Utilizza la nuova versione del negozio



RICERCA PRODOTTI

Seleziona la categoria di interesse dal menù principale,
in questo modo le tipologie associate saranno subito visibili.


Categoria


Tipologia


Num. Prodotti x Pagina


Ordina Per

Libri - Magistero



Titolo: "I giovani, la fede e il discernimento vocazionale"
Editore: Elledici
Autore: Sinodo dei Vescovi
Pagine: 96
Ean: 9788801062977
Prezzo: € 1.90

Descrizione:Questo Documento preparatorio al Sinodo, che si terrà nell'ottobre 2018, pone una riflessione che mette a tema gli snodi fondamentali di una pastorale giovanile vocazionale moderna ed efficace. Il libretto offre inoltre: il Questionario in vista della raccolta di elementi per la redazione del Documento di lavoro sinodale la Lettera del papa ai giovani in occasione della presentazione del Documento un invito alla lettura dei "lineamenta" alcuni contributi per l'approfondimento delle tematiche contenute nel Documento.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "I giovani, la fede e il discernimento vocazionale"
Editore: Ancora
Autore: Sinodo dei Vescovi XV Assemblea Generale Ordinaria
Pagine: 64
Ean: 9788851418762
Prezzo: € 1.50

Descrizione:Il documento ufficiale di inizio del cammino sinodale, con il questionario che servirà per ascoltare la voce del "popolo di Dio" e la lettera del Papa. Una lettura necessaria per chi si occupa di pastorale giovanile. Il cammino verso il Sinodo dei Vescovi del 2018 convocato da papa Francesco inizia con questo documento preparatorio. Un'agile sintesi della questione giovanile vista dalla Chiesa, per porsi in dialogo con chi si occupa di pastorale giovanile (preti, religiosi e tantissimi laici), ma anche con i giovani, chiamati a far sentire la loro voce direttamente dal Papa, nella Lettera che accompagna il documento.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il dono della vocazione presbiterale"
Editore: Paoline Edizioni
Autore: Congregazione per il clero
Pagine: 192
Ean: 9788831548724
Prezzo: € 3.00

Descrizione:Il documento aggiorna la Ratio sulla formazione dei sacerdoti del 1970, alla luce del Magistero pontificio. All'interno della Ratio si trova l'Ordo studiorum, l'elenco indicativo delle materie che costituiscono il corso di studi dei seminaristi. È diviso in otto parti: I. Norme generali: precisa l'ambito di applicazione, le responsabilità delle Conferenze Episcopali e l'esigenza del progetto formativo in ogni Seminario. II. Le vocazioni sacerdotali: illustra le tappe formative degli aspiranti al sacerdozio. III. I fondamenti della formazione per una chiara identità presbiterale, fondata su interiorità e comunione. IV. Formazione iniziale e permanente, specificandone le singole tappe. V. Dimensioni della formazione, che deve integrare le componenti umana, spirituale, intellettuale, pastorale. VI. Gli agenti della formazione: il Vescovo diocesano, il presbiterio, i seminaristi, la comunità dei formatori, i professori, gli specialisti, la famiglia, la parrocchia. VII. Organizzazione degli studi: materie propedeutiche, studi filosofici e teologici, specializzazione. VIII. Criteri e norme per le diverse tipologie di Seminario, l'ammissione, dimissione e abbandono del Seminario; alcune indicazioni sulle persone con tendenze omosessuali.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "I giovani, la fede e il discernimento vocazionale"
Editore: Paoline Edizioni
Autore: Sinodo dei Vescovi
Pagine: 70
Ean: 9788831548748
Prezzo: € 2.00

Descrizione:All'inizio di ottobre 2016 papa Francesco ha annunciato il tema della XV Assemblea Generale Ordinaria del Sinodo dei vescovi, che si terrà a ottobre 2018: «I giovani, la fede e il discernimento vocazionale». In vista di quell'appuntamento, è avviata la fase di consultazione di tutto il popolo di Dio mediante il Documento preparatorio, articolato in tre parti: I. I giovani nel mondo di oggi: descrizione di alcune dinamiche sociali e culturali del mondo in cui i giovani crescono e fanno le loro scelte, per una lettura di fede. II. Fede, discernimento, vocazione: «i passaggi fondamentali del processo di discernimento, che è lo strumento principale che la Chiesa sente di offrire ai giovani per scoprire, alla luce della fede, la propria vocazione». III. L'azione pastorale: tematizzazione degli elementi fondamentali per una adeguata pastorale giovanile vocazionale. Completa il documento il Questionario, le cui risposte costituiranno la base per l'Instrumentum laboris, punto di partenza del lavoro dei Padri sinodali. Il testo è «una sorta di mappa che intende favorire una ricerca i cui frutti saranno disponibili solo al termine del cammino sinodale». Precede il documento una lettera di papa Francesco indirizzata ai giovani.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "I giovani, la fede e il discernimento vocazionale"
Editore: Libreria Editrice Vaticana
Autore: Sinodo dei Vescovi
Pagine: 72
Ean: 9788820999452
Prezzo: € 3.00

Descrizione:«Questo vi ho detto perché la mia gioia sia in voi e la vostra gioia sia piena» (Gv 15,11): ecco il progetto di Dio per gli uomini e le donne di ogni tempo e dunque anche per tutti i giovani e le giovani del III millennio, nessuno escluso. Annunciare la gioia del Vangelo è la missione che il Signore ha affidato alla sua Chiesa. Il Sinodo sulla nuova evangelizzazione e l'Esortazione Apostolica Evangelii gaudium hanno affrontato come compiere questa missione nel mondo di oggi; all'accompagnamento delle famiglie incontro a questa gioia sono stati invece dedicati i due Sinodi sulla famiglia e l'Esortazione Apostolica Postsinodale Amoris laetitia. In continuità con questo cammino, attraverso un nuovo percorso sinodale sul tema: «I giovani, la fede e il discernimento vocazionale», la Chiesa ha deciso di interrogarsi su come accompagnare i giovani a riconoscere e accogliere la chiamata all'amore e alla vita in pienezza, e anche di chiedere ai giovani stessi di aiutarla a identificare le modalità oggi più efficaci per annunciare la Buona Notizia. Attraverso i giovani, la Chiesa potrà percepire la voce del Signore che risuona anche oggi. Come un tempo Samuele (cfr. 1Sam 3,1-21) e Geremia (cfr. Ger 1,4-10), ci sono giovani che sanno scorgere quei segni del nostro tempo che lo Spirito addita. Ascoltando le loro aspirazioni possiamo intravvedere il mondo di domani che ci viene incontro e le vie che la Chiesa è chiamata a percorrere. La vocazione all'amore assume per ciascuno una forma concreta nella vita quotidiana attraverso una serie di scelte, che articolano stato di vita (matrimonio, ministero ordinato, vita consacrata, ecc.), professione, modalità di impegno sociale e politico, stile di vita, gestione del tempo e dei soldi, ecc. Assunte o subite, consapevoli o inconsapevoli, si tratta di scelte da cui nessuno può esimersi. Lo scopo del discernimento vocazionale è scoprire come trasformarle, alla luce della fede, in passi verso la pienezza della gioia a cui tutti siamo chiamati. La Chiesa è consapevole di possedere «ciò che fa la forza e la bellezza dei giovani: la capacità di rallegrarsi per ciò che comincia, di darsi senza ritorno, di rinnovarsi e di ripartire per nuove conquiste» (Messaggio del Concilio Vaticano II ai giovani, 8 dicembre 1965); le ricchezze della sua tradizione spirituale offrono molti strumenti con cui accompagnare la maturazione della coscienza e di un'autentica libertà. In questa prospettiva, con il presente Documento Preparatorio, si dà avvio alla fase della consultazione di tutto il Popolo di Dio. Il Documento - indirizzato ai Sinodi dei Vescovi e ai Consigli dei Gerarchi delle Chiese Orientali Cattoliche, alle Conferenze Episcopali, ai Dicasteri della Curia Romana e all'Unione dei Superiori Generali - termina con un questionario. È prevista inoltre una consultazione di tutti i giovani attraverso un sito Internet, con un questionario sulle loro aspettative e la loro vita. Le risposte ai due questionari costituiranno la base per la redazione del Documento di lavoro o Instrumentum laboris, che sarà il punto di riferimento per la discussione dei Padri sinodali. Questo Documento Preparatorio propone una riflessione articolata in tre passi. Si comincia delineando sommariamente alcune dinamiche sociali e culturali del mondo in cui i giovani crescono e prendono le loro decisioni, per proporne una lettura di fede. Si ripercorrono poi i passaggi fondamentali del processo di discernimento, che è lo strumento principale che la Chiesa sente di offrire ai giovani per scoprire, alla luce della fede, la propria vocazione. Infine si mettono a tema gli snodi fondamentali di una pastorale giovanile vocazionale. Si tratta quindi non di un documento compiuto, ma di una sorta di mappa che intende favorire una ricerca i cui frutti saranno disponibili solo al termine del cammino sinodale.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Dono della vocazione presbiterale"
Editore: Libreria Editrice Vaticana
Autore:
Pagine: 184
Ean: 9788820999414
Prezzo: € 10.00

Descrizione:Il presente documento propone alcuni nuovi sviluppi rispetto al percorso formativo proposto dalla Ratio Fundamentalis del 1970. La formazione iniziale viene articolata in varie tappe: propedeutica, degli studi filosofici o discepolare, degli studi teologici o configuratrice, pastorale o di sintesi vocazionale. Gli orientamenti contenuti sono di vario genere – teologico, spirituale, pedagogico, canonico – vere e proprie norme, che ripropongono quelle del Codice di Diritto Canonico e determinano più precisamente i modi da osservarsi nella loro applicazione. All’interno di questa Ratio Fundamentalis, come già in quella del 1970, si trova anche l’Ordo Studiorum, che comprende un elenco indicativo delle materie che devono essere parte del corso di studi dei seminaristi, nelle sue diverse fasi, all’interno della più ampia formazione intellettuale.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "I giovani, la fede e il discernimento vocazionale"
Editore: Edizioni Dehoniane Bologna
Autore: Sinodo dei Vescovi , Francesco (Jorge Mario Bergoglio)
Pagine: 72
Ean: 9788810113677
Prezzo: € 2.50

Descrizione:Questo documento preparatorio propone una riflessione articolata in tre passi. Si comincia delineando sommariamente alcune dinamiche sociali e culturali del mondo in cui i giovani crescono e prendono le loro decisioni, per proporne una lettura di fede. Si ripercorrono poi i passaggi fondamentali del processo di discernimento, che è lo strumento principale che la Chiesa offre ai giovani per scoprire, alla luce della fede, la propria vocazione. Infine si mettono a tema gli snodi fondamentali di una pastorale giovanile vocazionale. Si tratta quindi non di un documento compiuto, ma di una sorta di mappa per favorire una ricerca, i cui frutti saranno disponibili solo al termine del cammino sinodale.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Misericordia et misera"
Editore: Shalom
Autore: Papa Francesco
Pagine:
Ean: 9788884044761
Prezzo: € 1.00

Descrizione:«Niente di quanto un peccatore pentito pone dinanzi alla misericordia di Dio può rimanere senza l’abbraccio del suo perdono». Papa Francesco Si è appena chiusa la Porta Santa, ma la misericordia del Padre non è terminata… Con parole appassionate e cariche di speranza, il papa più amato di tutti i tempi ci dà le linee guida per aiutarci a non dissolvere lo spirito del Giubileo che ci siamo da poco lasciati alle spalle.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Misericordia et misera"
Editore: Paoline Edizioni
Autore: Papa Francesco
Pagine: 32
Ean: 9788831548601
Prezzo: € 1.20

Descrizione:Papa Francesco, concludendo il Giubileo Straordinario della Misericordia, ha scritto una lettera che nel titolo e nelle battute iniziali si ispira all'incontro di Gesù con l'adultera, incontro appunto tra la Misericordia e la misera.Auspicando un'onda lunga dell'effetto Giubileo, il Pontefice augura "di continuare con fedeltà, gioia ed entusiasmo a sperimentare la ricchezza della misericordia divina". Insiste in particolare sulla esigenza di celebrare la misericordia, sia nell'Eucaristia, sia nel sacramento della Riconciliazione e dell'Unzione dei fedeli.Relativamente al nesso provvidenziale tra misericordia e perdono, ribadisce due principi particolarmente rilevanti, che danno continuità nella prassi ecclesiale all'esperienza giubilare:- la concessione a tutti "i sacerdoti, in forza del loro ministero", "di assolvere quanti hanno procurato peccato di aborto";- la concessione "ai fedeli che per diversi motivi frequentano le chiese officiate dai sacerdoti della Fraternità San Pio X di ricevere validamente e lecitamente l'assoluzione sacramentale dei loro peccati".E ancora, stabilisce che in "tutta la Chiesa, nella ricorrenza della XXXIII Domenica del Tempo Ordinario", sia celebrata "la Giornata mondiale dei poveri", come "più degna preparazione per vivere la solennità di Nostro Signore Gesù Cristo Re dell'Universo".

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Beato chi cammina nella legge del Signore"
Editore: IPL
Autore: Marco Busca
Pagine: 112
Ean: 9788878364684
Prezzo: € 12.00

Descrizione:Forse il modo migliore per introdurre alla lettura di questo libretto è la spiegazione di come esso sia germogliato nelle mie intenzioni. Durante l'estate del 2015 ho intrapreso la lettura dell'enciclica Laudato si', pubblicata da papa Francesco il 24 maggio immediatamente precedente, solennità di Pentecoste. Sono rimasto subito attratto dall'espressione utilizzata al n. 155 del testo, all'inizio cioè del capitolo quarto intitolato «Un'ecologia integrale», dove si cita la «legge morale inscritta nella sua propria natura dell'essere umano». Questo riferimento, così chiaro, mi ha confermato nella convinzione dell'importanza di questa nozione per l'attività pastorale della Chiesa. Dal momento in cui ho letto quel punto, la mia lettura del documento si è concentrata su una prospettiva particolare, quella della ricerca in esso di riferimenti a tutti gli ingredienti che, secondo la filosofia realista e la dottrina classica della Chiesa, integrano il concetto, appunto, di legge naturale. In definitiva, le righe che seguono vogliono essere un modesto contributo alla finalità che la consapevolezza dell'esistenza e dei contenuti della legge naturale continui a innervare la proposta educativa della Chiesa. (dall'introduzione)

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Enchiridion Vaticanum. 30"
Editore: Edizioni Dehoniane Bologna
Autore:
Pagine: 1620
Ean: 9788810802618
Prezzo: € 49.00

Descrizione:

Il volume, dedicato ai documenti della Santa Sede pubblicati nel 2014, secondo anno di pontificato di Francesco, testimonia riccamente il magistero di papa Bergoglio, espresso in messaggi, lettere, omelie e discorsi, oltre a riportare i principali atti di riforma della Chiesa. Il 2014 è anche l’anno dei viaggi del papa in Terrasanta, Corea, Albania e della visita alle istituzioni europee. A ottobre si svolge il primo Sinodo dei vescovi dedicato alla famiglia, mentre a novembre Francesco indice l’Anno della vita consacrata.

Tra i maggiori documenti pubblicati dalle varie istituzioni della Santa Sede, ricordiamo quello della Commissione teologica internazionale Dio Trinità, unità degli uomini. Il monoteismo cristiano contro la violenza e quello della Pontificia commissione biblica Ispirazione e verità nella sacra Scrittura. Al Pontificio consiglio per il dialogo interreligioso si devono gli orientamenti pastorali Dialogo nella verità e nella carità; la Congregazione per il culto divino e la disciplina dei sacramenti pubblica il Direttorio omiletico e la Guida per le grandi celebrazioni; la Congregazione per gli istituti di vita consacrata diffonde le Linee orientative per la gestione dei beni negli istituti di vita consacrata e nelle società di vita apostolica oltre al Rapporto sulla visita apostolica agli istituti femminili degli USA.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il mio cammino con il Sinodo dei vescovi"
Editore: Libreria Editrice Vaticana
Autore: Edmond Farhat
Pagine: 376
Ean: 9788820999049
Prezzo: € 18.00

Descrizione:Il presente volume non è un libro di storia o di valutazione dei lavori delle assemblee e delle riunioni sinodali alle quali l'Autore ha partecipato dall'inizio, nel 1967 fino al 1989. È piuttosto un'evocazione personale dei fatti e dei detti vissuti o sentiti durante lo svolgimento di varie riunioni e incontri sinodali. Se non sono una cronaca storica, sono però storici in quanto avvenuti. Nel ricordarli con alcune considerazioni personali, mons. Farhat vuole manifestare quanto del Sinodo non ha fatto notizia ma che ha influito molto sulla maturazione e la crescita serena ed efficiente della collegialità episcopale con Pietro, mai senza Pietro. Vuole ricordare l'atmosfera di libertà di espressione, di profonda cultura teologica e umana e una dimensione quasi innata di rispetto dell'altro e di vera carità fraterna, vissuta anche con le divergenze di opinioni. Il Sinodo è un cammino, un cammino di carità alla ricerca della verità, con l'ardore della fede che "ubi Petrus, ibi Ecclesia".

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Misericordia et misera"
Editore: Libreria Editrice Vaticana
Autore: Francesco (Jorge Mario Bergoglio)
Pagine: 40
Ean: 9788820999117
Prezzo: € 2.50

Descrizione:"Misericordia et misera sono le due parole che sant'Agostino utilizza per raccontare l'incontro tra Gesù e l'adultera (cfr Gv 8,1-11). Non poteva trovare espressione più bella e coerente di questa per far comprendere il mistero dell'amore di Dio quando viene incontro al peccatore: «Rimasero soltanto loro due: la misera e la misericordia».1 Quanta pietà e giustizia divina in questo racconto! Il suo insegnamento viene a illuminare la conclusione del Giubileo Straordinario della Misericordia, mentre indica il cammino che siamo chiamati a percorrere nel futuro."

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Giustificazione e libertà"
Editore: Edizioni Dehoniane Bologna
Autore: Consiglio della Chiesa evangelica in Germania
Pagine: 120
Ean: 9788810113578
Prezzo: € 4.00

Descrizione:Con il documento base intitolato «Giustificazione e libertà», pubblicato il 14 maggio 2014, la Chiesa evangelica tedesca si propone di «interpretare le tesi della Riforma sulla relazione fra Dio e l'uomo per il presente» e di riflettere «sul contributo della Riforma alla storia della libertà in Europa, nonché sulle differenze fra la concezione della "libertà" propria della Riforma e l'esperienza contemporanea della libertà». La dottrina della giustificazione è presentata come il cuore della teologia e della pietà evangelica e quindi come una risposta alle domande dell'uomo di oggi. Il legame fra Riforma e storia moderna della libertà «è la ragione fondamentale per cui il giubileo non è solo una festa delle Chiese, ma dovrebbe diventare una festa di tutta la società e dello stato»

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Misericordia et misera"
Editore: San Paolo Edizioni
Autore: Francesco (Jorge Mario Bergoglio)
Pagine: 80
Ean: 9788892210561
Prezzo: € 1.90

Descrizione:"Misericordia et misera: in due parole Papa Francesco raccoglie e sintetizza l'intera esperienza del Giubileo. Nello stesso tempo, comunque, indica alla Chiesa il cammino necessario da proseguire perché la misericordia non appaia come una bella parentesi nella vita della comunità cristiana. Una lettera apostolica che giunge in un momento propizio per la vita della Chiesa. La ricchezza dell'Anno Santo ha permesso in tutte le comunità di ritrovare l'entusiasmo e la misericordia è tornata con ragione al centro. Il desiderio di Papa Francesco perché la misericordia scacci la tristezza e riempia di gioia è più che un augurio; è un impegno rivolto ai credenti perché siano testimoni coerenti dei frutti operati dalla presenza dello Spirito Santo: «Non rattristiamo lo Spirito che indica sempre nuovi sentieri da percorrere per portare a tutti il Vangelo che salva» (MM 5)-. Dall'Introduzione di mons. Rino Fisichella. Introduzione di Mons. Rino Fisichella - Appendici di Giuliano Vigini

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Misericordia et misera"
Editore: Edizioni Dehoniane Bologna
Autore: Papa Francesco
Pagine: 40
Ean: 9788810113653
Prezzo: € 1.00

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La grande bellezza"
Editore: Ancora
Autore:
Pagine: 80
Ean: 9788851418359
Prezzo: € 7.00

Descrizione:

Amoris laetitia, l’Esortazione apostolica sull’amore nella famiglia di papa Francesco, è il documento che corona il lavoro biennale del Sinodo, la cui riflessione ha investito tutti gli aspetti dell’istituto familiare e li ha posti sotto lo sguardo di Dio. Vi si coglie la sollecitudine pastorale di illuminare, con la luce del Vangelo, la vita delle famiglie così come sono, mostrando al mondo che l’annuncio cristiano che riguarda la famiglia è davvero una buona notizia, facendo così intravedere il tesoro desiderabile di bellezza, umanità e gratuità che dimora, anche se imperfetto, in ogni relazione familiare e suggerire la sorgente che lo nutre e cosa lo può custodire. È la gioia dell’amore, raccontata dal Papa con parole chiare e concrete, capaci di darci il gusto della personalizzazione dei cammini, sfuggendo all’insidia della relativizzazione delle mete. Nelle pagine introduttive che precedono i nove capitoli, Francesco indica la prospettiva dell’intero documento: non esaurire dal punto di vista magisteriale il tema trattato – l’amore nella famiglia – affidando, invece, ad ogni contesto culturale la responsabilità di trovare soluzioni adeguate, attente alle tradizioni e alle sfide locali. La lettura di Amoris laetitia ha bisogno di tempo; in essa si coglie la straordinaria possibilità di parlare alle famiglie di oggi con un linguaggio nuovo e uno sguardo di vicinanza, attraverso la promozione di percorsi di discernimento personali e la sollecitazione a promuovere un nuovo clima pastorale, grazie a scelte di accoglienza e di integrazione.

 

SCOPO

Le schede – nove come ciascuno dei capitoli dell’Esortazione – sono pensate come sussidi molto agili, essenziali, che facciano “venire voglia” di leggere il documento e non lo sostituiscano in alcun modo perché – come auspica il Papa – ognuno, attraverso la lettura, si senta chiamato a prendersi cura con amore della vita delle famiglie, perché esse «non sono un problema, sono principalmente un’opportunità».

 

DESTINATARI

Sono rivolte, in particolare, ai Gruppi famiglie, con l’auspicio che siano uno strumento utile che li guidi nella conoscenza del testo, nella riflessione e nel confronto. Sono un invito a continuare il cammino sinodale, nello spazio e nel tempo; a varcare la soglia di ogni casa, alla luce della Parola di Dio e dell’amore che lì vi abita.

 

STRUTTURA

E proprio in continuità con il processo sinodale, la preparazione delle schede è il frutto del lavoro di molte persone che partecipano alle attività del Centro di Pastorale Familiare della Diocesi: competenze e sensibilità diverse hanno contribuito a presentare questo prezioso poliedro. Ogni scheda è in ogni caso strutturata seguendo uno schema comune: un titolo che corrisponde a quello di ciascun capitolo dell’Esortazione, precisato da un sottotitolo; un breve testo che ne presenta il contenuto e inquadra l’argomento (Conoscere); alcune citazioni tra le più significative (Gustare); un brano biblico per l’ascolto della Parola (Fissare lo sguardo); spunti per il confronto nel gruppo: alcune domande per favorire la discussione (Riflettere); la lettura di un’opera artistica per ampliare lo sguardo (Ammirare); alcuni suggerimenti per addentrarsi più in profondità nei temi presentati (Approfondire) anche attraverso un link ad una pagina web* consultabile dal sito dell’Ufficio Famiglia, dedicata a raccogliere ulteriori e futuri contributi pertinenti al tema; una preghiera finale (Pregare), per portare davanti al Signore i frutti del percorso fatto nella tappa. Le schede sono, dunque, solo un punto di partenza per accostare il testo di papa Francesco: le prossime tappe di questo cammino nella bellezza dell’amore spettano a tutti noi, insieme.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Amoris laetitia"
Editore: Ancora
Autore: apa Francesco
Pagine: 288
Ean: 9788851417178
Prezzo: € 20.00

Descrizione:

Il presente volume propone il testo integrale dell'Esortazione apostolica Amoris laetitia, con i testi di commento curati da alcuni padri gesuiti. Amoris laetitia è il testo di morale che stavamo aspettando da quando si è chiuso il Concilio Vaticano II. I commenti contenuti in questo volume si presentano come una guida alla lettura per temi e approcci; non intendono esaurire la forza delle parole di Francesco ma, al contrario, aiutare il lettore a scoprirne l'intensità, nel suo percorso di lettura personale o comunitaria.

Un elemento prezioso di questo volume è l'intervista al cardinale Christoph Schönborn sull'Esortazione apostolica. Più volte Papa Francesco ha affermato che l'Arcivescovo di Vienna ha colto bene e correttamente comunicato il significato dell'Esortazione.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il Sinodo dei Vescovi al servizio di una Chiesa sinodale"
Editore: Libreria Editrice Vaticana
Autore:
Pagine: 432
Ean: 9788820998875
Prezzo: € 18.00

Descrizione:Il volume raccoglie gli Atti del Seminario di studio sul tema «A cinquant'anni dall'Apostolica sollicitudo. Il Sinodo dei Vescovi al servizio di una Chiesa sinodale», organizzato dalla Segreteria generale del Sinodo dei Vescovi dal 6 al 9 febbraio 2016. Il Simposio, che ha radunato a Roma 45 teologi e canonisti provenienti da diversi Paesi del mondo, si è prefisso l'obiettivo di approfondire l'importante discorso pronunciato da Papa Francesco per la commemorazione del cinquantesimo anniversario dell'istituzione del Sinodo, celebrata il 17 ottobre 2015 nel contesto della XIV Assemblea Generale Ordinaria.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Peace on Earth"
Editore: Libreria Editrice Vaticana
Autore: Pontificio Consiglio della Giustizia e della Pace
Pagine: 454
Ean: 9788820998110
Prezzo: € 30.00

Descrizione:Il volume contiene gli atti delle tre giornate di studio e approfondimento promosse dal Pontificio Consiglio della Giustizia e della Pace, svolte a Roma dal 2 al 4 ottobre 2013, sull'Enciclica giovannea Pacem in terris. La Lettera Enciclica fu pubblicata l'11 aprile 1963 - come ricorda il cardinale Peter K. A. Turkson nella Premessa - «in piena Guerra fredda, a pochi mesi di distanza dalla crisi dei missili a Cuba che vide protagonista l'allora papa Giovanni XXIII [?] In quel clima di "scampato pericolo", la Pacem in terris ampiò e approfondì lo scenario teorico, non affrontando in modo diretto la Guerra fredda o il ruolo delle istituzioni coinvolte, ma concentrando la propria attenzione sull'idea di essere umano, proponendo, così, una prospettiva antropologica alla quale legare le prospettive della Pace. Si tratta di una visione in cui la persona umana è chiamata alla coesistenza sviluppando una rete di relazioni che vanno da quelle interpersonali a quelle fra gli Stati». Le tre giornate celebrative del 2013 hanno richiamato un cospicuo numero di studiosi ed esperti di tutto il mondo i quali hanno provato a costituire uno strumento per comprendere non solo la nostra storia ma anche il nostro presente con la speranza di poter abituare al sentimento di pace e a metterla in pratica.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Amoris laetitia"
Editore: Libreria Editrice Vaticana
Autore: Francesco (Jorge Mario Bergoglio)
Pagine: 334
Ean: 9788820956950
Prezzo: € 10.00

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Un cuore verde per il mondo"
Editore: Elledici
Autore: Valter Rossi, Marco Pappalardo
Pagine: 48
Ean: 9788801062076
Prezzo: € 5.00

Descrizione:Da uno strano mondo marziano, molto più evoluto e rispettoso del nostro, arrivano a visitarci dei misteriosi amici. Quali saranno i loro piani?... Una storia originale a fumetti in nove puntate, ricca di colpi di scena che, accanto a preziosi suggerimenti e percorsi di riflessione aiuta ad approfondire e a mettere in pratica la bellissima enciclica "Laudato si'" di papa Francesco. L'itinerario utilizza il collaudato schema del "Vedere - Giudicare - Agire" ed è ricco di materiale e collegamenti alla vita concreta del ragazzi. E se da qualche marziano molto "green" ci arriverà un aiuto, starà poi a noi trasformare i semi di speranza in frutti concreti di pace, rispetto e amore.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Vultum Dei quaerere"
Editore: Edizioni Dehoniane Bologna
Autore: Papa Francesco
Pagine: 48
Ean: 9788810113615
Prezzo: € 3.00

Descrizione:Papa Francesco invita le comunità monastiche a intessere un dialogo con la storia umana salvaguardando i valori fondamentali della vita contemplativa. Attraverso il silenzio, l'ascolto, il richiamo all'interiorità, essa può e deve costituire una sfida per la mentalità di oggi.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Vultum Dei quaerere"
Editore: Libreria Editrice Vaticana
Autore: Francesco (Jorge Mario Bergoglio)
Pagine: 64
Ean: 9788820998622
Prezzo: € 5.00

Descrizione:

"Voglio iniziare queste parole di presentazione della Costituzione Apostolica Vultum Dei quaerere con due ringraziamenti, per il Santo Padre e per le Sorelle contemplative o interamente contemplative.

Al Santo Padre, il Papa Francesco, per il bellissimo dono che ci fa con questa Costituzione. Posso dirvi che Lui apprezza molto la vita contemplativa e questa Costituzione, che arriva dopo 66 anni dalla pubblicazione della precedente Costituzione Sponsa Christi da Papa Pio XII. A nome di tutte le contemplative e di quanti apprezzano questa forma di sequela Christi: Grazie Santo Padre.

Grazie anche, e lo diciamo di cuore, a tutte le contemplative sparse nel mondo. Con la loro costante preghiera d’intercessione sono sostegno di tutta la Chiesa nell’opera dell’evangelizzazione, “particolarmente delle sue membra più deboli e bisognose” (n. 17). “La Chiesa ha bisogno di voi come fari che illuminano il cammino degli uomini e delle donne del nostro tempo” (n. 36).

Questa “porzione eletta del gregge di Cristo”, come amava definirla S. Cipriano, circondata da sempre di particolare cura e attenzione da parte della Chiesa, di cui costituisce il cuore pulsante di fede e di amore per il Signore e per l’umanità intera, si è vista negli ultimi decenni trascurata a livello legislativo, tanto da essere ancora regolamentata da una Costituzione Apostolica, la Sponsa Christi, che risale al 1950, dunque al Pontificato di Pio XII: la Costituzione dunque è tanto più preziosa in quanto viene a colmare una lacuna degli anni post-conciliari, lacuna di cui si iniziavano a sentire sensibilmente le conseguenze.

Da qui la sollecitudine di Papa Francesco, pastore attento alla vita del suo gregge, e la decisione di donare un nuovo documento a tutti coloro che nella Chiesa “uomini e donne, chiamati da Dio e innamorati di Lui, vivono la loro esistenza totalmente orientati alla ricerca del suo Volto, desiderosi di trovare e contemplare Dio nel cuore del mondo” (Vultum Dei quaerere - VDQ,2). Vultum Dei quaerere ne è il titolo, a significare ciò che più specificamente caratterizza questa forma di speciale consacrazione: se infatti “la ricerca del volto di Dio attraversa la storia dell’umanità, da sempre chiamata a un dialogo d’amore con il Creatore” (ivi 1), è pur vero che i contemplativi ne fanno la loro speciale missione nella Chiesa, come il documento sottolinea ripetutamente nelle pagine iniziali.

“Siate fari, per i vicini e soprattutto per i lontani. Siate fiaccole che accompagnano il cammino degli uomini e delle donne nella notte oscura del tempo. Siate sentinelle del mattino che annunciano il sole che sorge” (ivi 6): questa l’esortazione iniziale del Santo Padre, a sottolineare la stima che nutre per questa forma di particolare consacrazione, chiamata a dare misteriosamente luce all’umanità intera dal silenzio e dal raccoglimento del chiostro.

Quindi passa a dare indicazioni precise rispetto ai vari elementi essenziali per una vita di contemplazione: elementi di per sé fondamentali per ogni vita consacrata, ma declinati dal Santo Padre con un accento particolare, proprio tenuto conto di una vita dedita alla contemplazione come fondamentale compito e missione. Non solo. Se è vero che la vita contemplativa non è appannaggio delle sole donne, è altrettanto vero che è stata ed è tuttora “in larga parte declinata al femminile” (ivi 5): dunque nel delineare gli elementi essenziali non mancano riferimenti espliciti alle donne contemplative, a cui viene consegnata l’icona di Maria quale summa contemplatrix, colei che, “vergine, sposa e madre, accoglie e custodisce la parola per restituirla al mondo, contribuendo a far nascere e crescere Cristo nel cuore degli uomini assetati” (ivi 37).

Non a caso primo elemento ad essere evidenziato è la formazione, nei suoi due momenti di formazione permanente e iniziale, ormai da diversi anni oggetto di particolare attenzione da parte del Magistero. A questo proposito il Santo Padre, mentre da un lato ricorda che il luogo ordinario di formazione per una comunità contemplativa deve essere il monastero, dall’altro auspica la collaborazione tra più monasteri, attraverso varie modalità: scambio di materiale, uso prudente dei mezzi digitali, case di formazione iniziale comuni, disponibilità data da sorelle preparate ad aiutare i monasteri con meno risorse. E’ importante che la fantasia della carità aiuti a stringere legami di reciproco aiuto, sempre salvando le norme che regolano una vita contemplativa (ivi 13-14).

Non manca nel documento una raccomandazione, frutto di una preoccupazione costante del Santo Padre: “si eviti assolutamente di reclutare candidate alla vita contemplativa da altri Paesi, al solo scopo di mantenere la sopravvivenza del monastero” (ivi 15).

Ampio spazio – e non poteva essere diversamente – è dedicato alla preghiera quale elemento essenziale. Con una precisazione importante: “la vita di preghiera e la vita contemplativa non possono essere vissute come ripiegamento su voi stesse, ma devono allargare il cuore per abbracciare l’umanità intera, particolarmente quella che soffre … con la vostra preghiera, potete guarire le piaghe di tanti fratelli (ivi 16). Se è desiderio profondo del cuore di Papa Francesco quello di avere una “Chiesa in uscita” (cf. EG 20-24), questo vale anche per coloro chiamate a consumare la propria esistenza tra le mura di un chiostro: l’attenzione del cuore, nella sua sollecitudine materna, deve continuamente dilatare i confini della preghiera, perché non solo si spinga in alto, a contemplare il volto santo di Dio, ma anche scenda nel profondo, ad incontrare il dolore dell’uomo più solo ed emarginato.

Per nutrire la vita di preghiera, poi, viene raccomandata dal Santo Padre la centralità della Parola di Dio, “prima fonte di ogni spiritualità” (VC 39), mantenendo viva la consuetudine ormai molto diffusa nei monasteri della lectio divina. A questo proposito si auspica che i monasteri diventino vere scuole di preghiera, dove i fratelli possano formarsi ad incontrare Dio e ad intessere con Lui un dialogo che permei tutta la vita (VDQ 17.21).

Ancora nutrimento della vita di preghiera saranno la celebrazione dell’Eucaristia e del sacramento della Riconciliazione, come vie privilegiate per incontrare il Signore vivo e presente e fare esperienza della sua misericordia, per divenire strumenti di pace e di perdono in tutta la Chiesa e nell’umanità intera (ivi 22-23).

Dal perdono ricevuto da Dio e donato ai fratelli il Santo Padre passa naturalmente a parlare della vita fraterna, quale elemento essenziale irrinunciabile per una vita di contemplazione, perché “chi non ama il proprio fratello che vede, non può amare Dio che non vede” (1Gv 4,20). Qui si fa accorata la raccomandazione del Santo Padre a costruire comunità che siano riflesso limpido e leggibile da parte dei fratelli e di sorelle di amore trinitario: “Ricordate che la vita fraterna in comunità è la prima forma di evangelizzazione … Per questo vi esorto a non trascurare i mezzi e l’impegno per rinsaldarla, vigilando costantemente su questo aspetto” (VDQ 27), con l’attenzione alla cura e al rispetto degli anziani e all’ascolto delle istanze dei giovani, in una “tensione tra memoria e promessa” (ib.) in cui si radica la fecondità.

Quindi Papa Francesco passa a trattare due elementi che sono attualmente per i monasteri di vita contemplativa fonte di discernimento e di riflessione: l’autonomia, a cui è legato il ruolo delle federazioni, e la clausura.

A proposito dell’autonomia, due sono gli aspetti evidenziati: l’attenzione a che autonomia non diventi sinonimo di isolamento e auto-referenzialità; la verifica che all’autonomia giuridica corrisponda una reale autonomia di vita, con criteri chiaramente precisati. Proprio perché tema delicato e dibattuto, già vengono date a questo proposito alcune linee di comportamento da seguire da parte dei soggetti interessati nel caso in cui non vi sia più autonomia di vita, sebbene poi si rimandi alla Congregazione per gli Istituti di Vita Consacrata e le Società di Vita Apostolica per la decisione ultima (ivi 28-29).

Tutti i monasteri, salvo casi particolari a giudizio della Santa Sede, dovranno essere federati; è interessante la possibilità contemplata che le federazioni siano configurate non più soltanto secondo un criterio geografico, ma piuttosto “di affinità di spirito e di tradizioni”. Auspicata è pure la consociazione giuridica dei monasteri all’Ordine maschile corrispondente, come la formazione di confederazioni e di commissioni internazionali dei diversi Ordini (ivi 30).

Per quanto riguarda la clausura, vengono ridefiniti i tre tipi di clausura già contemplati in certo modo da Vita consacrata 59, cioè clausura papale, costituzionale e monastica, consentendo ai singoli monasteri un discernimento attento, che rispetti il diritto proprio, per chiedere eventualmente alla Santa Sede di poter abbracciare una forma di clausura diversa da quella vigente. Prevedendo che questo possa comportare la scelta di diversi tipi di clausura all’interno dello stesso Ordine, il Santo Padre sottolinea che “la pluralità di modi di osservare la clausura deve essere considerata una ricchezza e non un impedimento alla comunione”; comunione che “potrà concretizzarsi in diverse forme di incontro e collaborazione, soprattutto nella formazione iniziale e permanente” (ivi 31).

Lavoro e ascesi sono poi altri due elementi essenziali, cari a tutta la tradizione monastica, che Papa Francesco ancora raccomanda: lavoro come partecipazione all’opera creatrice di Dio e opportunità di essere solidali con i poveri, alle cui necessità è anche opportuno si debba provvedere, quando possibile (cf. ivi 32); ascesi come mezzo di purificazione del cuore, per liberarlo dalla mondanità che tanto insidia la vita monastica oggi, come tutta la vita della Chiesa, allontanandola dalla mentalità evangelica del dono di sé per amore (cf. ivi 35).

Infine un’attenzione particolare è riservata al silenzio, quello però “abitato dalla Presenza come spazio necessario di ascolto e di ruminatio della Parola”, elemento vitale per la vita contemplativa, per accogliere la Parola di Dio e il grido dei fratelli, “perché “nel rumore interiore non si può ricevere niente e nessuno” (ivi 33).

Non a caso legato a questo elemento essenziale vi è nel documento un paragrafo dedicato ai mezzi di comunicazione digitali, oggi tanto diffusi anche nei monasteri, fonte anch’essi di discernimento sulla modalità di utilizzo: proprio perché utili ma insieme rischiosi, soprattutto in una vita dove il silenzio e il raccoglimento sono tanto importanti, ne viene raccomandato un uso prudente.

Come si vede non vi è ambito che non sia stato toccato dalla sollecitudine del Santo Padre per questa forma di vita, che gli è sicuramente cara e alla cui custodia tiene molto, come ha più volte dimostrato nel suo magistero. Con questa Costituzione Apostolica abbiamo il suo pensiero tradotto in linee guida chiare, che vengono consegnate alla Congregazione per gli Istituti di Vita Consacrata e le Società di Vita Apostolica, a cui spetta ora il compito di redigere un nuovo documento che sostituisca quello vigente, Verbi sponsa, che contenga la legislazione che regolerà la formazione, l’autonomia e la clausura dei monasteri di vita contemplativa o integralmente contemplativa.

Intervento di S.E. Mons. José Rodríguez Carballo, O.F.M. alla presentazione della Costituzione Apostolica del Santo Padre Francesco “Vultum Dei quaerere”, 22.07.2016.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Misericordiae Vultus"
Editore: Libreria Editrice Vaticana
Autore:
Pagine: 184
Ean: 9788820998585
Prezzo: € 15.00

Descrizione:Il volume raccoglie gli Atti del Convegno svolto a Roma presso il Palazzo della Cancelleria nei giorni 31marzo e 1° aprile 2016. Nel corso del simposio è stato approfondito il mistero della misericordia cristiana secondo i suoi fondamenti teologici e tenendo conto che la Chiesa ha sempre accolto e vissuto "al servizio" della misericordia celebrando - come afferma il cardinale Mauro Piacenza nella Prolusione - «il Sacramento della Riconciliazione». L'espressione della divina misericordia della Chiesa verrà esaminata attraverso le opere di misericordia corporale e spirituale e nella testimonianza dei santi che «hanno incarnato questa fede operosa in modo straordinario». I contributi contenuti sono a firma di: Bruna Costacurta; Pierfrancesco De Feo; Laurent Touze; José Granados; Antonio Maria Sicari; Massimo Introvigne; Ernesto Olivero (intervista a cura di Matteo Spicuglia); Salvatore Martinez; Serge-Thomas Bonino; Krzysztof Nykiel.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU