Seleziona la categoria di interesse dal menù principale,
in questo modo le tipologie associate saranno subito visibili.


Categoria


Tipologia


Num. Prodotti x Pagina


Ordina Per

Libri - Filosofia Dell'economia



Titolo: "Libertà piuttosto che liberismo"
Editore: Robin
Autore: Fattoria com&f
Pagine: 128
Ean: 9788872742853
Prezzo: € 15.00

Descrizione:Il denaro è l'energia propulsiva di ogni sistema economico, ma deve trovare un ruolo in sintonia con le esigenze dell'umanità. In un contesto dominato dall'ideologia neoliberista, l'atto economico è stimolato solo dal desiderio di ottenere denaro. Nel modello economico dominato dalla finanza predatoria, l'economia diventa un mezzo per l'arricchimento individuale, prelevando risorse prodotte dalla società per le sue stesse esigenze. Il limite tra lecito e illecito diventa incerto poiché l'impulso economico dal quale si originano i comportamenti di entrambi è l'accumulo di denaro senza preoccupazioni per l'escluso. La ragione di esistere della politica si trova nel compito di contrastare questi eccessi di egoismo individuale.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Economia antropocentrica. La necessaria centralità dell'uomo per lo sviluppo economico"
Editore: Maggioli Editore
Autore: Campanella Francesco, Mustilli Mario
Pagine: 98
Ean: 9788891629876
Prezzo: € 12.00

Descrizione:La crisi che ha investito i mercati finanziari, propagandosi anche all'economia reale, evidenzia la necessità di rivedere alcuni concetti alla base della relazione tra economia, finanza e sviluppo. L'auspicato cambiamento non può essere perseguito solo con l'introduzione di nuove norme, ma deve essere raggiunto agendo sulla formazione dell'uomo e instillando nella società un nuovo concetto di benessere più coincidente con la felicità. Se si parte da questa prospettiva, l'attenzione dell'economia si sposta dal capitale all'uomo, ai valori che egli incarna e alle conseguenti azioni che compie per la realizzazione di sé. In tal senso si intende l'espressione "economia antropocentrica" che costituisce il titolo di questo libro. Lo spostamento della funzione di utilità dall'accrescimento del capitale all'incremento del benessere dell'uomo (antropocentrismo), implica un recupero delle passate radici delle scienze economiche che ponevano al centro degli interessi il soddisfacimento dei bisogni umani attraverso un utilizzo efficiente delle limitate risorse.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Pensando il lavoro"
Editore: Edusc
Autore:
Pagine: 370
Ean: 9788883337536
Prezzo: € 25.00

Descrizione:Il lavoro è un tema che appare sempre più attrarre gli studi filosofici. In particolare, emerge oggi la tendenza a non valutare il lavoro solo dal punto di vista del risultato e in termini di efficienza. Vi alludono già un insospettato F. Nietzsche (Così parlò Zaratustra), per il quale il lavoro può divenire un agire perfettivo (praxis teleia, in Aristotele) un bene e un fine, e non solo mezzo: «cercasi lavoro per un salario: in ciò tutti gli uomini sono uguali; per tutti il lavoro è mezzo e non fine in sé [...]. Esistono però uomini rari che preferiscono morire, piuttosto che mettersi a fare un lavoro senza piacere di lavorare: sono quegli uomini dai gusti difficili, di non facile contentatura, ai quali un buon guadagno non serve a nulla, se il lavoro stesso non è il guadagno dei guadagni». A Nietzsche si aggiunge Ch. Péguy (Il denaro): «un tempo gli operai non erano servi. Lavoravano. Coltivavano un onore, assoluto, come si addice ad un onore. La gamba di una sedia doveva essere ben fatta [...]. Non occorreva fosse ben fatta per il salario, o in modo proporzionale al salario. Non doveva essere ben fatta per il padrone, né per gli intenditori, né per i clienti del padrone, ma essere ben fatta di per sé, in sé, nella sua stessa natura [...]. Un assoluto, un onore, esigevano che quella gamba di sedia fosse ben fatta. E ogni parte della sedia che non si vedeva doveva essere lavorata con la medesima perfezione delle parti che si vedevano». È chiaro però che il fine in sé non è tanto il lavoro, in quanto ben fatto, ma il retto amore verso sé stessi, quando ci si mette in gioco, nel lavoro ben fatto al servizio degli altri. Il lavoro è formativo della persona. In occasione del 500º anniversario della Riforma protestante, il Convegno The Heart of Work (Roma, 19-20 ottobre 2017), organizzato dalla Facoltà di Teologia della Pontificia Università della Santa Croce e dal centro di ricerca Markets, Culture and Ethics, ha cercato di approfondire l'idea cristiana del lavoro professionale. Con gli scritti raccolti in questo II volume degli Atti del Convegno The Heart of Work si vuole offrire un contributo filosofico allo sviluppo di un'anima del lavoro professionale. In vari contributi del volume emerge la figura di san Josemaría Escrivá (1902-1975), che ha indicato nella santificazione del lavoro il cardine della santità nella vita quotidiana. Emerge la presenza della stessa theoria, nell'esercizio del lavoro, che già Aristotele preconizza, quando include la tekne tra le virtù intellettuali (dianoetiche): la possibilità di ideare e contemplare il progetto dell'opera, prima ancora della sua realizzazione. La "contemplazione" nel lavoro si può poi sviluppare ed estendere in diversi ambiti, ivi quello religioso.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L' apartheid intorno a me"
Editore: Jaca Book
Autore: Jaffe Hosea
Pagine: 344
Ean: 9788816414679
Prezzo: € 30.00

Descrizione:Figlio di immigrati lituani in Sudafrica, Hosea Jaffe crebbe in una società sopraffatta dal razzismo e vide le gravi ingiustizie perpetrate in nome dell’apartheid. Rimase un anti-razzista per tutta la vita e fu critico delle affermazioni «eurorazziste» di Marx ed Engels. Per Jaffe il colonialismo era la fonte, il vero sangue vitale del capitalismo/imperialismo, non un semplice effetto collaterale. La sua autobiografia prende perciò la forma del movimento della sinistra in Sudafrica e non solo. Scrive Samir Amin: «Le memorie che Hosea Jaffe ci lascia sono preziose. Sono quelle di un combattente comunista sudafricano che aveva capito che l’apartheid serviva con perfetta efficienza lo sviluppo del capitalismo in quella regione del mondo. Le sue analisi mettono in evidenza le disastrose conseguenze dell’abbandono della prospettiva internazionalista inevitabilmente anti-imperialista da parte dei popoli degli Stati Uniti, dell’Europa e del Giappone».

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Come e quanto la quarta rivoluzione industriale ci sta «toccando»"
Editore: Mimesis
Autore: Zamagni Stefano
Pagine: 136
Ean: 9788857545479
Prezzo: € 9.00

Descrizione:La globalizzazione e la quarta rivoluzione industriale hanno reciso i tradizionali legami che in passato funzionavano come surrogati della fiducia. Il cuore del paradosso risiede nel fatto che l'economia di mercato contemporanea ha ancora più bisogno di quella del passato di fiducia per funzionare al meglio ma, al tempo stesso, i livelli di efficienza finora raggiunti dai nostri sistemi economici sembrano far dimenticare che è necessario rinforzare le reti fiduciarie. Di qui l'inquietante dilemma sociale: chiediamo sempre più efficienza per accrescere il benessere e la sicurezza, ma per conseguire un tale obiettivo decumuliamo il patrimonio di fiducia che abbiamo ereditato. In quale misura l'impiego delle tecnologie convergenti può contribuire a sciogliere quel dilemma? L'odierna quarta rivoluzione industriale che stiamo vivendo assume, in economia, il nome di "meccatronica" e ha caratteristiche nuove al punto da rendere lecita la domanda classica degli economisti: questa volta è differente?

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Decrescita: vocabolario per una nuova era"
Editore: Jaca Book
Autore:
Pagine: 280
Ean: 9788816413078
Prezzo: € 22.00

Descrizione:

Il referencebook internazionale sulla decrescita. Oltre cinquanta lemmi, suddivisi per linee di pensiero e organizzati in ordine alfabetico: questioni centrali, azioni, alleanze e pratiche. Lo strumento più completo per chi voglia addentrarsi nel vocabolario di una nuova era.

Testi di:

Blake Alcott, Samuel Alexander, Diego Andreucci, Isabelle Anguelovski, Viviana Asara, Denis Bayon, David Bollier, Mauro Bonaiuti, Rita Calvário, Chris Carlsson, Claudio Cattaneo, Marta Conde, Chiara Corazza, Sergi Cutillas, Giacomo D’Alisa, Federico Demaria, Marco Deriu, Kristofer Dittmer, Arturo Escobar, Joshua Farley, Mayo Fuster Morell, Erik Gómez-Baggethun, Eduardo Gudynas, Silke Helfrich, Tim Jackson, Nadia Johanisova, Giorgos Kallis, Christian Kerschner, Serge Latouche, David Llistar, Sylvia Lorek, Joan Martinez Alier, Terrence McDonough, Mary Mellor, Barbara Muraca, Daniel O’Neill, Iago Otero, Philippa Parry, Susan Paulson, Antonella Picchio, Mogobe B. Ramose, Xavier Renou, Onofrio Romano, Juliet B. Schor, Filka Sekulova, Alevgül H. Xorman, Ruben Suriñach Padilla, Erik Swyngedouw, Gemma Tarafa, Sergio Ulgiati, B.J. Unti, Peter A. Victor, Solomon Victus, Mariana Walter.



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il segreto della moneta. Verso la rivoluzione auritiana"
Editore: Solfanelli
Autore: Filini Francesco
Pagine: 128
Ean: 9788833050676
Prezzo: € 11.00

Descrizione:"Il segreto della moneta" è una rapida ma fruttuosa rivisitazione dei precetti religiosi e delle riflessioni filosofiche sulla moneta e l'usura che hanno segnato, nel bene o nel male, la storia della nostra civiltà. L'itinerario ripropone in particolare il pensiero di Aristotele, il filosofo della Classicità, di San Tommaso d'Aquino, il filosofo della Scolastica, di Adam Smith e Carl Marx, padri, rispettivamente, del capitalismo e del socialismo. Il viaggio si conclude nel punto da cui si dipartono due strade emblematiche: l'una rappresentata dall'euro, dalla BCE e da Mario Draghi; l'altra rappresentata, nell'occasione, da Giacinto Auriti...

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Autodifesa contro le banche"
Editore: Oaks Editrice
Autore: Gesell Silvio
Pagine: 78
Ean: 9788894807295
Prezzo: € 10.00

Descrizione:L'attuale crisi economica, della quale sembra non vedersi la fine, è di natura squisitamente finanziaria; non dipende, cioè, da beni materiali, prodotti e distribuiti in abbondanza come mai nella storia dell'uomo, ma dalla speculazione sul denaro, vera e propria divinità adorata e servita da seguaci disposti a tutto, inclusi i sacrifici umani: i banchieri. In questo documento Gesell arringa i giudici che lo hanno imprigionato, svelando i misteri del denaro e lo strapotere delle banche. Con una nota di Silvano Borruso.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Scritti sull'alienazione. Per la critica della società capitalistica"
Editore: Donzelli
Autore: Marx Karl
Pagine: 158
Ean: 9788868438029
Prezzo: € 18.00

Descrizione:La teoria dell'alienazione occupa un posto di rilievo nell'opera di Marx ed è stata a lungo considerata uno dei suoi contributi più significativi alla critica della società borghese. Mediante i concetti di lavoro estraniato, sussunzione dellavoro al capitale e feticismo delle merci, Marx disvelò le condizioni di sfruttamento della classe lavoratrice nella società capitalistica. Nel passato, la gran parte degli autori che hanno scritto su questa tematica si è erroneamente basata sulle sue opere giovanili. In questa antologia, al contrario, Marcello Musto ha selezionato e ricostruito, con grande rigore filologico e interpretativo, soprattutto le pagine degli scritti economici di Marx, nelle quali le sue riflessioni furono ben più approfondite e particolareggiate di quelle dei suoi primi manoscritti filosofici. L'interesse dei testi contenuti nel volume è accresciuto dalla combinazione della critica dell'alienazione con la descrizione della società post-capitalistica teorizzata da Marx. La denuncia della nuova schiavitù imposta dal capitale è completata, in alcuni casi, da preziose indicazioni sul profilo della società comunista, concepita da Marx come la forma possibile di emancipazione umana. Dall'insieme di questi brani emerge un autore secondo il quale la libertà e il libero sviluppo delle individualità non hanno minore importanza dell'uguaglianza e della dimerisione collettiva. In occasione del bicentenario della nascita, Marx viene riscoperto, ancora una volta, e le sue opere ripubblicate in tutto il mondo. La riproposizione delle sue migliori pagine sulla critica dell'alienazione nella società capitalistica fornisce un prezioso strumento critico sia per la comprensione del passato che per la trasformazione del presente.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Che cos'è l'economia"
Editore: Mind Edizioni
Autore: Savona Paolo
Pagine: 160
Ean: 9788869392764
Prezzo: € 14.00

Descrizione:Paolo Savona ci conduce con mano sicura attraverso il pensiero dei grandi maestri per aiutarci a capire che cos'è l'economia. Spiegando anche perché gli economisti sbaglino così di frequente le previsioni e dimostrando perché, nonostante ciò, l'economia conservi dignità di scienza. Con riflessioni sul rapporto tra teoria e politica economica riferite in particolare al "laboratorio" Italia. Mercantilisti, fisiocratici, quantitativisti, classici, ricardiani, neoclassici, storici, marginalisti, marxiani, keynesiani, monetaristi, neoquantitativisti, postkeynesiani, sraffiani, teorici dell'offerta, teorici delle aspettative razionali, teorici delle scelte pubbliche, sperimentalisti o cognitivi, neuroeconomisti. Quante scuole di pensiero (e queste sono solo le principali) hanno caratterizzato l'evoluzione dell'economia dalla sua natura di semplice pensiero a quella di scienza economica partendo dal contributo della scuola italiana, non meno importante di quello più popolare di Adamo Smith nella sua Ricerca sulla natura e le cause della ricchezza delle nazioni. Paolo Savona ci accompagna attraverso il pensiero dei grandi maestri per aiutarci a capire che cos'è l'economia usando il riferimento al calcolo razionale, ma senza escludere l'uso di altre dimensioni del pensiero economico. Egli approfondisce inoltre il rapporto tra teoria e politica economica soffermandosi in particolare sulle esperienze del "laboratorio" Italia.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il secondo avvento. Astrazione, apocalisse, comunismo"
Editore: DeriveApprodi
Autore: Berardi Franco Bifo
Pagine: 96
Ean: 9788865482391
Prezzo: € 8.00

Descrizione:Qui si racconta l'attuale divenire del mondo secondo la metafora dell'apocalisse. La brutalità si è impadronita delle relazioni umane e il nazional-socialismo riemerge come forza egemonica all'orizzonte del secolo. Eppure... Eppure il capitalismo non è un dato naturale, ma la proiezione di un processo culturale. Non sappiamo immaginare il suo superamento solo perché la nostra immaginazione è intrappolata da una superstizione. Ma le condizioni del comunismo non si sono dissolte. Sono soltanto nascoste alla nostra visione. E l'apocalisse è il caos oltre il quale la visione si fa possibile. Il ripresentarsi di quella prospettiva lo chiamo qui: secondo avvento del comunismo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Ricchezza fittizia povertà artificiosa. Paradigmi economici"
Editore: ETS
Autore: Cappello Francesco
Pagine: 255
Ean: 9788846752604
Prezzo: € 22.00

Descrizione:Quale natura ha la crisi che attraversiamo? Non è certo il pane che manca, né l'offerta di qualsivoglia prodotto o servizio. Non abbiamo subito una guerra, né siamo stati colpiti da calamità naturali; eppure la povertà avanza in un mondo che appare più ricco e dotato di strumenti sempre più potenti, ma che ci ha resi tutti debitori, vittime del dominio di una piccola minoranza di creditori in un sistema di usura globale, a cui fanno sfondo le paurose doglie della transizione verso un nuovo ordine mondiale. Che significa l'imperante affermazione che "mancano i soldi per fare le cose" quando abbiamo competenze, tecnologie, disponibilità a lavorare e risorse fisiche in abbondanza? È proprio vero che siamo poveri e il lavoro manca? Intorno a noi da una parte lo spreco di risorse umane frustrate perché non valorizzate, dall'altra l'enorme necessità di cura delle persone e del territorio che rimane incompiuta. A quale genere di ricchezza mirare, dunque, e come realizzarla? L'autore, lungo un percorso che attraversa e connette in modo accessibile e al tempo stesso rigoroso la successione dei modelli economici e le scelte politiche che hanno portato all'attuale sistema, ci aiuta a vedere la "grande menzogna" che si cela dietro il velo steso dalla reazione neoliberista che ha ripreso il sopravvento a partire dagli anni '80, conducendoci all'attuale approdo della finanziarizzazione speculativa dell'economia che ci rende ciechi e perciò impotenti di fronte alla ricchezza e alle potenzialità infinite del mondo in cui viviamo. Prefazione di Antonino Galloni.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Breve storia delle teorie economiche"
Editore: Oaks Editrice
Autore: Spann Othmar
Pagine: 330
Ean: 9788894807240
Prezzo: € 22.00

Descrizione:Una storia delle dottrine economiche scritta da un protagonista della Rivoluzione Conservatrice, uno studioso lucido e rigoroso che non teme di sfidare i luoghi comuni e il pensiero conformista. Dall'età precapitalistica alle varie scuole liberali, l'economista viennese ci offre una puntuale descrizione della storia economica dell'Occidente da una prospettivo scientifica ma critica dell'atomismo egoista e individualista imperante. Introduzione di Francesco Ingravalle.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "I tre libri del Capitale"
Editore: Unicopli
Autore: Cingoli Mario
Pagine: 266
Ean: 9788840019963
Prezzo: € 15.00

Descrizione:Queste pagine sono rivolte a dare una sintesi del Capitale: di tutti e tre i libri, non solo del primo, come è spesso avvenuto nei lavori di questo tipo. Si è cercato di usare un linguaggio chiaro e accessibile, senza rinunciare né al rigore espositivo, né ad esaminare anche i punti più difficili o controversi. Sono anche presenti degli spunti critici su alcuni temi di maggior rilievo, in particolare sul centro del modello marxiano del sistema capitalistico, cioè la teoria del valore-lavoro.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "50 grandi idee. Capitalismo"
Editore: Dedalo
Autore: Portes Jonathan
Pagine: 208
Ean: 9788822068781
Prezzo: € 18.00

Descrizione:Per quanto controverso e discutibile, il capitalismo è profondamente radicato nelle nostre società e, nel bene e nel male, plasma la quotidianità di ciascuno di noi. Ma cos'è realmente il capitalismo? Partendo dai suoi concetti chiave - capitale, mercato, denaro, lavoro, mano invisibile, distruzione creatrice - e facendo luce sulla sua evoluzione storica e sul dibattito teorico e pratico che ha sempre suscitato, questo libro cerca di fornire risposte chiare ed esaustive tanto sulla natura e le particolarità del capitalismo, quanto sulle ricadute che esso ha avuto e continua ad avere sulle nostre vite e sul mondo in cui viviamo. L'autore si interroga su temi e problemi scottanti, più che mai attuali: quanto può durare la crescita? Dobbiamo aspettarci nuove crisi economiche? La disuguaglianza e la povertà sono conseguenze inevitabili del capitalismo? Quale impatto ha la globalizzazione e l'ascesa di un Paese come la Cina sull'economia mondiale? E ancora: il capitalismo è forse avviato a un fatale declino? Sono concepibili modelli realmente alternativi?

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Arricchirsi con onore. Elogio del buon imprenditore"
Editore: Rizzoli
Autore: Cotrugli Benedetto
Pagine: 190
Ean: 9788817103404
Prezzo: € 15.00

Descrizione:Le intuizioni e gli insegnamenti intramontabili del primo trattato sull'arte di fare business, il Libro de l'arte de la mercatura, un manoscritto rinascimentale rimasto nell'oblio per oltre cinque secoli. Mentre la finanziarizzazione dell'economia e le susseguenti crisi sembrano aver minato le regole di base degli affari, la riscoperta di un manuale del '400 ci ricorda che esiste anche una maniera "sana e profittevole" di arricchirsi e arricchire la società nel contempo. Il Libro de l'arte de la mercatura di Benedetto Cotrugli inquadra il mercante come un "uomo universale", chiarendo che la precisione e la pulizia contabile sono solo uno dei tre perni su cui si regge l'arte del business, accanto alle tecnicalità operative e finanziarie di una attività d'impresa e alle caratteristiche intellettuali, professionali e umane di chi la esercita. Un trattato, qui a cura e con un saggio finale di Alessandro Wagner, che mette magnificamente a fuoco il concetto di «capitano d'impresa» e il suo ruolo nella società, indicando la strada per quello che Brunello Cucinelli nella prefazione rivendica come un nuovo «capitalismo umanistico».

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Essays in honor of Luigi Campiglio"
Editore: Vita e Pensiero
Autore:
Pagine: 384
Ean: 9788834335628
Prezzo: € 25.00

Descrizione:This book is a collection of contributions by scholars directly or indirectly involved with Luigi Campiglio's research activity. We aim to celebrate the completion of his tenure at Università Cattolica, after more than three decades, and his significant contribution to teaching and scientific research. The book consists of four parts, each dealing with specific issues that we have grouped into: welfare economics; innovation, industrial change and regional policies; labor economics and growth; financial markets and monetary policy. All these issues are at the forefront of international research and testify to how Campiglio's interests in the field of economics are diversified and rooted in a comprehensive vision, always addressing key policy implications.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Manoscritti economico-filosofici del 1844. E altre pagine su lavoro e alienazione"
Editore: Feltrinelli
Autore: Marx Karl
Pagine: 264
Ean: 9788807903038
Prezzo: € 10.00

Descrizione:I "Manoscritti economico-filosofici del 1844" sono forse il più famoso tra i testi inediti di Karl Marx. Fin dalla loro pubblicazione, quasi un secolo fa, questi quaderni sono stati al centro di un dibattito appassionato e violento tra gli interpreti di tutto il mondo, che ha finito per trasformare questi appunti a lungo sconosciuti in un classico della filosofia, dell'economia, della teoria politica, della sociologia. Come uno spartiacque, i Manoscritti segnano infatti il passaggio dal periodo giovanile a quello della maturità di Marx, coronato dalla stesura de "Il capitale". Qui parla di economia politica e filosofia, alienazione e lavoro, Hegel e dialettica, proprietà privata e comunismo. Diversamente dalle traduzioni ancora oggi in commercio e risalenti ormai a settant'anni fa, questa edizione si basa sulla versione più recente e scientificamente verificata dei manoscritti marxiani (MEGA2), fornendo così al lettore un testo all'altezza della ricerca internazionale in materia. A questo aggiunge inoltre la traduzione di nuove pagine marxiane, le cosiddette Note su "James Mill", che forniscono una chiara risposta alla domanda sollevata dai celebri passi di Marx sull'alienazione del lavoro: cosa significa lavorare e produrre in modo umano?

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Una storia del mondo a buon mercato. Guida radicale agli inganni del capitalismo"
Editore: Feltrinelli
Autore: Patel Raj, Moore Jason W.
Pagine: 276
Ean: 9788807173417
Prezzo: € 18.00

Descrizione:Natura, soldi, lavoro, assistenza, cibo, energia e vita. Sono le sette cose che hanno costruito il nostro mondo e che daranno una forma al nostro futuro. Mettendo a profitto ciascuna di queste, l'economia moderna ha trasformato, governato e devastato la Terra. Dopo "I padroni del cibo" e "Il valore delle cose", Raj Patel presenta insieme a Jason W. Moore un nuovo modo di analizzare le emergenze planetarie del nostro tempo. Gli studi più recenti sullo stato di salute del pianeta accompagnano la narrazione delle vicende del colonialismo, delle lotte indigene, delle rivolte degli schiavi. Come Jared Diamond in "Armi, acciaio e malattie", Patel e Moore si lanciano in un viaggio straordinario nel tempo e nello spazio, alla ricerca di casi esemplari della capacità del capitalismo di piegare alla propria costante esigenza di profitto qualsiasi cosa, anche la vita stessa. È una storia che comincia con Cristoforo Colombo, primo grande esportatore del colonialismo e dell'economia del capitale, e arriva fino a oggi. Ripercorrerla significa scoprire una verità inquietante: le più grandi crisi della politica e dell'economia mondiali hanno offerto ogni volta nuove strategie per sfruttare in modo sempre più insidioso le risorse disponibili, facendo del mondo l'arena del mercato capitalista. Una critica appassionante delle leggi del capitale, una visione originale per un mondo sostenibile, che si legge come una grande storia.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Io tu noi gli altri. Per una via italiana all'economia della condivisione?"
Editore: Aracne
Autore: Bellavista Fabrizio, Esposito Gaetano Fausto
Pagine: 188
Ean: 9788825512090
Prezzo: € 12.00

Descrizione:Il volume è nato dall'incontro tra un economista e un consulente di Intelligenza emotiva e riflette su possibili modalità di emersione di una diversa economia, in cui forme di condivisione valoriale e produttiva - anche per le imprese - possono integrare il modo tradizionale di fare mercato, favorite dall'utilizzo di un uso più consapevole delle reti digitali. Perché la sharing economy sia effettivamente un'opportunità occorre umanizzare l'economia, sviluppando nuove forme di condivisione per recuperare il ruolo dei beni comuni e delle persone, ponendosi su di un sentiero antico e familiare alla tradizione italiana di economia civile di metà 1700, in cui l'obiettivo finale non è tanto creare un valore monetario, ma soprattutto sviluppare più pieni valori di reciprocità.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Marx e la follia del capitale"
Editore: Feltrinelli
Autore: Harvey David
Pagine: 232
Ean: 9788807105340
Prezzo: € 22.00

Descrizione:Come funziona la circolazione del capitale? Quali sono le regole della sua accumulazione? Ma soprattutto, è vero che l'economia di mercato favorisce un aumento del nostro benessere? Secondo David Harvey, "le analisi di Marx sono ancora più pertinenti oggi di quanto non fossero all'epoca in cui scriveva. Quello che ai suoi tempi era un sistema economico dominante solo in un piccolo angolo del mondo ora si estende su tutta la terra". Harvey si mette sulle tracce del pensiero di Marx per ricostruire l'architettura del capitale e aggiornare all'evoluzione tecnologica e industriale degli ultimi centocinquant'anni le analisi del filosofo tedesco che ha cambiato definitivamente il modo di pensare l'economia, stravolgendo il destino di popoli e Paesi. E va alla ricerca di casi esemplari delle nuove forme di alienazione e di disuguaglianza, per provare che oggi la stessa logica del valore di scambio esplorata da Marx continua a seguire il proprio percorso, la propria "danza folle", senza alcuna considerazione per le esigenze reali delle persone. Dopo L'enigma del capitale e Diciassette contraddizioni e la fine del capitalismo, Harvey propone una nuova lettura del gigante del pensiero economico e del suo classico monumentale, "Il capitale", per rivelarne la straordinaria attualità rispetto alle teorie contemporanee, che con la crisi finanziaria del 2008 si sono rivelate insufficienti. Per mostrare a tutti, lettori più o meno esperti, che l'opera di Marx è il miglior manuale d'interpretazione non solo dell'economia contemporanea, ma anche del mondo in cui viviamo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L' economia, la misericordia, le sue opere"
Editore: Vita e Pensiero
Autore:
Pagine: 160
Ean: 9788834335635
Prezzo: € 16.00

Descrizione:Il volume raccoglie una parte significativa di riflessioni e testimonianze presentate da studiosi e da operatori in un ciclo di workshops organizzati da docenti della Facoltà di Economia dell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, in occasione dell'Anno Giubilare della Misericordia. Scopo di tali seminari è stato indagare le varie declinazioni del concetto di Misericordia nella prospettiva dell'economia e illustrare vari progetti, già in atto o in corso di preparazione, che coniugano rilevanza eticosociale e sostenibilità economica. Nell'ambito degli incontri sono stati discussi diversi temi, nell'ottica sia internazionale sia domestica e locale, tra cui: la globalizzazione dei commerci, della finanza, del lavoro e i suoi effetti; immigrazione, gestione dei flussi e accoglienza; povertà di persone, comunità, paesi e risposte efficienti; responsabilità sociale dell'impresa; nuovi strumenti di finanziamento di progetti sociali; economia della condivisione e mutuo aiuto. Ogni workshop è stato introdotto da riflessioni di tenore teologico-morale (con particolare attenzione per la dottrina sociale della Chiesa) sugli argomenti affrontati.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Principi di economia. Con Contenuto digitale per download e accesso on line"
Editore: Egea
Autore: Forder James
Pagine: 193
Ean: 9788823827653
Prezzo: € 11.90

Descrizione:Questa introduzione presenta i concetti fondamentali della disciplina con uno stile diretto, semplice e coinvolgente, privilegiando l'approccio discorsivo e il ricorso a grafici ed esempi reali, a scapito di qualunque formula matematica. Una guida per principianti capace di mostrare perché l'economia conta e in che modo dà forma al nostro mondo. Uno strumento per chi desidera comprendere e interpretare i problemi dell'economia, di ieri e di oggi, con un occhio particolare anche alla realtà del nostro Paese.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il capitale nel XXI secolo"
Editore: Bompiani
Autore: Piketty Thomas
Pagine: 960
Ean: 9788845297458
Prezzo: € 14.00

Descrizione:Quali sono le dinamiche che guidano l'accumulo e la distribuzione del capitale? In questo libro Thomas Piketty analizza una raccolta unica di dati da venti paesi, risalendo fino al XVIII secolo, per scoprire i percorsi che hanno condotto alla realtà socioeconomica di oggi. I risultati sono destinati a trasformare il dibattito e a dettare l'agenda per le prossime generazioni sul tema della ricchezza e dell'ineguaglianza. Piketty mostra come la moderna crescita economica e la diffusione del sapere ci abbiano permesso di evitare le disuguaglianze su scala apocalittica profetizzate da Karl Marx senza peraltro aver modificato le strutture profonde del capitale e dell'ineguaglianza, così come si poteva pensare negli ottimistici decenni del secondo dopoguerra. Il motore principale dell'ineguaglianza minaccia oggi di generare disuguaglianze tali da esasperare il malcontento e minare i valori democratici. Ma le linee di condotta economica non sono atti divini. In passato, azioni politiche hanno arginato pericolose disuguaglianze, afferma Piketty, e lo possono fare ancora. Lavoro estremamente ambizioso, originale e rigoroso, "Il capitale nel XXI secolo" riorienta la nostra comprensione della storia economica e ci pone di fronte a inevitabili riflessioni sul nostro presente.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Centralità del mondo periferico"
Editore: Solfanelli
Autore: Ferrarotti Franco
Pagine: 144
Ean: 9788833050201
Prezzo: € 12.00

Descrizione:La periferia non è più periferica. Marx scorgeva negli strati infimi della società soltanto "una fascia putrefatta", al di fuori della struttura produttiva e distributiva dei beni, e quindi neppur sfruttabile. Per Herbert Marcuse, il celebre autore di "L'uomo uni-dimensionale", la «fascia sociale putrefatta» di Marx, appunto grazie alla sua totale esclusione, costituiva la materia prima per la rivoluzione contro il sistema capitalistico nelle sue forme più avanzate. Due concezioni, essenzialmente ideologico-fideistiche, che solo la ricerca sul campo è in grado di analizzare criticamente. Il mondo periferico è socialmente escluso, ma ha un ruolo potenzialmente fondamentale. La stessa globalizzazione commerciale, avida di nuovi mercati, nel prossimo avvenire ne avrà sempre più bisogno. La rivalutazione del mondo periferico è l'unica via per bloccare la contraddizione strutturale fra sovrapproduzione per massimizzare il profitto e sottoconsumo a causa dei bassi salari e dell'esclusione sociale.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU