Libreria cattolica

Varie



Titolo: "Catena figarò in argento 925 cm 80 di gr 65 circa"
Editore: F&A
Autore:
Pagine:
Ean: 8020052305337
Prezzo: € 266.33

Descrizione:

La catena con lavorazione tipo "figaro'", aperta misura 80 cm.

Il peso è 65 gr circa.

Realizzato in Italia.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Teca eucaristica ostie smalti Pesce Ø 5,4 cm"
Editore: F&A
Autore:
Pagine:
Ean: 8020052254628
Prezzo: € 44.41

Descrizione:

Teca smalti modello Pesce, diametro: 5,4 cm. Realizzato in Italia

 



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Pisside dorata effetto satinato con coperchio - altezza 23 cm"
Editore: Sand
Autore:
Pagine:
Ean: 2480547003470
Prezzo: € 178.30

Descrizione:

Pisside dorata di grandi dimensioni con decoro effetto satinato. Sul coperchio c'è una croce dorata, sulla base c'è la stessa croce, ma argentata; lo stacco di colore la fa risaltare rispetto allo sfondo color oro.

La pisside, dalla base alla croce del coperchio, è alta 25 cm; il diametro della coppa è di 14,5 cm.

N.B. Questo prodotto è stato fatto a mano, è possibile che ci siano piccole imperfezioni!

La croce cristiana è il simbolo cristiano più diffuso, riconosciuto in tutto il mondo. È una rappresentazione stilizzata dello strumento usato dai romani per l'esecuzione capitale tramite crocifissione, il supplizio che secondo i vangeli e la tradizione cristiana è stato inflitto a Gesù Cristo; è il simbolo di redenzione degli uomini. Per i cristiani la croce costituisce un ricordo della passione, morte e risurrezione di Gesù, fasi inseparabili di una sola vicenda. Perciò la croce: è principalmente un simbolo di speranza e di "negazione delle immagini sbagliate di Dio"; è un ricordo dell'invito evangelico ad imitare Gesù in tutto e per tutto, accettando pazientemente anche la sofferenza per amore.

La pisside è un vaso destinato a contenere le ostie consacrate per la comunione dei fedeli. Viene custodita chiusa nel tabernacolo e coperta dal canopeo. Il suo nome deriva dall'antica pyxis, una scatoletta per unguenti e profumi.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Anello satinato con Medaglietta San Benedetto - misura adattabile 12/17"
Editore: Fars
Autore:
Pagine:
Ean: 8058400278521
Prezzo: € 15.20

Descrizione:

Elegante anello satinato in argento con al centro la medaglietta di San Benedetto. L'anello è aperto e regolabile per poterlo adattare a più misure. Lungo il sottile perimetro sono presenti a intervalli regolari delle crocette greche, ciascuna racchiusa in un cerchio inciso e traforata all'incrocio delle braccia.

Nella parte interna sono leggibili le misure dell'anello: 12-17.

 Diversamente dalla classica croce di San Benedetto, in questo anello non è presente il rovescio della medaglia.

Le origini della medaglia di San Benedetto sono antichissime e risalgono a Papa Benedetto XIV. Sul diritto della medaglia San Benedetto tiene nella mano destra una croce elevata verso il cielo e nella sinistra il libro aperto della santa Regola. Lungo il perimetro sono coniate queste parole: “EIUS IN OBITU NOSTRO PRESENTIA MUNIAMUR”, ovvero “Possiamo essere protetti dalla Sua presenza nell'ora della nostra morte”. La devozione della Medaglia o Croce di San Benedetto, divenne popolare intorno al 1050, dopo la guarigione miracolosa del giovane Brunone, figlio del conte Ugo di Eginsheim in Alsazia. La sua diffusione cominciò a causa di un processo per stregoneria in Baviera, nel 1647. 

Il manufatto è in argento 925% e realizzato con componenti di alta qualità. Si presenta confezionato in una graziosa scatolina a cubo di cartoncino rigido bicolore - bianco e azzurro - di 5,5x5,5x4,5 cm. All'interno l'anello è assicurato ad un morbido cuscinetto di resinato bianco.

Articolo ideato, studiato e prodotto esclusivamente in Italia da un'azienda leader a livello mondiale nella produzione, realizzazione e commercializzazione di articoli religiosi da oltre 40 anni, che si distingue per la cura nei dettagli e la qualità dei materiali e delle lavorazioni.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Calice in alpacca bicolore modello "Malta" - altezza 22 cm"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480547000080
Prezzo: € 230.00

Descrizione:

Calice in alpacca bicolore in stile maltese.
Il calice ha una superficie estremamente lucida e coppa dorata. Si alternato parti di color argento a parti di colo oro, sempre lucido. Il nodo è lavorato.

Il calice è il vaso sacro usato per la celebrazione dell'Eucaristia: in esso si pone il vino che diventa il sangue di Cristo. Il termine deriva dal latino calix, che significa "tazza, coppa". Normalmente si presenta in forma di coppa svasata appoggiata su un alto piede. Viene realizzato con materiali preziosi, tipicamente d'argento esteriormente e dorato interiormente, ma a volte può anche essere fatto di altri materiali. A livello simbolico, il calice ha un significato che va al di là del suo essere un recipiente, e che fa sì che esso esprima la comunione con Dio o la sorte toccata per il peccato.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Calice in acciaio inossidabile - altezza 15 cm"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480547000370
Prezzo: € 308.20

Descrizione:

Resistente calice in acciaio inossidabile, alto 15 cm, con bordo e interno della coppa dorati.
Il nodo è lavorato con una semplice decorazione rappresentante dei grappoli d'uva.

Il grappolo d'uva è spesso utilizzato in riferimento all'Eucaristia. Il succo che se ne ottiene con la spremitura è il vino che ogni domenica viene consacrato in sangue di Cristo dal sacerdote, in memoria dell'Ultima Cena di Gesù con i suoi Apostoli.

Il calice è il vaso sacro usato per la celebrazione dell'Eucaristia: in esso si pone il vino che diventa il sangue di Cristo. Il termine deriva dal latino calix, che significa "tazza, coppa". Normalmente si presenta in forma di coppa svasata appoggiata su un alto piede. Viene realizzato con materiali preziosi, tipicamente d'argento esteriormente e dorato interiormente, ma a volte può anche essere fatto di altri materiali. A livello simbolico, il calice ha un significato che va al di là del suo essere un recipiente, e che fa sì che esso esprima la comunione con Dio o la sorte toccata per il peccato.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Calice dorato con base decorata stile rococò - altezza 23,5 cm"
Editore: Salv
Autore:
Pagine:
Ean: 2480547002367
Prezzo: € 161.00

Descrizione:

Calice in ottone dorato 24 carati, alto 23,5 cm con coppa svasata di 9,5 cm di diametro.
Questo calice è stato disegnato rielaborando uno stile rococò. Il nodo è lavorato a colonna e decorato artisticamente, così come la sua base in solida fusione. 

L'ottone rende l'oggetto leggero da utilizzare e durevole nel tempo. La doppia doratura ne garantisce la tenuta ad un uso frequente.

Articolo prodotto totalmente in Italia da un'azienda con centenaria e consolidata esperienza nella realizzazione di articoli religiosi e liturgici.

Il calice è il vaso sacro usato per la celebrazione dell'Eucaristia: in esso si pone il vino che diventa il sangue di Cristo. Il termine deriva dal latino calix, che significa "tazza, coppa". Normalmente si presenta in forma di coppa svasata appoggiata su un alto piede. Viene realizzato con materiali preziosi, tipicamente d'argento esteriormente e dorato interiormente, ma a volte può anche essere fatto di altri materiali. A livello simbolico, il calice ha un significato che va al di là del suo essere un recipiente, e che fa sì che esso esprima la comunione con Dio o la sorte toccata per il peccato.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Calice dorato con coppa in avorio - altezza 20 cm"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480553007769
Prezzo: € 492.20

Descrizione:

Calice dorato con coppa rivestita esternamente in avorio smaltato.

La base dorata dal diamentro di 10,5 cm non ha alcuna lavorazione e va restringendosi verso il nodo, che presenta un rigonfiamento pur non creando stacchi visivi rispetto alla pulizia della base.
La parte finale del calice è bordata in oro, rendendo il tutto elegante e prezioso.

Il calice è il vaso sacro usato per la celebrazione dell'Eucaristia: in esso si pone il vino che diventa il sangue di Cristo. Il termine deriva dal latino calix, che significa "tazza, coppa". Normalmente si presenta in forma di coppa svasata appoggiata su un alto piede. Viene realizzato con materiali preziosi, tipicamente d'argento esteriormente e dorato interiormente, ma a volte può anche essere fatto di altri materiali. A livello simbolico, il calice ha un significato che va al di là del suo essere un recipiente, e che fa sì che esso esprima la comunione con Dio o la sorte toccata per il peccato.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Calice in ottone bicolore stile classico - altezza 18 cm"
Editore: Salv
Autore:
Pagine:
Ean: 2480547002794
Prezzo: € 153.00

Descrizione:

Calice dal design classico in ottone bicolore con finitura dorata 24 carati e nichelata. È alto 18 cm con coppa di 10 cm di diametro.
L'ottone rende l'oggetto leggero da utilizzare e durevole nel tempo. La doppia doratura ne garantisce la tenuta ad un uso frequente. La nichelatura è un particolare trattamento che rende il calice resistente agli agenti esterni, evitando che si ossidi divenendo scuro come accade per l'argento. 

La coppa è liscia dorata con sottocoppa e base nichelate arricchite da una lavorazione artigianale "a martellatura". Il nodo è semplice con una piccola scanalatura centrale che lo abbellisce con sobrietà. 

Articolo prodotto totalmente in Italia da un'azienda con centenaria e consolidata esperienza nella realizzazione di articoli religiosi e liturgici.

Il calice è il vaso sacro usato per la celebrazione dell'Eucaristia: in esso si pone il vino che diventa il sangue di Cristo. Il termine deriva dal latino calix, che significa "tazza, coppa". Normalmente si presenta in forma di coppa svasata appoggiata su un alto piede. Viene realizzato con materiali preziosi, tipicamente d'argento esteriormente e dorato interiormente, ma a volte può anche essere fatto di altri materiali. A livello simbolico, il calice ha un significato che va al di là del suo essere un recipiente, e che fa sì che esso esprima la comunione con Dio o la sorte toccata per il peccato.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Calice bicolore con nodo decorato con uva e foglie di vite - altezza 18 cm"
Editore: Salv
Autore:
Pagine:
Ean: 2480547002831
Prezzo: € 138.00

Descrizione:

Calice bicolore alto 18 cm con coppa svasata di 9,5 cm di diametro.
Il calice è realizzato in ottone nichelato e dorato 24 carati. L'ottone rende l'oggetto leggero da utilizzare e durevole nel tempo. La doppia doratura ne garantisce la tenuta ad un uso frequente.

La base è arricchita da una speciale lavorazioe artigianale "martellata". Il nodo presenta un elegante decoro in rilievo con uva e foglie di vite. 

Il grappolo d'uva è spesso utilizzato in riferimento all'Eucaristia. Il succo che se ne ottiene con la spremitura è il vino che ogni domenica viene consacrato in sangue di Cristo dal sacerdote, in memoria dell'Ultima Cena di Gesù con i suoi Apostoli.

Articolo prodotto totalmente in Italia da un'azienda con centenaria e consolidata esperienza nella realizzazione di articoli religiosi e liturgici.

Il calice è il vaso sacro usato per la celebrazione dell'Eucaristia: in esso si pone il vino che diventa il sangue di Cristo. Il termine deriva dal latino calix, che significa "tazza, coppa". Normalmente si presenta in forma di coppa svasata appoggiata su un alto piede. Viene realizzato con materiali preziosi, tipicamente d'argento esteriormente e dorato interiormente, ma a volte può anche essere fatto di altri materiali. A livello simbolico, il calice ha un significato che va al di là del suo essere un recipiente, e che fa sì che esso esprima la comunione con Dio o la sorte toccata per il peccato.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Calice argentato e zigrinato con nodo inciso - altezza 20 cm"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480547003029
Prezzo: € 517.50

Descrizione:

Calice argentato e zigrinato, piccolo e maestoso al tempo stesso.
La base è arricchita da una semplice incisione circolare lungo il perimetro. Lo stelo presenta un rigonfiamento all'altezza del nodo, abbellito da un fregio inciso raffigurante delle spine.

La parte superiore è bimateriale e a prima vista sembra che una coppa dorata e liscia sia inserita all'interno di quella esterna argentata, il cui bordo termina con un'incisione circolare lungo il perimetro, a richiamare quella presente sulla base.

Il calice è il vaso sacro usato per la celebrazione dell'Eucaristia: in esso si pone il vino che diventa il sangue di Cristo. Il termine deriva dal latino calix, che significa "tazza, coppa". Normalmente si presenta in forma di coppa svasata appoggiata su un alto piede. Viene realizzato con materiali preziosi, tipicamente d'argento esteriormente e dorato interiormente, ma a volte può anche essere fatto di altri materiali. A livello simbolico, il calice ha un significato che va al di là del suo essere un recipiente, e che fa sì che esso esprima la comunione con Dio o la sorte toccata per il peccato.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Calice argentato con decoro in stile moderno - altezza 20 cm"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480547003258
Prezzo: € 767.10

Descrizione:

Calice argentato artistico con linee moderne e pulite.
La base ha un diametro di 12 cm ed è impreziosita da delle linee intrecciate incise a formare un reticolato.La parte centrale è arricchita da una serie di piccoli dischi dal bordo stondato che culminano in un nodo bombato.

La coppa liscia è leggermente svasata al bordo e dorata nella parte interna.

Il calice è il vaso sacro usato per la celebrazione dell'Eucaristia: in esso si pone il vino che diventa il sangue di Cristo. Il termine deriva dal latino calix, che significa "tazza, coppa". Normalmente si presenta in forma di coppa svasata appoggiata su un alto piede. Viene realizzato con materiali preziosi, tipicamente d'argento esteriormente e dorato interiormente, ma a volte può anche essere fatto di altri materiali. A livello simbolico, il calice ha un significato che va al di là del suo essere un recipiente, e che fa sì che esso esprima la comunione con Dio o la sorte toccata per il peccato.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Calice argentato con base scultorea degli apostoli - altezza 19 cm"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480547003265
Prezzo: € 733.70

Descrizione:

Piccolo calice scultoreo bimateriale impreziosito dalla rappresentazione degli apostoli.

La coppa dorata è liscia e leggermente svasata al bordo, mentre la base circolare ha un diametro di 11 cm ed è valorizzata da una scultura a cera persa raffigurante i dodici apostoli assieme a Cristo.

Il calice è il vaso sacro usato per la celebrazione dell'Eucaristia: in esso si pone il vino che diventa il sangue di Cristo. Il termine deriva dal latino calix, che significa "tazza, coppa". Normalmente si presenta in forma di coppa svasata appoggiata su un alto piede. Viene realizzato con materiali preziosi, tipicamente d'argento esteriormente e dorato interiormente, ma a volte può anche essere fatto di altri materiali. A livello simbolico, il calice ha un significato che va al di là del suo essere un recipiente, e che fa sì che esso esprima la comunione con Dio o la sorte toccata per il peccato.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Medaglia Madre Teresa di Calcutta in metallo nichelato e resina - 2,5 cm"
Editore: F&A
Autore:
Pagine:
Ean: 8020052272943
Prezzo: € .66

Descrizione:

Medaglia raffigurante Santa Madre Teresa di Calcutta. L'immagine della Santa è ricoperta da uno strato di resina trasparente che rende i colori lucidi e ben visibili.  Il prodotto misura 2,5 x 1,5 cm ed è realizzato in ITALIA. 

 



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Casula rossa damascata"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480559001013
Prezzo: € 287.50

Descrizione:

Casula rossa damascata in poliestere di pregevole fattura. L'originalissimo disegno vuole richiamare le cupole del Vaticano; il ricamo è completato da una croce centrale.

La croce cristiana è il simbolo cristiano più diffuso, riconosciuto in tutto il mondo. È una rappresentazione stilizzata dello strumento usato dai romani per l'esecuzione capitale tramite crocifissione, il supplizio che secondo i vangeli e la tradizione cristiana è stato inflitto a Gesù Cristo; è il simbolo di redenzione degli uomini. Per i cristiani la croce costituisce un ricordo della passione, morte e risurrezione di Gesù, fasi inseparabili di una sola vicenda. Perciò la croce: è principalmente un simbolo di speranza e di "negazione delle immagini sbagliate di Dio"; è un ricordo dell'invito evangelico ad imitare Gesù in tutto e per tutto, accettando pazientemente anche la sofferenza per amore.

Il fatto che stiamo all’altare, vestiti con i paramenti liturgici, deve rendere chiaramente visibile ai presenti e a noi stessi che stiamo lì "in persona di un Altro". (PAPA BENEDETTO XVI)

La casula liturgica è una veste che il sacerdote indossa durante la celebrazione della Santa Messa. Può essere di varie fogge. Normalmente va indossata sopra l’amitto, il camice o l’alba, il cingolo e la stola.
Il nome casula viene da ‘piccola casa’, perché originariamente la veste avvolgeva completamente la figura del celebrante, coprendolo fino ai polsi e fino alle tibie. Nel corso dei secoli la casula sacerdotale ha conosciuto un’evoluzione formale, con braccia coperte o scoperte, tessuti rigidi, tagli più ampi. In generale, vista la sua importanza, è sempre stata ornata con immagini sacre e ricchi ricami. I colori delle casule liturgiche variano a seconda del periodo liturgico e della celebrazione in corso: la casula può essere bianca, rossa, viola, verde, rosa, nera e oro. 

Il ROSSO è il simbolo dell'amore e del martirio, per questa ragione viene utilizzato la domenica delle Palme, il Venerdì Santo, a Pentecoste e nella celebrazioni dei Santi Martiri.

"La differenza dei colori nelle vesti liturgiche ha lo scopo di esprimere, anche con mezzi esterni, la caratteristica particolare dei misteri della fede che vengono celebrati, e il senso della vita cristiana in cammino lungo il corso dell'anno liturgico." (Messale Romano - Introduzione - n. 37)



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Casula rossa con ostensorio e spighe ricamati"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480559018530
Prezzo: € 189.80

Descrizione:

Casula rossa tutta bordata in oro con ricamo centrale in oro e arancione raffigurante un ostensorio stilizzato e tre spighe di grano che fanno da decoro.

La spiga di grano è uno dei simboli più utilizzati per la comunione. Come il pane e l'ostia, rappresenta il Corpo di Cristo che si è offerto in sacrificio per noi e che ci nutre di vita vera.

Il fatto che stiamo all’altare, vestiti con i paramenti liturgici, deve rendere chiaramente visibile ai presenti e a noi stessi che stiamo lì "in persona di un Altro". (PAPA BENEDETTO XVI)

La casula liturgica è una veste che il sacerdote indossa durante la celebrazione della Santa Messa. Può essere di varie fogge. Normalmente va indossata sopra l’amitto, il camice o l’alba, il cingolo e la stola.
Il nome casula viene da ‘piccola casa’, perché originariamente la veste avvolgeva completamente la figura del celebrante, coprendolo fino ai polsi e fino alle tibie. Nel corso dei secoli la casula sacerdotale ha conosciuto un’evoluzione formale, con braccia coperte o scoperte, tessuti rigidi, tagli più ampi. In generale, vista la sua importanza, è sempre stata ornata con immagini sacre e ricchi ricami. I colori delle casule liturgiche variano a seconda del periodo liturgico e della celebrazione in corso: la casula può essere bianca, rossa, viola, verde, rosa, nera e oro. 

Il ROSSO è il simbolo dell'amore e del martirio, per questa ragione viene utilizzato la domenica delle Palme, il Venerdì Santo, a Pentecoste e nella celebrazioni dei Santi Martiri.

"La differenza dei colori nelle vesti liturgiche ha lo scopo di esprimere, anche con mezzi esterni, la caratteristica particolare dei misteri della fede che vengono celebrati, e il senso della vita cristiana in cammino lungo il corso dell'anno liturgico." (Messale Romano - Introduzione - n. 37)



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Casula viola con quattro croci stilizzate"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480559018820
Prezzo: € 216.20

Descrizione:

Casula viola bordata in oro e abbellita da quattro croci stilizzate e policrome, in riferimento ai quattro Evangelisti. Due croci si trovano nella parte centrale della casula, una sul petto e l'altra sul dorso, mentre le altre due - più piccole - impreziosiscono la stola abbinata (compresa nel prezzo).

La croce cristiana è il simbolo cristiano più diffuso, riconosciuto in tutto il mondo. È una rappresentazione stilizzata dello strumento usato dai romani per l'esecuzione capitale tramite crocifissione, il supplizio che secondo i vangeli e la tradizione cristiana è stato inflitto a Gesù Cristo; è il simbolo di redenzione degli uomini. Per i cristiani la croce costituisce un ricordo della passione, morte e risurrezione di Gesù, fasi inseparabili di una sola vicenda. Perciò la croce: è principalmente un simbolo di speranza e di "negazione delle immagini sbagliate di Dio"; è un ricordo dell'invito evangelico ad imitare Gesù in tutto e per tutto, accettando pazientemente anche la sofferenza per amore.

Il fatto che stiamo all’altare, vestiti con i paramenti liturgici, deve rendere chiaramente visibile ai presenti e a noi stessi che stiamo lì "in persona di un Altro". (PAPA BENEDETTO XVI)

La casula liturgica è una veste che il sacerdote indossa durante la celebrazione della Santa Messa. Può essere di varie fogge. Normalmente va indossata sopra l’amitto, il camice o l’alba, il cingolo e la stola.
Il nome casula viene da ‘piccola casa’, perché originariamente la veste avvolgeva completamente la figura del celebrante, coprendolo fino ai polsi e fino alle tibie. Nel corso dei secoli la casula sacerdotale ha conosciuto un’evoluzione formale, con braccia coperte o scoperte, tessuti rigidi, tagli più ampi. In generale, vista la sua importanza, è sempre stata ornata con immagini sacre e ricchi ricami. I colori delle casule liturgiche variano a seconda del periodo liturgico e della celebrazione in corso: la casula può essere bianca, rossa, viola, verde, rosa, nera e oro. 

Il VIOLA è il colore della penitenza e simboleggia conversione, attesa e suffragio. Viene usato nel tempo di Avvento, nel tempo di Quaresima e nella liturgia dei defunti.

"La differenza dei colori nelle vesti liturgiche ha lo scopo di esprimere, anche con mezzi esterni, la caratteristica particolare dei misteri della fede che vengono celebrati, e il senso della vita cristiana in cammino lungo il corso dell'anno liturgico." (Messale Romano - Introduzione - n. 37)

 



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Casula rossa con il simbolo del pesce"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480559019780
Prezzo: € 187.50

Descrizione:

Casula rossa bordata in oro con stolone centrale che riporta la stampa sfumata di una croce su tutta la lunghezza del capo e quella di un pesce all'altezza del petto. La stessa lavorazione del tessuto e lo stesso decoro sono presenti anche sul dorso della casula.

Il pesce è uno dei primi simboli del cristianesimo. Le iniziali greche della parola pesce, se scritte in maiuscolo formano un acronimo che sta per "Gesù Cristo, Figlio di Dio, Salvatore". Per questo motivo, quando dichiararsi cristiano era pericoloso a causa delle persecuzioni, si usava contrassegnare i luoghi di ritrovo e le catacombe cristiane con il simbolo del pesce.
Secondo una storia antica, quando un cristiano incontrava uno sconosciuto, il Cristiano tracciava un arco per terra e se lo straniero completava il disegno con un arco opposto a formare un pesce stilizzato, si identificava anche lui come Cristiano.

Il pesce torna più volte anche nei Vangeli, dove Gesù chiama i suoi discepoli "pescatori di uomini". Senza dubbio, però, il riferimento più conosciuto è quello del miracolo della moltiplicazione dei pani e dei pesci, l'unico miracolo, Resurrezione a parte, raccontato da tutti e quattro gli evangelisti, seppur con qualche differenza, fatto che ne denota l'importanza.

Il fatto che stiamo all’altare, vestiti con i paramenti liturgici, deve rendere chiaramente visibile ai presenti e a noi stessi che stiamo lì "in persona di un Altro". (PAPA BENEDETTO XVI)

La casula liturgica è una veste che il sacerdote indossa durante la celebrazione della Santa Messa. Può essere di varie fogge. Normalmente va indossata sopra l’amitto, il camice o l’alba, il cingolo e la stola.
Il nome casula viene da ‘piccola casa’, perché originariamente la veste avvolgeva completamente la figura del celebrante, coprendolo fino ai polsi e fino alle tibie. Nel corso dei secoli la casula sacerdotale ha conosciuto un’evoluzione formale, con braccia coperte o scoperte, tessuti rigidi, tagli più ampi. In generale, vista la sua importanza, è sempre stata ornata con immagini sacre e ricchi ricami. I colori delle casule liturgiche variano a seconda del periodo liturgico e della celebrazione in corso: la casula può essere bianca, rossa, viola, verde, rosa, nera e oro. 

Il ROSSO è il simbolo dell'amore e del martirio, per questa ragione viene utilizzato la domenica delle Palme, il Venerdì Santo, a Pentecoste e nella celebrazioni dei Santi Martiri.

"La differenza dei colori nelle vesti liturgiche ha lo scopo di esprimere, anche con mezzi esterni, la caratteristica particolare dei misteri della fede che vengono celebrati, e il senso della vita cristiana in cammino lungo il corso dell'anno liturgico." (Messale Romano - Introduzione - n. 37)



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Stola diaconale rossa con croce stilizzata"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480559021790
Prezzo: € 115.00

Descrizione:

Stola diaconale rossa in poliestere con delicato ricamo in oro e argento. Il ricamo rappresenta una croce i cui bracci culminano in una forma a punta. La parte interna in argento e il perimetro in oro sono separate da una bordatura dai toni bronzati che segue la forma della croce. La stola è arricchita da una frangia dorata.

La croce cristiana è il simbolo cristiano più diffuso, riconosciuto in tutto il mondo. È una rappresentazione stilizzata dello strumento usato dai romani per l'esecuzione capitale tramite crocifissione, il supplizio che secondo i vangeli e la tradizione cristiana è stato inflitto a Gesù Cristo; è il simbolo di redenzione degli uomini. Per i cristiani la croce costituisce un ricordo della passione, morte e risurrezione di Gesù, fasi inseparabili di una sola vicenda. Perciò la croce: è principalmente un simbolo di speranza e di "negazione delle immagini sbagliate di Dio"; è un ricordo dell'invito evangelico ad imitare Gesù in tutto e per tutto, accettando pazientemente anche la sofferenza per amore.

Il fatto che stiamo all’altare, vestiti con i paramenti liturgici, deve rendere chiaramente visibile ai presenti e a noi stessi che stiamo lì "in persona di un Altro". (PAPA BENEDETTO XVI)

La stola diaconale, simbolo di sacrificio e di generosità al servizio della comunità cristiana, è una fascia che va incrociata dalla spalla sinistra sul davanti al lato destro della vita dietro. La disciplina attuale prescrive il suo uso nella Messa, nei sacramenti e nei sacramentali e ogni volta che c'è un contatto con l'Eucarestia. Nel rito romano va indossata sotto la dalmatica.

Il ROSSO è il simbolo dell'amore e del martirio, per questa ragione viene utilizzato la domenica delle Palme, il Venerdì Santo, a Pentecoste e nella celebrazioni dei Santi Martiri.

"La differenza dei colori nelle vesti liturgiche ha lo scopo di esprimere, anche con mezzi esterni, la caratteristica particolare dei misteri della fede che vengono celebrati, e il senso della vita cristiana in cammino lungo il corso dell'anno liturgico." (Messale Romano - Introduzione - n. 37)



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Stola diaconale verde con croce stilizzata"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480559021806
Prezzo: € 115.00

Descrizione:

Stola diaconale verde in poliestere con delicato ricamo in oro e argento.Il ricamo rappresenta una croce i cui bracci culminano in una forma a punta. La parte interna in argento e il perimetro in oro sono separate da una bordatura dai toni bronzati che segue la forma della croce. La stola è arricchita da una frangia dorata.

La croce cristiana è il simbolo cristiano più diffuso, riconosciuto in tutto il mondo. È una rappresentazione stilizzata dello strumento usato dai romani per l'esecuzione capitale tramite crocifissione, il supplizio che secondo i vangeli e la tradizione cristiana è stato inflitto a Gesù Cristo; è il simbolo di redenzione degli uomini. Per i cristiani la croce costituisce un ricordo della passione, morte e risurrezione di Gesù, fasi inseparabili di una sola vicenda. Perciò la croce: è principalmente un simbolo di speranza e di "negazione delle immagini sbagliate di Dio"; è un ricordo dell'invito evangelico ad imitare Gesù in tutto e per tutto, accettando pazientemente anche la sofferenza per amore.

Il fatto che stiamo all’altare, vestiti con i paramenti liturgici, deve rendere chiaramente visibile ai presenti e a noi stessi che stiamo lì "in persona di un Altro". (PAPA BENEDETTO XVI)

La stola diaconale, simbolo di sacrificio e di generosità al servizio della comunità cristiana, è una fascia che va incrociata dalla spalla sinistra sul davanti al lato destro della vita dietro. La disciplina attuale prescrive il suo uso nella Messa, nei sacramenti e nei sacramentali e ogni volta che c'è un contatto con l'Eucarestia. Nel rito romano va indossata sotto la dalmatica.

Dopo il bianco il colore più utilizzato è il VERDE, che simboleggia speranza, costanza nel cammino e ascolto perseverante. Viene usato nelle messe domenicali e feriali del tempo ordinario, al di fuori di festività particolari.

"La differenza dei colori nelle vesti liturgiche ha lo scopo di esprimere, anche con mezzi esterni, la caratteristica particolare dei misteri della fede che vengono celebrati, e il senso della vita cristiana in cammino lungo il corso dell'anno liturgico." (Messale Romano - Introduzione - n. 37)



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Casula color oro con stolone in pura lana e ricamo a croce"
Editore: Distribuzione Liturgica
Autore:
Pagine:
Ean: 2480559000313
Prezzo: € 1050.00

Descrizione:

Casula color oro con stolone in pregiata pura lana, prodotta in Italia da un laboratorio con decennale esperienza nel confezionamento di paramenti sacri.
Già i materiali parlano da soli, senza necessità di particolari decori. Questa casula presenta nella parte centrale una magnifica croce costituita da un motivo geometrico ricamato. L'asse verticale parte dal petto e continua per tutta la lunghezza dello stolone fino al bordo inferiore; l'asse orizzontale interseca quello verticale in un solo punto, dando alla croce una particolare e originale forma a t.
Il colore e i materiali preziosi di questa casula sono adatti alla celebrazione di solennità particolari e contribuiscono a sottolinearne l'importanza e la maestosità.

La croce cristiana è il simbolo cristiano più diffuso, riconosciuto in tutto il mondo. È una rappresentazione stilizzata dello strumento usato dai romani per l'esecuzione capitale tramite crocifissione, il supplizio che secondo i vangeli e la tradizione cristiana è stato inflitto a Gesù Cristo; è il simbolo di redenzione degli uomini. Per i cristiani la croce costituisce un ricordo della passione, morte e risurrezione di Gesù, fasi inseparabili di una sola vicenda. Perciò la croce: è principalmente un simbolo di speranza e di "negazione delle immagini sbagliate di Dio"; è un ricordo dell'invito evangelico ad imitare Gesù in tutto e per tutto, accettando pazientemente anche la sofferenza per amore.

Il fatto che stiamo all’altare, vestiti con i paramenti liturgici, deve rendere chiaramente visibile ai presenti e a noi stessi che stiamo lì "in persona di un Altro". (PAPA BENEDETTO XVI)

La casula liturgica è una veste che il sacerdote indossa durante la celebrazione della Santa Messa. Può essere di varie fogge. Normalmente va indossata sopra l’amitto, il camice o l’alba, il cingolo e la stola.
Il nome casula viene da ‘piccola casa’, perché originariamente la veste avvolgeva completamente la figura del celebrante, coprendolo fino ai polsi e fino alle tibie. Nel corso dei secoli la casula sacerdotale ha conosciuto un’evoluzione formale, con braccia coperte o scoperte, tessuti rigidi, tagli più ampi. In generale, vista la sua importanza, è sempre stata ornata con immagini sacre e ricchi ricami. I colori delle casule liturgiche variano a seconda del periodo liturgico e della celebrazione in corso: la casula può essere bianca, rossa, viola, verde, rosa, nera e oro. 

L'ORO è il simbolo della regalità e viene utilizzato in alcune occasioni per sottolinearne la solennità.

"La differenza dei colori nelle vesti liturgiche ha lo scopo di esprimere, anche con mezzi esterni, la caratteristica particolare dei misteri della fede che vengono celebrati, e il senso della vita cristiana in cammino lungo il corso dell'anno liturgico." (Messale Romano - Introduzione - n. 37)



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Cover Iphone 5 "Ferruzzi, Madonna del riposo""
Editore: LibreriadelSanto.it
Autore:
Pagine:
Ean: 2483599008042
Prezzo: € 16.90

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Camicia clergyman bianca manica lunga 100% cotone - collo 38"
Editore: Fars
Autore:
Pagine:
Ean: 2483599015125
Prezzo: € 40.00

Descrizione:

Camicia clergyman a manica lunga per l'abbigliamento informale del clero. Capo elegante, classico e ben rifinito, ha un taschino sulla sinistra ed asole e bottoni sono nascosti da una fettuccina di stoffa.

Il tessuto, 100% cotone completamente naturale, è molto resistente.

Articolo ideato, studiato e prodotto esclusivamente in Italia da un'azienda leader a livello mondiale nella produzione, realizzazione e commercializzazione di articoli religiosi da oltre 40 anni, che si distingue per la cura nei dettagli e la qualità dei materiali e delle lavorazioni.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Camicia clergyman bianca manica lunga 100% cotone - collo 39"
Editore: Fars
Autore:
Pagine:
Ean: 2483599015132
Prezzo: € 40.00

Descrizione:

Camicia clergyman a manica lunga per l'abbigliamento informale del clero. Capo elegante, classico e ben rifinito, ha un taschino sulla sinistra ed asole e bottoni sono nascosti da una fettuccina di stoffa.

Il tessuto, 100% cotone completamente naturale, è molto resistente.

Articolo ideato, studiato e prodotto esclusivamente in Italia da un'azienda leader a livello mondiale nella produzione, realizzazione e commercializzazione di articoli religiosi da oltre 40 anni, che si distingue per la cura nei dettagli e la qualità dei materiali e delle lavorazioni.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Camicia clergyman bianca manica lunga 100% cotone - collo 40"
Editore: Fars
Autore:
Pagine:
Ean: 2483599015149
Prezzo: € 40.00

Descrizione:

Camicia clergyman a manica lunga per l'abbigliamento informale del clero. Capo elegante, classico e ben rifinito, ha un taschino sulla sinistra ed asole e bottoni sono nascosti da una fettuccina di stoffa.

Il tessuto, 100% cotone completamente naturale, è molto resistente.

Articolo ideato, studiato e prodotto esclusivamente in Italia da un'azienda leader a livello mondiale nella produzione, realizzazione e commercializzazione di articoli religiosi da oltre 40 anni, che si distingue per la cura nei dettagli e la qualità dei materiali e delle lavorazioni.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU