Articoli religiosi

Libri - Epistemologia E Filosofia Della Scienza



Titolo: "La conoscenza inespressa"
Editore: Armando Editore
Autore: Polanyi Michael
Pagine: 120
Ean: 9788869924507
Prezzo: € 12.00

Descrizione:In quest'opera la difesa della libertà, sia del puro pensiero che della ricerca scientifica contro i regimi totalitari del Novecento, occupa un posto centrale non solo per l'originalità del suo pensiero, ma anche perché l'autore approdò alla filosofia dopo una lunga e notevole partecipazione alla ricerca scientifica nei campi dell'avanguardia.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Una notte. Attraversare la notte con la poesia e la scienza di un grande astrofisico"
Editore: Ponte alle Grazie
Autore: Trinh Xuan Thuan
Pagine: 243
Ean: 9788833310664
Prezzo: € 20.00

Descrizione:Il cielo notturno da sempre suscita ammirazione ed è fonte di ispirazione per artisti, poeti, scrittori e amanti, ma rappresenta anche un'occasione incomparabile di conoscenza per gli astrofisici che, a loro volta incantati, trascorrono lunghe ore a osservare il cosmo per indagarne e svelarne i misteri. Anche Trinh Xuan Thuan approfitta di un cielo favorevolmente calmo e terso per trascorrere una notte a contemplare le galassie nane compatte blu nell'osservatorio di Mauna Kea, sull'isola di Hawaii. Intanto, avendo per compagni di viaggio l'arte e la letteratura, passa in rassegna le grandi domande che l'astronomia si è posta nel corso dei secoli e le risposte che finora si è data. Appaga la naturale curiosità del lettore conducendolo con passione, competenza e chiarezza in un'affascinante esplorazione della bellezza e dei segreti dell'universo. Che cosa sono le stelle, i pianeti, le galassie, gli ammassi di galassie? Come e da che cosa ha avuto origine l'universo? E qual è il suo destino? Qual è la soluzione di enigmi come quelli della materia oscura e dell'energia oscura? Dobbiamo pensare di essere soli nel cosmo o da qualche parte esistono altre forme di vita e di intelligenza? Passato, presente e futuro si incontrano e sovrappongono nell'osservazione dello spazio: riusciamo a vedere oggi quanto è già accaduto miliardi di anni fa e a immaginare cosa potrà succedere tra miliardi di anni. Basta contemplare l'oscurità celeste, con sete di sapere e umiltà, finché non sorge di nuovo il Sole.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Mondo quantistico e Umanesimo"
Editore: Carocci
Autore: Doplicher Sergio
Pagine: 175
Ean: 9788843093991
Prezzo: € 18.00

Descrizione:Che cosa possono portare di nuovo i progressi della scienza nel modo di vedere il mondo, o addirittura nell'etica, nel rapporto con il prossimo e la società, nella ricerca di se stessi e della felicità? Sono queste le domande poste dal volume, che cerca di indicare alcune risposte partendo dalle Leggi della natura e conducendo il lettore sino al primato della cultura. Le Leggi della natura hanno una validità ed esistenza oggettiva; la conoscenza che ne abbiamo si raffina con l'avvento di nuove teorie, che precisano i limiti di quelle precedenti, ma senza mai contraddirle. Questa è la sola forma di conoscenza affidabile che l'uomo può avere di ciò che gli è esterno e anche di se stesso. Da questo rovesciamento dell'assunto cartesiano derivano delle conseguenze per quanto concerne il soggetto, il sentimento del sacro, il primato della cultura, come fondamento dell'etica, della ricerca della felicità, e come, forse, unica via di salvezza.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Altre menti. Il polpo, il mare e le remote origini della coscienza"
Editore: Adelphi
Autore: Godfrey-Smith Peter
Pagine: 303
Ean: 9788845933158
Prezzo: € 22.00

Descrizione:Benché mammiferi e uccelli siano unanimemente considerati le creature più intelligenti, si va imponendo una diversa, sorprendente, evidenza: da un ramo dell'albero della vita assai distante dal nostro è nata una forma di intelligenza superiore, i cefalopodi - ossia calamari, seppie e soprattutto polpi. In cattività, i polpi sono in grado di distinguere l'uno dall'altro i loro guardiani, di compiere scorrerie notturne nelle vasche vicine per procurarsi del cibo, di spegnere le luci lanciando getti d'acqua sulle lampadine, di mettere in atto ardite evasioni. Com'è possibile che una creatura tanto dotata abbia seguito una linea evolutiva così radicalmente lontana dalla nostra? Il fatto è - ci rivela Peter Godfrey-Smith, indiscussa autorità in materia e appassionato osservatore sul campo - che i cefalopodi sono un'isola di complessità mentale nel mare degli invertebrati, un esperimento indipendente nell'evoluzione di grandi cervelli e comportamenti complessi. E probabile, insomma, che il contatto con i polpi sia quanto di più vicino all'incontro con un alieno intelligente ci possa mai capitare. Ma Godfrey-Smith tocca in questo libro un altro punto capitale: nel momento in cui siamo costretti ad attribuire un'attività mentale e una qualche forma di coscienza ad animali ben distanti da noi nell'albero della vita, dobbiamo anche ammettere di non avere certezze su che cosa sia la nostra coscienza di umani. E forse questa via è una delle migliori per arrivare a capirlo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Arti del metallo e alchimia"
Editore: Bollati Boringhieri
Autore: Eliade Mircea
Pagine: 189
Ean: 9788833930664
Prezzo: € 18.00

Descrizione:Diviso in due parti, una sorta di dittico, "Arti del metallo e alchimia" rappresenta la summa del pensiero e degli studi di Mircea Eliade sulla mitologia alchemica. Nella prima parte miti, riti e simboli peculiari alle attività del minatore, del metallurgo e del fabbro sono considerati secondo la prospettiva di uno storico delle religioni, tentando di comprendere l'atteggiamento dell'uomo delle civiltà arcaiche di fronte alla materia e di seguirlo nelle avventure spirituali in cui si è trovato quando scoprì di poter intervenire sulla natura e sul «modo d'essere» delle sostanze. Nella seconda parte Eliade affronta invece l'ideologia e le tecniche alchemiche. E qui che troviamo il nucleo di quella che solo più tardi sarebbe diventata una vera e propria scienza empirica - la chimica - quando perse la sua aura mitica, mistica e sacra per diventare un'«esperienza profana».

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Filosofia e scienza. Concezioni della conoscenza dalle origini a oggi"
Editore: Aracne
Autore: Cavallini Graziano
Pagine: 412
Ean: 9788825517941
Prezzo: € 20.00

Descrizione:A molti la filosofia sembra una pratica di discorsi astratti per lo più privi di contatto con la realtà e spesso astrusi, assurdi e vuoti. Anche a un'analisi tecnica gran parte della filosofia accreditata risulta in larga misura arbitraria, infondata e ripetitiva di motivi cervellotici tramandati per una tradizione puramente accademica in prevalenza autoreferenziale. Infine, c'è una certa convinzione tra gli intellettuali che essa, pur avendo prodotto conoscenza e capacità di pensare - vale a dire intelligenza - sia ormai obsoleta perché scalzata in questo dalla scienza. Il volume cerca di dimostrare la falsità di quest'ultima conclusione recuperando il senso originario della filosofia e della scienza. Si colgono allora la validità e la stretta interdipendenza non solo tra esse, ma anche di entrambe, con l'esperienza quotidiana e con il senso comune. A documentare ciò una rapida carrellata su momenti salienti della storia della filosofia e della scienza, che mostra il loro intreccio complesso.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Cuori pensanti in filosofia della scienza"
Editore: Castelvecchi
Autore: Mario Castellana
Pagine:
Ean: 9788832824131
Prezzo: € 14.50

Descrizione:L'approfondimento critico delle "ragioni della scienza" ha portato allo sviluppo della filosofia e della storia della scienza con diverse tradizioni di ricerca. In area francese Hélène Metzger, Simone Weil e Suzanne Bachelard hanno saputo coniugare la riflessione storico-epistemologica con le ragioni del cuore sino al sacrificio della vita. I loro non comuni percorsi concettuali ed esistenziali, basati sul riconoscimento dei più autentici valori di verità delle scienze, sono la testimonianza concreta di una razionalità incarnata, di "cuori pensanti" che ci danno un'altra ottica con cui guardare la scienza e arricchire di senso le "ragioni" metodologiche alla base di molte scoperte scientifiche, come per esempio quella dei trasposoni di Barbara McClintock.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L' oggettività scientifica e i suoi contesti"
Editore: Bompiani
Autore: Evandro Agazzi
Pagine: 768
Ean: 9788845298721
Prezzo: € 30.00

Descrizione:Venuto meno, tra fine Ottocento e inizio Novecento, l'ideale della conoscenza scientifica vera, universale e certa, al sapere scientifico fu attribuita al massimo la caratteristica dell'oggettività, intesa come accordo intersoggettivo fra i cultori di una disciplina, che non implica una conoscenza del reale e quindi la pretesa che tale conoscenza sia vera. Questo volume analizza l'oggettività così intesa e mostra che l'accordo intersoggettivo si fonda sull'uso di operazioni standardizzate, ma aggiunge che queste operazioni sono anche le medesime che permettono di studiare una qualunque "cosa" da un certo "punto di vista" che ne ritaglia solo alcuni aspetti. Si riconosce così un riferimento della scienza al reale e la legittimità di assegnare alle sue teorie un valore di verità, autentico benché circoscritto ai loro specifici oggetti. Poiché le teorie spiegano i fatti osservabili postulando entità non osservabili, ne segue che, quando esse si possano considerare vere, si deve ammettere l'esistenza di tali oggetti inosservabili. Pertanto in quest'opera si difende una posizione di realismo scientifico. Copiosi riferimenti storici, accurate analisi semiotiche e logiche e una puntuale discussione di obiezioni sostengono la difesa di questa prospettiva, nella quale sono tenuti nella dovuta considerazione i "contesti" storici, sociali e culturali della ricerca scientifica, che giustificano anche le tematizzazioni di scienza e tecnologia di tipo etico.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La congiura dei somari. Perché la scienza non può essere democratica"
Editore: Rizzoli
Autore: Burioni Roberto
Pagine: 171
Ean: 9788817104609
Prezzo: € 13.00

Descrizione:Chi è il somaro? È un essere umano tanto babbeo da ritenersi tanto intelligente da riuscire a sapere e capire le cose senza averle studiate. Di somari, Roberto Burioni ne ha incontrati parecchi: sono quelli che pur non avendo la minima nozione di medicina o di biologia, pur non sapendo cos'è un virus e come funziona un vaccino, pretendono di convincerci che "dieci vaccini sono troppi", "le malattie guariscono da sole o grazie ai soli rimedi naturali", "le vaccinazioni obbligatorie servono solo ad arricchire le industrie farmaceutiche e quelli che sono sul loro libro-paga". Il fatto è che la scienza non è democratica: come ha detto Piero Angela, la velocità della luce non si decide per alzata di mano. Nella scienza, possono dire la loro solo coloro che per anni hanno sudato sui libri, hanno sottoposto le proprie ipotesi a una rigorosa procedura di esperimenti e controlli, possiedono un metodo che consente di distinguere la verità dalla bugia. Certo, la scienza è imperfetta, fatta da uomini ancora più imperfetti, le verità che ci offre sono sempre parziali e mai troppo sicure. Però vale la pena fidarsi, perché l'alternativa è costituita dal buio, dall'oscurantismo e - quando si scherza con la salute propria e altrui - dalla morte. La scienza sarà anche poca cosa, ma - come dimostra questo libro con abbondanza di dati, numeri, tabelle, storie vere di trionfi e fallimenti - è tutto quello su cui possiamo contare: non ci conviene buttarla via.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Conoscenza degli altri"
Editore: Castelvecchi
Autore: Theodor Lipps
Pagine: 96
Ean: 9788832823967
Prezzo: € 11.00

Descrizione:La conoscenza degli altri io è il saggio che chiude le Ricerche psicologiche (1907), volume della maturità della produzione filosofica di Lipps. In esso viene trattata la questione gnoseologica della possibilità di conoscere i vissuti interiori delle coscienze altrui. Il rapporto con gli altri io viene qui indagato a partire dall'esperienza percettiva dell'altro. Attraverso la gestualità della persona che ho di fronte posso comprendere i sentimenti che colmano i suoi vissuti interiori: su questa coscienza immediata si basa l'"empatia istintiva", di cui Lipps fu grande sostenitore.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il nuovo spirito scientifico"
Editore: Mimesis
Autore: Bachelard Gaston
Pagine: 164
Ean: 9788857548906
Prezzo: € 15.00

Descrizione:"Afferrare il pensiero scientifico contemporaneo nella sua dialettica, e mostrarne così l'essenziale novità, ecco il fine filosofico di questo libretto". La crisi del pensiero scientifico tradizionale e la forte reazione al positivismo caratterizzano i primi anni del Novecento. È in questo tempo che Gaston Bachelard, pionieristicamente, dedica una prima parte della sua produzione epistemologica all'opposizione a un realismo troppo sensibile e soggettivo, dando voce alle principali caratteristiche di una conoscenza oggettiva della realtà. È in un quadro di profondo cambiamento storico e scientifico che "Le nouvel esprit scientifique" prende forma, adattando i nuovi metodi del sapere a un'avanzata pedagogia, laddove il "non" si avvale di un primo passo verso un razionalismo costruito attraverso i vari banchi di prova che il savant dovrà superare.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Miracoli e verifiche"
Editore: Marietti
Autore: Alexandre Koyré
Pagine: 96
Ean: 9788821110009
Prezzo: € 9.00

Descrizione:Per la prima volta in italiano due testi inediti dello storico della filosofia Alexandre Koyré sul rapporto tra teologia e scienza nella storia del pensiero. Nel primo scritto vengono presi in esame i diversi criteri di conferma (il miracolo da un lato e la verifica dall'altro) che rendono incompatibili i processi di ricerca di teologia e scienza. Nel secondo testo Koyré offre un'apertura affascinante: in un aspetto del pensiero religioso del XVII secolo (la simbologia della luce) intravede infatti la possibilità di un punto di incontro tra la teologia agostiniana e l'astronomia eliocentrica.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La scienza e la buona vita"
Editore: Castelvecchi
Autore: Jurgen Mittelstrass
Pagine: 44
Ean: 9788832823240
Prezzo: € 5.00

Descrizione:Fin dove può spingersi la scienza? Quali sono i limiti etici in cui si imbatte ogni scienziato? Nel corso della Storia, la scienza sembra aver smarrito l'originario vincolo che la legava alla buona vita. Rifacendosi alla concezione aristotelica di theoría, intesa come una delle forme più alte di vita pratica, Mittelstrass recupera il valore civico della scienza, non meno importante di quello epistemologico, e ci invita a riflettere sul legame inscindibile di libertà e responsabilità. Scopo della scienza non è solo conoscere, ma anche orientare l'esistenza. In un'epoca che assiste spesso impotente all'arbitrio e agli eccessi della tecnologia, il saggio di Mittelstrass pone la questione della misura e del limite che legano il lavoro scientifico al mondo della vita. Alla fine del saggio, ne discutono le posizioni quattro eminenti studiosi: Antonino Zichichi, Enrico Berti, Isadore Singer, Nicola Cabibbo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Tempo e sincronicità. Tessere il tempo"
Editore: Mimesis
Autore: Tagliagambe Silvano, Malinconico Angelo
Pagine: 202
Ean: 9788857548869
Prezzo: € 18.00

Descrizione:"Il tempo è il nostro supplizio. L'uomo cerca solo di sfuggirvi, cioè cerca di sfuggire al passato e al futuro sprofondando nel presente oppure di fabbricarsi un passato e un futuro a modo suo". Questa riflessione di Simone Weil pone un problema oggi dibattuto dalla fisica e dalle neuroscienze, ma già al centro dell'attenzione di Pauli nel suo dialogo con Jung. La questione in gioco non è quella del significato del tempo, bensì quella, solo apparentemente analoga, del rapporto tra tempo e significato nel quale, secondo Pauli, la connessione di significato è l'agente primario e il tempo un prodotto secondario. È allora evidente che la sincronicità non può essere confusa con il sincronismo, cioè con la simultaneità nell'accadere. Si tratta di un fenomeno ben più complesso a cui si deve l'unità dei contenuti della coscienza e che non presuppone neppure la coincidenza nel tempo, tanto che Pauli può scrivere a Jung: "Lei impiega il termine 'sincrono' anche se tra il sogno e l'evento esteriore intercorrono due, tre mesi". Qual è allora il significato della sincronicità e quale la sua relazione con il tempo? Questa la domanda cruciale sulla quale il libro s'interroga, percorrendo i sentieri della fisica, della neurobiologia, della letteratura e dell'arte.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Della misura dell'acque correnti-Alcuni opuscoli filosofici"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore: Castelli Benedetto
Pagine: 174
Ean: 9788837231484
Prezzo: € 26.00

Descrizione:La prima delle opere presentate in questo volume, Della misura dell'acque correnti (1628), segna l'inizio del periodo più importante della vita di Benedetto Castelli (1577/78-1643), il primo dei discepoli diretti di Galileo e fondatore di una scuola che ebbe tra i suoi allievi matematici e filosofi del calibro di Evangelista Torricelli, Bonaventura Cavalieri e Giovanni Alfonso Borelli. Originario di Brescia, dopo essere entrato nell'ordine benedettino cassinese Castelli si trasferì a Padova, dove conobbe il maestro e iniziò a collaborare con lui dapprima alle indagini astronomiche e successivamente agli studi sul galleggiamento dei solidi. Questi ultimi lo condussero ad approfondire le tematiche oggetto del trattato sulle acque correnti, la cui pubblicazione seguì di poco il suo trasferimento a Roma alle dipendenze dei Barberini e la nomina alla cattedra di matematica della Sapienza. Durante la lunga permanenza alla corte papale, durata pressoché fino alla morte, Castelli conservò sempre il desiderio di tornare in Toscana per riavvicinarsi a Galileo. Almeno in un caso agì concretamente in questa direzione, incontrando l'opposizione di Urbano viii e soprattutto del potente cardinal nipote Francesco Barberini. Della misura dell'acque correnti rappresenta un esempio particolarmente significativo dell'applicazione della matematica alla fisica posta da Galileo al centro della nuova scienza del moto, ma Castelli seguì il maestro anche sul versante più strettamente filosofico, condividendo con lui la concezione corpuscolare della materia e la nuova concezione delle qualità sensibili presente nel Saggiatore (1623). Tematiche, queste, che trovano sviluppo negli Opuscoli filosofici, presentati qui per la prima volta in un'edizione critica. Scritti nella seconda metà degli anni trenta e pubblicati postumi nel 1669 per iniziativa del principe Leopoldo de' Medici, essi testimoniano il tentativo del discepolo di ampliare l'orizzonte delle dottrine e del metodo del maestro, nonostante il particolare clima culturale instauratosi all'indomani del processo e della condanna del 1633. (Salvatore Ricciardo)

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Affrontare la realtà. Le avventure filosofiche di uno scienziato del cervello"
Editore: Armando Editore
Autore: Eccles John C.
Pagine: 256
Ean: 9788869923647
Prezzo: € 17.00

Descrizione:"Affrontare la realtà di J.C. Eccles è un'opera che i critici più severi hanno definito di fondamentale rilevanza sia per la scienza sia per la filosofia del nostro secolo. Il meccanismo neuronico del cervello; i meccanismi sinaptici coinvolti nella memoria e nell'apprendimento; l'io come soggetto di esperienza; il cervello e l'unità dell'esperienza cosciente; l'evoluzione e l'io cosciente, sono argomenti che più interesseranno gli uomini di scienza, ma che, d'altra parte, non lasceranno indifferenti i filosofi. Filosofi, pedagogisti, politici e scienziati troveranno addirittura affascinanti i capitoli riguardanti: la comprensione della natura; uomo, libertà e creatività; la libertà come fattore necessario per il libero fiorire della scienza; l'educazione e il mondo della conoscenza. A partire da una conoscenza straordinaria del cervello, Eccles ritorna agli antichi problemi della relazione tra il cervello e l'io cosciente. E tale rapporto fra il cervello e l'io cosciente conduce l'Autore «a considerare il concetto religioso di anima e la possibilità di un significato più profondo della vita individuale, quel significato che ai nostri giorni non si riesce più a scorgere». E connesse a siffatta problematica sono le questioni della creatività (Eccles offre pagine splendide sul metodo scientifico), del libero arbitrio, della libertà politica, e di una pedagogia in grado di riavviare le nuove generazioni sulla strada della razionalità e della responsabilità, i beni più preziosi e più alti della nostra tradizione occidentale." (Dario Antiseri)

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Logica e linguaggio comune. Un'esplorazione"
Editore: Aracne
Autore: Rigamonti Gianni
Pagine: 128
Ean: 9788825515596
Prezzo: € 10.00

Descrizione:Negli ultimi centocinquant'anni i logici hanno lavorato tantissimo sui fondamenti della matematica, ottenendo risultati straordinari, ma si sono occupati molto di meno della struttura (ben più complessa) del ragionamento a livello del linguaggio comune. L'obiettivo del volume consiste proprio nel cominciare a colmare questa lacuna.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Veritas indaganda"
Editore: Orthotes
Autore: Curi Umberto
Pagine: 52
Ean: 9788893141543
Prezzo: € 10.00

Descrizione:L'immagine della verità come qualcosa di dato e posseduto contrasta, secondo Umberto Curi, con quanto è possibile ritrovare sia nella tradizione giudaico-cristiana che nella cultura greca. La verità non è infatti il culmine di un'attività di carattere teoretico-conoscitivo bensì qualcosa di pratico, di connesso alla libertà, che esige un processo di infinita investigazione e conflitto. Il percorso sulla verità suggerito da Curi attraversa l'incontro di Gesù con Pilato, la Repubblica di Platone, i frammenti postumi di Nietzsche, e giunge fino a Heidegger e alla sua illuminante lettura del mito della caverna. La verità non è un quieto possesso... ma accade solo nella storia della continua liberazione, la quale si consegue veramente non rimanendo a contemplare il sole, ma ritornando nella caverna per diventare attivi liberatori dalle ombre.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il paesaggio che siamo e che viviamo"
Editore: Castelvecchi
Autore: Silvano Tagliagambe
Pagine: 72
Ean: 9788832822878
Prezzo: € 11.50

Descrizione:Quali conseguenze ha la definizione del paesaggio come «componente essenziale del contesto di vita delle popolazioni e fondamento della loro identità», sancita dalla Convenzione Europea del Paesaggio? Emerge l'idea che ci troviamo di fronte a un'area intermedia tra esterno e interno, abitata dagli equilibri e dalle tensioni fra lo spazio fisico, che va indagato nella sua natura, e l'universo psichico, e che il nostro rapporto con esso prenda vita nell'incontro tra percezione, cognizione, memoria e risonanze emotive, dal quale scaturisce un'intonazione tra il visto, il pensato, il vissuto e l'immaginato. Ecco perché il paesaggio ha un carattere polifonico che può essere colto solo attraverso il nesso con il nostro progetto, con le nostre azioni intenzionali, non solo di costruzione, ma anche di conferimento di significato ai luoghi che abitiamo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Studio dell'uomo"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore: Polanyi Michael
Pagine: 160
Ean: 9788837232016
Prezzo: € 14.00

Descrizione:Questo testo (del 1973) è espressione da un lato di uno dei momenti più intensi e creativi del pensiero dell'autore, dall'altro presenta un'immagine dell'impresa scientifica per molti aspetti analoga a quella di molti esponenti della cosiddetta "nuova filosofia della scienza", da Kuhn a Feyerabend. Un'epistemologia umanistica poiché per Polanyi l'uomo riassume l'universo, portando in sé gli elementi dei livelli più bassi - la componente fisico-chimica e fisiologica - e quelli più alti della gerarchia degli esseri viventi - cioè la coscienza, il linguaggio e i prodotti culturali, la responsabilità, insomma il suo essere persona.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Elettricità, vita, cervello. L'innervazione dell'organismo-mondo"
Editore: Mimesis
Autore: De Paoli Marco
Pagine: 62
Ean: 9788857548630
Prezzo: € 6.00

Descrizione:La gravitazione unisce, fonde, schiaccia, stritola, fa collassare e implodere le stelle. Essa rimane il regno delle masse, di ciò che appare inorganico. Ma è con l'elettricità che si ha la folgore, e infine la scossa della vita infusa nella materia, negli organismi, nel cervello.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L' idea di determinismo nella fisica classica e nella fisica moderna"
Editore: Adelphi
Autore: Kojève Alexandre
Pagine: 324
Ean: 9788845932878
Prezzo: € 32.00

Descrizione:Poco prima delle celebri lezioni su Hegel, che lo consacrarono tra i massimi pensatori del XX secolo, Kojève coltivò con passione e rigore lo studio della fisica quantistica. Redatto fra il 1931 e il 1932, "L'idea di determinismo" si situa immediatamente a ridosso di quei «trent'anni che sconvolsero la fisica» e rappresenta la più ricca testimonianza degli interessi epistemologici e scientifici di Kojève. Esso ci offre non solo la lucida analisi di un problema capitale del pensiero filosofico-scientifico, ma anche l'opportunità di vedere una delle menti più brillanti e originali del mondo moderno alle prese con la natura sconcertante e paradossale dei fenomeni quantistici. E da questa prospettiva privilegiata ci introduce nel vivo di quell'intenso dibattito ermeneutico, iniziato con il quinto congresso Solvay (1927), su fondamentali questioni che, dopo circa un secolo, permangono quasi immutate - a dispetto degli impressionanti sviluppi sperimentali e tecnologici promossi dalla fisica quantistica e della precisione delle sue previsioni teoriche.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il conflitto. Il sottile filo dell'equilibrio instabile"
Editore: Aracne
Autore:
Pagine: 280
Ean: 9788825512380
Prezzo: € 15.00

Descrizione:Il tema del conflitto è stato qui esaminato e discusso in diverse direzioni, da quella prettamente filosofica a quella religiosa, ma anche nelle componenti economiche, geopolitiche, per finire alle sfaccettature epistemologiche e schiettamente matematiche, tutte ricerche condotte con serietà e quella passione disinteressata che connota quei professionisti della formazione, docenti di scuola secondaria che non rinunciano a condurre studi personali per entusiasmare i loro studenti e infondere la passione, la meraviglia per la ricerca e il sapere.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L'immagine della scienza"
Editore: Castelvecchi
Autore: Max Planck
Pagine: 144
Ean: 9788832822892
Prezzo: € 16.00

Descrizione:Questo volume, unico nel suo genere, presenta uno sguardo sinottico sul lavoro scientifico e sulla produzione filosofica del grande fisico tedesco lungo l'arco della sua intensa carriera. Il libro si compone di due parti. Nella prima, il lettore può trovare una nuova traduzione italiana delle due fondamentali memorie del 1900 che diedero origine alla teoria dei quanti. Il testo è accompagnato da un apparato di note che guida il lettore nelle intricate argomentazioni matematiche di Planck. La seconda parte del volume contiene tre saggi filosofici, scritti tra il 1908 e i tardi anni Quaranta, in cui Planck discute l'unità dell'immagine fisica del mondo, il significato della nuova scienza e il concetto di pseudo-problema scientifico. Chiude il saggio una bibliografia ragionata della letteratura secondaria su Planck.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Che cos'è una spiegazione scientifica"
Editore: Carocci
Autore: Felline Laura
Pagine: 142
Ean: 9788843092598
Prezzo: € 12.00

Descrizione:Quando possiamo dire che un fenomeno è stato spiegato scientificamente? Che tipo di conoscenza otteniamo quando riusciamo a spiegare, oltre che a descrivere? Che ruolo ha la spiegazione nella teoria e nella pratica scientifica? Per rispondere a queste e ad altre domande, il libro propone un excursus delle teorie protagoniste del dibattito contemporaneo, mantenendo un approccio concentrato sulla pratica scientifica. Attraverso l'analisi di concreti esempi tratti dalla storia della scienza, l'autrice mostra come il concetto di spiegazione incroci e influenzi problemi centrali delle scienze naturali, dalla misura in meccanica quantistica all'esistenza delle cosiddette malattie mentali in psichiatria.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU