Utilizza la nuova versione del negozio



RICERCA PRODOTTI

Seleziona la categoria di interesse dal menù principale,
in questo modo le tipologie associate saranno subito visibili.


Categoria


Tipologia


Num. Prodotti x Pagina


Ordina Per

Libri - Pittura



Titolo: "Il trionfo del colore. Da Tiepolo a Canaletto e Guardi. Vicenza e i capolavori del Museo Puskin di Mosca. Ediz. a colori"
Editore: Skira
Autore:
Pagine: 199
Ean: 9788857240138
Prezzo: € 34.00

Descrizione:Per Venezia il Settecento si apre con la pace di Passarowitz del 1718, a porre fine al secolare stato di guerra con i turchi, e si chiude nel 1797 con quel trattato di Campoformido che segna il termine dell'orgogliosa indipendenza di una delle maggiori potenze europee e della più duratura repubblica della storia: la Serenissima. Le sonate di Benedetto Marcello e il pathos di Antonio Vivaldi, la voce di Farinelli e della Bordoni, l'ingegno di Francesco Algarotti e la misura di Giorgio Massari riflettono il sentire di un secolo in cui Venezia riacquista il ruolo di capitale dell'arte - ora assieme a Parigi - anche grazie a un nuovo impulso dato alla pittura, con gli ultimi protagonisti capaci di rielaborare, ancora una volta, la fortissima immagine del mito della città. Attraverso i contributi di Vittoria Markova, Alessandro Morandotti e Stefano Zuffi, questo catalogo racconta un frammento di grande storia, filtrata attraverso alcuni tra i massimi capolavori di molti dei protagonisti del secolo. Artisti partiti da Venezia per conquistare l'Europa con il proprio pennello, portando nuovamente l'arte lagunare a eccellere tramite nuovi temi e stilemi. Da Sebastiano e Marco Ricci a Giambattista e Giandomenico Tiepolo, da Londra a Madrid a Würzburg, il colore e il segno veneziani trionfanti. Una narrazione per immagini intessuta sul dialogo tra le opere di due tra i più importanti poli museali europei: il Museo Statale di Belle Arti A.S. Puskin di Mosca e il Museo Civico di Palazzo Chiericati di Vicenza. Mostra: Palazzo Chiericati - Musei Civici di Vicenza, Gallerie d'Italia - Palazzo Leoni Montanari, 23 novembre 2018 - 10 marzo 2019. Presentazioni di Sergey Razo, Pasquale Terracciano, Francesco Russo, Marina Losak e Giovanni Bazoli.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Civilization. Immagini per il XXI secolo. Ediz. illustrata"
Editore: Einaudi
Autore: Ewing William A., Roussell Holly
Pagine: 352
Ean: 9788806238773
Prezzo: € 75.00

Descrizione:Società, politica, economia, natura, tecnologia. 143 fotografi da tutto il mondo interpretano la nostra vita di oggi sul pianeta Terra.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Antonio Saladino. Reperti contemporanei. Catalogo della mostra (Catanzaro, 24 novembre 2018-19 gennaio 2019). Ediz. italiana e inglese"
Editore: Silvana
Autore:
Pagine: 78
Ean: 9788836642120
Prezzo: € 18.00

Descrizione:Antonio Saladino con "Reperti contemporanei" propone all'analisi la sua più recente produzione scultorea: un'originale ibridazione concettuale tra arte e archeologia. Le opere, documentate nel volume, sono oggetti la cui struttura segnica affonda le proprie matrici generative nella densità del tempo storico; sono straordinari e insoliti reperti nati dalla forza immaginativa dell'artista, affiorati dai margini rigogliosi del suo universo creativo. Sono reperti senza cronologia, senza storia, che narrano di storia, che declinano antiche seduzioni suggerendone di nuove attraverso la propria unicità di manufatto artistico realizzato nei modi e nei riferimenti linguistici della contemporaneità.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il museo delle relazioni interrotte. Ciò che resta dell'amore, in 203 oggetti"
Editore: Mondadori
Autore: Vistica Olinka, Grubisic Drazen
Pagine: 222
Ean: 9788804705246
Prezzo: € 22.00

Descrizione:La cartolina del primo amore. Un biglietto con scritto: "Ti amo più di chiunque altro". Un abito da sposa in un barattolo. Un paio di scarpe di vernice rossa. Del filo spinato. Un'ascia. Questi e altri oggetti popolano le stanze di un luogo curioso, ormai di culto. È il museo delle relazioni interrotte di Zagabria, che da anni custodisce ricordi di amori finiti di tutto il mondo. A fondarlo, una coppia di fidanzati che più di dieci anni fa hanno, dovuto fare i conti con la fine della loro relazione: cosa sarebbe accaduto alle rovine del loro amore, che a distanza di tempo continuavano a ricordare loro momenti felici e sogni infranti? Nasce così l'idea di creare un rifugio per custodire i cimeli della loro e di altre "relazioni interrotte". Da allora, migliaia di persone di tutto il mondo hanno scelto di accomiatarsi dal proprio amore mandando un ricordo in esilio al museo, insieme al racconto della propria storia, con la speranza che continui a risuonare nei cuori dei visitatori. Storie emozionanti, a volte amare, altre divertenti, che sono una fonte di ispirazione e ci ricordano quanto sia importante apprezzare i momenti di comunione con l'altro. Una celebrazione dell'amore, dedicata a chiunque sia stato innamorato almeno una volta nella vita.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Rubens, Van Dyck, Ribera. La collezione di un principe. Catalogo della mostra (Napoli, 5 dicembre 2018-7 aprile 2019). Ediz. a colori"
Editore: Silvana
Autore:
Pagine: 223
Ean: 9788836640997
Prezzo: € 34.00

Descrizione:La mostra alle Gallerie d'Italia - Palazzo Zevallos Stigliano a Napoli ricompone una parte significativa della collezione della famiglia Vandeneynden, mercanti-finanzieri di Anversa attivi a Napoli nel Seicento. Gli studi sul collezionismo napoletano in età barocca hanno conosciuto negli ultimi decenni un forte impulso che ha consentito di riscoprire prestigiose raccolte, oggi disperse in musei e collezioni di tutto il mondo, e di definire il gusto dei loro proprietari. È il caso di Gaspar de Roomer e, appunto, di Jan Vandeneynden e di suo figlio Ferdinando: un'accurata ricognizione dell'inventario della quadreria di quest'ultimo, redatto nel 1688 da Luca Giordano, ha sollecitato un gruppo internazionale di studiosi a coordinare le proprie ricerche nella ricostruzione di tale raccolta, riportando per la prima volta dopo secoli, nelle sale dello stesso palazzo dove furono a lungo custoditi, capolavori di grandi maestri italiani e fiamminghi.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Polychromy on ancient sculpture and architecture"
Editore: Sillabe
Autore:
Pagine: 207
Ean: 9788883479977
Prezzo: € 34.00

Descrizione:A due anni di distanza dall'importante tavola rotonda tenutasi nella prestigiosa sede degli Uffizi e dedicata al tema della policromia nella scultura e nell'architettura antiche, sono stati raccolti in questo volume i saggi di alcuni dei massimi esperti del settore. Dalle tombe etrusche alle sculture ellenistiche, passando per il gruppo della Niobe degli Uffizi, la policromia viene qui indagata dal punto di vista artistico, ma anche tecnico-scientifico: mentre alcuni interventi raccontano la storia di importanti capolavori, altri si soffermano sul recupero del loro splendore cromatico, altri infine sono dedicati all'analisi chimica dei pigmenti. A completare la ricchezza del volume, non poteva mancare un corredo molto ampio di immagini, ma anche di tabelle e grafici esplicativi. Prefazioni di Antonio Natali ed Eike D. Schmidt.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Mimmo Jodice. Attesa-Waiting (dal-from 1960). Catalogo della mostra (Napoli, 24 giugno 2016-24 ottobre 2016). Ediz. illustrata"
Editore: Mondadori Electa
Autore:
Pagine: 658
Ean: 9788891817761
Prezzo: € 65.00

Descrizione:Electa pubblica una monografia retrospettiva sul lavoro di Mimmo Jodice (Napoli, 1934). Il progetto nasce da Attesa 1960-2016, la più ampia mostra antologica dedicata a Mimmo Jodice, ospitata al museo Madre di Napoli dal 24 giugno al 24 ottobre 2016 e curata da Andrea Viliani: in un percorso espositivo concepito dallo stesso artista vennero presentate al pubblico più di cento opere suddivise in diverse sezioni fra loro connesse, evocando un tempo circolare, ciclicamente ritornante su se stesso e sui suoi motivi ispiratori. Il volume, che di quella mostra conserva lo spirito e il messaggio, accoglie un apparato scientifico aggiornato e completo con saggi inediti di studiosi di fama internazionale, che approfondiscono diversi aspetti disciplinari della ricerca di Jodice: Salvatore Settis scrive della relazione pervasiva fra il soggetto archeologico e la sua rappresentazione fotografica, mai documentaria ma di reinterpretazione critica; Ester Coen esamina lo stringente rapporto fra la ricerca artistica di Jodice e la Metafisica italiana e, in parte, il Surrealismo, indelebili e fondamentali fonti di ispirazione di tutta la sua pratica; Nicola Spinosa approfondisce il tema del rapporto tra il maestro e il barocco a Napoli, in un percorso tra realtà e fantasia, sogno e illusione, arte e vita; Marta Gili e Tina Kukielski scrivono invece della pratica della fotografia e analizzano gli snodi della lunga carriera dell'artista. Una lunga intervista di Hans Ulrich Obrist a Mimmo Jodice e gli approfondimenti testuali dedicati alle differenti tematiche della mostra al museo Madre, a firma di Andrea Viliani, completano l'elenco dei testi, tutti inediti e realizzati per l'occasione. L'apparato iconografico, ricchissimo, è composto da oltre 350 fotografie, selezionate personalmente da Mimmo Jodice, cui fa da controcanto un'importante e ricca selezione di documenti, in parte inediti: inviti, brochure, copertine e pagine interne di cataloghi / libri d'artista / riviste, così come corrispondenze private, anche con altri artisti, oltre a prove di stampa e schizzi di allestimenti, frutto di una ricerca biennale presso gli archivi dell'artista. Corredano la monografia una serie di vedute della mostra al Madre e delle principali mostre personali precedenti, come, tra le altre, le mostre presso Philadelphia Museum of Art (1995); Kunstmuseum Dusseldorf (1996); Maison Européenne de la Photographie, Parigi (1998 e 2010); Museo di Capodimonte, Napoli (1998 e 2008); Cleveland Museum of Art (1999); Galleria Nazionale di Arte Moderna, Roma (2000); Castello di Rivoli-Museo d'Arte Contemporanea e Galleria d'Arte Moderna e Contemporanea, Torino (2000); MassArt, Boston (2001); Museo d'Arte Moderna, Wakayama (2004); Museo della Fotografia, Mosca (2004); MASP-Museu de Arte de São Paulo (2004); MART-Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto (2004 e 2016); Galleria d'Arte Moderna, Bologna (2006); Palazzo delle Esposizioni, Roma (2010); Musée du Louvre (2011); Museo McCord, Montreal (2012); Städtische Museen, Jena (2013). Il volume, bilingue (italiano/inglese), è stato progettato dallo studio grafico Lefloft.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Immagini di dea. Due teste colossali dei Musei Capitolini. Storia e restauro. Ediz. a colori"
Editore: Gangemi
Autore:
Pagine: 111
Ean: 9788849236989
Prezzo: € 20.00

Descrizione:La storia dei restauri delle sculture antiche dei Musei Capitolini non è stata ancora scritta: dai ritratti rilavorati già in antico - si pensi, su tutti, alla celebre Elena seduta al centro della Sala degli Imperatori del Palazzo Nuovo -, alle sculture del Teatro del Belvedere Vaticano donate ai Conservatori da Pio V nel 1566, agli importanti interventi realizzati nel corso del Settecento alla vigilia dell'apertura del Museo Capitolino e all'indomani della stessa, fino ad arrivare alle più recenti campagne di restauro condotte negli ultimi decenni, le opere capitoline si offrono al pubblico come un palinsesto di interventi e, nello stesso tempo, consentono di ripercorrere, capitolo per capitolo, la storia del restauro, dall'antichità ai nostri giorni. La varietà della casistica rappresentata dalle sculture capitoline è ben esemplificata dalle due teste colossali di divinità appena restaurate: la Testa diademata inv. S 332, probabilmente giunta al Museo già nel corso del 1734 con le altre sculture della collezione Albani, si può considerare come un caso esemplare dell'approccio all'integrazione proprio del Settecento, volto a restituire al frammento antico la sua integrità nel rispetto 'filologico' dello stile e dell'iconografia; al contrario, la Testa di Minerva inv. S 17 giunge al Museo Capitolino come frammento negli anni centrali dell'Ottocento, la superficie coperta da incrostazioni: se si esclude un tentativo, subito abbandonato, di pulizia delle superfici, sulla testa non sarà programmato alcun intervento successivo, atteggiamento anche questo tipico dell'epoca, che precede le campagne di de-restauro messe in atto soprattutto nei musei tedeschi. Le due teste colossali si offrono di nuovo al pubblico, finalmente leggibili nella raffinatezza del modellato e nella preziosità del marmo. Immagini di dea, un tempo collocate all'interno di uno spazio sacro, le due sculture riconquistano oggi una nuova centralità nella storia centenaria del primo museo pubblico dell'età moderna.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il trionfo della morte. Lo specchio della vita umana (1627)"
Editore:
Autore: Arabella Cifani , Franco Monetti
Pagine: 48
Ean: 9788869293924
Prezzo: € 10.00

Descrizione:Nel 1627 il giovane pittore Giovanni Battista Della Rovere (Torino, 1603 c. - 1631 c.) dipinge la grande tela del Trionfo della morte, detto anche «Specchio della vita umana». In origine destinata alla chiesa torinese di San Francesco d'Assisi, appare quasi profetica, alla vigilia della grande peste manzoniana del Seicento. L'opera è ricca di simboli ed ammonimenti; al centro sta la ruota della vita con teschi di papi, imperatori, vescovi, sultani, re orientali, dogi, re e cardinali, e con scritte di severa riflessione sulla fragilità della vita umana. L'identica iconografia, affascinante e unica nel suo genere, è presente in Spagna, Francia, Germania e Polonia. Il capolavoro è ora parte delle collezioni permanenti del Museo Diocesano di Torino.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L' aria del tempo. Ediz. illustrata"
Editore: Contrasto
Autore: Sestini Massimo
Pagine: 128
Ean: 9788869657634
Prezzo: € 39.00

Descrizione:"L'aria del tempo" è quella che respiriamo tutti giorni e osserviamo intorno a noi. Ma è anche quella che Massimo Sestini cattura in una serie di incredibili visioni aeree del nostro paese. Dall'alto di un elicottero o di un aereo, in anni di lavoro Sestini ha realizzato un vero, lungo, preciso e appassionato itinerario cogliendo bellezze naturali, drammi, avvenimenti politici, tragedie e momenti di svago. Con un'insolita visione zenitale gioca a capovolgere le nostre percezioni visive, fa navigare la Concordia spiaggiata, ribalta cielo e terra inseguendo un Eurofighter, osa nelle proiezioni di ombre animate. Un fatto di cronaca (il barcone degli emigranti ripresa dal cielo: una foto che ha vinto numerosi premi come il prestigioso World Press Photo), una consuetudine (il ferragosto in spiaggia), una catastrofe naturale (il terremoto dell'Aquila), avvenimenti politici e culturali (dalla strage di Capaci al funerale del Papa): nelle sue immagini l'Italia svela in un modo unico le sue bellezze, le sue fragilità, la sua grandiosa complessità. Dall'introduzione di Gianluca Tenti: "Cronaca, stragi, sogno, sfida. Nel suo archivio della memoria visiva c'è l'alba del creato, l'intersezione della perpendicolare all'orizzonte passante per l'osservatore con l'emisfero celeste invisibile - che poi sarebbe il Nadir - e il suo opposto, con l'apertura zenitale che è essenza stessa di questo volume. Può piacere o apparire omologa alla messe straripante d'immagini dell'odierna società. Ma è un dato di fatto, un assunto, che quella e solo quella può essere la fotografia di Massimo Sestini".

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Francesco Paolo Michetti. Catalogo generale. Ediz. illustrata"
Editore: Silvana
Autore:
Pagine: 416
Ean: 9788836641666
Prezzo: € 90.00

Descrizione:Francesco Paolo Michetti (1851-1929) è da riconoscere come uno dei protagonisti del panorama artistico italiano e internazionale del secondo Ottocento e primo Novecento per la singolarità di un percorso lungo, articolato e capace di evolversi maturando differenti tecniche e stili. Gli studi condotti negli ultimi vent'anni, nel mettere in luce la sua versatilità e la straordinaria facilità esecutiva e inventiva, hanno evidenziato l'urgenza di una ricognizione scientifica della sua vasta e fortunata produzione, soprattutto per discernere quanto effettivamente da lui realizzato e quanto riconducibile alla prolifica attività dei numerosissimi falsari e imitatori. Frutto di dieci anni di lavoro, il volume rappresenta un imprescindibile strumento di chiarezza critica che fissa il corpus delle opere pittoriche e grafiche e ripercorre, nei saggi introduttivi, la parabola umana e artistica di Michetti, punteggiata da prestigiosi incarichi, onorificenze e successi nazionali e internazionali. Se Napoli, Parigi e Roma costituiscono i tre vertici del suo percorso di affermazione, è l'Abruzzo, stretto tra montagne e mare, la principale fonte d'ispirazione. La sua natura e la sua gente sono i protagonisti di un grande poema ciclico e simbolico di vita e morte che si compone nel tempo e che, pur nell'evoluzione della forma, risponde all'esigenza mai tradita di penetrare l'essenza della realtà. Completato da importanti apparati bio-bibliografici, il volume contribuisce a restituire pienamente all'artista una posizione centrale tra i maestri europei.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La Roma segreta di Caravaggio. Un ritratto dell'artista a partire dalla città che ha visto crescere il suo straordinario genio"
Editore: Newton & Compton
Autore: Häbich Gabriela
Pagine: 285
Ean: 9788822721617
Prezzo: € 12.90

Descrizione:Michelangelo Merisi, lombardo di nascita, abitò e lavorò a Roma tra il 1596 e il 1606. E la città, nei chiaroscuri che caratterizzano la vita del geniale artista, può senza dubbio essere definita la grande protagonista della sua vita. Fu nella Città Eterna che il Merisi divenne "Caravaggio". Questo volume offre quindi un doppio ritratto: quello di Caravaggio e quello della sua città a cavallo tra il Cinquecento e il Seicento, in un viaggio che segue le vicende personali e le opere del pittore, ricostruendo quanto accadeva intorno a lui e quanto la città poteva offrirgli. Ed ecco allora che i vicoli, le osterie e i grandi palazzi prendono vita, in un itinerario che emerge dai dettagli nascosti nelle sue opere più celebri, senza trascurare i grandi personaggi con cui l'artista entrò in contatto.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Improvvisamente. Ediz. illustrata"
Editore: Quodlibet
Autore: De Pietri Paola
Pagine: 64
Ean: 9788822902962
Prezzo: € 24.00

Descrizione:Paola De Pietri ha scelto il bianco e nero per ritrarre persone, nuove edificazioni e infrastrutture e indagare la relazione tra i luoghi del quotidiano distrutti, i nuovi spazi d'intimità da costruire negli insediamenti temporanei e le persone che li abitano. «Le immagini sono state realizzate nella regione Marche nelle vallate del Tronto, del Chienti e nelle zone limitrofe, tra ottobre 2017 - un anno dopo il sisma - e maggio 2018. Qui la distruzione apportata dal terremoto e gli interventi urbanistici ai quali si è ricorso per costruire le nuove piccole abitazioni provvisorie hanno segnato e segnano una grande trasformazione degli spazi, delle cose e della vita delle persone, con la conseguente perdita di punti di riferimento e di intimità. "Ho fotografato le case spaccate, gli oggetti ritrovati oggi censiti e catalogati nei depositi, i cantieri per la costruzione delle nuove abitazioni temporanee; li ho pensati soprattutto come spazi famigliari e intimi frantumati e non ancora ricostituiti."

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Fragile. Handle with care. Ediz. illustrata"
Editore: Quodlibet
Autore: Noordkamp Petra
Pagine: 64
Ean: 9788822902979
Prezzo: € 24.00

Descrizione:Petra Noordkamp ha usato le immagini in movimento per alternare dettagli e contesti del dopo terremoto. Il suo sguardo si posa sui segni del passaggio e dell'interruzione improvvisa del tempo, sulle persistenze della memoria e sulle tracce che essa lascia. «Tutto è in rovina, intere strade sono state distrutte e dozzine di case sono ora soltanto macerie. Mi sento molto a disagio. Filmo gli edifici crollati, ma mi sento come una turista della catastrofe. Di ritorno nelle Marche, mi preoccupo essenzialmente di catturare i primi piani degli oggetti abbandonati dagli abitanti nelle case in rovina. Anche se a volte è molto difficile - sembra quasi un furto -, credo sia importante registrare, preservare, dedicare attenzione a questi oggetti. Durante questo mio breve viaggio nelle Marche ho potuto visitare gli ampi magazzini di Ancona e San Severino in cui sono custoditi centinaia di manufatti - sculture e dipinti - salvati dalle chiese devastate. Le opere sono state accuratamente imballate in carta da archivio e plastica a bolle, e meticolosamente etichettate.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La più gioconda veduta del mondo. Venezia da una finestra. Ediz. illustrata"
Editore: Contrasto
Autore: Berengo Gardin Gianni
Pagine: 119
Ean: 9788869657627
Prezzo: € 45.00

Descrizione:"L'idea di questo progetto è nata quando il mio amico Renato Padoan, per vent'anni Soprintendente ai Monumenti di Venezia, mi raccontò che nella sua casa, all'ultimo piano di Palazzo Erizzo Bollani sul Canal Grande a Venezia, fra il rio di San Grisostomo e il rio dei Santi Apostoli, aveva abitato nella prima metà del Cinquecento Pietro Aretino. In una nota lettera al suo benefattore, Domenico Bollani, proprietario del palazzo, l'Aretino aveva vivacemente descritto la vista che godeva da una delle finestre della casa, affacciata sulla Pescheria, il Ponte di Rialto (all'epoca ancora in legno) e il Fontego dei Tedeschi, e le mille attività che si svolgevano sotto i suoi occhi. Un'occasione che non potevo lasciarmi sfuggire. Dal 2004 per alcuni anni sono stato più volte ospite del mio amico e da quella stessa finestra ho fotografato lo stesso scenario che si era presentato all'Aretino, per descrivere cosa era rimasto immutato e cosa era cambiato rispetto al suo racconto: la vita quotidiana, i traffici, i trasporti commerciali e turistici, le manifestazioni, le regate ecc. Ora questo libro contiene le immagini inedite di questo lavoro, di questo bellissimo gioco di specchi tra visioni veneziane del Cinquecento e di oggi. Veramente, la più gioconda veduta del mondo." (Gianni Berengo Gardin)

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Giovanni Santi. Catalogo della mostra (Urbino, 30 novembre 2018-17 marzo 2019). Ediz. a colori"
Editore: Silvana
Autore:
Pagine: 288
Ean: 9788836641604
Prezzo: € 34.00

Descrizione:Il volume ripercorre la vita e le opere di Giovanni Santi (Colbordolo, 1439, ante? - Urbino, 1 agosto 1494), personaggio poliedrico e dotato di molti talenti, nonché padre e primo maestro di Raffaello. Attraverso i saggi del volume e il ricco apparato iconografico, viene indagata la sua attività, strettamente legata alla città di Urbino e alla committenza del potente duca Federico da Montefeltro, la cui azione politica e militare fu rivolta alla creazione di una città ideale fondata sulla cultura. Fortemente partecipe di questo clima stimolante, ma anche arricchitosi dalla frequentazione di altri importanti centri italiani, Giovanni Santi fu leader di una bottega che monopolizzò la produzione artistica del territorio, realizzando opere di grande qualità. La sua fama fu presto oscurata da quella dal figlio, Raffaello, il quale, rimasto orfano a soli undici anni, divenne tuttavia l'espressione più alta della temperie artistica che nel giro di pochi anni avrebbe completamente mutato il corso della storia della pittura. Raffaello sentì tuttavia fortemente il legame con la famiglia e con la terra d'origine, e volle sempre mantenere il ricordo del nome paterno e della città che lo generò.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Scatti in campo 2018. Ediz. illustrata"
Editore: Betti
Autore: Agnesoni Mauro, Guerrini Mauro, Lovari Elisa
Pagine: 102
Ean: 9788875765934
Prezzo: € 16.00

Descrizione:La forza del linguaggio per immagini è spesso più efficace delle parole per descrivere la vera essenza del Palio, le emozioni, le sensazioni... La fotografia è in grado di cogliere l'attimo e di fermare il tempo, portando quelle immagini nel futuro quali memoria e testimonianza. "Scatti in Campo 2018" ci propone il momento più importante nella vita dei senesi attraverso l'autenticità dei particolari e quegli scatti rubati da cui emergono tutte le emozioni: amore, rivalità, felicità, tristezza e gioia. Tre fotografi, tre diversi punti di vista che provano a raccontare e raccontarci il Palio.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Roy. Il pittore che odiò Siena. Un'altra storia del San Niccolò"
Editore: Betti
Autore: Friscelli Andrea
Pagine: 88
Ean: 9788875765927
Prezzo: € 19.50

Descrizione:Gli autori pescano dal grande serbatoio dell'Archivio Storico del manicomio San Niccolò un'altra storia, quella di Giovanni Roy, che non fa parte della categoria degli ultimi della vita, anzi. Il Roy, infatti, è un pittore italo-tedesco di discreta fama che a buon diritto può essere definito un intellettuale mitteleuropeo con alle spalle lunghi soggiorni a Berlino e Vienna. Giunge a Siena nel 1910 e nel suo breve soggiorno incappa in un ricovero al San Niccolò. Alla base del ricovero il suo carattere impulsivo, ma anche l'infelice impatto con l'ambiente cittadino. Vivrà sempre il breve ricovero come una macchia insopportabile, tanto da impostare il resto della sua vita con lo scopo di togliersi di dosso quel marchio. A tal proposito pubblica libri, intenta processi, scrive lettere, il tutto con l'intento di montare uno scandalo che lo mondasse di quella "colpa". Ma alla fine l'unico che rimane schiacciato in questa operazione è proprio lui che, come tanti altri di più umili origini, viene alla fine "vinto".

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Dal nulla al sogno. Dada e surrealismo. Dalla Collezione del Museo Boijmans Van Beuningen. Catalogo della mostra (Alba, 27 ottobre 2018-25 febbraio 2019). Ediz. a colori"
Editore: Silvana
Autore:
Pagine: 424
Ean: 9788836641192
Prezzo: € 40.00

Descrizione:Le opere rare e preziose della Collezione surrealista del Museo Boijmans Van Beuningen di Rotterdam raccontano, insieme a riviste, documenti, fotografie, film e volantini, come la rivoluzione del Surrealismo sia fiorita accanto all'eversione Dada, nel cuore dell'Europa, in un momento nero e insensato della sua storia. Il movimento surrealista, nato ufficialmente nel 1924 e guidato perentoriamente dal "pontefice" André Breton, ha esplorato temi e ambiti - come la psicanalisi e l'erotismo - del tutto nuovi alla ricerca artistica, rovesciando, attraverso un 'gioco serissimo', modelli e aspettative borghesi, influenzando così in maniera bruciante tutte le avanguardie del XX secolo e inaugurando un rapporto spregiudicato con la nascente cultura di massa, in particolare grazie alla figura di Dalí. Il volume, promosso dalla Fondazione Ferrero di Alba con la cura di Marco Vallora, è una ricognizione a più voci sugli aspetti della storia e dell'azione di Dada e Surrealismo, con indagini letterarie, filosofiche e scientifiche, richiami a figure di progenitori più o meno illustri, saggi e testimonianze di prima mano, improvvise aperture su fatti e vicende biografiche dei protagonisti. Tra questi, l'eccentrico gentiluomo inglese Edward James, collezionista e mecenate di Magritte e Dalí. Il suo volto (non) ci guarda dal celebre ritratto di Magritte in copertina e ci accompagna "dal Nulla al Sogno", "dalle spiagge brulle e nichiliste del Dadaismo alla ricarica dell'energia surrealista". Saggi e interventi di: Giorgio Agamben, Giovanni Amelino-Camelia, Marcello Barison, Pietro Bellasi, Alessandro Botta, Maurizio Cecchetti, Andrea Cortellessa, Hanneke de Man, Paolo Fabbri, Marco Enrico Giacomelli, Sergio Givone, Valerio Magrelli, David Pigeret, Luigi Sansone, Antonella Sbrilli, Marco Vallora, Saskia Van Kampen-Prein, Andrea Zucchinali.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Bacco e Arianna di Guido Reni. Singolari vicende e nuove proposte-Unusual events and new proposals. Ediz. a colori"
Editore: NFC Edizioni
Autore:
Pagine: 103
Ean: 9788867261840
Prezzo: € 45.00

Descrizione:Le ricerche condotte da Andrea Emiliani consentono di presentare il dipinto proveniente dalla collezione Martin Castillo (Uruguay) quale opera di Giovan Battista Bolognini, allievo e collaboratore di Guido Reni negli anni che furono della sua "ultima maniera". Della traduzione a stampa realizzata dall'artista giunge notizia dal canonico Malvasia; viceversa, nulla è scritto nelle pagine della Felsina Pittrice riguardo a una replica pittorica di sua mano. Il largo impiego del prezioso blu di lapislazzuli, a definire la dominante cromatica del dipinto, ribadisce l'importanza della commissione; è dunque verosimile che l'artista abbia lavorato sotto l'accurata guida del maestro, assecondandone le direttive. Ricostruire la storia e risalire ai vari passaggi di proprietà del quadro non è impresa semplice, sebbene risulti di notevole interesse la presenza di un sigillo pontificio apposto sulla sua struttura lignea, a indicarne la partenza da Roma in tempi imprecisati. È probabile infatti che si trovasse in Inghilterra già nel XVIII secolo e che fosse lo stesso venduto dagli Essex nel 1777. Un cartellino affisso sul telaio ne riconduce la proprietà a Bertram Ashburnham, che scelse a sua volta di venderlo nel 1850. La menzione di una tela raffigurante il medesimo tema mitologico tra quelle esposte nella dimora inglese di Lord Feversham, classificate dal ricercatore tedesco A.E. Waagen nel 1857, consentirebbe inoltre l'identificazione con lo stesso dipinto venduto alcuni anni prima, seppur l'assenza di indicazioni relative alle misure renda poco agevole la possibilità di esprimersi con certezza.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Ottocento lombardo. Ediz. a colori"
Editore: Skira
Autore:
Pagine: 111
Ean: 9788857239798
Prezzo: € 29.00

Descrizione:Nel 1820 si fa notare all'esposizione dell'Accademia di Brera un giovane pittore veneto, destinato a diventare il modello e il maestro di un'intera generazione: Francesco Hayez. Indiscusso protagonista del romanticismo italiano, Hayez porta a Milano la ventata di modernità che gli ambienti artistici e culturali stanchi delle pastoie del classicismo, attendevano da tempo. Con lui altri pittori - da Molteni a D'Azeglio, da Migliara a Canella - operano per un cambiamento dell'arte lombarda, in un'azione di rinnovamento che tocca tutti i generi, a partire dal paesaggio, tema che in quegli anni conosceva finalmente la propria autonomia. In un viaggio che parte dalla generazione romantica e arriva alle soglie della rivoluzione divisionista, passando per la scapigliatura e le tendenze naturalistiche della seconda metà del secolo, le opere in catalogo - provenienti da importanti musei lombardi e da prestigiose collezioni private - raccontano un periodo storico ricco di cambiamenti culturali, artistici, politici e sociali, che apre le porte all'epoca contemporanea.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Michele e Silvio Loffredo: padre e figlio pittori veri"
Editore: Nicomp Laboratorio Editoriale
Autore: Paloscia Tommaso
Pagine: 50
Ean: 9788894989052
Prezzo: € 10.00

Descrizione:"Questo è uno degli ultimi scritti a cui Tommaso ha lavorato prima di morire. Nella sua intenzione doveva essere una parte di un racconto più completo dove si parlava di due coppie padre-figlio: Michele e Silvio Loffredo da un lato e Gaetano e Tommaso Paloscia dall'altro. Si sentiva anche lui un figlio d'arte, il padre pittore gli aveva trasmesso in eredità sicuramente più di un gene della pittura, come si vede dalle numerose testimonianze di disegni, caricature, vignette che ha lasciato e che in parte sono state già pubblicate".

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Pierre Soulages. Noir lumière. Ediz. inglese e tedesca"
Editore: Silvana
Autore:
Pagine: 160
Ean: 9788836641512
Prezzo: € 28.00

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Bernard Van Orley. Le triptyque de Notre-Dame des sept douleurs. Ediz. illustrata"
Editore: Silvana
Autore:
Pagine: 120
Ean: 9788836640034
Prezzo: € 12.00

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Champion Métadier. Fragments, transit, disconnected. Ediz. illustrata"
Editore: Silvana
Autore:
Pagine: 88
Ean: 9788836640157
Prezzo: € 25.00

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU