Articoli religiosi

Libri - Storia Della Filosofia Occidentale



Titolo: "Politique et religion dans la pensée de Jean-Jacques Rousseau"
Editore:
Autore: Simplice De Souza
Pagine: 369
Ean: 9788878394063
Prezzo: € 28.00

Descrizione:Jean Jacques Rousseau (1712-1778) ne cesse de fasciner ses lecteurs, par les controverses internes de ses écrits. Dans une société mondialisée, confrontée régulièrement aux extrémismes religieux qui tentent d'imposer leur vision du monde par la violence, peut-on encore entendre son verdict dans les Lettres écrites de la Montagne : «La Religion est utile et même nécessaire aux Peuples»? Devant les théories de la laïcisation, développées dans une perspective de sécularisation à sens unique, orientées vers l'expulsion de la religion de la sphère publique, la relecture de la pensée politique de Rousseau est indispensable pour élaborer un contrat social acceptable par tous. La contribution du philosophe de Genève à une analyse critique du théologico-politique, et son opposition aux perspectives athéistes de ses contemporains, est d'un grand intérêt dans le débat autour de la laïcité des Etats postmodernes. En effet, le paradoxe, qui traverse la pensée de Rousseau, trouve son point culminant dans sa controverse avec les encyclopédistes sur le lien entre la politique et la religion. Plus que tout autre philosophe des Lumières, Jean Jacques Rousseau éclaire la compréhension des défis que posent à notre temps la relation du politique et du religieux.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Aristotele e l'infinità del male"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore: Arianna Fermani
Pagine: 368
Ean: 9788837232832
Prezzo: € 29.00

Descrizione:Un Aristotele nuovo e inatteso, attualissimo per capire le nostre vite e il nostro mondo. Il libro mostra come quella aristotelica sia tutt'altro che un'etica pacificata e come l'essere umano sperimenti e compia il male in molti modi. Il confronto serrato con la riflessione di Aristotele sul male morale - estremamente articolata e affascinante nelle Etiche, nella Retorica e nella Metafisica - mette a nudo sofferenze, vizi e debolezze degli esseri umani. Quasi che per Aristotele l'esistenza umana oscillasse tra desiderio di una vita felice e problematicità della sua realizzazione.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il pensiero dell'Occidente feudale"
Editore: Hoepli
Autore: Alessio Franco
Pagine: XX-212
Ean: 9788820389383
Prezzo: € 19.89

Descrizione:Dalla metà degli anni '70 alla fine dei '90, la storia della filosofia medievale di Franco Alessio è stata il libro di testo su cui si sono formate diverse generazioni di studenti. Ma quasi subito si è trasformata in qualcosa di più: un libro cult, che proponeva, in modo innovativo, i filosofi del mondo medievale sotto una luce inedita e meno stereotipata. Questo testo, unico nel suo genere, viene ora riproposto in una nuova veste grafica per un pubblico più ampio di lettori, grazie anche a uno stile sulfureo e a una straordinaria chiarezza espositiva. L'esposizione avviene sempre all'interno di un contesto storico, culturale e sociale dal quale si vedono emergere le linee problematiche, i campi teorici, le conflittualità ideologiche. La filosofia medievale è quindi sempre considerata nelle sue relazioni concrete e variabili con le varie forme del sapere - la matematica, la biologia, l'etnologia, la storia, l'antropologia, la sociologia, l'economia - con le forme della vita sociale e politica e con le strutture delle istituzioni culturali. Premessa di Carla Casagrande.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il sacro, la conoscenza e la morte. Le molte latitudini di Ion Petru Culianu (Iasi 1950-Chicago 1991)"
Editore: Il Cerchio
Autore: Moretti Roberta
Pagine: 140
Ean: 9788884745392
Prezzo: € 18.00

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La filosofia dell'illuminismo"
Editore: Ghibli
Autore: Cassirer Ernst
Pagine: 495
Ean: 9788868012113
Prezzo: € 25.00

Descrizione:Produrre una fenomenologia dello spirito illuminista, questo è l'obiettivo di Cassirer. Egli non intende descrivere i risultati dell'Illuminismo, quanto piuttosto rendere palesi le forze operanti che hanno plasmato quei risultati dall'interno. Cassirer si prefigge di ricostruire una pura storia delle idee dell'epoca, indipendentemente dai singoli pensatori. In fatto di dottrine l'Illuminismo è rimasto legato, molto più di quanto si creda, ai secoli precedenti. Esso fu semplicemente l'erede di quei secoli perché sviluppò e chiarì molto più di quanto concepì e produsse. Malgrado questa dipendenza di contenuto, l'Illuminismo ha creato una forma di pensiero filosofico assolutamente nuova e peculiare.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Unicità della conoscenza. Trattato di filosofia ed ermetismo"
Editore: EBS Print
Autore: Iorio Vincenzo
Pagine: 400
Ean: 9788893495516
Prezzo: € 24.00

Descrizione:L'Unicità della Conoscenza è la verità essenziale delle leggi che regolano il mondo. La classificazione umana dei vari fenomeni scientifici, per quanto necessaria, pone limiti alla capacità della nostra mente di espandersi. Gli schemi spesso cristallizzati ci impediscono di vedere oltre. L'autore, giocherà con l'arte di trattare argomenti tecnici e scientifici aggiungendo, oculatamente ad essi, aspetti esoterici. Tutto questo con l'unico scopo di destare quelle energie assopite che sono dentro ognuno di noi e che potranno accendere quella scintilla necessaria per comprendere i livelli più sottili della conoscenza. I misteri dell'acqua, l'alchimia, le ragioni che trasformano un luogo in un posto di culto, le cattedrali, i media e le informazioni, le fake news, la spiritualità dell'uomo; tutto questo è trattato con relativa semplicità, senza abbandonare mai il binario del rigore scientifico.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Lettera sull'Apologia di Socrate"
Editore: Mimesis
Autore: Beddia Nunzio, Bonfilius Aristide, Bonfilius Àrtemi
Pagine: 95
Ean: 9788857552545
Prezzo: € 10.00

Descrizione:"Questo libro è un bellissimo saggio in forma di lettera, inviata da Nunzio Beddia alla moglie. Io e mio fratello Aristide siamo stati felici di collaborare al suo progetto e stesura. A nostro parere è una maniera nuovissima di affrontare l'Apologia di Socrate ed è destinato a sollevare un ampio dibattito tra gli studiosi e gli innamorati del pensiero mitologico, platonico e teologico-paolino".

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Phenomenology and pathography of memory"
Editore: Mimesis International
Autore: Colonnello Pio
Pagine:
Ean: 9788869771750
Prezzo: € 16.00

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La struttura del comportamento"
Editore: Mimesis
Autore: Merleau-Ponty Maurice
Pagine: 333
Ean: 9788857548944
Prezzo: € 24.00

Descrizione:La struttura del comportamento (1942) rappresenta il primo contributo originale di Merleau-Ponty alla filosofia del Novecento. La riflessione che qui si inaugura, poi approfondita in Fenomenologia della percezione (1945), prende avvio dall'analisi della concezione del comportamento umano fornita dalle principali scuole di psicologia sperimentale del tempo (in particolare la Gestalttheorie e il comportamentismo), per poi proseguire nella critica e nel tentativo di rielaborazione degli assunti impliciti di tali teorie. L'indagine merleau-pontiana cerca di provare come l'esperienza percettiva, non comprensibile tramite l'applicazione di categorie estrinseche alla percezione stessa, debba essere posta alla base di una nuova fenomenologia, al fine di comprendere, senza pregiudizi, il tessuto dell'esperienza umana.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Pensare la rivolta. Un percorso storico e filosofico"
Editore: DeriveApprodi
Autore: Sersante Mimmo, Montefusco Willer
Pagine:
Ean: 9788865482711
Prezzo: € 16.00

Descrizione:Rivolte sociali sempre più frequenti si diffondono per il pianeta con tratti «anonimi e tremendi». Anonimi perché non sono governati da alcuna direzione e rappresentanza politica univoca. Tremendi perché hanno per espressione una furia distruttrice dei poteri costituiti. Da Occupy Wall Street a Black Lives Matter, dalle insurrezioni arabe all'occupazione di Gezi Park in Turchia, dalle giornate indipendentiste barcellonesi ai gilet jaunes francesi si assiste a una sorta di globalizzazione anche delle rivolte. Nei loro confronti l'ambito teorico e politico marxista ha sempre risposto nello stesso modo: esse rappresentano l'irrazionale e il contingente nella storia che vanno superati con l'azione organizzata, razionalizzata e proiettata nel tempo. Ma è questo l'atteggiamento giusto? O non si dovrebbe invece cercare di mettere in dubbio questa valutazione e ripensare la rivolta per sottrarla a un'idea di pratica e di storia vincolate a uno sviluppo lineare?

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La vita interessata. Una proposta teorica a partire da John Dewey"
Editore: Quodlibet
Autore: Santarelli Matteo
Pagine: 224
Ean: 9788822903525
Prezzo: € 20.00

Descrizione:Spesso impiegato, ma raramente definito. Questo è lo strano destino del concetto di interesse, tanto in filosofia, quanto nelle scienze sociali. Il termine interesse compare con insistente frequenza in ambito teorico, nel linguaggio della politica, nei media, nella vita di tutti i giorni. È presente a varie latitudini e a vari livelli: dall'interesse e il disinteresse nei confronti di ciò che ci viene detto, fino agli interessi nazionali e alle questioni di interesse pubblico. Usi tanto vasti e molteplici, da spingere a pensare che l'interesse possa e debba dirsi solo in tanti modi, tra loro eterogenei e forse incompatibili. Questo lavoro vuole contrastare tale pregiudizio, proponendo una concezione allo stesso tempo unitaria e plurale dell'interesse a partire dal pensiero di John Dewey (1859-1952). Filosofo, pedagogista, psicologo, pensatore politico, nella sua ampia opera Dewey ha mostrato in filigrana come il concetto di interesse possa applicarsi a vari ambiti disciplinari, mantenendo allo stesso tempo un significato stabile e comprensibile.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L' utopia alla prova dell'umorismo. Per una prassi e una poetica del discorso universitario"
Editore: Mimesis
Autore:
Pagine: 337
Ean: 9788857545912
Prezzo: € 28.00

Descrizione:Utopia come possibilità di vita della specie umana consociata, ma pure utopia come inganno e smentita di questa scelta obbligata. Umorismo come dispositivo atto a frenare le derive totalizzanti e polarizzate di un pensare tendente all'auto-idealizzazione. Utopia e umorismo quali ingredienti indispensabili del poetico e della letteratura per superare la miseria neotenica degli inizi senza fughe nel narcisismo di morte. Il volume offre al lettore una panoramica su splendori e miserie di quell'utopia che è la condizione umana, temperata dall'umorismo che la rende commedia.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Le donne all'ombra dell'Encyclopédie. D'Alembert, Diderot, Helvétius e Rousseau: come complicarsi la vita familiare"
Editore: Il Nuovo Melangolo
Autore: Guidi Claudio
Pagine: 420
Ean: 9788869831935
Prezzo: € 18.00

Descrizione:Nel quinto volume della sua saga dedicata al Settecento francese, l'autore porta alla ribalta il ruolo delle donne legate a quattro dei suoi grandi protagonisti. Una delle rivelazioni più sensazionali e inedite è la scoperta del probabile padre di D'Alembert, definito da Voltaire "uno sverginatore di pulzelle", che va "riempiendo di cornuti le campagne fiamminghe e genera bastardi ovunque", mentre la madre snaturata che lo abbandona appena nato, Mme de Tencin, non esiterà a infilarsi nel letto dei personaggi di più alto rango e aiuterà Mme de Pompadour a entrare in quello di Luigi XV. Un'altra protagonista del volume è Thérèse Levasseur, la lavandaia che Rousseau si prende per compagna, ma che trascurata sessualmente non esiterà a dare sfogo alle sue insopprimibili brame erotiche con un giovane inglese, al quale concede di essere "un amante vigoroso, ma quello che vi manca è l'arte. Provvederò io a darvi la prima lezione", con tutto quello che di pruriginoso segue, prima di passare a far di nuovo becco Jean-Jacques addirittura con un frate. A rendere infernale la vita familiare di Diderot provvede invece la bisbetica moglie Nanette, per la quale "inveire era diventata un'abitudine", cosa che indurrà il direttore dell'Encyclopédie a definirla "un mostro" e a maledire senza scampo l'istituzione del matrimonio. Di una pasta ben diversa è la bella moglie del filosofo Helvétius, che da precoce vedova saprà resistere gagliardamente agli assalti dell'attempato, ma sempre molto arzillo, Benjamin Franklin, che anche dalla lontana America continuerà ad "amarla più che mai". Nel volume non manca nemmeno, tra le altre numerose e clamorose rivelazioni, quella di un articolo scritto poco prima di morire da Voltaire, nel quale viene ridicolizzato uno dei principali artefici della rivoluzione francese, Jean-Paul Marat, definito "un Arlecchino che fa capriole per divertire la platea", un'affermazione che, se non fosse morto per tempo, sotto il Terrore gli sarebbe costata il collo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Avvenire e dolore trascendentale"
Editore: Mimesis
Autore: Malabou Catherine
Pagine: 110
Ean: 9788857550442
Prezzo: € 12.00

Descrizione:Tra i libri più importanti usciti sull'argomento negli ultimi trent'anni, quest'opera risulta una lettura essenziale per tutti coloro che sono interessati alla filosofia continentale contemporanea. Da un'assenza di pensiero dell'avvenire nella filosofia di Hegel risulterebbe un'assenza di avvenire della stessa filosofia hegeliana. Catherine Malabou, allieva di Jacques Derrida, con la sua riflessione filosofica ha smentito questo assunto, lavorando sul concetto di plasticità e mostrando come esso descriva al meglio la teoria della temporalità sviluppata dal filosofo tedesco.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Sui criteri per individuare i sensi. Verso un'ontologia estetica"
Editore: Mimesis
Autore: Togni Andrea
Pagine: 113
Ean: 9788857553429
Prezzo: € 12.00

Descrizione:Dai tempi di Aristotele fino alla filosofia analitica contemporanea è stata discussa una serie di criteri atti a rendere conto di cosa siano i sensi e a tassonomizzarli. Nel corso del libro, l'autore articola a livello concettuale il criterio esperienziale-ontologico e il criterio sottrattivo, e studia come essi aiutino a inquadrare i casi empirici del dolore, delle percezioni artificialmente assistite, delle sinestesie, dell'olfatto e dei sensi animali.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Memorie di cieco. L'autoritratto e altre rovine"
Editore: Abscondita
Autore: Derrida Jacques
Pagine: 175
Ean: 9788884167262
Prezzo: € 21.00

Descrizione:La scrittura di Derrida, indagando il tema della cecità in un fitto reticolo compositivo a forma di dialogo, decostruisce l'idea di una visione chiara e distinta. Una luce di tenebra attrae e avviluppa lo sguardo del lettore il quale, per mezzo del ricco apparato iconografico, ripercorre un cammino negli abissi della memoria, dove il disegno di ogni esistenza si traccia oscuramente. Lo svolgersi degli eventi e delle argomentazioni ricorda da vicino le atmosfere oniriche di Kafka o quelle allucinate e spettrali di Dostoevskij. Con "Memorie di cieco" Derrida raggiunge uno dei vertici più alti del suo pensiero maturo: in un unico tessuto narrativo confluiscono i ricordi di un'intera esistenza, declinati attraverso una capacità impressionante di «utilizzo» di campi e metodologie disciplinari che spaziano dalla iconologia alla psicoanalisi, dalla storia dell'arte alla poesia. Il risultato è un testo straordinario che straborda in ogni direzione, travalicando ogni genere letterario canonico: autobiografia, romanzo di formazione, confessione, saggio filosofico, critica d'arte, libro per immagini.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Das prekäre genie. Ein porträt Walter Benjamins"
Editore: Mimesis
Autore: D'Alessandro Ruggero
Pagine:
Ean: 9788894801064
Prezzo: € 12.00

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Al cuore della ragione, la fenomenologia"
Editore: Mimesis
Autore: Romano Claude
Pagine: 654
Ean: 9788857545509
Prezzo: € 38.00

Descrizione:Riproporre oggi il problema dell'attualità del gesto fenomenologico, o, per riprendere la domanda di Croce a proposito di Hegel, di "ciò che è vivo e di ciò che è morto" nella fenomenologia, presuppone di collocare quest'ultima nel contesto della filosofia nel suo complesso, e quindi di confrontarla con altre correnti e altri metodi. Questo è il progetto del libro di Claude Romano, unico nel suo genere. La tesi è che la fenomenologia non può essere compresa solo come un ritorno all'esperienza, o una filosofia descrittiva; ciò che è in gioco in essa è la questione dei rapporti tra linguaggio ed esperienza, la messa in luce di strutture prelinguistiche immanenti all'esperienza stessa e di significati "muti" che la attraversano. In poche parole, la riproposizione del problema della ragione. La fenomenologia ha infatti opposto a una razionalità striminzita (quella della logica e della matematica) quel che Husserl chiamava una razionalità "di gran cuore", capace di accogliere in sé il suo altro, cioè la sensibilità. Quello che la fenomenologia ha elaborato prevalentemente è una nuova immagine della ragione. In questo lavoro di ridefinizione della fenomenologia e dei suoi compiti, tramite un dialogo sostenuto tra filosofia analitica e continentale, Romano ci propone una traversata dell'intero pensiero contemporaneo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Karl Marx. La soggettività come prassi"
Editore: Feltrinelli
Autore: Chicchi Federico
Pagine: 167
Ean: 9788807227141
Prezzo: € 14.00

Descrizione:Il pensiero di Karl Marx ha cambiato il mondo. Negli ultimi due secoli la sua opera è stata letta dai più grandi interpreti e ancora oggi continua a parlarci. La soggettività moderna e la sua irrimediabile crisi attraversa tutti gli scritti di Marx, strumenti più che mai necessari per interrogarci sulla questione cruciale del nostro tempo: come può un soggetto essere protagonista di un'azione politica? È questo il problema fondamentale dell'opera di Marx: definire il soggetto della prassi. Federico Chicchi ricostruisce il corpo a corpo di Marx con il materialismo storico-dialettico e l'idealismo hegeliano e attraversa l'evoluzione del pensiero del grande filosofo tedesco sviluppando gli snodi centrali della sua enciclopedia. Il capitale, il valore, il lavoro astratto e il feticismo sono al centro del rapporto critico di Marx con l'economia politica classica. Il problema dell'accumulazione originaria rimane anche nel nostro presente il cuore del paradosso del capitalismo contemporaneo. Questi concetti disegnano la mappa della crisi della soggettività cominciata con l'età moderna. Con l'aiuto dei grandi pensatori del Novecento, primo fra tutti Lacan, che hanno discusso e anche criticato l'opera di Marx, Chicchi dimostra l'esistenza di un rapporto fra la teoria marxiana e l'insegnamento lacaniano e fa il punto con chiarezza e rigore sulla crisi contemporanea del soggetto.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Derrida-Levinas. An alliance awaiting the political. Ediz. inglese e francese"
Editore: Mimesis International
Autore: Ombrosi Orietta, Zagury-Orly Raphael
Pagine: 330
Ean: 9788869771194
Prezzo: € 25.00

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Guida filosofica dell'Italia"
Editore: Diogene Multimedia
Autore: Pulina Giuseppe
Pagine: 160
Ean: 9788893630993
Prezzo: € 16.00

Descrizione:Viaggiare per l'Italia con gli occhi dei filosofi: Genova, Torino, Milano, Venezia, Firenze, Assisi, Roma, Napoli, Sicilia, Sardegna. Con Nietzsche, alla ricerca di se stessi.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Metafore dell'esistenza e desiderio di salvezza. Un viaggio interiore"
Editore: Studium
Autore: Pititto Rocco
Pagine: 246
Ean: 9788838247361
Prezzo: € 24.50

Descrizione:La speranza dell'uomo di non smarrirsi nei labirinti dell'esistenza rimane appesa alla riscoperta e alla riappropriazione delle tante metafore che defniscono lo spazio della cultura occidentale. Sono rappresentazioni e interpretazioni dell'esistenza e chiedono di essere realizzate come mete dell'agire dell'uomo. Le metafore, cui si fa riferimento, sono riprese da figure bibliche e assunte come strumenti di conoscenza dell'esistenza, modelli di confronto, guide nell'azione e stili di vita. Sono metafore che aiutano a descrivere la condizione dell'uomo rifessa nelle vicissitudini e nelle contraddizioni che caratterizzano l'esistenza di ognuno e negli aneliti di speranza che insieme convivono e determinano la stessa condizione spirituale del tempo. Esse defniscono la realtà della condizione umana in bilico tra lo scacco del fallimento e la pienezza di vita, tra la perdizione e l'attesa di salvezza. Sono fgure del nostro passato che interpretano il nostro presente e disegnano anche il nostro futuro. Soprattutto indicano all'uomo un percorso da compiere alla ricerca della propria identità insieme a quella degli altri. Rilette come chiamate alla responsabilità dell'io conducono ad un impegno etico che si realizza nella rinuncia al predominio dell'io sul tu e nell' incontro decisivo con l'Altro. È nell'incontro con l'altro che la metafora cessa di essere solo una cifra dell'esistenza e acquista la sua capacità di trasformare il mondo, oltre che di interpretarlo. Dietro e dentro queste metafore vivono il patire e lo sperare dell'uomo, nella forma di una chiamata alla responsabilità come impegno consapevole a favore degli altri.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Êthikê theôria. Studi sull'«Etica nicomachea» in onore di Carlo Natali"
Editore: Storia e Letteratura
Autore:
Pagine: XXIX-460
Ean: 9788893592871
Prezzo: € 58.00

Descrizione:L'Etica Nicomachea di Aristotele è il primo trattato di filosofia morale della storia del pensiero greco. La sistematizzazione aristotelica dei suoi concetti chiave, come quelli di virtù, responsabilità, giustizia, amicizia, felicità, non ha mai cessato nei secoli di costituire il punto di riferimento fondamentale e sempre attuale di ogni riflessione e dibattito etico. I maggiori specialisti offrono in questo volume una presentazione completa e originale di questa opera e della sua fortuna, dall'epoca ellenistica al Rinascimento, alla luce delle ultime tendenze interpretative.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Nascere"
Editore: Bollati Boringhieri
Autore: Luce Irigaray
Pagine: 183
Ean: 9788833929880
Prezzo: € 15.00

Descrizione:

Il tema è universale. Forse non c’è tema più universale di questo: che cosa significa per noi umani nascere. Non ci sviluppiamo dalle radici come una pianta, e non siamo neppure autosufficienti come Dio. Così, siamo gli unici viventi che mancano di un’origine, e ne vanno sempre alla ricerca. Privi di un «essere» originariamente identificabile, dobbiamo assumerci la responsabilità della nostra esistenza e del nostro destino. Come? «In primo luogo, coltivando il nostro respiro, una risorsa che troppo passivamente abbiamo attribuito a un Dio estraneo alla nostra esistenza terrena, sebbene il respiro sia ciò che ci permette non solo di vivere autonomamente, ma anche di trascendere la mera sopravvivenza, di superare il livello della mera vitalità, così da essere in grado di portare a compimento un’esistenza umana. Incaricarci di incarnare la nostra appartenenza sessuata è il secondo elemento che ci rende capaci di adempiere la nostra esistenza naturale, pur trascendendola». La sessuazione compensa l’assenza di radici attraverso la spinta all’unione tra due esseri: «Dove prima non c’era nulla tra loro, se non l’aria, a partire dalla loro attrazione e dalla loro capacità di assumere il negativo della loro differenza nasce il germe di un nuovo essere umano e di un mondo in cui possiamo davvero dimorare».

La potenza di pensiero di Luce Irigaray si muove con «con passi di colomba» – direbbe Nietzsche – e vince ogni scetticismo circa l’arditezza di un compito di trasformazione che riparta dall’istanza incondizionata della vita in sé, e non dagli «assoluti sovrasensibili che troppo spesso sono il risultato della nostra incapacità di vivere».



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Lezioni sulla psicologia filosofica"
Editore: Mimesis
Autore: Ludwig Wittgenstein
Pagine: 190
Ean: 9788857554082
Prezzo: € 18.00

Descrizione:Negli ultimi anni della sua vita Wittgenstein ha indagato a lungo e con grande intensità i cosiddetti "concetti psicologici" - dal concetto di dolore a quello di pensare -, cercando di chiarirne l'uso. Al risultato di queste indagini ha dedicato alcuni corsi a Cambridge, frequentati da studenti destinati, in alcuni casi, a diventare a loro volta filosofi. Di uno di questi, Peter T. Geach, sono gli appunti qui tradotti per la prima volta in Italia. Si tratta di appunti che ci permettono di vedere Wittgenstein all'opera e che testimoniano come per lui fare lezione equivalesse letteralmente a pensare, con le incertezze e le esitazioni, ma anche con le sorprese e le scoperte che il pensare comporta. Muovendosi tra le parole di Wittgenstein e le domande e reazioni dei suoi studenti, il lettore è introdotto nel laboratorio di un grande filosofo ed è aiutato a confrontarsi con molte questioni e interrogativi - dal problema delle altre menti alla questione del rapporto tra vedere, pensare e interpretare - che sono ancora oggi al centro del dibattito filosofico e scientifico.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU