Libreria cattolica

Libri - Filosofia Dell'economia



Titolo: "Introduzione all'economia della società. Con Contenuto digitale per download e accesso on line"
Editore: Egea
Autore: Mavilia Roberto
Pagine: 528
Ean: 9788823845725
Prezzo: € 45.00

Descrizione:L'epoca che viviamo si può esaminare soltanto utilizzando un approccio metodologico rigoroso ma allo stesso tempo fluido. La velocità dei mutamenti tecnologici ha innescato dei processi sociali che è difficile fotografare a livello accademico, cristallizzandoli in una istantanea che ci facilita forse la comprensione ma che non riesce a donare il vero senso delle trasformazioni in atto. Questo testo, nato con l'intento di fornire delle nozioni base di Economia della Società, si presenta come una "introduzione" per sottolineare, fin dalla pura forma lessicale, la dimensione non definitiva dello stesso e l'aspirazione a presentarsi come uno strumento che aiuti perlomeno a orientarsi fra le dinamiche variegate, a volte ancora non completamente comprensibili, che attraversano il mondo che oggi noi viviamo. Risponde, inoltre, all'esigenza di fornire al lettore gli strumenti necessari per comprendere e orientare efficacemente le linee di condotta degli individui, attraverso l'applicazione dei principi appresi e delle competenze maturate alle tecniche di mediazione interculturale volte a favorire la coesione e l'inclusione sociale. Riteniamo infatti fondamentale, stante l'attuale situazione socio-politica ed economica in cui versa il Paese, nutrire quell'humus culturale che costituisce il sostrato fondamentale della nostra società e che, solo se intriso di valori etici condivisi e di responsabilità civile volta al consolidamento della coesione sociale, potrà ritenersi in grado di incidere positivamente non solo sul piano di un auspicabile progresso morale ma anche su quello dell'innovazione economica che potrà garantire la crescita del Paese.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Roegen"
Editore: Jaca Book
Autore: Bonaiuti Mauro
Pagine: 96
Ean: 9788816414068
Prezzo: € 9.00

Descrizione:Georgescu-Roegen è normalmente considerato, sin dalle origini e forse in modo ancor più indiscusso di altre figure fondamentali, come Ivan Illich o Cornelius Castoriadis, un precursore del pensiero della decrescita. Come mai uno studioso per molti versi difficile, autore di saggi sul rapporto tra economia e termodinamica, a lungo ignorato dai colleghi economisti e scarsamente conosciuto perfino dagli ecologisti, diviene rapidamente, pochi anni dopo la morte, un punto di riferimento imprescindibile per il nascente movimento della decrescita? Mauro Bonaiuti, tra i fondatori in Italia dell’Associazione per la decrescita, docente di Bioeconomia, Economia ecologica, Finanza etica e Microcredito a Torino, ci guida alla scoperta del pensiero di Georgescu-Roegen, concludendo il libro con una selezione di testi autografi.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il mercato divino"
Editore: Edizioni Dehoniane Bologna
Autore: Harvey Cox
Pagine: 72
Ean: 9788810567685
Prezzo: € 7.50

Descrizione:Il mondo è caduto preda della "teologia" liberista dell'accumulazione e della crescita infinita, secondo la quale il mercato è onnisciente, onnipotente e onnipresente: conosce il valore di ogni cosa, può innalzare le nazioni o mandare in rovina intere famiglie. Nulla sfugge al suo potere di mercificazione e non gli mancano certo le dottrine, i profeti e lo zelo "evangelico" per convertire il mondo al proprio stile di vita. Secondo il teologo americano Harvey Cox è necessario smascherare questa pseudoteologia e dimostrare che il modo in cui opera l'economia mondiale non è naturale né inevitabile, ma è plasmato da un sistema di valori e simboli globali, che diventano più comprensibili quando vengono interpretati come una religione. Per Cox è dunque in atto una divinizzazione del mercato e tutti i problemi del mondo - crescita delle disuguaglianze, riscaldamento globale, ingiustizie causate dalla povertà mondiale - sono sempre più difficili da risolvere.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Sharing economy. Perché l'economia collaborativa è il nostro futuro"
Editore: Hoepli
Autore: Pellegrini Davide
Pagine: X-134
Ean: 9788820379865
Prezzo: € 12.90

Descrizione:Come sta cambiando la società e in che senso possiamo parlare di economia collettiva? Questo libro vuole indagare i meccanismi delle tecnologie partecipative, tenendo conto della cooperazione nelle reti digitali e nelle relazioni in carne e ossa. Dal lavoro alle amicizie, dal concetto d'impresa alla gestione dei beni comuni, dai modelli culturali agli stili di vita, l'epoca della sharing economy rivoluziona mercati e bisogni, in un delicato equilibrio tra la concretezza dei prodotti e la costruzione di valori immateriali e asset intangibili. La parola d'ordine è cambiamento collettivo, testimoniato nel libro con esempi di imprese e associazioni che desiderano davvero costruire una catena del valore.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Ingiustizia globale. Migrazioni, disuguaglianze e il futuro della classe media"
Editore: Luiss University Press
Autore: Milanovic Branko
Pagine: 255
Ean: 9788861052772
Prezzo: € 24.00

Descrizione:"Il libro che avete tra le mani è il frutto del pensiero del più grande economista al lavoro oggi sulla disuguaglianza globale: Branko Milanovic. E leggere di disuguaglianza globale, come dice lui stesso, equivale a leggere la stessa storia economica del mondo. In questo libro l'autore traccia i grandi cambiamenti della condizione umana - l'epocale passaggio delle persone dai campi alle fabbriche, e dalle fabbriche agli uffici; e poi le guerre, le rivoluzioni, le pestilenze; le campagne politiche a sostegno dell'educazione di massa e per garantire le prestazioni sociali a tutti. Secondo Milanovic, osservare il mondo in termini di vincitori e vinti significa assumere una prospettiva tridimensionale, e non più a due dimensioni, sul genere umano. Milanovic è anche implacabilmente, irresistibilmente fuori dagli schemi: per esempio, avevate mai pensato all'Islam come a una forma di capitalismo? Quanto si è arricchita oggi la plutocrazia globale? La sempre maggiore disuguaglianza è un prezzo accettabile per una crescita più rapida? Chi combatte le nostre guerre, chi ne paga il prezzo, e chi ne trae maggior beneficio? Il lavoro femminile ha aumentato davvero l'uguaglianza? Perché il welfare negli stati europei è più sviluppato che in America? Possiamo combattere la crisi migratoria superando la logica binaria di cittadini e non-cittadini? E cosa ha da dirci un elefante sui grandi vincitori e i grandi sconfitti della nostra epoca, la più globalizzata della storia? Le risposte sono in questo libro, profondo e immediato. Nessuno al mondo ha mai espresso un pensiero così completo sulla disuguaglianza, sulle sue cause e sulle sue conseguenze." (Leif Wenar, King's College London)

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La ricchezza delle nazioni. Con Contenuto digitale (fornito elettronicamente)"
Editore: UTET
Autore: Smith Adam
Pagine: 1257
Ean: 9788851152949
Prezzo: € 18.00

Descrizione:Che cos'è la ricchezza? Che cosa determina le sorti economiche di un individuo, di un'impresa, di una nazione? Molte delle risposte formulate negli ultimi duecento anni, anche quelle tra loro più lontane e confliggenti, sono state espressione di scuole di pensiero scaturite in un modo o nell'altro dalla "Ricchezza delle nazioni". Testo fondante dell'economia politica moderna, intesa come scienza dell'analisi dei fatti economici - via via più formalizzata e autonoma rispetto ai sistemi filosofici -, il capolavoro di Adam Smith è anche considerato alla base del liberismo moderno, l'ideologia che considera il mercato come unico efficiente meccanismo di allocazione delle risorse, motore naturale dell'economia e garanzia del suo benessere. Smith, osservatore attento della rivoluzione industriale, che stava prendendo piede in Gran Bretagna nella seconda metà del Settecento, è il primo e più importante interprete delle forze che in essa si dispiegano; dal loro studio, egli ricava gli elementi fondamentali di una teoria economica capace di interpretare il nascente capitalismo; elementi che verranno mutuati, criticati, rielaborati da tutti i modelli proposti nei secoli successivi per spiegare l'economia, le scelte politiche, la società. Ebook compreso nel prezzo, scaricabile dal sito www.utetlibri.it fino al 31 dicembre 2017.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Teoria generale dell'occupazione, dell'interesse e della moneta. Con Contenuto digitale (fornito elettronicamente)"
Editore: UTET
Autore: Keynes John M.
Pagine:
Ean: 9788851152925
Prezzo: € 15.00

Descrizione:Secondo Paul Krugman, Nobel per l'economia nel 2008, in questo testo del 1936 si trovano le risposte alla grande crisi dei nostri tempi. Il suo autore, uno dei massimi intellettuali del Novecento, ma anche uomo d'azione che credeva nella forza delle idee con un'intensità rara, John Maynard Keynes, contribuì a fornire il fondamento teorico al New Deal che permise agli Stati Uniti di uscire dalla crisi del 1929, così come a molte iniziative economiche e sociali del dopoguerra, in Europa e nel mondo. Le stesse ricette rappresentano secondo molti l'unica risposta possibile alla grande recessione innescata dal crollo finanziario del 2008 e alle sue intense e persistenti ricadute sull'economia reale, e dunque sulla vita quotidiana di milioni di persone. Scardinando alcuni tra i principi fondamentali della teoria economica neoclassica, il lavoro di Keynes è dominato dallo sforzo di offrire un'interpretazione in grado di cogliere non soltanto la natura profonda del capitalismo, ma di indicare le terapie e gli strumenti per correggerne le distorsioni e contraddizioni. «Presto o tardi sono le idee, non gli interessi costituiti, che sono pericolosi sia in bene che in male.» Testo fondamentale per comprendere la storia economica, sociale e politica del Novecento, la "Teoria generale" mantiene una sua attualità rivoluzionaria anche oggi, suggerendo domande, instillando dubbi e fornendo alcune risposte d'immediata applicazione alle sfide del XXI secolo. Prefazione di Giuseppe Berta.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Storia economica della felicità"
Editore: Il Mulino
Autore: Felice Emanuele
Pagine: 356
Ean: 9788815273796
Prezzo: € 16.00

Descrizione:C'è una relazione fra sviluppo economico e felicità? Nella storia umana, dalla comparsa dei primi ominidi fino ai nostri giorni, si succedono tre grandi rivoluzioni, economiche e culturali al tempo stesso, che cambiano il nostro modo di produrre, di pensare, di vivere. E anche la visione della felicità. Dopo la rivoluzione cognitiva, con cui nasce il pensiero simbolico e che proietta le tribù di cacciatori e raccoglitori alla conquista del mondo, la rivoluzione agricola vede la felicità collocarsi oltre i desideri e la vita terrena; con la rivoluzione industriale essa appare possibile, qui e ora, come risultato delle politiche e delle azioni umane. Oggi nel «villaggio globale» si confrontano due idee della felicità: una fondata sul piacere, l'altra etica. Sembrano contrapposte, ma non sono inconciliabili e forse una sintesi è possibile.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Capitale e disuguaglianza. Cronache dal mondo"
Editore: Bompiani
Autore: Piketty Thomas
Pagine: 128
Ean: 9788845294266
Prezzo: € 14.00

Descrizione:Capitale, disuguaglianza, sicurezza e Europa: quattro parole chiave per comprendere il mondo di oggi spiegate attraverso gli articoli che Thomas Piketty, economista francese diventato una superstar del dibattito economico dopo la pubblicazione del Capitale nel XXI secolo, ha scritto su "Libération" e poi su "Le Monde". Con variazioni infinite tra paese e paese, la disuguaglianza moderna combina elementi antichi, fondati su rapporti di dominio puro e semplice e su discriminazioni razziali e sociali, ed elementi più nuovi, direttamente legati al capitalismo contemporaneo. Solo una vera lotta alle disuguaglianze su scala globale potrà condurre a uno sviluppo sociale equo, presupposto per garantire quella sicurezza che oggi più che mai sentiamo quotidianamente minata. L'Europa è chiamata a un ruolo centrale in questa battaglia, ma saprà interpretarlo solo rifondando democraticamente le sue istituzioni e rilanciando il suo modello di integrazione.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La vera economia dei diritti umani che cambia il mondo. Il percorso di autodeterminazione per accedere al proprio Credito Umano Universale"
Editore: Uno Editori
Autore:
Pagine:
Ean: 9788899912444
Prezzo: € 14.90

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L' economia che serve"
Editore: Giappichelli
Autore: Colombatto Enrico
Pagine: XV-228
Ean: 9788892109100
Prezzo: € 22.00

Descrizione:Questo volume, accessibile a un vasto pubblico, si propone come una guida rigorosa per coloro che desiderano familiarizzarsi velocemente con i concetti essenziali dell'economia, acquisendo gli elementi chiave in forma seria, sistematica e facilmente comprensibile. "L'economia che serve" costituisce l'introduzione ideale per gli studenti che si avvicinano all'economia provenendo da altre discipline: utilizza solo una limitata parte del gergo economico ed è costruito in modo che molti capitoli possano essere letti in modo indipendente dagli altri. Inoltre, queste pagine intendono incoraggiare il lettore a considerare alternative ad alcuni luoghi comuni, a riconoscere la necessità dei giudizi di valore, e ad adottare un modo di pensare innovativo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Economia dei mercati finanziari. Un'introduzione"
Editore: Carocci
Autore: Cassese Gianluca
Pagine: 243
Ean: 9788843089536
Prezzo: € 22.00

Descrizione:Il volume analizza il ruolo dei mercati finanziari in alcuni modelli della macro e della microeconomia con l'obiettivo di illustrare, attraverso i diversi approcci, l'importanza di tali mercati ai fini della determinazione delle variabili reali dell'economia, quali consumo, reddito e investimento. Attraverso i diversi temi trattati, quali l'economia intertemporale, i vincoli di liquidità, l'incompletezza dei mercati, la decisione di quotarsi in borsa, il razionamento del credito, la stabilità dei sistemi finanziari, viene ribaltata la consolidata visione che considera il funzionamento dell'economia reale indipendente da quello dei mercati finanziari. Pensato per un corso di laurea triennale, il testo adotta un approccio analitico, sebbene utilizzi strumenti matematici elementari. Ogni capitolo è corredato da un congruo numero di esercizi.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Divulgare il pensiero economico. Appunti per un decennio di premi Nobel (2000-2010)"
Editore: Simple
Autore: Spalletti Stefano
Pagine: 138
Ean: 9788869242847
Prezzo: € 14.00

Descrizione:Un modo per analizzare l'avvio del nuovo millennio - che già vede all'orizzonte gli ultimi anni della sua seconda decade - è conoscere cosa ha prodotto la scienza economica in questa "nuova era". Aldilà della retorica corrente, infatti, è indubbio che dopo la crisi del 2008 si sia accelerata la fase di mutamento epocale che sta trasformando, nel mondo, economie, società e culture. La storia del pensiero economico dovrebbe saper rispondere a diversi interrogativi e contribuire alla crescita generale delle società in cui viviamo (pur tenendo conto che la dimensione delle loro complessità è a volte imperscrutabile). Un approfondimento teorico, e la divulgazione dei suoi risultati, può però essere utile, specie se si guarda all'eccellenza del pensiero stesso. Ci pare doveroso, allora, gettare uno sguardo d'insieme sul «dove siamo arrivati in economia» per cercare di capire in quale direzione ci stiamo muovendo e come si trasformeranno le stesse economie, società e culture. Una prospettiva interessante può consistere nel comprendere e divulgare cosa i laureati Nobel in economia hanno fatto nel primo decennio del nuovo millennio.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Neoliberismo e crisi economica"
Editore: Aracne
Autore:
Pagine: 176
Ean: 9788854899094
Prezzo: € 13.00

Descrizione:Gli autori del volume, afferenti al dipartimento di Scienze politiche, della comunicazione e delle relazioni internazionali dell'Università degli studi di Macerata e all'Istituto Gramsci delle Marche, analizzano il mainstream economico recuperando l'ordoliberalismo quale snodo caratterizzante la prima fase del neoliberismo contemporaneo. Viene studiata l'evoluzione della sovranità politica ed economica dell'Europa prima e durante gli anni della crisi finanziaria, arrivando a discutere anche l'attuale crisi della teoria economica.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il racconto di un'altra economia"
Editore: Tabula Fati
Autore: Ammirati Mauro
Pagine: 112
Ean: 9788874755691
Prezzo: € 10.00

Descrizione:In una chiacchierata tra un vecchio amico di famiglia e una ragazza curiosa di sapere - tra una tisana ai frutti di bosco e una passeggiata al parco con il cane - l'autore ci racconta cos'è l'economia, materia di solito ostica e riservata agli addetti ai lavori. Anzi, l'altra economia. Quella che potrebbe risanare il pianeta. Quella degli economisti eterodossi, non allineati al potere, dunque invisi a banchieri e plutocrati e tuttora lasciati nel dimenticatoio. Segnatevi questi nomi: Silvio Gesell, Clifford H. Douglas, Alfred R. Orage, Hjalmar Schacht, il poeta Ezra Pound, Giacinto Auriti. Tutti loro hanno sempre tenuto ben presente l'etimo della parola "economia", il suo intimo significato: il buongoverno della casa e, più estesamente, della città e dello Stato (dal greco ôixsos, casa, e nómos, governo). E hanno sostenuto concordi, lungo lo svolgersi del Novecento, che «la moneta ha la funzione di facilitare gli scambi di beni e servizi, a vantaggio di tutta la comunità»; in altre parole, la moneta è stata inventata semplicemente per sostituire il baratto con tutti i suoi disagi.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L' economia nello Stato totalitario fascista"
Editore: Aracne
Autore:
Pagine: 240
Ean: 9788825503722
Prezzo: € 13.00

Descrizione:Dopo la seconda guerra mondiale gli studi sul fascismo sono stati pesantemente condizionati da due principali teorie interpretative: l'interpretazione liberale, che ha indicato nel fascismo una parentesi di negatività e di degrado morale nella storia italiana; l'interpretazione marxista, che ha individuato nel fascismo un «regime reazionario di massa» sorto in difesa delle classi possidenti. Comune a queste due teorie è stata la convinzione che le politiche del regime fascista abbiano ostacolato la crescita economica, frenato lo sviluppo industriale e impoverito gli strati meno abbienti della popolazione. I risultati emersi da questa ricerca appaiono molto distanti dalle interpretazioni classiche, e consentono di definire le politiche fasciste come un momento cruciale nella storia dello sviluppo economico nazionale.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Esortazioni e profezie"
Editore: Il Saggiatore
Autore: Keynes John M.
Pagine: 276
Ean: 9788842823629
Prezzo: € 24.00

Descrizione:Se John Maynard Keynes è il più grande economista del Novecento, allora "Esortazioni e profezie" può essere considerato uno dei libri chiave della cultura contemporanea. Un grande classico che ha suscitato l'interesse di molte generazioni, una lettura illuminante anche per sfuggire alle banalizzazioni e alle caricature con cui l'«eresia keynesiana» è stata annacquata in una vulgata approssimativa, di fatto ostile al suo vero pensiero. I testi raccolti in queste pagine - tra cui i celebri saggi «Le conseguenze economiche di Winston Churchill», «La fine del laissez-faire», «Sono un liberale?», «Prospettive economiche per i nostri nipoti» - testimoniano il tentativo, nel periodo tra le due guerre mondiali, di sferzare una classe dirigente rivelatasi pavida e imbelle. Negli interventi sulla pace di Versailles, Keynes contestò con estrema lungimiranza le eccessive riparazioni di guerra pretese dagli Alleati, che infatti portarono la Germania al collasso, alimentandone la sete di rivalsa. Negli scritti su inflazione e deflazione previde con esattezza le fluttuazioni che avrebbero sconvolto le economie dell'Europa e degli Stati Uniti: se qualcuno lo avesse ascoltato, la Grande depressione sarebbe stata scongiurata, o almeno arginata. Le sue idee sui gravi difetti del gold standard, sul ruolo decisivo dello Stato nel funzionamento del sistema capitalistico, sull'insostenibilità del laissez-faire finanziario impressionano per la loro affinità con le questioni economiche più attuali del xxi secolo. Nell'Introduzione al volume fu lo stesso Keynes, nel 1931, a definire questi scritti «le profezie di una Cassandra che non è mai riuscita a influire in tempo sul corso degli eventi». Un'amarezza destinata ad acuirsi con le tragedie degli anni successivi, ma che non fiaccò mai la sua convinzione più profonda, valida oggi ancor più di ieri: il mondo occidentale avrebbe tutte le carte in regola per risolvere definitivamente il «problema economico».

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Atti della tredicesima «Lezione Mario Arcelli». (Piacenza, 12 aprile 2017)"
Editore: Rubbettino Editore
Autore:
Pagine: 34
Ean: 9788849851564
Prezzo: € 7.00

Descrizione:Questa collana di contributi ha l'obiettivo di rendere pubblici gli atti degli interventi che, nelle intenzioni, verranno proposti ogni anno nella giornata di studi intitolata alla memoria di Mario Arcelli. Le lezioni si tengono annualmente a Piacenza, presso il CeSPEM Mario Arcelli, centro studi dell'Università Cattolica - sede di Piacenza - e presso la Biblioteca Comunale "Passerini-Landi". Lo scopo di questa iniziativa è quello di ricordare la figura di Mario Arcelli, economista di lontane origini piacentine, con una testimonianza di approfondimento scientifico che consenta di valorizzare al meglio la raccolta di volumi economici da lui lasciata alla città di Piacenza e depositata presso la Biblioteca Comunale "Passerini-Landi", e di rendere possibile una maggiore divulgazione degli studi che verranno presentati annualmente. La tredicesima "Lezione Mario Arcelli" si è tenuta il 12 aprile 2017 presso l'Università Cattolica - sede di Piacenza.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Scienza e capitalismo"
Editore: Edizioni ETS
Autore: Maestro Marco
Pagine: 321
Ean: 9788846749741
Prezzo: € 20.00

Descrizione:"Qualche decennio fa era di moda il motto "la Scienza è del Padrone". Personalmente non lo condividevo. Non lo condividevo, un pò paradossalmente, non per la sua faziosità o strettezza di vedute (che non mi sfuggiva), ma per la sua genericità. In fondo, riflettevo, da un certo punto di vista, tutte le manifestazioni delle attività culturali del mondo moderno (arti grafiche, letteratura, musica, moda...) sono influenzate fortemente dalla struttura economico-sociale, ossia dal capitalismo. Per la scienza la situazione è diversa. La scienza moderna e contemporanea si può dire che nasce (con Newton) negli stessi luoghi dove sorge il capitalismo industriale moderno, e negli stessi tempi. Si espande e si sviluppa lungo gli stessi percorsi. Infine, se si guarda bene, si vede che in larga misura ha gli stessi protagonisti. In qualche modo, hanno avuto un'evoluzione simile. Sorge spontanea la domanda se non possa rintracciarsi una qualche base profonda comune che meriti di essere individuata. Questo saggio ha la speranza di contribuire a rispondere a questa domanda." (M. Maestro)

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Sociologia della tecnica e del capitalismo"
Editore: Franco Angeli
Autore: Demichelis Lelio
Pagine: 244
Ean: 9788891753618
Prezzo: € 26.50

Descrizione:Questo saggio propone una specifica sociologia della tecnica integrata a una sociologia del capitalismo. Non si tratta quindi di un testo tradizionale di sociologia economica, ma di un'analisi delle relazioni funzionali esistenti tra tecnica e capitalismo e dei loro effetti sociali e culturali. Tecnica e capitalismo, infatti, non sono più dei mezzi a disposizione dell'uomo ma costituiscono una autentica (e ormai quasi unica e unidimensionale) forma di vita individuale e sociale, oltre che il fine di se stessi, avendo l'accrescimento (dell'apparato tecnico, la prima; del profitto, il secondo) come obiettivo teleologico ed escatologico. Sono ormai un sistema integrato che produce forme tecniche ed economiche di organizzazione che diventano forme sociali ed esistenziali; nonché norme tecniche e di mercato che diventano norme sociali. Espropriando il demos della sua sovranità e l'individuo della sua libertà moderna, sono delle forme/norme che producono la propria biopolitica e il proprio biopotere, ma sono anche o soprattutto forme/norme religiose, con una propria teologia. Partendo da alcuni concetti-guida essenziali per comprendere i reali processi in atto - autonomia/eteronomia, interazione/integrazione, società/comunità, cittadinanza, utopia, oltre che da una lettura sociologica di alcuni modelli di società offerti dalla filosofia o dalla letteratura (Caverna di Platone, Leggenda del Grande Inquisitore di Dostoevskji, Favola delle api di Mandeville, L'isola sconosciuta di Saramago) nelle pagine di "Sociologia della tecnica e del capitalismo" si espongono in dettaglio i caratteri e gli elementi di una nuova Grande trasformazione e di una nuova Grande narrazione, appunto quella di tecnica & capitalismo insieme.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Lo spettro è tornato! Attualità della filosofia di Marx"
Editore: Mimesis
Autore:
Pagine: 182
Ean: 9788857539775
Prezzo: € 18.00

Descrizione:La globalizzazione, la crisi dello stato nazionale, le politiche neoliberiste e, soprattutto, le ripercussioni di questi fenomeni sulla vita quotidiana delle persone rappresentano delle sfide alle quali il pensiero filosofico non può sottrarsi. Alla luce di ciò Marx e la sua critica al capitalismo rappresentano, ancora oggi, un fondamentale strumento teorico per chiunque voglia tentare di analizzare la contemporaneità. Questo volume offre al lettore un percorso per addentrarsi all'interno della complessa trama del pensiero marxiano a partire da un confronto tra studiosi italiani e tedeschi su cinque tematiche fondamentali: l'alienazione, l'antropologia, il materialismo, la reificazione e il valore. I vari saggi contenuti all'interno di questo volume tentano, ciascuno a partire da una prospettiva differente, di mettere in luce il potenziale teorico e pratico della filosofia di Marx, il cui principale merito è stato quello di svelare le strutture che hanno inciso in modo decisivo nello sviluppo della "gabbia d'acciaio" del sistema capitalistico odierno.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Etica ed economia. Una tormentata relazione"
Editore: Mimesis
Autore:
Pagine: 217
Ean: 9788857540221
Prezzo: € 20.00

Descrizione:Il volume propone una riflessione su un tema cruciale della nostra attualità, quale quello delle relazioni tra etica ed economia di mercato. Attraverso il contributo di studiosi di prestigio e di consolidata esperienza, oltre che di più giovani ricercatori, il libro affronta le possibili/impossibili declinazioni del rapporto tra economia ed etica muovendo da un'ottica interdisciplinare, in cui si intrecciano, coniugandosi, le diverse prospettive offerte dalle visioni del filosofo e dell'economista. La sfida è anche quella di sottoporre all'attenzione dei lettori i risultati di un lavoro che, pur mantenendo alto il livello scientifico e la inevitabile complessità della riflessione, adotta tuttavia un linguaggio capace di parlare a un più vasto pubblico, contribuendo, peraltro, alla realizzazione di un auspicabile e necessario dialogo tra il mondo universitario e quello professionale.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Economia della rivoluzione"
Editore: Il Saggiatore
Autore: Lenin
Pagine: 521
Ean: 9788842823605
Prezzo: € 29.00

Descrizione:Il 25 ottobre - 7 novembre secondo il calendario gregoriano - di cento anni fa Lenin scrisse un appello "Ai cittadini di Russia" per comunicare che il governo provvisorio era abbattuto e il potere statale passava nelle mani del Comitato militare rivoluzionario. Nel centenario di quell'ottobre, Vladimiro Giacché riunisce il corpus degli scritti economici di Lenin e modella un'opera dall'identità solida e precisa, che prende le mosse dagli accadimenti e dai provvedimenti dei primi mesi dopo la rivoluzione, comprende la dura stagione della guerra civile e del comunismo di guerra, infine approda alla svolta della Nuova politica economica. Ma "Economia della rivoluzione" non è soltanto un documento su quanto avvenne dopo i dieci giorni che sconvolsero il mondo: teoria e prassi di Lenin hanno esercitato un'enorme influenza a livello mondiale. Dallo scontro politico che si aprì in Unione Sovietica dopo la morte di Lenin alle riforme economiche degli anni sessanta in Urss e nei paesi dell'Europa orientale, tutti si sono rifatti ai suoi testi come al criterio di verità su cui misurare le proprie ragioni, il vessillo di cui impadronirsi per vincere la battaglia. Ma l'influenza del pensiero di Lenin si è estesa ben oltre i confini del mondo socialista, se ancora a inizio anni ottanta il presidente francese Francois Mitterrand confidava ai propri collaboratori che per cambiare qualcosa in economia bisognava essere «leninisti». E la fine dell'Unione Sovietica non ha decretato il tramonto delle fortune di Lenin, visto che la transizione della Cina e di altre economie emergenti da un'economia integralmente statalizzata e pianificata a un'economia di mercato ha tratto diretta ispirazione dalla Nuova politica economica: capitalismo di Stato in paese socialista, che nel 2012 l'Economist ha definito «il nemico più formidabile che il capitalismo liberale abbia sinora dovuto affrontare». Un nemico ancora più temibile ora che la Grande recessione ha investito i paesi capitalistici avanzati e superare la crisi con semplici meccanismi di mercato sembra impossibile. Come per tutti i classici, il pensiero economico di Lenin è una bussola non solo per orientarsi nel passato e comprendere il presente, ma anche per trovare la via nel buio di cui sembra circonfuso il nostro futuro.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Alla scoperta del possibile. Il mondo sorprendente di Albert O. Hirschman"
Editore: Rubbettino Editore
Autore: Meldolesi Luca
Pagine: 442
Ean: 9788849851175
Prezzo: € 25.00

Descrizione:"Meldolesi ci ha dato un ritratto comprensibile, stimolante ed ammirevole del mondo di Hirschman (...) Questo è un libro che amplierà la mente di chiunque - studente o insegnante, economista, scienziato politico, sociologo o storico - si sia imbattuto in Hirschman, anche brevemente, [...] e sia rimasto "intrigato" da una delle menti più originali dell'economia." (Michael Roemer, Harvard University, Journal of Economic Literature)

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Libertà e mercato. Riflessioni su capitalismo, società e cristianesimo"
Editore: Mimesis
Autore: Muscolino Salvatore
Pagine: 192
Ean: 9788857540030
Prezzo: € 18.00

Descrizione:L'Europa e l'Occidente sono oggi chiamati a interrogarsi sul proprio passato e sul proprio futuro per comprendere come uscire da una crisi che è innanzitutto di tipo culturale. Per avviare una seria riflessione in questa direzione, ritengo che sia innanzitutto necessario mostrare la debolezza delle "immagini" riguardanti il capitalismo, la modernità e il liberalismo che sono oggi dominanti nel dibattito filosofico-politico e in senso lato culturale. Contestualmente, mostrerò come la religione cristiana sia il "fattore" che permette di comprendere la particolare traiettoria evolutiva compiuta dall'Occidente verso la modernità e come un elemento cruciale della "crisi culturale" dell'Occidente derivi proprio dalla rimozione di questo debito. Pertanto, il mio intento finale sarà quello di mostrare come una prospettiva filosofica personalista di ispirazione cristiana possa dare un contributo importante per combattere le derive nichilistiche e tecnocratiche del paradigma neoliberista responsabili della crisi culturale del nostro tempo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU