Articoli religiosi

Libri - Struttura E Processi Politici



Titolo: "Contro la democrazia"
Editore: Luiss University Press
Autore: Brennan Jason
Pagine: 333
Ean: 9788861052987
Prezzo: € 24.00

Descrizione:È stato detto che la democrazia sia la peggior forma di governo, ad eccezione di tutte le altre fin qui sperimentate. Ma se la concezione relativistica dei regimi democratici come "male minore" appare in molte analisi e teorie moderne, da Machiavelli a Sartori, passando per Weber e Schumpeter, nessuno prima di Jason Brennan aveva sottoposto a un processo altrettanto spietato la "miglior forma di governo possibile". A giudicare dai risultati, infatti, il regime che dovrebbe garantire a tutti i cittadini il diritto di essere guidati da leader competenti e capaci di prendere decisioni ponderate, somiglia troppo spesso al regno dell'irrazionalità e dell'ignoranza: molti elettori compiono le loro scelte sulla base dell'emozione o del pregiudizio, non conoscendo neanche, in numerosi casi documentati, la forma di governo vigente o addirittura i nomi dei leader in carica. Inoltre, come dimostra Brennan, che rivolge la sua critica sia alla democrazia rappresentativa che a quella deliberativa, la partecipazione politica tende a rendere le persone peggiori - più irrazionali, arrabbiate e cariche di pregiudizi. Quale alternativa abbiamo, allora? Come superare gli inconvenienti della democrazia se non vogliamo esporci ai rischi che comporterebbe la concentrazione del potere nelle mani di pochi? La proposta di Brennan è di sperimentare una forma di governo "epistocratica" che sia compatibile con parlamenti, elezioni e libertà di parola, ma distribuisca il potere politico in proporzione a conoscenza e competenza. Prefazione di Sabino Cassese. Con un saggio di Raffaele De Mucci.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "I sette peccati capitali dell'economia italiana"
Editore: Feltrinelli
Autore: Cottarelli Carlo
Pagine: 174
Ean: 9788807173325
Prezzo: € 15.00

Descrizione:Perché l'economia italiana non riesce a recuperare? Secondo Carlo Cottarelli esistono alcuni ostacoli molto ingombranti. Sono i sette peccati capitali che bloccano il nostro paese: l'evasione fiscale, la corruzione, la troppa burocrazia, la lentezza della giustizia, il crollo demografico, il divario tra Nord e Sud, la difficoltà a convivere con l'euro. Quali sono le cause di questi peccati? Davvero commettiamo più errori degli altri Paesi? Ma, soprattutto, ci sono segnali di miglioramento e speranza per il futuro? Dopo un'esperienza decennale da dirigente del Fondo monetario internazionale, Cottarelli torna in Italia e risponde a queste domande con un linguaggio semplice ma rigoroso. Dimostra che se i segnali positivi sono ancora parziali e moltissimo resta da fare, la precarietà che impedisce la nostra ripresa non è legata a un destino che siamo costretti a subire. Un saggio necessario che guarda al futuro con realismo, ma anche con una consapevole fiducia. Correggere i nostri errori e smettere di peccare è ancora possibile.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Falso! Quanto costano davvero le promesse dei politici"
Editore: Feltrinelli
Autore: Perotti Roberto
Pagine: 121
Ean: 9788807173394
Prezzo: € 13.00

Descrizione:Flat tax, reddito di cittadinanza, moneta fiscale, aumento dell'età pensionabile, sforamento del tetto del 3 per cento. Sono le principali proposte economiche delle tre forze che oggi si contendono il governo del paese. Sono interventi spesso improvvisati, che avrebbero un impatto in alcuni casi catastrofico sui nostri conti. In tutto il mondo le campagne elettorali si combattono con slogan e comizi, ma qui stiamo parlando di cifre enormi, incomparabili con qualsiasi promessa fatta in precedenza: la flat tax della Lega costerebbe 80 miliardi l'anno, quella di Forza Italia 130; il reddito di cittadinanza dei 5 Stelle 30 miliardi, che superano facilmente i 150 insieme alle altre promesse; la riforma delle pensioni che vogliono in tanti almeno 30 miliardi; lo sforamento dei limiti al disavanzo proposto dal PD 50 miliardi. Attraverso un'analisi chiara e rigorosa, Roberto Perotti mostra agli elettori come queste promesse siano fallaci o pericolose. Il motivo è che non si può contemporaneamente avanzare proposte che costano decine di miliardi, non dare indicazioni realistiche di come reperire i fondi per pagarle, e inveire contro il disastroso disavanzo del paese. Almeno a una di queste tre posizioni bisogna rinunciare. Perché ogni promessa (elettorale) è debito (pubblico).

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Che cosa resta del '68"
Editore: Il Mulino
Autore: Pombeni Paolo
Pagine: 128
Ean: 9788815274243
Prezzo: € 12.00

Descrizione:Il sistema scolastico, il lavoro, la cultura capitalista, la Chiesa, il ruolo della donna, la politica: come movimento di massa il Sessantotto intercettò i problemi innescati da un mondo che stava cambiando, e con la sua forte carica contestataria mise in discussione ogni singolo ambito della vita sociale. Se le risposte che diede furono spesso velleitarie o sbagliate, esso tuttavia registrò e accompagnò quella transizione di civiltà di dimensioni epocali che si sarebbe manifestata appieno più tardi e che oggi ci sfida prepotentemente.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Costituzione italiana: articolo 10"
Editore: Carocci
Autore: Costa Pietro
Pagine: 135
Ean: 9788843088669
Prezzo: € 13.00

Descrizione:Perché leggere la Costituzione italiana? E perché viene così spesso evocata nei dibattiti politici e citata sulle pagine dei giornali, a volte senza neanche essere ben conosciuta? Che cos'hanno di speciale i dodici articoli con cui si apre? I principi e i diritti fondamentali che vi sono enunciati sono viva realtà? Nel settantesimo anniversario della sua nascita, una serie di brevi volumi illustra la straordinaria ricchezza di motivi e implicazioni racchiusa nei principi fondamentali della nostra Costituzione ricostruendone la genesi ideale, ripercorrendo le tensioni del dibattito costituente, interrogandosi sulla loro effettiva applicazione e attualità. Quali diritti deve riconoscere lo Stato agli stranieri? Quali pretese può avanzare un individuo nei confronti di una comunità politica cui non appartiene? E a queste difficili domande che risponde l'articolo 10 della nostra Costituzione: sono domande che hanno una lunga storia alle spalle, ma acquisiscono forme e urgenze nuove nel nostro presente. Di fronte al fenomeno - inedito per l'Italia - dell'arrivo di migranti, i principi costituzionali mostrano tutta la loro attualità e sollecitano l'odierna cultura politico-giuridica a superare le tradizionali chiusure statualistiche e a prendere seriamente in considerazione i diritti umani enunciati dai documenti internazionali.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L' impero del male. I crimini nascosti da Truman a Trump"
Editore: Dissensi
Autore: Ferrara Gianluca
Pagine: 324
Ean: 9788885518094
Prezzo: € 15.00

Descrizione:"Il saggio di Gianluca Ferrara è una ricostruzione degli eventi che riguarda la storia degli Stati Uniti, dalla nascita fino ai nostri giorni, scritta con una assoluto rispetto dei fatti e con precisi riferimenti alle fonti. L'esordio è significativo: in nessun articolo della Costituzione americana del 1787 si legge il riferimento alla parola "democrazia", mentre in quella italiana essa appare fin da subito, nell'articolo 1. In realtà gli USA sono una plutocrazia. Il libro di Gianluca Ferrara è ricco di notizie e di fatti, con indicazione di prove precise, che illustrano bene il ruolo dell'America nella strategia della tensione e nelle ultime guerre." (Dall'introduzione di Ferdinando Imposimato)

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Costituzionalismo. La storia, le teorie, i testi"
Editore: Carocci
Autore: Fioravanti Maurizio
Pagine: 94
Ean: 9788843090242
Prezzo: € 11.00

Descrizione:La vicenda narrata in questo libro inizia con la Magna Carta del 1215, il primo tentativo di un governo del territorio orientato verso il "bene comune". Poi la Costituzione viene collegata alle due grandi rivoluzioni della fine del XVIII secolo, americana e francese, ma anche al graduale progredire dei movimenti liberali nel secolo successivo e infine alle trasformazioni sociali e politiche del Novecento, il secolo che promuove la Costituzione democratica. Il volume - rivolto principalmente agli studenti universitari di discipline umanistiche e di scienze sociali - non tratta le singole Costituzioni, anche se il riferimento ai testi è puntuale, ma illustra un percorso che, nel suo insieme, restituisce al lettore l'immagine e la realtà della "Costituzione" intesa come forma politica che ha concorso in modo efficace ad affermare, e poi a limitare, i poteri pubblici.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Unione Europea e promozione della democrazia"
Editore: Vita e Pensiero
Autore: Enrico Fassi
Pagine: 272
Ean: 9788834333396
Prezzo: € 25.00

Descrizione:È possibile promuovere la democrazia al di fuori dell'Occidente? La questione è stata tra i temi più dibattuti della politica internazionale. Oggi, di fronte all'ascesa di attori illiberali quali Cina e Russia, e in virtù degli effetti che l'azione di Donald Trump sta producendo su alcuni elementi cardine dell'ordine internazionale liberale, il tema appare ancora più controverso e attuale. Tra gli attori protagonisti in questo campo figura l'Unione Europea, che considera la promozione di riforme democratiche in Paesi terzi uno degli obiettivi fondamentali della politica estera e un fattore chiave della propria strategia di sicurezza. Tale strategia si è espletata soprattutto sul piano regionale, dapprima verso i Paesi candidati e poi verso quelli inclusi nella Politica europea di vicinato. Esaurita la fase dell'allargamento, tuttavia, l'impatto di queste politiche risulta limitato. Proprio dallo spazio geopolitico del Vicinato, infatti, sembrano giungere oggi le maggiori sfide per l'Unione: dalle conseguenze delle transizioni interrotte delle Primavere arabe, alle crisi migratorie, alla recrudescenza del Jihadismo, alle tensioni con la Russia, ai conflitti 'congelati' del Caucaso Meridionale. Alla luce di tali sfide, questo volume indaga le politiche di promozione della democrazia sviluppate dall'Unione Europea, dalle loro origini nei primi anni Novanta sino ad oggi, concentrandosi in particolare nell'area del Vicinato. Muovendo da un'analisi dei dibattiti teorici sui temi della democrazia, della democratizzazione, del rapporto tra democrazia e sistema internazionale, e delle peculiarità dell'Unione Europea, il saggio offre un contributo alla riflessione sul ruolo degli attori esterni nel quadro della dimensione internazionale dei processi di democratizzazione.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Democrazia"
Editore: Bollati Boringhieri
Autore: Colombo Gherardo
Pagine: 98
Ean: 9788833929644
Prezzo: € 11.00

Descrizione:Imperfetta, esigente, fragile. Eppure irrinunciabile, perché non ha rivali se si tratta di garantire la ricerca della felicità individuale, nel rispetto e nella considerazione degli altri. È la democrazia. La respiriamo ogni giorno, fa così parte del nostro paesaggio mentale e del nostro vocabolario di base che avremmo difficoltà a delinearne i connotati, come accade quando qualcosa ci sembra troppo familiare. Probabilmente non andremmo oltre la definizione scolastica, «governo del popolo», senza sospettare che niente è ovvio in quei due concetti, governo e popolo, e che coniugarli comporta premesse e conseguenze di estremo rilievo. Di più: implica che ciascuno di noi assuma un ruolo consapevole e attivo, non si accontenti di delegare chi lo rappresenta. Per governare una società complessa occorre infatti stabilire principi, regole, finalità, limiti, ma anche educare alla cittadinanza. «Democrazia» significa tutto ciò. Lo spiega benissimo Gherardo Colombo, con la semplice cordialità di chi compie un gesto civile. Maneggiate da lui, le parole dense di una elaborazione secolare - libertà, diritti, doveri, uguaglianza, giustizia - rivelano una stretta pertinenza con i modi del vivere insieme, qui e ora, e riservano qualche sorpresa. Alla fine è ancora più chiaro che la democrazia, la si chiami forma di governo o modello organizzativo della società, parla di noi, della nostra sofferta perfettibilità.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "De Gasperi scrive"
Editore: San Paolo Edizioni
Autore: Alcide De Gasperi
Pagine: 468
Ean: 9788892213913
Prezzo: € 28.00

Descrizione:Le lettere ai politici che, negli anni, De Gasperi ha scritto, vengono qui ripresentate con una nuova curatela da parte delle figlie Maria Romana e Paola: il lettore si trova di fronte a una storia personale dello statista, una vicenda di relazioni concretissime e intense con le grandi figure che hanno costruito il sogno europeo; una storia in cui politica e vita interiore si compongono in maniera originalissima, in un'epoca in cui la politica era ancora sentita come impegno e vocazione; in qualche modo, una storia spirituale incarnata nel tempo del dopoguerra e della ricostruzione dell'Italia. Un modo per cominciare a riscoprire una delle grandi figure morali della nostra storia recente, che seppe coniugare desiderio di integrità, scelta evangelica e comunione sociale. Il carteggio qui raccolto riguarda politici italiani non solo della Democrazia Cristiana, ma anche rappresentanti dei partiti laici (Nenni, Togliatti, Luigi Einaudi...); personaggi che hanno segnato la nostra cultura, cattolica e non (da papa Giovanni XXIII a Benedetto Croce...), la politica europea (Schuman e Adenauer), la storia democratica cristiana (Fanfani, La Pira, Dossetti, Scalfaro...). Ne viene un ritratto di uomini la cui signorilità avrebbe molto da insegnare ancora oggi: una pagina di Italia di cui andare orgogliosi.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "It's the economy, stupid. Votare in tempo di crisi"
Editore: Il Mulino
Autore: Giuliani Marco, Massari Sergio A.
Pagine: 247
Ean: 9788815274373
Prezzo: € 23.00

Descrizione:La crisi economica ha messo a dura prova la sopravvivenza dei governi nella maggior parte delle democrazie avanzate. Essa ha inoltre contribuito all'allontanamento dei cittadini dai processi di rappresentanza, alimentando la delegittimazione dei partiti tradizionali e favorendo la radicalizzazione della competizione politica così come il successo di nuove formazioni prive di un vero progetto politico. Le teorie del voto economico hanno da tempo documentato come i comportamenti elettorali siano influenzati dall'andamento dell'economia. Tuttavia, diversamente dagli effetti prodotti dai normali alti e bassi dei mercati, la Grande Recessione rischia di lasciare una pesante eredità ai regimi democratici, erodendo il funzionamento e la fiducia nel principale meccanismo della rappresentanza politica in modi che l'attuale ripresa fatica a mitigare.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Costituzione italiana: articolo 12"
Editore: Carocci
Autore: Luciani Massimo
Pagine: 151
Ean: 9788843088683
Prezzo: € 13.00

Descrizione:Perché leggere la Costituzione italiana? E perché viene così spesso evocata nei dibattiti politici e citata sulle pagine dei giornali, a volte senza neanche essere ben conosciuta? Che cos'hanno di speciale i dodici articoli con cui si apre? I principi e i diritti fondamentali che vi sono enunciati sono viva realtà? Nel settantesimo anniversario della sua nascita, una serie di brevi volumi illustra la straordinaria ricchezza di motivi e implicazioni racchiusa nei principi fondamentali della nostra Costituzione ricostruendone la genesi ideale, ripercorrendo le tensioni del dibattito costituente, interrogandosi sulla loro effettiva applicazione e attualità. Sulla nostra bandiera la Costituzione non dice molto. Eppure, le sue poche parole sono estremamente significative, non solo per la scelta di costituzionalizzare la foggia della bandiera nazionale, ma anche per la storia che la precede. È ormai da più di duecento anni che il tricolore costituisce, per tutti gli italiani, un segno di identità. Il suo aspetto non è sempre stato esattamente il medesimo, anzi ha conosciuto non poche vicissitudini, ma al di là dei cambiamenti il suo potente messaggio simbolico è rimasto intatto. Intenderne bene il senso è fondamentale per capire l'intera Costituzione.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L' educazione linguistica democratica"
Editore: Laterza
Autore: De Mauro Tullio
Pagine: 283
Ean: 9788858130728
Prezzo: € 20.00

Descrizione:«È oggi ancora più forte l'esigenza di una educazione linguistica che arricchisca le nostre capacità comuni di comprensione e intelligenza, di rapporto autentico e attivo con gli altri e col vasto mondo. Una educazione linguistica che dia diffusamente, a tutte e a tutti, quella lingua che, continuiamo a sperarlo e a operare per ciò, ci fa eguali.» La lingua parlata e scritta, il suo valore di emancipazione sociale e la scuola che ne costituisce il principale veicolo, sono stati al centro della ricerca intellettuale e civile di Tullio De Mauro. Questo libro ne raccoglie alcuni dei principali contributi.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Trump e l'ordine internazionale. Continuità e discontinuità nella politica estera statunitense del XXI secolo"
Editore: Egea
Autore:
Pagine: 264
Ean: 9788823845589
Prezzo: € 30.00

Descrizione:L'elezione di Donald J. Trump a quarantacinquesimo presidente degli Stati Uniti d'America e sembrata potenzialmente capace di mettere in discussione sia alcune caratteristiche essenziali dell'ordine internazionale che la tradizione politica estera americana prevalente dalla fine della seconda guerra mondiale. E davvero così? Analizzando le posizioni programmatiche e la loro attuazione nei primi mesi di lavoro della nuova amministrazione, il volume si chiede se la presidenza Trump voglia e sia in grado di modificare sostanzialmente, e in che modo, l'ordine internazionale nei suoi meccanismi di funzionamento e nelle sue articolazioni regionali. A questo fine, gli autori tracciano le linee di politica estera statunitense, in particolare di questo secolo, valutando le novità introdotte dall'amministrazione attuale e il loro impatto attuale e potenziale sull'ordine internazionale contemporaneo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Costituzione italiana: articolo 9"
Editore: Carocci
Autore: Montanari Tomaso
Pagine: 143
Ean: 9788843088652
Prezzo: € 13.00

Descrizione:Perché leggere la Costituzione italiana? E perché viene così spesso evocata nei dibattiti politici e citata sulle pagine dei giornali, a volte senza neanche essere ben conosciuta? Che cos'hanno di speciale i dodici articoli con cui si apre? I principi e i diritti fondamentali che vi sono enunciati sono viva realtà? Nel settantesimo anniversario della sua nascita, una serie di brevi volumi illustra la straordinaria ricchezza di motivi e implicazioni racchiusa nei principi fondamentali della nostra Costituzione ricostruendone la genesi ideale, ripercorrendo le tensioni del dibattito costituente, interrogandosi sulla loro effettiva applicazione e attualità. Mai come oggi il nono dei dodici principi fondamentali che tratteggiano il volto della Repubblica ha goduto di fortuna e consenso popolare: oggi che esso è di fatto negato da leggi e politiche. Nel 1948 la Costituzione ha spaccato in due la storia della cultura e della ricerca scientifica italiane, assegnando a spiagge e montagne, a musei, università e chiese una missione nuova al servizio del nuovo sovrano: il popolo, cioè noi tutti. La storia dell'arte è in grande parte la storia del potere di re e papi, granduchi e tiranni, principi e banchieri. Ma il progetto della Costituzione ha cambiato questa storia, dando parole nuove a una tradizione secolare che suggeriva che proprio l'arte e il paesaggio fossero leve potenti per rimuovere gli ostacoli all'eguaglianza e permettere il «pieno sviluppo della persona umana» (art. 3).

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il fascino del persecutore. George L. Mosse e la catastrofe dell'uomo moderno"
Editore: Carocci
Autore: Gentile Emilio
Pagine: 223
Ean: 9788843090075
Prezzo: € 14.00

Descrizione:George L. Mosse (Berlino 1918-Madison 1999), ebreo tedesco fuggito dalla Germania dopo l'avvento al potere di Hitler, ha voluto capire da storico i motivi del consenso che il suo persecutore aveva riscosso fra milioni di persone. Nazionalismo, razzismo, antisemitismo, simbolismo politico, rispettabilità borghese, mito della guerra, culto della mascolinità sono i principali temi della sua ricerca, che Gentile ricostruisce attraverso articoli, saggi e scritti inediti di Mosse, mettendo in luce le ideologie e i miti che hanno contribuito alla "catastrofe dell'uomo moderno", cioè un'esperienza di disumanizzazione dell'individuo e delle masse, attuata nel continente che si reputava modello universale di civiltà.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il risveglio del Mezzogiorno. Nuove politiche per lo sviluppo"
Editore: Laterza
Autore:
Pagine: XXIV-203
Ean: 9788858132012
Prezzo: € 18.00

Descrizione:Dal 2008 al 2014 il Mezzogiorno ha subito le conseguenze di una recessione senza precedenti nella recente storia d'Italia, che ha evidenziato i limiti differenziali della sua struttura economica e delle politiche attuate in passato. Questo volume racconta l'evoluzione del divario Nord-Sud, in particolare nell'unico periodo di convergenza durante il 'miracolo economico' e negli ultimi decenni, per analizzare le cause della situazione odierna e trarne alcuni insegnamenti fondamentali per le strategie del futuro. Negli ultimi anni il Mezzogiorno ha ripreso a crescere, anche più del resto del Paese, e segnali di ottimismo emergono dal suo tessuto produttivo. La nuova visione delle politiche per il Mezzogiorno è basata su una piena assunzione di responsabilità da parte dello Stato sulla questione meridionale e su un'impostazione pragmatica, imperniata sui fattori di sviluppo, impresa e lavoro. L'approccio innovativo, descritto in dettaglio nel volume, ha prodotto frutti importanti. È dunque necessario mantenere una rotta costante e imprimere una spinta sempre più forte, nella prossima esperienza di governo, per rimuovere definitivamente i fattori di svantaggio e costruire una prospettiva duratura di sviluppo e occupazione produttiva nel Mezzogiorno. Prefazione di Claudio De Vincenti.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Una biografia intellettuale di Vilfredo Pareto"
Editore: Storia e Letteratura
Autore: Mornati Fiorenzo
Pagine: X-244
Ean: 9788893590891
Prezzo: € 38.00

Descrizione:Vifredo Pareto (1848-1923), economista e sociologo, è conosciuto soprattutto per i suoi scritti della maturità. In questo volume e nel precedente (Una biografia intellettuale di Vilfredo Pareto. I. Dalla scienza alla libertà [1848-1891], Roma, Edizioni di Storia e Letteratura, 2015), l'autore ricostruisce la sua biografia che termina alla vigilia dei fondamentali incontri con Pantaleoni e Walras. La brillante preparazione matematico-scientifica, la ventennale esperienza dirigenziale, la passione politica liberale, la sensibilità metodologica si riflettono in un impegno pubblicistico nel quale si riconoscono già molti dei temi - l'avversione al protezionismo e all'imposizione fiscale, la presa di posizione a favore del controllo delle nascite, l'interesse critico per il socialismo - che rientreranno, approfonditi e teorizzati, nelle opere del successivo Pareto professore universitario.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Popolocrazia. La metamorfosi delle nostre democrazie"
Editore: Laterza
Autore: Diamanti Ilvo, Lazar Marc
Pagine: 176
Ean: 9788858128718
Prezzo: € 15.00

Descrizione:Il populismo è comparso e compare sempre in periodi di forti incertezze, di momenti traumatici, di fasi di crisi. Crisi economiche, sociali, culturali. E, soprattutto, crisi politiche quando rientrano nell'ambito dell'eccezionale, dell'inatteso, dell'imprevisto, dell'inedito: la delegittimazione dei governanti, delle istituzioni, delle regole e delle norme in vigore, delle abituali procedure di mediazione. È su questo terreno che i populisti possono prosperare, dipingendo un quadro apocalittico del presente e proponendo il ritorno a un passato favoleggiato o facendo intravedere un futuro radioso. Sono contemporaneamente i prodotti di queste crisi e i loro creatori. Come sta rispondendo la democrazia a tutto questo? Ahimè inglobando elementi di populismo: adeguando gli stili e il linguaggio politico, i modelli di partito, le scelte e le strategie di governo. In una parola, sta trasformando se stessa in una popolocrazia.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Costituenti al lavoro. Donne e Costituzione 1946-1947"
Editore: Guida
Autore: Fondazione Nilde Iotti
Pagine: 355
Ean: 9788868663384
Prezzo: € 20.00

Descrizione:Questo libro è un album di famiglia, rievocato dalla Fondazione Iotti, costituita il 31 marzo 2011 con lo scopo principale di far vivere nella società di oggi, soprattutto fra i giovani, l'eleganza della politica e dei valori di libertà, solidarietà e giustizia sociale, così come sono stati e sono interpretati dalle donne e di cui Nilde lotti è stata protagonista eccellente, ma non solitaria. Un album che si apre con le Madri della nostra Repubblica. Donne che hanno combattuto contro il fascismo ed hanno partecipato alla costruzione della Repubblica italiana, donne che pur essendo orgogliosamente democristiane, o comuniste, o socialiste, o liberali, o dell'Uomo qualunque, hanno lavorato in modo unitario per dare alla nostra carta costituzionale dei principi fondamentali che ne fanno una delle più belle costituzioni europee. Non fu solo battaglia parlamentare, istituzionale e legislativa, fu innanzitutto battaglia sociale e culturale (in primo luogo per far ottenere il diritto di voto, attivo e passivo, alle donne) di riforma del costume e della cultura. Alle ventuno donne (su 556 eletti all'Assemblea Costituente) è dedicato questo volume dal quale risulta evidente un modo nuovo di intendere il lavoro e i rapporti politici e umani che quelle donne, seppur poche, vollero non solo come base del loro lavoro ma come lascito ereditario del futuro lavoro politico delle donne. La nuova coscienza di sé produsse materiale importante quanto a diritti, a lavoro e parità salariale, tutela sociale della maternità, e dei figli legittimi e illegittimi, promozione della conciliazione tra vita lavorativa e vita famigliare, democrazia paritaria, valore e innovazione della istruzione. Tutti temi su cui le donne si sono mosse lungo questi settanta anni di storia patria. II libro si articola in voci, una per ogni costituente, tendenti a mettere in rilievo la qualità e la quantità del lavoro svolto e in una seconda parte di riproduzione delle sedute di Commissione o di Aula che rendono bene il tipo di confronto, di rispetto e di forza che quelle se pur poche donne seppero ottenere da colleghi molto più autorevoli di quanto la loro giovane età e la novità della carica non consentisse loro.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Islam in movimento. Tra riformismo e jihadismo"
Editore: Ananke
Autore: Gonzaga Paolo
Pagine: 272
Ean: 9788898986637
Prezzo: € 18.00

Descrizione:La centralità dell'Egitto nell'elaborazione del pensiero politico islamico è testimoniata prima dalla Nahda, il rinascimento islamico, e poi dall'importanza che ha avuto il movimento dei Fratelli musulmani non solo nel Paese ma in tutto il Medio Oriente. Mentre dalla Nahda riceviamo il meglio dell'eredità razionalista islamica, l'islam politico ha aperto la strada a due correnti politiche opposte, da un lato il riformismo e dall'altro il fenomeno che conduce al radicalismo jihadista, ben rappresentato da al Qa'eda e ISIS. Il presente volume, ripercorrendo le origini storico-politiche di entrambe le tendenze, restituisce un quadro realistico di un mondo islamico in movimento. Attraverso figure di intellettuali e traduzioni inedite di parti di testi fondamentali, l'autore intende mettere in luce una nuova era riformista, intesa come capacità di conciliare il meglio della tradizione islamica con il meglio dell'umanesimo occidentale. Risposta concreta all'estremismo jihadista, di cui si esaminano il costrutto teorico e la relativa manipolazione delle scritture sacre, e unica strada possibile per riaprire il dialogo interreligioso e interculturale. Con Prefazione di M. Campanini

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Democrazia e diritti negli Stati Uniti d'America. Un'indagine teologica"
Editore: Aracne
Autore: Beghini Renzo
Pagine: 228
Ean: 9788825510416
Prezzo: € 15.00

Descrizione:L'indagine prende spunto dalla presunzione del pensiero liberale di rappresentare la vita comune attraverso il linguaggio dei "diritti umani". Soprattutto negli Stati Uniti, inoltre, esso si propone quale luogo d'incontro tra intelligenza della fede e moderna democrazia liberale. La ricerca indaga il contributo di tre autori (David Hollenbach, Robert George e Max Stackhouse) che esprimono gli indirizzi maggiori dalla teologia nordamericana relativa ai diritti umani: l'orientamento proporzionalista, la new natural law theory e il teismo della religio civilis. Pur mantenendo la profonda convinzione che i diritti umani esprimono la storia dell'intelligenza morale dell'umanità, lo studio mostra come l'appello solo nominale ai diritti, che esclude l'attestazione dell'incondizionato proprio di ogni essere umano, si presenti non solo equivoco, ma rischi la paradossale alterazione in senso "impolitico" del patto sociale. Prefazione di Antonio Maria Baggio.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Cattura e morte di un dittatore. Gli ultimi giorni di Mussolini e della Repubblica Sociale Italiana. Aprile 1945"
Editore: Mursia (Gruppo Editoriale)
Autore: Moretti Rino
Pagine: 224
Ean: 9788842558781
Prezzo: € 17.00

Descrizione:Chi ha ucciso Mussolini? Dopo più di settant'anni e un numero impressionante di versioni non c'è ancora una verità univoca. Rino Moretti, come in un'indagine giudiziaria, ricostruisce i fatti attraverso le versioni dei testimoni e i documenti ufficiali. Mette in luce tutte le zone oscure della cattura e della fucilazione di Mussolini, delle lotte che si consumarono tra le fila dei partigiani sul destino del Duce e del suo tesoro, l'oro di Dongo. La morte del dittatore fu seguita da un'altra scia di sangue: testimoni come i partigiani "Gianna" e "Neri" vennero fatti sparire per accreditare una versione di comodo dei fatti. Un saggio storico che cerca di chiarire con imparzialità uno dei più cruciali e controversi periodi della storia d'Italia.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Soldati delle idee. Allerta che cammina! La scuola di Fidel e del Che per l'America Latina. Ediz. italiana e spagnola"
Editore: Edizioni Efesto
Autore: Vasapollo Luciano
Pagine: 310
Ean: 9788894855715
Prezzo: € 15.00

Descrizione:In questo viaggio incontriamo due giganti della storia, patrimonio dell'umanità, i comandanti Fidel e Guevara; grandi compagni di lotta, amici e fratelli, che condividono esperienze umane, militanza rivoluzionaria, impegno politico e culturale, che agiscono interpretando il mondo da un punto di vista marxista ma non dogmatico; guardando all'orizzonte strategico del superamento del capitalismo ma con i piedi per terra, pensando che spesso il socialismo desiderato può diventare ostacolo al socialismo realizzabile, nel senso di una sorta di socialismo possibile in un determinato momento storico con determinate relazioni di forza nel conflitto di classe. Le pagine di questo libro trattano gli argomenti economici della transizione socialista secondo questo punto di vista, guidati dai soldati delle idee Fidel e il Che.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Negoziati politici. I partiti italiani tra strategia e argomentazione"
Editore: Franco Angeli
Autore: Codara Lino
Pagine: 272
Ean: 9788891727817
Prezzo: € 32.00

Descrizione:Il volume analizza il travagliato confronto tra i principali attori del sistema politico italiano nel biennio che va dalle elezioni nazionali del febbraio 2013 all'insediamento al Quirinale di Sergio Mattarella, esattamente due anni dopo. L'analisi si concentra, in particolare, su due importanti momenti negoziali. Il primo è relativo alla formazione del nuovo governo e comprende due eventi tra loro strettamente legati: la riconferma al "Colle" di Giorgio Napolitano e la nascita dell'esecutivo Letta. Il secondo riguarda l'avvio delle riforme istituzionali e include la stipula del famoso "Patto del Nazareno", l'inizio del cammino parlamentare dei provvedimenti legislativi da esso scaturiti (l'Italicum e il ddl Renzi-Boschi), nonché gli effetti della repentina conclusione di quell'accordo. Le trattative tra i partiti sono state interpretate utilizzando un approccio non politologico, ma prettamente organizzativo: quello della negotiation theory. In una negoziazione le parti confliggono sulle modalità con cui ripartire i vantaggi derivanti dal reciproco scambio di beni o prestazioni, come sottolineato dai modelli contrattuali di natura economica. Al tempo stesso, però, i negoziatori sono impegnati anche a definire - in virtù della stabile interdipendenza - i principi e le regole condivise che presiedono alla loro cooperazione, come suggerito dai modelli che si richiamano alla democrazia deliberativa. In tale prospettiva, le azioni strategiche, tipiche della contrattazione, e le azioni argomentative, caratteristiche della deliberazione, non solo sono compresenti nell'attività negoziale, ma subiscono un inevitabile processo di "ibridazione", tanto che si può parlare sia di un "uso strategico" delle argomentazioni, sia di un "uso comunicativo" delle mosse strategiche. L'insopprimibile tensione tra il perseguimento del proprio interesse di parte e la necessità di definire le regole di reciprocità che governano le relazioni tra gli attori percorre, infatti, entrambi i tipi di azione. La possibilità di giungere a uno stabile e soddisfacente accordo dipende, in larga misura, proprio dalla capacità delle parti di gestire questo delicato trade-off.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU