Articoli religiosi

Libri - Educazione Dei Figli



Titolo: "Gesù insegna ad educare e a educarsi"
Editore: San Paolo Edizioni
Autore: Pezzuto Giovanni
Pagine: 236
Ean: 9788821570674
Prezzo: € 20.00

Descrizione:

L'educazione è un servizio qualificato alla crescita integrale delle persone, delle comunità e dei popoli. Senza educazione e impegno educativo non c'è crescita umana e cristiana, Educare è e deve rimanere l'impegno primario della famiglia, della Chiesa e della scuola. Gesù si lasciò educare dai suoi genitori ed educò se stesso con il perfetto adeguamento alla volontà di Dio-Padre, con la riflessione, col sacrificio e con la preghiera. L'educazione, che si riceve dai genitori ed educatori è la base della formazione di se stessi. Questa è soprattutto "compito personale", perché la propria crescita è risultato continuo di intelligenza, di volontà e di scelte personali.

DESTINATARI
Destinato a genitori ed educatori, la sualettura può essere messa a frutto anche dairagazzi.

L’AUTORE
Giovanni Pezzuto è sacerdote della diocesidi Lecce, psicologo e psicoterapeuta. Laureato si in Psicologia presso l’Università “La Sapienza”di Roma nel 1982, si è poi specializzato in Psicoterapia cognitivo-comportamentale pressola Società Italiana di Analisi e modificazione del Comportamento di Milano, in Medicina comportamentale e bio feedbäck presso l’Istituto Skinner di Roma, in Ipnosi medica e psicologica e in Psicologia della scrittura presso la Libera Università Internazionale della Nuova Medicina di Milano.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Un amore di fratello"
Editore: San Paolo Edizioni
Autore: Rollo Dolores
Pagine: 96
Ean: 9788821569333
Prezzo: € 8.00

Descrizione:Complici e rivali, amici e nemici, amore e odio: semplicemente fratelli! Un volume agile e innovativo per aiutare i genitori nel loro compito. ''Genitori no-problem'' è la nuova collana San Paolo per affrontare, senza problemi, le piccole-grandi sfide dell'educazione, dall'infanzia all'adolescenza. I primi compagni di gioco sono i fratelli e le sorelle, coi quali si condividono le fantasie, i giochi, gli scherzi e i ricordi. Cosa possono fare i genitori per aiutare i propri figli a volersi bene e ad essere uniti? Quando i fratelli litigano, cosa devono fare i genitori? Tenersi in disparte e lasciare che se la sbrighino da soli o intervenire e sgridarli? In questo agile testo viene descritto ciò che significa avere un fratello e, soprattutto, come si fa ad essere genitori di fratelli, mostrando la straordinaria unicità  di questo legame, che unisce caratteristiche opposte: rivalità  e complicità , odio e amore, complementarietà  e reciprocità . E per i genitori affrontare i rapporti quotidiani tra i figli, in cui affetto e rivalità  si intrecciano, è un compito difficile ma non impossibile!

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Non date le dimissioni"
Editore: Paoline Edizioni
Autore: Chiarapini Mario
Pagine: 248
Ean: 9788831539029
Prezzo: € 12.00

Descrizione:Difficoltà, superlavoro, stress, disorientamento, solitudini, forti e distorti modelli di vita da parte dei media: sono mille i motivi che rendono oggi l'azione educativa particolarmente pesante. Molti genitori sono tentati di "gettare la spugna". Allo scopo di offrire uno spazio per riflettere sulla loro identità di primi educatori dei loro figli, nonché l'opportunità di riscoprire anche gli aspetti belli ed entusiasmanti dell'azione educativa, l'Autore propone 40 brevi capitoletti su argomenti che lui stesso ha affrontato in molte scuole, con soddisfacente riscontro da parte di genitori, dirigenti e coordinatori scolastici: la libertà, la responsabilità, il rispetto, il sorriso, la trasmissione della positività, l'uso del tempo, la fiducia, il dialogo, le regole, la correzione, i capricci, i regali, il sacrificio, Dio, lo stupore... Non mancano alcune considerazioni sul pasto in famiglia, sul bullismo a scuola e sulle nuove tecnologie. Un saggio ricco di spunti di riflessione e suggerimenti che possono accompagnare giorno per giorno educatori e genitori, scritto con uno stile vivace e qualche volta anche provocatorio. L'obiettivo è quello di incoraggiare genitori e educatori che, come artisti, sono chiamati a dar forma alla vita dei giovanissimi loro affidati con amore e responsabilità. La proposta incrocia gli Orientamenti pastorali dell'Episcopato italiano per il decennio 2010-2020: Educare alla vita buona del Vangelo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La fede insegnata ai figli"
Editore: SugarCo
Autore: Fanzaga Livio
Pagine: 176
Ean: 9788871986043
Prezzo: € 15.50

Descrizione:

Cari genitori, questo libro è stato scritto per voi, con la speranza di potervi offrire un piccolo aiuto nell’educazione religiosa dei vostri figli. Oggi è in pericolo la trasmissione della fede, che è avvenuta per due millenni attraverso la stretta collaborazione fra la famiglia e la Chiesa. Le nuove generazioni rischiano di crescere fuori dal cristianesimo semplicemente perché non l’hanno mai conosciuto o l’hanno sfiorato solo superficialmente. Questo succede perché sta venendo a mancare la capacità dei genitori di incidere sulla formazione religiosa e morale dei propri figli. Si pensa erroneamente che questo compito spetti alla Chiesa. In realtà, senza l’aiuto della famiglia, la Chiesa non può fare molto. I primi anni di vita sono decisivi per quanto riguarda gli orientamenti religiosi e morali.

I bambini, anche prima di raggiungere l’età della ragione, sono aperti a Dio e ascoltano la sua voce, sono aperti alla trascendenza e disponibili all’insegnamento religioso che trova un terreno fertile nella loro mente e nei loro cuori. Essi apprendono con facilità le verità della fede e imparano volentieri a pregare. Spesso sulle loro labbra affiora quella sapienza divina che è negata ai superbi, ma è rivelata ai piccoli. Dedicarsi con amore e perseveranza all'educazione alla fede dei propri figli significa generarli una seconda volta, facendo di essi delle « nuove creature».

PRESENTAZIONE

Cari genitori, questo libro è stato scritto per voi, con la speranza di potervi offrire un piccolo aiuto nell'educazione religiosa dei vostri figli. Oggi è in pericolo la trasmissione della fede, che è avvenuta per due millenni attraverso la stretta collaborazione fra la famiglia e la Chiesa. Le nuove generazioni rischiano di crescere fuori dal cristianesimo semplicemente perché non l'hanno mai conosciuto o l'hanno sfiorato solo superficialmente. Questo succede perché sta venendo a mancare la capacità dei genitori di incidere sulla formazione religiosa e morale dei propri figli. Si pensa erroneamente che questo compito spetti alla Chiesa. In realtà, senza l'aiuto della famiglia, la Chiesa non può fare molto. Sono i genitori i primi responsabili della trasmissione della fede e il loro ruolo è insostituibile.

Il padre e la madre hanno il grande privilegio di chiamare alla vita una nuova creatura. Un figlio è un dono incommensurabile e nel medesimo tempo è una grande responsabilità. Il suo destino di uomo dipende molto dall'orientamento che ha ricevuto nei primissimi anni della sua esistenza. Insieme al dono della vita i genitori devono aiutare i figli a scoprirne il valore e il significato ultimo. All'uomo non basta vivere, ma ha bisogno di dare un senso valido alla sua presenza nel mondo. Se questo manca, i figli ne avvertono ben presto il vuoto e vanno incontro ai più gravi sbandamenti. Non basta spendere energie per attrezzare i figli ad affrontare il loro futuro. Occorre anche e soprattutto illuminarli sulla strada da prendere, sui valori da coltivare, sul traguardo da raggiungere.

I primi anni di vita sono decisivi per quanto riguarda gli orientamenti religiosi e morali. Il dono del battesimo mette i figli in intimo contatto con Dio e la sua grazia agisce nei loro cuori. I bambini, anche prima di raggiungere l'età della ragione, sono aperti a Dio e ascoltano la sua voce e le sue aspirazioni; sono aperti alla trascendenza e disponibili all'insegnamento religioso. Se fatto con pazienza e in modo adeguato alla loro età, trova un terreno fertile nella loro mente e nei loro cuori. I bambini apprendono con umiltà le verità della fede e imparano volentieri a pregare. Spesso sulle loro labbra affiora quella sapienza divina che è negata ai superbi, ma è rivelata ai piccoli. La Chiesa conta fra i bambini dei martiri e dei confessori della fede. Dedicarsi con amore e perseveranza all'educazione alla fede dei propri figli significa generarli una seconda volta, facendo di essi delle « nuove creature ».

Purtroppo molti genitori, anche quando desiderano svolgere il loro compito di educatori cristiani, si trovano impreparati. Specialmente quelli che sono stati molti anni lontano dalla Chiesa, non ricordano quasi nulla di quanto avevano) appreso nella loro infanzia. Questo libro è un piccolo catechismoper loro. Ha lo scopo di insegnare loro le verità principali della fede e della morale cristiana, perché possano) farsi maestri per i loro figli. Li aiuta a portare alla luce quello che avevano appreso e criticato. Li risveglia dalla loro passività e le stimola a riscoprire la bellezza della fede e della vita cristiana.

Questo è il tesoro più prezioso da trasmettere. Toccherà poi alla Chiesa costruire sulle fondamenta che sono state poste in famiglia.

« All'inizio il figlio dipende dai genitori; poi rivendica la propria autonomia; ed infine potrebbe rendersi conto che i genitori non si sono mai preoccupati di Lui e dei suoi fratelli, sentirsi abbandonato, vedere i suoi fratelli abbandonati, e dire: "In realtà non ho mai avuto veri genitori" » (Benedetto XVI, Angelus, 14 marzo 2010). Quando questa catastrofe si verifica, è ormai troppo tardi e invano i genitori vorrebbero tornare indietro e ricominciare da capo. I figli sono dei giudici severi. Ma è pure vero che accade anche il contrario. Non mancano certo i figli che sono riconoscenti per gli insegnamenti e l'esempio di vita che hanno avuto dai genitori. Vederli sulla retta via, contenti e pieni di gratitudine, ripaga i genitori di ogni fatica e di ogni sacrificio compiuto. 


ESTRATTO DAL PRIMO CAPITOLO

IL FIGLIO È UN DONO

La paternità e la maternità sono iscritti nella natura umana. Costituiscono una vocazione insopprimibile, che si realizza con pienezza anche su un piano puramente spirituale. Essere padri ed essere madri significa riflettere l'immagine di Dio creatore. L'opera creatrice dell'Onnipotente si distende nel tempo con la collaborazione delle sue creature. Quando un uomo e una donna si uniscono nel patto di amore indissolubile e fedele del matrimonio, realizzano la vocazione divina alla paternità e alla maternità. Ogni essere umano che viene concepito e generato è la più grande meraviglia della natura. Che cosa vi è di più straordinario e di più degno di essere ammirato? Quando un bambino viene alla luce e incomincia a vivere una vita propria, ci si rende conto che è accaduto un evento unico e irripetibile.

Chi non ha esultato per la gioia della paternità e della maternità? Gesù stesso lo ha osservato: « La donna, quando partorisce, è nel dolore, perché è venuta la sua ora; ma, quando ha dato alla luce il bambino, non si ricorda più della sofferenza, per la gioia che è venuto al mondo un uomo » (Gv 16,21). I genitori guardano quella creatura piena di bellezza e di innocenza e giustamente si domandano come un tale prodigio sia potuto accadere.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Come salvare un figlio"
Editore: San Paolo Edizioni
Autore: Mazzi Antonio
Pagine: 120
Ean: 9788821569210
Prezzo: € 11.00

Descrizione:

Un libro agile, da leggere tutto d’un fiato o in ordine sparso: dopo Come rovinare un figlio in dieci mosse, Don Mazzi fornisce un metodo concreto per sopravvivere alla crisi della famiglia. In una società dove prevalgono talk show ed escort, esistono ancora rapporti veri? È possibile resuscitare la Parola e il dialogo?

Destinatari

Un libro particolarmente indicato per i genitori.

L’Autore

Antonio Mazzi è sacerdote, pedagogista e presidente della Fondazione Exodus Onlus. Spesso ospite in qualità di educatore nelle principali trasmissioni televisive, collabora con numerosi giornali e riviste. Tre lauree ad honorem in Pedagogia, Don Mazzi lavora al progetto “Un’idea”, struttura sperimentale alternativa al carcere minorile. Per le Edizioni San Paolo ha pubblicato: Di squola, si muore?! (2010), Come rovinare un figlio in dieci mosse (2010), La tv in mano. Riflessioni in punta di dita (2008, con Giovanni Anversa) e Preghiere di un prete di strada (2004).



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Educare insieme"
Editore: Elledici
Autore: Ricci Alessandro, Formella Zbigniew
Pagine: 168
Ean: 9788801046533
Prezzo: € 10.00

Descrizione:Il volume presenta una proposta teorico-pratica di intervento formativo centrata sulla promozione e il potenziamento di una educazione efficace nei confronti dei figli. Vengono presi in esame alcuni elementi fondamentali dell'essere famiglia quali gli aspetti educativi centrali nella relazione genitori-figli (educarli a pensare, all'espressione emotiva, alle regole, ai valori...), l'uso di una comunicazione efficace genitori-figli, lo sviluppo delle caratteristiche di una genitorialità in linea con lo sviluppo di figli sereni, e la delicata situazione educativa di genitori con figli disabili. Riferimento fondamentale è il sistema educativo salesiano, che continua a dimostrarsi attuabile ed efficace.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "... E lasciatemi giocare!"
Editore: Astegiano Editore
Autore: Pellegrino Pino
Pagine: 48
Ean: 9788861080980
Prezzo: € 3.00

Descrizione:

Se i bambini potessero giocare di più, avremmo ragazzi meno irrequieti, meno tesi, meno turbati, meno isterici. Avremmo meno unghie rosicchiate, meno matite dentellate. È certo: bimbo che non gioca, gioia ne ha poca! Dunque un opuscolo come questo che esalta il gioco dalla prima all’ultima parola, può benissimo stare in vetta alle montagne di tanti testi pedagogici che ingolfano le librerie! Il gioco va protetto, va difeso, va reclamizzato. Salvare il gioco, è salvarci! Sì: per diventare grandi, bisogna giocare! Ecco perché il nostro densissimo libretto non va solo sfogliato, ma va ‘ruminato’, va goduto e fatto vivere nelle case, nei cortili, nella scuole. Solo così i bambini ringrazieranno d’esser nati! Tutti sanno che il primo articolo della nostra Costituzione recita: “L’Italia è una Repubblica fondata sul lavoro” D’accordo, certo, ma solo a metà! Per essere sana e felice, l’Italia deve anche essere fondata sul gioco dei suoi bambini che la rallegrano e le danno futuro.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "A messa con i piccoli"
Editore: Elledici
Autore: De Mullenheim Sophie
Pagine: 64
Ean: 9788801046229
Prezzo: € 6.50

Descrizione:Spesso partecipare all'Eucaristia domenicale quando si hanno figli piccoli può diventare un problema: o si rinuncia, o si partecipa con la necessità di gestire i pianti e la vivacità dei piccoli e gli sguardi di disapprovazione di quei parrocchiani che mal sopportano i bambini in chiesa. C'è un modo di partecipare alla Messa con i bambini piccoli senza innervosirsi, e riuscire in quest'impresa che sembra titanica? Il libretto fornisce dieci buone idee scaturite dall'esperienza di giovani coppie cristiane per partecipare all'assemblea domenicale come famiglia, con serenità e semplicità.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Mamma mia, non lo so più educare!"
Editore: Astegiano Editore
Autore: Pellegrino Pino
Pagine:
Ean: 9788861080966
Prezzo: € 14.80

Descrizione:

Pagine di pronto soccorso per non perdere la tramontana con il figlio adolescente. Succose, senza fronzoli, pensate per i genitori che hanno i minuti contati, offrono sette proposte concretissime per proteggere i nostri ragazzi, mai così traditi e ingannati come oggi. Pagine per gridare allo scandalo: ci mobilitiamo per salvare le foche monache, le trote fario, i cormorani imbratta di petrolio, e trascuriamo i nostri ragazzi vittime di un assalto mediatico senza precedenti; vittime dell’imposizione del sesso; vittime del vuoto valoriale. È tempo di reagire (anche con opuscoli come questo) perché sprecare i ragazzi è spegnere il futuro. Il lavoro è arricchito da un frizzante mazzetto di carte salva-cervelli e riscalda-cuori da offrire ai ragazzi perché attraversino la vita sani di mente e chiari di cuore.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Educare in famiglia"
Editore: Elledici
Autore: Pacucci Marianna
Pagine: 376
Ean: 9788801045406
Prezzo: € 15.50

Descrizione:Strumento veramente efficace per l'adulto, per la verifica del proprio compito educativo in famiglia, per confrontarsi con le situazioni, le problematiche, le scelte, le strategie, gli atteggiamenti di una mamma - l'autrice - che ha accompagnato con passione e con sapienza pedagogica la crescita dei figli, per donare loro vita e ragioni di vita e aiutarli a costruirsi come persone. Al termine di ogni capitolo, la scheda "Per giocare, per giocarsi", con proposte di attività di verifica sulla propria esperienza familiare.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Sguardi sulla scuola"
Editore: Ancora
Autore: Bergamini Attilio, Ballabio Nicoletta
Pagine: 200
Ean: 9788851407681
Prezzo: € 14.00

Descrizione:

E' una guida pratica per i genitori dei ragazzi delle scuole primarie e secondarie di primo grado, che valorizzano l'esperienza scolastica dei figli e desiderano essere per loro buoni compagni di viaggio.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Chi sei tu che mi guardi"
Editore: Marietti
Autore: Maioli Sanese Vittoria
Pagine: 248
Ean: 9788821124983
Prezzo: € 15.00

Descrizione:Muovendosi idealmente sulle orme del precedente Ho sete, per piacere, l'autrice propone una riflessione, con profonda attenzione e semplice realismo, sulle tematiche più essenziali che caratterizzano la relazione genitore-figlio: origine, identità, legame di riconoscimento, appartenenza. Come in tutti i suoi libri, Vittoria Maioli Sanese non offre "concetti", "opinioni", "idee", ma piuttosto riflessioni nate e sviluppate nell'esperienza di quarant'anni di lavoro con i genitori, le coppie e le famiglie, in compagnia intelligente nel grande percorso della vita.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Manuale per apprendisti genitori"
Editore: Astegiano Editore
Autore: Pellegrino Pino
Pagine:
Ean: 9788861080812
Prezzo: € 14.80

Descrizione:

Pagine scritte non per dire qualcosa, ma per far succedere qualcosa: per riprendere ad educare! Dunque, pagine preziose: brutti sono i tempi nei quali la gastronomia prevale sulla pedagogia. Brutti tempi e cattivi perché non c'è risarcimento che possa ricompensare i danni della mancata educazione. Urge che gli educatori, a cominciare dai genitori, tornino in campo. Non è umano che le nuove generazioni abbiano per padre il computer e per madre la televisione.

È dovere reagire! Reagire anche con un testo come questo che vuole essere un servizio perché chi ha dato alla luce un figlio, lo metta anche integralmente in luce: lo educhi! Il lavoro è diviso in due parti: la prima fotografa alcuni tipi di genitori pericolosi che stanno emergendo in Italia. La seconda parte reclamizza i genitori patentati. Il tutto in punta di penna con il massimo rispetto e la massima stima per quelli che impediscono al mondo di andare in frantumi. L'augurio è che il lettore, passeggiando con calma tra le densissime pagine, trovi luce e slancio per passare dal semplice "essere" genitore al "fare" il genitore. Il volume è stato pensato come utile strumento per le "Scuole di genitori".

 

ESTRATTO DALLA PRIMA PARTE

Da genitore a Genitore

I genitori hanno sempre i minuti contati. Dunque, senza perdere tempo, scopriamo subito le carte e diciamo immediatamente che tipo di libro hanno in mano.

Hanno in mano un libro per apprendisti genitori.

Si noti: 'apprendisti', cioè persone che vogliono imparare un mestiere, che vogliono ricevere una qualifica: il mestiere, la qualifica di genitori!

Perché proprio di questo si tratta.

Come non basta avere un piano per essere un pianista, così non basta aver un figlio per essere un bravo genitore.

La qualifica di genitore va guadagnata sul campo!

Ecco perché sono nate queste pagine: per mettere la 'G' maiuscola ai tanti 'genitori' che camminano sulle strade d'Italia.

'G' maiuscola, vale a dire quella che fa sì che chi ha messo in vita un figlio, lo metta anche n luce (lo educhi!).

Nessuno si offenda: si è fatto tanto per il controllo delle nascite, e per il controllo dei genitori?

Insomma, è chiaro il senso di queste pagine.

Queste pagine sono un servizio per chi si appresta a fare (non solo ad essere!) il genitore.

Sono pagine che vogliono offrire una bussola alle madri e ai padri italiani per evitare gli sbandamenti e seguire la rotta buona.

Per questo il lavoro è diviso in due parti: nella prima abbiamo raccolto quelli che ci sembrano i sette comportamenti da cartellino rosso dei genitori italiani del 2000. Nella seconda parte offriamo dieci categorie di madri e padri che si stanno impadronendo bene dell'arte di educare.

Il tutto in punta di piedi, con il massimo rispetto e la massima stima per il lavoro più prezioso e più difficile del mondo.

In punta di piedi, certo, ma anche con tanta forza: è ora che i padri e le madri rientrino in campo!

Non è umano che le nuove generazioni abbiano per padre il computer e per madre la televisione!

L'augurio è che il lettore, passeggiando con calma tra le pagine trovi la luce e la forza necessarie per passare da 'genitore' a 'Genitore'.

Cordialmente, Pino Pellegrino

 

Genitori sindacalisti

Iniziamo il nostro lavoro sull'arte di educare

con una categoria di genitori che sta emergendo sempre più.

Una categoria (scusate!) da guardare a vista!

No, non è una frase sopra le righe, ma così vera che vien la voglia di riscriverla!

Stiamo parlando dei genitori 'sindacalisti'. Cioè dei genitori che difendono, sempre e comunque il figlio.

Il loro discorso preferito è questo: "Gli insegnanti non lo capiscono. Lo sottovalutano; l'arbitro è cieco, ingiusto!".

Ed eccoli i genitori-sindacalisti varcare i portoni delle scuole italiane e dirigersi come gladiatori verso il Dirigente per prendere le difese, vantare i meriti e le capacita del loro pargolo.

Dopo l'incontro-scontro con il Dirigente. e la volta dell'attacco all'insegnante. Qui le cose si fanno più serie ancora: si parte dallo strattonamento per arrivare ai calci, alle sberle! Dopo il macht arriva l'ultima parola urlata: "Ricorreremo al Tar!".

Non meno bellicosi ed aggressivi sono i difensori del figlio sportivo!

Basta un richiamo dell'arbitro e son subito urla ("Tu non sai chi e nostro figlio: e più forte delle valanghe!!!!"), subito invasione di campo con parolacce che fanno inorridire i piccoli giocatori, con inviti espliciti alla violenza: "Spezzagli la gamba'', "buttalo fuori!", "atterralo!!!! Ed altre finezze di questo 'generino'!

No, non stiamo esagerando!

L'undici Luglio 2009 un ragazzo che guida l'auto a velocità impazzita, investe sulle strisce pedonali un nonna che salva il nipotino lanciando avanti il passeggino.

La madre del ragazzo investitore, il giorno dopo si presenta alla polizia per cercare di convincere i poliziotti che al volante dell'auto c'era lei, non il figlio; alla polizia, però appare subito con evidenza, che a guidare la macchina era il figlio!

A tanto arrivano i genitori 'sindacalisti' (ci scusiamo con questi!).

Genitori tra i più pericolosi, insistiamo! Pericolosi perché iniettano nel figlio l'idea dell'onnipotenza, della perfezione, dell'infallibilità.

Genitori pericolosi perché si illudono che sia l'arroganza a dettar legge!

I genitori-sindacalisti stanno ai genitori patentati come l'aceto sta al vino.

È tutto per questo primo breve capitolo.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Quando la morte arriva in casa non facciamo uscire il bambino"
Editore: Astegiano Editore
Autore: Pellegrino Pino
Pagine: 32
Ean: 9788861080843
Prezzo: € 3.00

Descrizione:

Queste pagine parlano di morte ai bambini. A voce alta. Sì, perché il bambino che sa tutto su come arriva la sorellina e non sa nulla di dove va la nonna che muore, è un bambino derubato della realtà più preziosa della vita. A voce alta perché una società nella quale ci si bacia in pubblico e si muore segregati, è una società senza serietà. Diceva bene il padre della psicanalisi, Sigmund Freud: “Penso alla possibilità delle morte ogni giorno: è un buon esercizio”. Il pensiero della morte fa, improvvisamente, maturi! Libretto dal linguaggio essenziale. Libretto con un obiettivo molto mirato: aiutare i genitori a trovare la risposta, concreta e serena, alla domanda del bambino: “Mamma e papà, cos’è la morte?”.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Vuoi capire i tuoi figli?"
Editore: San Paolo Edizioni
Autore: Gilbert Guy
Pagine: 86
Ean: 9788821566158
Prezzo: € 8.00

Descrizione:«Di quello che dite, se ne fregano. Invece registrano tutto quello che fate e, soprattutto, ciò che siete». Il prete-educatore più famoso di Francia rivela in questo manuale diretto e provocatorio i suoi "segreti" di educatore. In un mondo dove tutto cambia, come educare i propri figli? Come affermare la propria autorità di genitori, trasmettere i valori fondamentali? Come affrontare le sfide della scuola e assicurare ai ragazzi i saperi multipli oggi indispensabili? Come rispondere ai problemi dell'adolescenza, al risveglio della sessualità? Che atteggiamento avere di fronte all'invasione della televisione, del computer, di internet? Come tenere aperto il dialogo con i giovani che cercano di sfuggire? Un manuale nato dall'esperienza dell'Autore per aiutare i genitori ad assolvere nel modo migliore il loro compito educativo. Guy Gilbert, prete-educatore da oltre 40 anni, è autore di una ventina di libri. Ha consacrato la sua vita all'educazione dei giovani dei quali conosce tutte le difficoltà. Alle preoccupazioni dei genitori di oggi offre risposte chiare e numerosi consigli.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Disciplina. Un gioco da ragazzi"
Editore: San Paolo Edizioni
Autore: Racine Brigitte
Pagine: 142
Ean: 9788821565847
Prezzo: € 12.00

Descrizione:Una guida pratica su come insegnare, con amore, regole e disciplina ai propri figli. Non è facile educare i bambini, saper individuare le giuste dosi di dolcezza e fermezza. Quante volte si è sperimentata in prima persona l'inefficacia di una punizione troppa rigida o, al contrario, di una ricompensa eccessiva? Brigitte Racine, forte di una lunga esperienza nell'accompagnamento terapeutico di genitori e famiglie, presenta in questo libro una via efficace e sperimentata che unisce amore e fermezza. Non si può educare alla disciplina senza amore; occorre invece aiutare il proprio figlio a prendere in mano la vita accompagnandolo verso una progressiva responsabilità. Il libro, scritto con un linguaggio semplice e ricco di esempi concreti, risponde alle aspettative di gran parte dei genitori di oggi. La suddivisione in capitoli e paragrafi brevi e sintetici, rende il testo fruibile anche ai genitori che hanno poco tempo per leggere. Di estrema utilità le domande che aiutano i genitori a riflettere e a comprendere i problemi ma anche gli atteggiamenti propri e dei figli. Brigitte Racine è infermiera e terapeuta familiare, laureata all'Università Laval (Quebec, Canada), ha conseguito successive specializzazioni presso il Centro di relazione d'aiuto di Montreal e presso l'Istituto William Glasser della California. Svolge attività di formazione, conferenze, seminari e consulenza individuali.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Bambini sorriso di Dio"
Editore: Elledici
Autore: Fora Roberta
Pagine: 112
Ean: 9788801040968
Prezzo: € 12.00

Descrizione:Il libro raccoglie una serie di utili osservazioni e di consigli, nati dall'esperienza dell'autrice in campo educativo, sulle svariate situazioni che si manifestano con i bambini in crescita. Sono semplici annotazioni ispirate dall'amore gratuito che apre mente e cuore a quelle intuizioni per agire nel quotidiano rapporto con i bimbi, perché educare è un'esperienza che si costruisce giorno per giorno, e ogni occasione è giusta: basta non lasciarsela scappare.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Educare al rispetto dell'uomo"
Editore: Astegiano Editore
Autore: Pellegrino Pino
Pagine:
Ean: 9788861080799
Prezzo: € 3.00

Descrizione:

Oggi ci si ammazza per un parcheggio, per un complimento fatto ad una ragazza, per poco denaro, per un pizzo, per una pizza.

Addirittura per gioco!

È nostro primo, assoluto, dovere mettere fine a tanto disprezzo dell’uomo, se non vogliamo arrivare a toccare il fondo del barile dell’inciviltà.

Senza perdere tempo!

Ha tutte le ragioni Leo Buscaglia: “Fin da piccolo il bambino deve sapere che ogni uomo è cosa sacra”.

Il nostro libretto è nato per servire i genitori che vogliono educare al senso della dignità dell’Uomo.

Vengono proposte alcune vie concretissime per raggiungere tale obiettivo indispensabile per distinguerci dai lupi.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Le regole ci vogliono!"
Editore: Astegiano Editore
Autore: Pino Pellegrino
Pagine: 32
Ean: 9788861080768
Prezzo: € 3.00

Descrizione:

La prima cosa da fare è dare al bambino le istruzioni per l’uso della vita.

Senza istruzioni, il bambino sbanda, come il treno senza binari non va da nessuna parte!

Insomma, diciamo, a tutto tondo, che le regole ci vogliono!

Godiamoci un bambino appena nato.

Un miracolo che incanta.

Ma anche un mistero che ti fa nascere mille domande.

Sarà un uomo a pochi metri dal cielo?

Sarà un aspirante terrorista?

Sarà un corpo pimpante con l’anima in coma?

Che cosa dirà quella bocca? Sarà bocca che benedice

o bocca che maledice?

Che cosa stringeranno quelle mani?

Saranno mani che accarezzano o mani che uccidono?

E quei piedi verso dove muoveranno?

Davanti a noi sta un rischio.

Un rischio drammatico e meraviglioso.

In ogni bambino dorme ogni cosa. I santi ed i briganti sono pure stati bambini!

Ebbene, che sarà?

Quasi tutto dipenderà dalle prime persone che incontrerà non appena arriva sulla terra: se persone che lo orientano al bene, oppure persone che si disinteressano e lasciano che venga su come viene viene.

Quasi tutto (non tutto!) dipende da noi.

Dobbiamo avvicinarci alle regole, altrimenti toccheremo il fondo del barile!



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Né asino né re. Capire i figli e fare la cosa giusta"
Editore: San Paolo Edizioni
Autore: Poli Osvaldo
Pagine: 196
Ean: 9788821561672
Prezzo: € 13.00

Descrizione:''Mio figlio è un re: bravo, intelligente, ordinato, educato, un genio del computer. Mio figlio è un asino: sbaglia sempre, non capisce, va male a scuola, è un imbranato''? Per prudenza educativa si intende l'obiettività , la lucidità , il giudizio realistico sulla situazione, in questo caso sul figlio: non è una dote innata, ma si tratta di un virtù che va educata e che non sempre i genitori possiedono in misura adeguata. E così capita che i genitori non siano in grado di valutare obiettivamente il loro figlio o un suo comportamento. E tali giudizi errati passano dai due estremi, in basi ai quali il proprio figlio è ''un re''?, oppure o un ''asino''?. Osvaldo Poli, già  noto al pubblico italiano per il suo libroNon ho paura a dirti di no, forte anche della propria esperienza clinica, spiega cos'è la prudenza educativa, evidenzia i ''virus''? emotivi, psicologici, relazionali e culturali che possono danneggiarla, e suggerisce gli atteggiamenti per rafforzarla. Il libro vuole condurre il genitore ad imparare a genitore ''legge chiaramente''? la situazione del figlio (prudenza), per poi saper fare la cosa giusta.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Dal corpo alla persona"
Editore: San Paolo Edizioni
Autore: Galli Leda
Pagine: 200
Ean: 9788821563423
Prezzo: € 13.00

Descrizione:Il tema di questo volume è la sessualità e l'educazione sessuale dei giovani e degli adolescenti, sia per quel che riguarda gli aspetti biologico-fisiologici, che per gli aspetti relazionali ed etici. Il volume è suddiviso in 3 parti. Nella Prima parte ("Uomo chi sei?") l'Autrice illustra la realtà profonda della sessualità, quale espressione integrale della persona umana, e approfondisce i concetti fondamentali di un itinerario educativo della sessualità. Nella Seconda parte ("La deriva contemporanea") l'Autrice fa chiarezza su alcuni punti controversi che fanno più discutere nella cultura e nella società contemporanea: la masturbazione, i rapporti prematrimoniali, le convivenze, l'omosessualità, la contraccezione. La Terza parte ("Alla scoperta della bellezza") racconta… "come nascono i bambini", ovvero è dedicata alla spiegazione dell'anatomia e della fisiologia del corpo dell'uomo e della donna, dei processi e dei meccanismi della sessualità e della fecondità. Il testo è scritto con un linguaggio divulgativo, e pur usando una terminologia scientifica corretta e completa, non mette in difficoltà il lettore perché le spiegazioni sono presentate con chiarezza, cura e discreta semplicità. Il volume ha una prefazione del card. Carlo Caffarra (arcivescovo di Bologna). Leda Galli, laureata in Biologia, sposata, madre di tre figli e con sei nipotini, ha insegnato Scienze nelle Scuole Superiori; ha collaborato per vari anni col MOIGE (Movimento Italiano Genitori) e attualmente è membro del Comitato Etico del "Campus Bio-Medico" di Roma. Ha portato avanti per più di due decenni un intenso lavoro di studio e di ricerca nel campo della formazione dei giovani, dell'etica sessuale e dell'orientamento familiare, di cui il presente lavoro costituisce una sintesi significativa.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Mio figlio mi legge nel pensiero. Realizzare la sintonia emotiva tra genitori e figli"
Editore: Mondadori
Autore: Mariani Ulisse, Schiralli Rosanna
Pagine: 274
Ean: 9788804587248
Prezzo: € 10.00

Descrizione:

Gli autori di "Le emozioni che fanno crescere" tornano con un nuovo libro che affronta i più recenti e avanzati studi nel campo della psicologia dello sviluppo e della neurofisiologia. Il testo si basa infatti sulla rivoluzionaria scoperta del funzionamento di una nuova classe di neuroni, detti "neuroni specchio", che permettono ai bimbi anche piccolissimi di sintonizzarsi sugli stati emotivi di chi li accudisce, intuendone le intenzioni. Una scoperta che sconvolge il rapporto educatore-educando. In che modo? Gli autori lo spiegano con il loro consueto stile affabile e ricorrendo a esempi e consigli concreti. Un manuale per guidare i genitori in tutte le fasi di vita del bambino, dal concempimento all'ingresso a scuola.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Eccomi! Tu chi sei? Limiti, vicinanza, rispetto tra adulti e bambini"
Editore: Feltrinelli
Autore: Juul Jesper
Pagine: 112
Ean: 9788807720925
Prezzo: € 7.00

Descrizione:

I genitori perfetti non esistono ma per fortuna le famiglie funzionano lo stesso. Non è infatti di perfezione che c'è bisogno nelle relazioni affettive, in particolare in quella tra genitori e figli. Tutti abbiamo comportamenti talora sbagliati o irrazionali, tutti andiamo incontro a giornate buone e giornate cattive. Nessuno è perfetto, siamo esseri umani, ciascuno con i suoi bisogni e desideri diversi, talora in conflitto con quelli delle persone amate. Questa non è una colpa, e va accettato. Il fatto che ogni convivenza presuppone qualche scontro e molta negoziazione. Ci sono però limiti e confini che nel rapportarsi agli altri non vanno oltrepassati: i figli devono imparare a riconoscerli, dato che questa è per loro un'occasione di crescita e maturazione, e sta ai genitori insegnarlo, per non doversi trovare ad abusare del loro potere o viceversa cadere nel gioco dei ricatti. La vicinanza in famiglia è inevitabile e indispensabile, ma anche una certa distanza è opportuna, e Jesper Juul mostra in che modo sia possibile coniugare in modo equilibrato le due cose. Non da ricette, dal momento che non servono regole e metodi predefiniti per educare i propri figli, quanto piuttosto l'affetto e la considerazione della personalità, propria e altrui.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Fare i padri, essere figli"
Editore: Paoline Edizioni
Autore: Roberta Vinerba
Pagine: 240
Ean: 9788831534796
Prezzo: € 15.00

Descrizione:Il testo prende spunto da un corso di catechesi tenuto da suor Roberta Vinerba con particolare successo. Il corso aveva una peculiarità: era dedicato esclusivamente ai padri. Questo libro ne condivide i destinatari, anche se la figura paterna non può essere avulsa da quella del figlio.Il libro non intende insegnare ai padri, spesso deboli nella loro identità genitoriale, a svolgere il loro ruolo. Si limita semplicemente a mostrare delle "icone" di padri, a prendere in considerazione figure di padri riconducibili a diverse fonti: in alcuni casi si tratta di storie narrate nella Bibbia, in altri di immagini che emergono dalla storia dell'arte o della letteratura, in altri ancora di vicende registrate dall'esperienza umana quotidiana.Un contributo originale alla riflessione sul ruolo del padre oggi, dedicato ai "tanti che", scrive suor Roberta, "davanti alla paternità si sentono smarriti e mancanti".

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La buona reciprocità. Famiglia, educazione, scuola"
Editore: Cittadella
Autore: Roberto Mancini
Pagine: 152
Ean: 9788830809307
Prezzo: € 11.50

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU