Articoli religiosi

Libri - Epistemologia E Filosofia Della Scienza



Titolo: "La natura delle cose. Introduzione ai fondamenti e alla filosofia della fisica"
Editore: Carocci
Autore: Allori Valia, Dorato Mauro, Laudisa Federico
Pagine:
Ean: 9788843094745
Prezzo: € 18.00

Descrizione:La teoria della relatività, la meccanica statistica e la meccanica quantistica hanno rivoluzionato il nostro modo di concepire spazio, tempo, materia, probabilità e causalità, nonché il rapporto tra universo fisico e osservatore, nozioni, queste, che sono state al centro della discussione filosofica dal mondo greco fino ai nostri giorni. Il volume intende suggerire non solo nuovi metodi di confronto tra fisica e filosofia, ma prova altresì a rendere esplicite le presupposizioni filosofiche che sono presenti nell'interpretazione che i fisici stessi danno del formalismo matematico. Interpretare significa cercare di comprendere che cosa ci dicono le teorie fisiche intorno al mondo, un compito che, pur essendo eminentemente filosofico, ha visto impegnati i migliori fisici della tradizione occidentale, da Newton a Leibniz, da Boltzmann a Einstein, e da Bohr a Schrödinger, in un dibattito che a tutt'oggi non può considerarsi concluso.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Aver cura di sé"
Editore: Cortina Raffaello
Autore: Luigina Mortari
Pagine: 189
Ean: 9788832850734
Prezzo: € 17.00

Descrizione:Un testo sulla ricerca dell’arte di esistere, intesa come capacità di dare senso al tempo e di condurre una vita autentica a partire dalla conoscenza della propria interiorità, impossibile da ottenere senza il confronto con il mondo esterno. Riattualizzando il senso della cura di sé, fondamentale nell’antichità ma considerato in tempi più recenti segno di individualismo e di ripiegamento interiore, il volume ne sottolinea la forte valenza etica e sociale, facendo fruttuosamente dialogare i pensatori della classicità - da Socrate a Platone, da Epitteto a Marco Aurelio - con la fenomenologia novecentesca.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Misticismo matematico e scienza matematica della natura. Considerazioni sulla storia delle origini della scienza esatta (1940)"
Editore: La Scuola di Pitagora
Autore: Cassirer Ernst
Pagine: 64
Ean: 9788865426760
Prezzo: € 10.00

Descrizione:Apparso per la prima volta sulla rivista "Lychnos" nel 1940, il saggio Mathematische Mystik und mathematische Naturwissenschaft. Betrachtungen zur Entstehungsgeschichte der exakten Wissenschaft denota il mai del tutto assopito interesse di Ernst Cassirer per la scienza esatta e per il suo stile di pensiero. Quest'ultimo deve la sua specificità principalmente al suo essersi faticosamente affrancato da forme più o meno eccentriche di misticismo e magismo rinascimentale. È per l'appunto nel nuovo ideale di "esattezza" rappresentato dalla scienza matematica, che trova applicazione il detto di Niccolò Cusano secondo il quale nihil certi habemus in nostra scientia, nisi nostra mathematicam. Cassirer, nelle sue numerose opere, ha più volte posto l'enfasi sul contributo determinante della matematica per la nascita e per lo sviluppo della scienza moderna, che giustamente il filosofo di Breslavia (ora Wroc?aw, in Polonia) rinviene, nella sua forma più matura, tanto nella logica sperimentale di Galileo Galilei, come anche in Keplero.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "I fondamenti epistemologici della psicoanalisi"
Editore: Mimesis
Autore: Longhin Luigi
Pagine: 133
Ean: 9788857552415
Prezzo: € 14.00

Descrizione:Nel testo si sottolineano l'importanza dell'epistemologia, dell'ideologia, della filosofia e la costante relazione tra questi saperi. Rimane il rischio per l'epistemologo della non conoscenza della storia della scienza e per lo storico della non conoscenza della funzione dell'epistemologia. Di qui nasce la necessità che l'analisi del filosofo integri il lavoro dello storico e viceversa. Si introduce quindi il problema dell'ideologia che permea non solo i diversi saperi e le scienze, ma anche la politica e il sociale. L'influenza dell'ideologia è analizzata dal punto di vista psicoanalitico, dove è considerata patologia della mentre emotiva. Il testo inoltre affronta il problema storico del sapere psicoanalitico: anche la psicoanalisi sta indagando oltre la concezione freudiana di mente. Infine si pone l'attenzione alla relazione tra filosofia e psicoanalisi e agli studi di alcuni filosofi rivolti ai processi della mente emotiva.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La neurofilosofia e la mente sana. Imparare dal cervello malato"
Editore: Cortina Raffaello
Autore: Northoff Georg
Pagine: XXII-198
Ean: 9788832850666
Prezzo: € 21.00

Descrizione:Possiamo "trovare" la coscienza nel cervello? In che modo i processi neuronali si riferiscono alla nostra esperienza di un senso d'identità personale? Dove finisce il cervello e inizia la mente? Secondo Northoff, investigando la coscienza attraverso la sua assenza - nelle persone in stati vegetativi - possiamo sviluppare un modello per comprenderne la presenza in una persona sana e attiva. Prendendo in esame i casi di distorsione nel riconoscimento di sé, in pazienti con disturbi psichiatrici come la schizofrenia, iniziamo a capire in che modo l'esperienza del "Sé" si consolidi in un cervello stabile. Attraverso un approccio integrato, il libro mostra come le intuizioni provenienti dalle neuro-scienze possano essere applicate alle domande filosofiche sul Sé, sulla coscienza e sulla mente umana.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La bellezza come metodo. Saggi e riflessioni su fisica e matematica"
Editore: Cortina Raffaello
Autore: Dirac Paul A.
Pagine: 128
Ean: 9788832850659
Prezzo: € 15.00

Descrizione:"Il ricercatore, nel suo sforzo di esprimere matematicamente le leggi fondamentali della Natura, deve mirare soprattutto alla bellezza?" Così scrive il grande fisico teorico Paul Dirac, le cui riflessioni sono raccolte qui per la prima volta. Il principio di bellezza matematica svolge secondo Dirac una duplice funzione. Nel contesto della scoperta, la bellezza determina la direzione della ricerca, nel contesto della giustificazione - ed è questa la, tesi più forte -, la bellezza è la qualità che permette di giudicare una teoria, più ancora dell'accordo con le osservazioni. Nella sua scienza, Dirac usò con impareggiabile efficacia il criterio di bellezza come un modo per trovare la verità.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Archeologia proibita. Storia segreta della razza umana"
Editore: Newton & Compton
Autore: Cremo Michael A., Thompson Richard L.
Pagine: 350
Ean: 9788822725851
Prezzo: € 12.00

Descrizione:La teoria dell'evoluzione è così scientificamente documentata e inattaccabile? Una recente interpretazione archeologica condotta da due ricercatori dimostrerebbe il contrario. Secondo Michael A. Cremo e Richard L. Thompson, a dispetto delle più consolidate teorie scientifiche, le origini dell'uomo moderno non risalirebbero a 100.000 anni fa, ma a ben tre milioni di anni fa. I siti archeologici che producono tali evidenze, non solo sotto forma di reperti paleontologici, ma anche di manufatti, vengono dettagliatamente descritti e interpretati in questo saggio affascinante e provocatorio. L'intento divulgativo di questo studio non smorza tuttavia í toni di accusa contro il mondo scientifico, che secondo gli autori avrebbe ignorato e occultato le prove più scomode, con l'obiettivo di mantenere saldo lo "status quo" della teoria evolutiva. Ciò che emerge è che con ogni probabilità non è esistita un'evoluzione del genere umano dall'Australopiteco all'Homo Sapiens, ma che al contrario uomini e ominidi hanno da sempre coesistito sulla Terra. Prefazione di Graham Hancock.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Simmetrie. Principi e forme naturali"
Editore: Carocci
Autore: Ghirardi Gian Carlo
Pagine: 518
Ean: 9788843090662
Prezzo: € 55.00

Descrizione:Basta pensare al periodico ripetersi dei fenomeni astronomici o alla pressoché onnipresente simmetria che caratterizza gli esseri viventi per rendersi conto che la simmetria ricorre in molti aspetti del mondo in cui viviamo e di come qualsiasi indagine sul perché delle cose non abbia potuto prescindere da questo fondamentale aspetto del reale. Nella prima parte del volume, semplificando al massimo le argomentazioni tecniche necessarie ad affrontare il tema, vengono introdotti i principi teorici e i fenomeni di simmetria, con particolare attenzione alle tassellazioni, ovvero il riempimento dei piani attraverso tessere elementari. Nella seconda parte si viene invece accompagnati in un viaggio dall'infinitamente piccolo all'infinitamente grande alla scoperta delle forme con cui la simmetria si manifesta in natura. Tra queste merita di essere annoverato l'affascinante fenomeno della fillotassi, cioè la disposizione delle foglie attorno allo stelo, considerata dagli specialisti stessi come "il mistero della botanica".

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Simmetrie. Nell'arte e nella scienza"
Editore: Carocci
Autore: Ghirardi Gian Carlo
Pagine: 795
Ean: 9788843090679
Prezzo: € 69.00

Descrizione:La simmetria è presente in molti aspetti del mondo in cui viviamo e ciò l'ha resa elemento imprescindibile per qualsiasi indagine sul perché delle cose. Inoltre, poiché richiama direttamente le idee di equilibrio e di armonia, essa ha svolto un ruolo importante anche nelle produzioni artistiche e nei tenaci sforzi dell'uomo per comprendere il mondo in termini scientifici. Dopo aver introdotto in forma succinta e semplice i concetti formali di base e il linguaggio necessari a una trattazione rigorosa e generale della simmetria, il volume illustra come nella creazione delle proprie opere alcuni artisti si siano deliberatamente rifatti a rigorosi principi di simmetria, nelle arti figurative (primo fra tutti Escher) come in architettura, nella musica (ad esempio Bach e i musicisti dodecafonici) come in letteratura, in particolare nelle composizioni poetiche. A ciò segue un'altrettanto puntuale e dettagliata analisi dell'uso dei principi di simmetria in ambito scientifico che, ripercorrendo lo sviluppo dell'astronomia e della meccanica dagli antichi Greci a Newton, giunge alle più recenti e innovative acquisizioni della ricerca scientifica circa le simmetrie e la loro rottura, e lambisce la meccanica quantistica e la teoria dei campi.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La speranza e il senso. Metafisica ed ermeneutica in Kant"
Editore: Mimesis
Autore: Cunico Gerardo
Pagine: 364
Ean: 9788857554624
Prezzo: € 28.00

Descrizione:"La speranza e il senso" presenta il pensiero di Kant come modello di filosofare globale, mirante a far fronte in positivo alle grandi questioni "metafisiche", che sono le ineludibili domande ultime della ragione umana. La linea tracciata da Kant è quella di un'"interpretazione del mondo" guidata dalla coscienza morale e articolata dalla riflessione critica su di essa. Le due parole del titolo indicano il punto di avvio e il punto di fuga di tale percorso: la domanda "Che cosa mi è lecito sperare?" e la prospettiva di un "senso" del mondo inteso come creazione di un Dio morale. La linea che unisce i due punti è costituita da quell'esercizio del Giudizio riflettente pratico che sfocia nella teleologia morale, nel postulato del sommo bene come scopo finale e nell'etico-teologia. Una linea di pensiero che Kant riassume nella formula dell'"interpretazione autentica" del mondo e che viene ricostruita concentrandosi in particolare sulle idee della libertà, di Dio e del compimento finale. Il collegamento tra il "libro del mondo" e il "libro sacro", emergente da una metaforica tradizionale, spinge a delineare una teoria kantiana dell'interpretazione, per lo più implicita, che deve convalidarsi a confronto con l'ermeneutica scritturale esplicita e con la pratica effettiva della lettura biblica dell'autore. L'ultima parte del libro sottolinea sinteticamente la dialettica della speranza in ambito religioso, il difficile lavorio del "principio di giustizia" nel cammino verso la pace, nonché la fecondità quasi insospettata del "principio buono" come lievito non solo della crescita etico-religiosa individuale e comunitaria, ma di tutta la vita morale e sociale.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Complessità. Un'introduzione semplice"
Editore: Di Renzo Editore
Autore: Licata Ignazio
Pagine: 184
Ean: 9788883233647
Prezzo: € 16.00

Descrizione:La verità come processo e non come possesso. La complessità come divenire della conoscenza. Dalla fisica alle scienze sociali, dai Big Data alla teoria dei giochi e all'arte di governare, dalle scienze della materia all'economia, la complessità è un concetto chiave del nostro tempo, che si è sviluppato dalla sua radice fisica originaria in un modo di pensare per sistemi, confini, reti, processi e connessioni. Ma è anche una proposta critica dalle profonde ricadute politiche: i sistemi sociali, solitamente studiati e gestiti con approccio riduzionistico, andrebbero invece ripensati nell'ottica aperta suggerita dalle scienze della complessità. Questo libro traccia il filo che lega le leggi e il caso, la probabilità, l'incertezza e i nuovi scenari di forecasting, i modelli e i filtri cognitivi, fuggendo il resistibile fascino delle Teorie del Tutto e del controllo degli algoritmi. Perché more is different: non basta sommare le parti - fisiche, cognitive, sociali, economiche - per "zippare" il mondo, perché quelle parti sono frammenti di teorie, creazioni dell'osservatore.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Philosophia naturalis. La inscindibile unità tra scienza e filosofia"
Editore: Rubbettino Editore
Autore: Donati Alberto
Pagine:
Ean: 9788849857528
Prezzo: € 19.00

Descrizione:L'autore è un giurista, in quanto tale, un cultore della filosofia della giustizia. Poiché esiste una precisa correlazione tra l'ordine naturale e l'ordine morale e, quindi, politico, della società civile, se la scienza nega che l'esistente sia un struttura "ordinatissima", la filosofia della giustizia ne viene conformata di conseguenza. Pertanto, il giurista che voglia salvaguardare la filosofia della giustizia informata alla razionalità, deve farsi carico di stabilire se è la natura ad essere disordinata ovvero se sia la sua rappresentazione a farla apparire come tale. Il testo opta per questa seconda soluzione, dando, al tempo stesso, ragione, nel rispetto del principio di causalità, delle fenomenologie disordinanti la cui presenza non può più essere messa in dubbio. In tale contesto, il saggio si propone quattro finalità: la prima, consistente nel contribuire a emancipare la scienza dal protagonismo del caso, a liberarla dalla visione meramente quantitativa della natura; la seconda, diretta a evidenziare l'assetto dualistico dell'esistente, vale a dire, come esso sia animato da due forze cosmiche contrapposte e irriducibili a unità, donde il recupero del principio di causalità e, quindi, di una visione razionale del cosmo; la terza, tesa a far venire meno l'influenza significativamente negativa che la scienza, in ragione del suo attuale indeterminismo, esercita sulla filosofia della giustizia e della politica, nonché sulla stessa filosofia; la quarta, volta a caducare il supporto da essa dato, per tutte queste ragioni, alla riviviscenza dei fondamentalismi religiosi. Prefazione di Marco Boscolo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La vita di Erasmus Darwin"
Editore: Mimesis
Autore: Darwin Charles
Pagine: 2037
Ean: 9788857550831
Prezzo: € 20.00

Descrizione:Questa biografia è un'importante testimonianza dell'interesse provato da Charles Darwin nei confronti della vita e delle opere di suo nonno Erasmus; i due non si conobbero mai, ma lo stesso Charles confessò, fra le pagine della sua "Autobiografia", come l'opera di suo nonno fosse riuscita a preparare il "terreno favorevole a quella dottrina che più tardi, in forma diversa, ho sviluppato nell''Origine delle specie'". Diversi contadini della cittadina di Lichfield credevano che il dott. Erasmus Darwin fosse un mago, altri pensavano si trattasse di un ateo, a giudizio di molti fu uno strabiliante poeta, per alcuni invece fu il primo grande teorico delle leggi della vita organica. Egli, infatti, già nel corso del XVIII secolo iniziò a porsi alcuni fondamentali interrogativi sulla natura e sulla storia della vita, cercando di rispondere alla più difficile delle domande: da dove veniamo e qual è la nostra storia? Con uno sguardo al contesto filosofico e scientifico in cui emersero le sue risposte trasformiste e tentando di porre nuovamente in rilevanza anche alcuni aspetti dell'opera e del pensiero del nipote, questo testo intende offrire un ampio quadro del trasformismo settecentesco attraverso lo sguardo di uno dei suoi più noti pensatori.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Nel mondo dei sogni e dei quanti"
Editore: Armando Editore
Autore: Grandi Davide
Pagine: 160
Ean: 9788866773054
Prezzo: € 15.00

Descrizione:In questo saggio sono stati uniti due mondi, quello dei sogni e quello quantico, apparentemente separati ma, in realtà, uniti dalla luce stessa. Tra le sue pagine si differenziano i quanti di luce, che si creano all'interno del cervello e che danno forma ai nostri sogni, con le particelle quantiche partorite tramite una collaborazione sincronica della mente e del cuore. Vengono spiegati gli effetti derivanti da un pensiero quantico e un sogno; le informazioni racchiuse nei filmati onirici che emergono dal nostro inconscio; gli effetti che i pensieri possono provocare sia a livello emotivo che quantistico; le potenzialità racchiuse dentro il nostro corpo; cosa unisce e rende simile il campo magnetico di un anziano con quello di un bambino; cosa si cela dietro al mondo della psicoanalisi; cosa è l'universo; cosa unisce il cervello e il cosmo; cosa sono l'anima e il corpo organico e cosa sono la vita e la morte. Viene inoltre delineata l'identità del Padre e della Madre a livello universale, quantistico e spirituale, e come prelevare ciò che serve per far star bene il corpo e l'anima. Nulla in questa opera è stato messo a caso, tutto, al termine della lettura, è unito in un unico concetto, che porta ad avere una visione più chiara di cosa sia la vita, l'universo, l'essere umano e cosa ci aspetta dopo che il nostro passaggio sulla Terra sarà terminato.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Passeggiata dialettica tra le scienze"
Editore: Unicopli
Autore: Sanchez-Palencia Èvariste
Pagine: 441
Ean: 9788840020402
Prezzo: € 15.00

Descrizione:Sono ben noti i paradossi della scoperta scientifica: spesso quello che si cerca non viene trovato e quello che si trova non era cercato. E pur tuttavia, impossibile da pianificare, difficile da gestire, sempre mal considerata, la ricerca avanza. In un testo controverso, al crocevia delle strade della divulgazione, della storia e della filosofia delle scienze, l'autore esplora la natura della conoscenza e della ricerca con il sussidio di un modo di esposizione che fa ampiamente leva sullo strumento dell'analogia. L'accento è posto su un'interpretazione della ricerca che si avvale della dialettica e dei sistemi dinamici, rispettivamente i due quadri generali, filosofico e matematico, dei fenomeni evolutivi a causalità multipla (talvolta contraddittoria) e non istantanea.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Fine dell'eccezione umana?"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore: Giacomo Canobbio
Pagine: 208
Ean: 9788837232429
Prezzo: € 16.00

Descrizione:Confrontarsi con alcuni orientamenti delle neuroscienze significa accettare che siano messe in discussione le acquisizioni della tradizione filosofica e teologica, secondo le quali gli esseri umani si stagliano al di sopra di tutti gli esseri viventi perché, essendo dotati anche di un principio spirituale, costituiscono il confine tra il mondo dello spirito e quello della materia. Ma per comprendere il fenomeno umano basta attenersi all'indagine scientifica? Nessuna demonizzazione dei saperi scientifici, piuttosto un tentativo di comprendere i dati che essi offrono alla teologia, la quale ha la convinzione di dare un contributo per la custodia dell'essere umano da ogni possibile manipolazione cui lo si esporrebbe qualora lo si considerasse soltanto un vivente tra gli altri.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Che cos'è un esperimento mentale"
Editore: Carocci
Autore: Angelucci Adriano
Pagine: 142
Ean: 9788843093571
Prezzo: € 12.00

Descrizione:Per quanto i filosofi non utilizzino laboratori, sarebbe scorretto affermare che essi non ricorrano a esperimenti. Nel corso delle loro indagini, infatti, i filosofi si affidano da sempre a esperimenti mentali per vagliare la correttezza delle teorie che stanno formulando. Negli ultimi decenni, in particolare, l'utilizzo di questi preziosi strumenti per riflettere si è imposto come uno dei metodi fondamentali della filosofia di tradizione analitica e, in diversi ambiti di quest'ultima, l'attività di elaborazione teorica è divenuta pressoché inscindibile da un vasto repertorio di ingegnosi scenari ipotetici. Il volume presenta dieci celebri esperimenti mentali, collocandoli all'interno dell'orizzonte problematico che li ha prodotti, e illustra in maniera critica le linee generali dei dibattiti a cui essi hanno dato vita.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La scienza & il mondo invisibile"
Editore: Ares Edizioni
Autore: Eddington Arthur Stanley
Pagine: 112
Ean: 9788881557257
Prezzo: € 13.00

Descrizione:«L'antologia dei più importanti lavori pubblicati in campo astronomico tra il 1900 e il 1975 contiene ben sei articoli di Eddington contro i quattro di Einstein e Hubble. Nessuno lo supera e nessuno lo eguaglia» (Patrizia Caraveo, astrofisica italiana). Ma oltre che un grande fisico e un maestro, Edding­ton fu, come tutti i geni, anche un uomo sensibile al fascino della speculazione filosofica e teologica. Questa meditazione che ci ha lasciato, La Scienza e il mondo invisibile, ne è un saggio d'inossidabile attualità, che si colloca nel solco di una storia più ampia, spesso sconosciuta se non deliberatamente trascurata, che passa da giganti della scienza come Newton, Kelvin, Faraday e che a Eddington fa dire: «Per quanto mi riguarda non ho dubbi, riesco a sentire il pensiero di Dio».

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Neofinalismo"
Editore: Mimesis
Autore: Ruyer Raymond
Pagine: 324
Ean: 9788857546551
Prezzo: € 24.00

Descrizione:Il "ricco dono" che la fisica quantistica, secondo Ruyer, fa alla filosofia all'inizio del XX secolo è di liberare la nozione di materia da quei caratteri che l'avevano inderogabilmente segnata sin dal suo ingresso nella scienza: alle nozioni di estensione, impenetrabilità e massa subentrano determinazioni energetiche che possono essere misurate. Che l'interazione delle particelle che si legano in un sistema sia correlativa a una perdita di individualità delle particelle stesse libera la filosofia dal vincolo che la materia opponeva al panpsichismo. Grazie alla nozione di "sorvolo" l'intero ambito del reale può essere visto in modo psichico. Anche il cervello umano è il frutto di una precedente organizzazione psichica. In questo senso, Néo-finalisme dedica una particolare attenzione allo sviluppo embrionale contrapposto allo sviluppo cerebrale. L'accento posto sul finalismo psichico non mette capo a un concetto di Dio, benché l'ultimo capitolo del libro sia dedicato a una teologia della finalità.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Cognizione e realtà"
Editore: Firenze University Press
Autore: Arecchi Fortunato Tito
Pagine: 142
Ean: 9788864537450
Prezzo: € 19.90

Descrizione:Cognizione implica percezione e giudizio. La percezione consiste nell'interpretare uno stimolo sensoriale: è un processo comune a tutti gli animali con cervello e si può descrivere come una inferenza di Bayes in cui l'algoritmo interpretativo è immagazzinato nella memoria a lungo termine. Il giudizio riguarda, invece, il confronto fra due percezioni codificate in un linguaggio, in cui la precedente viene ripresentata dalla memoria a breve termine e confrontata con la successiva. L'operazione - chiamata Bayes inverso - non presuppone un algoritmo, ma ne costruisce uno nuovo attraverso il confronto. Nel libro si mostra come i salti algoritmici legati a operazioni linguistiche catturino aspetti della realtà non raggiungibili attraverso catene di inferenze di Bayes guidate dallo stesso algoritmo. Oggi sperimentiamo i successi dell'Intelligenza Artificiale (AI), la quale, però, opera per Bayes diretto, velocizza le catene ricorsive, ma non ricorre a salti algoritmici; pertanto, non contribuisce al linguaggio umano.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Parole uomini cose. Platone, Wittgenstein e le conferme delle neuroscienze"
Editore: Aracne
Autore: Crippa Patrizia
Pagine: 120
Ean: 9788825518498
Prezzo: € 10.00

Descrizione:La filosofia è nata con la stuporosa visione del mondo come spettacolo, visione meravigliosa e inquietante insieme. L'uomo ne divenne il testimone. E così "vide" anche il suo pensiero, e le parole con cui pensava. Nacque l'"idea" della parola. Fu una vera rivoluzione: si inventarono l'astrazione, la logica, il metodo. Cose che noi mastichiamo come cibo corrente. Ma che ebbero un inizio. Anche il linguaggio divenne oggetto di ricerca. Il luminoso inizio di questa avventura, Platone, si confronta, nel volume, con la luminosa ricerca di Wittgenstein, per cogliere la stessa passione e la stessa intelligenza delle parole che parlano delle parole. E i due giganti vengono illuminati dai riflettori dell'odierna ricerca linguistica abbinata alle neuroscienze. I due filosofi e lo scienziato Andrea Moro non dicono certo le stesse cose, ma dicono la stessa cosa: indagano la natura del parlare, i suoi confini, il suo stretto intreccio con la natura delle cose e degli uomini. E a volte usano le stesse immagini, le stesse espressioni. Come a dire che dopo l'inizio siamo ancora all'inizio. Nuovo, ma sempre uno stuporoso e appassionato inizio. Prefazione di Luciana La Stella. Postfazione di Pietro Andujar.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Incontri con la macchina. Scritti meta-scientifici"
Editore: Mimesis
Autore:
Pagine: 104
Ean: 9788857550893
Prezzo: € 18.00

Descrizione:La macchina, non tanto come oggetto tecnologico, ma come idea, pervade sempre più la nostra società con promesse meravigliose, talora inquietanti. I confronti avuti con numerosi giovani nel corso epistemologia della macchina, nella Scuola di dottorato del Politecnico di Torino, hanno prodotto una serie di brevi libere "scritture" che potremmo definire "ai confini della realtà", ma già ampiamente nei territori dei sogni, della fantasia, dell'arte, della paura, dell'amore. Gustabili da tutti, uomini di scienza o no, questi piccoli saggi sono la prova che solo superando i limiti imposti da rigide discipline, e accompagnati dal coraggio che affianca ogni entusiasmo giovanile, si può sperare di capire un po' di più il mondo, di scoprire ancora qualcosa di nuovo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L' uomo e la natura"
Editore: Feltrinelli
Autore: Leonardo da Vinci
Pagine: 167
Ean: 9788807903199
Prezzo: € 8.50

Descrizione:Questa raccolta di scritti a cura di Mario De Micheli ripropone, pensiero per pensiero, i testi di Leonardo sui grandi temi universali. La terra, il nostro corpo, le nostre passioni, il difficile teatro su cui la storia celebra i suoi riti con grandezza o ferocia: ecco "la materia" che Leonardo affidò ai suoi manoscritti. Tra scienza e arti egli non fece differenza, giudicando entrambe strumenti di indagine da esercitare sul medesimo oggetto, l'uomo e la natura, appunto, anche se diverso considerava il carattere dei loro mezzi conoscitivi. Fu un grande intellettuale, la cui vicenda sopra ogni altra è stata una straordinaria avventura di opere e di ricerche accanite, compiute in molteplici campi e spesso in tenitori del tutto sconosciuti, dov'egli penetrò acutamente per primo. Per questo lo riteniamo a buon diritto un contemporaneo: per il suo spirito critico e creativo. Di qui anche l'importanza insostituibile dei suoi manoscritti. Infatti le ragioni della sua mente, il segreto delle sue immagini, l'assillo del suo sapere, sono racchiusi proprio qui: in questi appunti, in queste note, in questi frammenti, su cui davvero, come dice De Micheli nella sua Introduzione, non è scesa la polvere.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Oltre Hermes. Il comprendere dell'umano, Una storia filosofica da Dilthey a Gadamer"
Editore: Mimesis
Autore: De Simone Antonio
Pagine: 462
Ean: 9788857551982
Prezzo: € 28.00

Descrizione:In questo volume Antonio De Simone attraversa un campo di concettualizzazione in cui si discutono le metamorfosi che la filosofia ermeneutica ha compiuto nel passaggio da Dilthey a Gadamer. «Oltre Hermes» è una metafora assunta nel titolo che indica, nella storia del pensiero occidentale, un movimento di riflessione sulle trasmutazioni della filosofia ermeneutica del comprendere e del suo impatto con la dimensione trasformativa dell'interpretazione. L'«oltre», così evocato, intende rivolgere lo sguardo anche al di là delle origini e della tradizione disciplinare «classica» dell'ermeneutica definita come Kunstlehre, per continuare a vivere l'in-finito dialogo che intratteniamo con la complessa e ineffabile questione dell'esperienza del comprendere, dell'accadere del suo evento umano, nella sua semplice presenza, nel flusso del tempo, tra conflitto e contraddizione, tra attuale e inattuale, nel luogo di un divenire rischioso e instabile che pervade la nostra vita nello sforzo, che ci è dato ancora dalla filosofia, di comprendere-il-comprendere. La questione del Verstehen nella sua in-appropriabile alterità e quel "relativamente assoluto" in cui si consuma nella reciprocità dell'umano la ricerca ininterrotta della possibile verità sono la cifra eminente che si oggettiva nella forma degli studi raccolti in questo libro. Una "galleria" di ritratti di pensiero in cui si ripercorre un cammino filosofico che inizia con Dilthey e si protende sino a Gadamer, durante il quale - attraverso significativi "confronti tedeschi" - l'opera e la lezione dei filosofi prescelti sono state "agli occhi dei contemporanei" recepite e discusse criticamente nella cornice di una "storia" filosofica che guida il lettore nel magma mobile e compulsivo della contemporaneità per "orientarsi" nel pensiero comprendente e trasformatore.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La farfalla e la crisalide. La nascita della scienza sperimentale"
Editore: Cortina Raffaello
Autore: Boncinelli Edoardo
Pagine: 192
Ean: 9788832850468
Prezzo: € 18.00

Descrizione:La farfalla è la scienza come noi oggi la conosciamo. Essa è nata dalla crisalide della filosofia, un intreccio di modi di pensare spesso rivali tra loro, comunque capaci di influenzare la nostra vita associata. Ma quattro secoli fa la scienza ha cominciato a ribellarsi al dominio della filosofia, a conquistare una sua autonomia e a rappresentare una costellazione di discipline che vanno dalla fisica all'intelligenza artificiale. Tra i due approcci, quello filosofico e quello scientifico, si è così spalancato un abisso, che pare difficile colmare. Ma ne vale davvero la pena? Edoardo Boncinelli sostiene che la crisalide è stata ormai abbandonata da una scienza che procede in piena indipendenza. Cosa resta, allora, ai filosofi?

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU