Seleziona la categoria di interesse dal menù principale,
in questo modo le tipologie associate saranno subito visibili.


Categoria


Tipologia


Num. Prodotti x Pagina


Ordina Per

Libri - Adolescenza E Formazione Giovanile



Titolo: "I giovani e la fede"
Editore: Paoline Edizioni
Autore: Luciano Verdone
Pagine: 32
Ean: 9788831543415
Prezzo: € 3.00

Descrizione:I motivi della crisi di fede nei giovani sono molteplici.Vanno dalla mancanza di educazione religiosa al suo opposto: un atteggiamento formativo costrittivo.Da un'infanzia caratterizzata dalla carenza di affetto al rifiuto di un certo tipo di società e di una certa immagine di Dio.Dal conformismo di gruppo, al disordine morale, agli scandali della Chiesa.L'autore prende in considerazione i problemi qui accennati. e afferma che la fede deve crescere con noi. Completano il libro un test diagnostico sulla fede da utilizzarsi nei gruppi o da soli.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Sotto il segno di facebook"
Editore: Paoline Edizioni
Autore: Luciano Verdone
Pagine: 32
Ean: 9788831543361
Prezzo: € 3.00

Descrizione:Figli di Facebook, iPod, iPad, iBooks, Twitter? i giovani di oggi hanno il web nel cellulare. Anche se abitano in un paesino di 800 persone, vivono a livello globale, hanno amicizie internazionali.Sono sempre connessi.Si verifica, allora, che la Rete, chiamata a connettere, finisca invece, per isolare. Si perde il contatto con la realtà.I social network sono un potenziale aiuto alla relazione, ma anche una minaccia.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "È bello con te. Avere. Anno 2. Itinerario educativo per gli adolescenti"
Editore: In Dialogo
Autore: Pastorale Giovanile diocesi di Milano
Pagine: 80
Ean: 9788881238293
Prezzo: € 8.50

Descrizione:L'adolescenza è un momento delicato per la crescita di un ragazzo e di una ragazza, ricco di cambiamenti, di dubbi, di scoperte, di domande, di ricerca e di costruzione più profonda del sé e della propria personalità, in relazione con gli altri e con l'Altro.Nel secondo volume dell'Itinerario educativo il verbo di riferimento è avere. Con esso si vuole porre l'accento sulle dimensioni della cura, dell'equilibrio tra voglia e desiderio, movimento e stasi che caratterizza l'adolescenza.Attraverso le cinque declinazioni si intende inoltre esprimere una attenzione al tema delle appartenenze e del rapporto con le cose in quanto fondativi rispetto all'identità, insieme ai grandi interrogativi che animano gli adolescenti e alla tensione verso un futuro che, per realizzarsi, chiede di abitare il tempo in pienezza, secondo il progetto di Dio su ciascuno. L'auspicio è quello di riuscire a far scoprire agli adolescenti il fascino della fede, accompagnarli e guidarli in un cammino che li porti a conoscere la persona di Gesù, così da far esclamare anche a loro «È bello per noi essere qui con te!»

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Fuori dal recinto"
Editore: Ancora
Autore: Castegnaro Alessandro, Dal Piaz Giovanni, Biemmi Enzo
Pagine: 208
Ean: 9788851411329
Prezzo: € 17.00

Descrizione:

I giovani sono il futuro e la speranza. Non possiamo averne altre. Perché allora descriverli solo attraverso gli aspetti problematici, come si tende oggi a fare in Italia, anche nella Chiesa cattolica? C'è bisogno di uno sguardo diverso, che questo libro - nato da approfondite ricerche sul campo tenta di assumere. Un attento ascolto delle loro voci suggerisce che i giovani non siano diventati sordi alle ragioni del cuore, che il loro orizzonte spirituale non sia chiuso al trascendente e che non siano dunque divenuti increduli e indifferenti, ma piuttosto che siano "usciti dal recinto". Da quel mondo cioè in cui si pensa che l'istituzione - anche quella religiosa - venga prima della persona, che la risposta venga prima della domanda, che la legge venga prima della coscienza, che l'obbedienza venga prima della libertà.

 

ESTRATTO DALLA PRIMA PARTE

Prove di sguardo diverso sui giovani

L'unica domanda che conta

Non abbiamo conosciuto Alberto. Era figlio di amici con cui i legami si sono allentati, per le vicende della vita. "Dubito" è lo pseudonimo che si era attribuito, una sorta di "dubito ergo sum", quasi a definire una struttura della personalità. E del resto Alberto non era religioso, quel cielo che di lì a poco avrebbe solcato, sconvolgendo tutti, era per lui "vuoto" e così com'era - diceva - "gli stava bene"; il cielo forse, ma non la terra, che invece gli suscitava rabbia. Di lui sappiamo che era pieno di interessi e quindi - pensiamo - di energie che altri giovani non hanno. Era poeta, musicista, fotografo, street artist, aveva vinto premi ed era voce e autore dei testi di un gruppo rap sperimentale. Nella sua città era una voce nota, da qualcuno amata. La mattina di un giorno di primavera è volato dalla finestra della casa dove abitava. Aveva 21 anni.

Ci sono ragazzi molto diversi da lui, trafitto - come Icaro forse - dal desiderio di volare troppo in alto, ragazzi che non cantano e non scrivono poesie, schiacciati a terra dalla mancanza di fantasia e di sogni, dalla povertà culturale, dall'impossibilità di pensare un futuro nel quale realizzare un desiderio, ragazzi che non volano e non vivono.

La terra è il loro punto di contatto. Di quelli come Alberto che se ne sono staccati troppo e alla fine ne sono stati schiantati, e degli altri che non se ne sono mai separati, restandone schiacciati. Ci sono due modi di morire: provando il rischio del volo e non provandolo affatto.

La giovinezza non è proprio come nelle pubblicità della Coca Cola; la giovinezza è una sfida combattuta su un terreno irto di aculei che possono ferire, qualche volta uccidere. Parlare di loro espone dunque a rischi: quello di dire cose improbabili e di non capire, una eventualità nella quale certamente siamo incorsi in qualche misura. E quello di starnazzare e battere inutilmente l'aria dicendo cose insignificanti, un rischio che ci preoccupa ancor più del primo.

In ogni caso noi, una strana coppia formata da due sociologi, monaco l'uno, sposato e padre di due figli l'altro, a cui si è aggiunto un terzo, religioso e catecheta, abbiamo preferito correrlo. Lasciata da tempo la giovinezza abbiamo ritenuto, provando a porci dal punto di vista dei giovani, di correre anche il rischio di sembrare patetici. Non è escluso che lo siamo.

Abbiamo ritenuto di farlo perché da tempo nelle nostre ricerche e riflessioni ci occupiamo dei giovani, anche se da un punto di vista particolare, quello della fede; perché la situazione ci sembra richiederlo; perché ci pare che la Chiesa, a cui sentiamo di appartenere e alla quale dedichiamo una parte importante della nostra vita, non sia realmente interessata a loro e che in essa si siano affermate idee sui giovani che non condividiamo. Questo libro ha dunque un interlocutore, che non sono i giovani - non pensiamo di poter ambire a tanto, anche se ci piacerebbe -, ma è la Chiesa italiana nella sua mancanza di proiezione verso di essi.

Ma certamente questo libro si rivolge a quel genere di Chiesa che ancora può sentire una vicinanza con i giovani, quella delle parrocchie, le nostre care vecchie sgangherate parrocchie, quella degli oratori "con tanto sole, tanti anni fa", dei gruppi, delle associazioni, dei campi estivi, delle "insensate" camminate in montagna, delle serate passate a condividere pensieri e paure. La "piccola Chiesa" che non pensa ai giovani come a truppe da spostare da una piazza all'altra del mondo per poter convincere e convincersi di essere ancora una "Chiesa giovane", ma che soffre per loro, e anche della loro assenza, che celebra i loro disperati funerali, ma che vorrebbe vederli anche nelle loro feste, ascoltare le loro canzoni, che vorrebbe sentirsi rianimata dalle loro speranze e, nel loro futuro, ritrovare il proprio.

Sia all'una che all'altra Chiesa vorremmo dire che l'unica domanda che veramente conta di fronte al volo di Alberto è: che cosa sarebbe stata "la salvezza" per Alberto? Che cosa avrebbe potuto essere? Certo, i nostri bravi giovani cattolici direbbero ai suoi genitori feriti: "Non piangete. Alberto è in cielo, perché non c'è l'inferno nel regno del buon Dio", come canta il Vangelo che ha vinto, quello "secondo De André". Ed è un modo per evitare il dramma. Ma è una risposta insufficiente a cogliere la domanda che si leva dall'universo giovanile. Questa riguarda la salvezza qui e ora, in questo mondo, nel mentre con speranza e inquietudine ci si affaccia alla vita. Questa è l'unica domanda che oggi suscita la passione dei giovani. Come possiamo evitare di perderci? Come possiamo vivere bene? Come possiamo condurre una vita felice?

E, in termini più prosaici, che cosa si può fare perché essi riescano nel difficile compito di scoprire una vita inventare felice e se stessi, condizione oggi essenziale per poter condurre autentica? Le nostre Chiese hanno qualcosa da dire su questo? Che non sia semplicemente: "Giovani ritornate con noi"?

La preoccupazione primaria infatti non è quella che la Chiesa abbia perduto i giovani, ma che essi non si perdano, non è che essi ritrovino la Chiesa, ma che trovino se stessi.

Giovani che non contano

Nel noto racconto di James Matthew Barrie i "bambini sperduti" sono quelli che, caduti dalla carrozzina, non vengono reclamati da nessuno e finiscono a Neverland, l'Isola che non c'è". Lì trovano un ragazzo che vola. Si chiama Peter Pan, fa loro da guida ed è capace di difenderli dagli adulti, i quali tramano da lontano spingendo i bambini ad abbandonare l'isola che non c'è per diventare come loro, cioè adulti. Peter ha un sistema efficace e tremendo per proteggerli da questo richiamo. A ogni suo respiro egli può uccidere un adulto e, quando vede gli amici fuggire, seguendo Wendy e i suoi fratelli che vogliono tornarsene a casa, comincia a respirare più forte che può. Peter è infatti convinto che gli adulti rovinino tutto. 



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Adolescenze in viaggio"
Editore:
Autore: Cappello Giovanni
Pagine: 256
Ean: 9788874028252
Prezzo: € 15.00

Descrizione:Questo libro nasce negli studi professionali, nelle scuole, nelle piazze, negli oratori, nei centri d'incontro, germoglia dalle esperienze, dalle rappresentazioni, dagli incontri tra le nostre menti e quelle degli adolescenti e dei loro genitori che abbiamo conosciuto durante la parte di strada percorsa insieme. Per tradizione, nell'Istituto Adler e nel Gruppo di Supervisione dell'Adolescenza, non ci limitiamo a fare gli psicologi, ma, da sempre, condividiamo la fatica e il piacere di riflettere sul fare gli psicologi con gli adolescenti. Il testo, cercando di mantenere un discorso unitario e di sviluppare un percorso narrativo, vuole offrire un lavoro di riflessione utilizzabile anche come un manuale; ogni capitolo conserva una sua autonomia ed è in grado di offrire spunti di riflessione in merito all'argomento che tratta, senza mai perdere di vista la complessità e l'interezza della questione del trattamento psicoterapeutico con l'adolescente.L'anima di un percorso psicoterapeutico con l'adolescente e il suo ambiente è una fiducia incrollabile nell'impossibile.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Anima e byte"
Editore: Paoline Edizioni
Autore: Elisa Manna
Pagine: 112
Ean: 9788831543125
Prezzo: € 10.50

Descrizione:Il libro vuole far emergere, in maniera serena ma seria, i possibili effetti negativi dei media sulla concezione della vita dei giovani (consumismo, banalizzazione dei sentimenti, paura, indifferenza e diffidenza sociale, impoverimento linguistico e nei processi di apprendimento, intolleranza, aggressività, concezione oggettificata della donna e così via). Tali effetti sono individuati non sulla base di valutazioni personali dell'Autrice, ma in base ai risultati dello straordinario patrimonio scientifico internazionale sul tema, che l'Autrice ha monitorato nel corso di tre decadi.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "In saecula saecolorum"
Editore: Pharus Editore Librario
Autore: Piero Benvenuti
Pagine:
Ean: 9788898080021
Prezzo: € 10.00

Descrizione:

Grazie a videogiochi e cinematografia le dimensioni spazio tempo nell'universo giovanile sono all'ordine del giorno. L'Autore prova a spiegarle con parole semplici, dimostrando quanto esse siano profondamente intrecciate ad una visione cristiana della vita e della scienza.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Hanno ancora bisogno di noi"
Editore: Edizioni Dehoniane Bologna
Autore: Alessandro Manenti
Pagine: 64
Ean: 9788810721421
Prezzo: € 4.80

Descrizione:Psicologo e psicoterapeuta, esperto di formazione e pastorale familiare, l'autore guida i genitori di adolescenti (11-19 anni) nel difficile compito di accompagnarli nella crescita in questa fase delicata della vita. Con stile agile e divulgativo, attraverso esempi concreti e suggerimenti pratici, egli tratteggia in modo sintetico e schematico le problematiche più frequenti e consiglia come fronteggiarle. Un piccolo dizionario chiude il volumetto. «Aiutare i ragazzi più giovani a crescere significa avere tempo e dedizione per loro (…) nella convinzione che educare è un vero gesto di carità evangelica» (P. Gibertini).

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La terza famiglia"
Editore: San Paolo Edizioni
Autore: Loredana Cirillo, Elena Buday, Tania Scodeggio
Pagine: 182
Ean: 9788821576577
Prezzo: € 15.00

Descrizione:La terza famiglia mette a confronto l'influenza che può avere nell'adolescenza il gruppo di amici più intimo, con quelle che esercitano l'appartenenza ad un social network e la famiglia naturale. L'importanza dei legami che l'adolescente stringe con il contesto in cui vive e cerca di realizzare il percorso di crescita personale, ha indotto le tre autrici di questo libro a definire "famiglie- i tre ambiti relazionali più significativi, abbiamo così le famiglie naturali, sociali e virtuali. Gli adolescenti vivono immersi in un mare di relazioni significative e ne sono influenzati in modo importante; ciò avviene in misura molto maggiore rispetto ad adulti e bambini che hanno un'autonomia di pensiero e di sentimenti maggiore o un contesto di relazioni molto limitato. Non si tratta di costruire una gerarchia nella capacità di influenzare le scelte e i comportamenti, ma di valutare l'importanza affettiva e il sentimento di appartenenza che i vari contesti relazionali posseggono agli occhi dell'adolescente.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Piccole conversazioni con mia nipote sulla questione di Dio"
Editore: Paoline Edizioni
Autore: Pietro De Paoli
Pagine: 128
Ean: 9788831541756
Prezzo: € 13.00

Descrizione:Il testo comprende una serie di e-mail che si scambiano una nipote diciottenne e uno zio vescovo attraverso la posta elettronica.Lo stile, è spiritoso quanto basta e crea un clima familiare, di complicità, capace di reggere questioni importanti che la giovane pone allo zio che, tra l'altro, considera dell'età dei dinosauri.In qualche modo generazioni a confronto, ma soprattutto interrogativi del mondo giovanile sul mistero sempre attuale, e mai risolto, dell'esistenza di Dio, la fede dei credenti e non credenti, le leggi della Chiesa, eccetera.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Storie di ultimi... e vere"
Editore: Elledici
Autore: Pappacena Enzo
Pagine: 64
Ean: 9788801053012
Prezzo: € 6.00

Descrizione:Le storie raccolte in questo libro sono vere. Raccontano di incontri, di volti, del vissuto e della vita, con le sue sofferenze, gioie, abbandoni e abbracci, sventure e riscatti di ragazzi e ragazze, bambini e giovani dalla "vita maledetta". Possono essere occasione di riflessione, di conversazione, di approfondimento intorno alla realtà degli ultimi: le domande cui rispondere in gruppo sono pensate come strumento per un lavoro serio in questa direzione. Al termine di ogni capitolo, una preghiera che è dialogo filiale con Dio sulla problematica trattata.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Educare si deve"
Editore: Elledici
Autore: Ferraroli Sandro
Pagine: 200
Ean: 9788801053050
Prezzo: € 14.00

Descrizione:Il volume fa seguito - anche nel titolo - al precedente "Educare si può" (2010). Il libro ha una struttura molto semplice. Ogni capitolo è diviso in due parti: analisi del problema e suggerimenti per l'intervento educativo, sempre attraverso testimonianze e fatti concreti. Le situazioni prese in esame riguardano il mondo interetnico e interculturale, la famiglia, i giovani, la comunicazione tra docenti e studenti, il successo e l'insuccesso scolastico, i compiti a casa, la crescita armoniosa degli adolescenti, il burnout degli insegnanti, l'orientamento, come modalità educativa permanente.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Adolescenti. Maneggiare con cura"
Editore: Ancora
Autore: Mariani Vittore
Pagine: 104
Ean: 9788851410681
Prezzo: € 12.50

Descrizione:

Il disagio adolescenziale è dilagante. Che fare? Occorre ripartire dall'educazione. Ecco l'idea di un manuale per educare gli adolescenti in famiglia che fornisce: le basi fondamentali per la riflessione pedagogica; indicazioni chiare e concrete per educare in famiglia; una certa sicurezza di fronte alla progettazione e alla quotidianità; una maggiore serenità nella relazione educativa; l'entusiasmo di educare e di pensare pedagogicamente; una rinnovata speranza educativa, non ingenua, anche oltre i fallimenti.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Troppo, poco o abbastanza?"
Editore: San Paolo Edizioni
Autore: Mario Becciu, Anna Rita Colasanti
Pagine: 98
Ean: 9788821575419
Prezzo: € 8.00

Descrizione:Dopo Cosa mangio oggi?, dedicato al tema dell'alimentazione dei bambini e dei ragazzi, Mario Becciu e Anna Rita Colasanti si cimentano con il problema dell'alimentazione nell'età dell'adolescenza. L'adolescenza è un'età particolarmente densa di sollecitazioni e modelli extra-familiari, che riguardano anche il comportamento alimentare. Diventa fondamentale allora ? per i genitori ? saper rispondere e trovare soluzioni ottimali a questioni di questo tipo: - Qual è l'alimentazione raccomandata in adolescenza? - Quali errori nutrizionali fanno gli adolescenti e come aiutarli a raddrizzare la rotta? - Cosa fare perché il rapporto con il cibo non diventi un problema? - Cosa fare quando i figli scelgono modi alternativi per nutrirsi? - Come aiutare i propri figli a credere nel valore di se stessi e ad affrontare la sfida di un corpo che cambia? Un volume chiaro e di facile consultazione che aiuta i genitori nel loro compito; corredato di box con situazioni e problemi specifici e risposte strutturate in più punti.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La gioia di credere"
Editore: Paoline Edizioni
Autore: Valentino Salvoldi
Pagine: 240
Ean: 9788831541411
Prezzo: € 13.00

Descrizione:Sono racconti, fatti di vita, esperienze, incontri che hanno il profumo delle parabole e sono presentati con immagini miranti a toccare il cuore, oltre che a dare scintille di saggezza alla ragione.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Giovani, dove sta la felicità?"
Editore: Edizioni Dehoniane Bologna
Autore: Lambiasi Francesco
Pagine: 80
Ean: 9788810808757
Prezzo: € 6.00

Descrizione:Non si può non avere a cuore la vita dei giovani: essi rappresentano il futuro e la speranza del mondo, sono il perno su cui ruotano i sogni e i progetti che danno vita alle cose. In una lettera, rivolta direttamente ai giovani e ai loro educatori, il vescovo di Rimini, con linguaggio immediato ed efficace, entra nelle pieghe dell'esistenza di chi, pur in mezzo a fragilità e insicurezze, desidera una vita piena e autentica, una vita felice. La gioia di essere e di dirsi cristiani.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Dire, fare, educare"
Editore: AVE
Autore:
Pagine: 140
Ean: 9788882847074
Prezzo: € 10.00

Descrizione:L'urgenza dell'educazione accompagna ogni generazione che prende sul serio il rapporto con la storia, con la progettazione dello spazio comune, e che sente sulla propria pelle la responsabilità del futuro per chi ci sarà. Ogni tempo interpreta quest'urgenza con sfumature differenti: oggi viene spesso affiancata al concetto di sfida e questo conduce al rischio di farci sentire appesantiti, piuttosto che stimolati, dalla bellezza di tale responsabilità.L'educazione sfida l'intera società e l'intera Chiesa, chiedendo di guardare con occhi nuovi e sereni alle tante possibilità che questo nostro tempo ci offre.Il volume è uno strumento pensato per mettere in circolo alcune riflessioni coltivate nell'Azione cattolica italiana attraverso la sua rivista Dialoghi, nelle cui pagine, già da diversi anni, è presente un'attenzione alle prospettive educative. Nella prima parte, alcuni articoli sull'educare come generare la vita nella libertà e nella gratuità. Nella seconda, alcune delle sfide che oggi l'educazione pone alla cultura, alla società, alle istituzioni. la famiglia, la scuola, la cittadinanza.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Sulla strada del Maestro"
Editore: Dottrinari
Autore: Mercorillo Salvatore
Pagine: 208
Ean: 9788895983127
Prezzo: € 14.00

Descrizione:

La proposta di questi incontri con la Parola è dedicata ai ragazzi e ai giovani che vogliono sapere chi sono e verso dove incamminarsi per essere se stessi e realizzarsi alla luce dell'insegnamento del Maestro Gesù.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Desideri accesi"
Editore: Paoline Edizioni
Autore: A. Di Luca, A.M. Arnese, M. Casale
Pagine: 136
Ean: 9788831542067
Prezzo: € 12.50

Descrizione:Il testo offre una «riflessione di senso» sulla vita affettiva della persona per imparare la difficile arte di stare al mondo.Al fine di tracciare una strada per la felicità che passi attraverso la conoscenza di sé e aiuti la persona a rendere armonica la propria vita, la riflessione degli autori utilizza un'immagine (barchetta = l'IO) e si sviluppa attraverso la descrizione di un metodo: il quadrante della personalità.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Facegod 2: ragazzi "quotati" da Dio"
Editore: Elledici
Autore: Petralia Alfredo
Pagine: 88
Ean: 9788801052244
Prezzo: € 7.00

Descrizione:

Gli autori di questo sussidio hanno coniato il neologismo FaceGOD e strutturato il testo prendendo spunto dai social network e dal loro linguaggio. Come per il precedente, dedicato agli adolescenti, questo sussidio tratta i principali temi del mondo preadolescenziale, un'età spesso trascurata o sottovalutata nell'educazione. Non solo parole, ma anche attività concrete ed esperienze da far vivere al gruppo o ai singoli, a scuola, in parrocchia, in oratorio, in famiglia, nelle associazioni, nei gruppi sportivi. Il testo può far partire un confronto, stimolare riflessioni e azioni utili; saranno la fantasia, la creatività, la situazione reale di ciascuno a far "vivere" queste pagine.

 

INTRODUZIONE

I preadolescenti rischiano di essere considerati degli "invisibili" dell'emergenza educativa: per molti sono troppo piccoli per capire certe cose e incapaci di fare scelte autonome. Gli adulti dicono spesso loro che «capiranno quando saranno più grandi» e che «per ora si fa così e basta». Si dice che comunicare con gli adolescenti di oggi non sia facile, che si creano un mondo tutto loro e che vi si entra solo se essi lo permettono; se è difficile parlare con gli adolescenti ma magari ci si prova, con i preadolescenti neanche si tenta, perché "tanto sono ancora dei bambini". Ma sarà sempre così? O forse è vero che i preadolescenti di oggi saranno gli adolescenti e i giovani di domani? Se gli educatori non si prendono cura seriamente dei preadolescenti, è naturale che poi sarà complesso farlo con gli adolescenti che già vivono un'età molto particolare. Una pianta non la si innaffia dall'alto, ma dal basso, cioè a partire dalle radici e solo così diverrà grande davvero. Allo stesso modo è la cura dei più piccoli che aprirà le strade ad interventi educativi più significativi per i giovani.

Si tratta ancora una volta di trovare la chiave per entrare in questo mondo speciale e ricco di emozioni, esigenze, gioie, dolori, giochi, sogni, desideri, testardaggine e dolcezza. Il ruolo dell'educatore è proprio quello di cercare il modo giusto per aprire la porta dei loro cuori senza buttarla giù, di essere presente ma non invadente, fermo ma non rigido, amico ma non complice, propositivo ma non decisionista, un gradino sopra ma non sul piedistallo, giovanile ma non infantile. L'elenco potrebbe continuare, ma non vogliamo fare teoria dell'educazione qui, poiché ci interessa andare sul pratico e puntare sull'esperienza.

Per animare i preadolescenti non serve fargli fare cose da grandi, ma valorizzare la loro età a partire da ciò che amano di più. Bisogna tener conto che questi ragazzi sono "figli" di Internet e del cellulare, dei giochi elettronici senza fili e dei reality, dei film in 3D e dei cartoni animati attuali, di molte baby sitter o della solitudine. Gli educatori devono vedere in ciò non un limite, ma un punto di partenza e di aggancio, quel "punto accessibile" al bene che c'è sempre. 

Per questo abbiamo riutilizzato il neologismo "FaceGOD", coniato precedentemente per il nostro sussidio per gli adolescenti, e strutturato il testo prendendo spunto dai social network e dal loro linguaggio. Nasce dall'idea di condividere l'esperienza vissuta con quanti hanno voglia di mettersi in gioco nell'educazione senza frontiere, valorizzando i mass media, ponendo al centro i ragazzi, mettendo in moto la creatività. Infatti, Carissimo Educatore, tra le mani ti trovi un libro-sussidio che raccoglie i principali temi del mondo dei preadolescenti, sperimentati sul campo nei momenti formativi a scuola, nei gruppi di cammino di fede, negli oratori, nelle piazze virtuali. Non solo parole, ma anche attività concrete e esperienze da far vivere al gruppo o ai singoli, a scuola, in parrocchia, in oratorio, in famiglia, nelle associazioni, nei gruppi sportivi. Il nostro lavoro intende essere non solo uno strumento concreto e provato per animare, ma anche un'occasione di riflessione per l'Educatore o la Comunità degli educatori, poiché è solo ponendosi per primi con umiltà dinanzi a tali questioni che ci si può avvicinare un po' più al cuore di chi ci viene affidato e provare a coinvolgerlo.

Il testo non dà soluzioni ai problemi, ma crea domande può far partire un confronto, stimolare , riflessioni e azioni utili; saranno la fantasia, la creatività, la situazione reale di ciascuno a far vivere queste pagine e i contenuti riportati o proposti.

Insomma abbiamo preso sul serio preadolescenti, li abbiamo "quotati'', cioè li abbiamo valorizzati, "sottolineando" il loro vissuto e evidenziando la bellezza di questo tempo della loro esistenza.

MENÙ

Abbiamo realizzato una scheda essenziale su ogni tematica da trattare con diverse sfaccettature, utile per un cammino di gruppo, di catechesi, per l'ora di religione e, perché no, per progetti multimediali come tv o radio on line. In ogni scheda abbiamo usato la terminologia dei social network per suddividere le varie parti e risulta così articolata:

— Intro: una provocazione sul tema tratta da varie fonti.

— Bacheca:

• Post: la parola ai preadolescenti con i loro pensieri tratti per lo più dalle bacheche dei social network (abbiamo volutamente mantenuto il testo originale scritto dai ragazzi e il relativo registro linguistico).

• Reply: una riflessione educativa autorevole e in linea coi valori cristiani.

— Invito a: alcune domande per far pensare personalmente e innescare il confronto in gruppo.

— Crea eventi: un'attività pratica da svolgere in gruppo, sottogruppi o personalmente, da adattare volta per volta al gruppo stesso, al tempo, agli spazi, alle risorse, ecc.

— Memo: la proposta di "impegni possibili" da affidare a ciascuno alla fine dell'incontro perché provi a metterli in pratica.

— Link: indicazione di film, canzoni, siti Internet, video sull'argomento trattato.

— Riprendi i contatti: un breve schema per pregare insieme.

 

Gli argomenti trattati sono:

1. Hai una richiesta di amicizia?!?

2. A che serve la scuola?

3. Che male c'è a volersi divertire? Il sesso precoce

4. Mi sento in gabbia! Il rapporto con i genitori

5. Non è solo un gioco! Fare sport

6. Una vita stupefacente senza stupefacenti!

7. Smetto quando voglio! Il fumo

8. Io "sballo" da solo e in compagnia!?! L'alcool

9. Mondo reale e mondo virtuale: i rischi di Internet

10. E dopo la Cresima?

11. Gli altri siamo noi! Immigrazione e Integrazione

12. Diversamente abili

13. Non ci lasceremo mai!?! Il primo amore 14.Il corpo che cambia: crescere, accettarsi, imitare

15. Sono ciò che vedo?!? L'influenza dei media

16. TVTTTB !?! Comunicare con i nuovi linguaggi

 

CONSIGLI PER LA "NAVIGAZIONE"

Carissimo Educatore, se hai acquistato questo sussidio, probabilmente hai scelto di dedicare una parte del tuo tempo ai preadolescenti e non in modo sterile, formale, ma come loro compagno di vita. Carico d'entusiasmo e con gioia per questa responsabilità ti chiederai come sfruttare questo strumento che abbiamo pensato per te, ed eccoti subito accontentato!

1. Contemporaneità e verità

L'argomento che vuoi discutere con i ragazzi deve far parte del loro quotidiano o da questo deve trarre spunto, ecco perché abbiamo scelto come punto di partenza i Posto testimonianze vere; si devono rendere conto che "il problema esiste", che gira intorno a loro, e per questo ricordati sempre di essere estremamente preparato sull'argomento, perché puoi rischiare di saperne meno di loro. Come spunto però puoi anche utilizzare la vita di ogni giorno, quello che accade fra i ragazzi, il giornale, un libro, una canzone o qualche filmato veloce che focalizzi l'argomento, come suggerito in tutti i capitoli.

2. Niente monologhi

I ragazzi vogliono esprimersi, vogliono essere parte attiva della discussione, soprattutto in questa fase della vita. Il protagonismo è un ingrediente indispensabile, dunque pensa e decidi con loro, falli esprimere; tu sei il timoniere, ma le vele le alzano loro. 



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Io farò, io sarò. Guida alle professioni per ragazzi curiosi"
Editore: AVE
Autore:
Pagine: 176
Ean: 9788882845704
Prezzo: € 10.00

Descrizione:Ballerina, ingegnere, medico, calciatore, astronauta. Alla domanda «Cosa vuoi fare da grande?» si spalancano sogni e possibilità. Il futuro può prefigurarsi come un enorme punto interrogativo, un'incognita che spaventa, o al contrario apparire come una prospettiva entusiasmante in cui spendersi e misurarsi.Attraverso la voce di diciotto protagonisti più o meno noti, questo libro offre alle nuove generazioni una finestra "possibile" sul domani, ma si rivolge anche agli adulti che desiderino accompagnare i più giovani in questo coraggioso viaggio. Storie diverse tra loro, ma con un comune denominatore: quello di avere come protagonisti uomini e donne appassionati della propria professione e desiderosi di trasmettere ai più giovani il proprio entusiasmo. Tra gli intervistati ci sono campioni dello sport come Federica Pellegrini, o personaggi del mondo delle arti e dello spettacolo come Angelo Branduardi o Alessandro Borghese e Michela Murgia, l'astrofisica Margherita Hack, passando per un'artigiana, un ingegnere, una giornalista, un elettricista, una poliziotta, un camionista, una stilista e molti altri.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Liberi e veri. «Voi siete il sale della terra... Voi siete la luce del mondo » (Mt 5, 13-14)"
Editore: AVE
Autore:
Pagine: 108
Ean: 9788882846275
Prezzo: € 8.00

Descrizione:Il volume propone agli educatori, che con coraggio ed entusiasmo si offrono come accompagnatori del cammino di crescita umana e di fede dei più piccoli, le idee, le riflessioni, le prospettive e gli stimoli emersi nel seminari di studio che l'Azione Cattolica dei Ragazzi ha promosso e organizzato sui temi della libertà, della legalità, della partecipazione e della cittadinanza.Questi importanti aspetti della vita dei bambini e dei ragazzi sono presentati, descritti e approfonditi nelle pagine del testo, offrendo analisi attuali e linee propositive utili a quanti sperimentano la necessità di coinvolgere anche i più giovani nella costruzione del bene comune.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Educarsi per educare"
Editore: LAS Editrice
Autore: Nanni Carlo
Pagine: 84
Ean: 9788821308260
Prezzo: € 6.00

Descrizione:

«Educarsi per educare», è sempre più importante per ogni intervento educativo, specie da parte di chi intende educare cristianamente. La riflessione piglia gli inizi dall’evangelico «pro eis sanctifico me ipsum» (= «per essi santifico me stesso») di Gesù. Da qui si parte per riandare alle sorgenti “teologali” della motivazione e dell’intenzionalità educativa: educare diventa, allora, un modo di seguire Gesù e il suo Vangelo, continuando e ispirandosi a Gesù Maestro, per saper parlare al bisogno di significato e di felicità dei giovani. In questo grave compito, ecclesiale e civile, “dalla parte dei giovani”, si suggeriscono alcune piste di formazione della personalità degli educatori, che culminano nello sviluppo di una vita vera e buona, ad altezza di mondo, rinnovata dalla fede. Si conclude indicando nel beato papa Giovanni Paolo II un modello esemplare di educatore dei giovani d’oggi. Ci auguriamo che leggendo i dodici capitoletti del libro si apprenda a “leggere” il nostro tempo, gli eventi quotidiani, i documenti civili ed ecclesiali, in chiave educativa cristiana, perché – come diceva quel grande educatore che fu don Lorenzo Milani – «il maestro deve essere per quanto può “profeta”, scrutare i “segni dei tempi”, indovinare negli occhi dei ragazzi le cose belle che essi vedranno chiare domani e che noi oggi vediamo solo in confuso».



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il mondo che vorrei"
Editore: Elledici
Autore: Centro Evang. e Cat. Don Bosco
Pagine: 152
Ean: 9788801051193
Prezzo: € 12.50

Descrizione:Le oltre duecento lettere di questo libro, scelte tra le tantissime pubblicate nella rubrica "Lettere dal tempo" della rivista "Dimensioni nuove", rappresentano uno specchio del mondo giovanile. Sono testimonianze di giovani che si raccontano e parlano di se stessi e delle sfide che sono chiamati ad affrontare. Le lettere sono raccolte per argomenti: I nuovi adolescenti; Il presente guardando al futuro; Le ragioni della fede; Amore e dintorni. Ogni capitolo è preceduto da una breve introduzione al tema e si conclude con una pista per la riflessione personale e la ricerca di gruppo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Eppur ci sono!"
Editore: Edizioni Dehoniane Bologna
Autore:
Pagine: 160
Ean: 9788810621509
Prezzo: € 10.50

Descrizione:Il sussidio prosegue la serie di itinerari di crescita umana e spirituale per i preadolescenti (11-14 anni) in 3 volumi, che prevede, complessivamente, 6 itinerari possibili, riferiti ad altrettanti ambiti "di passaggio" dall'età infantile a quella giovanile. Gli itinerari possono essere utilizzati singolarmente, in sequenza, oppure combinandoli variamente fra loro. Il percorso, ispirato agli orientamenti della CEI per il decennio Educare alla vita buona del Vangelo, prosegue il "metodo a 4 tempi" ampiamente apprezzato nella catechesi per l'iniziazione cristiana (6-10 anni), adattandolo, con opportune modifiche, alle caratteristiche dei preadolescenti. I testi fanno riferimento ai catechismi CEI Sarete miei testimoni e Vi ho chiamato amici. Due le caratteristiche principali del progetto: una nuova attenzione alla realtà esistenziale dei ragazzi, e il coinvolgimento attivo dei loro genitori. Dopo il primo volume con le tappe "Io esisto" e "Io sono capace", il secondo volume propone i percorsi "Io mi piaccio", incentrato sulla gioia di vivere, essere se stessi e volersi bene, e "Io so crescere", che prepara al sacramento della cresima e invita a rendersi protagonisti attivi nella comunità. Ciascun itinerario offre spunti e proposte di giochi, attività e preghiere per 6 incontri di gruppo con i ragazzi in parrocchia e una Due giorni di spiritualità, oltre alle indicazioni per gli incontri con i genitori. Sono disponibili approfondimenti on-line.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU