le tante raffigurazioni con cui lo possiamo trovare nell'arte cristiana ve ne è una di particolare, che simboleggia il Cristo risorto: un agnello che con la zampa piegata regge un vessillo bianco, crociato di rosso.

Articolo prodotto totalmente in Italia da un'azienda con centenaria e consolidata esperienza nella realizzazione di articoli religiosi e liturgici.

La teca eucaristica o teca porta ostie è un piccolo contenitore cilindrico basso e con coperchio a cerniera usato per portare la particola nella Comunione agli infermi.

Secondo il Rito della Comunione agli Infermi:

46. I pastori di anime abbiano cura che agli infermi e ai vecchi, anche se non sono gravemente malati e non si trovano in pericolo di morte, sia data possibilità di ricevere spesso, e, specialmente nel tempo pasquale, anche tutti i giorni, la comunione eucaristica: e questo, in qualsiasi ora della giornata. Ai malati che non possono ricevere l'Eucaristia sotto la specie del pane, si può dar la comunione sotto la sola specie del vino, osservando quanto è prescritto più oltre, al n. 130. Coloro che assistono l'infermo possono ricevere con lui la santa comunione, osservando le norme prescritte.

47. Nel recare l'Eucaristia per la comunione fuori della chiesa, si portino le sacre specie chiuse in una teca, o in altro contenitore; le modalità siano convenienti a questo sacro ministero, secondo le consuetudini locali.

48. A coloro che convivono con l'infermo o che ne hanno cura, si raccomandi tempestivamente di preparare nel debito modo la stanza del malato, con un tavolo coperto da una tovaglia, per deporvi il Sacramento. Se la consuetudine lo comporta, si pensi anche a preparare il secchiello dell'acqua benedetta con l'aspersorio, e le candele da posare sul tavolo."



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Iconcina in foglia oro "Adorazione dei Magi" - altezza 8 cm"
Editore: Fars
Autore: Gentile da Fabriano
Pagine:
Ean: 8058400123968
Prezzo: € 9.20

Descrizione:

Splendida e raffinata iconcina da appendere o da appoggio (dotata sia di gancetto che di piedino estraibile). Un piccolo oggettino prezioso, curato sin nei minimi dettagli, da regalare in occasione del Natale.

Nell'iconcina è rappresentato un particolare de "L'Adorazione dei magi" di Gentile da Fabriano.

L'Adorazione dei Magi è un dipinto a tempera e oro su tavola realizzato da Gentile da Fabriano, datato 1423 e conservato alla Galleria degli Uffizi di Firenze.
La moltitudine di personaggi, ben differenziati e caratterizzati, rivela l'influenza della pittura nordica, che probabilmente Gentile ebbe modo di conoscere nel suo soggiorno veneziano. Di gusto tardo gotico è invece la ricchezza delle vesti, dei turbanti e delle bardature dei cavalli. La scena è molto particolareggiata e curata nei minimi dettagli. Lo spazio prescinde da qualsiasi regola prospettica, nonostante la profondità della scena, con i personaggi che si sovrappongono in maniera caotica e festosa, creando un insieme irreale e fiabesco. Grandissima abilità di Gentile è inoltre quella di riuscire a rendere l'idea della componente materica delle stoffe, la morbidezza degli incarnati, la freschezza della vegetazione.

Gentile di Niccolò di Giovanni di Massio detto Gentile da Fabriano (Fabriano, 1370 circa – Roma, settembre 1427) è stato uno tra i più importanti esponenti del Gotico internazionale.
La sua pittura poetica e fiabesca, il gusto per la linea e un uso impareggiabile degli elementi decorativi lo portarono al vertice della scuola italiana dell'epoca. A Firenze ebbe la possibilità di entrare in contatto con il nascente umanesimo nell'arte, che lo portò verso una transizione tra il decorativismo tardogotico e l'essenzialità rinascimentale.

Quest'icona è frutto di un lavoro artigianale realizzato esclusivamente su foglia oro. La sua colorazione è la somma di una tecnica pittorica che, applicata direttamente sulla foglia d'oro, ne esalta la bellezza e le forme.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Natività a forma di pigna - altezza 9 cm"
Editore: SPLogg
Autore:
Pagine:
Ean: 8033113421518
Prezzo: € 4.00

Descrizione:

Graziosa natività in resina a forma di pigna. Idea regalo economica, ma molto carina per il Natale.

La famiglia di Nazareth rappresenta un soggetto iconografico semplice e complesso al tempo stesso, in cui i tre protagonisti principali sono raffigurati in pose canoniche, a prototipo della famiglia ideale. Maria è una donna giovane e premurosa, Giuseppe è vicino alla Vergine e sorveglia con fare protettivo Gesù Bambino.

Sono i Vangeli di Matteo [2,1-12] e di Luca [2,1-20] a fornirci le prime informazioni sulla natività di Gesù, di cui i Vangeli apocrifi daranno poi ulteriori dettagli.
Le rappresentazioni della natività scarseggiano fino al 431 d.C, anno del Concilio di Efeso che proclama la maternità divina di Maria. Questo evento, unito a quello dell'istituzione del 25 dicembre come festività del Natale, dà il via libera all'arte per cimentarsi sul soggetto della natività, che dal XV secolo in poi privilegia il momento dell'adorazione di Gesù rispetto a quello della nascita.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Corteccia da appoggio con "Natività" intagliata - dimensioni 18x14 cm"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 8055969451013
Prezzo: € 26.70

Descrizione:

Originale decorazione natalizia realizzata in corteccia di legno e rappresentante la Natività, intagliata al suo interno.

Puoi appoggiare questa decorazione su un tavolo, un comodino o sulla mensola di casa predisposta per l'arrivo del Natale.

La superficie irregolare tipica della corteccia di legno rende viva questa decorazione, che nella parte centrale alterna al colore scuro della corteccia quello chiaro del legno appena lavorato.

La Natività è completamente stilizzata: la capanna, la stella cometa, l'albero e i protagonisti della Sacra Famiglia non presentano alcun tratto caratterizzante.
Il legno è protagonista in questo articolo e la sua lavorazione ad intaglio conferisce solennità alle piccole forme ricavate nella corteccia, rendendo la scena empatica, viva e ricca di spirito natalizio.

Sono i Vangeli di Matteo [2,1-12] e di Luca [2,1-20] a fornirci le prime informazioni sulla natività di Gesù, di cui i Vangeli apocrifi daranno poi ulteriori dettagli.
Le rappresentazioni della natività scarseggiano fino al 431 d.C, anno del Concilio di Efeso che proclama la maternità divina di Maria. Questo evento, unito a quello dell'istituzione del 25 dicembre come festività del Natale, dà il via libera all'arte per cimentarsi sul soggetto della natività, che dal XV secolo in poi privilegia il momento dell'adorazione di Gesù rispetto a quello della nascita.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Presepe a forma di casetta linea "White Chic" - dimensioni 7x7 cm"
Editore: Fars
Autore:
Pagine:
Ean: 8058400194319
Prezzo: € 4.90

Descrizione:

Presepe in legno sagomato dipinto di bianco. L'ampia base, decorata da foglie stampate di agrifoglio, ne consente l'appoggio comodo e sicuro su qualsiasi superficie piana. Il materiale di cui è fatto richiama i presepi tradizionali di montagna. L'immagine della natività si staglia su un delicato sfondo floreale, per sottolineare l'utilizzo di materiali naturali.

Un'idea semplice ed elegante perché il presepe non manchi nemmeno nelle case più piccole.

Il nome presepe deriva dal latino praesaepe, prae/saepire, cingere con siepi, recinto per animali chiuso con siepi, e, per traslato, mangiatoia.
Sebbene le prime rappresentazioni siano comparse nelle catacombe, il presepe, così come lo conosciamo, iniziò ad affermarsi dopo il XIII secolo, quando i francescani ne diffusero l'uso nelle chiese in memoria dell'episodio di Greccio.
Nel 1223 san Francesco decise di preparare la messa di Natale in una grotta in mezzo al bosco, con mangiatoia, asino e bue, a ricordo della grotta della nascita che aveva da poco veduto in Terra Santa. Si narra che quella notte in molti ebbero la visione di un Bambino dormiente tra le braccia di san Francesco, che lo svegliava con i suoi baci.

Due sono i tipi fondamentali di presepe: quello contemplativo che si concentra sul gruppo nella grotta e quello partecipativo, dove i numerosi personaggi sottolineano la partecipazione di tutti gli uomini, rappresentati nella varietà di condizioni e opere.

Articolo ideato, studiato e prodotto esclusivamente in Italia da un'azienda leader a livello mondiale nella produzione, realizzazione e commercializzazione di articoli religiosi da oltre 40 anni, che si distingue per la cura nei dettagli e la qualità dei materiali e delle lavorazioni.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU