Articoli religiosi

Libri - Religiosi E Religiose



Titolo: "Vultum Dei quaerere"
Editore: Edizioni Dehoniane Bologna
Autore: Papa Francesco
Pagine: 48
Ean: 9788810113615
Prezzo: € 3.00

Descrizione:Papa Francesco invita le comunità monastiche a intessere un dialogo con la storia umana salvaguardando i valori fondamentali della vita contemplativa. Attraverso il silenzio, l'ascolto, il richiamo all'interiorità, essa può e deve costituire una sfida per la mentalità di oggi.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Servitori della cultura dell'incontro"
Editore: Edizioni Dehoniane Bologna
Autore: Rino Cozza
Pagine: 128
Ean: 9788810507452
Prezzo: € 11.50

Descrizione:Durante il concilio Vaticano II i cardinali Dopfner e Suenens criticarono la «separatezza» della vita religiosa, sostenendo che una realtà incentrata su se stessa non è più comprensibile e appetibile. Dopo cinquant'anni, oggi è papa Francesco a mettere al centro della riflessione l'invito a «uscire dai propri recinti» e la consapevolezza che nella vita religiosa serve un supplemento di luce per la cultura dell'incontro e la qualità delle «relazioni», essendo «questo il modo cristiano di promuovere il bene comune e la gioia di vivere». Il papa invita a prendere atto che le relazioni umane sono al centro di tutto, sono il fulcro attorno al quale, nel bene e nel male, ruota l'esistenza umana. Anche la Chiesa ha bisogno di approfondire questo aspetto a partire dal modo di credere, che non viene alimentato solo dalle idee e dai libri, ma soprattutto dagli incontri che cambiano la vita.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Vultum Dei quaerere"
Editore: Libreria Editrice Vaticana
Autore: Francesco (Jorge Mario Bergoglio)
Pagine: 64
Ean: 9788820998622
Prezzo: € 5.00

Descrizione:

"Voglio iniziare queste parole di presentazione della Costituzione Apostolica Vultum Dei quaerere con due ringraziamenti, per il Santo Padre e per le Sorelle contemplative o interamente contemplative.

Al Santo Padre, il Papa Francesco, per il bellissimo dono che ci fa con questa Costituzione. Posso dirvi che Lui apprezza molto la vita contemplativa e questa Costituzione, che arriva dopo 66 anni dalla pubblicazione della precedente Costituzione Sponsa Christi da Papa Pio XII. A nome di tutte le contemplative e di quanti apprezzano questa forma di sequela Christi: Grazie Santo Padre.

Grazie anche, e lo diciamo di cuore, a tutte le contemplative sparse nel mondo. Con la loro costante preghiera d’intercessione sono sostegno di tutta la Chiesa nell’opera dell’evangelizzazione, “particolarmente delle sue membra più deboli e bisognose” (n. 17). “La Chiesa ha bisogno di voi come fari che illuminano il cammino degli uomini e delle donne del nostro tempo” (n. 36).

Questa “porzione eletta del gregge di Cristo”, come amava definirla S. Cipriano, circondata da sempre di particolare cura e attenzione da parte della Chiesa, di cui costituisce il cuore pulsante di fede e di amore per il Signore e per l’umanità intera, si è vista negli ultimi decenni trascurata a livello legislativo, tanto da essere ancora regolamentata da una Costituzione Apostolica, la Sponsa Christi, che risale al 1950, dunque al Pontificato di Pio XII: la Costituzione dunque è tanto più preziosa in quanto viene a colmare una lacuna degli anni post-conciliari, lacuna di cui si iniziavano a sentire sensibilmente le conseguenze.

Da qui la sollecitudine di Papa Francesco, pastore attento alla vita del suo gregge, e la decisione di donare un nuovo documento a tutti coloro che nella Chiesa “uomini e donne, chiamati da Dio e innamorati di Lui, vivono la loro esistenza totalmente orientati alla ricerca del suo Volto, desiderosi di trovare e contemplare Dio nel cuore del mondo” (Vultum Dei quaerere - VDQ,2). Vultum Dei quaerere ne è il titolo, a significare ciò che più specificamente caratterizza questa forma di speciale consacrazione: se infatti “la ricerca del volto di Dio attraversa la storia dell’umanità, da sempre chiamata a un dialogo d’amore con il Creatore” (ivi 1), è pur vero che i contemplativi ne fanno la loro speciale missione nella Chiesa, come il documento sottolinea ripetutamente nelle pagine iniziali.

“Siate fari, per i vicini e soprattutto per i lontani. Siate fiaccole che accompagnano il cammino degli uomini e delle donne nella notte oscura del tempo. Siate sentinelle del mattino che annunciano il sole che sorge” (ivi 6): questa l’esortazione iniziale del Santo Padre, a sottolineare la stima che nutre per questa forma di particolare consacrazione, chiamata a dare misteriosamente luce all’umanità intera dal silenzio e dal raccoglimento del chiostro.

Quindi passa a dare indicazioni precise rispetto ai vari elementi essenziali per una vita di contemplazione: elementi di per sé fondamentali per ogni vita consacrata, ma declinati dal Santo Padre con un accento particolare, proprio tenuto conto di una vita dedita alla contemplazione come fondamentale compito e missione. Non solo. Se è vero che la vita contemplativa non è appannaggio delle sole donne, è altrettanto vero che è stata ed è tuttora “in larga parte declinata al femminile” (ivi 5): dunque nel delineare gli elementi essenziali non mancano riferimenti espliciti alle donne contemplative, a cui viene consegnata l’icona di Maria quale summa contemplatrix, colei che, “vergine, sposa e madre, accoglie e custodisce la parola per restituirla al mondo, contribuendo a far nascere e crescere Cristo nel cuore degli uomini assetati” (ivi 37).

Non a caso primo elemento ad essere evidenziato è la formazione, nei suoi due momenti di formazione permanente e iniziale, ormai da diversi anni oggetto di particolare attenzione da parte del Magistero. A questo proposito il Santo Padre, mentre da un lato ricorda che il luogo ordinario di formazione per una comunità contemplativa deve essere il monastero, dall’altro auspica la collaborazione tra più monasteri, attraverso varie modalità: scambio di materiale, uso prudente dei mezzi digitali, case di formazione iniziale comuni, disponibilità data da sorelle preparate ad aiutare i monasteri con meno risorse. E’ importante che la fantasia della carità aiuti a stringere legami di reciproco aiuto, sempre salvando le norme che regolano una vita contemplativa (ivi 13-14).

Non manca nel documento una raccomandazione, frutto di una preoccupazione costante del Santo Padre: “si eviti assolutamente di reclutare candidate alla vita contemplativa da altri Paesi, al solo scopo di mantenere la sopravvivenza del monastero” (ivi 15).

Ampio spazio – e non poteva essere diversamente – è dedicato alla preghiera quale elemento essenziale. Con una precisazione importante: “la vita di preghiera e la vita contemplativa non possono essere vissute come ripiegamento su voi stesse, ma devono allargare il cuore per abbracciare l’umanità intera, particolarmente quella che soffre … con la vostra preghiera, potete guarire le piaghe di tanti fratelli (ivi 16). Se è desiderio profondo del cuore di Papa Francesco quello di avere una “Chiesa in uscita” (cf. EG 20-24), questo vale anche per coloro chiamate a consumare la propria esistenza tra le mura di un chiostro: l’attenzione del cuore, nella sua sollecitudine materna, deve continuamente dilatare i confini della preghiera, perché non solo si spinga in alto, a contemplare il volto santo di Dio, ma anche scenda nel profondo, ad incontrare il dolore dell’uomo più solo ed emarginato.

Per nutrire la vita di preghiera, poi, viene raccomandata dal Santo Padre la centralità della Parola di Dio, “prima fonte di ogni spiritualità” (VC 39), mantenendo viva la consuetudine ormai molto diffusa nei monasteri della lectio divina. A questo proposito si auspica che i monasteri diventino vere scuole di preghiera, dove i fratelli possano formarsi ad incontrare Dio e ad intessere con Lui un dialogo che permei tutta la vita (VDQ 17.21).

Ancora nutrimento della vita di preghiera saranno la celebrazione dell’Eucaristia e del sacramento della Riconciliazione, come vie privilegiate per incontrare il Signore vivo e presente e fare esperienza della sua misericordia, per divenire strumenti di pace e di perdono in tutta la Chiesa e nell’umanità intera (ivi 22-23).

Dal perdono ricevuto da Dio e donato ai fratelli il Santo Padre passa naturalmente a parlare della vita fraterna, quale elemento essenziale irrinunciabile per una vita di contemplazione, perché “chi non ama il proprio fratello che vede, non può amare Dio che non vede” (1Gv 4,20). Qui si fa accorata la raccomandazione del Santo Padre a costruire comunità che siano riflesso limpido e leggibile da parte dei fratelli e di sorelle di amore trinitario: “Ricordate che la vita fraterna in comunità è la prima forma di evangelizzazione … Per questo vi esorto a non trascurare i mezzi e l’impegno per rinsaldarla, vigilando costantemente su questo aspetto” (VDQ 27), con l’attenzione alla cura e al rispetto degli anziani e all’ascolto delle istanze dei giovani, in una “tensione tra memoria e promessa” (ib.) in cui si radica la fecondità.

Quindi Papa Francesco passa a trattare due elementi che sono attualmente per i monasteri di vita contemplativa fonte di discernimento e di riflessione: l’autonomia, a cui è legato il ruolo delle federazioni, e la clausura.

A proposito dell’autonomia, due sono gli aspetti evidenziati: l’attenzione a che autonomia non diventi sinonimo di isolamento e auto-referenzialità; la verifica che all’autonomia giuridica corrisponda una reale autonomia di vita, con criteri chiaramente precisati. Proprio perché tema delicato e dibattuto, già vengono date a questo proposito alcune linee di comportamento da seguire da parte dei soggetti interessati nel caso in cui non vi sia più autonomia di vita, sebbene poi si rimandi alla Congregazione per gli Istituti di Vita Consacrata e le Società di Vita Apostolica per la decisione ultima (ivi 28-29).

Tutti i monasteri, salvo casi particolari a giudizio della Santa Sede, dovranno essere federati; è interessante la possibilità contemplata che le federazioni siano configurate non più soltanto secondo un criterio geografico, ma piuttosto “di affinità di spirito e di tradizioni”. Auspicata è pure la consociazione giuridica dei monasteri all’Ordine maschile corrispondente, come la formazione di confederazioni e di commissioni internazionali dei diversi Ordini (ivi 30).

Per quanto riguarda la clausura, vengono ridefiniti i tre tipi di clausura già contemplati in certo modo da Vita consacrata 59, cioè clausura papale, costituzionale e monastica, consentendo ai singoli monasteri un discernimento attento, che rispetti il diritto proprio, per chiedere eventualmente alla Santa Sede di poter abbracciare una forma di clausura diversa da quella vigente. Prevedendo che questo possa comportare la scelta di diversi tipi di clausura all’interno dello stesso Ordine, il Santo Padre sottolinea che “la pluralità di modi di osservare la clausura deve essere considerata una ricchezza e non un impedimento alla comunione”; comunione che “potrà concretizzarsi in diverse forme di incontro e collaborazione, soprattutto nella formazione iniziale e permanente” (ivi 31).

Lavoro e ascesi sono poi altri due elementi essenziali, cari a tutta la tradizione monastica, che Papa Francesco ancora raccomanda: lavoro come partecipazione all’opera creatrice di Dio e opportunità di essere solidali con i poveri, alle cui necessità è anche opportuno si debba provvedere, quando possibile (cf. ivi 32); ascesi come mezzo di purificazione del cuore, per liberarlo dalla mondanità che tanto insidia la vita monastica oggi, come tutta la vita della Chiesa, allontanandola dalla mentalità evangelica del dono di sé per amore (cf. ivi 35).

Infine un’attenzione particolare è riservata al silenzio, quello però “abitato dalla Presenza come spazio necessario di ascolto e di ruminatio della Parola”, elemento vitale per la vita contemplativa, per accogliere la Parola di Dio e il grido dei fratelli, “perché “nel rumore interiore non si può ricevere niente e nessuno” (ivi 33).

Non a caso legato a questo elemento essenziale vi è nel documento un paragrafo dedicato ai mezzi di comunicazione digitali, oggi tanto diffusi anche nei monasteri, fonte anch’essi di discernimento sulla modalità di utilizzo: proprio perché utili ma insieme rischiosi, soprattutto in una vita dove il silenzio e il raccoglimento sono tanto importanti, ne viene raccomandato un uso prudente.

Come si vede non vi è ambito che non sia stato toccato dalla sollecitudine del Santo Padre per questa forma di vita, che gli è sicuramente cara e alla cui custodia tiene molto, come ha più volte dimostrato nel suo magistero. Con questa Costituzione Apostolica abbiamo il suo pensiero tradotto in linee guida chiare, che vengono consegnate alla Congregazione per gli Istituti di Vita Consacrata e le Società di Vita Apostolica, a cui spetta ora il compito di redigere un nuovo documento che sostituisca quello vigente, Verbi sponsa, che contenga la legislazione che regolerà la formazione, l’autonomia e la clausura dei monasteri di vita contemplativa o integralmente contemplativa.

Intervento di S.E. Mons. José Rodríguez Carballo, O.F.M. alla presentazione della Costituzione Apostolica del Santo Padre Francesco “Vultum Dei quaerere”, 22.07.2016.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Vultum Dei quaerere"
Editore: Paoline Edizioni
Autore: Papa Francesco
Pagine: 56
Ean: 9788831548199
Prezzo: € 2.00

Descrizione:Francesco, in apertura del documento, ribadisce che le «comunità di oranti, ? attuando le esigenze del battesimo, costituiscono un'istanza di discernimento e convocazione a servizio di tutta la Chiesa?». Seguono cinque parti: - Stima, lode, e rendimento di grazie per la vita consacrata e la vita contemplativa femminile: excursus sulla storia della vita consacrata e consapevolezza che la Chiesa può contare su preghiera e offerta delle contemplative. - Accompagnamento e guida della Chiesa: ripresa dei documenti ecclesiali che, a cinquant'anni dal Concilio, hanno segnato il cammino, tenendo conto delle mutate condizioni socio-culturali. - Elementi essenziali della vita contemplativa: appassionata ricerca del volto di Dio, che si esprime nella preghiera personale e comunitaria, avendo come modello Maria. - Temi oggetto di discernimento e di revisione dispositiva: formazione, preghiera, centralità della parola di Dio, sacramenti della riconciliazione e dell'eucaristia, vita fraterna in comunità, l'autonomia dei monasteri, le federazioni, la clausura, il lavoro, il silenzio, i mezzi di comunicazione, l'ascesi. - La testimonianza delle monache: comunione con la Chiesa e partecipazione alla costruzione di un mondo più evangelico.Ultima parte del documento, la Conclusione dispositiva, costituita di 14 articoli che spaziano su vari argomenti.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il seminario minore: una sfida educativa per la chiesa italiana"
Editore: Edizioni Messaggero
Autore: Gianni Magrin
Pagine: 280
Ean: 9788825042818
Prezzo: € 20.00

Descrizione:Di fronte alla questione «seminario sì, seminario minore no», questo libro cerca di presentare un quadro generale sui seminari minori italiani, intercettando le reazioni al calo delle vocazioni, in relazione con la cultura attuale, vagliando gli apporti della pedagogia e della riflessione teologica sulla vocazione. Il risultato porta ad avviare una serie di considerazioni che suggeriscono una riflessione ecclesiale seria e approfondita non solo sulla opportunità o meno di mantenere in vita il Minore, ma soprattutto per verificare la significatività pastorale di tale progetto. Il tutto passando attraverso una ricomposizione degli elementi teologici e pedagogici implicati nella difficile arte della formazione in età adolescenziale e giovanile.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Papa Francesco e la mondanità spirituale"
Editore: Edizioni Dehoniane Bologna
Autore: Luigi Guccini
Pagine: 112
Ean: 9788810521519
Prezzo: € 9.50

Descrizione:Papa Francesco affronta spesso il tema della mondanità spirituale e la definisce «il più grave problema della vita consacrata oggi». Prendendo come punto di riferimento le parole del pontefice, il libro indaga sui luoghi in cui essa si manifesta e sulle forme in cui si esprime, non solo in riferimento ai religiosi, ma anche ai laici. Il percorso mette in evidenza situazioni e problemi noti che, allo sguardo di papa Bergoglio, sono evidentemente da considerare non come aspetti inevitabili, ma situazioni, mentalità e stili di vita che vanno superati recuperando senso e pienezza della vocazione e della vita comunitaria. Ciò che sta a cuore al papa è la fedeltà al Vangelo, il bene della Chiesa e la limpidezza della sua missione in un mondo in continuo mutamento.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Le Maestre Pie dell'Addolorata"
Editore: San Paolo Edizioni
Autore: Valerio Lessi
Pagine: 80
Ean: 9788821598623
Prezzo: € 8.30

Descrizione:Le Maestre Pie dell'Addolorata sono religiose che in Italia, Stati Uniti, Messico, Brasile, Bangladesh e Zimbabwe si spendono per ogni vita che incontrano: che siano i bambini e giovani delle scuole o delle case famiglia; che siano i disabili o gli anziani di un pensionato; che siano le donne a cui offrire un lavoro dignitoso. Denominatore comune del loro servizio è la gioia o, come la chiamava la Beata Elisabetta Renzi, fondatrice dell'Istituto, l'allegrezza di spirito. Come già la loro fondatrice, le Maestre Pie dell'Addolorata continuano a vivere nel mondo attente ai segni dei tempi, per essere realmente testimoni di speranza e di gioia ovunque si trovino ad operare.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Verso la terra che ti indicherò"
Editore:
Autore: Matteo Ferrari
Pagine: 140
Ean: 9788831175197
Prezzo: € 14.00

Descrizione:Mappe per chi è alla ricerca del proprio posto, della propria strada.Una delle grandi tentazioni del nostro tempo è guardare noi stessi riflessi nei sogni e nelle aspirazioni che nostri familiari, le istituzioni, i media hanno per noi, senza avere il tempo neppure di domandarci cosa, in fondo, ci realizza, qual è il nostro posto nel mondo, quale la nostra vocazione. Attraverso il riferimento a figure e pagine bibliche, Matteo Ferrari racconta in questo libro i tratti fondamentali della vocazione cristiana come risposta alla Parola del Signore per la propria vita.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Sguardi sulla vita consacrata"
Editore: Ancora
Autore:
Pagine: 256
Ean: 9788851417048
Prezzo: € 22.00

Descrizione:La speranza con cui guardiamo al futuro si nutre, da una parte, del ricordo grato per il passato e, dall’altra, della passione di vivere generosamente il Vangelo di Gesù. Il nostro passato, infatti, ci insegna che il necessario rinnovamento della vita consacrata è quello di dare forza ai fondamenti che ci sostengono. Oggi, d’altronde, solo un’esistenza appassionata può svegliare le coscienze dei nostri fratelli. In tal modo siamo aperti al futuro e vogliamo sviluppare un’identità capace di accoglienza, che parli un linguaggio adatto a portare al mondo il mistero che ci avvolge.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Uniti nell'ascolto dello Spirito"
Editore: Libreria Editrice Vaticana
Autore: Congregazione per gli istituti di vita consacrata e le società di vita apostolica
Pagine: 168
Ean: 9788820998264
Prezzo: € 7.00

Descrizione:Il volume raccoglie i Messaggi finali degli eventi principali vissuti da migliaia di consacrati e consacrate a Roma: il Colloquio ecumenico, il Congresso dei formatori e delle formatrici, l'Incontro dei giovani consacrati e consacrate e infine la Settimana in comunione (incontro mondiale celebrato da tutte le forme di vita consacrata a chiusura dell'Anno dedicato. Al suo interno i testi sono tradotti in italiano, francese, inglese e spagnolo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Parla, Signore"
Editore:
Autore: Arcidiocesi di Milano
Pagine: 272
Ean: 9788868941468
Prezzo: € 18.00

Descrizione:Venticinque anni fa, al termine di un originale itinerario di pastorale giovanile denominato Assemblea di Sichem, il cardinal Martini annunciava l'avvio di una nuova proposta vocazionale, come amava definirla, «a 360 gradi»: in essa, prima ancora di giungere ad una scelta definitiva, si cercava di «imparare un metodo per orientare la libertà verso non tanto un progetto individuale (cosa devo fare per gestire la mia vita), ma verso la realizzazione del progetto di Dio sul mondo, per quella parte che mi riguarda».Da allora, ormai oltre tremila giovani della diocesi di Milano (e non solo) hanno intrapreso questo cammino, giungendo a prendere orientamenti rilevanti per la propria esistenza: sia per quanto riguarda lo stato di vita, sia per quanto riguarda la qualità cristiana del proprio impegno nel mondo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Una vocazione, una formazione, una missione"
Editore: Libreria Editrice Vaticana
Autore: Congregazione per il clero
Pagine: 224
Ean: 9788820998035
Prezzo: € 21.00

Descrizione:Il volume contiene gli Atti del Convegno, svoltosi a Roma presso la Pontificia Università Urbaniana (19-20 Novembre 2015), "Una vocazione, una formazione, una missione. Il cammino discepolare del presbitero nel 50° anniversario della Optatam Totius e della Presbyterorum Ordinis" due documenti che rappresentano un seme gettato dal Concilio nel 1965 nel campo della vita della Chiesa. Questo convegno, ripercorrendo il cammino compiuto, mostra i frutti di tali documenti e costituisce una riflessione ecclesiale sul lavoro che resta da fare in questo ambito così vitale della Chiesa.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Voti perpetui?"
Editore: Edizioni Dehoniane Bologna
Autore: Umberto Fontana
Pagine: 144
Ean: 9788810507445
Prezzo: € 16.50

Descrizione:Le Istituzioni di vita consacrata presentano come porta di ingresso solo e sempre «legami perpetui»: i voti di obbedienza, povertà, castità. E, in un contesto sociale «liquido» e mutevole, propongono un impegno per tutto l'arco della vita. In che modo le istituzioni religiose presentano oggi, ai giovani che le accostano, i legami dei voti, parte inalienabile del carisma di fondazione? Il libro cerca una risposta indagando alcune dinamiche che si presentano in modo nuovo nella vita consacrata, in particolare il rapporto tra obbedienza e creatività personale, tra povertà e prestazione lavorativa, tra castità e sfera affettiva.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Chiamati alla comunione del Figlio"
Editore: Lateran University Press
Autore: Réal Tremblay
Pagine: 248
Ean: 9788846510624
Prezzo: € 18.00

Descrizione:

Il titolo di questo libro fa allusione ad una "chiamata", parola sovente utilizzata in teologia al punto di devenire banale. Ma le cose cambiano se si considera il contesto della parola e chi chiama. Il contesto, in questo caso, è legato allo statuto d'essere o, se si vuole, al tratto fondamentale dell'identità dell'uomo cristiano che implica una dignità assolutamente unica che nessuno in questo mondo può attribuirsi. Qui è in gioco lo spessore divino dell'uomo che dalle origini del mondo ha interessato la creatura umana fino a cadere nella trappola del diavolo, il quale, conoscendo bene i suoi desideri innati, le offre falsamente la possibilità di alzarsi da sola alla cima del divino. Dico "falsamente" perché la "chiamata" come la sua realizzazione ha, come già suggerito, bisogno di un di più che l'uomo può solamente ricevere, mai darsi. Ricevere da chi? Dall'unico uomo in questo mondo che è vero Dio, Gesù di Nazareth, il Figlio del Padre rivelato come Amore illimitato capace di far passare l'uomo, piccolo, allo stato d'infinitamente grande o, con le parole di Paolo, di "creature nuova", cioè di una "altra specie" di quella puramente terrena. Da questo dono scaturisce una vita morale che supera il puro umano e che prende i tratti essenziali dell'adorazione o del culto che si incarna in un servizio incondizionato verso i fratelli.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Storia della Federazione Compagnia di Sant'Orsola"
Editore: Libreria Editrice Vaticana
Autore: Paolo Gheda
Pagine: 272
Ean: 9788820997960
Prezzo: € 14.00

Descrizione:Il volume mette in luce la "connaturalità" della Compagnia di Sant'Orsola, l'Istituto fondato da Sant'Angela Merici nel Cinquecento, confermata nel passaggio istituzionale che ha riconosciuto e formalizzato la rete spontanea, per quanto sino alla seconda metà del XX secolo ancora implicita che ha sempre legato tra loro le figlie di Sant'Angela delle varie diocesi. A un tempo, emergono nel volume le fasi di istituzione canonica e successivo sviluppo dell'Istituto federato, che hanno favorito una maturazione della consapevolezza del proprio stato di consacrate secolari - attraverso le revisioni costituzionali e il cammino di autoformazione carismatica e spirituale -, per tutte le Orsoline. Così come la Federazione si è trovata ad accompagnare le Compagnie della Penisola nel cammino di riassetto postconciliare aperto soprattutto alla nuova mondialità, favorendo la diffusione del modello di consacrazione secolare mericiano all'estero, in particolare nelle terre extraeuropee, su di un'ampiezza geografica e culturale mai registrata nei secoli precedenti. Come scrive Francesco Bonini nella Prefazione, «Paolo Gheda ricostruisce in questo pagine intense e vivaci» le vicende della Federazione attraverso «una rigorosa ricerca storica proposta con sicura e consolidata metodologia», avendo potuto per la prima volta attingere largamente a tutta la documentazione inedita conservata nell'archivio centrale della Federazione di Milano e presso molte Compagnie diocesane, in Italia e all'estero.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Pedagogia delle vocazioni presbiteriali"
Editore: Edizioni Messaggero
Autore: Roberto Reggi
Pagine: 464
Ean: 9788825041439
Prezzo: € 35.00

Descrizione:Studio multidisciplinare sulla formazione dei presbiteri italiani di oggi, che esamina il tema dal punto di vista teologico, storico e scientifico, facendo soprattutto ricorso a intuizioni e metodi propri delle scienze umane. Questo tipo di analisi permette di rilevare elementi interessanti che sono propriamente dinamici, attinenti al «prima» e all'«attorno» al seminario, e le ripercussioni che hanno nella vita e nella spiritualità dei seminaristi. Emerge con chiarezza che il seminarista non è solo una monade psichica impegnata in un processo interno di integrazione di valori umani e trascendenti, ma una persona (con tutte le implicazioni che questo termine riveste nel personalismo) inserita in un contesto specifico e con una propria storia di vita.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Vorrei risorgere dalle mie ferite"
Editore: Edizioni Dehoniane Bologna
Autore: Anna Deodato
Pagine: 244
Ean: 9788810508527
Prezzo: € 22.40

Descrizione:Il libro, finora unico nel suo genere, raccoglie storie di donne consacrate che hanno subito un abuso sessuale in tempi diversi della loro vita da preti e consorelle di comunità. Ed è la testimonianza di come si possa riemergere dalle ferite e ricominciare a vivere. L'intento è anche di portare alla luce ciò che si trova in quest'angolo buio della realtà della Chiesa. «Il tono della presentazione delle storie delle donne consacrate è forte, la presa di posizione è molto chiara e drastica, e questo è comprensibile non solo perché l'autrice ha ascoltato e ha accompagnato le donne abusate che parlano della loro esperienza, ma anche perché questo testo vuole svegliare la coscienza e motivare a rompere il silenzio», scrive nella presentazione il gesuita Hans Zollner, preside dell'Istituto di Psicologia della Pontificia Università Gregoriana e membro della Pontificia commissione per la protezione dei minori. «I racconti riportati in questo libro e la descrizione del cammino di accompagnamento mettono in evidenza la complessità dei vari fattori che contribuiscono a infliggere ferite e a creare situazioni di enorme dolore e disperata solitudine».Tra le diverse prospettive di lettura se ne propongono due particolarmente importanti: quelle dell'integrazione e quelle delle domande pedagogiche che interpellano.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Orizzonte di fede e realismo umano"
Editore: LAS Editrice
Autore: Stevani Milena
Pagine: 260
Ean: 9788821311987
Prezzo: € 17.00

Descrizione:

Nel contesto socioculturale odierno è cresciuta, in molti Istituti Religiosi, la coscienza della necessità di un ascolto dei contributi delle scienze umane che, se assunti in una visione integrale della persona, offrono la possibilità di realizzare un percorso formativo più adeguato.

Questo libro propone alcuni spunti di riflessione, dal punto di vista psicologico, per comprendere i dinamismi psichici della persona e, in particolare, della persona che attua una specifica scelta di vita consacrata.

Lo scopo è di evidenziare alcune implicanze psicologiche dell’opzione di seguire Cristo secondo i consigli evangelici, cercando di integrare contenuti disciplinari inerenti all’ambito della psicologia dinamica, della psicologia della religione e della psicologia sociale.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Giustizia della misericordia"
Editore: Edizioni Dehoniane Bologna
Autore: Marcello Neri
Pagine: 136
Ean: 9788810515112
Prezzo: € 13.00

Descrizione:Pensare a fondo la spiritualità dehoniana nel contesto odierno dell'Europa apre le porte a un profilo trans-culturale inatteso e consente di elaborare una riflessione sulla presenza della congregazione religiosa in epoca di globalizzazione. Il testo si concentra simbolicamente intorno alla figura della misericordia, che consente di congiungere la spiritualità dehoniana alla ripresa sorprendente della devozione al Sacro Cuore, che innerva le trame di una sensibilità spirituale quale criterio di analisi della giustizia sociale nella Evangelii gaudium. E permette, d'altro lato, di cogliere l'Anno santo come tempo opportuno per un ripensamento e un riposizionamento di quella spiritualità nel solco tracciato da papa Francesco.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Betrachtet. An die Geweihten Manner und Frauen auf den Spuren der Schonheit"
Editore: Libreria Editrice Vaticana
Autore: Congregazione per gli istituti di vita consacrata e le società di vita apostolica
Pagine: 184
Ean: 9788820997434
Prezzo: € 8.00

Descrizione:

Dopo le due lettere Rallegratevi e Scrutate continua - con la terza Lettera - il percorso di riflessione sulla Vita consacrata, che si snoda sul fil rouge del libro del Cantico dei Cantici: «Portare lo sguardo nel profondo del nostro vivere, - si legge nell'introduzione - chiedere ragione del nostro pellegrinare alla ricerca di Dio, interrogare la dimensione contemplativa dei nostri giorni, per riconoscere il mistero di grazia che ci sostanzia, ci appassiona, ci trasfigura». All'inizio dell'Anno giubilare, il testo richiama ciascuno alla ricerca di Gesù, Volto della misericordia del Padre, e traccia un cammino da percorrere: «Ogni consacrata e ogni consacrato è chiamato a contemplare e testimoniare il volto di Dio come Colui che capisce e comprende le nostre debolezze (cf. Sal 102), per versare il balsamo della prossimità sulle ferite umane, contrastando il cinismo dell'indifferenza» (Contemplate, 59).



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Aperti alle sfide"
Editore: Ancora
Autore: Diego Fares
Pagine:
Ean: 9788851416607
Prezzo: € 15.00

Descrizione:

«Questo libro si basa, in gran parte, su ciò che ho potuto imparare da Jorge Bergoglio come educatore. L’insegnamento più profondo che ho imparato da lui è questo: è possibile “formare in Cristo” il cuore di coloro che il Signore chiama»



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Viaggio nella vita religiosa"
Editore: Libreria Editrice Vaticana
Autore: Riccardo Benotti
Pagine: 234
Ean: 9788820997304
Prezzo: € 15.00

Descrizione:A conclusione dell'Anno della Vita Consacrata indetto da Papa Francesco, la Libreria Editrice Vaticana pubblica un volume che raccoglie 14 conversazioni con i superiori di diversi Istituti religiosi. Viaggio nella vita religiosa, del giornalista Riccardo Benotti, è un cammino tra i carismi della Chiesa alla scoperta di un mondo assai variegato. I superiori intervistati entrano nella loro vita privata e raccontano cosa significhi compiere una scelta definitiva come quella della consacrazione, confrontandosi con le difficoltà e le sfide del tempo presente. Nel dialogo franco con l'autore, non mancano i riferimenti a temi delicati - abusi, clericalismo, gestione del denaro, omosessualità tra i religiosi, crisi delle vocazioni, rapporto con l'islam, ruolo dei laici - o la riflessione su momenti storici importanti che gli Istituti stanno attraversando come nel caso dei Francescani.La prefazione del volume è scritta da fra Timothy Radcliffe, teologo inglese già maestro dell'Ordine dei Domenicani, apprezzato scrittore e conferenziere in tutto il mondo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Identity and Mission of the Religious Brother in the Church"
Editore: Libreria Editrice Vaticana
Autore: Congregazione per gli istituti di vita consacrata e le società di vita apostolica
Pagine:
Ean: 9788820997120
Prezzo: € 6.00

Descrizione:

Documento della Congregazione per gli istituti di vita consacrata e le società di vita apostolica.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Identità e missione del fratello religioso della Chiesa"
Editore: Libreria Editrice Vaticana
Autore: Congregazione per gli istituti di vita consacrata e le società di vita apostolica
Pagine: 78
Ean: 9788820997137
Prezzo: € 6.00

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Contemplate"
Editore: Libreria Editrice Vaticana
Autore: Congregazione per gli istituti di vita consacrata e le società di vita apostolica
Pagine: 164
Ean: 9788820996895
Prezzo: € 7.00

Descrizione:

Dopo le due lettere Rallegratevi e Scrutate continua - con la terza Lettera - il percorso di riflessione sulla Vita consacrata, che si snoda sul fil rouge del libro del Cantico dei Cantici: «Portare lo sguardo nel profondo del nostro vivere, - si legge nell'introduzione - chiedere ragione del nostro pellegrinare alla ricerca di Dio, interrogare la dimensione contemplativa dei nostri giorni, per riconoscere il mistero di grazia che ci sostanzia, ci appassiona, ci trasfigura». All'inizio dell'Anno giubilare, il testo richiama ciascuno alla ricerca di Gesù, Volto della misericordia del Padre, e traccia un cammino da percorrere: «Ogni consacrata e ogni consacrato è chiamato a contemplare e testimoniare il volto di Dio come Colui che capisce e comprende le nostre debolezze (cf. Sal 102), per versare il balsamo della prossimità sulle ferite umane, contrastando il cinismo dell'indifferenza» (Contemplate, 59).



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU