Articoli religiosi

Libri - Filosofia Del Diritto



Titolo: "Quando i giudici parlano di Dio"
Editore: Il Mulino
Autore: McCrudden Christopher
Pagine:
Ean: 9788815271259
Prezzo: € 20.00

Descrizione:Come può un giudice coniugare le pretese di chi nutre un sentimento religioso e ne rivendica la pratica – con i riti e i meccanismi di inclusione ed esclusione che le sono propri – con l’idea di pluralismo e il concetto di diritti umani? In questo volume Christopher McCrudden, uno dei più importanti giuristi al mondo in materia di Human Rights e di Equality Law, affronta i tanti, affascinanti, contraddittori e significativi ricorsi per mezzo dei quali la fede, il culto e l’appartenenza confessionale approdano davanti alle Corti.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Teorie e istituzioni penali. Corso al Collège de France (1971-1972)"
Editore: Feltrinelli
Autore: Foucault Michel
Pagine: 352
Ean: 9788807105425
Prezzo: € 35.00

Descrizione:"Ciò che caratterizza l'atto di giustizia non è il ricorso a un tribunale e a dei giudici; non è l'intervento dei magistrati (anche quando si limitavano a essere dei mediatori o degli arbitri). A caratterizzare l'atto giuridico, il procedimento o la procedura in senso ampio, è lo sviluppo regolato di una controversia. E in questo sviluppo, l'intervento dei giudici, il loro parere o la loro decisione costituiscono sempre e soltanto un episodio. Ciò che definisce l'ordine giuridico è il modo di affrontarsi, la maniera in cui ci si scontra. La regola e la lotta, la regola nella lotta: è questo il giuridico." "Teorie e istituzioni penali" è il titolo scelto da Michel Foucault per il corso che tenne al Collège de France dal novembre 1971 al marzo 1972. In queste lezioni Foucault ha teorizzato per la prima volta la questione del potere, che sarà al centro della sua ricerca fino alla scrittura di "Sorvegliare e punire" nel 1975 e oltre. A partire dallo studio minuzioso della repressione architettata da Richelieu per respingere la rivolta dei Piedi scalzi (1639-1640), il corso analizza la nascita di un dispositivo del potere che rompe con le istituzioni giuridiche e giudiziarie del Medioevo e si sviluppa in un apparato di repressione statale, la cui principale funzione è difendere il proprio ordine. Con lo studio delle "matrici giuridico-politiche" prende forma l'approccio sistematico alla storia della verità, già avviato l'anno precedente con le Lezioni sulla volontà di sapere, ed emerge il ruolo centrale della relazione tra sapere e potere. Con questo volume si conclude la pubblicazione delle lezioni tenute da Michel Foucault al Collège de France, cominciata in Francia nel 1997.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La dimensione ideale del delitto. Discutendo con Robert Alexy"
Editore: Giappichelli
Autore:
Pagine: VI-203
Ean: 9788892117976
Prezzo: € 19.00

Descrizione:In questo libro si raccolgono scritti che derivano dalle relazioni tenute al congresso "La dimensione ideale del diritto", organizzato nell'Università "Magna Grecia" di Catanzaro nel dicembre del 2015. Non si tratta però di una raccolta di atti congressuali, ma di una raccolta di saggi nei quali gli autori hanno rielaborato il testo delle loro relazioni in vista della pubblicazione di questo volume, con l'eccezione del saggio di Robert Alexy che è la traduzione - con poche varianti - di un articolo pubblicato nel 2013 su "The American Journal of Jurisprudence". Le tesi di questo saggio rappresentano il fulcro della discussione che si sviluppa in queste pagine, e che potrebbe essere classificata come una riflessione interna al positivismo critico, se non addirittura come una discussione sulla cosiddetta "crisi" del positivismo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Ars interpretandi (2018)"
Editore: Carocci
Autore:
Pagine: 123
Ean: 9788843091874
Prezzo: € 13.00

Descrizione:"Ars interpretandi" si rivolge a filosofi del diritto, a giuristi e, in generale, a tutti coloro, che a vario titolo, si occupano dell'arte del diritto. Di fronte ad una crescente specializzazione della filosofia giuridica, alla sua complessità e astrazione teorica, "Ars Interpretandi", attraverso contributi di studiosi italiani e stranieri, mira a riportare l'attenzione sul diritto inteso prioritariamente come esperienza giuridica e come interpretazione, nella convinzione che l'attività interpretativa non può ridursi semplicemente alla ricerca dei significati nascosti nei testi giuridici, ma è un'impresa ben più ampia legata alla ragionevolezza pratica e volta ad amministrare l'uso del diritto nella società pluralistica del nostro tempo. Fondata nel 1996, fino al 2011 è stata annuale. Dal 2012 raddoppia le uscite con due numeri all'anno.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Manifesto per l'uguaglianza"
Editore: Laterza
Autore: Ferrajoli Luigi
Pagine: XIII-296
Ean: 9788858134122
Prezzo: € 22.00

Descrizione:In questi anni abbiamo assistito a una esplosione delle disuguaglianze senza precedenti nella storia. Un fenomeno che non solo è in contrasto con il principio di uguaglianza formulato in tutte le Costituzioni e le carte internazionali dei diritti, ma che mette in pericolo anche il futuro della democrazia e dello stesso sviluppo economico. In queste pagine, scritte da uno dei più autorevoli filosofi del diritto, il progetto dell'uguaglianza viene presentato come la base di una rifondazione della politica, sia dall'alto che dal basso: dall'alto, come programma riformatore, attraverso l'introduzione di limiti e vincoli ai poteri economici e finanziari, a garanzia sia dei diritti di libertà che dei diritti sociali; dal basso, come motore della mobilitazione e della partecipazione politica, essendo l'uguaglianza nei diritti fondamentali un fattore di ricomposizione unitaria e solidale dei processi di disgregazione sociale prodotti dal dominio incontrastato dei mercati. Questa nuova edizione è stata ampiamente aggiornata con i più recenti dati relativi alle crescenti disuguaglianze economiche globali e in Italia, alle discriminazioni razziste, alla riduzione delle garanzie dei diritti sociali e del lavoro.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il concetto di proprietà. Fra teoria «classica» e approccio cognitivo"
Editore:
Autore: Zambon Adriano
Pagine: XII-116
Ean: 9788828806783
Prezzo: € 12.00

Descrizione:Nel libro si propone un'analisi della proprietà che illustra e tiene conto di due distinte prospettive relative alla nozione di concetto: la prima intende un concetto come il senso minimo presupposto dagli svariati usi di un termine, mentre la seconda considera i concetti come rappresentazioni mentali. Una volta individuato il senso basilare del termine 'proprietà', vengono dunque indicate le conseguenze che le caratteristiche di tale senso comportano per una caratterizzazione mentalistica dell'idea di proprietà.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Dialoghi con Giuseppe Abbamonte"
Editore: Cacucci
Autore:
Pagine: 160
Ean: 9788866117612
Prezzo: € 10.00

Descrizione:«Io penso che qualunque principio esiga una sua storicizzazione, per poter essere praticamente applicato. Questo non perché vi sia una ragione di principio, ma perché vi è, in giro, un diffuso scetticismo. Nel senso che non si crede più nella divinità. E, allora, la migliore introduzione alla soluzione penso sia data da uno sforzo di storicizzazione dei princìpi e dei valori generali; e delle stesse acquisizioni che sono riuscite a compiere quelle opere ritenute "classiche" che - come dice Calvino - non finiscono mai di dire quello che hanno da dire. La cosa importante è storicizzare quelle esperienze che sono riuscite in questo senso, non dico a sublimare, ma a generalizzare, a ricostruire ed a rendere accessibile a tutti il risultato. E, se si vuole fare qualcosa di produttivo nell'attuale epoca di scetticismo e materialismo, è sempre necessario uno sforzo di storicizzazione. Anche se non mancano affatto nobilissime istanze, le quali si ribellano a scetticismo e materialismo rivendicando l'esistenza di una parte migliore dell'uomo. La storicizzazione dei principi è un tentativo di renderli attuali nella realtà che, altrimenti, rischierebbe di rimanere vuota.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Metodo giuridico e interpretazione. Un confronto interdisciplinare su Senso e consenso di Aurelio Gentili"
Editore: Edizioni ETS
Autore:
Pagine: 180
Ean: 9788846753748
Prezzo: € 18.00

Descrizione:Il volume raccoglie una serie di contributi nati da una giornata di studi dedicata alla discussione del testo di Aurelio Gentili, "Senso e consenso. Storia, teoria e tecnica dell'interpretazione dei contratti". In un dialogo ideale - oltre che reale - con l'autore, docenti e giovani studiosi di diritto civile e di filosofia del diritto dell'Università di Pisa hanno esercitato la propria riflessione sul metodo giuridico e sull'interpretazione del diritto, con un'attenzione specifica alle razionalità plurime e alle molteplici ragioni che emergono e si confrontano nello spazio del diritto privato.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La ragione nel processo. Un viaggio umano tra il dramma del dubbio e la cultura della verità"
Editore: Rubbettino Editore
Autore: Baudi Antonio
Pagine:
Ean: 9788849856477
Prezzo: € 15.00

Descrizione:Il diritto si presenta come un insieme di regole formulate in linguaggio tecnico e le parole sono indubitabilmente segni, da leggere e comprendere. Così pure il fatto. Esso si presenta alla mente del giudice penale come una proposizione descrittiva nel capo d'imputazione, descrizione che pretende di enucleare un fatto di vita, accaduto ipotizzatamente nel passato. Il giudizio, che agli occhi del popolo pare compito di ordinaria amministrazione, è in realtà un terreno impervio, un percorso faticoso, irto di difficoltà di ordine giuridico, ermeneutico e logico. Ogni funzione conoscitiva, anche quella giuridica, in fatto ed in diritto, richiede il convergere di saperi. Nello specifico, per giudicare occorre essere fenomenologo, ermeneuta epistemologo e logico: cogliere i segni del reale, saperli sagacemente intendere, ragionarci su, traducendo i risultati mentali in un discorso coerente e aderente ai fatti emersi. E non basta: occorrono doti ulteriori, in parte endogene, caratteriali, di prudente distacco dai fatti di vita, di non coinvolgimento emozionale nei casi da valutare, ed in parte esogene, derivate dall'esperienza sul campo e dal continuo acculturamento, dottrinario e giurisprudenziale. L'opera raccoglie i più recenti studi, con particolare riferimento a tematiche sul processo penale, anche sotto la luce della lunga esperienza vissuta faticosamente sul campo, e resta affidata alla prudente e benevola attenzione di chi è animato ancora dal desiderio di leggere e di riflettere.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Rapporto Garcia sulla giustizia"
Editore:
Autore: Danovi Remo
Pagine: VIII-168
Ean: 9788828807940
Prezzo: € 16.00

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Giuseppe Santoro Passarelli. Giurista della contemporaneità. Liber amicorum"
Editore: Giappichelli
Autore:
Pagine: 1616
Ean: 9788892118379
Prezzo: € 150.00

Descrizione:Ad ottobre del 2016, un gruppo di docenti facenti capo alla Facoltà di Giurisprudenza dell'Università Sapienza ha assunto l'iniziativa di promuovere la raccolta di studi che viene presentata in questi due volumi e che vuole celebrare con affettuosa partecipazione il magistero ed il percorso di ricerca sin qui compiuto da Giuseppe Santoro-Passarelli. Il "Liber Amicorum - Giurista della contemporaneità" costituisce un'occasione per riassumere il valore intrinseco e la rilevanza dell'opera di un giuslavorista che è venuto a collocarsi nel punto di intersezione tra alcune tra le più importanti correnti culturali che hanno animato stagioni intense del diritto del lavoro, e che ha saputo valorizzare ed esaltare l'essenza di ciascuna di esse. Il "Liber Amicorum - Giurista della contemporaneità", dedicato a Giuseppe Santoro-Passarelli raggruppa gli scritti di un parterre di autori notevolmente assortito, che include tanto professori e ricercatori di diritto del lavoro quanto studiosi di altre aree civilistiche, del diritto pubblico e costituzionale interno e comparato, del diritto processuale civile nonché cultori degli studi storici, filosofici e sociologici, italiani e stranieri. Per mezzo degli scritti che molti insigni maestri e studiosi di così tanti e diversi ambiti giuridici hanno voluto destinare verso uno studioso così attento, alacre ed aperto alla modernità, la raccolta costituisce un dono che viene offerto ad ideale contraccambio dei cinque decenni di impegno scientifico, didattico ed istituzionale nel corso dei quali Giuseppe Santoro Passarelli è venuto affermandosi come uno dei più autorevoli interpreti di una materia che, come ma forse più di altre, richiede ai suoi cultori l'esercizio costante della capacità di aderire al tempo dei mutamenti sociali. La perdurante attenzione ai nessi sincronici tra evoluzione del sistema giuridico e trasformazioni della realtà sociale, la continua verifica della rispondenza del principio e del precetto normativo al contesto di riferimento alle quali si accompagna, sono proprio le "cifre" più significative e ricorrenti nell'itinerario scientifico di questo autore: sicché è apparso più che appropriato associare al suo nome la definizione di "giurista della contemporaneità", evocativa di un'identità scientifica del tutto rispondente alla figura dello studioso che si accosta ai temi ed ai problemi che ogni nuova epoca non manca di suscitare nella dimensione della normatività.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L' esperienza giuridica del silenzio"
Editore: Mimesis
Autore: Vitale Vincenzo
Pagine: 65
Ean: 9788857550770
Prezzo: € 6.00

Descrizione:Dopo un rapido e necessario inquadramento teoretico sul tema del silenzio, anche con riferimento alle dimensioni teologiche, filosofiche, esistenziali che ne accompagnano la consistenza, si presenta una piccola fenomenologia del silenzio, come la si può cogliere all'interno della dimensione giuridica della esistenza umana. Alla fine di questo piccolo viaggio fenomenologico, si potrà apprezzare come - al contrario di ciò che comunemente si pensa - il diritto parli anche, e forse soprattutto, attraverso il silenzio. Un orizzonte di comprensione diverso e originale dunque e molto fecondo anche nella prospettiva della formazione della coscienza giuridica contemporanea.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Analisi e diritto (2018)"
Editore: Edizioni ETS
Autore:
Pagine: 180
Ean: 9788846753298
Prezzo: € 30.00

Descrizione:Saggi di M. Barberis, P. Chiassoni, L. Malagoli, L. Ramírez Ludeña, G. Itzcovich, G. Pino, R. Guastini, G.B. Ratti, J.L. Rodríguez.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Fattore religioso, mercato e impresa"
Editore: Cacucci
Autore: Dammacco Gaetano
Pagine: 100
Ean: 9788866117711
Prezzo: € 12.00

Descrizione:Come intendere oggi il mercato e l'impresa in un contesto economico che presenta elementi di contraddittorietà? Le origini etico-religiose del nostro sistema economico conservano ancora una propria forza di fronte a un mercato che appare segnato dalla regola del profitto? Quali sono oggi le alternative possibili alla costruzione di un mercato che sia anche luogo di relazioni umane dove sia tutelata la dignità della persona umana nei suoi diritti e libertà fondamentali? Il mercato è un luogo senza morale regolato solo da leggi tecniche? Qual è la mission delle religioni? La realtà offre percorsi alternativi (orientati da valori umani assoluti e non contrattabili, dai valori religiosi), che mostrano una forza intrinseca positiva e una capacità di fare sistema di cui il legislatore, sia pure con fatica e ritardo, comincia a prendere atto. Le alternative proponibili per un mercato diverso e meno rigido e per un modo diverso di fare impresa appartengono a un complesso e ricco movimento umanista, crescente nonostante gli ostacoli, nel quale si inseriscono le riflessioni contenute in questo studio.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Da sudditi a cittadini"
Editore: Cacucci
Autore: Bracciodieta Angelo
Pagine: 119
Ean: 9788866117674
Prezzo: € 13.00

Descrizione:Sei domande su legge, diritto e giustizia: Che cosa sono? A cosa servono? A chi servono? Esistono diritti fuori dall'ordinamento giuridico? Che rapporto c'è tra legge e giustizia? Esiste una giustizia valida per tutti gli uomini? Presentazione di Biagio De Giovanni.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La forma dell'interesse"
Editore: Vita e Pensiero
Autore:
Pagine: 480
Ean: 9788834337691
Prezzo: € 35.00

Descrizione:Interrogandosi su quali fossero stati i nodi attorno ai quali, tra i chiostri dell'Università Cattolica del Sacro Cuore, si era andata definendo una «scuola» delle scienze sociali e della scienza politica, alcuni anni fa Lorenzo Ornaghi non ebbe grandi esitazioni a rilevare come soprattutto il «grande tema dello Stato» avesse occupato una posizione centrale. È allora tutt'altro che sorprendente che molti dei contributi in onore di Lorenzo Ornaghi raccolti in questo volume - in occasione del suo settantesimo compleanno - tornino a dirigersi proprio verso lo Stato, inteso nelle sue dimensioni istituzionali, nella sua mutevole configurazione dottrinaria, nelle sue relazioni con l'ordine economico, con l'assetto internazionale e con il multiforme arcipelago degli interessi, oltre che nel suo rapporto problematico con il 'politico'. Volgendo lo sguardo verso lo Stato fin dai suoi primi lavori, e inoltrandosi nella «bottega di maschere » della politica moderna, Lorenzo Ornaghi si è d'altronde trovato a percorrere il medesimo sentiero che Gianfranco Miglio aveva calcato per un tratto importante della sua carriera. Ma se ha accolto pienamente la sfida di quella che Miglio definì come «politologia concettuale», Ornaghi si è invece per molti versi mostrato (almeno implicitamente) più diffidente del suo Maestro rispetto alla convinzione di poter compiutamente dissolvere il cono d'ombra che avvolge l'«ermetico» della politica. E forse la più nitida conferma di un simile atteggiamento intellettuale giunge dalle stesse ricerche dedicate alla proteiforme natura dell'«interesse». Perché proprio nella mutevole forma dell'interesse, Ornaghi ha spesso invitato a ravvisare la più sorprendente manifestazione dell'enigma della politica moderna.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Libertà d'espressione: ragione e storia"
Editore: Giappichelli
Autore: Ansuátegui Roig Francisco Javier
Pagine: X-233
Ean: 9788892118010
Prezzo: € 26.00

Descrizione:Il volume tratta il tema della libertà d'espressione, affrontandolo da una duplice prospettiva. In chiave di ricostruzione giusfilosofica, le riflessioni di Spinoza, Milton e Locke sono analizzate come le tre proposte moderne che permettono di dare fondamento a questa nozione. Esse consentono, successivamente, un'indagine di tipo genealogico circa la positivizzazione della libertà d'espressione all'esito di processi storici quali le rivoluzioni inglesi del XVII secolo, l'indipendenza delle colonie dell'America del Nord e l'esperienza della Francia rivoluzionaria. Con riferimento ai dilemmi della teoria giuridica contemporanea, l'opera include poi una riflessione sul modello liberale, ricercandone gli elementi peculiari, i quali vengono rimessi in discussione nell'elaborazione finale di alcune linee di analisi delle condizioni di esercizio della libertà d'espressione nella contemporaneità, valutando in maniera critica il ruolo di Internet e il fenomeno del discorso d'odio.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L' ordinamento giuridico"
Editore: Quodlibet
Autore: Romano Santi
Pagine: 240
Ean: 9788822902641
Prezzo: € 18.00

Descrizione:Pubblicato per la prima volta nel 1918 e riedito con un poderoso apparato di note e commenti nel 1946, "L'ordinamento giuridico" è uno dei libri più influenti della cultura giuridica italiana. Santi Romano, tra i fondatori del diritto costituzionale e del diritto amministrativo in Italia, unisce in una trama densa e avvincente due famiglie nobili del pensiero giuridico: istituzionalismo e pluralismo. Con forza anticipatoria, Romano elabora una concezione in cui il diritto viene affrancato dai limiti concettuali che lo hanno vincolato al suo contenitore storico, lo Stato, e avanza una prospettiva destinata a segnare un punto di non ritorno: il diritto è quella serie di protocolli d'esperienza pratica mediante cui un gruppo si dà una forma organizzata e separa la propria esistenza come organizzazione da quella transeunte dei propri membri. L'esito è dirompente: almeno da un punto di vista concettuale, lo Stato è considerato, in rapporto al diritto, al pari di una Chiesa, di una qualsiasi associazione sportiva, e persino di un'organizzazione criminale. La teoria esposta in questo libro, che viene ora ripubblicato a un secolo esatto dalla sua prima apparizione, dice molto del nostro presente, in cui il diritto mostra il volto archetipico di tecnica specialistica e rilancia pretese di indipendenza rispetto alla politica rappresentativa. La forza «compositiva» del diritto, di cui Romano si fa qui portavoce, ossia la capacità di dare vita effettiva agli elementi altrimenti dispersi della società, rappresenta anche la sua capacità di negoziare le relazioni tra organizzazioni in modo da stemperarne i conflitti violenti e da produrre sempre nuove configurazioni della vita sociale. A cura e con un saggio di Mariano Croce.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La cura delle norme"
Editore: Vita e Pensiero
Autore: Gabrio Forti
Pagine: 221
Ean: 9788834335475
Prezzo: € 16.00

Descrizione:Lo stato della giustizia penale è lo specchio della salute morale di una società. Quando i suoi modi e campi d'intervento superano certi livelli di guar­dia, ci si trova di fronte a quella patologia culturale, prima ancora che giuridica, che è l''eccedenza' di sanzioni vistosamente esibite, ma spesso prive di efficacia (specie dove invece dovrebbero averne di più): sintomo della regressione a una condizione primitiva, 'sacrificale', ansiosa di trovare capri espia­tori prima di capire e di saper vedere i problemi. Ciò costituisce anche una forma di corruzione delle regole di convivenza, la quale è al contempo cau­sa ed effetto della corruzione propriamente detta, pubblica e privata, a cui con leggi recenti si è cer­cato di porre rimedio, ma che continua a pesare come un macigno sul futuro del Paese e special­mente dei suoi giovani. Non è però dall'ennesima riforma legislativa che ci si può attendere la 'gua­rigione' da un tale groviglio di corruzioni. Occorre soprattutto prendersi cura delle norme, giuridiche e non: un compito per tutti, perché ognuno - indivi­duo o istituzione - dovrebbe dotarsi almeno un po' di quella 'nobiltà di spirito' necessaria per volgere nuovamente lo sguardo verso la luce del sapere e dei saperi, giusti in quanto capaci di ascoltare ve­ramente le storie delle persone e delle comunità e di allontanare la diabolica tentazione divisiva del­la violenza e dell'inganno. Luce cui sa ispirarsi non l'impaziente Faust, ma Ifigenia, testimone meravi-gliosa di umanesimo etico e protagonista del dram­ma omonimo di J. Wolfgang Goethe. Attorno a questo grande scrittore (e giurista) tedesco innamo­rato dell'Italia, che "non conosceva risentimento", il libro annoda i fili di un dialogo appassionato e rigenerante tra letteratura e diritto, tesse una tra­ma di percorsi tra i quali il lettore è invitato a trova­re da sé la via per rispondere alla grande doman­da di giustizia che non smette di interpellare ogni essere umano degno di questo nome.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Lavoro e civiltà"
Editore: Rubbettino Editore
Autore: Catelani Alessandro
Pagine:
Ean: 9788849855760
Prezzo: € 15.00

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L' ermeneutica della dignità "
Editore:
Autore: Scalisi Vincenzo
Pagine: 120
Ean: 9788828803386
Prezzo: € 12.00

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Lezioni di filosofia del diritto. Costituzionalismo, Stato di diritto, codificazione, positivismo giuridico"
Editore: Giappichelli
Autore: Celano Bruno
Pagine: X-279
Ean: 9788892117617
Prezzo: € 27.00

Descrizione:Questo libro è una introduzione alla filosofia del diritto, pensata innanzitutto per studenti di Giurisprudenza, ma anche per lettori curiosi e intelligenti che non hanno competenze specialistiche in questa materia. Intende anche essere espressione di una certa idea del ruolo dell'indagine filosofica nel contesto degli studi giuridici: un'introduzione allo studio del diritto, da un punto di vista un po' eccentrico rispetto a quello degli studiosi di diritto positivo. A tal fine, saranno introdotti anche alcuni elementi di storia della cultura e delle istituzioni giuridico-politiche di stampo europeo moderne e contemporanee: le principali vicende del costituzionalismo dal Settecento a oggi, la nascita e la progressiva affermazione dell'idea dei diritti fondamentali, le linee essenziali dell'edificio dello Stato di diritto europeo-continentale ottocentesco, la codificazione, i tratti caratteristici del diritto negli odierni Stati costituzionali di diritto.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Vulnerabilità. Analisi multidisciplinare di un concetto"
Editore: Carocci
Autore:
Pagine: 291
Ean: 9788843093861
Prezzo: € 29.00

Descrizione:Il libro propone un'analisi della nozione di vulnerabilità e una riflessione sui molti significati che essa assume in uno scenario caratterizzato dalle interconnessioni tra le sfere dell'etica, della politica, del diritto, dell'economia. A partire dalla presa d'atto circa il suo ruolo nell'odierno dibattito nelle scienze umane, la vulnerabilità può essere configurata come paradigma atto a ripensare criticamente alcune idee fondamentali del discorso pubblico e a individuare modelli istituzionali e prassi normative capaci di rispondere alle sfide che la società globale pone. Lo scopo del volume è quello di fornire una serie di chiarificazioni terminologiche e di precisazioni concettuali attraverso percorsi investigativi diversi, riguardanti vari approcci disciplinari, accomunati in un confronto plurale.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il diritto in una società che cambia. A colloquio con Orlando Roselli"
Editore: Il Mulino
Autore: Grossi Paolo, Roselli Orlando
Pagine: 127
Ean: 9788815279644
Prezzo: € 12.00

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Costituzione e clemenza. Per un rinnovato statuto di amnistia e indulto"
Editore: Ediesse
Autore:
Pagine: 379
Ean: 9788823021617
Prezzo: € 18.00

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU