Articoli religiosi

Libri - Epistemologia E Filosofia Della Scienza



Titolo: "La ragione scientifica"
Editore: Castelvecchi
Autore: Ian Hacking
Pagine: 228
Ean: 9788869448867
Prezzo: € 22.00

Descrizione:Che cos'è la ragione scientifica? È possibile tenere insieme razionalismo e storicismo? In una panoramica tra le più complete del suo percorso filosofico, Hacking risponde mettendo in luce le condizioni storiche di possibilità dell'oggettività scientifica. I riferimenti ad avveniristici esperimenti di laboratorio e ai recenti contributi delle scienze cognitive costituiscono i contrappunti argomentativi del serrato confronto sui capisaldi della tradizione filosofica (ragione, verità e storia) che Hacking intavola con alcuni dei maggiori interpreti del pensiero occidentale: da Leibniz a Kant, da Wittgenstein a Bernard Williams. La natura degli enti matematici e lo statuto ontologico delle entità sperimentali sono qui tra i principali banchi di prova del "realismo scientifico" di Hacking e, più in generale, del progetto da lui tratteggiato di una «antropologia filosofica della ragione scientifica».

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La letteratura italiana e la nuova scienza. Da Leonardo a Vico"
Editore: Franco Angeli
Autore:
Pagine: 272
Ean: 9788891760425
Prezzo: € 30.00

Descrizione:Il volume raccoglie i contributi di un progetto di ricerca interuniversitario dedicato al tema "La letteratura italiana e la nuova scienza: da Leonardo a Vico", promosso dall'Università di Firenze e dall'Università di Napoli "Federico II". I rapporti tra letteratura e scienza sono tema di grande peso e impegno che costituisce un capitolo storiografico di profondo significato, tanto più nell'ambito della tradizione italiana, e specie nell'area geografica che più direttamente interessa le ricerche specifiche di questo volume, ovvero Firenze e Napoli. Da «Leonardo a Vico» (il sottotitolo è eloquente): dall'energica ansia sperimentale di un genio multiforme come Leonardo, espressione di stretta solidarietà tra arte e scienza, al ben diverso orizzonte della Scienza nuova di Vico, summa formidabile di conoscenza critica e insieme eccezionale sistema letterario. Collegare Leonardo a Vico significa riflettere sui modi vari e molteplici che può assumere il connubio tra scienza e letteratura, ma significa anche riflettere sul tema «lunare», su quell'affascinante itinerario che congiunge Ariosto, Galileo e Leopardi, e che Calvino ha definito, in un memorabile saggio, «una delle più importanti linee di forza della nostra letteratura ». Una linea di forza che riguarda il passato della nostra grande tradizione, ma che fa luce anche sul nostro presente.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Conoscenza distribuita e processi creativi. La mente, la complessità e i big data"
Editore: Aracne
Autore: Sisti Nicola
Pagine: 236
Ean: 9788825508000
Prezzo: € 14.00

Descrizione:I processi mentali sono il risultato di un'elaborazione cognitiva incorporata e distribuita che si estende al di là dei confini del cranio, coinvolgendo la sfera del corpo e quella fisica e culturale dell'ambiente esterno. La mente individuale è solo un sottosistema del sistema biologico che connette tutti gli esseri viventi. I rapporti tra i vari sistemi - l'uomo, la società e l'ecosistema nella sua globalità - avvengono tutti all'interno di un unico grande sistema complesso. L'avvento dei big data sta generando la fiducia nell'idea di poter analizzare la realtà estraendo conoscenza dai dati in modo da cogliere al loro interno relazioni significative in grado di comprendere la complessità.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Tra le mani la carne. Maurice Merleau-Ponty"
Editore: Mimesis
Autore: Frauenfelder Raoul
Pagine: 228
Ean: 9788857541723
Prezzo: € 20.00

Descrizione:"Toccare è toccarsi", afferma Merleau-Ponty in una nota a "Il visibile e l'invisibile", configurando la struttura auto-affettiva del puro sentirsi. Il testo ripercorre geneticamente i rimandi al tatto presenti nell'opera di Merleau-Ponty e rintraccia in quest'ultima il continuo ricorso all'esperienza del reciproco toccarsi delle mani come metafora e matrice della relazione chiasmatica tra il sensibile e il senziente. La metafora auto-tattile che orienta tale fenomenologia si discosta dal modello husserliano che l'ha originata e procede verso un'ontologia della carne come dimensione originariamente confusionale. Indagando l'indistinzione carnale e gli snodi problematici del discorso merleaupontiano, questo testo rileva la spettralità irriducibile che travaglia la pura auto-affezione e disarticola la supposta simmetria tra le mani.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Aree di confine. Cosa, corpo, parole tra filosofia e psicoanalisi"
Editore: Mimesis
Autore:
Pagine: 167
Ean: 9788857541730
Prezzo: € 16.00

Descrizione:Da quell'angolo sordido che può diventare il corpo (Bonacchi) il libro esplora il freudiano misterioso salto dalla mente al corpo quando accade di tenere a corpo qualcosa in attesa che possano compiersi mentalizzazioni che rendano mentalizzabile il non mentale, poiché pur dimenticate, queste cose continuano a esistere in un qualche modo arcaico nella nostra mente, a operare, a farsi sentire (Bion). Filosofi, traduttori, psicoanalisti indagano come e cosa avvii la traduzione-trasformazione che consente all'incomprensibile di diventare pensiero, al simbolo metafora e all'inerte cosa psichica. In tale luce il testo esplora l'inquietudine prodotta dall'alterità, quando questa minaccia l'identità soggettiva (Levinas), poiché sia l'inconscio che il nuovo che s'impone con le biotecnologie possono essere vissuti come alterità perturbante per l'identità e come una minaccia per il pensiero. Dal momento che la matrice di corpo, cosa e parola è comune, che accade se le parole non indicano più significati ma sono la cosa che indicano?

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L' accadere del suono. Musica, significante e forme di vita"
Editore: Mimesis
Autore: La Matina Marcello
Pagine: 228
Ean: 9788857544915
Prezzo: € 20.00

Descrizione:Che cos'è e come esiste il suono musicale? Perché esso viene custodito ovunque gli uomini si radunino in una forma di vita convocata? Cosa lega l'accadere del suono alle aspettative di chi lo produce? Da queste domande prende avvio una ricerca che tocca alcuni punti cruciali del nostro esperire i linguaggi: segno e simbolo, significante e denotato, Occidente e Oriente. Prefazione di Giovanni Piana.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Verità finita. Sulla forma originaria dell'umano"
Editore: Edizioni ETS
Autore: Messinese Leonardo
Pagine: 160
Ean: 9788846750150
Prezzo: € 14.50

Descrizione:La questione della "verità", sebbene spesso in modo sotterraneo, attraversa il panorama filosofo contemporaneo. Ciò che si rileva è che sia quando si affermi l'incontrovertibile, sia quando lo si neghi, prevale per motivi diversi la convinzione che non sussista un ambito veritativo tra l'assoluto stare della verità e il movimento che caratterizza la "vita" considerata puramente in se stessa o, detto diversamente, tra la "verità" e l'"opinione". Se le cose stessero così, la sfera che include la conoscenza non incontrovertibile e le varie forme della prassi, che costituisce il concreto vivere dell'"uomo" nel mondo, sarebbe interamente fuori della verità. Per dare forma a un tale ambito veritativo deve essere posta una domanda essenziale, a cui il libro ha inteso dare risposta: se la verità è niente di meno dell'"incontrovertibile", qual èl a verità (l'aspetto di verità) di ciò che, non rispecchiando tale assolutezza (ad esempio: l'interpretazione, la fede, l'agire), può essere chiamato "non verità"? Viene a essere giustificato in tal modo anche il concetto, sovente semplicemente presupposto, di verità finita.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Lingua e potere nel diritto delle amministrazioni pubbliche"
Editore: Giappichelli
Autore: Benvenuti Luigi
Pagine: 214
Ean: 9788892109506
Prezzo: € 27.00

Descrizione:I saggi della presente raccolta costituiscono l'esito di un discorso che ha radici lontane, che trovava motivazioni in un paese che viveva le illusioni pandemocratiche della partecipazione diffusa e che si trovava ignaro dei venti di una crisi di là da venire che avrebbe investito ogni ordine di valori. Se allora il buon amministrare finiva per coincidere con l'idea di una volontà dialogica orientata in senso paritario, ora l'irrompere di conflitti e rotture rende indispensabile indugiare su taluni presupposti di fondo del pensiero, e sulle conseguenti ricadute sul piano pratico. II tentativo è quello di una riflessione circa la relazione tra pensiero e linguaggio, nella prospettiva di una radicale rivisitazione della tradizione filosofico-metafisica. Il che induce a rivedere, anche in questa chiave, temi cruciali affrontati dalla scienza giuridica, quali quello del potere amministrativo e delle valutazioni tecniche, ovvero quello della decisione e delle ragioni ultime delle scelte. Nella parte finale stili e figure di giuristi vengono presentati e confrontati, con la consapevolezza della responsabilità dell'amministrare in un mondo connotato dalla complessità.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Atlantide (1841). Appunti per la fine di una leggenda"
Editore: Mimesis
Autore: Martin Thomas-Henri
Pagine:
Ean: 9788857540719
Prezzo: € 20.00

Descrizione:Nel prologo del "Timeo" Platone ci parla per la prima volta della mitica isola di Atlantide, ponendo le basi per la creazione di un'utopia immortale. Nel 1841, nelle sue celebri Etudes sur le «Timée» de Platon, il primo commento scientifico al complesso dialogo platonico, Thomas-Henri Martin pubblicava una lunga "Dissertation sur l'Atlantide", una rassegna di tutte le storie e le infinite ipotesi legate al continente scomparso. Con un linguaggio lineare e netto, che rivela a ogni pagina le vaste e profonde conoscenze dello studioso, la "Dissertation" riconduce l'"Atlantide" di Platone al luogo suo proprio, riposizionandola in un complesso e suggestivo palcoscenico mitico.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Prospettive dell'interpretazione. Nietzsche, l'ermeneutica e la scrittura in «Al di là del bene e del male»"
Editore: Edizioni ETS
Autore: Pastorino Selena
Pagine: 267
Ean: 9788846749789
Prezzo: € 25.00

Descrizione:"Non ci sono fatti, solo interpretazioni" è l'icastica formula con cui comunemente si fa riferimento alle riflessioni nietzscheane sul tema. Una citazione impropria che, decontestualizzata e assolutizzata, si è imposta come sintesi di una concezione filosofica complessa che qui si è voluta chiamare pensiero dell'interpretazione. Lungi dal fornirne una definizione, il presente lavoro ha tentato di vederne il funzionamento leggendolo attraverso la sua messa in opera in "Al di là del bene e del male". Il monito nietzscheano a una lettura lenta si è qui tradotto in una rinnovata attenzione per la scrittura di cui è emerso l'intimo legame con la concezione ermeneutica stessa. Seguendo il filo conduttore dei riferimenti testuali all'interpretazione, si è evidenziato come il superamento dei dualismi di matrice metafisica e il recupero della pluralità dinamica e prospettica del reale innervino la pratica scrittoria nietzscheana e il senso della sua proposta, laddove l'interpretazione diventa un possibile nome per un pensiero e una prassi ancora da realizzare.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Sul valore conoscitivo dei modelli. Un contributo in scienza, filosofia e teologia"
Editore: Aracne
Autore:
Pagine: 352
Ean: 9788825506709
Prezzo: € 18.00

Descrizione:Da quasi venticinque anni un gruppo di docenti (che hanno insegnato in Università del Centro e Sud dell'Italia) si incontra due volte l'anno per riflettere sui rapporti tra scienza, filosofia e teologia. Recentemente ha dibattuto un tema fondamentale: il ruolo dei modelli nelle varie discipline. I contributi di quell'incontro, opportunamente rielaborati, sono raccolti nel presente volume. Le risposte sul valore conoscitivo dei modelli e delle teorie sono diverse, a seconda delle singole discipline, come si nota anche in letteratura, ma tutti gli autori concordano sul fatto che la conoscenza si serva di modelli e di teorie come strumenti indispensabili per il progresso di qualsiasi disciplina e riconoscono in particolare la validità delle teorie come momento, sia pure transitorio, necessario allo sviluppo della scienza. Nel complesso la proposta del volume può risultare interessante e utile per il confronto fra gli studiosi di diversi ambiti di ricerca.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Opere epistemologiche"
Editore: Mimesis
Autore: Poincaré Jules-Henri
Pagine: VII-386
Ean: 9788857541624
Prezzo: € 25.00

Descrizione:Questo libro intende riproporre, dopo venticinque anni dalla prima pubblicazione italiana, le quattro opere epistemologiche di H.J. Poincaré. Molto tempo è passato: contemporaneamente a un'elogiabile ricerca di un modo più creativo di fare filosofia della scienza, si è assistito alla perdita di conoscenze rispetto alla storia della filosofia della scienza. È importante restituire alla pubblica conoscenza testi classici come le opere epistemologiche di Poincaré, testi sui quali gli studenti di oggi possono formarsi e plasmare le proprie capacità creative. Rileggere classici è fonte di riflessione creativa che costringe a vedere con occhi diversi problemi contemporanei, trovando spunti per nuove soluzioni.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Pragmatismo e filosofia della scienza"
Editore: Pisa University Press
Autore:
Pagine: 349
Ean: 9788867417964
Prezzo: € 22.00

Descrizione:Nelle intenzioni del suo fondatore, Charles S. Peirce, il pragmatismo doveva servire come orizzonte teorico per elaborare una filosofia della scienza che facesse risaltare la dimensione creativa e inventiva dell'attività scientifica. Lontanissimo da chi aspirava a ridurre l'indagine all'applicazione di precetti metodologici prefissati, Peirce individuava nell'abduzione, ovvero nel tirare a indovinare, il cuore pulsante della scienza, dando così vita a una concezione estremamente originale della natura della scienza. Eppure la storia successiva del pragmatismo non ha proseguito sulla strada indicata dal suo fondatore: ne è prova il fatto che oggi quella tradizione di pensiero è spesso associata a una forma di antiscientismo del tipo 'se qualcosa funziona, allora va bene'. I saggi raccolti in questo libro si propongono di riportare il pragmatismo più vicino alle sue origini, mostrando come quell'approccio ai problemi della filosofia della scienza possa essere ancora di grande utilità nei dibattiti contemporanei. Il volume testimonia dunque l'attualità del pragmatismo, sia come quadro filosofico generale sia come corpo di tesi concettuali che consentono di impostare in modo nuovo e diverso problemi specifici all'interno delle singole discipline scientifiche.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Opere epistemologiche"
Editore: Mimesis
Autore: Poincaré Jules-Henri
Pagine: 331
Ean: 9788857542256
Prezzo: € 25.00

Descrizione:Questo libro intende riproporre, dopo venticinque anni dalla prima pubblicazione italiana, le quattro opere epistemologiche di H. J. Poincaré. Molto tempo è passato: contemporaneamente a un'elogiabile ricerca di un modo più creativo di fare filosofia della scienza, si è assistito alla perdita di conoscenze rispetto alla storia della filosofia della scienza. È importante restituire alla pubblica conoscenza testi classici come le opere epistemologiche di Poincaré, testi sui quali gli studenti di oggi possono formarsi e plasmare le proprie capacità creative. Rileggere classici è fonte di riflessione creativa che costringe a vedere con occhi diversi problemi contemporanei, trovando spunti per nuove soluzioni.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Conoscenza, competizione e libertà"
Editore: Rubbettino Editore
Autore: Hayek Friedrich A. von
Pagine: 150
Ean: 9788849851779
Prezzo: € 14.00

Descrizione:Questo volume riunisce i più importanti saggi che Friedrich A. von Hayek ha dedicato al legame che unisce la competizione e la conoscenza. La raccolta si apre con Economics and Knowledge, che è un punto di riferimento obbligato dell'itinerario hayekiano, l'«evento decisivo» (come lo stesso Hayek ha dichiarato) della sua carriera intellettuale. Il saggio è la più conseguente critica dell'impostazione economica tradizionale. Questa, basata sulla statica concezione dell'equilibrio economico generale, assegna agli attori una condizione di onniscienza o comunque attribuisce loro un'impossibile conoscenza dei dati rilevanti. Ma le cose non stanno così. I singoli attori sanno poco. C'è all'interno della società una divisione della conoscenza. Ed è questo il tema che Hayek approfondisce in The Use of Knowledge in Society, che è tuttora uno dei saggi più citati nelle riviste internazionali. Qui l'autore mostra in quale modo la cooperazione resa possibile dal mercato costituisca uno strumento di mobilitazione della conoscenza che nessun individuo possiede nella sua totalità, perché è dispersa all'interno del sistema sociale e non può essere centralizzata da alcuna autorità. Ne discende, come Hayek spiega in The Meaning of Competition e in Competition as a Discovery Procedure, che la concorrenza non è altro che un procedimento di esplorazione dell'ignoto e di correzione degli errori. Se gli attori sapessero ciò che spesso la teoria attribuisce loro, il processo concorrenziale sarebbe inutile e dannoso. Altri due saggi completano la raccolta. Hayek ha esteso al territorio socio-politico l'applicazione di quanto acquisito in campo economico. E ha acutamente messo a nudo il nesso che lega la presunzione di conoscere alla creazione di un potere totale e perciò distruttore di ogni libertà individuale di scelta.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Linguistica cartesiana. Un capitolo nella storia del pensiero razionalista"
Editore: Mimesis
Autore: Chomsky Noam
Pagine: 166
Ean: 9788857540627
Prezzo: € 14.00

Descrizione:Il presente saggio, circolato nella forma di semplice manoscritto quando Chomsky aveva 35 anni ed era ancora ricercatore del "American Council of Learned Societies", venne pubblicato per la prima volta nel 1966. Il testo presenta una serie di ricerche storico-filosofiche e linguistiche e traccia un percorso di un filone di pensiero che viene solitamente riconosciuto come razionalista. L'opera, suddivisa in più parti, riconosce in Descartes il primo pensatore ad aver messo - sebbene in pochi passaggi - in evidenza la natura controversa del linguaggio umano, nonché le differenze che questa caratteristica umana presenta rispetto alle forme di comunicazione non umane. L'idea fondamentale è nota come il "problema di Descartes", la quale riconosce nella creatività linguistica il tratto fondamentale del linguaggio, inteso come un organo del pensiero, dotato di caratteristiche per molto tempo ignorate.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Là dove il pensiero incontra l'esperienza. Invito alla lettura dei classici della scienza"
Editore: Edizioni ETS
Autore:
Pagine: 144
Ean: 9788846749802
Prezzo: € 16.00

Descrizione:Gli ultimi due secoli della nostra era hanno conosciuto una formidabile accelerazione dello sviluppo scientifico, il cui ruolo si è rivelato sempre più decisivo all'interno della nostra società, sia nell'ambito della riflessione teorica che delle applicazioni tecnologiche, con un impatto che investe in modo ormai totalizzante lo stesso vissuto quotidiano. In questo volume sono raccolti contributi relativi ad alcune delle figure più significative del periodo, da Charles Darwin ad Albert Einstein ed ai padri fondatori della meccanica quantistica le cui concezioni, con i quesiti che hanno posto, costituiscono tuttora materia di discussione quanto mai viva ed attuale.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Cosa c'entra l'anima con gli atomi? Introduzione alla filosofia della scienza. Ediz. ampliata"
Editore: Laterza
Autore: Dorato Mauro
Pagine: 258
Ean: 9788858129494
Prezzo: € 20.00

Descrizione:La scienza può spiegare tutto? Qual è il rapporto tra ipotesi e osservazioni? Che differenza c'è tra una teoria scientifica e una filosofica? Se le teorie scientifiche mutano nel tempo, come possiamo definirle vere? In questa introduzione alla filosofia della scienza si mettono in evidenza con chiarezza e sistematicità gli snodi concettuali e i punti di contatto tra scienza e filosofia, due modalità inseparabili di interpretazione del mondo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Che cos'è la scienza cognitiva"
Editore: Carocci
Autore: Datteri Edoardo
Pagine: 142
Ean: 9788843088829
Prezzo: € 12.00

Descrizione:Che cos'è la scienza cognitiva e in che cosa si distingue da altre discipline che studiano il comportamento umano e i processi di pensiero? Che forma assumono le sue teorie? Quali sono i metodi e le tecniche sperimentali attraverso cui opera? Che rapporto c'è tra mente e cervello, tra psicologia e neuroscienze? Che ruolo svolgono l'intelligenza artificiale e la robotica in questo ambito di studio? Il libro introduce il lettore alla comprensione dei fondamenti della disciplina, e fornisce coordinate teoriche per l'analisi dei principali problemi concettuali e di metodo scientifico che essa solleva.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Sapere e sapienza. Nell'odierna riflessione filosofica culturale ed epistemologica"
Editore: Armando Editore
Autore:
Pagine: 288
Ean: 9788869922367
Prezzo: € 30.00

Descrizione:La dicotomia tra sapere e sapienza, presente fin dai primordi nella speculazione, ritorna prepotentemente alla ribalta nell'attuale contesto, assumendo spesso una connotazione fortemente interdisciplinare. I contributi accolti nel volume rappresentano, nella loro eterogeneità (che spazia dall'ambito filosofico a quello giuridico, a quello sociologico e a quello del linguaggio espressivo) un momento di riflessione odierna sulla dicotomia sopra indicata, in cui l'approccio sincronico si alterna a quello diacronico e in cui alla prospettiva analitico-ricognitiva si accompagna quella ermeneutico-interpretativa.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Le teorie impossibili. Quali sono i limiti della scienza?"
Editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli
Autore: Du Sautoy Marcus
Pagine: 528
Ean: 9788817096287
Prezzo: € 16.00

Descrizione:In un'epoca in cui la scienza ci abitua a risposte su ogni tema, c'è qualcosa che non arriveremo mai a comprendere? Du Sautoy ci accompagna in un fantastico viaggio di esplorazione dell'ignoto, che parte da oggetti semplici e si addentra in sette moderni interrogativi scientifici. Così dal lancio di un dado possiamo affacciarci alla teoria del caos, e grazie al suono di un violoncello indaghiamo nella materia dei quark; possiamo avvicinarci alla complessità del tempo con un banale orologio da polso, e aspettare la prossima radiazione di un pezzo di uranio-238 acquistato online. O scoprire che si nascondono meno paradossi dietro un'intelligenza artificiale che in un nastro di carta arrotolato. Sette percorsi nel quotidiano per affrontare i quesiti che ci spingono ai confini della conoscenza, un termine ultimo tuttora lontano da raggiungere: la grande distanza ancora da percorrere è la scienza del futuro.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Ci hai dato il cielo e le chiare stelle"
Editore: Gabrielli Editori
Autore: Luigi Secco
Pagine: 127
Ean: 9788860993441
Prezzo: € 13.00

Descrizione:Il testo ruota attorno ai due poli Scienza e Trascendenza, "i due occhi" in grado di fornire "il massimo di conoscenza che viene dato alla nostra mente, onde orientarsi nell'infinito Mistero entro il quale l'Intelligenza divina ha voluto costruire il mondo." (Dallaporta, 1997). L'accento, inizialmente posto sulla loro diversità - allo scopo di togliere ogni dubbio su un contrasto costitutivo nonostante le vicende storiche e filosofiche abbiano, a volte erroneamente, fatto apparire il contrario - si sposta successivamente alla ricerca della loro profonda unità.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Argomentazione computazionale e sociologia. Metodi e applicazioni per il ragionamento teorico"
Editore: Franco Angeli
Autore: Giordano Cesare
Pagine: 140
Ean: 9788891759412
Prezzo: € 18.00

Descrizione:La pratica della ricerca sociologica può essere scandita, semplificando, in due momenti fondamentali: la raccolta e l'analisi dei dati e la spiegazione dei risultati di tali analisi. Idealmente ciascun momento dovrebbe essere sviluppato con la medesima attenzione metodologica. Tuttavia nella prassi della ricerca si è soliti costruire meticolosamente l'evidenza, calcolando 'coefficienti e p-value', e interpretarla, invece, solo approssimativamente, fornendo spiegazioni il più delle volte vaghe e incompiute. Curiosamente il ricercatore ha una molteplicità di tecniche di analisi dei dati, ma non ha invece alcun metodo per il processo di spiegazione. Il testo risponde a tale mancanza, offrendo al lettore una rassegna critica degli approcci sociologici al theory building, accennando al loro funzionamento ed evidenziandone i principali limiti operativi. In ragione di questi ultimi è poi presentata l'argomentazione computazionale, una linea di ricerca inesplorata in socio-logia, nata dalla contaminazione disciplinare dell'intelligenza artificiale con la teoria dell'argomentazione. La sua peculiarità, infatti, sta nell'aver permesso lo sviluppo di framework logici in grado di catturare il tipo di ragionamento caratteristico della dialettica argomentativa, in cui l'accettabilità di una tesi è stabilita attraverso il confronto di più argomenti tra loro concorrenti. In questa prospettiva il testo esplora i possibili utilizzi dell'argomentazione computazionale in sociologia, riflettendo sulla loro compatibilità logica ed epistemologica e valutandone quella operativa attraverso la sua applicazione a casi reali di ricerca sociologica.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Pierre Duhem. Verità, ragione e metodo 1916-2016"
Editore: Aracne
Autore:
Pagine: 264
Ean: 9788854894693
Prezzo: € 15.00

Descrizione:Dedicato al fisico teorico Pierre Duhem nel primo centenario della sua morte prematura, avvenuta a Cabrespine il 14 settembre del 1916, il volume consente di apprezzare il legame indisgiungibile tra epistemologia e storia della scienza che è peculiare dell'opera del "grand savant" francese. Verità, razionalità e metodo sono in esso termini teorici fondamentali che vantano un autentico spessore filosofico. La termodinamica, la storia della cosmologia, il continuismo, la tesi Duhem-Quine, la questione del realismo e dell'affaire Galilée, il confronto con Bachelard e la ricezione polacca sono i temi qui discussi alla luce di una lettura innovativa di un'opera vasta e profonda.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La pienezza del vuoto"
Editore: Ponte alle Grazie
Autore: Thuan Trinh Xuan
Pagine: 282
Ean: 9788868336608
Prezzo: € 18.50

Descrizione:L'astrofisico vietnamita Trinh Xuan Thuan ricostruisce in questo libro divulgativo la grande odissea del Vuoto. Parte dall'invenzione dello zero, ci fa vivere la nascita della scienza sperimentale con Galileo e Pascal, quindi ci conduce fino alla fisica contemporanea Che cos'è il vuoto? Di che cosa è fatto? Perché ci fa paura? Non è facile per l'uomo, soprattutto quello occidentale, pensare e accettare il nulla. Eppure interrogarsi sulla sua natura pare inevitabile. Lo hanno fatto, e continuano a farlo, filosofi e matematici, scienziati e teologi, poeti e premi Nobel, cercando di tessere intorno horror vacui una storia plausibile. In queste pagine l'astrofisico Trinh Xuan Thuan ci conduce in una lunga cavalcata dalle origini ai giorni nostri attraverso la Bibbia e l'I Ching, Aristotele e al-Khwarizmi, la rivoluzione di Newton e le teorie di Einstein, la nascita della meccanica quantistica e la scoperta del Big Bang. La conclusione cui giunge è sorprendente: la fisica e la cosmologia contemporanee propongono una visione del mondo molto simile a quella delle maggiori tradizioni spirituali orientali che, invece di temere il vuoto, lo vivono come possibilità di mutamento, e dunque di vita. È nel dialogo armonico tra gli opposti -Yin e Yang, energia e materia, attrazione e repulsione - che si nasconde il mistero, insieme vuoto e pieno, dell'universo. Un mistero che ha a che fare con la scienza, ma anche con l'etica e con la politica. Perché se è vero che, come le particelle e gli atomi, siamo interconnessi nella grande rete del cosmo, la nostra felicità dipende da quella degli altri.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU