Articoli religiosi

Libri - Filosofia Sociale E Politica



Titolo: "La vera vita. Appello alla corruzione dei giovani"
Editore: Ponte alle Grazie
Autore: Badiou Alain
Pagine: 109
Ean: 9788868335236
Prezzo: € 12.00

Descrizione:Che cos'è la giovinezza? Che cosa è stata per le innumerevoli generazioni che ci hanno preceduto? E che cosa significa essere giovani, oggi? È una condizione trionfante e privilegiata dell'esistenza, tanto che il giovanilismo è diventato il paradigma di vita nelle società neoliberiste (si è giovani finché si è in grado di consumare), oppure è qualcosa di altamente problematico e di falso? Di "terribile"? Sono queste le domande che si pone uno dei maggiori filosofi viventi in questo breve ma ricchissimo libro. La giovinezza vi viene considerata come quella fase cruciale della vita in cui si decide se costruire la propria esistenza o bruciarla. Se nelle società attuali, venuto meno il potere che aveva la tradizione di dare un senso alle cose, si è condannati a un'adolescenza infinita, e l'adulto diventa niente più che un adolescente con qualche mezzo in più per consumare, quale idea è ancora in grado di radicarsi nei giovani perché attingano quella "vera vita" di cui Rimbaud, il poeta della giovinezza, diagnosticava l'assenza? Badiou offre una risposta paradossale: bisogna, socraticamente, corrompere i giovani, distoglierli dall'universo luccicante delle merci, creare per loro le condizioni di un nuovo pensiero che sappia farsi fratello del sogno.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il soggetto della rivoluzione. Antonio Gramsci dalla Grande Guerra al biennio rosso"
Editore: Mimesis
Autore: Giacometti Simona
Pagine: 300
Ean: 9788857536927
Prezzo: € 26.00

Descrizione:Il volume ricostruisce la maturazione del dispositivo teorico di Antonio Gramsci, dall'esordio con l'articolo "Neutralità attiva ed operante" sulla posizione che l'Italia avrebbe dovuto assumere di fronte allo scoppio del primo conflitto mondiale fino alle pagine degli articoli apparsi sulla rivista "L'Ordine Nuovo" in cui, anche alla luce della mobilitazione sociale successiva alla Grande Guerra, l'autore individua nei Consigli di fabbrica gli embrioni dell'esercizio del potere operaio. L'idea di fondo che presiede alla stesura del testo è che, fin dall'inizio della propria riflessione e pratica politica sugli eventi di cui è testimone, Antonio Gramsci si collochi in una prospettiva in cui domina la logica dello scontro di classe tra borghesia e proletariato, con una radicalità che ha il proprio fondamento nella legittimità dell'esercizio del potere politico che può rivendicare solo chi presiede effettivamente alla produzione.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il leviatano democratico. Parlamento, partiti e capi tra Weber e Kelsen"
Editore: Storia e Letteratura
Autore: Ragazzoni David
Pagine: 208
Ean: 9788863728620
Prezzo: € 22.00

Descrizione:La riflessione filosofico-politica degli ultimi anni ha ampiamente tematizzato la crisi di quella che si è soliti chiamare 'democrazia rappresentativa'. L'odierno cittadino democratico, infatti, alla costruzione di un destino comune antepone i vincoli di sangue o l'appartenenza alla propria comunità di riferimento. In un contesto di questo tipo, le forme elettorali attraverso cui egli esercita la propria sovranità diventano espressioni fittizie di un'autodeterminazione che non può darsi. Muovendo da queste considerazioni, la ricerca di David Ragazzoni si prefigge di offrire una ricognizione critica degli scritti di tre autori che, agli esordi del '900, si interrogarono sulle trasformazioni della politica moderna: Max Weber, Carl Schmitt e Hans Kelsen.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Occidente senza utopie"
Editore: Il Mulino
Autore: Massimo Cacciari, Paolo Prodi
Pagine: 141
Ean: 9788815265135
Prezzo: € 14.00

Descrizione:Profezia e utopia, due categorie fondanti dello sviluppo dell'Occidente moderno. La tensione dialettica che le ha caratterizzate nel corso dei secoli e il dualismo istituzionale che si è creato tra potere religioso e potere politico hanno permesso all'Occidente la conquista delle sue libertà, dallo stato di diritto alla stessa democrazia. Oggi, sbiadito ormai ogni progetto utopico, il declino dell'Europa non può essere letto solo come corruzione delle regole e delle istituzioni, ma come conseguenza di una crisi di civiltà.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Mobilitazione totale"
Editore: Laterza
Autore: Ferraris Maurizio
Pagine: 110
Ean: 9788858125564
Prezzo: € 9.00

Descrizione:Un fatto è certo. Il panopticon esiste, ed è il web: un panopticon singolare, cieco, e con al posto di controllo non un essere umano ma una memoria infinita, e con un sapere che è essenzialmente burocratico. Tutto questo urta frontalmente con quanto ci era stato detto all'apparire del web, e cioè che i nuovi media avrebbero portato emancipazione, e tendenzialmente una riduzione del lavoro. Per quello che abbiamo visto sin qui, il web non è emancipazione ma mobilitazione. Non si limita a fornire ai suoi utenti nuove possibilità informative ed espressive; diviene lo strumento di trasmissione di responsabilità e ordini finalizzati al compimento di azioni. Trasformando ogni contatto in una richiesta che esige una risposta individuale, il web è un grande apparato su cui non tramonta mai il sole, in cui si lavora senza neppure sapere di stare lavorando. La risposta fondamentale che vuole il web è quella suggerita dallo smartphone quando si digita la s: "Sto arrivando!".

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Genealogia della comunità. Amor di sé e legame sociale in Rousseau"
Editore: eum
Autore: Marchili Andrea
Pagine: 191
Ean: 9788860562883
Prezzo: € 14.00

Descrizione:Il pensiero di Jean-Jacques Rousseau fornisce la prima rappresentazione problematica della condizione umana della società borghese. Rousseau infatti mostra con chiarezza come la soggettività moderna viva la contraddizione fra l'assolutezza dell'individuo e la relatività del cittadino. Questa assenza di unità è interpretata come un ostacolo alla realizzazione individuale. Una delle strategie seguite da Rousseau per risolvere questa contraddizione si concentra sulla creazione razionale di una società democratica: una comunità di uguali capace di esprimere nella legge gli interessi oggettivi di tutta la società, in modo tale che l'individuo riacquisti l'unità perduta. Questo volume ricostruisce il nesso fra l'antropologia e il modello della comunità democratica, fino al punto in cui la stessa sovranità popolare si apre alla teorizzazione dell'idea di nazione. In questo modo il pensiero politico di Rousseau consente di sondare come i moduli concettuali del giusnaturalismo moderno e dell'Illuminismo si aprano a nuovi orizzonti culturali.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La filosofia sociale di George H. Mead. Analisi, interpretazioni, prospettive"
Editore: Mimesis
Autore:
Pagine: 284
Ean: 9788857535494
Prezzo: € 24.00

Descrizione:La filosofia sociale di George Herbert Mead ha costituito nel tempo un punto di riferimento importante in molteplici ambiti di ricerca, diventando molto spesso fonte di profonda innovazione teoretica e attestando come non sia stato soltanto compito degli allievi - o dello stesso John Dewey - raccoglierne le fertili suggestioni e portarle a nuovi sviluppi. Delle inarrestabili "avventure" delle idee del filosofo rendono testimonianza anche gli studi raccolti in questo volume. Studi nei quali due generazioni di studiosi di Mead e del pragmatismo, ampiamente accreditati anche a livello internazionale, si confrontano proponendo nuove analisi, interpretazioni e prospettive di ricerca ulteriori.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Direi di no"
Editore: Feltrinelli
Autore: Enrico Donaggio
Pagine: 155
Ean: 9788807105197
Prezzo: € 18.00

Descrizione:

Siamo diventati incapaci di un gesto elementare: dire di no. Due lettere, un movimento della testa e del corpo un tempo familiare. L’arma più potente e carica di speranza per chi desiderava libertà diverse da quelle concesse dal presente. Libertà migliori di quelle proposte oggi da un capitalismo che racconta di essere l’orizzonte unico e privo di alternative.

Come è stato possibile fino a ieri dire di no? In quale misura potrebbe tornare a esserlo? Quanta radicalità ci è concesso esprimere nel nostro agire quotidiano? Di quanta integrità siamo ancora capaci? Esistono gesti di libertà con cui incidere davvero sul reale? Queste le domande al cuore del libro di Enrico Donaggio. Le sue pagine offrono una serie di incursioni, sensibili e taglienti, nei simboli e negli stati d’animo del disincanto contemporaneo. Attraversano le complicità nascoste, l’autosfruttamento ordinario, l’eccesso di zelo con cui tradiamo ogni giorno i nostri desideri di migliori libertà. Per disegnare l’imprevedibile mappa di una critica e di una resistenza possibili, i contorni di una nuova passione per la libertà e di una nuova intesa con ignoti compagni di speranza.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Connessioni fatali. La storia dei tre Adolf di Tezuka Osamu"
Editore: ETS
Autore: Monceri Flavia
Pagine: 84
Ean: 9788846743787
Prezzo: € 10.00

Descrizione:I protagonisti della Storia dei tre Adolf, celebre manga di Tezuka Osamu che ha per sfondo la Seconda Guerra mondiale, sono Adolf Kaufmann, Adolf Kamil e... Adolf Hitler. Dall'intreccio delle loro vicende e di quelle di molti altri personaggi, a cominciare dal co-protagonista Tóge Sóhei, emerge un grande affresco fatto di microstorie legate fra loro da "connessioni fatali", tutte ugualmente rilevanti per la Storia e per la memoria. Ma soprattutto, con quest'opera Tezuka spinge ognuno di noi a riflettere sul nonsenso di ogni possibile guerra.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Filosofia politica (2016)"
Editore: Il Mulino
Autore:
Pagine: 200
Ean: 9788815262011
Prezzo: € 33.00

Descrizione:"Filosofia politica" affronta la storia filosofica dei concetti politici nella convinzione che i temi centrali del dibattito contemporaneo sulla filosofia pratica e politica possano essere compresi solo indagandone tutto lo spessore storico e teorico. L'analisi storicoconcettuale, a cui è dedicata la sezione monografica dei "Materiali per un lessico politico europeo", analizza le categorie intorno a cui si è costruito e si costruisce il pensiero politico occidentale, dalla classicità alla tarda modernità al nostro presente globalizzato. La rivista, inoltre, propone in tutti i numeri una sezione di ricerca e dà spazio a discussioni e interventi militanti. Fornisce poi un ampio materiale bibliografico italiano e straniero.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La teoria sociale di Spinoza"
Editore: Mimesis
Autore: Tönnies Ferdinand
Pagine: 126
Ean: 9788857530772
Prezzo: € 12.00

Descrizione:Gli articoli contenuti in questo volume rappresentano la prima raccolta dei saggi di Ferdinand Tönnies dedicati al pensiero di Spinoza. Il loro interesse è duplice. Da un lato essi illustrano il contributo del sociologo tedesco alla conoscenza del pensiero morale e politico moderno, evidenziando l'importanza del pensiero di Spinoza attraverso un'attenta lettura della sua Etica e un confronto con autori come Hobbes e Marx, oltre a rilevarne l'attualità per una teoria della democrazia. Dall'altro rendono manifesto il modo in cui la riflessione sulla filosofia di Spinoza ha influenzato la teoria sociologica dell'autore, contribuendo a definire alcuni dei suoi principali aspetti, ivi compresa la distinzione tra comunità e società. In tale duplice prospettiva, questi saggi mettono quindi in luce come la sociologia abbia rappresentato una specifica modalità d'intervento nella storia del pensiero filosofico, fornendo una riformulazione di alcuni dei concetti fondamentali della metafisica, della morale e della politica moderne.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La sovranità"
Editore: SE
Autore: Bataille Georges
Pagine: 230
Ean: 9788867232178
Prezzo: € 23.00

Descrizione:"La sovranità di cui parlo ha poco a che vedere con quella degli stati, definita dal diritto internazionale. Parlo in generale di un aspetto opposto, nella vita umana, a quello servile o subordinato. Un tempo la sovranità appartenne a coloro che, con il nome di capo, faraone, re, re dei re, svolsero un ruolo di primo piano nella formazione dell'essere con cui noi ci identifichiamo, dell'essere umano attuale. Ma appartenne egualmente alle varie divinità di cui il dio supremo è una delle forme, e anche ai sacerdoti che li servirono e li incarnarono, e a volte si identificarono con i re; essa appartenne infine a tutta una gerarchia feudale o sacerdotale che si distingueva da coloro che ne occupavano il vertice solo per una differenza di grado. Inoltre: essa appartiene essenzialmente a tutti gli uomini che possiedono e non hanno mai perduto del tutto il valore attribuito agli dèi e ai dignitari. Parlerò a lungo di questi ultimi, in quanto esibiscono questo valore con una ostentazione che va talvolta di pari passo con un'indegnità profonda. Dimostrerò anche che lo alterano esibendolo. Infatti non intenderò mai, quali che siano le apparenze, altra sovranità se non quella apparentemente perduta a cui talvolta il mendicante può essere così vicino quanto il gran signore, ma a cui, per principio, il borghese è volontariamente il più estraneo." (G. Bataille). Con uno scritto di Roberto Esposito.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Democrazia. Analisi storico-filosofica di un modello politico controverso"
Editore: Diogene Multimedia
Autore: Dipalo Francesco, Gagliano Giorgio, Rindone Elio
Pagine: 230
Ean: 9788899126681
Prezzo: € 20.00

Descrizione:Dov'è nata l'idea della democrazia? In quale epoca? E quali interpretazioni critiche, obiezioni teoriche, apologie argomentate, proposte di correzioni e/o di integrazione ha suscitato nei venticinque secoli della sua storia? Quali gli interrogativi che oggi essa suscita, quali le sfide che è chiamata a fronteggiare se non vuole arretrare o anche solo restare nei suoi limiti attuali rifiutandosi di maturare - che sarebbe un altro modo di arretrare?

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Psicopolitica. Il neoliberismo e le nuove tecniche del potere"
Editore: Nottetempo
Autore: Han Byung-Chul
Pagine: 110
Ean: 9788874526123
Prezzo: € 12.00

Descrizione:Un'infinita possibilità di connessione e di informazione ci rende veramente soggetti liberi? Partendo da questo interrogativo, Han tratteggia la nuova società del controllo psicopolitico, che non si impone con divieti e non ci obbliga al silenzio: ci invita invece di continuo a comunicare, a condividere, a esprimere opinioni e desideri, a raccontare la nostra vita. Ci seduce con un volto amichevole, mappa la nostra psiche e la quantifica attraverso i big data, ci stimola all'uso di dispositivi di automonitoraggio. Nel panottico digitale del nuovo millennio - con internet e gli smartphone - non si viene torturati, ma twittati o postati: il soggetto e la sua psiche diventano produttori di masse di dati personali che sono costantemente monetizzati e commercializzati. In questo suo saggio, Han pone l'attenzione sul cambio di paradigma che stiamo vivendo, mostrando come la libertà oggi vada incontro a una fatale dialettica che la porta a rovesciarsi in costrizione: per ridefinirla è necessario diventare eretici, rivolgersi alla libera scelta, alla non conformità.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La partizione del sensibile. Estetica e politica"
Editore: DeriveApprodi
Autore: Rancière Jacques
Pagine: 67
Ean: 9788865481493
Prezzo: € 12.00

Descrizione:Gli enunciati politici o letterari hanno effetti sul reale: definiscono non solo dei modelli di parola o di azione, ma anche dei regimi di intensità sensibile. Generano delle mappature del visibile, dei percorsi di connessione tra visibile e dicibile, delle relazioni tra modi di essere, modi di fare e modi di dire. Definiscono variazioni delle intensità sensibili, delle percezioni e delle capacità dei corpi. In questo modo si impadroniscono degli umani qualunque, creano scarti, aprono derivazioni, trasformano i modi, le velocità e le traiettorie con cui tali umani aderiscono a una condizione, reagiscono alle situazioni, riconoscono le loro stesse immagini. Riconfigurano la cartina del sensibile facendo venire meno la divisione funzionale dei gesti e dei ritmi propri del ciclo naturale della produzione, della riproduzione e della sottomissione. L'uomo è un animale politico, perché è un animale letterario che si lascia sviare dalla sua destinazione "naturale" dal potere delle parole.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L' industria della felicità. Come la politica e le grandi imprese ci vendono il benessere"
Editore: Einaudi
Autore: Davies William
Pagine: 240
Ean: 9788806229672
Prezzo: € 20.00

Descrizione:Perché durante il Forum economico mondiale di Davos un monaco buddista dava lezioni di consapevolezza e di tecniche di rilassamento a coloro che erano chiamati a decidere delle sorti dell'economia mondiale? Perché molte aziende di successo hanno manager responsabili della felicità dei dipendenti? Che cosa svela la composizione chimica del nostro cervello a un potenziale datore di lavoro? Negli ultimi dieci anni, i governi e le aziende sono sempre più interessati a misurare lo stato di benessere delle persone: l'"indice di felicità", la "felicità nazionale complessiva", il benessere e la psicologia positiva dominano ormai i molti modi in cui costruiamo le nostre vite. Di conseguenza, le nostre emozioni sono diventate una nuova risorsa da conquistare, acquistare e vendere. In questa penetrante indagine, che mette insieme storia, scienza, sociologia e filosofia politica, William Davies dimostra come l'idea di benessere influenzi ogni aspetto delle nostre vite: il mondo degli affari, la finanza, il marketing, le tecnologie intelligenti e la percezione che abbiamo del nostro ruolo nella società. Questo libro ci mostra in una nuova luce molte cose: dal modo estremo in cui siamo indotti a vivere e lavorare al continuo ampliarsi delle definizioni di depressione, dal controllo sociale messo in atto dalla politica alla commercializzazione dei nostri sentimenti più intimi.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Filosofia politica (2016)"
Editore: Il Mulino
Autore:
Pagine: 188
Ean: 9788815262004
Prezzo: € 33.00

Descrizione:"Filosofia politica" affronta la storia filosofica dei concetti politici nella convinzione che i temi centrali del dibattito contemporaneo sulla filosofia pratica e politica possano essere compresi solo indagandone tutto lo spessore storico e teorico. L'analisi storicoconcettuale, a cui è dedicata la sezione monografica dei "Materiali per un lessico politico europeo", analizza le categorie intorno a cui si è costruito e si costruisce il pensiero politico occidentale, dalla classicità alla tarda modernità al nostro presente globalizzato. La rivista, inoltre, propone in tutti i numeri una sezione di ricerca e dà spazio a discussioni e interventi militanti. Fornisce poi un ampio materiale bibliografico italiano e straniero.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Oltre il corpo del leader. Corpo e politica nella società post-secolare"
Editore: Il Nuovo Melangolo
Autore: Parotto Giuliana
Pagine: 212
Ean: 9788869830181
Prezzo: € 16.00

Descrizione:Ernst Kantorowicz ha parlato dei "due corpi del Re". Il corpo politico (immortale, necessario, invisibile) e il corpo naturale (mortale, visibile, contingente). Il libro estende l'analisi verso il presente e il futuro, prendendo in considerazione il corpo "mediale" del leader politico: da Obama a Renzi, dalla Merkel a Varoufakis. La questione al centro del volume è: quale rapporto intrattiene il corpo del leader con il tempo? La trasformazione percettiva relativa al tempo trova nel corpo mediale del leader la sua espressione più importante sul piano politico. Il corpo mediale non muore mai, si raffredda, e realizza così quell'abolizione del tempo cui il corpo fisico aspira nella cultura contemporanea. Un'analisi appassionante e inedita sui corpi dei più importanti leader contemporanei.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L' idea di socialismo. Un sogno necessario"
Editore: Feltrinelli
Autore: Honneth Axel
Pagine: 154
Ean: 9788807105203
Prezzo: € 18.00

Descrizione:L'idea di socialismo aveva animato grandi conquiste sociali e politiche. Aveva mostrato che lottare è giusto, che cambiare è possibile. Poi le tragedie del comunismo l'avevano offuscata, e il benessere del capitalismo aveva surclassato le sue più rosee aspettative. Lo scenario del capitalismo contemporaneo ci ha bruscamente risvegliati dalle nostre confortevoli illusioni. La realtà del mondo neoliberista è fatta di stridente disuguaglianza economica, sfacciato sfruttamento del lavoro, illimitata precarizzazione delle esistenze. In queste pagine Axel Honneth, uno dei maggiori filosofi contemporanei, erede principale della prestigiosa Scuola di Francoforte, torna a fare i conti con l'idea di socialismo restituendocene una lettura nitida e coraggiosa, rigorosa e attualissima. Honneth la libera anzitutto dai suoi retaggi ottocenteschi, dai suoi legami con un mondo industriale tramontato, dai suoi debiti verso una mitologia della storia fatta di leggi infallibili e infondato ottimismo. E la cala nel nostro mondo, la mette a confronto con la complessità del nostro tempo, la fa dialogare con le leggi di un mercato che non demonizza ma anzi indica come inedito vettore di emancipazione. Soprattutto, Axel Honneth riporta l'idea di socialismo al suo nocciolo più antico e più urgente, quello di una libertà che si realizza nell'appartenenza e nel riconoscimento di tutti e di ciascuno. In una parola, il nocciolo di una libertà che fa rima con solidarietà.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La comprensione del sociale. Strategie cognitive e prospettiva sul futuro"
Editore: Mimesis
Autore: Calegari Paolo
Pagine: 417
Ean: 9788857533384
Prezzo: € 32.00

Descrizione:Il volume consta di 5 parti: la prima parte riguarda il pensiero sociale e le sue estensioni disciplinari. La seconda parte riguarda le prospettive sul futuro secondo 10 autori (Ortega y Gasset, Teilhard de Chardin, von Bertalanffy, Lorenz, Arendt, Hobsbawm, Castoriadis, Chomsky, Rawls e Klein). La terza parte riguarda l'introduzione alla problematica della costruzione di un diritto mondiale (Habermas, Luhmann, Delmas Marty). La IV e V parte riguardano la creazione di un metodo per confrontare - mediante elaborazione di matrici associate (algebra matriciale) - i Testi Costituzionali sia in senso sincronico che diacronico.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La radicalità dell'amore. Desiderio e rivoluzione"
Editore: DeriveApprodi
Autore: Horvat Srecko
Pagine: 142
Ean: 9788865481547
Prezzo: € 15.00

Descrizione:Cosa accadrebbe se andando a spasso per la storia rivoluzionaria del XX secolo, e senza aver paura delle risposte, chiedessimo ai suoi protagonisti da Che Guevara a Ulrike Meinhof - cosa pensano dell'amore? Nonostante il Novecento si sia distinto per movimenti politici che non hanno escluso grandi dibattiti su amore e libertà, oggi assistiamo a un'inflazione di pratiche e discorsi legati a sessualità e genere ma che poco c'entrano con I'amore, e la sua radicalità. Tornando alla rivoluzione "sessuale" dell'Ottobre russo, al dilemma di Guevara tra amore e rivoluzione e al '68, Horvat tenta di dare risposta alla domanda: perché i rivoluzionari avevano così tanta paura dell'amore? Cosa c'è di così radicale nell'amore? Un libro che, nelle sue incursioni alla ricerca dei nessi tra amore e rivoluzione, tra Rivoluzione iraniana e movimenti contro la guerra in Vietnam, pone l'urgenza di pensare l'amore all'altezza dei desideri di trasformazione del presente: reinventare l'amore per reinventare la vita.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La vita comune. Per una filosofia e una politica oltre l'individuo"
Editore: DeriveApprodi
Autore: Godani Paolo
Pagine: 106
Ean: 9788865481622
Prezzo: € 12.00

Descrizione:Si parlerà dei luoghi comuni del nostro tempo: della depressione, dell'ossessione che ci assedia e dell'isolamento che le accomuna; ma anche dei loro rovesci gioiosi, delle qualità, degli stili e degli affetti che costituiscono il bene delle nostre vite, e che l'esistenza ridotta dell'individuo tende a cancellare. Si parlerà di due modi di vivere l'amore, mostrando come talvolta persino questo sentimento vitale possa invischiarsi nella logica dell'isolamento. Infine, sarà questione di tempo, dell'attuale assenza di futuro, ma anche di quanto il presente, sacrificato sugli altari della speranza, possa venire avvelenato da quello stesso futuro; di come il passato non sia poi così passato e sussista come una dimensione del presente, e di come l'attualità piena di una vita non isolata possa forse costituire la condizione per una politica comune.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il mondo cade a pezzi, noi siamo il mondo. Le parole da raccontare ai giovani"
Editore: Baldini Castoldi Dalai
Autore: Taubira Christiane
Pagine: 126
Ean: 9788868529512
Prezzo: € 10.00

Descrizione:Christiane Taubira ricorda i tragici fatti del 2015, racconta come sono stati vissuti dai vertici di Stato, spiega quali sono le forze oscure che governano questo nuovo terrorismo e come abbiano potuto arruolare giovani francesi per trasformarli in assassini. Invita tutti i cittadini, e i giovani soprattutto, a trovare nella cultura e nella bellezza le ragioni per difendere con feroce determinazione i valori della nostra società. Quasi un poema in prosa, con il suo tipico stile intessuto di metafore audaci, continue citazioni e spunti da letteratura e filosofia, prendendo in prestito le parole di pensatori come Edouard Glissant, Paul Eluard a Albert Camus, la Taubira mette a fuoco i punti che più le stanno a cuore, come l'identità francese, la tradizione dell' accoglienza, della libertà della multiculturalità, la tolleranza, l'uguaglianza di diritti per tutti; e ci ricorda, senza allarmismi ma neppure false promesse, che la minaccia terrorista è il pericolo più grave della contemporaneità. In questi tempi convulsi e affannati le parole di Christiane Taubira alzano il livello del di trito e donano una nuova speranza ai giovani. Parole di una donna dai saldi principi, parole di una donna libera. Prefazione di Gianni Riotta.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Lo spirito dell'illuminismo"
Editore: Garzanti Libri
Autore: Todorov Tzvetan
Pagine: 126
Ean: 9788811671886
Prezzo: € 10.00

Descrizione:Quale può essere il fondamento intellettuale e morale della nostra società, dopo la morte di Dio e il crollo delle utopie? La nostra identità di uomini moderni si è formata nei decenni che hanno preceduto la rivoluzione francese, grazie a un movimento che ha toccato la filosofia e la politica, le scienze e le arti, il romanzo e l'autobiografia. E proprio da questa straordinaria esperienza, suggerisce Lo spirito dell'illuminismo, che dobbiamo ripartire per orientarci dopo le grandi tragedie del XIX e XX secolo, senza precipitare nell'irrazionalismo identitario e fondamentalista Da grande storico della cultura. Tzvetan Todorov identifica i cinque termini chiave dell'illuminismo: autonomia, laicità, verità, umanità e universalità, a partire dai quali ricostruisce il progetto del secolo dei lumi. Attraverso il continuo confronto tra passato e presente. Todorov cerca in quell'atteggiamento gli elementi che possono esserci utili oggi, in un'epoca che ci pone nuove sfide. E, in un'esposizione sintetica e brillante, che si muove abilmente tra riflessione filosofica e attualità, sottolinea i legami profondi tra l'illuminismo e l'eredità europea.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La nuova lotta di classe. Rifugiati, terrorismo e altri problemi coi vicini"
Editore: Ponte alle Grazie
Autore: Zizek Slavoj
Pagine: 144
Ean: 9788868335175
Prezzo: € 13.00

Descrizione:Alle porte del nostro castello di declinante benessere bussano le miserie del mondo; i suoi conflitti esplodono nelle nostre città. Come leggere questa nuova emergenza continua, il Nuovo Disordine Mondiale? Slavoj Zizek scandaglia qui con il suo stile spietato e diretto i vari fronti che si contrappongono a livello globale: da un lato i conservatori anti-immigrati, dall'altro l'ISIS e la sua barbarie, e nel bel mezzo i progressisti che si fanno promotori del peggio del politicamente corretto e di irrealistiche soluzioni di spalancamento dei confini. Denunciando parecchi tabù della sinistra, Zizek inserisce le questioni dei rifugiati e del terrorismo in un più ampio quadro, collegandole alle responsabilità militari ed economiche dell'Occidente, alle nuove schiavitù e alle nuove apartheid necessarie all'odierno capitalismo globale, ai fanatismi interni ed esterni all'Occidente. Se c'è una soluzione a tutto questo, che - avverte Zizek - può sembrare utopica ma è l'unica realistica, è connettere i vari antagonismi interni al sistema capitalistico, matrice responsabile degli attuali conflitti su scala globale, e dare l'avvio a una nuova, rivoluzionaria lotta di classe.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU