Categoria
           
Num. Prodotti x Pagina
           
Ordina Per

Libri
Warning: fread() [function.fread]: Length parameter must be greater than 0 in /web/htdocs/www.piemontesacro.it/home/negozio/funzioni.php on line 198



Titolo: "Conversazioni sugli idoli della modernità"
Editore: ESD Edizioni Studio Domenicano
Autore: Schooyans Michel
Pagine: 256
Ean: 9788870947502
Prezzo: € 16.00

Descrizione:I fatti recenti della cronaca mondiale provocano spesso smarrimento, angoscia, disgusto e turbamento. Le troppe violenze e gli abusi a cui si è costretti ad assistere suscitano la domanda fondamentale: chi è l'uomo? Chi è l'essere umano in quanto tale? Domanda che può sembrare puramente filosofica o scontata, ma che si rivela invece seria e mai davvero esplicitata.In questo libro-intervista, un pensatore tra i più autorevoli e informati ci offre uno spaccato di fenomeni quali: la globalizzazione dell'economia (in termini di distribuzione delle risorse, migrazioni di popoli interi e conseguenti problemi di convivenza e intolleranza culturale e religiosa, fino al terrorismo internazionale); la nuova concezione del diritto (i diritti fondamentali dell'uomo, l'esistenza e i limiti del diritto naturale, il concetto di sovranità nazionale e l'importanza delle relazioni internazionali); le politiche demografiche (controllo delle nascite, sterilizzazione coatta non informata, aborto, eutanasia e ruolo dei medici nella società civile); l'autorevolezza e il ruolo di certi organismi internazionali (ONU, FMI, OMS e Banca Mondiale). Fenomeni tra loro tutti strettamente intrecciati. Dalle argomentazioni dell'Autore emerge continuamente, tra le righe, il quesito iniziale. E siamo portati alla conclusione che, nel passato come nel presente, quando l'uomo dimentica Dio, lo rifiuta e lo esclude dalla vita delle nazioni, dai programmi di ricerca e dagli scambi economici e culturali, viene aperta la strada a conflitti e a violenze senza pari. Trascurando la cultura della vita, affiora presto o tardi la cultura della morte, che prende il sopravvento e si radica negli ordinamenti giuridici e nelle istituzioni. Nascono nuovi idoli nei quali l'uomo cerca un surrogato del Dio appena perduto: si resta estasiati davanti a tecnologie prodigiose, tanto spettacolari quanto pretesto di manipolazioni; si immagina di volare su Marte, perché del mondo ci si sente già padroni; s'inventano nuove realtà e i media tentano di costruire nuove verità. Idoli che però esigono, per essere seguiti, nuovi sacrifici umani.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "«Sopporta, cuore...» La giustizia di Ulisse"
Editore: Laterza
Autore: Cantarella Eva
Pagine: 176
Ean: 9788842092445
Prezzo: € 10.00

Descrizione:

Quando, in quale momento della sua storia, l'essere umano ha cominciato a percepire se stesso come un soggetto libero e capace di autodeterminarsi? Quando ha acquisito la consapevolezza di essere l'autore delle proprie azioni? La cognizione della propria autonomia morale non è un dato innato. Per molto tempo gli esseri umani si sono sentiti in balia di forze esterne, superiori, incontrollabili e invincibili, a cominciare dalle forze della natura, spesso divinizzate. La conoscenza della propria libertà è infatti il risultato di una faticosa presa di coscienza, una fondamentale, lunga e difficile conquista del pensiero, che sta alla base e costituisce il presupposto di concetti etici e successivamente giuridici come 'colpa' e 'responsabilità'. Ulisse è uno dei personaggi la cui storia consente di seguire i passaggi di questa straordinaria 'invenzione'.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La società è un «uomo in grande». Il «macroanthropos» per riscoprire la sociologia degli «antichi»"
Editore: Marietti
Autore: Morandi Emmanuele
Pagine: 220
Ean: 9788821185809
Prezzo: € 25.00

Descrizione:

Questo lavoro è essenzialmente un invito a liberarsi dal pregiudizio che riduce la sociologia ad una invenzione della scienza moderna. La sociologia deve riscoprirsi alla scuola degli "antichi" come conoscenza e sapere del "convivere" e dell'"agire insieme" degli uomini. Certamente il mondo della polis e le società moderne sono incommensurabili, ma ciò che è stato scoperto dagli "antichi" è che la società è "un uomo in grande", un macroanthropos, e non semplicemente un "microcosmo", come vorrebbero un attardato scientismo e un metodologismo che continuano a rappresentare la società in termini di "sistema". Questa pubblicazione vorrebbe contribuire a recuperare questa magistrale scoperta



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Trasmettere un Vangelo di libertà"
Editore: Edizioni Dehoniane Bologna
Autore: Theobald Christoph
Pagine: 156
Ean: 9788810405956
Prezzo: € 17.50

Descrizione:In una società secolare, in cui la cultura e i linguaggi si trasformano, la formulazione tradizionale della fede cristiana risulta spesso inefficace. E le domande ultime dell'esistenza umana rischiano di restare senza risposta. I figli della tecnologia e della secolarità non abitano più i linguaggi antichi del cristianesimo, diventato, per molti, estraneo e pietrificato. L'autore intende farsi interlocutore degli uomini che abitano un mondo trasformato, spesso smarrito e senza radici, con i suoi enigmi e il suo mistero? Con una convinzione: ciò che chiamiamo «parola di Dio» è una parola radicalmente umana, addirittura la più umana che possa esistere, portatrice di vita nelle nostre vicende difficili o felici.Christoph Theobald spiega le condizioni per trasmettere un Vangelo di libertà per tutti e mostra come dire oggi, nella trama delle Scritture, le sue dimensioni antropologiche e cristiane.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il dono al tempo di Internet"
Editore: Einaudi
Autore: Aime Marco, Cossetta Anna
Pagine: 121
Ean: 9788806201302
Prezzo: € 10.00

Descrizione:

Gli esseri umani vivono di relazioni e ogni relazione è una forma di scambio. Tra i paradigmi più studiati dall'antropologia vi è quello apparentemente indecifrabile del "donare", un atto che dà vita a un legame tra gli individui che va ben al di là del puro scambio economico. Persino nella nostra società dominata dal mercato si annidano ancora molti momenti dove il dono è un protagonista fondamentale. Gli autori rintracciano nello scambio offerto dalla rete nell'era digitale alcuni equivalenti del paradigma "dono" (la cui natura multiforme e versatile non ha mai smesso di essere al centro degli interessi dell'antropologia fin dai tempi di Marcel Mauss), in quei "beni informatici" che viaggiano rapidamente da un computer all'altro: file musicali, programmi, informazioni, dati. E si interroga se gli scambi in rete (file sharing, peertopeer, free software, Wikipedia, i blog, i forum, i social network) siano dei nuovi promotori di socialità, e se i loro modelli relazionali abbiano ripercussioni sugli schemi e le dinamiche più tradizionali della società in cui viviamo.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Lavoratrice del pensiero"
Editore:
Autore: Michela Vaccari
Pagine: 208
Ean: 9788874026265
Prezzo: € 13.00

Descrizione:Attiva a Vicenza nei primi anni del Novecento e impegnata per la parità fra i sessi, Elisa Salerno è giornalista e scrittrice che riassume tutta la sua attività nel definirsi prima cattolica e poi femminista. La fede e la forte tensione morale la portano a teorizzare un femminismo cristiano elaborato e divulgato attraverso l'intensissima attività di scrittura, spesa tra giornali, saggi e narrazioni, ma anche numerosissime lettere scritte a papi, vescovi e politici, convinta che la condizione della donna potesse cambiare ma solo attraverso una sinergia che coinvolgesse i vertici del potere.La complessa e affascinante figura di Elisa Salerno è stata oggetto di studio sotto vari profili, suscitando interesse dal punto di vista letterario, storico, pedagogico e giornalistico. Risulta ora interessante l'approccio teologico, campo in cui Elisa Salerno milita sentendosi chiamata a dire Dio solo dal suo essere credente. Il volume si prefigge lo scopo di mostrare e ascoltare una donna che ha dedicato tutta la sua vita, consumandola, per la causa santa della donna, e lo ha fatto da ostinata conservatrice del Vangelo di Cristo, cercando un dialogo con la Chiesa da sempre considerata maestra di verità ma anche con il coraggio di denunciare l'antifemminismo che vi scorgeva in essa. Un solo rammarico, al termine della sua vita: essere nata troppo presto.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il figlio del desiderio"
Editore: Vita e Pensiero Edizioni
Autore: Gauchet Marcel
Pagine: 104
Ean: 9788834318812
Prezzo: € 12.00

Descrizione:Se il XX è stato il secolo della scoperta del bambino reale, supportata dalla nascita contemporanea della pediatria, della pedagogia e della psicoanalisi, il XXI sembra aprirsi come il secolo della sacralizzazione del bambino immaginario. La nostra società esalta a tal punto la dimensione infantile da arrivare a mitizzarla e, alla fine, a mistificarla. Grazie principalmente al controllo della procreazione, il bambino è diventato un 'figlio del desiderio'. Prima era un dono della natura, un frutto della vita che si esprimeva attraverso noi, ma spesso malgrado noi. Ora è il risultato di una volontà espressa, di un progetto definito. E questo, accompagnato e rafforzato da altri cambiamenti inediti, come il discredito della maturità, che porta all'ossessione di 'restare giovani', o la crisi della visione del futuro, che si fa sempre più vago, ha effetti potenzialmente drammatici, con ricadute sull'educazione, sul modo di concepire la famiglia e, sui meccanismi di definizione della personalità. Su questo bambino desiderato finiscono per pesare come macigni le aspettative dei suoi genitori e della società. È questa la 'rivoluzione antropologica' dei nostri giorni su cui ci invita a riflettere il filosofo e sociologo francese Marcel Gauchet. Egli porta alla luce, smascherandone i meccanismi, le rappresentazioni del figlio e le riconfigurazioni delle età della vita che tendono ad affermarsi nella nostra società e ci chiede di prendere coscienza dei rischi di questo mutamento.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Vocazione umana"
Editore: AVE
Autore: Francesco Miano, Giovanni Grandi
Pagine: 92
Ean: 9788882845070
Prezzo: € 8.00

Descrizione:Con il terzo volume della collana Quaderni di Dialoghi, l'Azione Cattolica Italiana, attraverso il Centro Studi nazionale, propone un'ulteriore occasione di approfondimento sulla "questione antropologica", a partire dai materiali e dalle riflessioni emersi dal seminario nazionale «Vocazione umana: un cammino comune?» tenutosi a Roma il 18 ottobre 2008, con la partecipazione dei Consigli scientifici degli Istituti «Vittorio Bachelet», «Paolo VI», «Giuseppe Toniolo» e della rivista «Dialoghi». Il terzo Quaderno ospita gli interventi tematici del seminario, presentati dal professor Luigi Alici e dal professor Luigi Alfieri; a questi si affiancano una serie di studi coordinati, che tengono conto sia del contributo dei relatori del seminario, sia dei diversi temi e delle sollecitazioni emerse nel corso del dibattito.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Antropologia fondamentale. Scritti"
Editore: Glossa Edizioni
Autore: Margaritti Antonio
Pagine: 452
Ean: 9788871052700
Prezzo: € 42.00

Descrizione:Allo studio dell'antropologia filosofica il Prof. Antonio Margaritti ha dedicato cinquant'anni di docenza appassionata e di riflessione puntigliosa.Il presente volume raccoglie i suoi contributi più significativi sul tema che si estendono nell'arco di tempo che va dal 1977 fino al termine della sua esistenza.In tali contributi l'A. recensisce criticamente i progetti, le idee, le istanze, le teorie a proposito dell'uomo, specie nella contemporaneità, alla ricerca incessante della verità riguardante l'umano esistere. Proponendo una visione dell'uomo che prende le distanze sia dall'essenzialismo astratto di certa metafisica del passato, sia dallo sperimentalismo soggettivista di certa riflessione contemporanea; proposta che ha nella fenomenologia di ispirazione husserliana il suo punto centrale di riferimento.Di particolare interesse e di alto spessore scientifico sono poi i singoli contributi dedicati al rapporto tra filosofia e teologia, al tema educativo, alla didattica e all'insegnamento della filosofia.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Alla ricerca di Dio"
Editore: Jaca Book
Autore: Ries Julien
Pagine: 340
Ean: 9788816408791
Prezzo: € 34.00

Descrizione:

Presentiamo il volume primo nel Piano dell'Opera di Amateca, la collana di manuali teologici pubblicata in nove lingue sotto il coordinamento internazionale di Jaca Book e ispirata all'opera e alla teologia di Henri De Lubac e Hans Urs von Balthasar. E' oltremodo significativo che l'intera collana, con le sue sette sezioni e i suoi 22 titoli (14 ad oggi pubblicati), si apra con un volume del maggiore storico delle religioni vivente, Julien Ries, che sulle tracce di Mircea Eliade ha contribuito in maniera determinante a definire un nuovo ambito disciplinare fondato sul senso del sacro nell'uomo, l'Antropologia religiosa.
Questo volume infatti presenta l'uomo Alla ricerca di Dio nel quadro e alla luce dell'Antropologia religiosa, una disciplina che si distingue dall'etnologia religiosa, dalla stessa storia delle religioni e dalla sociologia religiosa. Essa studia l'uomo sia come creatore e utilizzatore dell'insieme simbolico del sacro, sia come portatore delle credenze religiose che dirigono la sua vita. Questa antropologia è basata sull'homo religiosus e sul suo comportamento attraverso l'esperienza del sacro.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La risurrezione di Gesù Cristo nella sua importanza per l'antropologia cristiana"
Editore: Cantagalli Edizioni
Autore: Gawel Lukasz
Pagine:
Ean: 9788882724788
Prezzo: € 17.00

Descrizione:

Il volume offre al lettore una notevole panoramica sull'importanza salvifica della risurrezione di Cristo per l'antropologia.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Al fondamento delle società umane"
Editore: Jaca Book
Autore: Godelier Maurice
Pagine: 224
Ean: 9788816408722
Prezzo: € 28.00

Descrizione:

Le categorie fondamentali delle società umane analizzate da un grande sociologo e antropologo contemporaneo.
Questo libro è il frutto di quarant'anni di ricerca dell'antropologo francese più discusso all'estero dopo Claude Lévi-Strauss. L'opera è frutto di un lavoro accurato e sapiente, ma sprigiona ugualmente una straordinaria vis polemica. Alla base delle società umane c'è del sacro. Meglio saperlo, e scoprire il segreto di fabbrica di ciò che in Occidente viene chiamato «politico-religioso», in questi tempi in cui da un lato il legame sociale si allenta e dall'altro una logica identitaria di introversione campanilista sembra avere la meglio su ciò che veramente unisce. Il percorso dell'opera è segnato da quattro tappe principali sul cammino di questa conclusione fondamentale, ognuna delle quali è qui oggetto di un capitolo: ci sono cose che si donano, cose che si vendono e altre che non bisogna vendere né donare ma custodire per trasmetterle; nessuna società è mai stata fondata sulla famiglia o la parentela; ci vogliono sempre più di un uomo e una donna per fare un bambino; la sessualità umana è fondamentalmente asociale. Il nesso sacro-politica emerge qui in modo diverso rispetto alla vulgata oggi imperante nelle scienze sociali: il religioso alberga nel cuore della vicenda politica umana, ma non sempre, non necessariamente e soprattutto non geneticamente esso rivela un nesso con la violenza. La presente opera è destinata a diventare un riferimento indispensabile in un mondo che continuamente si trova di fronte a problemi di fondamentalismo e rischia di non comprendere il cuore religioso delle società umane.

 



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Dio a immagine dell'uomo?"
Editore: Qiqajon Edizioni
Autore: Armido Rizzi
Pagine: 136
Ean: 9788882272746
Prezzo: € 8.00

Descrizione:L'immagine di Dio nell'uomo non è un dato di fatto legato alla creazione, ma la vocazione costitutiva dell'alleanza; è la chiamata a essere a imitazione di Dio: come lui amanti in piena gratuità, fedeltà e compassione.La apprezzata riflessione teologica dell'autore spazia su temi di confine tra teologia e problematiche antropologiche, in cui si incrociano il religioso, l'etico e il politico.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L'identità e i suoi luoghi"
Editore: Glossa Edizioni
Autore:
Pagine: 239
Ean: 9788871052496
Prezzo: € 22.00

Descrizione:Il presente testo costituisce il quinto titolo della collana "Forum ATI", a cura dell'Associazione Teologica Italiana. In esso ci si occupa degli interrogativi che ruotano intorno alla questione dell'identità umana e alla sua relazione con quanto la circonda.Tale "questione" assume oggi in particolare un peso notevole in rapporto all'ostentato dominio della scienza e della tecnica, che intendono costituirsi come paradigma unico e universale nel farsi dell'umano, proprio della post-modernità.In questo contesto i diversi saperi si sentono impegnati a pronunciarsi autorevolmente intorno alla questione seducente dell'identità umana e tra questi non manca di farlo la teologia con uno stile di confronto-dialogo con quanti intendono dire l'umano, che si traduce nella molteplicità delle esperienze.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Homo Viator"
Editore: Edizioni Dehoniane Bologna
Autore: Freyer Johannes B.
Pagine: 512
Ean: 9788810541326
Prezzo: € 48.00

Descrizione:Fra i poli contrapposti di un forte antropocentrismo (l'uomo come capolavoro della creazione, sul quale tutto è centrato) e di un forte evoluzionismo (l'uomo come prodotto casuale dell'evoluzione), esiste un ampio spettro di concezioni sull'essere umano. Si va dall'immagine del superuomo di Nietzsche fino alla descrizione dell'uomo come macchina intelligente, il cui cervello funziona alla stregua di un computer. Sono concezioni che non passano accanto all'individuo senza influire sulla coscienza che egli ha di sé. Sempre meno tale coscienza è quella espressa dal filosofo francese Gabriel Marcel con l'immagine dell'uomo viator dell'infinito, alla ricerca del tutto diverso. La domanda del salmista: Che cos'è l'uomo, o Dio, ché ti ricordi di lui? difficilmente è ancora posta in questo modo, e rimane pure senza risposta. La consapevolezza che l'uomo ha di sé esercita un decisivo influsso sul modo con cui concepisce la vita e il mondo. Quando egli fonda la coscienza di sé sulla fede in Dio e su di essa struttura il suo vivere e il suo operare, nasce l'antropologia in quanto disciplina teologica. Nella tradizione francescana la questione antropologica è totalmente integrata nella questione di Dio. Prefazione. Introduzione e formulazione del problema. A. La creazione. 1. L'origine della salvezza. 2. La determinazione della salvezza nel compimento finale della creazione. B. La realtà senza salvezza. 3. L'uomo come peccatore e la miseria della vita umana. C. La nuova creazione. 4. La salvezza di Dio nel mondo e il compimento della salvezza. D. Antropologia teologica ed ethos fondamento di una prassi. 5. La salvezza di Dio e la realtà umana.. Bibliografia. Johannes B. Freyer (1953) è entrato nella provincia Frati Minori dei Tre Re Magi di Colonia nel 1977, ha emesso la professione solenne nel 1982 e ricevuto l'ordinazione presbiterale nel 1983. Ha studiato teologia a Münster, Lucerna, Bonn, Roma e Treviri; qui conclude gli studi teologici con la libera docenza in dogmatica e storia del dogma. Attualmente è rettore della Pontificia Università Antonianum, dove insegna dal 1996. È direttore della sezione di filosofia e teologia francescana al Centro Quaracchi di Grottaferrata (RM). Ha occupato e occupa incarichi di rilievo all'interno dell'Ordine e della sua provincia religiosa.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Forme culturali del cristianesimo nascente"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore: Adriana Destro, Mauro Pesce
Pagine: 208
Ean: 9788837222918
Prezzo: € 18.00

Descrizione:L'antropologia delle religioni ha oggi un compito irrinunciabile all'interno dell'organizzazione del sapere: garantisce la comunicabilità del discorso sulle religioni nella comunità civile; rispetta la diversità e i pluralismi e nel contempo analizza i fatti religiosi in quanto parti di complessi processi sociali umani.Questo libro propone un'antropologia del cristianesimo primitivo, e nasce dal desiderio di scoprire ciò che giace nascosto nelle testimonianze più antiche che parlano del modo in cui Gesù e i suoi primi seguaci costruirono il loro essere nel mondo. Gli autori tentano qui di individuare le forme culturali che i gruppi dei primi cristiani hanno prescelto per realizzare i loro progetti religiosi (le organizzazioni comunitarie, le pratiche ritenute in grado di instaurare un corretto rapporto con la divinità, alcune forme di differenziazione e di conflitto religioso). Comprendere quali siano state le forme aggregative o organizzative adottate dal primo cristianesimo è di importanza centrale per coglierne la natura e la dinamica culturale. Gesù e i suoi discepoli scelsero forme e modalità differenti sia da quelle parentali sia da quelle rappresentate dalle principali istituzioni religiose (la sinagoga e il Tempio di Gerusalemme), creando così una dialettica e un impatto sociale che insieme esprimono un distintivo progetto di alterità e di trasformazione.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La religione. Temi e problemi"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore: Terrin Aldo N.
Pagine: 352
Ean: 9788837222512
Prezzo: € 22.00

Descrizione:Cosa significa lo studio della religione, alla luce del dibattito novecentesco sullo statuto di ciò che va sotto il nome di religione e delle nuove sfide delle neuroscienze? È possibile un approccio fenomenologico all'esperienza religiosa, con i suoi simboli, evitando le derive fondamentaliste? E ancora, in quale rapporto sta la ricerca storica e fenomenologica sulle religioni con le indagini della teologia? Il pluralismo religioso non interroga dall'interno il sapere teologico, innanzitutto quello cristiano? Queste le domande che guidano l'andamento interno del libro, che non è solo una guida al concetto e ai mondi della religione, ma anche un dialogo, in particolare nell'ultima parte, con alcuni dei maggiori maestri della disciplina: R. Otto, M. Eliade, U. Bianchi. Un testo che rappresenta una sintesi delle pluridecennali, e innovative, ricerche dell'autore.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Emergenze umanistiche e fondamentalismi religiosi. Con quale dialogo?"
Editore: Studium
Autore: Sanna Ignazio
Pagine: 204
Ean: 9788838240447
Prezzo: € 17.50

Descrizione:Finita l'epoca in cui la natura era pensata come l'immutabile; finita l'epoca in cui l'uomo poteva concepire la tecnica come mezzo per agevolare il suo dominio sulla natura, oggi siamo nell'epoca in cui la tecnica guarda sia l'uomo sia la natura come semplice materia su cui compiere la sua sperimentazione. L'uomo postmoderno non vuole accettare i limiti della natura umana e tenta di creare nuovi modelli di esistenza, determinati non dalla "sacralità" della vita ma dalla "qualità" della medesima. L'avvento delle correnti del post-umanesimo e del trans-umanesimo nel mondo della bioetica e dell'ingegneria genetica rende più difficile la ricerca delle tracce di Dio nella vita, perché la traccia divina più eloquente è l'uomo stesso, sia perché egli è stato creato a immagine di Dio, sia, soprattutto, perché Dio stesso è diventato uomo. Questo volume nella prima parte prende in esame alcuni aspetti di questa complessa questione antropologica, a cominciare da un esame approfondito delle emergenze umanistiche. Gli studi della seconda parte esaminano la specificità del radicalismo evangelico e del martirio cristiano, il concetto di laicità con la descrizione dei confini della tolleranza e l'esercizio della libertà, l'unità della fede e l'universalismo cristiano.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L'amore insidiato II volume del dittico. Non è bene che l'uomo sia solo"
Editore: Cantagalli Edizioni
Autore: Carlo Caffarra
Pagine: 304
Ean: 9788882724023
Prezzo: € 20.00

Descrizione:Il testo affronta un nodo cruciale dell'antropologia contemporanea: l'amore come esperienza di reciprocita' e di comunione fra le persone.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Trattato di antropologia del sacro / Grandi religioni e culture nell'Estremo Oriente. Cina"
Editore: Jaca Book
Autore: AA.VV.
Pagine: 272
Ean: 9788816408142
Prezzo: € 42.00

Descrizione:Contrariamente all'immagine da tempo diffusa di una Cina dalla popolazione superstiziosa e dai letterati agnostici, gli ultimi decenni di studi hanno rivelato un panorama molto più ricco e complesso. In Cina, come altrove, il sacro è dappertutto. La presente opera offre una visione articolata del sacro in Cina e ne illustra alcuni aspetti fondamentali: anzitutto seguendo le sue grandi tradizioni religiose in Cina - il taoismo, il confucianesimo e il buddhismo - ma anche attraverso gli apporti dei Cristiani (22 milioni), dei Musulmani (18 milioni) e delle molte minoranze etniche che presentano caratteristiche proprie e costituiscono altrettanti spazi sacri a vario modo intrecciati con la corrente maggioritaria della tradizione cinese.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Ad gentes. N. 23. Rivista semestrale di teologia e antropologia della missione, 1/2008. Chiese indipendenti e nuovi movimenti cristiani in Africa"
Editore: EMI Editrice Missionaria Italiana
Autore: AA.VV.
Pagine: 128
Ean: 9788830717558
Prezzo: € 12.00

Descrizione:Che interesse rivestono per la missionologia le African Independent Churches (AIC) e i New Christian Movements in Africa (NMCA)? Che indicazioni possono dare alla prassi missionaria in Africa e nel resto del mondo?Delle chiese indipendenti si trovano tracce già all'inizio della moderna evangelizzazione dell'Africa. Ma coinvolgendo ormai milioni di cristiani del continente nero, interpellano fortemente le Chiese storiche sul tema dell'inculturazione del vangelo.I nuovi movimenti cristiani, che fioriscono in Africa solo da pochi decenni, interpellano invece sul tema della salvezza. Si cerca in essi un'esperienza soggettiva di liberazione e la certezza di un Dio che offre sollievo immediato all'afflizione presente.Un libro che introduce la preparazione del Sinodo dei Vescovi africani previsto nel 2009.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L'esperienza e la grazia"
Editore: Chirico
Autore: Salatiello Giorgia
Pagine: 160
Ean: 9788889872956
Prezzo: € 15.00

Descrizione:Che cos'è l'esperienza religiosa? La complessità di questo interrogativo risulta subito evidente considerando i due concetti che vi sono implicati, e dei quali questo studio non può certo esaurire la portata.L'obiettivo è, invece, quello di evidenziare la possibilità di una genuina esperienza religiosa e di individuare le caratteristiche peculiari che sono ad essa proprie e che la distinguono da ogni altro ambito dell'esperire.A tal fine è analizzata la realtà dell'esperienza, superando visioni riduttive e parziali e muovendo costantemente dall'indagine sulla struttura costitutiva del soggetto, che rivela l'intrinseca apertura dell'esperienza all'Assoluto, ovvero a Dio, che si manifesta come il termine sempre irraggiungibile del suo tendere.Tuttavia, il concreto vissuto testimonia che in esso è sperimentata non la lontananza, ma la radicale prossimità di Dio, che l'antropologia teologica illustra con il ricorso al concetto della grazia, che, pertanto, può soddisfare l'esigenza genuinamente filosofica di comprendere l'umana esperienza di Dio.Diviene, quindi, necessario precisare i rapporti tra la filosofia e la teologia, la cui distinzione non può, in alcun modo, configurarsi come contrapposizione in considerazione del comune radicamento nell'unico soggetto che riflette, facendo così filosofia, e che è aperto all'azione della grazia.Tutto l'itinerario percorso, infine, avvalendosi delle lucide affermazioni di K. Rahner sul rapporto tra filosofia e teologia, vuole porsi come un piccolo e concreto contributo per mostrare che la filosofia non deve rinnegare se stessa per essere profondamente e convintamente cristiana.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Quello che circola tra noi. Dare, ricevere, ricambiare"
Editore: Vita e Pensiero Edizioni
Autore: Godbout Jacques
Pagine: 392
Ean: 9788834315200
Prezzo: € 22.00

Descrizione:Che cosa tiene uniti uomini e donne in una società se non il ‘mettere in circolo' legami, relazioni, azioni? Da qui l'intrigante domanda che Jacques Godbout pone al lettore in questo libro importante, frutto di dieci anni di ricerca. Che cosa circola tra noi? Il pensiero più diffuso ritiene che si tratti esclusivamente di forme di scambio mercantile, interpretabili secondo modelli e rapporti commerciali. Ma i legami sociali si spiegano davvero solo in termini di calcolo e interessi reciproci? Già Adam Smith ne dubitava quando introdusse nella sua teoria il concetto di ‘simpatia'. Ma è solo con Marcel Mauss che si fonda la base teorica di un autentico ‘pensiero sul dono'. Rifacendosi a Mauss, Godbout sostiene che il concetto di dono, «bene non contrattuale» che nulla ha a che fare con la pietà o la compassione, consente una lettura più acuta e complessa delle relazioni tra gli individui. E, una volta che lo si è preso in considerazione, sorprende vedere come il modello del dono finisca per ritrovarsi ovunque: non solo là dove ce lo aspetteremmo (per esempio nella beneficienza o nella donazione di organi), ma anche nella famiglia, nell'arte, nella giustizia, nella razionalità, nella teoria dei giochi e nelle strategie. Dove non avrebbe alcuna apparente ragione d'essere, eccolo comparire e sparigliare le carte. Il dono infatti è di per sé ‘pericoloso', in quanto comporta una domanda non retorica: «Perché mi vuoi aiutare anche se non ti do nulla in cambio?». È qui la sua natura peculiare, capace di coinvolgere le passioni e i sentimenti più diversi - l'onore, il prestigio, l'immagine di sé - con una forza dirompente rispetto a schemi di comportamento ‘contrattuali'. Ed è qui la risposta all'interrogativo che apre l'opera di Godbout: perché un libro sul dono? Perché proprio attraverso il dono possiamo misurare i limiti di quel ‘modello mercantile' dominante che esclude tanta parte di ciò che dà senso ai rapporti sociali e interpersonali e finisce per rendere difficile una prospettiva di speranza oggi più che mai necessaria.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il volto dell'uomo. Saggio di antropologia trinitaria"
Editore: San Paolo Edizioni
Autore: Edoardo Scognamiglio
Pagine: 472
Ean: 9788821560293
Prezzo: € 24.00

Descrizione:Il secondo e ultimo volume dell'antropologia teologica di Scognamiglio. Se il Cristo, Luce del Volto, è il Dio della Bellezza, Adamo, volto di Luce, è la bellezza di Dio… Il Padre ci ha forgiati con le proprie mani: la Parola e il Soffio. E da un grumo di sangue e polvere, acqua e terra, è nato l'uomo… L'antropologia del volto racconta semplicemente l'accadere di questo evento trinitario: noi siamo il volto dell'Amore. Il Padre ci ha creati in Cristo per mezzo dell'azione vivificante dello Spirito. È questa la risposta cristiana al senso della vita. Esistere vuol dire trovare libertà nell'Amore. Un percorso teologico simbolico che riconosce il fondamento della persona nel pro-venire dall'Alto e nel pro-cedere nell'Altro. Essere persona, in senso cristiano, significa prendere sul serio la radicalità dell'Amore trinitario. Edoardo Scognamiglio, dottore in teologia (1997) e in filosofia (2005), insegna teologia dogmatica presso la Pontificia Facoltà Teologica dell'Italia Meridionale (Napoli) e si occupa di dialogo interreligioso e dell'islam presso la Pontificia Università Urbaniana. Presso il Convento San Francesco in Maddaloni (Caserta) dirige il Centro Studi Francescani per il Dialogo interreligioso e le Culture. È impegnato in notevoli centri accademici per lo studio e la promozione del Dialogo, collabora a molte iniziative editoriali, a riviste e giornali, ed è tra i massimi esperti dell'opera letteraria di Kahlil Gibran. Tra le sue numerose pubblicazioni a carattere scientifico ricordiamo: Il volto di Dio nelle religioni. Una indagine storica, filosofica e teologica (Paoline, 2001); Ecco io faccio nuove tutte le cose. Avvento di Dio, futuro dell'uomo e destino del mondo, (Messaggero, 2002); Catholica. Cum ecclesia et cum mundo (Messaggero, 2004); Henri-Louis Bergson. Anima e corpo (Messaggero, 2005); Volti dell'islam post-moderno (PUU, 2006); Il volto dell'uomo. Saggio di antropologia trinitaria: I. La domanda e le risposte (San Paolo, 2006).

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L'uomo e il suo destino eterno"
Editore: SugarCo
Autore:
Pagine: 212
Ean: 9788871985572
Prezzo: € 18.00

Descrizione:Chi è l'uomo e qual è il suo destino eterno? Questi interrogativi sono all'ordine del giorno da quando l'uomo, essere ragionevole, è apparso sulla terra. La presenza del dolore, del male e della morte, che affliggono l'esistenza umana, sta all'origine dell'esperienza religiosa e della riflessione filosofica di ogni tempo. L'uomo delle caverne, come quello dei grattacieli, è alla ricerca della salvezza, che riscatti la sua vita da una condizione di perdizione. Il cristianesimo annuncia questa salvezza. Non è una teoria, ma una persona. È la persona divina di Gesù Cristo risorto, vincitore dell'impero delle tenebre. In lui gli uomini possono contemplare la natura umana "sana e salva", rivestita di gloria divina. Accoglierlo col coraggio della fede è l'atto di umiltà che sono chiamati a compiere gli uomini della nostra generazione.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO