Articoli religiosi

Libri - Storia Della Filosofia Occidentale



Titolo: "L' anticristo"
Editore: Rusconi Libri
Autore: Nietzsche Friedrich
Pagine:
Ean: 9788818033014
Prezzo: € 8.00

Descrizione:Pubblicata nel 1888, in quest'opera, Nietzsche si scaglia apertamente contro il Cristianesimo, considerandolo causa di ignoranza dei popoli, di male sociale e morale per gli uomini. Non è la figura di Cristo che egli critica, ma la completa falsificazione che il suo insegnamento, la sua vita e le sue opere hanno subìto attraverso i Vangeli.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La filosofia dell'Ottocento. Dall'età kantiana a Nietzsche"
Editore: Il Mulino
Autore:
Pagine: 361
Ean: 9788815278654
Prezzo: € 29.00

Descrizione:Un profilo di storia della filosofia sui cento anni che vanno dall'inizio del secolo a Nietzsche. È un'età che vede inizialmente la Germania assumere un ruolo propulsivo nel panorama culturale europeo con la filosofia idealistica, il movimento romantico e il classicismo umanistico goethiano, e che assiste poi alla formazione di indirizzi come il positivismo e l'evoluzionismo. Tra le personalità di maggior rilievo: Fichte, Schelling, Hegel, Schopenhauer, Kierkegaard, Marx e lo stesso Nietzsche.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Per un'etica del pensare. Jürgen Habermas e il progetto di una ragione critica pubblica"
Editore: Mimesis
Autore: Caltagirone Calogero
Pagine: 299
Ean: 9788857551098
Prezzo: € 26.00

Descrizione:Lo studio parte dalla constatazione che il tema della "ragione critica" è il motore di tutto lo sviluppo diacronico (svolta comunicativa prima e pragmatica poi) e sincronico (etica, filosofia politica e diritto) della filosofia di Habermas. Attraverso l'analisi della variegata e complessa produzione habermasiana, che investe diverse competenze disciplinari, le riflessioni articolate nel testo si concentrano sulla ricostruzione e rimodulazione delle principali tappe del pensiero del filosofo tedesco. L'intento è ritrovare, nello sviluppo e nel continuo rimodularsi della riflessione di Habermas, il valore della proposta di una "ragione critica pubblica", in grado di configurare un'"etica del pensare", capace di dare senso al con-vivere umano plurale all'interno di comunità partecipative e solidali, tutte ancora da coniugare e declinare nel prossimo futuro.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La logica in Tommaso d'Aquino"
Editore: ESD Edizioni Studio Domenicano
Autore: Claudio Antonio Testi
Pagine: 152
Ean: 9788870949735
Prezzo: € 20.00

Descrizione:

È l’esposizione più completa della logica di Tommaso d’Aquino. Di essa vengono spiegate dettagliatamente tutte le strutture portanti. Il volume può essere letto a diversi livelli, e può essere considerato:

- un manuale introduttivo: perché scritto in maniera piana, divulgativa e aggiornata;

- uno studio esegetico: visto l’enorme apparato testuale e bibliografico che contiene;

- una ricerca innovativa, specie nell’esame del problema induttivo, di cui si propone una soluzione originale.

Inoltre, la parte finale mostra che in Tommaso le teorie logiche della dimostrazione e dell’induzione – lungi dall’essere una mera ripetizione dei testi aristotelici – sono in perfetta armonia con la sua metafisica dell’atto d’essere.

 

 



VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Per una filosofia della danza. Danza, corpo, chair"
Editore: Mimesis
Autore: Di Rienzo Caterina
Pagine: 131
Ean: 9788857552101
Prezzo: € 12.00

Descrizione:È indubbio che la danza sia un'arte vivente dei corpi. Questo dato di per sé evidente, tuttavia, non basta a conferirle lo statuto di un'attività che si esaurisce nella costituzione corporea. Considerando il processo di rottura con la tradizione che la svincola dall'etichetta di arte d'evasione e la inscrive nelle svolte più rilevanti del XX e del XXI secolo, è possibile sostenere che, a un livello più profondo, la danza non muove solo il corpo. Essa, potremmo dire, è un corpo che è più del corpo. È l'arte di farne intravedere la dimensione originaria, di muoverne il suo stesso essere: la chair. Attraverso l'originale elaborazione che di questa nozione dà Merleau-Ponty, il testo propone una filosofia della danza attraverso una "filosofia della chair", allo scopo di ricollocare la danza nell'evoluzione stessa dell'arte e delle arti nella loro relazione col pensiero.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Expositio super primo «De anima Aristotelis et commentatoris» (1503) riportata da Antonio Surian"
Editore: Storia e Letteratura
Autore: Pomponazzi Pietro
Pagine: XIV-180
Ean: 9788893592314
Prezzo: € 28.00

Descrizione:Nel corso della sua lunga attività di insegnamento presso le Università di Padova e di Bologna, Pietro Pomponazzi si confrontò ripetutamente con il De anima di Aristotele e con il relativo commento di Averroè. Il suo primo corso svolto in qualità di professore ordinario a Padova risale al 1499, il frutto più maturo delle sue riflessioni è sicuramente il celebre Tractatus de immortalitate animae, pubblicato a Bologna nel 1516, che lo proiettò al centro di polemiche, discussioni e condanne. Gli studenti del Pomponazzi ci hanno tramandato gli appunti di numerosi suoi commenti al Corpus aristotelicum. Fra questi, di particolare interesse è l'esposizione sul primo libro del De anima, che il professore svolse a Padova sul cadere dell'anno 1503, e che fu riportata e messa in bella copia da un nobile veneziano, Antonio Surian, che frequentava le sue lezioni. Il volume presenta l'Expositio super I De anima secondo l'unico manoscritto che ci è pervenuto, conservato nella Biblioteca Nazionale di Napoli (VIII D 81), e reca un fondamentale contributo alla ricostruzione della formazione e dello sviluppo della dottrina psicologica pomponazziana.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La Scuola di Francoforte. Una introduzione"
Editore: Clinamen
Autore: Baldassarre Luca
Pagine: 122
Ean: 9788884102843
Prezzo: € 14.50

Descrizione:Seconda edizione di questo lavoro sintetico, ma chiarissimo e completo, intorno alle vicende e alla riflessione della Scuola di Francoforte. Le pagine presenti, che colmano una oggettiva lacuna nel panorama editoriale italiano, non si limitano, infatti, come di consueto, ai soli "padri fondatori" di quella Scuola, Adorno, Horkheimer e Marcuse, ma si diffondono con ampiezza anche su figure considerate eccentriche, Walter Benjamin ed Erich Fromm, e prendono in esame i cosiddetti "francofortesi di seconda generazione", tra cui Alfred Schmidt, Axel Honneth e soprattutto Jürgen Habermas. Oggi, ancor più che negli anni della sua originaria formazione, la Teoria Critica della Scuola di Francoforte si configura come una filosofia che «nega la realtà, ma non la rinnega». L'attenzione a quella teoria continua così a rivelarsi strumento fondamentale per comprendere l'attuale modello di produzione / riproduzione sociale e di consumo mercantile / esistenziale, nonché per avviare, forse, la costruzione di possibili nuclei di resistenza.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Del tragico"
Editore: SE
Autore: Jaspers Karl
Pagine: 82
Ean: 9788867234165
Prezzo: € 13.00

Descrizione:«C'è una differenza enorme tra le civiltà che mancano di coscienza tragica (e perciò ignorano anche la tragedia, l'epos e il romanzo in quanto espressione di tale coscienza) e quelle la cui vita pratica è dominata da un'autoconsapevolezza ispirata a una palese coscienza tragica. Per il nostro senso storico è come una frattura tra due epoche, quando consideriamo l'uomo nella sua coscienza tragica. Questa non è necessariamente il prodotto di un'alta civiltà, e può anzi essere primitiva: eppure solo quando un uomo conquista una tale coscienza ci sembra che apra gli occhi sul mondo. Ora, infatti, avendo coscienza di essere al limite del mistero, nasce in lui quell'inquietudine che lo spingerà innanzi. Nessuna situazione, per lui, può più essere stabile, perché niente lo appaga. Con la coscienza tragica ha inizio il movimento della storia, che non si manifesta solo in avvenimenti esteriori, ma si svolge nelle profondità stesse dell'animo umano». Così scrive Jaspers nelle pagine iniziali di questo suo straordinario e sintetico studio, pubblicato in Germania nel 1952. La tragedia, secondo il grande filosofo esistenzialista, è un tentativo «di spiegarsi l'apparente assurdità della sventura»; muovendo da questa premessa, attraverso una scrittura aforistica di estrema limpidezza, egli analizza, tra l'altro, come si succedono, nelle visioni del mondo, la fase del mito, della coscienza tragica, dell'apatia filosofica, della rivelazione religiosa; come il tragico si manifesta nei grandi scrittori classici, dai greci a Shakespeare, da Calderón a Racine; quali sono la colpa e la grandezza dell'uomo nella sconfitta.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Ways to think. Essays in honour of Néstor-Luis Cordero"
Editore: Diogene Multimedia
Autore:
Pagine: 454
Ean: 9788893630900
Prezzo: € 45.00

Descrizione:Volume frutto del lavoro congiunto di 34 autori di lingua inglese, spagnola, francese, portoghese e italiana, è offerto in onore di Néstor-Luis Cordero, uno dei massimi studiosi viventi del pensiero antico. Presentato al congresso internazionale "Socratica IV" a Buenos Aires (novembre 2018). Testi in lingua inglese, francese, italiana, spagnola e portoghese.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il problema dell'uomo"
Editore: Marietti
Autore: Martin Buber
Pagine: 162
Ean: 9788821112034
Prezzo: € 12.50

Descrizione:Pubblicato a Tel Aviv nel 1943, questo libro propone il primo corso di "filosofia della società" tenuto da Buber nel 1938 all'Università ebraica di Gerusalemme. In quest'opera, e per la prima volta, Buber presenta in modo dettagliato, confrontandola con quella di altri pensatori, la sua idea della condizione umana e considera come differenza specifica dell'uomo rispetto a tutte le altre creature il suo configurarsi come essere sociale in forma peculiare. Secondo il filosofo, infatti, l'originaria socialità umana si mostra come un "a priori" universalmente valido che pone immediatamente in contatto l'"io" e l'"altro" in modo gratuito e nella reciproca disponibilità.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Philinq. Philosophical inquiries (2018)"
Editore: ETS
Autore:
Pagine: 144
Ean: 9788846753632
Prezzo: € 30.00

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Terapie dell'umano. Filosofia, etica e cultura della cura"
Editore: ETS
Autore:
Pagine: 222
Ean: 9788846751447
Prezzo: € 21.00

Descrizione:Nella lingua italiana, il termine «cura» presenta una natura polisemica e per certi versi ambigua. Da un lato, nel senso del «prendersi cura», indica un ampio spettro di pratiche diverse e uno specifico modo relazionale degli esseri umani. In senso più circoscritto, può indicare, invece, la cura nel senso terapeutico, con riferimento all'esperienza della malattia. Spesso il dibattito filosofico ha tenuto separati questi due significati, distinguendo nettamente tra una «filosofia della cura» e una «filosofia della medicina». I saggi raccolti nel presente volume, ciascuno secondo la propria prospettiva, tentano di esplorare il carattere polisemico di questo concetto, senza rinunciare a intravedere nel condiviso riferimento alla dimensione antropologica, un terreno comune per incontri disciplinari e nuovi percorsi di ricerca. Il volume raccoglie saggi di Guido Cusinato, Alessandro De Cesaris, Giovanna Frongia, Mark Hunyadi, Guillaume Le Blanc, Graziano Lingua, Claudia Lotito, Giampiero Moretti, Alessandra Ortolani, Jean-Philippe Pierron, Davide Sisto, Giusi Venuti, Gabriele Vissio.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La libertà, il piacere, la morte. Studi sull'epicureismo e la sua influenza"
Editore: Carocci
Autore: Mitsis Phillip
Pagine: 306
Ean: 9788843090297
Prezzo: € 33.00

Descrizione:Il volume pubblica una selezione dei saggi di Phillip Mitsis sull'epicureismo, tradotti in italiano. Epicuro è visto qui come un interlocutore vivo, che propone tre tesi sconcertanti ma anche di grande profondità filosofica: l'identificazione della ricerca razionale del piacere con la felicità, l'incapacità della morte di danneggiare i vivi, l'esistenza della libertà del volere e della capacità umana di controllare il proprio destino. L'originalità dell'opera è accresciuta dal dialogo di Mitsis con pensatori di età moderna e contemporanea, che sottolinea la grande importanza ricoperta dall'epicureismo lungo i secoli.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Su Nietzsche"
Editore: SE
Autore: Bataille Georges
Pagine: 231
Ean: 9788867234288
Prezzo: € 24.00

Descrizione:«L'aspirazione estrema, incondizionata, dell'uomo è stata espressa per la prima volta da Nietzsche a prescindere da un fine morale e dal servizio di un Dio. Nietzsche non può definirla con precisione ma essa lo anima, egli la assume sotto tutti gli aspetti. Ardere senza rispondere a qualche imperativo morale, espresso drammaticamente, è certo un paradosso. È impossibile predicare o agire partendo da queste premesse. Ne deriva un risultato sconcertante. Se di uno stato d'ardore noi non facciamo più la condizione di un altro, successivo e dato come bene attingibile, lo stato proposto sembra una pura folgorazione, uno struggimento vuoto. [...] Nietzsche non ebbe chiara coscienza di questa difficoltà. Dovette constatare il suo fallimento: seppe alla fine che aveva parlato al deserto. Eliminando l'obbligo, il bene, denunciando il vuoto e la falsità della morale, distruggeva il valore d'efficacia del linguaggio. La fama tardò e poi, quando venne, egli non poté più far nulla. Nessuno rispondeva alla sua attesa. Oggi credo di dover dire: quelli che lo leggono e lo ammirano, lo scherniscono, ed egli lo seppe, lo disse. Escluso me? (semplifico). Ma tentare di seguirlo come lui chiedeva significa abbandonarsi alla stessa prova, allo stesso suo smarrimento. [...] Oggi trovo giusto affermare il mio smarrimento: ho cercato di trarre da me stesso le conseguenze di una chiara dottrina, che mi affascinava come la luce: ho ricavato quasi sempre angoscia e l'impressione di soccombere. Ma anche soccombendo non lascerei l'aspirazione di cui ho parlato. O piuttosto questa aspirazione non potrebbe lasciarmi: morirei, ma non tacendo per questo (credo almeno): augurerei a quelli che amo di resistere o di soccombere a loro volta. C'è nell'essenza dell'uomo una tensione violenta, verso l'autonomia, la libertà dell'essere. Libertà certo interpretabile in diversi modi: ma chi oggi si stupirebbe che si muoia per essa? Le difficoltà che incontrò Nietzsche - abbandonando Dio e il bene eppure continuando a bruciare del fuoco di coloro che per Dio e per il bene si fecero uccidere - le incontrai anch'io a mia volta. La solitudine scuorante ch'egli ha descritto ora mi toglie le forze. Ma la rottura con le entità morali dà all'aria che respiro una verità così grande che preferirei vivere da paralizzato o morire piuttosto che ricadere nella schiavitù». Postfazione di Maurice Blanchot.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Problema XXX, 1. Perché tutti gli uomini straordinari sono melancolici"
Editore: ETS
Autore: Aristotele
Pagine: 78
Ean: 9788846753236
Prezzo: € 10.00

Descrizione:Perché tutti gli uomini straordinari sono melancolici? Con questa domanda si apre il Problema XXX attribuito ad Aristotele, ma riconducibile piuttosto al suo allievo Teofrasto, e da alcuni definito "una monografia sulla bile nera". Oggetto del Problema è infatti la melancolia come affezione patologica e disposizione caratteriale suscettibile di provocare prestazioni fuori dal comune in vari ambiti del sapere e dell'agire umano. Benché se ne possano rintracciare precedenti a qualche titolo in Platone e Aristotele, la tesi dell'identità di melancolia e genio viene qui per la prima volta formulata in maniera originale e giustificata su base fisiologica. Il Problema XXX ha dunque rappresentato il più importante riferimento di una lunga tradizione che dall'antichità a oggi si è interrogata sul rapporto tra la follia e l'estro, la malattia e il genio, la depressione malinconica e l'ingegno creativo, e che annovera nomi quali Marsilio Ficino e Robert Burton, insieme a creazioni artistiche quali la celebre Melancholia 1 di Dürer.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il bisogno di pensare"
Editore: Garzanti Libri
Autore: Vito Mancuso
Pagine: 188
Ean: 9788811149736
Prezzo: € 14.00

Descrizione:«Perché vivete? Quale scopo date al vostro essere qui? Cosa volete da voi stessi?». In questo libro Vito Mancuso ingaggia un dialogo serrato con i suoi lettori per risalire alle sorgenti di un bisogno primordiale dell'uomo: il nostro bisogno di pensare. È da questa urgenza interiore, strettamente legata al desiderio e al sogno di una vita diversa e migliore, che Vito Mancuso ci spinge a tornare a «pensare con il cuore», senza barriere, preconcetti o tabù, e senza altro dogma che la ricerca costante del Bene. Così, nel movimento ora logico ora caotico delle nostre esistenze, questo libro diventa una guida capace di orientarci e consigliarci in quei momenti in cui siamo chiamati a scegliere se resistere strenuamente oppure arrenderci al flusso della vita, per raggiungere quella desiderata pace interiore, l'equilibrio di chi ha finalmente trovato un senso al suo essere al mondo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "I diritti umani nel dibattito etico contemporaneo"
Editore: Carocci
Autore: Pongiglione Francesca
Pagine: 151
Ean: 9788843094387
Prezzo: € 16.00

Descrizione:Sono trascorsi settant'anni anni dalla proclamazione della "Dichiarazione universale dei diritti umani" eppure attorno a essi è ancora molto acceso un dibattito in cui più voci continuano a esprimere scetticismo e a metterne in dubbio l'esistenza. I diritti umani, infatti, non sono leggi, né sono stati pensati per doverlo diventare: talvolta hanno ispirato le norme giuridiche, ma la loro validità si estende al di là di esse. Inoltre, spesso non sembra chiaro a chi spettino i doveri implicati dai diritti umani né quale sia l'estensione di tali doveri, e anche questa forma di indeterminatezza ha suscitato accese critiche. Il volume prende avvio da un'analisi storico-filosofica della "Dichiarazione" e del modo in cui essa venne concepita e scritta, analizzando le radici profondamente morali dei diritti umani stessi. Nel seguito si afferma l'esistenza dei diritti umani come nonne in primo luogo morali, e se ne mostra l'efficacia; si indagano i doveri da essi generati per determinare a chi spettino e con quali limiti. Infine, passando dalla teoria alla prassi, si analizza il caso delle migrazioni, un fenomeno di portata globale che riguarda la protezione dei diritti umani di chi è costretto ad abbandonare il proprio paese di origine alla ricerca di quella ospitalità che con sempre crescente fatica viene concessa dagli altri Stati.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Da Dio, da solo. Fai ciò che devi, accada ciò che può"
Editore: Golem Edizioni
Autore: Bertin Alessandra
Pagine: 327
Ean: 9788885785335
Prezzo: € 24.00

Descrizione:Un saggio, un manuale, una raccolta di pensieri e riflessioni, che nasce dall'ascolto di centinaia di persone in una saletta colloqui aziendale. Un viaggio al centro di noi stessi. Una via inversa per l'anima. Questo libro parla dell'esistenza, della vita, della quotidianità; s'interessa al bene dell'essere, alla felicità, alla realizzazione. Dal "conosci te stesso" di Socrate per giungere al "diventa ciò che sei" di Nietzsche, ci avventuriamo anche con l'aiuto di Jung e Hillman alla scoperta della scintilla divina che ci caratterizza. Del demone, del genio, del destino che ci appartiene. Usando filosofia, psicologia, arte, scienza, corpo, alchimia, poesia, letteratura, yoga e tutto ciò che può servire per attraversare se stessi. Pensieri e pratiche insieme. Perché, come scriveva Epicuro a Meneceo, "non si è mai troppo giovani o troppo vecchi per la conoscenza della felicità. A qualsiasi età è bello occuparsi del benessere dell'anima".

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "«A Quality of Jewishness». Ebraismo e modernismo nella critica di Clement Greenberg"
Editore: Pontecorboli Editore
Autore: Froio Camilla
Pagine: 236
Ean: 9788833840086
Prezzo: € 20.00

Descrizione:Il dibattito intorno a Clement Greenberg (1909-1994), importante voce della critica d'arte americana della seconda metà del Novecento, è ancora lontano dall'esaurirsi. Il presente volume intende offrire un'altra prospettiva di studio del modernismo a partire dalle dichiarazioni personali del critico sulla sua appartenenza ad una minoranza perennemente tradita. Il profondo interesse per l'opera di Franz Kafka, la riattualizzazione dell'Halackha e la condanna del sionismo rappresentano alcuni tra i maggiori contributi di Greenberg al dibattito sulla questione ebraica immediatamente dopo la conclusione della Seconda Guerra Mondiale. Gli anni del suo impegno per la definizione di una cultura ebraica modernamente laica sono i medesimi della sua crescita come critico d'arte e patrocinatore dell'Espressionismo astratto: in questo contesto, le significative tangenze tra l'analisi della letteratura dell'Europa orientale e la lettura del modernismo inducono ad attribuire una nuova centralità al ruolo dell'ebraismo nella critica di Clement Greenberg.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Studi jaspersiani. Rivista annuale della società italiana Karl Jaspers (2018)"
Editore: Orthotes
Autore:
Pagine: 342
Ean: 9788893141666
Prezzo: € 25.00

Descrizione:Come mettere in dialogo le fedi religiose di fronte alle chiusure dogmatiche e a invalicabili muri identitari? Come pensare a uno spazio - a un Logos - che leghi, che funga da ethos accomunante, da punto di traducibilità delle fedi? Queste domande, queste problematiche, questi motivi sono all'origine della riflessione sviluppata nel sesto fascicolo della Rivista di Studi Jaspersiani dedicato a Il dialogo interreligioso. Saggi di: Omar Brino, Roberto Celada Ballanti, Roberto Garaventa, Angela Giustino, Stefano Marabelli, Rita Mei, Chiara Pasqualin, Tolga Ratzsch, Paola Ricci Sindoni, Kurt Salamun, Edoardo Simonotti, Stefania Tarantino, Domenico Venturelli, Bernd Weidmann, Mario Wenning.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La funzione N. Sulla macchinazione filosofica in Gilles Deleuze"
Editore: Orthotes
Autore: Vignola Paolo
Pagine: 192
Ean: 9788893141659
Prezzo: € 18.00

Descrizione:«Mi immaginavo di arrivare alle spalle di un autore e di fargli fare un figlio, che fosse suo e tuttavia fosse mostruoso». Le monografie di storia della filosofia firmate da Deleuze esprimono il desiderio di far dire a un determinato autore, con le sue stesse parole, ciò che non ha mai espresso in modo esplicito, ossia quello che il suo testo prepara senza dichiarare. Così, la ripetizione del pensiero di un filosofo diventa l'occasione per differenziarlo, ossia trasformarne i concetti attraverso la storia, fino al presente, col fine di pensare il nuovo. Nietzsche rappresenta però un'eccezione, o un'ossessione eccezionale, dato che, per il filosofo francese, «figli alle tue spalle è lui che te li fa fare». È da questa situazione che prende le mosse La funzione N, il cui obiettivo è mostrare come e fino a che punto Deleuze sia un inattuale pensatore nietzschiano e Nietzsche un intempestivo filosofo deleuziano.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Ermeneutica, cristianesimo, politica. Intorno a Gianni Vattimo"
Editore: Aracne
Autore:
Pagine: 216
Ean: 9788825519310
Prezzo: € 14.00

Descrizione:Per celebrare i suoi ottant'anni, le università romane di Roma Tre e del Pontificio Ateneo S. Anselmo hanno organizzato nel maggio 2016 un convegno intorno a Gianni Vattimo. Amici, allievi e giovani ricercatori si sono ritrovati in un momento di "colloquio" con una delle figure più importanti della filosofia italiana contemporanea per ripercorrere insieme alcune delle vie che Vattimo stesso ha tracciato e aperto durante la sua lunga carriera accademica e politica. Tra i diversi temi del suo pensiero, ermeneutica, cristianesimo e politica sono stati quelli privilegiati dagli interventi di queste giornate memorabili. L'opera si svolge all'insegna di un nuovo modo di intendere la ricerca filosofica, non più come conquista di un sapere unico e definitivo ma come compito interpretativo infinito, così come Heidegger e Nietzsche, i principali autori di riferimento del padre del "pensiero debole", gli permettono ormai di intendere la ricerca dell'Essere che si dà nel linguaggio.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L' antifascismo fallimentare di Benedetto Croce"
Editore: Europa Edizioni Roma
Autore: Chiacchio Antonio
Pagine: 202
Ean: 9788893848855
Prezzo: € 14.90

Descrizione:Sono due i filosofi che hanno segnato, nel bene e nel male, il Novecento italiano: Giovanni Gentile e Benedetto Croce. Dalle speculazioni filosofiche crociane e dal suo fervido lavoro di critica letteraria e ricerca storica, la cultura italiana ne esce profondamente rinnovata. Croce è senza dubbio una delle figure fondamentali del patrimonio culturale nazionale. In quest'opera, frutto di un lungo e travagliato lavoro, come lo stesso autore ammette nella prefazione, Antonio Chiacchio, docente di lettere e grande estimatore di Croce, fa luce su uno degli aspetti della sua biografia e filosofia: il fervente antifascismo che lo allontanerà da quel "sodalizio" speculativo, politico e umano e da quella convergenza di idee che inizialmente lo accomunò a Gentile. Un antifascismo che tuttavia Chiacchio non lesina a definire "fallimentare" per ragioni che questo saggio approfondisce. Un attento affresco storico e biografico su una delle figure imprescindibili del panorama culturale italiano e non solo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Natura e pensiero. Percorsi storico-filosofici"
Editore: Aracne
Autore: Cappelletti Vincenzo
Pagine: 252
Ean: 9788825518627
Prezzo: € 13.00

Descrizione:Il volume, muovendo dalla "triade dialettica" Natura-Pensiero-Essere della filosofia greca classica, ripercorre momenti, problemi e protagonisti del pensiero filosofico-scientifico dal Mondo antico all'Età moderna, segnata dal trionfo del meccanicismo-riduzionistico e delle leggi fisico-matematiche deterministiche. In contrasto con tale impostazione, denunciando la crisi di fisicalismi e materialismi di vario genere, lo studio pone invece in evidenza la dimensione del qualitativo e dello strutturale nella scienza contemporanea. Dopo essersi soffermato su due pilastri della religione cristiana (Agostino d'Ippona e Tommaso d'Aquino), approfondisce poi alcuni aspetti della dottrina e dell'opera di filosofi come Descartes, Herder, Kant, Feuerbach, Gentile, Husserl. In appendice, infine, un ricordo personale del lavoro svolto dall'autore per più di un trentennio nella direzione dell'Istituto della Enciclopedia Italiana e dell'impegno profuso per costruire una «comunità di pensiero» piuttosto che una «società della conoscenza».

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L' arte dell'ascolto. Sarah Kofman e la filosofia"
Editore: Aracne
Autore: Negri Federica
Pagine: 108
Ean: 9788825520743
Prezzo: € 10.00

Descrizione:Sarah Kofman è una figura fondamentale del pensiero francese contemporaneo. La sua produzione è assolutamente originale, "insituabile", poco preoccupata delle partizioni accademiche e, perciò, in grado di distinguersi in un panorama ricco di grandi personalità. Lo scopo del volume è quello di tornare ad ascoltare Sarah Kofman, per riscoprire la portata rivoluzionaria della sua rilettura di Nietzsche, oltre al suo originale metodo critico debitore dello stesso Nietzsche e di Freud, attraverso una scrittura che è strumento filosofico, ma soprattutto ricerca della propria soggettività, forse impossibile.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU