Articoli religiosi

Libri - Storia Del Xxi Secolo



Titolo: "L' età contemporanea. Con espansione online"
Editore: Il Mulino
Autore:
Pagine: 230
Ean: 9788815278586
Prezzo: € 21.00

Descrizione:Dopo aver fissato i punti cardine della pratica storiografica, il manuale delinea i caratteri peculiari dei secoli XIX e XX attraverso una disamina non solo dei temi classici della storia politica, come le costituzioni e le ideologie, ma anche delle acquisizioni della storiografia più recente, dalla storia di genere alla storia dell'ambiente. Il volume illustra inoltre la dimensione globale economica e la geopolitica della storia. In tal modo si intende offrire al lettore una bussola efficace e strumenti critici utili per orientarsi nella complessità dell'epoca contemporanea. Edizione digitale su Pandoracampus.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Oriente baltico. Un secolo di sguardi italiani su Lituania, Lettonia ed Estonia"
Editore: Aracne
Autore: Griffante Andrea
Pagine: 148
Ean: 9788825516845
Prezzo: € 12.00

Descrizione:Il volume analizza l'immagine di Lituania, Lettonia ed Estonia formatasi sui quotidiani italiani dalla nascita dei tre Stati baltici nel 1918 fino ai nostri giorni. Utilizzando un impianto metodologico basato sui classici di E. Said e L. Wolff, il volume descrive come il Baltico sia stato narrato come un corpo "mediano", compreso in una continua tensione tra sforzi di orientalizzazione e tentativi di appropriazione. In particolare, vengono illustrati i cambiamenti d'immagine della regione da terra di confine dell'Europa dei regimi autoritari di destra, a estremo Occidente dell'Impero sovietico, fino a ritornare nel vecchio continente e rappresentarne l'estremo lembo orientale.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L' esercito russo dal 1992 al 2016"
Editore: Libreria Editrice Goriziana
Autore: Galeotti Mark
Pagine:
Ean: 9788861025103
Prezzo: € 18.00

Descrizione:In seguito al collasso dell'Unione Sovietica, le forze armate russe hanno attraversato turbolente trasformazioni, passando dai resti obsoleti del vecchio esercito sovietico attraverso un periodo di demoralizzazione e decadenza, per approdare alla formazione di una forza disciplinata e sofisticata, impiegata da Vladimir Putin in un esempio di "guerra ibrida" che nel febbraio 2014 guadagnò alla Russia con estrema rapidità il controllo della Crimea. Descrizioni e immagini dell'esercito in azione affiancano nel testo i profili dei comandanti principali e dei ministri della difesa, senza trascurare di dar conto degli ordini di battaglia, dei dettagli dell'equipaggiamento e delle uniformi, andando a comporre il vivido resoconto di una forza armata dalla storia turbolenta che oggi può affrontare il contesto globale con un nuovo carattere, uno status rafforzato e abilità impensabili pochi anni fa. Grazie allo studio di un autore affermato e in grado di maneggiare fonti russe anche attraverso le testimonianze di veterani, il libro è una lettura per chiunque voglia comprendere le caratteristiche dell'accrescimento del potere militare russo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Ascesa e declino. Storia economica d'Italia"
Editore: Il Mulino
Autore: Felice Emanuele
Pagine: 385
Ean: 9788815279309
Prezzo: € 14.00

Descrizione:Il nostro paese ha conosciuto fasi alterne di prosperità e di declino: dopo i successi del Novecento, da anni sembra arenato nelle secche di una lunga stagnazione, che non trova paragoni nel resto dell'Occidente. Come è stato possibile passare da una realtà economica tra le più floride all'attuale declino? Alla luce delle più aggiornate ricerche sul reddito e sulla disuguaglianza, sul divario Nord-Sud e sulla performance delle imprese, il libro mostra come l'origine dei successi e dei fallimenti italiani sia da ricercarsi nell'assetto politico e istituzionale del paese, nelle sue classi dirigenti e nel modo in cui esse hanno inciso, nel bene o nel male, sulle condizioni profonde della crescita.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il predominio dell'Occidente. Tecnologia, ambiente e imperialismo"
Editore: Il Mulino
Autore: Headrick Daniel R.
Pagine: 407
Ean: 9788815279279
Prezzo: € 14.00

Descrizione:Dal Quattrocento a oggi, gli occidentali hanno sempre cercato di conquistare e sottomettere altre società. Nel 1800 il 35 per cento del territorio del pianeta era sotto controllo occidentale; nel 1914 l'85 per cento. Ripercorrendo gli ultimi sei secoli di storia, Headrick mostra come sia stata sì la superiorità di determinate tecnologie (i velieri e le armi da fuoco, il vapore, il progresso medico, gli aerei) ad assicurare volta a volta il predominio occidentale, ma solo là dove l'ambiente era tale da consentirne un utilizzo vantaggioso: i velieri dominarono gli oceani e i mari ma non i fiumi cinesi, i cavalli servirono alle imprese spagnole ma anche alla resistenza degli indiani, le malattie giocarono a favore della conquista delle Americhe ma contro quella dell'Africa, gli aerei e le bombe non piegarono la resistenza vietnamita. Una lettura di singolare suggestione, che getta uno sguardo originale sulle dinamiche che hanno governato la storia mondiale dell'ultimo mezzo millennio.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Storia dello Stato italiano. Dall'Unità al XXI secolo"
Editore: Laterza
Autore: Tedoldi Leonida
Pagine: XXII-282
Ean: 9788858132586
Prezzo: € 24.00

Descrizione:Lo Stato italiano celebra nel 2018 un doppio anniversario: i 170 anni dalla proclamazione dello Statuto albertino e i 70 anni dall'entrata in vigore della Costituzione repubblicana. È giunto il tempo di fare un bilancio, di analizzare quanto e come lo Stato abbia inciso nella storia italiana. Questo libro ha l'ambizione di tracciare, per la prima volta, una storia della costruzione dello Stato nelle sue strutture fondamentali: da quelle monarchico-liberali a quelle autoritario-fasciste; da quelle repubblicano-democratiche a quelle dello Stato decentrato. Nel contempo vengono delineati il consolidamento e la mutazione degli organi, degli enti e degli apparati politici, sociali e 'imprenditoriali'. Al termine della lettura, ci saranno più chiare le ragioni che hanno reso lo Stato italiano così resistente alle riforme e incline allo sviluppo per giustapposizione delle proprie funzioni.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La guerra fredda. Una guida al più grande confronto del XX secolo"
Editore: Le due torri
Autore: Pili Giangiuseppe, Carrus Giacomo F.
Pagine: 150
Ean: 9788896076576
Prezzo: € 17.50

Descrizione:La guerra fredda è stato il più grande confronto della storia umana per il controllo geopolitico mondiale. La dimensione degli attori in campo è stata senza precedenti. Leader carismatici, ideologie contrapposte, armi terrificanti e tecnologie all'avanguardia sono solo alcuni degli elementi che hanno contraddistinto la storia della guerra fredda. Il mondo è stato più volte sull'orlo dell'abisso della guerra nucleare, la più terrificante che l'uomo possa sperimentare. In questo libro gli autori guidano il lettore attraverso le pagine della storia della seconda metà del XX secolo illustrando gli eventi e i fatti principali e, allo stesso tempo, forniscono anche utili approfondimenti e spiegazioni per comprendere la logica stessa del più grande confronto strategico della storia umana recente. La guerra fredda non vuole essere un testo tecnico per addetti ai lavori ma una guida per tutti coloro che si chiedono perché il passato sia così importante per il nostro presente. Prefazione di Giuseppe Gagliano. Contributi di Matteo Bucalossi e Andrea Molinari.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L' istituzione del disordine. Regole del gioco e giocatori nella politica italiana dal 1946 al 2018"
Editore: Rubbettino Editore
Autore: Martelli Paolo
Pagine: 179
Ean: 9788849855586
Prezzo: € 15.00

Descrizione:Tra studiosi e esperti c'è largo consenso sul fatto che la politica in Italia è meno efficiente e più corrotta che nella maggior parte dei paesi europei. I più incolpano di ciò i politici e le loro scelte autoreferenziali. Il presente lavoro sposta l'attenzione a un livello più basilare di inadeguatezza, e sostiene che la suddetta situazione dipende dalle regole istituzionali che guidano i comportamenti degli attori che agiscono nel sistema rappresentativo e nell'amministrazione dello stato. Con tale premessa l'origine dei problemi è individuata nella cruciale rinuncia dell'assemblea costituente a fissare un definito assetto dei rapporti di potere entro lo stato, lasciando tale compito alla futura azione dei partiti. Da ciò consegue che le scelte dei governi non esprimono l'interesse generale ma interessi di parte. In questo senso la nostra costituzione è divenuta suo malgrado l'istituzione generatrice dell'attuale disordine nella società, nello stato e nei conti pubblici.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Politica e politici in Calabria. Dall'Unità d'Italia al XXI secolo"
Editore: Rubbettino Editore
Autore: Cappelli Vittorio
Pagine: 170
Ean: 9788849855241
Prezzo: € 15.00

Descrizione:La storia politica italiana del nuovo secolo presenta grandi novità, che in Calabria hanno assunto dimensioni clamorose nelle elezioni politiche del 2013 e del 2018, nelle quali sembrerebbero rovesciarsi alcune costanti della storia politico-elettorale regionale. Questo lavoro si propone di non far discendere meccanicamente il nuovo scenario politico dal drammatico quadro economico e sociale innescato dalla crisi esplosa nel 2008; e cerca di collocare, invece, il ciclo politico più recente in una prospettiva diacronica di lungo periodo, che sia in grado di cogliere le fratture e le vistose novità, ma anche gli elementi di continuità e le radici profonde del tempo presente, raccontando e interpretando le vicende politiche che si sono dipanate lungo oltre 150 di storia.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Lettere di un bastardo al papa"
Editore: Castelvecchi
Autore: Enrique J. Vila Torres
Pagine: 60
Ean: 9788832823738
Prezzo: € 10.00

Descrizione:Quindici lettere indirizzate a Papa Bergoglio. Quindici lettere che non hanno mai ricevuto risposta. Sono le lettere che l'avvocato spagnolo Enrique J. Vila Torres ha redatto di proprio pugno per implorare il Pontefice di aprire finalmente gli archivi che permetterebbero a lui, e a centinaia di altri "bambini rubati", di ritrovare la propria madre biologica. Ancor oggi, infatti, a distanza di trent'anni, molte istituzioni religiose rifiutano di aprire gli archivi, impedendo il desiderato incontro tra madri e figli sottratti coercitivamente o con l'inganno alla nascita. Le lettere, qui pubblicate per la prima volta in un libro, sono il grido accorato di un'intera comunità che reclama giustizia e verità. Nel rivolgersi al Papa, Vila Torres non nasconde le responsabilità di alcuni esponenti della Chiesa cattolica nel fenomeno del furto dei bambini durante la dittatura, ma il suo tono è gentile e si pone su un piano di fraterna intesa riguardo il bene della vita che può essere salvaguardato anche in circostanze molto difficili. Risponderanno questa volta le istituzioni religiose? Potranno finalmente tante persone vedere riconosciuti i loro diritti?

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L' anomalia italiana. Un profilo storico dagli anni ottanta ai giorni nostri"
Editore: Marsilio
Autore: Castronovo Valerio
Pagine: 350
Ean: 9788831749350
Prezzo: € 19.00

Descrizione:Perché in Italia, rispetto ad altre democrazie avanzate, non si è riusciti a forgiare la fisionomia e le attitudini di un autentico sistema-paese, caratterizzato da un forte senso civico e da una coerente strategia nello scenario europeo? Eppure il nostro è un Paese che si distingue per una grande vitalità e per eccellenti capacità creative individuali e imprenditoriali. Senonché tante sono state le riforme strutturali in materia di finanza pubblica e di welfare solo in parte attuate, per i pregiudizi ideologici o per i veti incrociati fra singoli settori della classe politica; tante le ipoteche del passato e le endemiche piaghe di illegalità; tante le eccessive pastoie burocratiche e le resistenze ai cambiamenti opposte da varie corporazioni; tante le disfunzioni di numerosi enti locali e le profonde difformità territoriali; tante le oscillazioni, e talora le ambiguità, susseguitesi sul versante della politica estera. Questo groviglio di criticità e incongruenze ha finito per accrescere il debito pubblico, penalizzare le nuove generazioni, ridurre le potenzialità competitive del made in Italy, alimentare la diffidenza dei principali partner europei nei nostri confronti. Quanto emerge dall'analisi di Valerio Castronovo spiega le cause, sia politiche e istituzionali sia economiche e sociali, che hanno determinato nel corso degli ultimi quarant'anni questa sorta di «anomalia italiana». Risulta oggi denso di gravi incognite il rischio che l'Italia corre se resta ostaggio di una persistente congerie di nodi complessi e spinosi mai sciolti del tutto. Tanto più di fronte alle sfide cruciali e ineludibili imposte da fenomeni e mutamenti di carattere epocale.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Hannah Arendt e il 68"
Editore: Jaca Book
Autore: Lamedica Eugenia
Pagine: 130
Ean: 9788816414877
Prezzo: € 16.00

Descrizione:Il ’68 nell’analisi di una testimone d’eccezione: repubblicana, democratica radicale e anticonformista per natura, dopo il trauma della fuga dalla Germania nazionalsocialista e la riflessione sul totalitarismo, negli anni Sessanta Arendt guarda con favore la contestazione giovanile che rianima i «diritti costituzionali popolari» e reclama la potestaspopolare riducendo il «sistema dei partiti» a un «fastidioso impedimento». Contro il conformismo della middle classe l’anonima tirannia delle burocrazie, che frustrano il sacrosanto desiderio di agire ed esprimersi pubblicamente, il ’68 riscopre che «agire è divertente ». E se la ribellione violenta è inaccettabile, non è tuttavia incomprensibile. L’unico antidoto alla disperazione generata dall’impotenza e dalla frustrazione, infatti, è la libertà di partecipare al mondo comune: questo il messaggio che Arendt lascia alla società futura, la nostra.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Giorno dopo giorno. 1968-2018: 50 anni di nuovi inizi"
Editore: Mimesis
Autore: Viale Guido
Pagine: 222
Ean: 9788857546841
Prezzo: € 16.00

Descrizione:Già protagonista del movimento studentesco del "Sessantotto" e tra i fondatori di "Lotta Continua", Guido Viale attraversa in questo libro dal taglio fortemente personale alcuni passaggi chiave delle recenti trasformazioni sociali. In un periodo in cui si trova a svolgere il lavoro di traduttore free-lance, Viale è costretto a fare i conti con tutta la precarietà della sua condizione, molto più vicina a quella di un lavoratore a cottimo, che di un libero professionista. Una "vita agra" in cui i ricordi autobiografici e le riflessioni dello scrittore diventano pretesto per raccontare e interpretare situazioni tipiche di una generazione, o forse di un'epoca intera.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Sessantotto"
Editore: San Paolo Edizioni
Autore: Agostino Giovagnoli
Pagine: 272
Ean: 9788892214996
Prezzo: € 24.00

Descrizione:C'è chi esalta il Sessantotto, identificandolo con la propria gioventù, e chi gli imputa colpe pesanti, compreso il terrorismo rosso degli anni di piombo. In realtà la stagione della contestazione fu molto breve, dal Free Speech Movement di Berkeley nel 1965 al maggio francese del 1968. In questo libro se ne raccontano alcuni momenti significativi: la mobilitazione per i diritti civili negli Stati Uniti, le lotte degli studenti di Sociologia a Trento, la "battaglia- di Valle Giulia a Roma, l'occupazione della Sorbona... E se ne ricostruiscono le radici. Attraverso i canali sotterranei delle avanguardie artistiche come i beat o il rock'n'roll ballato da milioni di persone, i giovani percepirono che, grazie ai nuovi processi di globalizzazione, The times they are a-changin', come cantava Bob Dylan. Dal conflitto nucleare alla decolonizzazione, dalla lotta contro il razzismo in America del Nord alle rivoluzioni in America del Sud, dalla guerra del Vietnam alla corsa alla conquista dello spazio. Il Sessantotto è stato un movimento antiautoritario e anti-istituzionale che ha scosso il mondo degli adulti. Ma se ha potuto farlo è perché quel mondo era già in crisi. La contestazione non fu una rivoluzione ma, anzitutto, una festa. Una travolgente esperienza collettiva di incontri con l'"altro- che superavano barriere sociali e culturali o differenze etniche e ideologiche, confini rigidi tra sanità e malattia o separazioni secolari tra pubblico e privato. Fu una reazione al progressivo svuotamento di legami familiari, sociali, istituzionali e una risposta alle ardue sfide dell'individualismo radicale imposto dalla società consumista. Preparato da mutamenti profondi, come quelli fatti emergere dal Vaticano II all'interno del cattolicesimo, il Sessantotto rivelò anche un'apertura al trascendente che però non venne compresa e ascoltata.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Italia è cultura. La cultura e l'dentità europea"
Editore: Viella
Autore:
Pagine: 200
Ean: 9788833130224
Prezzo: € 25.00

Descrizione:Con la quarta Conferenza nazionale degli istituti e delle fondazioni culturali, l'Aici ha riunito a Trieste i propri soci, dal 21 al 23 settembre 2017, all'insegna del programma "Italia è cultura. La cultura e l'identità europea", articolato su due sessioni plenarie (Cultura e identità europea e La politica culturale e l'Europa) e quattro workshop tematici (Fare cultura oggi. Esperienze innovative degli istituti; La sfida della digitalizzazione; Fondazioni e Istituti: la formazione e il lavoro dei giovani; Gli archivi della memoria del Novecento). Sono riportati nel volume i relativi interventi nonché un documento di sintesi sull'attività dei workshop curato dagli under 35 segnalati da molti degli istituti presenti. In appendice è riportata l'indagine condotta dalla Fondazione Gramsci Emilia-Romagna "Gli istituti di cultura e il lavoro" presentata il 15 febbraio 2018 presso la Fondazione Giangiacomo Feltrinelli di Milano.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Israele: 70 anni. Nascita di una nazione"
Editore: Edizioni del Capricorno
Autore: Vercelli Claudio
Pagine: 168
Ean: 9788877073846
Prezzo: € 12.90

Descrizione:Lo Stato d'Israele ha settant'anni. La sua nascita, nel 1948, costituisce il risultato di un lungo percorso di consolidamento, iniziato già nella seconda metà dell'Ottocento con i primi insediamenti di pionieri sionisti nella Palestina ottomana. Nel corso della sua breve esistenza, ha già conosciuto diversi mutamenti, confrontandosi sia con i molti conflitti che hanno attraversato il Medio Oriente, a partire da quello con i palestinesi, sia con gli effetti di una modernizzazione accelerata, che ha portato il Paese a essere protagonista dei processi di globalizzazione. Leggere e interpretarne la storia aiuta a capire quali siano i nodi che ci consegna il presente rispetto ai grandi temi dell'identità collettiva, della politica, delle relazioni sociali. Perché Israele è uno specchio della nostra modernità.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Nel ventre di una donna. Storie di donne e di violenza in Congo-Dans le ventre d'une femme. Histoires de femmes et de violence au Congo Démocratique"
Editore: Il Rio
Autore: Barini Veronica, Bottura Renato, Bovi Paola
Pagine: 134
Ean: 9788885469396
Prezzo: € 10.00

Descrizione:"Nel ventre di una donna" raccoglie interviste di donne della Repubblica Democratica del Congo, vittime di violenza fisica, psicologica e sociale. L'ONG africana SAD fino ad oggi ne ha aiutate più di trecento, dando loro una concreta possibilità di recupero. L'Associazione Colibrì di Mantova ha voluto dare voce a questa testimonianza di vita e di speranza.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Dawla"
Editore: Mondadori
Autore: Gabriele Del Grande
Pagine: 605
Ean: 9788804687412
Prezzo: € 19.00

Descrizione:"Dawla" in arabo significa Stato ed è uno dei modi in cui gli affiliati dello Stato islamico chiamano la propria organizzazione. Gabriele Del Grande è andato a incontrarli in un avventuroso viaggio partito nel Kurdistan iracheno e terminato con il suo arresto in Turchia. Questo libro è il racconto delle loro storie intrecciate alla storia più grande dell'ascesa e della caduta dello Stato islamico. Un racconto che parte nel 2005 nei sotterranei del carcere di massima sicurezza di Saydnaya, in Siria, e che passa per la rivoluzione fallita del 2011, la guerra per procura contro al-Asad, il ritorno del Califfato e gli attentati che hanno sconvolto l'Europa. Del Grande mette in scena una galleria di personaggi le cui vicende si snodano in un intreccio di storytelling e geopolitica. Un manifestante siriano spinto da un'autentica sete di giustizia a prendere le armi e che, davanti alla corruzione dell'Esercito Libero, sceglie di arruolarsi nel Dawla, dove farà carriera come agente dei servizi segreti interni ed emiro della polizia morale, hisba. Un hacker giordano in fissa con l'esoterismo giunto in Siria seguendo le profezie sulla fine del mondo e finito nel braccio dei condannati a morte in una prigione segreta del Dawla. E un avventuriero iracheno ingaggiato da un ex colonnello dell'Anbar che grazie alla propria intraprendenza si addentrerà nel livello più oscuro dei servizi segreti del Dawla, quello responsabile della pianificazione degli attentati in Europa. Questo libro ci racconta storie forti, piene di colpi di scena, avventure, sentimenti, rabbia, amore, vita, morte, punti di vista opposti sulla guerra e sul mondo. Il volume nasce da un progetto di crowdfunding che ha avuto un appoggio appassionato e generoso da parte dei sostenitori di Del Grande, qui impegnato ad affrontare lo scomodo punto di vista dei carnefici. "Non per giustificare, non per umanizzare. Ma unicamente per raccontare e, attraverso una storia, cercare una risposta, ammesso che ve ne sia una, a quell'antica domanda sulla banalità del male che da sempre riecheggia nelle nostre teste dopo ogni guerra".

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Israele. L'ultimo stato europeo"
Editore: Rubbettino Editore
Autore: Giulio Meotti
Pagine: 172
Ean: 9788849853957
Prezzo: € 13.00

Descrizione:Perché un piccolo paese assediato nelle sedi internazionali e sui campi di battaglia è tra i più felici del mondo? Il segreto di Israele risiede in un modello culturale opposto a quello oggi in voga in un Occidente dominato dal relativismo, dal pacifismo e dal politicamente corretto. A 70 anni dalla nascita, Israele è una delle più antiche democrazie al mondo che ha eccelso in tutti i campi dello scibile umano e uno dei più straordinari successi della società aperta. Mentre raccoglieva i Premi Nobel, compiva scoperte scientifiche, riempiva le sale da concerto e stampava il più alto numero di libri pro capite, Israele si difendeva con le unghie e con i denti. È la grande storia della "villa nella giungla". L'Occidente è quello che è grazie alle sue radici bibliche e illuministiche. Se l'elemento ebraico di quelle radici è rovesciato e Israele è perso, allora anche l'Occidente è perso. Per questo come va per la stato ebraico, andrà per tutti noi. Israele è la frontiera felice della cività occidentale.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Frammenti di vita in novant'anni di storia italiana (1927-2017)"
Editore: Editori Riuniti
Autore: Novelli Diego
Pagine: 167
Ean: 9788835981183
Prezzo: € 14.50

Descrizione:Una testimonianza scritta come racconto, sugli ultimi novant'anni dell'Italia, attraverso le vicissitudini del protagonista e della sua famiglia. Dai decreti della dittatura fascista di Mussolini, quando si è imposto l'obbligo dell'iscrizione al PNF per tutti i dipendenti pubblici e per i dirigenti di 1ª classe delle imprese private, sino ai giorni nostri. Il teatro dove si snoda la narrazione è suddiviso in tre stagioni. Dagli anni Trenta allo scoppio della 2ª guerra mondiale e alla lotta armata della Resistenza. Segue la Liberazione del 25 aprile del 1945 sino alla fine della la Repubblica, fissata dai più autorevoli studiosi di storia contemporanea, in quel "maledetto 1980, l'anno che cambiò l'Italia". Infine la terza stagione che comprende il periodo che segue all'anno '80 del Novecento sino ai giorni nostri, confusi e colmi di incognite drammatiche, in Italia e nel mondo. Tutto il racconto ha come costante riferimento fatti e personaggi reali in cui si è imbattuto il protagonista: giornalista, uomo politico militante nella sinistra, eletto nelle istituzioni come parlamentare europeo, deputato a Montecitorio e Sindaco, per dieci anni, in una grande città del Nord Italia come Torino.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Dopo Chávez"
Editore: Jaca Book
Autore: Colotti Geraldina
Pagine: 224
Ean: 9788816412255
Prezzo: € 22.00

Descrizione:Dopo Chávez il diluvio? In molti lo avrebbero scommesso. Invece il Venezuela resiste. Il suo attuale presidente, l’ex autista del metro Nicolas Maduro, è riuscito a schivare assalti e bordate, e sta conducendo il paese verso nuove mete, avviandosi a concludere il mandato. Il socialismo bolivariano resta una sfida che tiene aperti gli orizzonti dell’America Latina. In che modo e per quali sentieri? Questo libro riprende e sviluppa i temi del precedente Talpe a Caracas, fornendo una chiave di lettura del proceso bolivariano, che interroga anche l’Europa a un secolo dalla Rivoluzione d’Ottobre.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Svoboda. L'Ucraina tra l'espansionismo della Nato e l'egemonismo russo"
Editore: Castelvecchi
Autore: Colombo Yurii
Pagine: 108
Ean: 9788832822144
Prezzo: € 13.50

Descrizione:Dopo l'indipendenza (1991), l'Ucraina non ha più conosciuto pace. Malgrado il potenziale industriale e agricolo, il Paese slavo ha oggi un tenore e una qualità della vita tra i più bassi dei mondo. Il libro ricostruisce la vicenda ucraina in questi ultimi 25 anni, soffermandosi sui passaggi più drammatici e controversi. Dalla Rivoluzione Arancione a Piazza Maidan, dall'annessione russa della Crimea fino alla guerra civile nel Donbass, l'Autore svela i retroscena economici e diplomatici di uno scontro dalle dimensioni globali in cui sono coinvolti la Russia, gli Usa e l'Unione Europea. E che fa riemergere anche il "secolo breve" sovietico, ancora non consegnato definitivamente agli archivi della Storia.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L' impero del male. I crimini nascosti da Truman a Trump"
Editore: Dissensi
Autore: Ferrara Gianluca
Pagine: 324
Ean: 9788885518094
Prezzo: € 15.00

Descrizione:"Il saggio di Gianluca Ferrara è una ricostruzione degli eventi che riguarda la storia degli Stati Uniti, dalla nascita fino ai nostri giorni, scritta con una assoluto rispetto dei fatti e con precisi riferimenti alle fonti. L'esordio è significativo: in nessun articolo della Costituzione americana del 1787 si legge il riferimento alla parola "democrazia", mentre in quella italiana essa appare fin da subito, nell'articolo 1. In realtà gli USA sono una plutocrazia. Il libro di Gianluca Ferrara è ricco di notizie e di fatti, con indicazione di prove precise, che illustrano bene il ruolo dell'America nella strategia della tensione e nelle ultime guerre." (Dall'introduzione di Ferdinando Imposimato)

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L' età del disordine. Storia del mondo attuale 1968-2017"
Editore: Laterza
Autore: Detti Tommaso, Gozzini Giovanni
Pagine: XVIII-210
Ean: 9788858130674
Prezzo: € 20.00

Descrizione:L'età del disordine è un tempo dominato dalla paura, che è figlia dell'ignoranza. Ci sembra di vivere in balia del caos. La globalizzazione è divenuta per molti un incubo: robot che sostituiscono operai, stabilimenti che si trasferiscono in Serbia o in Cina, crisi finanziarie a ripetizione, ondate di immigrati che affluiscono alle frontiere, attentati terroristici. Questo libro è un tentativo di trovare un ordine in tutto ciò, a partire dai cinque anni che aprono questa nuova era: 1968-1973. Iniziano allora i grandi mutamenti da cui è scaturito il mondo attuale: il predominio della finanza sulla produzione, la graduale perdita della presa delle due superpotenze sul mondo, l'uscita dal sottosviluppo di un numero crescente di paesi asiatici, una maggiore consapevolezza del fatto che gli equilibri ambientali stanno saltando. La globalizzazione non è un complotto. Non è molto diversa da quella di cento anni fa, quando migranti, capitali, merci e informazioni si spostavano in misure paragonabili a quelle odierne. Allora la politica la fermò, con i nazionalismi e due guerre mondiali, al prezzo di settanta milioni di morti. Oggi, in preda alla paura, si diffonde la stessa tentazione. Per non ripercorrere quella strada c'è bisogno di una nuova politica che sappia elevarsi al livello planetario delle sfide: migrazioni, finanza, povertà ed ineguaglianze, clima.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Storia del popolo americano. Dal 1492 ad oggi"
Editore: Il Saggiatore
Autore: Zinn Howard
Pagine: 777
Ean: 9788842823582
Prezzo: € 29.00

Descrizione:Quando il racconto della storia esce dalle stanze del potere e si sposta nelle strade, nelle case e nei luoghi di lavoro delle persone non illustri, per dare voce ai «vinti» e agli sfruttati, può davvero scuotere le coscienze di intere generazioni. Howard Zinn è riuscito a mostrare l'altra faccia dell'America, quella che non si insegna a scuola o nelle università. A 35 anni dalla prima edizione, e dopo 2 milioni di copie vendute, "Storia del popolo americano" - che il Saggiatore propone in versione integrale, con una traduzione ampliata e aggiornata - continua a essere uno dei libri di storia più letti al mondo. La prosa di Zinn, limpida, appassionata e documentatissima, abbraccia oltre cinquecento anni: dalla colonizzazione genocida delle Americhe all'indipendenza degli Stati Uniti, dalla guerra civile all'imperialismo del XX secolo, fino all'11 settembre 2001. Il punto di vista non è però quello di Cristoforo Colombo, Washington, Lincoln, Roosevelt o Bush, bensì quello dei nativi americani, degli schiavi neri, delle donne, delle minoranze emarginate, di tutti gli sconfitti e i dissidenti che la «terra delle opportunità» ha rimosso dalla sua narrazione ufficiale. Sottraendo all'oblio le ribellioni contro la schiavitù e la segregazione, i conflitti sindacali, le manifestazioni per la pace, la lunga lotta per l'emancipazione femminile, emergono le atroci conseguenze dei conflitti armati, il costo umano delle decisioni di politici e uomini d'affari, tutte le forme di oppressione - e di resistenza - che la maggior parte degli storici relega fra le note a pie di pagina. Dietro le retoriche del potere e le leggende patriottiche, la storia americana si rivela una storia di razzismo e sfruttamento, le cui poche eccezioni positive, più che alle élite di governo, si devono alle infinite piccole azioni di persone sconosciute. L'intento di Zinn non è però mitizzare il popolo, piangere le vittime e denunciare i carnefici: spesso «il grido dei poveri non è giusto», si rivolge contro altri poveri, non sa riconoscere i veri responsabili. Ma se non si è in grado di ascoltarlo «non si saprà mai che cos'è la giustizia».

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU