Libreria cattolica

Libri - Comunicazione E Mass Media



Titolo: "Marketing politico"
Editore: Il Mulino
Autore: Cacciotto Marco
Pagine: 220
Ean: 9788815149633
Prezzo: € 13.00

Descrizione:

Le campagne elettorali contano? E' vero che la maggior parte delle elezioni è già decisa prima ancora che la campagna abbia inizio? Il libro illustra il ruolo che svolge la professionalizzazione della politica nella conquista del consenso in tempi di fast politics. Vendere al meglio partiti, programmi e candidati in un panorama politico mediatizzato che richiede comunicazione permanente, padronanza dei differenti media, capacità di rivolgersi in tempo reale a milioni di persone attraverso web, telefoni cellulari, notiziari non stop: perché lo strumento del marketing politico sia efficace occorre sempre - ricorda l'autore - anche una solida offerta di contenuti e valori.

Marco Cacciotto, consulente strategico e analista politico, insegna Marketing Politico e Public Affairs nella Facoltà di Scienze politiche dell'Università degli Studi di Milano. Tra i suoi libri "All'ombra del potere. Strategie per il consenso e consulenti politici" (Le Lettere, 2006).

 

 



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il buco nel muro"
Editore:
Autore: Mitra Sugata
Pagine: 192
Ean: 9788874026012
Prezzo: € 12.50

Descrizione:Nato da un esperimento condotto tra il 1999 e il 2005 in varie baraccopoli dell'India, questo libro ripercorre le tappe fondamentali che hanno portato a far conoscere nel mondo un metodo alternativo di apprendimento dell'informatica da parte dei bambini, soprattutto nei paesi in cui le scuole non esistono o non funzionano adeguatamente. Il professor Sugata Mitra e i suoi collaboratori hanno infatti dimostrato che, mettendo dei computer nei luoghi pubblici a disposizione dei più giovani, questi ne imparano l'utilizzo in modo autonomo e veloce aiutandosi gli uni gli altri, scoprendo come navigare in Internet, giocare, scaricare file e usare alcune tra le applicazioni più diffuse. Il metodo dell'"apprendimento minimamente invasivo" si basa infatti sulla collaborazione tra i ragazzi, che apprendono e insegnano allo stesso tempo, indipendentemente dal luogo dove si trovano e dalla classe sociale da cui provengono. Per questo, i suoi esperimenti sono stati definiti "armi di istruzione di massa".

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Tonache cross-mediali"
Editore:
Autore:
Pagine: 160
Ean: 9788874026647
Prezzo: € 11.00

Descrizione:In che modo la figura del religioso si colloca all'interno del mondo della comunicazione e dell'immaginario collettivo? È possibile trovare una risposta all'interno di questo volume che, attraverso un'analisi comparativa ricca di approcci sociologici, storici e semiotici, presenta la figura del religioso nei diversi mezzi di comunicazione: dalla stampa alla radio, dalla televisione al cinema, per arrivare alle fiction, al web, alla pubblicità e al fumetto.Attraverso una panoramica a più voci sulla presenza dei religiosi nel mondo mediatico, è possibile cogliere alcune difficoltà che queste figure vivono nel mondo contemporaneo, soprattutto in rapporto ai problemi delle famiglie e al mondo giovanile, ma anche comprendere le simboliche culturali legate alla loro "messa in scena" e al loro rapporto con il pubblico, abbattendo alcuni pregiudizi e stereotipi legati all'immagine dei preti e delle suore.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "I social network"
Editore: Il Mulino
Autore: Riva Giuseppe
Pagine: 200
Ean: 9788815138583
Prezzo: € 13.00

Descrizione:

Facebook, MySpace, Twitter, Linkedln sono ormai termini entrati nel lessico quotidiano e sempre più spesso capita di sentire persone che ci chiedono se abbiamo una pagina su Facebook o se siamo iscritti a questo o quel gruppo. I social network sono dunque una moda o qualcosa di duraturo? Se non sono una moda, che effetti hanno sulle nostre modalità di relazione? Sono utili o costituiscono una perdita di tempo? Questo volume affronta il fenomeno dei social network: come sono nati e come si sono evoluti, quali effetti hanno prodotto sulle relazioni e sull'identità delle persone. Un'opera accessibile e informata per comprendere a fondo un fenomeno ormai così diffuso da non poter essere ignorato.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La repubblica dei media"
Editore: Il Mulino
Autore: Marletti Carlo
Pagine: 153
Ean: 9788815139641
Prezzo: € 15.00

Descrizione:

Perché, se la televisione è così potente, Berlusconi si è premurato di avere dei giornali che lo fiancheggino, e mostra di sapersene servire contro i suoi avversari? E perché Massimo D'Alema dice di preferire la televisione, con cui si parla a tutti, mentre la sua influenza sugli affari politici è dovuta soprattutto a messaggi in chiave affidati ai giornali, di cui pochi possono cogliere pienamente le implicazioni? Dal 18 aprile 1948 ad oggi spettacolarizzazione della politica e messaggi in politichese rappresentano le due facce della democrazia in Italia, dando luogo a fasi alterne e a volte combinandosi tra loro. Nella Repubblica dei partiti i "messaggi di fumo" di Aldo Moro e il suo lessico fatto di "convergenze parallele" e "strategie dell'attenzione" risultavano funzionali per evitare tensioni politiche e sociali. Negli anni Ottanta al pubblico di massa, passivo e indifferenziato, si sostituì un'audience segmentata e mobile. Ciò ha aperto la strada alla politica pop e a Berlusconi, che servendosi degli effetti di iperrealtà generati dai media si accaparra il consenso con annunci clamorosi e promesse ottimistiche spesso non mantenute. Ma con la crisi economica il pendolo torna ad oscillare. Dalla Repubblica dei media si tornerà indietro alla Repubblica dei partiti e ai suoi rituali?



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il diritto nell'era digitale"
Editore: Il Mulino
Autore: Pascuzzi Giovanni
Pagine: 290
Ean: 9788815138781
Prezzo: € 25.00

Descrizione:

A quattro anni di distanza dalla precedente edizione, pur restando invariati l'impianto teorico e la struttura del libro, si forniscono al lettore le tante novità sopravvenute. Innanzitutto si da conto delle evoluzioni tecnologiche intervenute con le relative ricadute sul piano giuridico: dalla maturazione del c.d. processo di convergenza tecnologica, al web 2.0, alla c.d. 'Internet degli oggetti'. Inoltre, per ognuno dei temi trattati (privacy, documento elettronico e firma digitale, moneta elettronica, commercio elettronico, diritto d'autore, e così via), vengono esposte le innovazioni legislative nazionali, comunitarie e internazionali intervenute: si pensi alle nuove direttive sulle comunicazioni elettroniche e sulla moneta digitale, alle norme recentissime che rimodellano il processo telematico con ampio ricorso alla posta elettronica certificata, alle disposizioni sulla cartella cllnica elettronica e sulle etichette intelligenti, all'attuazione della convenzione sul cybercrime, etc. L'attenzione per le pronunce dei giudici (comprese quelle che hanno fatto maggiormente notizia: dalle sentenze sul file sharing a quelle che si sono occupate di Youtube) costituisce una delle principali ragioni di arricchimento di questa nuova edizione.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Come non perdere il lavoro, la faccia e l'amore al tempo di Facebook"
Editore: Cantagalli Edizioni
Autore: Marrafino Marisa
Pagine: 168
Ean: 9788882725587
Prezzo: € 13.50

Descrizione:

Avete mai chiesto a vostro figlio se chatta con gli sconosciuti? O al vostro partner se conosce tutti gli amici che ha su Facebook? O ancora ai dipendenti della vostra ditta cosa fanno tutto il giorno davanti al computer? Meglio evitare, rischiereste brutte sorprese. Come i protagonisti delle storie di questo libro, vittime inconsapevoli dei tranelli della rete. Come perdere il lavoro, la faccia e l'amore ai tempi di Facebook è un volume agile e concreto, tratto da tre casi realmente accaduti che hanno visto come protagonisti mariti, adolescenti e lavoratori alle prese con i primi guai legali causati da un utilizzo improprio dei social network.

 

PREFAZIONE
di Mauro Meazza

Per chi ha avuto in sorte di nascere e crescere prima che inventassero i personal computer e la rete, acquisire da adulti una dimensione digitale è stato un po’ come diventare più alti, più veloci, più robusti, più efficienti. Tutto il mondo sulle nostre scrivanie o nelle nostre tasche, per fare in un minuto quel che prima richiedeva ore, giorni, forse mesi. Prenotare un aereo, ritrovare un amico, acquistare libri e musica, scoprire chi ha detto qualcosa e quando, sapere come è finita una partita o vedere un film, nello spazio di pochi minuti e senza muoversi da casa.

È successo in un paio di decenni, tra la fine degli anni Ottanta e gli anni Zero del nuovo millennio, ma a ripensarci oggi potrebbe anche essersi compiuto tutto in una notte. Un risveglio piacevole e inebriante, che sicuramente fa sorridere i nativi, cioè i più giovani che Internet l’hanno trovato già pronto, insieme ai cellulari e a tutte le applicazioni della vita in connessione. Un risveglio anche faticoso, per tenere il passo con la posta elettronica, l’ipod, i pagamenti online, youtube e i social network. Ma, tutto sommato, trovarsi così cresciuti (che sia questo il senso della realtà aumentata di cui ora si parla tanto?) è stata una soddisfazione e ci ha dato un mucchio di comodità.

Anche le nostre regole hanno faticato a prendere le misure con le nostre nuove identità vitaminizzate dall’informatica. Persino la buona educazione o la distinzione tra il lecito e l’illecito (prima che sia reato) hanno dovuto aggiornarsi in fretta, mentre le leggi e le sentenze imparavano a declinarsi nel nuovo mondo. Che sicuramente è ancora, in larga parte, da inventare, ma che intanto comincia ad avere una sua fisionomia, i suoi riti, i suoi luoghi di ritrovo e di svago, i suoi quartieri alti e quelli in cui non avventurarsi da soli.

Arrivati a questo punto della crescita, ci farebbe bene una sosta: per evitare che l’euforia prenda il sopravvento e che la troppa dimestichezza con il virtuale si riveli carica di sgradite ricadute nel reale. Una sosta anche breve, il tempo che serve a leggere questo libro e a rendersi conto che l’assenza di materialità non significa affatto assenza di responsabilità. Forse può significare – talvolta – la difficoltà di perseguire un reato o di impedire un abuso, ma anche nel mondo intangibile della rete si finisce per farsi del male o per fare del male.

Marisa Marraffino, da avvocato, ha seguito diversi casi in cui i comportamenti digitali si sono tradotti in conseguenze penali per i loro autori. E, collaborando con «Il Sole 24 Ore», ha segnalato sulle pagine del quotidiano e sul sito l’evoluzione delle leggi e della giurisprudenza, insieme a vicende di cronaca che chiamavano le une e l’altra verso enunciazioni e interpretazioni via via più raffinate. Da queste esperienze è nata l’idea di un libro, di questo libro, per mostrare quanto di giuridicamente reale può esserci nel digitale. E per fornire da una parte una traccia a chi sa di diritto, e dall’altra – soprattutto – alcune indicazioni preziose a chi invece non è mai entrato in un tribunale. Ma entra, tutti i giorni, su facebook o su twitter, consulta giornali online, magari aggiorna blog o invia commenti.

Proprio pensando a questi lettori, sono state scelte le tre storie che aprono i tre capitoli principali del libro: storie che prendono le mosse da vicende reali, nelle quali il computer e la rete sono stati i veri protagonisti. Travolgendo le prudenze degli umani e dando alle loro azioni un’eco non cercata, non voluta, non immaginata. La ragazzina che passa dal furto d’identità alla diffamazione, il tutto via social network; marito, moglie e chat in una complessa vicenda giuridica di separazione e privacy; la dipendente che si mette in contrasto con il datore di lavoro per un uso malaccorto delle corrispondenze elettroniche: persone comuni, certo non criminali né desiderose di danneggiare qualcuno, che però hanno in comune il fatto di venire trascinati dalla loro parte digitale a compiere atti che oltrepassano le loro intenzioni. Che poi è quel che accade a molti di noi, che non si sognerebbero mai di rubare in un grande magazzino ma scaricano con disinvoltura, senza pagare, un film o una canzone, oppure ricopiano con serenità frasi altrui nei propri lavori, omettendo l’autore.

Come tutte le rivoluzioni, anche il passaggio all’era di Internet sta cambiando e cambierà la nostra scala di valori. Quel che nel mondo tattile poteva sembrare inaudito, diventa consueto sugli schermi. Precetti e giudizi mutano in fretta e il mondo reso piccolo dalla comunicazione rimescola rapidamente i confini tra ciò che è permesso e ciò che è vietato, tra l’osceno e il visibile, tra il reato e la bagatella. Questo libro aiuta a fare il punto sulla mappa, e non può essere un punto d’arrivo. Ci dice dove ci troviamo adesso, spesso senza esserne consapevoli. Altre storie stanno accadendo, altre persone e altre culture si fanno conoscere nella rete, altre norme e altre sentenze stanno arrivando. Cerchiamo di capire dove siamo, per ora.

 

ESTRATTO DALLA PRIMA PARTE

Quando la noia porta in Tribunale

Paola aveva quindici anni e due amici. Uno si chiamava Maurizio ed era un suo compagno di classe, la aiutava sempre a fare i compiti il pomeriggio, quando la mamma la lasciava dai nonni perché doveva lavorare. L’altra era Giulia: con lei parlava dei suoi amori, litigava per i trucchi e inventava bugie da raccontare ai genitori quando faceva tardi la sera e il giorno dopo non andava a scuola. Con Giulia e Maurizio, Paola parlava, a volte. Con gli altri compagni divideva la classe, gli appunti e molti silenzi. Non si fidava, Paola. Aveva paura che gli altri la giudicassero perché portava l’apparecchio, perché aveva i brufoli o perché non si vestiva come le sue amiche. Non si sentiva a suo agio nelle forme di quel corpo che cambiava troppo in fretta. Aveva qualche chilo in più e quella pancia che si affacciava prepotente dai jeans la faceva sentire in imbarazzo. Non aveva mai avuto un vero ragazzo, mentre le sue amiche parlavano già di sesso, delusioni e tradimenti.

Paola frequentava la seconda liceo scientifico a Bologna, ma quella città a volte le sembrava già troppo piccola, conosceva ogni strada, ogni locale e quella sensazione la annoiava, come un parente che si conosce troppo e a cui non si ha più nulla da raccontare. Così se ne stava in quel limbo adolescenziale, e passava le sue giornate tra casa, piscina, computer e ipod, e pensava che il mondo degli adulti potesse aspettare ancora un po’. In fondo, considerava la sua vita né bella né brutta. A volte, riusciva anche a essere felice, altre sprofondava in uno stato di malinconia che la faceva piangere per niente. I suoi genitori si erano separati quando lei aveva otto anni, lei non li aveva mai visti felici davvero e non ricordava l’ultima volta che li aveva sentiti ridere di gusto. Adesso non si parlavano quasi più, andavano sempre di fretta e avevano lo sguardo arrabbiato, anche quando la sera si ritrovavano da soli, lontani e in case diverse. Lei era ipersensibile, nevrotica; lui fin troppo placido, accondiscendente e quieto. Paola viveva in mezzo a questi due fuochi, cercando di trovare un equilibrio e parare i colpi.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Info-etica"
Editore: Edizioni Dehoniane Bologna
Autore: Mastrofini Fabrizio
Pagine: 136
Ean: 9788810140574
Prezzo: € 13.50

Descrizione:«Spesso si tende semplicisticamente a ridurre la questione dell'etica nell'informazione a quella delle notizie vere o false o più o meno rispettose della dignità della persona. Sono certo punti fondamentali e centrali della questione. Ma Mastrofini si sforza di darci una visione più ampia e realistica del problema nella sua complessità, cercando di renderci avvertiti delle questioni etiche già presenti nella stessa economia dei media, nell'organizzazione del lavoro informativo, nella struttura dei rapporti di comunicazione intessuti nella realtà sociale e interpersonale. Gli orizzonti dell'info-etica diventano così molto più larghi di quanto inizialmente pensavamo» (dalla Introduzione di p. F. Lombardi, direttore della Sala stampa vaticana). Parlare di etica nell'informazione vuol dire coniugare problemi concreti e una visione di fondo sull'influsso della comunicazione nella vita quotidiana. Una visione etica che non si ponga la domanda sulla crescita culturale e psicologica delle persone sarebbe un'etica illusoria e troppo facile. Non si possono eludere le domande sugli interessi economici e finanziari, neppure quelle sull'influsso del sistema dei media sui modelli di comunicazione interpersonale, né si può nascondere il rilevante problema relativo al linguaggio. Il volume nasce da anni di studio e di esperienza sul campo. Mostra in che modo l'impostazione teorica debba sempre tener conto delle scelte che vengono compiute e degli interessi che entrano in gioco.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Filosofia della comunicazione"
Editore:
Autore: Ure Mariano
Pagine: 288
Ean: 9788874025787
Prezzo: € 18.00

Descrizione:La comunicazione è uno dei grandi temi del nostro tempo perché accompagna ogni tipo di attività umana. La politica, l'economia, la ricerca scientifica, l'educazione, lo sport e il mondo dello spettacolo vivono grazie ai rapporti intersoggettivi che si stabiliscono attraverso la comunicazione. Ma la sua imprescindibilità non la rende "buona" di per sé: solo quando gli uomini decidono di rivolgersi la parola reciprocamente mettono in gioco la loro libertà e il loro essere.La comunicazione, pertanto, influisce sulla dimensione conoscitiva, affettiva e comportamentale dell'uomo e, con ciò, su quella ontologica.«Stabilire relazioni, gettare ponti: questo, in realtà, è il compito della filosofia. Essa, se vuole ancora far valere la sua vocazione ermeneutica, si configura come "filosofia di": come una filosofia rivolta a quel qualcosa d'altro che la stimola a sempre nuovi approfondimenti. Questo "altro", come accade in questo libro, può essere rappresentato dall'ambito comunicativo. Ecco perché il libro di Mariano Ure - una vera e propria "filosofia della comunicazione" - ha in effetti, nell'implicito, un'ambizione ancora più grande: quella di approfondire filosoficamente, seguendo il filo conduttore della comunicazione, il legame fra essere ed agire, nonché di definire l'ambito d'indagine di quelle discipline che tradizionalmente hanno riflettuto su questi concetti, cioè l'ontologia e l'etica».Dalla Premessa di Adriano Fabris

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L' esperienza del sociale. L'emergenza persona fra relazioni comunicative e condizionamenti strutturali"
Editore: Studium
Autore: Pacelli Donatella
Pagine: 218
Ean: 9788838240324
Prezzo: € 21.50

Descrizione:L'esperienza del sociale è l'esperienza di camminare insieme lungo un percorso tracciato dallo spirito del tempo, dalle caratteristiche strutturali del contesto, dalle modalità dì incontro con l'altro e dal significato attribuito all'alterità. É quindi espressione della dimensione dinamica dello stare insieme in un orizzonte di tempo e di senso. Negli scenari della contemporaneità questo cammino di condivisione sembra costretto tra tendenze opposte che mettono a rischio la capacità-necessità della persona di collocarsi al centro dell'esperienza e mediare i condizionamenti del contesto con la scelta responsabile di azione, relazione, comunicazione. Affrontando questa problematica, il libro propone la rivisitazione di alcuni autori, ì quali osservano le contraddizioni della modernizzazione ed esprimono un'idea di vita intersoggettiva come complessa interdipendenza fra persona e struttura e quindi corre problema dell'uomo, della società, della cultura. Le differenze sono molteplici e riguardano sia i particolari ambiti indagati, sia le preoccupazioni guida, sia le premesse epistemologiche. Ciascuno però offre - a nostro avviso - una prospettiva utile a ricomporre il mosaico della vita collettiva e a rappresentare la multidimensionalità dell'esperienza del sociale. La stravagante varietà di elementi che emerge dalle loro analisi invita a riflettere su problematiche dei nostri contesti che testimoniano l'emergenza persona, offrendosi. come terreno fertile per molteplici aree di ricerca. Su questa base è possibile rifondare una teoria dello stare insieme come superamento della spaccatura azionesistema che fa evaporare ìl senso stesso dell'esperienza.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L'antidoto"
Editore: Anima
Autore: Luigi Crespi
Pagine: 143
Ean: 9788889137581
Prezzo: € 10.00

Descrizione:

Questo libro racconta la storia che ha portato alla nascita di una delle invenzioni più interessanti della politica italiana e anche della pubblicità: "Il Contratto con gli italiani". Inoltre, il libro documenta quanto Silvio Berlusconi abbia rispettato questo contratto. Al contempo il libro contiene una serie di riscontri storici internazionali su analoghe esperienze. Un excursus interessante, estremamente documentato che arricchisce il dibattito nel cuore della prossima campagna elettorale. Il testo, nelle sue conclusioni, produce un antidoto naturale rispetto ad un uso strumentale della comunicazione politica. È anche l'occasione per una riflessione più ampia tra etica e comunicazione.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "I padroni delle notizie. Come la pubblicità occulta uccide l'informazione"
Editore: Mondadori Bruno
Autore: Altamore Giuseppe
Pagine: 198
Ean: 9788842499794
Prezzo: € 14.00

Descrizione:Dopo il calcio potrebbe essere la volta del giornalismo. Redattori corrotti e direttori compiacenti hanno tradito i lettori. I giornali sono zeppi di pubblicità clandestina. Si pensa di leggere un innocuo articolo di costume e invece ci si ritrova una serie di consigli per gli acquisti. Si cerca qualche idea per investire i risparmi e invece si sta per cascare in una trappola. Si inseguono le ultime novità della medicina e non si sa che il giornalista è stato invitato in una località esotica, coccolato e pagato per divulgare un nuovo farmaco. Insomma, quotidiani, settimanali e mensili per non parlare dei notiziari di radio e televisione sono controllati dagli inserzionisti che dettano legge in redazione, perché sono loro che possono decidere la vita o la morte di un organo di stampa, grazie alla complicità dei giornalisti il cui livello etico sembra sprofondato. In questo libro vengono riportati fatti e circostanze a supporto di queste ipotesi.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il corpo che parla. Comunicazione ed espressività nel movimento umano"
Editore: Vita e Pensiero Edizioni
Autore: Casolo Francesco, Melica Stefania
Pagine: 240
Ean: 9788834312445
Prezzo: € 20.00

Descrizione:Perché, pur vivendo nel benessere, con ampie possibilità di fare esperienze, di conoscere e di comunicare, spesso non ci sentiamo realizzati e accusiamo veri e propri malesseri fisici, oltre che un senso di disagio psicologico? Ciò può dipendere dall'incapacità di sfruttare pienamente il potenziale del nostro corpo. Esso, infatti, non solo ci consente di agire nello spazio, ma possiede un'essenziale funzione comunicativa: le posture, gli sguardi, i gesti esprimono ciò che siamo e quello che proviamo. Possiamo decidere di non avviare o di interrompere il canale comunicativo-verbale, ma nel silenzio il corpo 'parla', anche senza il nostro consenso. Francesco Casolo e Stefania Melica propongono un interessante percorso conoscitivo attraverso questo linguaggio fondamentale e troppo spesso trascurato.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Animatore della comunicazione"
Editore: Ancora
Autore: Mastrofini Fabrizio, Castrilli Pasquale
Pagine: 112
Ean: 9788851402587
Prezzo: € 10.00

Descrizione:Dal giornalino parrocchiale al cinema-teatro, e poi le radio sino al sito internet. Si tratta di modi di comunicare che da tempo sono entrati a far parte della vita delle comunità e dell'azione pastorale di parrocchie e diocesi. Questo libro nasce per contribuire all'impegno assunto dalla Chiesa italiana negli anni in questo settore, soprattutto attraverso il Direttorio "Comunicazione e Missione", pubblicato dalla CEI il 14 ottobre 2004, nel quale viene introdotta e definita la nuova figura di "Animatore della comunicazione e della cultura". Si tratta di un vero e proprio manuale che si rivolge principalmente a questi operatori pastorali, ma anche a chiunque sia interessato ad un uso consapevole dei media.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Comunicazione e missione. Direttorio sulle comunicazioni sociali nella missione della Chiesa. Con DVD"
Editore: Libreria Editrice Vaticana
Autore:
Pagine: 200
Ean: 9788820976262
Prezzo: € 12.00

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Dalle parole al dialogo"
Editore: San Paolo Edizioni
Autore: Colombero Giuseppe
Pagine: 240
Ean: 9788821511981
Prezzo: € 10.33

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU