Articoli religiosi

Libri - Storia Dell'arte



Titolo: "Artemisia Gentileschi. Ediz. illustrata"
Editore: Pacini Editore
Autore: Grassi Alessandro
Pagine:
Ean: 9788869953194
Prezzo: € 25.00

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Possenti 1953. Un taccuino inedito"
Editore: ETS
Autore: Paolicchi Anita, Maglione Biancalucia
Pagine: 118
Ean: 9788846754769
Prezzo: € 12.00

Descrizione:Il volume si propone di cogliere una fase estremamente precoce dell'attività artistica del pittore lucchese Antonio Possenti. L'analisi formale del corpus di disegni contenuti in un taccuino finora inedito permette infatti di riconoscere un ampio repertorio di temi e soggetti che l'artista svilupperà progressivamente nei successivi sei decenni di produzione grafica e pittorica. I disegni vengono contestualizzati ponendoli a confronto con le altre opere grafiche realizzate da Possenti in questi anni di esordio e sperimentazione, sia tecnica che formale. L'analisi è arricchita dall'ultima intervista concessa dall'autore, il quale di fronte al quaderno, rivisto per la prima volta a distanza di lunghissimo tempo, ripercorre un periodo della propria carriera fino a ora mai investigato dalla critica.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Laboratorio. Attualità delle ricerche sulla storia dell'arte a Pavia e in Certosa"
Editore: Scalpendi
Autore:
Pagine: 240
Ean: 9788832203011
Prezzo: € 15.00

Descrizione:Il volume riunisce i contributi presentati all'Università di Pavia, il 30 giugno 2017, in occasione della giornata di studio dallo stesso titolo. Fin dall'inizio, l'iniziativa è stata pensata per realizzare due progetti, entrambi istituzionali: da un lato, rendere pubblici i risultati di studi inediti che facessero il punto su alcuni problemi di storia dell'arte pavese e individuassero nuove linee di indagine, aderendo così alla tradizione che lega parte delle attività accademiche al territorio dell'istituzione; dall'altro, dar voce ad alcune giovani leve della sezione di Storia dell'arte del Dipartimento di Studi Umanistici, che hanno dedicato a temi pavesi le loro ricerche elaborate nell'ambito delle cattedre di Arte medievale e di Arte moderna. Gli atti riuniscono così studenti freschi di laurea triennale, magistrale o di dottorato, qualche studioso dell'Università di Pavia approdato alla conservazione del patrimonio e alcuni colleghi accaniti indagatori di cose pavesi.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Antonello da Messina. Ediz. a colori"
Editore: Skira
Autore:
Pagine: 299
Ean: 9788857239279
Prezzo: € 40.00

Descrizione:Una monografia su Antonello da Messina, uno degli artisti più importanti della storia dell'arte occidentale. Antonello da Messina fu un artista eccelso e inconfondibile, considerato il più grande ritrattista del Quattrocento, autore di una traccia indelebile nella storia della pittura italiana. Giorgio Vasari lo racconta, nelle sue celeberrime Vite, come colui che carpì il segreto della pittura a olio a Jan van Eyck, e da Bruges lo portò nel Mediterraneo. Di Antonello restano purtroppo poche straordinarie opere, scampate a tragici avvenimenti naturali e all'incuria; quelle rimaste sono disperse in varie raccolte e musei fra Tirreno e Adriatico, oltre la Manica, di là dall'Atlantico. Pubblicato in occasione della mostra a lui dedicata a Palazzo Reale di Milano, il volume presenta l'intero corpus di opere del maestro messinese e costituisce un'occasione unica e speciale per entrare nel mondo di questo artista di fondamentale importanza per la comprensione dell'arte europea. La monogra?a offre una lettura dell'opera di Antonello avvalendosi anche di occhi diversi da quelli degli storici dell'arte: ai saggi che introducono e offrono il taglio critico del catalogo dell'artista (con le intuizioni e letture di Giovan Battista Cavalcaselle a farci da guida nel catalogo di Antonello, lui che ne fu il moderno esegeta) e al contributo di uno storico, Renzo Villa, che ricostruisce la vicenda del siciliano collocandola nel suo tempo, si af?ancano infatti i testi di cinque scrittori che raccontano l'opera prediletta dell'intero corpus antonelliano. Ne scaturisce un mosaico del tutto insolito, che vede accanto Roberto Alajmo, Nicola Gardini, Jhumpa Lahiri, Giorgio Montefoschi ed Elisabetta Rasy. Ognuno con la sua scrittura, ognuno con una diversa impostazione ma tutti con una grande e comune passione: Antonello da Messina.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Giovanni Migliara. Viaggio in Italia. Catalogo della mostra (Torino, 28 febbraio-16 giugno 2019). Ediz. a colori"
Editore: Silvana
Autore:
Pagine: 160
Ean: 9788836642755
Prezzo: € 24.00

Descrizione:Originario di Alessandria ma attivo a Milano, Giovanni Migliara (1785-1837) è uno dei maggiori e più versatili interpreti della veduta prospettica in Italia nell'età romantica. Formatosi all'Accademia di Brera, si dedica alla scenografia e in seguito alla pittura, specializzandosi inizialmente in composizioni di fantasia - i cosiddetti 'capricci' - che fondono insieme architetture reali e di invenzione. Al contempo l'artista dà vita a immagini veritiere di città e monumenti, scene animate dalla presenza di numerosi personaggi impegnati nelle loro attività quotidiane. Non mancano echi dalle vicende storiche e dall'evoluzione del progresso tecnologico e industriale del tempo, come testimonia la celeberrima tela con la filanda Mylius di Boffalora. Migliara è anche uno degli esponenti più significativi in Italia del gusto troubadour, un fenomeno culturale di derivazione francese che propone un appassionato revival del Medioevo tragico e avventuroso tramite la rievocazione delle vicende dei personaggi della storia e della letteratura del passato. Celebri e ricercati dalla committenza aristocratica, tra cui Casa Savoia, sono i suoi fantasiosi interni di conventi, impreziositi dalla perfezione della prospettiva e dalla straordinaria resa della luce. Attraverso una serie di viaggi nelle principali città d'Italia - Venezia, Firenze, Genova, Roma, Napoli... - l'artista realizza, infine, molteplici vedute a olio, all'acquerello e anche fixés sous verre (sofisticate miniature a olio su seta applicata su vetro) che offrono un variegato panorama della Penisola in quell'epoca.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Tra Fiandre e Italia: Rubens 1600-1608. Regesto biografico-critico"
Editore: Viella
Autore: Morselli Raffaella
Pagine: 358
Ean: 9788833131153
Prezzo: € 55.00

Descrizione:Gli anni che Rubens trascorse in Italia dal luglio del 1600 all'ottobre del 1608 sono attestati da più di 200 documenti, oggi dispersi in 16 archivi diversi, suddivisi tipologicamente in lettere, contratti e fonti letterarie a lui coeve. Tale documentazione, ritrovata, trascritta e soprattutto tradotta in lingue differenti a partire dalla seconda metà dell'800 fino ai giorni nostri, non è mai stata sistematizzata nella sua complessità cronologica e di intreccio. Il pittore teneva una fitta corrispondenza con il fratello Philip e con gli amici fiamminghi, con quelli italiani, con gli spagnoli e con chiunque venisse in contatto con la sua empatica personalità. Gli anni italiani furono per Rubens una scacchiera su cui giocare con lealtà e furbizia, con un occhio alla pittura e all'antico e un altro all'economia più spicciola. Il pittore leggeva e scriveva in fiammingo, in latino, in greco, in italiano, in spagnolo e manteneva stretti legami sia con la sua terra sia con le persone più influenti che incontrava nel suo peregrinare, in quegli anni, tra Venezia, Mantova, Firenze, Roma, Padova, Genova, Valladolid e Madrid.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Lo specchio della famiglia. Cultura figurativa e letteraria al castello della Manta"
Editore: Viella
Autore: Debernardi Lea
Pagine: 257
Ean: 9788833130538
Prezzo: € 45.00

Descrizione:Celebre per gli affreschi tardogotici della sua sala di rappresentanza, il castello della Manta (bene FAI - Fondo Ambiente Italiano oggi in provincia di Cuneo) fu teatro di vicende culturali assai più articolate, sviluppatesi dal XV secolo sino alle soglie del Novecento. Il volume ricostruisce l'intreccio degli episodi figurativi e letterari sorti intorno alla dimora, portando alla luce i processi di autorappresentazione e costruzione della memoria familiare che ne guidarono la realizzazione. Il quadro che emerge ha al suo centro le successive generazioni dei signori del luogo, i Saluzzo della Manta, e l'evoluzione delle loro iniziative culturali in parallelo al contesto politico, in un confronto costante con il regno di Francia e il ducato di Savoia.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Bruno Munari. I colori della luce-The colours of light. Catalogo della mostra (Napoli, 29 novembre 2018-20 marzo 2019). Ediz. italiana e inglese"
Editore: Gangemi
Autore:
Pagine: 144
Ean: 9788849236996
Prezzo: € 28.00

Descrizione:Il volume ripercorre, in tre sessioni fra loro connesse, uno specifico corpo di lavori di Munari, le Proiezioni a luce fissa e le Proiezioni a luce polarizzata, realizzate negli anni Cinquanta del secolo scorso, con cui l'artista porta a compimento la sua ricerca volta a conquistare una nuova spazialità oltre la realtà bidimensionale dell'opera. La prima sessione del catalogo, intitolata Da un passato futurista a un futuro programmato, contiene gli interventi critici dei due curatori, che inquadrano l'origine del pensiero munariano, tra avanguardia futurista (dal polimaterismo al tattilismo) e arte programmata, al cui statuto l'artista giunge proprio attraverso le proiezioni di luce che rappresentano il punto più alto della sua sperimentazione, ponendosi come ponte tra la meccanica e l'elettronica. Segue una seconda sessione, corredata da un articolato apparato iconografico e documentativo, dedicata alla Digitalizzazione delle Proiezioni a luce polarizzata. Conclude la terza sessione, Testimonianze, che include testi di Giuseppe Morra, Direttore del Museo Hermann Nitsch, e di Giuseppe Furlanis, Direttore dell'ISIA (Istituto Superiore per le Industrie Artistiche) di Firenze. Al primo è affidato il racconto dell'esperienza della mostra Sculture nella città (1990), durante la quale una selezione di opere in metallo di grandi dimensioni realizzate da Munari è stata esposta sul lungomare e in altri luoghi di Napoli. Nella sua testimonianza Furlanis qualifica Munari come "poeta della semplicità", rivolgendo particolare attenzione al suo metodo di ricerca e all'aspetto pedagogico della sua pratica artistica. Un progetto editoriale che offre una rilettura poliedrica dell'opera di Munari, focalizzandosi su opere che hanno sfidato la storia e la critica d'arte, rimanendone ai margini in attesa di una loro ponderata rivalutazione.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il carro d'oro di Johann Paul Schor. L'effimero splendore dei carnevali barocchi. Catalogo della mostra (Firenze, 20 febbraio-5 maggio 2019). Ediz. a colori"
Editore: Sillabe
Autore:
Pagine: 184
Ean: 9788833400761
Prezzo: € 25.00

Descrizione:L'acquisto, da parte delle Gallerie degli Uffizi, del grande dipinto di Johann Paul Schor raffigurante Il corteo del principe Giovan Battista Borghese per il Carnevale di Roma del 1664 si è rivelato una grande opportunità per approfondire gli studi sull'artista e per ricostruire non solo la storia dell'evento raffigurato sulla tela, ma tutto un tessuto di relazioni artistiche e di committenza nel secondo Seicento a Roma e a Firenze. La magnificenza, lo sfarzo, le sorprese, l'esuberanza e financo gli sperperi del carnevale del principe Borghese, si collocano in un ambito intellettuale che va ben oltre i cliché connessi alle esagerazioni del gusto barocco. La mostra rievoca in maniera suggestiva il clima dei carnevali barocchi, per l'allestimento dei quali i carri e le carrozze costituivano un elemento primario. Insieme al carro d'oro possiamo in questa occasione ammirare la Giostra dei Caroselli per l'arrivo a Roma di Cristina di Svezia, monumentale tela di Filippo Gagliardi e Filippo Lauri eccezionalmente prestata dal Museo di Roma, e confrontarli con la satira dei Balli di Sfessania di Jacques Callot.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Gli avori del Museo Nazionale del Bargello. Ediz. illustrata"
Editore: Officina Libraria
Autore:
Pagine: 493
Ean: 9788899765651
Prezzo: € 85.00

Descrizione:Gli avori, capolavori di un mondo lontano e raffinato, costituiscono una delle collezioni più importanti del Museo Nazionale del Bargello, con uno straordinario repertorio di altissima rilevanza storico artistica, esteso dall'antichità al Rinascimento. Per la prima volta se ne pubblica il catalogo completo, che presenta circa 250 esemplari attraverso saggi e schede redatti da specialisti del settore, con un ricchissimo corredo di illustrazioni frutto di un'apposita campagna fotografica da cui emergono dettagli inediti e di inaspettata bellezza. La varietà delle opere è entusiasmante, con una molteplicità di tipologie, generi stilistici ed iconografici che ripropongono secoli di storia con immagini di sovranità, di devozione e di vita cortese. Appartenenti per la maggior parte alla collezione lasciata in eredità al museo da Louis Carrand nel 1888, gli avori del Bargello comprendono opere di eccezionale rarità, come la celebre Imperatrice Ariadne, o il Flabellum di Tournus, oggetto liturgico del IX secolo di cui esistono solo altri due esemplari noti al mondo. Le diverse sezioni si aprono con una breve introduzione del periodo storico artistico di riferimento: avori romani, avori bizantini, avori del Basso Impero (IV-VI secolo), avori dell'Alto Medioevo, avori romanici (XI-XIII secolo), tric trac e scacchi, avori gotici e rinascimentali, avori islamici.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Quaestio de Aqua et Terra-Question of the Water and the Land. Catalogo della mostra (Angera, 1 aprile-7 aprile 2019). Ediz. bilingue"
Editore: Scalpendi
Autore:
Pagine: 88
Ean: 9788832203073
Prezzo: € 10.00

Descrizione:Catalogo della mostra allestita presso la Rocca di Angera (VA), Ala Scaligera, primavera 2019. Marina Abramovic, Gino De Dominicis, William Kentridge, Anselm Kiefer, Joseph Kosuth, Hendrik Krawen, Domenico Antonio Mancini, Marzia Migliora, Wael Shawky, Haim Steinbach, Gian Maria Tosatti, Gilberto Zorio.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La pittura di mercato. Il «parlar coperto» nel ciclo Fugger di Vincenzo Campi"
Editore: Mimesis
Autore: Corrain Lucia
Pagine: 140
Ean: 9788857553719
Prezzo: € 14.00

Descrizione:Il volume concentra l'attenzione su un ciclo pittorico composto da cinque tele realizzate da Vincenzo Campi e conservate in Germania fin dal 1580-1581. Il soggetto principale della serie è il cibo nelle sue diverse e straordinarie declinazioni, dalla frutta alla verdura, ai pesci, ai polli, ai tacchini, ai volatili di vario tipo. Veri e propri trionfi di naturali a che l'"ingegnosissimo Vincenzo" allestisce in mercati con tanto di "singolari" venditori. L'indagine condotta su ciascuno dei singoli dipinti riporta in superficie diversi significati "nascosti"; una volta messi in luce, però, sono capaci di ricostruire una dimensione culturale dell'epoca che il tempo ha sedimentato e via via disperso fino all'oblio e che le opere dell'artista cremonese invece gelosamente custodiscono.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il Tempio della Consolazione e Leonardo da Vinci"
Editore: La Vita Felice
Autore: Garai Luca
Pagine: 44
Ean: 9788893462471
Prezzo: € 8.00

Descrizione:A centoventi anni di distanza dalle prime edizioni a larga tiratura dei disegni e dei manoscritti di Leonardo, si conosce ormai tutto dell'universale attività di quest'uomo: la pittura, le macchine, lo studio dell'anatomia, dell'idraulica, della geologia. Ma non erano mai emerse sue testimonianze dirette come architetto, e questo libro vorrebbe portare un contributo appunto a questo: a Leonardo progettista della chiesa di Santa Maria della Consolazione a Todi, tuttora esistente. È una delle chiese più famose d'Italia, ed è considerata una delle dieci chiese rinascimentali più belle del mondo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Luc Tuymans. La pelle. Catalogo della mostra (Venezia, 24 marzo 2019-6 gennaio 2020). Ediz. italiana, inglese e francese"
Editore: Marsilio
Autore:
Pagine: 212
Ean: 9788831779494
Prezzo: € 48.00

Descrizione:Il fiammingo Luc Tuymans (Mortsel, 1958) è considerato uno dei più influenti pittori contemporanei e il punto di partenza del revival della pittura negli anni novanta. Tranquillo, sobrio, ma talvolta inquietante, il suo lavoro oscilla tra la storia e la sua rappresentazione e soggetti tratti dalla vita di tutti i giorni, raccontati sotto una luce diversa. Ripresi da iconografie esistenti, sembrano spesso sfuocati o poco colorati, come astrazioni in 3D della realtà. Mentre i primi lavori si basavano su fotografie di riviste, disegni, filmati televisivi e Polaroid, i più recenti includono materiale scaricato on-line, e immagini scattate con l'iPhone, stampate e talvolta rifotografate molte volte. Il catalogo di questa mostra (Venezia, Palazzo Grassi, 24 marzo 2019 - 6 gennaio 2020), la più grande monografica su Tuymans mai organizzata in Italia, con oltre 80 opere illustrate, è stato concepito in stretta collaborazione con l'artista e si intitola "La Pelle" - dal titolo del libro di Curzio Malaparte pubblicato nel 1943, che dà il nome anche a una delle tele dell'artista.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Autoritratto. Accardi, Alviani, Castellani, Consagra, Fabro, Fontana, Kounellis, Nigro, Paolini, Pascali, Rotella, Scarpitta, Turcato, Twombly"
Editore: Abscondita
Autore: Lonzi Carla
Pagine: 300
Ean: 9788884167545
Prezzo: € 29.00

Descrizione:«Questo libro è nato dalla raccolta e dal montaggio di discorsi fatti con alcuni artisti. Ma i discorsi non sono nati come materiale di un libro: essi rispondono meno al bisogno di capire che al bisogno di intrattenersi con qualcuno in modo largamente comunicativo e umanamente soddisfacente. L'opera d'arte è stata da me sentita, a un certo punto, come una possibilità d'incontro, come un invito a partecipare rivolto dagli artisti direttamente a ciascuno di noi. Mi è sembrato un gesto a cui non poter rispondere in modo professionale. In questi anni ho sentito crescere la mia perplessità sul ruolo critico, in cui avvertivo una codificazione di estraneità al fatto artistico insieme all'esercizio di un potere discriminante sugli artisti. Anche se non è automatico che la tecnica della registrazione, di per sé, basti a produrre una trasformazione nel critico, per cui molte interviste non sono altro che giudizi in forma di dialogo, mi pare che da questi discorsi venga fuori una constatazione: l'atto critico completo e verificabile è quello che fa parte della creazione artistica».

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Atlante dell'arte contemporanea. Ediz. illustrata"
Editore: De Agostini
Autore:
Pagine: 1000
Ean: 9788851168803
Prezzo: € 95.00

Descrizione:Un catalogo completo delle opere e degli artisti di arte contemporanea, riferimento per musei, artisti, galleristi, collezionisti, associazioni d'arte e appassionati. Quotazioni, attività, aggiudicazioni di mercato, referenze, mostre e note critico-biografiche dedicate al mercato dell'arte contemporanea, il periodo che comprende l'arte creata nel presente, e include tutta l'arte che va dalla fine degli anni '60 ad oggi, ovvero dalla fine dell'arte moderna. Introduzione di Stefania Pieralice.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Futurismo Futurismos"
Editore: Aracne
Autore:
Pagine: 536
Ean: 9788825520859
Prezzo: € 30.00

Descrizione:Il volume raccoglie i contributi degli studiosi che hanno partecipato al Congresso Internazionale "Futurismo Futurismos" che si è tenuto presso l'Università degli Studi di Padova nei giorni 12 e 13 ottobre del 2017. Si tratta di un'opera ricca di spunti e di riflessioni che esplorano le più diverse forme di espressione dell'arte futurista: dall'ambito letterario - principalmente portoghese, ma anche brasiliano, italiano, russo e ungherese - fino a quello della pittura e della scultura, della musica e dell'architettura, della fotografia e del cinema passando persino per la gastronomia, a dimostrazione dell'intento totalizzante che caratterizza il movimento futurista in quanto fenomeno culturale internazionale.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Gatti e artisti"
Editore: Mursia (Gruppo Editoriale)
Autore: Alberghini Marina
Pagine: 198
Ean: 9788842558286
Prezzo: € 17.00

Descrizione:Narra un mito indù: «Nella sua sesta reincarnazione il gatto diviene un guru perfetto. E allora deve cercarsi un discepolo tra gli umani. Di solito sceglie un intellettuale, un artista...». E un artista sceglie lui. Joselito, Bélaud, Bébert, Olympia, Kiki, Menegheto sono solo alcuni dei gatti famosi, compagni di vita e ispiratori delle opere dei loro illustri umani...

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Spigolature storiche e d'arti visive"
Editore: Tabula Fati
Autore: Paglialonga Bruno
Pagine: 80
Ean: 9788874756971
Prezzo: € 15.00

Descrizione:"Sono tante le suggestioni che assalgono il fruitore mentre sfoglia il libro-catalogo di Bruno Paglialonga. A uno sguardo superficiale, l'Ovale decorativo informale del 1986 può facilmente evocare qualcuna delle mille immagini di arte moderna e contemporanea che assai di frequente ci vengono proposte, a volte come supporto di spot pubblicitari o come riproduzioni da arredamento. Ma lo sguardo consapevole, invece, coglie tutto il fascino di un'opera che attrae, quasi ipnotica per la sapiente scelta delle tecniche, per l'impasto del colore. Un fascino che permane, forse anche accresciuto dalle piccole dimensioni dell'opera. Sarebbe eccessivamente didascalico proseguire in una lettura sequenziale, sistematica, dei testi e delle opere che popolano le pagine di questo libro, ma come resistere al fascino di due ex libris, con titolo, rispettivamente, Pulcinella e L'uovo di C. Colombo, minuscoli gioielli che se mai ve ne fosse bisogno, testimoniano non solo il talento, ma la poliedricità dell'Autore, che padroneggia le tecniche più diverse, tutte però al servizio di un'ispirazione sempre ben presente".

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il giardino «incantato» di Palazzo Reale. A levante del sole. Ediz. illustrata"
Editore: Arte'm
Autore:
Pagine: 24
Ean: 9788856906714
Prezzo: € 5.00

Descrizione:"Il titolo si spiega e si motiva con la riscoperta del romantico giardino pensile ottocentesco di Palazzo Reale. Il dialogo tra arte, natura e architettura offerto dalla 'waterfront area' con la vista sul golfo di Napoli è stato ridisegnato dall'artista giapponese Uemon Ikeda: un filo rosso di lana e seta ha unito interno ed esterno, passato e presente, stabilità e impermanenza, forma e vuoto tra Oriente e Occidente. Aggrappato alle stabili architetture preesistenti chiedendo ancoraggio e sostegno, l'intervento di Ikeda viene come svuotato di contenuti visibili e di peso librandosi per avvolgere il palazzo grazie a uno shock sottile che alimenta campi di energia mentale fresca e reattiva." (Dalla presentazione di Anna Imponente)

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La Qabbalah ebraica alla corte di Cosimo I de' Medici. Allegorie e simboli in Palazzo Vecchio"
Editore: Pontecorboli Editore
Autore: Valle Francesca Rachel
Pagine: 212
Ean: 9788833840161
Prezzo: € 16.00

Descrizione:La "Castrazione di Urano" fu la prima rappresentazione dell'albero cabalistico nella storia dell'arte del XVI sec. a Firenze, alla corte di Cosimo I de' Medici: un elogio prezioso dei dotti Giorgio Vasari e Cosimo Bartoli al loro mecenate illuminato. In occasione della celebrazione per i cinquecento anni della nascita del II Duca di Firenze (1519-2019), questo scritto vuole essere un omaggio alla sua lungimirante e istrionica personalità. Giorgio Vasari e Cosimo Bartoli raggiunsero la vetta più alta della loro ricerca espressiva con la decorazione della "Mutilazione del Cielo", nel quartiere degli elementi, in Palazzo Vecchio, uno dei luoghi simbolo di Firenze e dimora medicea. La rappresentazione visiva della Qabbalah ebraica, in un ambiente privato, è un aspetto inedito di Cosimo I de' Medici, che aggiunge lustro alla ricerca sapienziale in un meraviglioso teatro della memoria.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Daniel Graves. Continuum. Ediz. illustrata"
Editore: Polistampa
Autore:
Pagine: 36
Ean: 9788859619451
Prezzo: € 10.00

Descrizione:Il catalogo della mostra allestita dal 2 al 28 febbraio 2019 a Firenze, nelle sale espositive dell'Accademia delle Arti del Disegno, riproduce una trentina tra disegni e dipinti dell'artista nato nel 1949 a Rochester (New York) e formatosi tra gli USA e Firenze. Graves ha creato uno stile di pittura ad olio che unisce la tradizione fiorentina di Nerina Simi e Pietro Annigoni con l'arte grafica dell'artista francese Charles Bargue.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Chagall"
Editore: Abscondita
Autore: Pieyre de Mandiargues André
Pagine: 95
Ean: 9788884167613
Prezzo: € 13.00

Descrizione:«Léger e Delaunay, racconta Chagall, gli rimproveravano (prima del 1914) d'essere un pittore "letterario". Se tengo a questo banale aneddoto al punto di farne la frase iniziale del libro che comincio a comporre su di un soggetto particolarmente esaltante, Chagall e la sua opera, è perché testimonia l'irritazione o il dispetto, il fraintendimento o la gelosia mostrati da quegli artisti che sono soprattutto esecutori manuali verso quelli che pongono le loro dita al servizio della propria intelligenza o di un grande sogno appassionato. Mi hanno detto, e me lo diranno ancora, che proprio perché sono uno scrittore e (ancor peggio) un "letterato" e un "intellettuale" preferisco la seconda specie alla prima. Non è affatto così. Credo di non falsare la verità scrivendo che raramente mi sono trovato in disaccordo con i semplici, gli innocenti e i primitivi (che d'altra parte non sono, questi ultimi, né semplici né innocenti), e che le reazioni di questi o di quelli non sono che di rado molto diverse dalle mie quando osserviamo insieme delle cose dipinte, disegnate, scolpite, modellate, tessute, così da rientrare in una delle innumerevoli categorie di ciò che viene chiamato arte, con la "a" minuscola o maiuscola. La letteratura ordinaria, ahimè, è tanto priva di fantasia quanto lo è la pittura ordinaria, e in Francia un po' più tristemente che altrove».

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La verità celata. Giorgione, la «Tempesta» e la salvezza"
Editore: Donzelli
Autore: Alcamo Sergio
Pagine: XIX-219
Ean: 9788868438920
Prezzo: € 32.00

Descrizione:La "Tempesta" di Giorgione ha sempre rappresentato un mistero: pur essendo uno dei quadri più noti del Rinascimento, celebrato come esempio della maestria della scuola veneziana, vivisezionato in ogni dettaglio, questo dipinto mantiene intatto il suo segreto. Chi sono le figure in primo piano e a cosa alludono? Quale relazione intercorre con lo sfondo e il cielo in tempesta? Anche se in tanti hanno provato a rispondere a questi interrogativi, una delle letture più suggestive è quella di Salvatore Settis, il quale, grazie a una felice intuizione, suppose nel 1978 che i due giovani del quadro fossero Adamo ed Eva dopo la cacciata dal Paradiso terrestre. Quell'ipotesi ora si arricchisce, attraverso un'«indagine sottile e pazientissima», come la descrive lo stesso Settis nella Prefazione al volume, di «tasselli e nuove diramazioni interpretative». Prendendo le mosse dalla scoperta di un dettaglio inedito, abilmente mimetizzato nella tela, e grazie a un capillare confronto con opere affini - riprodotte in un ricco corredo iconografico -, il dipinto acquista un significato più ampio e si colloca in un preciso contesto, che si configura come una vera e propria fucina dell'arte moderna: la chiesa dei Servi di Maria a Venezia, frequentata da studiosi, filosofi, collezionisti e mecenati, tra cui Gabriele Vendramin, il committente dell'opera. Il risultato è una migliore definizione del contenuto dell'enigmatico quadro, riletto in chiave biblica e calato in un'età e in un ambiente gravido di fermenti culturali e inquietudini religiose e politiche, sospeso tra Umanesimo e Riforma cattolica. Prefazione di Salvatore Settis.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Tessere il mondo, l'invenzione della realtà e la costruzione di sé. Opere di Sara Bolzani e Nicola Zamboni"
Editore: Aska Edizioni
Autore: Mancini Roberto, De Simonis Paolo, Capezzuoli Vinicio
Pagine: 108
Ean: 9788875423216
Prezzo: € 15.00

Descrizione:Nicola Zamboni e Sara Bolzani, "scultori sociali", resistono. Non sono contaminati dalle mode, non hanno timore di non essere originali, il loro principale obiettivo è esprimere concetti universali con semplicità e umiltà. Entrambi, del resto, sono classicisti convinti e autentici: per loro, come già per Johann Joachim Winckelmann, «l'umiltà e la semplicità sono le due vere sorgenti della bellezza». E la bellezza, come ricorda sempre Zamboni, è «la più grande conservatrice della memoria». Le loro opere raccontano di uomini, di luoghi, di tradizioni; vivono a contatto con la carne del mondo e sono capaci di farci vedere in modo nuovo l'unico sogno possibile: la realtà.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU