Articoli religiosi

Libri - Storia Della Filosofia Occidentale



Titolo: "Filosofia della fantascienza"
Editore: Mimesis
Autore:
Pagine: 273
Ean: 9788857550794
Prezzo: € 26.00

Descrizione:Il volume mette in dialogo due discipline che, seppure quasi mai poste a confronto sul piano accademico, hanno dei profondi punti di contatto. Di certo usano strumenti e linguaggi radicalmente differenti, talvolta apparentemente inconciliabili, eppure possiedono un terreno comune di temi e problemi che può essere indagato con profitto. In alcuni casi, la fantascienza pare addirittura costituire un tentativo di risposta a quesiti ed esigenze filosofiche. Un tentativo che risponde in primo luogo alle logiche dell'immaginazione e del mito, ma che può anche fornire interessanti spunti di discussione ai filosofi, sotto forma di quegli esperimenti mentali che spesso la dialettica del pensiero utilizza fruttuosamente. Se, quindi, come sostiene Dick, la fantascienza ha la capacità di stupire attraverso una "trasposizione fondata dell'esistente", allora può anche costituire il luogo di scaturigine di interrogativi e problemi da indagare razionalmente. I saggi proposti esplorano il rapporto tra filosofia e fantascienza sotto molteplici punti di vista, interrogandosi costantemente sulla relazione tra l'uomo e il mondo in cui vive. Così facendo possono aiutarci a comprendere più a fondo il tempo presente, senza dimenticare mai di gettare lo sguardo verso il futuro. Introduzione di Luca Gallesi.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Sant'Agostino. Dizionario delle opere"
Editore: Il Pozzo di Giacobbe
Autore: Vigini Giuliano
Pagine: 280
Ean: 9788861247437
Prezzo: € 25.00

Descrizione:Avendo spaziato in molti campi e trovandosi all'incrocio di tante strade sulle quali ha lasciato la sua originale impronta, Agostino d'Ippona (354-430) occupa un posto centrale e, per certi aspetti, unico nella storia del pensiero, della teologia e della spiritualità occidentale. Se le sue opere maggiori sono ben conosciute, tuttavia gran parte dei suoi scritti rimane nell'ombra, anche quando si tratta di scritti importanti per l'esegesi, la dottrina e la morale. Proponendo una sintesi dei contenuti di ciascuno di essi, questo Dizionario offre un quadro completo di tutta la vastissima produzione di Agostino, permettendo ad un vasto pubblico di lettori di avere a disposizione uno strumento utile di consultazione e di orientamento.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Lo spettatore emancipato"
Editore: DeriveApprodi
Autore: Rancière Jacques
Pagine: 175
Ean: 9788865481905
Prezzo: € 15.00

Descrizione:Chi guarda non sa vedere: questo è il presupposto che attraversa la storia della filosofia e dell'emancipazione, dalla caverna platonica alla debordiana società dello spettacolo. Per guarire lo spettatore da tale infermità, filosofi e rivoluzionari - e da alcuni decenni anche gli artisti - si troveranno accomunati nell'intento di strapparlo dalle illusioni percettive e conoscitive che ne farebbero un subalterno. Il libro di Jacques Rancière - tradotto in decine di lingue e ora disponibile anche in italiano - propone un integrale rovesciamento: l'emancipazione della quale la figura dello spettatore è portatrice passa per lo sguardo e la passività, per un diverso uso delle capacità di percepire che sono di ciascuno e la possibilità di tradurre in pensiero o in azione anche ciò che si guarda senza conoscere. Da questa prospettiva, quella di una comune incapacità e di una comune ignoranza, si tratta di definire proprio altre capacità e altri saperi, passando da un mondo sensibile dato a un altro mondo sensibile. Nella produzione di questo dissenso, che manderà in frantumi un mondo comune creandone un altro, il ruolo che vi è svolto dall'arte è quanto questo libro si propone di indagare.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Psicologia fenomenologica. Forme dell'esperienza e struttura della mente"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore: Costa Vincenzo
Pagine: 320
Ean: 9788828400219
Prezzo: € 24.00

Descrizione:Il testo intende dare un quadro completo di una psicologia fenomenolo­gicamente orientata. In primo luogo si mettono in luce le sue caratteri­stiche distintive, il carattere antiriduzionistico, i rapporti che essa intrat­tiene con la neurofisiologia e con le neuroscienze cognitive, delimitando il suo campo rispetto a questi altri approcci e indagando non come il cer­vello produca l'esperienza fenomenica, ma quali effetti le articolazioni fenomeniche producono nella nostra vita. Infatti, la legalità fenomenica che caratterizza la nostra esperienza cosciente ha proprie regole di orga­nizzazione irriducibili a quelle neurali, benché necessariamente a queste correlate. Su questa base, attraverso un processo di concretizzazione per gradi, vengono esaminate la struttura della sensazione e dell'orga­nizzazione sensoriale, poi la percezione, la comprensione del significato, l'articolazione della vita emotiva, l'immaginazione e il ricordo. Emerge così un quadro unitario del modo in cui la nostra esperienza cosciente si struttura e si articola, e si accenna a che cosa succede quando i nessi fenomenici si spezzano, come può accadere in certe forme di disturbo psichico.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La questione ebraica e altri scritti giovanili"
Editore: Editori Riuniti
Autore: Marx Karl
Pagine: 142
Ean: 9788835981169
Prezzo: € 12.00

Descrizione:«Solo quando l'uomo reale, individuale, riassume in sé il cittadino astratto, e come uomo individuale, nella sua vita empirica, nel suo lavoro individuale... è divenuto ente generico, soltanto quando l'uomo ha riconosciuto e organizzato le sue forces propres in forze sociali... soltanto allora l'emancipazione umana è compiuta». Questo volume raccoglie alcuni dei più importanti scritti giovanili di Marx, come il "Carteggio" del 1843 (tra Marx, Ruge, Feuerbach e Bakunin), "Sulla questione ebraica", "Per la critica della filosofia del diritto di Hegel. Introduzione", tutti apparsi sul «Deutsch-Französische Jahrbücher», la rivista fondata dallo stesso Marx e da Arnold Ruge e di cui uscì un solo fascicolo, doppio, nel febbraio del 1844. Si tratta di testi fondamentali nell'evoluzione del pensiero marxiano, che segnano il raggiunto approdo a una concezione rivoluzionaria di emancipazione umana. Introduzione di Umberto Cerroni.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Amore, variazioni sul tema"
Editore: Andrea Pacilli Editore
Autore: Illiceto Michele
Pagine: 240
Ean: 9788893760577
Prezzo: € 15.00

Descrizione:Da sempre l'uomo ha cercato di definire l'amore, senza rendersi conto che invece esso è indefinibile. Oggi che i discorsi sull'amore si accavallano, a volte banalizzandolo, si sente l'esigenza di rimetterlo a tema, allo scopo di ripulirlo dalle bugie del nostro tempo. È quello che, attraverso i registri della filosofia, della poesia, della teologia e della mistica, prova a fare l'autore con questo libro e con le sue cinquanta "variazioni" sul tema, consapevole che la prima parola dell'amore è la parola che non c'è. La sfida che questo libro lancia è tentare di vedere l'amore come un cammino e non una stazione di servizio. Di vederlo come il viaggio e non come una meta. Perché in amore vince chi perde, chi sa vivere la mancanza non come privazione, ma come tensione.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Linguaggio e mito"
Editore: SE
Autore: Cassirer Ernst
Pagine: 117
Ean: 9788867234134
Prezzo: € 19.00

Descrizione:"Uno dei libri più celebri di Ernst Cassirer è 'La filosofia delle forme simboliche' (1923-1929), che sviluppa in tre volumi un particolareggiato resoconto di fatti e una lunga discussione di teorie. Libro assai citato; ma lo stesso Cassirer, quando si trovò in America tra gli emigrati dal nazismo, oppose un cortese rifiuto a chi insisteva per leggerlo in traduzione inglese. L'attenzione del lettore - a suo parere - sarebbe stata messa a dura prova dalla mole di quell'opera, dagli argomenti «difficili e astratti»; inoltre egli stesso aveva arricchito il proprio materiale, nuovi problemi gli erano sorti e anche i vecchi gli apparivano sotto nuova luce. Proprio per questo, nei suoi ultimi anni, dedicò parecchio del proprio lavoro a rielaborare, a ripresentare in iscorci quanto mai efficienti i fondamentali motivi dell'opus magnum. Questo libro è appunto una sintesi dei due primi volumi, dedicati a un'analisi del mito e del linguaggio. Temi essenziali per la coscienza contemporanea, che nell'indagarli spera di trovare risposta ai più assillanti interrogativi dell'uomo sull'uomo. Psicologi, etnologi, epistemologi, sociologi consacrano a essi le loro fatiche: università, istituti di ricerche umanistiche e scientifiche ne fanno argomenti di symposia, avidamente letti dal pubblico. In queste dispute, Cassirer sa ancora intervenire da maestro. La ricchezza dei dati e dei ragionamenti che egli mette a contributo dà ragione a una delle sue massime: «Ci sono strade differenti che conducono a un centro comune; compito di una filosofia della cultura, secondo me, è proprio quello di individuare e determinare questo centro»." (Giacomo Debenedetti)

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Che cos'è un esperimento mentale"
Editore: Carocci
Autore: Angelucci Adriano
Pagine: 142
Ean: 9788843093571
Prezzo: € 12.00

Descrizione:Per quanto i filosofi non utilizzino laboratori, sarebbe scorretto affermare che essi non ricorrano a esperimenti. Nel corso delle loro indagini, infatti, i filosofi si affidano da sempre a esperimenti mentali per vagliare la correttezza delle teorie che stanno formulando. Negli ultimi decenni, in particolare, l'utilizzo di questi preziosi strumenti per riflettere si è imposto come uno dei metodi fondamentali della filosofia di tradizione analitica e, in diversi ambiti di quest'ultima, l'attività di elaborazione teorica è divenuta pressoché inscindibile da un vasto repertorio di ingegnosi scenari ipotetici. Il volume presenta dieci celebri esperimenti mentali, collocandoli all'interno dell'orizzonte problematico che li ha prodotti, e illustra in maniera critica le linee generali dei dibattiti a cui essi hanno dato vita.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La ragione alla prova della follia"
Editore: Liguori
Autore: Tommasi Wanda
Pagine: XI-110
Ean: 9788820767914
Prezzo: € 19.90

Descrizione:In questo libro, si analizzano diversi casi di autori e autrici - filosofi, artisti, scrittori - che hanno spinto la ragione fino ai bordi della follia, nel tentativo di esplorare e di rendere conto nella scrittura di questa zona oscura, inquietante ed enigmatica, la quale però fa parte a pieno titolo della condizione umana nella sua grandezza e nella sua vulnerabilità. Forse solo la ragione che lotta contro il rischio della pazzia e che riesce ugualmente a produrre parole, senso e linguaggio ha il diritto di chiamarsi a pieno titolo ragione, spinta com'è fino ai limiti estremi delle sue possibilità. Le figure affrontate in questo testo vanno dall'ultimo Rousseau a Jakob Lenz, da George Büchner a Ingeborg Bachmann, da Friedrich Nietzsche a Helene von Druskowitz, da Vincent Van Gogh a Virginia Woolf. Ciascuno di questi ritratti rappresenta una storia a sé stante, descrive la vicenda di un confronto sempre diverso e singolare con il rischio della follia, ma rende conto anche dello sforzo felicemente riuscito di tradurre i propri demoni in creatività filosofica, artistica o letteraria.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "G.E.M. Anscombe: guida alla lettura di «Intention»"
Editore: Carocci
Autore: Grimi Elisa
Pagine: 143
Ean: 9788843086689
Prezzo: € 16.00

Descrizione:Che cosa sia un'intenzione, quale sia il ruolo che essa svolge all'interno di un'azione, se vi si possa trovare traccia della vera intenzione del soggetto guardando l'azione che compie: questi e molti altri sono gli interrogativi ai quali Anscombe tenta di rispondere. "Intention" non è un'opera di etica o di politica ma si muove su uno sfondo etico o politico, uno sfondo da cui lo scritto trae la propria forza e il proprio spirito. L'intenzione infatti è capace di modellare l'azione e generare una storia. Come un mazzo di fiori scelto ad hoc è capace di suscitare emozioni e sentimenti e, allo stesso tempo, custodire la promessa di una storia a venire.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Teoria e prassi"
Editore: Jaca Book
Autore: Derrida Jacques
Pagine:
Ean: 9788816414464
Prezzo: € 22.00

Descrizione:La trascrizione di queste lezioni testimonia dell’interesse di Derrida per Marx, attivo già negli anni Settanta, segnati dal clima infuocato della contestazione nell’Università e nella società, soprattutto parigine. Il Marx che viene presentato è un pensatore non accademico, ma rivoluzionario, in grado di trasformare la nozione stessa di teoria, inconcepibile in termini autentici fuori da un’attività di radicale cambiamento sia nel pensiero sia nei gesti. La lettura derridiana si lascia attraversare da quella del suo più anziano collega Louis Althusser, uno dei maestri dell’interpretazione di Marx in chiave scientifica e rivoluzionaria, sia riguardo all’economia che alla lotta politica. La nozione di prassi che ne emerge risulta di estremo, bruciante interesse nel momento della società attuale, rinunciataria fino agli estremi limiti a progetti di trasformazione radicale e soprattutto incredula che l’individuo, soggetto di un desiderio e di un giudizio, possa avere un effettivo spazio e possibilità di azione nella sfera dei rapporti politici. Una nozione di prassi diversa dalle procedure tecnocratiche è la posta in gioco di questo libro.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Iris Murdoch. Una ética de la atención"
Editore: Aracne
Autore: Mauri Alvarez Maria Margarita
Pagine: 104
Ean: 9788825518207
Prezzo: € 8.00

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Delle virtù e dei premi"
Editore: Vita e Pensiero
Autore: Giacinto Dragonetti
Pagine: 388
Ean: 9788834334454
Prezzo: € 30.00

Descrizione:Giacinto Dragonetti (1738-1818), nobile aqui­lano che percorse la carriera di magistrato nei regni di Napoli e di Sicilia, ma che aderì an­che alla Repubblica Napoletana, scrisse Delle virtù e de' premi quando era ancora un giova­ne avvocato. Il breve trattato, pubblicato per la prima volta a Napoli nel 1767, ebbe una rapidissima fortuna, sebbene non incontrasta­ta, come dimostrano le polemiche suscitate intorno all'opera e gli attacchi cui fu sottopo­sto l'autore. Nel giro di nove anni ne uscì quasi una ventina di edizioni e il libro fu tradotto in francese, tedesco, inglese, russo, svedese, polacco e spagnolo. I modelli immediati di Dragonetti erano, da un lato, il trattato Dei delitti e delle pene di Cesare Beccaria, pub­blicato nel 1764, e, dall'altro lato, l'insegna­mento dell'economia civile di Antonio Geno­vesi, del quale Dragonetti medesimo era stato allievo. Tanto Dei delitti e delle pene quanto Delle virtù e de' premi si inserivano, peraltro, nel più ampio dibattito in corso intorno al tema delle punizioni e (più frettolosamente) delle ricompense, che aveva avuto la sua origi­ne più prossima nella reazione alle tesi soste­nute da Hobbes. All'interno di questo variega­to quadro di influenze, Delle virtù e de' premi si venne a caratterizzare per tre elementi prin­cipali: la concentrazione del discorso sulle sole ricompense, dissociandolo da quello sulle pu­nizioni; l'accantonamento esplicito di qualsia­si discorso sulle virtù cristiane e sugli esempi proposti dalle Sacre Scritture; il riferimento a una concezione eroica della virtù, fondata sulla tradizione dell'antichità classica. È pro­prio la complessità dei riferimenti filosofici, etici, giuridici, economici e politici presenti nel trattato, dettagliatamente analizzati nel saggio che accompagna il testo critico, che contribuisce a spiegare la vastissima diffusione avuta dal trattato stesso negli anni immedia­tamente successivi alla sua prima uscita, così come la nuova stagione di successo editoriale conosciuta nei decenni centrali dell'Ottocento, e che induce a riflettere sulle ragioni della ter­za fase della sua fortuna, quella attuale, ini­ziata alla fine del Novecento.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Dieci brevi lezioni di filosofia"
Editore: Gondolin
Autore: Francesco Agnoli
Pagine: 112
Ean: 9788898647538
Prezzo: € 14.00

Descrizione:"Siamo andati sulla Luna, ma le grandi domande filosofiche dei Greci, dei medievali, dei moderni e dei contemporanei, rimangono le medesime. Siamo creature misteriose, tanto piccole e tanto grandi, in un Cosmo immenso, ma non infinito, e portiamo a spasso, sulle nostre spalle, l'oggetto più complesso dell'Universo (il cervello). Siamo corpo e anima, cervello e mente; viviamo nello spazio e nel tempo, ma siamo proiettati sempre Oltre. Perché? Cosa significa questo immenso Enigma? Le neuroscienze, il dibattito sull'Intelligenza Artificiale, la Cosmologia del Big Bang, la dinamica del nostro venire alla luce… insomma, il sapere dell'uomo di oggi, possono dialogare con le riflessioni dei grandi filosofi che chi ci hanno preceduto, per permetterci di capire qualcosa, come in uno specchio."

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Sento quindi sono. Fenomenologia e Leib nel dibattito contemporaneo"
Editore: Mimesis
Autore: Bizzari Valeria
Pagine: 320
Ean: 9788857549200
Prezzo: € 26.00

Descrizione:Che cosa significa essere corporei? E in che senso è possibile oggi parlare di embodiment? Attraverso un'indagine che si dipana su più livelli (storico, teorico e pratico), l'autrice affronta questi interrogativi, prefiggendosi l'obiettivo di offrire una riabilitazione ontologica e gnoseologica al ruolo che il corpo vivo - Leib - assume all'interno della vita di coscienza. Da un punto di vista storico, l'analisi prende in considerazione sia i fenomenologi "classici" (in particolare, Husserl e Merleau-Ponty) sia il dibattito contemporaneo e le forme che la fenomenologia ha assunto negli Stati Uniti. Nell'ultima parte del lavoro, invece, il metodo fenomenologico e la prospettiva embodied vengono messi in pratica nella disamina del concreto rapporto tra sé, altro e mondo. Il risultato è la rivalutazione di quegli aspetti taciti dell'esistenza che, tuttavia, sembrano connotarla tanto profondamente, al punto da poter definire il soggetto non tanto come "io penso" ma piuttosto come "io sento".

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Empirismo e soggettività. Saggio sulla natura umana secondo Hume"
Editore: Orthotes
Autore: Deleuze Gilles
Pagine: 180
Ean: 9788893141611
Prezzo: € 17.00

Descrizione:"Empirismo e soggettività. Saggio sulla natura umana secondo Hume", è apparso in Francia nel 1953 e rappresenta l'esordio filosofico del giovane Deleuze. Si tratta di un testo di sfolgorante bellezza e attualità, in cui l'autore riesce a tracciare un inedito ritratto di David Hume facendone un intercessore di primo piano, imprescindibile per la definizione di un empirismo superiore adeguato alla logica delle molteplicità. Hume, riletto e interpretato al di là dei consueti canoni storiografici, risuona nuovamente in tutta la sua freschezza, e aiuta Deleuze a delineare le coordinate per una nuova immagine del pensiero introducendoci in un mondo artefatto, dominato dall'artificiale, che si situa al di là dei dualismi tradizionali, a un pluralismo aperto alla contingenza degli incontri e delle relazioni. Hume, insomma, ha saputo porre in modo nuovo il problema della soggettività, ma di una soggettività finalmente concreta, incarnata, affettiva e passionale, «pratica». A diretto contatto con la vita.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Aforismi sulla saggezza del vivere"
Editore: Mondadori
Autore: Schopenhauer Arthur
Pagine: 252
Ean: 9788804704027
Prezzo: € 9.50

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Sapienti a Mileto. Il modello milesio di indagine della natura"
Editore: Aracne
Autore: Zucchello Dario
Pagine: 224
Ean: 9788825519037
Prezzo: € 13.00

Descrizione:A Mileto, tra il VII e il VI secolo a.C., in un contesto culturalmente molto competitivo, in cui operavano varie tipologie di sapienti (poeti, saggi, indovini, guaritori), si affermò una peculiare forma di razionalità, che combinava curiosità intellettuale e attitudine alla discussione, interesse per l'osservazione e immaginazione speculativa, attenzione per lo studio di fenomeni particolari e aspirazione a inquadrarli in una cornice esplicativa; si può forse aggiungere - almeno nel caso di Anassimandro e Anassimene - anche la sperimentazione di una forma di comunicazione originale. Aristotele riconobbe alcuni di questi caratteri nel contributo di Talete, distinguendolo dalla più antica sapienza poetica, e nell'eredità intellettuale delle più ambiziose proposte cosmologiche di Anassimandro e Anassimene.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La filosofia di Eugenio Colorni"
Editore: Franco Angeli
Autore: Cerchiai Geri
Pagine: 136
Ean: 9788891771971
Prezzo: € 18.00

Descrizione:Figura tra le più ricche del panorama filosofico-intellettuale italiano della prima metà del Novecento, Colorni fu partigiano e martire antifascista nelle fila dei socialisti. A partire dagli anni del confino, egli contribuì alla stesura del Manifesto di Ventotene e, insieme con Altiero Spinelli, Ernesto Rossi ed Ursula Hirschmann, è considerato uno dei maggiori ispiratori del federalismo europeo. L'interesse per il pensiero filosofico colorniano - che in questo volume è approfondito nella sua interezza - risiede nel particolare percorso storico e culturale dell'autore. Nato nel 1909 a Milano da famiglia ebraica, allievo di Piero Martinetti e di Giuseppe Antonio Borgese, Colorni scoprì la filosofia tramite la lettura del Breviario di estetica di Benedetto Croce. Gli studi leibniziani, ai quali il giovane pensatore fu indirizzato dal magistero martinettiano, rappresentano un primo tentativo di svincolarsi dall'eredità dello storicismo crociano, ma è all'incontro triestino con Umberto Saba che lo stesso Colorni attribuisce la svolta metodologica e "antifilosofica" della maturità. L'originalità dell'impostazione kantiana, l'attenzione per la psicoanalisi e per l'epistemologia, l'immersione nella pratica scientifica vera e propria - sempre accompagnata dal tentativo di non ignorare quei motivi d'irrazionalità che ne concorrono a modellare la struttura - rendono conto della curiosità che la riflessione colorniana suscitò negli ambienti della più avanzata filosofia scientifica del dopoguerra, curiosità testimoniata dalle vicende che accompagnarono la pubblicazione dei frammenti metodologici trascritti in appendice al volume. Fuggito nel 1943 dal confino di Melfi, dove era stato trasferito da Ventotene, Colorni si immerse in una intensissima lotta clandestina. Fu assassinato a Roma nel 1944 (pochi giorni prima della liberazione della città) per mano dei sicari della banda Koch. Nel 1946 gli venne conferita la medaglia d'oro al valor militare.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Edizioni, traduzioni e tradizioni filosofiche (secoli XII-XVI). Studi per Pietro B. Rossi"
Editore: Aracne
Autore:
Pagine: 652
Ean: 9788825516616
Prezzo: € 40.00

Descrizione:L'opera raccoglie trentacinque studi dedicati da colleghi, allievi e amici a Pietro B. Rossi in occasione del suo settantesimo compleanno. Professore di Storia della filosofia medievale presso l'Università degli Studi di Torino, il suo magistero e i suoi studi sono contraddistinti da un originale approccio che fa emergere le profonde interazioni tra la storia della filosofia medievale e rinascimentale e la storia dei testi, della loro circolazione e della loro trasmissione. L'organizzazione tematica dei due tomi riflette le principali linee di ricerca da lui sviluppate, cominciando dall'autore alla cui comprensione ha dato contributi decisivi (Roberto Grossatesta) per approdare ai dibattiti medievali sull'oggetto e il metodo della conoscenza scientifica e, più in generale, alla storia della tradizione aristotelica. Il secondo volume accoglie ulteriori tematiche, ovvero la filosofia della natura e il pensiero umanistico e rinascimentale, nonché una sezione su alcune figure maggiori del pensiero medievale e della medievistica. La raccolta include anche edizioni di brevi testi inediti ed è corredata da una bibliografia degli scritti di Rossi.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Esercizi di fatica del concetto. Martin Heidegger e dintorni"
Editore: Solfanelli
Autore: Peduzzi Antonio
Pagine: 128
Ean: 9788833050881
Prezzo: € 11.00

Descrizione:Con la pubblicazione dei "Quaderni neri" è tornato incandescente il problema dell'adesione di Martin Heidegger al regime nazionalsocialista. È una lettura che lascia da parte la questione di fondo, la sostanziale opzione antidemocratica operante nelle pagine di "Sein und Zeit", l'opus magnum del 1927 che ha dato luogo a un nuovo inizio del filosofare. Il nodo dell'orientamento di fondo dell'opera heideggeriana è nella prima sezione, dove è stabilita l'irriducibilità tra esistenza autentica ed esistenza inautentica. In questa opposizione è operante il nucleo di fondo dell'espulsione di masse di individui dal concetto di uomo, il che rende chiaro a uno sguardo critico lo spazio teorico di fondazione della prospettiva sterminista....

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L' ateo virtuoso"
Editore: Il Prato
Autore: Scollo Daniele
Pagine: 160
Ean: 9788863364552
Prezzo: € 15.00

Descrizione:I dati di fatto dicono che queste sono le tendenze del mondo occidentale, che toccano il loro apice con internet: dal lento al veloce, dal pensiero all'istinto, dall'intero al frammentato, dalla campagna alla città, dall'eterno al tempo, dal tempo all'istante, dalla storia al presente, dalla comunità al singolo, dal bello all'utile. Queste trasformazioni sono state naturali ed acefale, cioè prive di una mente che le abbia progettate, e sono state determinate dagli oggetti, cioè da cose prive di connotazioni morali; sono trasformazioni che hanno cambiato per sempre gli occidentali, al punto da costituire una nuova religione che li accomuna tutti. Il fatto che in tutti questi cambiamenti noi non abbiamo avuto alcuna voce in capitolo, e che molti di essi siano semplicemente irreversibili, dovrebbe portare a chiederci: ci sta bene così?

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La sizigia del tempo"
Editore: Aracne
Autore: Magariello Antonio
Pagine: 116
Ean: 9788825517309
Prezzo: € 8.00

Descrizione:L'opera mostra come non si possa affatto affermare con sovrana superficialità che il tempo hegeliano sia soltanto quello della Fenomenologia o quello dell'Enciclopedia, ma come vi sia una complessità inerente alla natura del tempo che impedisce di risolverlo pacificamente in una definizione. La linea dello scorrere del tempo e il circolo dello Spirito non sono due figure indipendenti, bensì al contrario rappresentano lo svilupparsi di un movimento logicamente anteriore.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Lo Hobbit e la filosofia. Qualche spunto per non smarrire la via, lo stregone e i nani"
Editore: Bompiani
Autore: Bassham Gregory, Bronson Eric
Pagine: 320
Ean: 9788845293610
Prezzo: € 13.00

Descrizione:"Lo Hobbit" di J.R.R. Tolkien è uno dei libri fantastici più amati di tutti i tempi. Se a una prima lettura può sembrare un racconto per ragazzi, il professore di Oxford vi ha nascosto in realtà preziosi insegnamenti tratti dalla storia del pensiero. Da Platone a Kant attraverso Aristotele e Confucio, i saggi contenuti in questo volume consentono di rileggere le avventure di Bilbo e Gandalf come un avvincente trattato sul senso dell'amicizia, sul libero arbitrio e sul valore della misericordia. È un libro imprescindibile per tutti i lettori affezionati di Tolkien e una buona occasione per scoprire le meraviglie della Terra di Mezzo per tutti quelli che ancora non l'hanno fatto.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La scoperta del senso. Logica del senso e filosofia trascendentale in Edmund Husserl (1901-1913)"
Editore: CLEUP
Autore: Settura Matteo
Pagine: 332
Ean: 9788867879663
Prezzo: € 22.00

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU