Articoli religiosi

Libri - Ideologie Politiche



Titolo: "Il pensiero del Che Guevara. La filosofia, sociologia della Rivoluzione guerra di guerriglia"
Editore: Unicopli
Autore: Guevara Ernesto
Pagine: 62
Ean: 9788840019703
Prezzo: € 9.00

Descrizione:"Guevara è morto o è vivo? Si può proclamare con certezza che il Che, il rivoluzionario eroico ed esemplare, è vivo. Si trova in ogni angolo del mondo dove si alza una nuova bandiera di liberazione; in ogni luogo del mondo dove operai, studenti, contadini, uomini affamati di pane e di dignità, lottano con le armi in mano contro l'ingiustizia e l'oppressione; sulle montagne, nei boschi, nei quartieri di indigenti dove si nascondono i guerriglieri anti-imperialisti. Queste le parole di Régis Debray, in un messaggio dal fondo del carcere boliviano: "Il Che non è di quelli che muoiono. Come esempio e guida immortale, sopravviverà nel cuore di ogni rivoluzionario".

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Nella bufera del Novecento"
Editore: Castelvecchi
Autore: Giancarlo De Vivo
Pagine: 128
Ean: 9788832821697
Prezzo: € 22.00

Descrizione:Antonio Gramsci e Piero Sraffa sono tra i grandi intellettuali del Novecento europeo. La figura e le idee dell'uno, capo del Partito Comunista, sono state una stella polare per generazioni di teorici e militanti politici. Economista originalissimo e di raffinata cultura, l'altro fu parte di una rete intellettuale che includeva pensatori come Keynes e Wittgenstein. Per vent'anni i due furono legati da una grande amicizia. Cosa li univa? Quali ideali e quali circostanze permisero l'incontro di due uomini così diversi, il figlio di una poverissima famiglia sarda e quello di uno dei principali giuristi italiani del tempo, rettore della Bocconi? Cosa continuò a legarli mentre l'uno era chiuso nel carcere fascista e l'altro era a Cambridge? Questo libro indaga sull'origine della loro amicizia, dal senso di riforma morale che emanava da un liceo e dall'università torinese, e dal sommovimento delle classi subalterne all'inizio del Novecento, arrivando poi all'opposizione al fascismo e alle vicende della prigionia di Gramsci e ai suoi dissensi col partito. Esso si attiene il più strettamente possibile all'evidenza documentale che è invece stata del tutto o quasi ignorata da molti di quelli che si sono occupati di questi problemi.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Come una rana d'inverno. Conversazioni con tre donne sopravvissute ad Auschwitz: Liliana Segre, Goti Bauer, Giuliana Tedeschi"
Editore: Bompiani
Autore: Padoan Daniela
Pagine: 256
Ean: 9788845296093
Prezzo: € 10.00

Descrizione:Daniela Padoan raccoglie in questo libro le testimonianze di tre donne - Liliana Segre, Goti Bauer, Giuliana Tedeschi - sopravvissute al campo femminile di Auschwitz-Birkenau. L'autrice conferisce alle conversazioni il ritmo di una lucida, accorata narrazione fatta di rimandi e relazioni perché, come dice Giuliana Tedeschi, "le donne sono maglie, se una si perde, si perdono tutte". Nella storiografia dello sterminio nazista le donne sono pressoché invisibili, la loro presenza è sovrapposta a quella maschile e su questa si appiattisce. Ma, come è scritto nella Postfazione, "senza dimenticare per un solo istante che l'obiettivo dei nazisti era cancellare dal mondo gli ebrei, uomini o donne che fossero, riflettere sulla peculiarità delle sofferenze e sopraffazioni patite dalle donne, così come sul loro modo di opporre resistenza e rendere testimonianza, può servire ad allargare di un poco l'ambito di riflessione".

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Oltre i limiti di Marx. Un confronto tra Negri e Althusser"
Editore: Mimesis
Autore: Viparelli Irene
Pagine: 152
Ean: 9788857542096
Prezzo: € 14.00

Descrizione:1978. Mentre Negri teneva all'École Normale Supérieure di Parigi le celebri lezioni su "Marx oltre Marx", Althusser redigeva il lungo manoscritto "Marx dans ses limites". Due lavori essenzialmente complementari, poiché all'esigenza critica della concettualizzazione dei limiti della teoria marxiana segue il gesto creativo dell'andare oltre; la necessità di trasformare i presupposti del pensiero rivoluzionario. La tesi fondamentale del presente saggio è che la dialettica tra limiti e oltre permette di individuare, tra Negri e Althusser, una complessa relazione, fatta di approssimazioni teoriche e di persistenti distanze. Una relazione che si rivelerà massimamente produttiva sul terreno aporetico: qui, nei luoghi in cui l'oltre Marx non riesce a fondarsi, il confronto tra i due autori lascerà intravedere scorci di nuovi possibili orizzonti teorici. Prefazione di Andrea Cavazzini.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Memorie di una vita offesa. Come la mia famiglia divenne vittima della ferocia nazista"
Editore: Mimesis
Autore: Bertazzoni Maria
Pagine: 188
Ean: 9788857543987
Prezzo: € 18.00

Descrizione:Antifascista da sempre, Egidio Bertazzoni insegnò lettere all'Umanitaria dal 1921 al 1943. Dal 1940 al settembre 1943 la persecuzione nazista si fece più serrata e non gli permise più di insegnare. La storia di Egidio culminò in un primo arresto nel gennaio 1944 e in un secondo nella notte dell'1 marzo 1944. Deportato a Mauthausen, lager dove si concentrava l'eliminazione dei deportati politici, morì il 24 agosto 1944 al castello di Hartheim, un centro di eutanasia. Soltanto nel 1964 la sua famiglia avrebbe conosciuto le reali modalità della sua uccisione, tramite il Comité International de la Croix Rouge.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Galera ed esilio. Storia di un comunista"
Editore: Ponte alle Grazie
Autore: Negri Antonio
Pagine: 447
Ean: 9788868338008
Prezzo: € 19.50

Descrizione:Il 7 aprile 1979, Toni Negri e tanti suoi compagni vengono arrestati in nome di un teorema giudiziario - il celebre «teorema Calogero»: i «professorini» che guidavano Autonomia Operaia erano i capi occulti del terrorismo brigatista - che la storia e i processi smentiranno completamente. Negri fu tra le principali vittime di questa persecuzione, che venne presto percepita come tale da ampi settori dell'opinione pubblica nazionale e internazionale. Questo libro parte da quel 7 aprile e racconta gli anni tremendi delle carceri, speciali e no, su e giù per l'Italia, ma sempre irrimediabilmente distanti dal mondo di «fuori»; racconta i processi, l'assurdo kafkiano che volge in tragedia shakespeariana; racconta poi la vicenda dell'elezione in Parlamento nelle file del Partito Radicale, i tristi giochi della politica, la necessità della fuga in Francia. Infine Parigi, la fragile stabilità della vita dell'esule... E in tutti questi anni: lo studio, il lavoro filosofico e politico. Prosegue con questo secondo volume "Storia di un comunista": un'autobiografia intellettuale e sentimentale che è anche la biografia di un'intera generazione e un pezzo di storia d'Italia e d'Europa spesso rimosso o deformato. Si tratta, qui, del racconto di una vita quasi distrutta, ma tenacemente coerente; e di luoghi, relazioni, sodalizi, amicizie, inimicizie... Soprattutto, del procedere continuo di una curiosità inesauribile, della lotta per la dignità della vita: «La lotta deve tenerci vivi».

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Carisma democristiano. Bruno Boni sindaco e politico (1918-1998)"
Editore: La Scuola
Autore: Corsini Paolo, Zane Marcello
Pagine: 544
Ean: 9788826500355
Prezzo: € 35.00

Descrizione:Sindaco di Brescia dal 1948 al 1975, presidente della Provincia dal 1975 al 1985, presidente della Camera di commercio dal 1985 al 1992 e, a più riprese, segretario provinciale della Democrazia cristiana, Bruno Boni (definito "il governatore" da due grandi giornalisti come Giorgio Bocca e Indro Montanelli) è stato il deus ex machina della politica bresciana per tutto il "trentennio glorioso" . Ha guidato la città facendosi protagonista del suo processo di rapida e poderosa modernizzazione, dalla ricostruzione al "miracolo economico", fino alla prova più dura: la strage neofascista di piazza della Loggia, il 28 maggio 1974. In ogni ambito della vita cittadina Boni ha esercitato, con indubbio carisma, un ruolo unico, propulsivo e di continua mediazione tra le forze sociali e politiche, anche dialogando con i principali esponenti (De Gasperi, Andreotti, Fanfani, Moro) del suo partito, la Democrazia cristiana, del quale ha vissuto con passione l'intera parabola, dalla fondazione alla dissoluzione successiva a Tangentopoli. Il volume, sulla base di un'amplissima documentazione archivistica nonché di una vasta gamma di fonti, ricostruisce la complessità della sua azione, che ha delineato un modello di governo cittadino dai tratti ben definiti: la consapevolezza di una comune appartenenza, la valorizzazione di un costume fatto di operosità e concretezza, la individuazione di mete condivise attraverso l'ascolto delle molteplici componenti della società civile in ragione di uno stile di laicità e di un convinto sostegno al pluralismo dei soggetti della rappresentanza. L'esperienza di Bruno Boni può, dunque, essere letta come un tassello utile ad una più convincente interpretazione della supremazia democristiana nella vita pubblica del Paese.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Lydia Toraldo Serra e altre sindache democristiane nell'Italia della ricostruzione"
Editore: Rubbettino Editore
Autore:
Pagine: 228
Ean: 9788849852370
Prezzo: € 16.00

Descrizione:Una vicenda dimenticata per più di cinquant'anni torna alla luce in occasione del 70° anniversario delle prime elezioni aperte alle donne. Si tratta del lungo mandato amministrativo di Lydia Toraldo Serra, una delle dieci sindache elette nel 1946. Sindaca di Tropea fino al 1960, fu protagonista controversa della vita cittadina, assai amata dai suoi elettori e ferocemente contrastata dagli avversari, anche nel suo stesso partito, la DC. Il volume, grazie al prezioso archivio conservato dai familiari, analizza la figura e il governo di Lydia Toraldo Serra da una molteplicità di punti di vista. Una storia locale fortemente intrecciata a quella nazionale come mostra il confronto dell'esperienza di Lydia con quella di due sindache dell'Italia settentrionale: Gigliola Valandro e Maura Dal Pozzo. Cattoliche di carattere, pensavano che la politica fosse un'attività mirata all'interesse generale e hanno mostrato nei fatti come l'idea dell'inferiorità femminile sia stata una costruzione culturale mirata a escludere le donne dal governo della cosa pubblica e dall'esercizio del potere.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "I difensori della libertà"
Editore: Rubbettino Editore
Autore: Pellicani Luciano
Pagine: 131
Ean: 9788849852431
Prezzo: € 13.00

Descrizione:"Dopo aver vinto la sua secolare lotta contro l'assolutismo dell'Antico Regime, il liberalismo, lungo tutto il Novecento, ha dovuto fronteggiare una terrificante minaccia: quella dei movimenti rivoluzionari di massa - bolscevismo, fascismo, nazismo - determinati a radere al suolo la civiltà dei diritti e delle libertà. Questo fu il contesto ideologico, dominato da una sfrenata e inquietante passione nichilista, in cui condussero le loro battaglie quegli intellettuali che seppero resistere alla tentazione totalitaria e che, precisamente per questo, furono gli strenui difensori della libertà." (dalla premessa)

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "A cose fatte. L'azione del PD nei mille giorni del governo"
Editore: Rubbettino Editore
Autore:
Pagine: 100
Ean: 9788849852905
Prezzo: € 12.00

Descrizione:L'azione del governo Renzi porta con sé un'onda lunga di risultati. Diciotto parlamentari del PD raccontano passaggi e retroscena dei lavori che hanno condotto a riforme-chiave per il nostro Paese. Scuola, formazione, cultura, piccole e medie imprese, digitalizzazione, Mezzogiorno, giustizia, fiscalità, cooperazione internazionale, welfare: temi affrontati dagli autori uniti dall'aver condiviso tra i banchi parlamentari la responsabilità di rappresentare il Paese, il suo desiderio di innovazione e di progresso. Qual è l'essenza del "potere politico" se non l'opportunità di poter incidere nelle Istituzioni per cambiare in meglio la vita dei cittadini? A cose fatte, quindi, non solo un bilancio ma il ritorno al cuore dell'agire politico immaginando con coraggio l'Italia che verrà. Prefazione di Matteo Renzi.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La Democrazia Cristiana da Murri a Martinazzoli. Nell'idealismo del PPI di Sturzo, nel pragmatismo di De Gasperi e nella «terza fase» di Moro"
Editore: De Luca Editori d'Arte
Autore: Squillace Francesco
Pagine: 120
Ean: 9788865573594
Prezzo: € 22.00

Descrizione:La Democrazia Cristiana, dopo cinquanta anni di attività e dopo la crisi di tangentopoli, da cui è stata investita, il 18 gennaio 1994 deliberò di sciogliersi e prendere il nome di Partito Popolare Italiano, assumendo l'atteggiamento di un partito di centro che guarda a sinistra. Il movimento, pur accogliendo gran parte della tradizione politico-culturale della DC risalente alla fine del 1800 e procedendo nel solco della dottrina sociale della Chiesa, era già spaccato in tre correnti, e tuttavia non è neppure mancata la corsa per inseguire inconsistenti iniziative, movimenti al di fuori di ogni immaginazione, alleanze incoerenti e talvolta anche incestuose. Francesco Squillace con il presente libro si è prefisso lo scopo di un sintetico excursus sulla sofferta, ma feconda presenza della DC dalle remote origini sino allo scioglimento, alimentata dal genio e dall'eroismo di eccezionali personaggi.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il controllo della pubblicità sotto il Minculpop"
Editore: Curcio
Autore: Ottaviani Giancarlo
Pagine: 106
Ean: 9788868682316
Prezzo: € 14.90

Descrizione:Il monopolio dell'informazione e la propaganda furono aspetti tipici della dittatura fascista che si assicurò così il controllo totale sulla stampa, sull'industria cinematografica, sulla radio, sulla pubblicità e sulla cultura. La' funzione di regia era affidata all'onnipresente Minculpop, il Ministero della Cultura Popolare, il quale vietava o imponeva la divulgazione degli argomenti e la pubblicazione di notizie e fotografie. L'obiettivo era convincere gli italiani della assoluta indipendenza economica raggiunta dal Paese per merito del Regime e inculcare un'immagine esaltante della patria fascista. Una vasta disamina dell'attività della propaganda dimostra, con esempi concreti, quanto fosse pervasiva e costante l'esaltazione dei prodotti italiani e delle superiori virtù italiche.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il manifesto del Partito Comunista. Ediz. integrale"
Editore: Giunti Demetra
Autore: Marx Karl, Engels Friedrich
Pagine: 96
Ean: 9788844050726
Prezzo: € 5.90

Descrizione:Il "Manifesto del partito comunista" appartiene legittimamente ai grandi libri visionari dell'Ottocento, cioè a quelle opere letterarie, scientifiche, filosofiche uscite quasi negli stessi anni che hanno avuto un potere di rivelazione abbagliante: si tratta di due o tre decenni assolutamente decisivi... La profezia marxista, più di ogni altra, è formulata in modo da autoavverarsi, e implica una forte soggettività politica: diventa cioè una prepotente forza in campo, una spinta ad agire, un'idea regolativa per tutti coloro che intendano combattere il capitalismo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Gli anni del Cineguf. Il cinema sperimentale italiano dal cine-club al Neorealismo"
Editore: Mimesis
Autore: Mariani Andrea
Pagine: 276
Ean: 9788857540443
Prezzo: € 24.00

Descrizione:Questo libro è dedicato a una pratica cinematografica giovanile che emerge e si definisce nel corso di poco più di un decennio, in Italia durante il fascismo: il cosiddetto "cinema sperimentale". Questa prende forma e si articola all'interno delle strutture dei Gruppi Universitari Fascisti, dando vita a una delle più originali formule associazionistiche della storia del cinema italiano: i Cineguf. Tuttavia questa non sarà semplicemente, né esclusivamente, una storia del cinema sperimentale italiano "dai cine-club al Neorealismo"; piuttosto una proposta metodologica, teorica e critica, che prenderà le mosse dagli oggetti sopravvissuti di tale esperienza: ovverossia i film sperimentali. Riportato alla luce dopo molti anni, il cinema sperimentale dei Cineguf si rivela una produzione ineludibile, nonché un passaggio cruciale e complesso per la comprensione della stagione successiva del Neorealismo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La macchina imperfetta. Immagine e realtà dello Stato fascista"
Editore: Il Mulino
Autore: Melis Guido
Pagine: 616
Ean: 9788815274311
Prezzo: € 38.00

Descrizione:Lo Stato fascista è studiato qui nei suoi meccanismi essenziali. I cambiamenti e le continuità che lo caratterizzano: nei ministeri, nei nuovi enti pubblici, nel rapporto contraddittorio fra centro e periferia. E in primo piano il nuovo soggetto che ambiguamente penetra nello Stato e al tempo stesso se ne lascia penetrare, statalizzandosi: il Partito fascista. E poi le élites, fra continuità e innovazione: burocrazie, gerarchie politiche centrali e periferiche, magistrature ordinaria e amministrativa, podestà, sindacalisti e capi delle corporazioni, autorità scolastiche, sovrintendenti alle belle arti, uomini dell'impresa pubblica e del parastato. Uno Stato ben lontano dall'essere la «macchina perfetta» che vorrebbe sembrare. Nell'affresco, ricco di particolari, emerge una visione complessa di quel che volle e non riuscì a essere lo Stato. Stato «fascista» ma al tempo stesso Stato «nel fascismo».

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Aladino Bibolotti. Padre costituente"
Editore: Pacini Editore
Autore: Bibolotti Vladimiro, Maestrelli Maria Giovanna, Michelucci Massimo
Pagine: 136
Ean: 9788869952876
Prezzo: € 14.00

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Togliatti e Stalin. Il PCI e la politica estera staliniana negli archivi di Mosca"
Editore: Il Mulino
Autore: Aga-Rossi Elena, Zaslavsky Victor
Pagine:
Ean: 9788815274410
Prezzo: € 14.00

Descrizione:Tema fra i più spinosi e discussi nella storia dell'Ilalia repubblicana, il rapporto tra il Pci e l'Unione Sovietica negli anni della guerra e del primo dopoguerra è affrontato qui a partire da un'ampia documentazione di parte sovietica: soprattutto dai resoconti degli incontri di Togliatti e degli altri dirigenti del Pci con l'ambasciatore sovietico emerge un quadro stupefacente dell'allineamento del partito italiano agli obiettivi della politica estera sovietica. Gli autori mostrano come le scelte politiche del Pci - dalla svolta di Salerno alla questione di Trieste, alla «rivoluzione mancata», all'atteggiamento sul rimpatrio dalla Russia dei prigionieri, all'opposizione al Piano Marshall - fossero largamente determinate dalle esigenze della politica estera di Stalin. La «doppiezza» comunista non risiedeva tanto nella compresenza di un'anima legalitaria e di un'anima rivoluzionaria, quanto nella doppia identità di partito nazionale e frazione di un movimento comunista internazionale guidato dall'Unione Sovietica.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il '68 visto dal basso. Sussidio didattico per chi non c'era"
Editore: Asterios
Autore: Gozzini Giuseppe
Pagine: 304
Ean: 9788893130820
Prezzo: € 29.00

Descrizione:Cronistoria dettagliata dei movimenti sociali che hanno trasformato modi di pensare e di vivere, idee e comportamenti di una generazione fino al 1975: operai, studenti, giornalisti, magistrati, impiegati, insegnanti, artisti, cattolici, sfrattati, femministe, "psichici", militari, carcerati. Concepito come sussidio didattico per gli studenti presuppone un buon testo di storia contemporanea e l'aiuto di un bravo insegnante per cogliere, al di là del tempo breve degli eventi politici, il tempo lungo dei movimenti che cambiano la storia.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il fascismo eterno"
Editore: La nave di Teseo
Autore: Eco Umberto
Pagine: 51
Ean: 9788893442411
Prezzo: € 5.00

Descrizione:"Ritengo sia possibile indicare una lista di caratteristiche tipiche di quello che vorrei chiamare l''Ur-Fascismo', o il 'fascismo eterno'. L'Ur-Fascismo è ancora intorno a noi, talvolta in abiti civili. Sarebbe così confortevole, per noi, se qualcuno si affacciasse sulla scena del mondo e dicesse: 'voglio riaprire Auschwitz, voglio che le camicie nere sfilino ancora in parata sulle piazze italiane!'. Ahimè, la vita non è così facile. L'Ur-Fascismo può ancora tornare sotto le spoglie più innocenti. Il nostro dovere è di smascherarlo e di puntare l'indice su ognuna delle sue nuove forme - ogni giorno, in ogni parte del mondo." (Umberto Eco)

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Italia populista. Dal qualunquismo a Beppe Grillo"
Editore: Il Mulino
Autore: Tarchi Marco
Pagine: 379
Ean: 9788815274656
Prezzo: € 14.00

Descrizione:Guglielmo Giannini e Umberto Bossi, Achille Lauro e Antonio Di Pietro, le campagne di Almirante per la pena di morte e le esternazioni di Cossiga, la rivolta di Reggio Calabria e gli show televisivi di Berlusconi, i referendum radicali contro il finanziamento pubblico dei partiti e i girotondi capeggiati da Nanni Moretti, per finire - momentaneamente - con Beppe Grillo ossessionato dagli zombie e dal "tutti a casa": che cosa accomuna eventi e personaggi così disparati? In varia misura discendono tutti dal populismo, che in Italia ha avuto radici profonde e, dopo aver conosciuto l'apogeo in epoca fascista, si è continuamente ripresentato nel dopoguerra sotto svariate spoglie. Un libro per capire come quella che era considerata una pericolosa patologia possa diventare una componente connaturata ai dei regimi democratici.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Karl Marx e il processo produttivo. Dalla classe operaia alla persona nel lavoro"
Editore: Ediesse
Autore: Farina Franco
Pagine: 131
Ean: 9788823020856
Prezzo: € 12.00

Descrizione:I mutamenti in atto nei processi produttivi sono osservati da alcune categorie interpretative introdotte da Karl Marx sul macchinismo industriale. Tale metodologia mostra una differenza significativa tra il modo di produzione specificatamente capitalistico esaminato da Marx e le attuali particolarità del processo lavorativo. Dal "consumo della forza-lavoro acquistata" si passa al lavoratore come sostanza valorificante della produzione. Con l'esperienza e la conoscenza della persona/lavoratore s'inverte significativamente la relazione tra forza-lavoro e macchine, tra lavoro astratto e lavoro concreto, e il lavoro si rivela sempre di più come opera e azione. L'esame della personalizzazione si avvale prevalentemente del gioco elaborativo tra K. Marx, H. Arendt e M. Heidegger per giungere alla definizione di libertà nel lavoro come prima condizione rivendicativa del cambiamento. La persona nel lavoro è il paradigma da cui procedere per rappresentare il lavoratore di fronte ai mutamenti organizzativi e tecnologici, ed è esaminata in alcuni suoi aspetti sociologici e storici, tramite temi sindacali quali il salario professionale, gli orari, la formazione, la struttura contrattuale e gli investimenti aziendali sulle conoscenze.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Discorsi parlamentari"
Editore: Il Mulino
Autore: Tedesco Tatò Giglia
Pagine: 455
Ean: 9788815267740
Prezzo: € 34.00

Descrizione:Il volume raccoglie i principali discorsi pronunciati da Giglia Tedesco al Senato tra il 1968 e il 1994. Giglia Tedesco militò nei primi anni del dopoguerra nel movimento dei cattolici comunisti, dove strinse importanti legami con altri futuri dirigenti del Pci di Berlinguer (Franco e Marisa Rodano, Luciano Barca, Antonio Tato, che divenne poi suo marito). Lasciò presto l'impiego presso il ministero del Tesoro per dedicarsi all'attività politica, come dirigente dell'Unione donne italiane, della Lega nazionale della cooperative e del Pci. Nelle sette legislature durante le quali fu senatrice, lavorò a lungo in commissione Giustizia, dove ebbe modo di contribuire da protagonista alle importanti riforme varate in quel periodo storico: l'introduzione del divorzio, la riforma del diritto di famiglia, le leggi sull'adozione, sull'interruzione della gravidanza, sull'ordinamento penitenziario, sulla violenza sessuale. Innovazioni normative fondamentali, rese urgenti dall'esigenza di adeguare il nostro ordinamento ai profondi mutamenti che in quegli anni stavano cambiando tumultuosamente mentalità, tradizioni e costumi della società italiana. Come vicepresidente del Senato e del gruppo parlamentare e come esponente di primo piano del Partito comunista ebbe modo di occuparsi anche delle altre grandi questioni del suo tempo, dalla politica estera alle riforme istituzionali, sempre con una particolare attenzione agli aspetti riguardanti i diritti delle donne nella società, nella famiglia e nel lavoro. Con un saggio di Esther Basile.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La democrazia del futuro. Le nuove sfide globali, il «caso Italia» e il ruolo del centrosinistra"
Editore: Guerini e Associati
Autore: Chiti Vannino
Pagine: 196
Ean: 9788862507134
Prezzo: € 18.50

Descrizione:Di fronte a cambiamenti epocali, il modello democratico tradizionale non regge più. I terrorismi, le spinte secessioniste, la precarietà del lavoro mettono in crisi le basi della convivenza, accrescendo a dismisura il potere del mercato. Un nuovo umanesimo fondato sulla dignità di ogni persona, sull'ecologia, sulla non violenza, è necessario anche per ricostruire il sistema istituzionale. Il centrosinistra è chiamato a rinnovarsi radicalmente, per diventare la casa dei riformisti progressisti e governare avendo come obiettivi lotta alle povertà, alle disuguaglianze, impegno per una democrazia europea. Un atto d'accusa contro le storture del potere, una proposta per rilanciare la politica democratica.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il terrorismo di destra e di sinistra in Italia e in Europa. Storici e magistrati a confronto"
Editore: Padova University Press
Autore:
Pagine:
Ean: 9788869381188
Prezzo: € 26.00

Descrizione:La compresenza del terrorismo di destra e di sinistra in Italia è di per sé un problema storico che merita grande attenzione. Altrettanto decisivo è interrogarsi sulle ragioni dell'eccezionale resistenza offerta all'urto repressivo dalla violenza politica che attraversa un quindicennio della vita dell'Italia repubblicana, segnando col sangue e col terrore una stagione ben più lunga di qualunque altra esperienza europea di terrorismo politico-rivoluzionario, come dimostra la cronologia del caso tedesco e francese (tralasciando ovviamente, per il loro contenuto più radicalmente «nazionale», i casi pur coevi e contigui del terrorismo irlandese, basco e palestinese).

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Napoleone Colajanni, tra partito municipale e nazionalizzazione della politica. Lotte politiche e amministrative in provincia di Caltanissetta (1901-1921)"
Editore: Polistampa
Autore: Sagrestani Marco
Pagine: 408
Ean: 9788859617969
Prezzo: € 30.00

Descrizione:Napoleone Colajanni (1847-1921) fu una figura di rilievo nel panorama politico italiano del secondo Ottocento. Docente e saggista, personalità di notevole levatura intellettuale, si rese protagonista di importanti battaglie politiche, dall'inchiesta parlamentare sulla campagna in Eritrea alla denuncia dello scandalo della Banca Romana.Il saggio ricostruisce il ruolo da lui svolto nella provincia di Caltanissetta, in particolare nella sua città natale Castrogiovanni e nell'omonimo collegio elettorale. In un'area dove la lotta politica era caratterizzata da una pluralità di soggetti collettivi - democratici, repubblicani, costituzionali, socialisti e cattolici - si pose come centro naturale di aggregazione delle sparse forze democratiche, con un progetto di larghe convergenze finalizzato alla rinascita politica, economica e morale della sua terra.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU