Articoli religiosi

Libri - Storia, Teoria E Metodi



Titolo: "Identità. L'altra faccia della storia"
Editore: Laterza
Autore: Prosperi Adriano
Pagine: 105
Ean: 9788858125915
Prezzo: € 14.00

Descrizione:La 'barbarie' la troviamo a viso scoperto o celata sotto sinonimi. Tra questi sta conoscendo una fortuna crescente 'identità'. E accanto a 'identità', 'radici', ma anche 'etnicità', con gli antenati 'nazione' e 'nazionalità'. Parole che sono diventate abituali nel nostro linguaggio ma che possono diventare pietre perché, come tutto ciò che serve a distinguere e a prendere coscienza di una separazione, contengono un potenziale violento pronto a giustificare aggressioni civili e guerre. È dietro queste parole che vediamo alzarsi in piedi individui collettivi di cui si presuppone una naturalistica e inassimilabile diversità. Se, come scriveva Saul Bellow, l'identità di un essere umano è quella definita dal racconto della sua vita, per estensione l'identità di un popolo o di una società umana sarebbe la sua storia. Ma nessuna definizione, per quanto acuta ed elegante, può impedirci di avvertire dietro questa parola, apparentemente così semplice e innocua, l'eco sorda della risacca della storia e dei rapporti di forza che ha ripreso a fare intensamente il suo antico lavoro: scaraventa sulle rive più diverse popoli e individui, quando non li cancella inabissandoli nel fondo del mare.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La fabbrica della storia. Fonti di storia e cultura di massa"
Editore: Franco Angeli
Autore:
Pagine: 224
Ean: 9788891726704
Prezzo: € 26.00

Descrizione:Il libro raccoglie gli scritti di un gruppo di storici che, fruitori entusiasti di media vecchi e nuovi, hanno testimoniato l'evolversi di due processi quanto mai attuali: da una parte, la semplificazione della cultura storica e della storiografia nei prodotti commerciali destinati al grande pubblico; dall'altra, la separazione tra la storia come disciplina specialistica e quella destinata alla cultura di massa. Tali fenomeni, che sono ormai da decenni oggetto di studio in tutto il mondo, stanno ricevendo anche in Italia un'attenzione crescente da parte degli studiosi di storia. I contributi presenti nel volume propongono una duplice prospettiva di ricerca. Alcuni si occupano del rapporto tra storiografia, stereotipi storici e la loro amplificazione attraverso media ormai classici: il romanzo storico, il cinematografo, il fumetto. Altri analizzano le modalità con cui la storia recente viene recepita dai prodotti culturali a larga diffusione, e talvolta utilizzata come cavallo di Troia per battaglie politiche. Celebrazioni, propaganda, uso pubblico della storia, divertimento e divulgazione: queste categorie, ormai familiari, sono applicate alla scultura, al fumetto supereroistico, alle serie tv e alla letteratura pulp. Oggetto di analisi sono i media degli ultimi due secoli. I problemi trattati, però, riguardano un arco temporale ben più lungo: tra passato passato e passato più che attuale, trapelano meccanismi comuni ai diversi mezzi e ai loro contenuti.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Lo specchio e l'alibi. Pagine di storia e d'altro"
Editore: Sellerio Editore Palermo
Autore: Cardini Franco
Pagine: 264
Ean: 9788838934940
Prezzo: € 16.00

Descrizione:La forza di chiarezza data da una grande cultura che va ben oltre il campo specialistico dell'autore, medievista; la funzione dell'analisi storica in quanto destinata a liberare dal pregiudizio certe categorie strumentalizzate dalla manipolazione del consenso; infine il gioco, il divertimento eletti a compagni della comprensione storica, allo scopo di trovare un antidoto a una scienza del passato che rinuncia alle grandi interpretazioni, ai grandi disegni. Sono i caratteri generali che immediatamente colpiscono il lettore di queste pagine. I temi specifici sono molti. Tra di essi: la domanda sull'utilità della storia in un'epoca che sembra aver eliminato il passato e con esso l'attesa del futuro; l'ambiguità occidentalista e carica di giudizi di valore del concetto Medioevo; l'influenza di eresie cristiane nella storia meridionale; la necessità di "disincantare" l'idea di Occidente (dopo quella di Oriente); l'uso politico insistente di un fallace ideale di crociata; l'alternativa difficile tra una visione delle radici cristiane dell'Europa e un'altra che le trova al contrario nella secolarizzazione; e altri. Ma particolarmente incisivi sono i capitoli finali dedicati alle Ucronìe. Sono finzioni, tra il gioco e l'ironica provocazione a non dimenticare l'universalità della comprensione storica: se Napoleone non fosse mai fuggito dall'Elba, se Tamerlano fosse dilagato in Europa, se l'Italia nel 1915 fosse rimasta nella Triplice alleanza, e via narrando una storia fatta con i se...

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Abbiamo ancora bisogno della storia? Il senso del passato nel mondo globalizzato"
Editore: Cortina Raffaello
Autore: Gruzinski Serge
Pagine: XIV-151
Ean: 9788860308306
Prezzo: € 18.00

Descrizione:Come suscitare ancora interesse per la storia, accusata di riportare tutto all'Europa e al suo passato? Le narrazioni nazionali del passato non ci dicono molto in merito alle radici del nostro mondo globalizzato. Lo stesso vale per le produzioni dell'industria dell'intrattenimento: dai videogiochi a sfondo storico alle serie televisive "in costume", il passato riciclato propone raramente chiavi interpretative per comprendere il presente. Serge Gruzinski difende nel volume le ragioni di una storia capace di far dialogare criticamente passato e presente e il cui sguardo sia in grado di decentrarsi. Una storia globale, che ci invita a riconsiderare da nuovi punti di vista una tappa fondamentale per l'umanità: il Rinascimento. Con la conquista degli oceani, attraverso la scoperta di altri mondi, l'Europa prende coscienza di se stessa, gli orizzonti si ampliano, le idee cominciano a circolare, mentre iniziano ad articolarsi le prime reti commerciali mondiali. La storia di questo cambiamento illumina, attraverso numerose esperienze concrete, il presente multiforme in cui viviamo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Considerazioni sulla storia universale"
Editore: SE
Autore: Burckhardt Jacob
Pagine: 274
Ean: 9788867232314
Prezzo: € 28.00

Descrizione:"Burckhardt è stato a buon diritto universalmente lodato per i caratteri della sua esposizione, ma anche per la capacità di trasporre in forma letteraria complessi materiali storici e di trasformare l'indagine scientifica in arte. Egli non avrebbe potuto concludere nulla, affermò una volta, se avesse dovuto trasferire sulla carta 'un'immagine tratta dalla propria interiorità'; ogni pensiero doveva essere rapportato 'a qualcosa di esterno'. Per questo motivo Burckhardt riteneva anche di essere incapace di ragionamenti filosofici. Eppure non era un narratore. Le sue descrizioni rivelano fin nell'impianto che egli privilegia l'apparato concettuale, la riflessione e la comparazione. Nel complesso, il suo modo di procedere è tipico della ritrattistica più che dell'epica, per cui Burckhardt non riproduce i processi ed il succedersi degli avvenimenti, ma immobilizza l'evento, scelto il più delle volte con uno spirito drammatico, per metterne a nudo la natura alla maniera del ritrattista, capace di fissarla nitidamente, di coglierne i tratti essenziali. Tutto quel che si trova in secondo piano e ancor più dietro, sullo sfondo, non è meno significativo degli attori che campeggiano davanti, 'testimoni di primo grado nel processo'. Erwin Rohde, l'amico di Nietzsche, ha definito con acume lo stile di Burckhardt 'riflessivo nell'esposizione'." (Dallo scritto di Joachim Fest)

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Scritture non comuni. Una fonte per la storia contemporanea"
Editore: Unicopli
Autore: Caffarena Fabio
Pagine: 163
Ean: 9788840017068
Prezzo: € 14.00

Descrizione:Questo libro si rivolge a chi intende utilizzare lettere, diari, memorie e autobiografie nell'ambito di un percorso di ricerca o come strumenti didattici. Partendo da alcune definizioni (scrittura popolare, gente comune), il testo descrive i principali lineamenti delle fonti, affronta questioni di metodo e delinea una mappa concettuale, tematica ed informativa utile per mettersi sulle tracce d'inchiostro di testimoni e testimonianze non comuni dell'età contemporanea.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Guardare avanti e altrove. Scritti civili su scuola, cultura, storia"
Editore: Casagrande
Autore: Ceschi Raffaello
Pagine: 237
Ean: 9788877137371
Prezzo: € 35.00

Descrizione:Gli "scritti civili" di Raffaello Ceselli suddivisi in tre grandi capitoli: Scuola, università, politica culturale; Insegnamento della storia; Riflessioni sulla storia. Si tratta di interventi di diversa natura apparsi in varie sedi - miscellanee e riviste storiche, ma anche settimanali e quotidiani - nell'arco di quarantanni e qui riuniti per la prima volta in volume. Le riflessioni dello storico si intrecciano con quelle dell'insegnante e del cittadino, suggerendo punti di vista originali, proposte operative, rilievi spesso critici sugli orientamenti culturali e sulle scelte politiche del Cantone Ticino, di cui sono testimonianza diretta e qualificata. Nel contempo, questi contributi costituiscono un materiale sempre vivo, capace di porre interrogativi e fornire chiavi di lettura e spunti di indagine validi anche per il presente.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La storia antica. Metodi e fonti per lo studio. Con e-book"
Editore: Il Mulino
Autore:
Pagine: 341
Ean: 9788815265364
Prezzo: € 29.00

Descrizione:Il manuale, qui presentato in una nuova edizione aggiornata e arricchita, illustra strumenti, metodi e fonti per lo studio del mondo antico. Dai dati geografici e paesaggistici a quelli archeologici e topografici, dai testi letterari a quelli giuridici, dalle epigrafi alla numismatica e alla papirologia: per ogni settore viene presentata la documentazione di cui si dispone, illustrandone i problemi interpretativi.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Pasquale Villari. Uno storico positivista alla ricerca del Medioevo"
Editore: Il Prato
Autore: La Lota Di Blasi Salvatore
Pagine: 164
Ean: 9788863363364
Prezzo: € 20.00

Descrizione:Il lavoro analizza il percorso storiografico dello storico napoletano. Pasquale Villari medievista, modernista e dunque anche positivista. Il percorso storiografico di Villari si intreccia anche con le tematiche filosofiche della seconda metà dell'Ottocento. Infatti il libro si articola attraverso un percorso ragionato che mette in luce i vari passaggi di Villari non solo storico, ma anche filosofo votato al positivismo. L'autore ha sviluppato l'opera attraverso uno studio e una ricerca delle fonti, esaminando i Fondi Villari presenti a Firenze presso la Biblioteca Umanistica di Firenze e a Roma presso la Biblioteca Apostolica Vaticana. Sono state esaminate le lettere ricevute e scritte da Pasquale Villari e inerenti alla formazione delle sue principali opere storiografiche. Infine il lavoro punta alla descrizione di Villari docente dell'Istituto di Studi Superiori di Firenze; del rapporto con gli allievi e nella sua parte finale del metodo seguito da Villari a lezione: in questo ultimo caso è stato utile lo studio del manoscritto anonimo 'Il pasticcio dello scolaro'.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Storia della storiografia romana"
Editore: Laterza
Autore: Zecchini Giuseppe
Pagine: VIII-259
Ean: 9788859300304
Prezzo: € 22.00

Descrizione:Una trattazione sistematica e completa della storiografia romana, ovvero della storiografia in lingua latina e in lingua greca legata alla storia di Roma dalla sua nascita alla fine del III secolo a.C. sino al VI secolo d.C. Il manuale, organizzato in capitoli che corrispondono a determinati generi storiografici o indirizzi politico-culturali, è uno strumento di grande efficacia didattica, ma non rinuncia ad avanzare ipotesi originali su generi e autori. La storiografia romana risulta da queste pagine non un'appendice della storiografia greca ma un'importante tradizione con caratteristiche proprie e un'evoluzione originale (si pensi al suo incontro col cristianesimo) che ne fanno una tappa fondamentale della storia del pensiero occidentale.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Come si manipola la memoria. Lo storico, il potere, il passato."
Editore: La Scuola
Autore: Pierre Nora
Pagine: 86
Ean: 9788835042914
Prezzo: € 8.50

Descrizione:Perché uno dei maggiori storici del nostro tempo, di origine ebraica, ha una posizione molto critica nei confronti delle leggi sulla memoria, compresa quella che considera un reato la negazione della Shoah? Due riflessioni di Pierre Nora, accademico di Francia e "padre" di un nuovo genere di narrazione storica, basato sui luoghi della memoria. Nella prima, Nora ricostruisce il suo rapporto con la storia e con le sue radici culturali alla luce delle identità che lo caratterizzano: quella ebraica e quella francese. Al problema del rapporto tra potere e passato e al fenomeno, sempre più evidente, della gestione politica della memoria collettiva è dedicata la seconda parte. Una lettura utile e formativa per tutti, a partire dagli studenti, nella prospettiva di un rapporto critico e consapevole tra storia e società.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Historia. Innamorarsi di una «scienza sporca»"
Editore: Franco Angeli
Autore: Spreafico Sandro
Pagine: 154
Ean: 9788891729590
Prezzo: € 19.00

Descrizione:Questo libro ricostruisce il percorso di una vocazione e di un'interpretazione del mestiere di storico. L'Autore rivela quale inquietudine teoretica e quale coinvolgimento spirituale spingano lo storico a varcare la soglia di archivi inesplorati o a misurarsi con le "verità" di testimoni protagonisti. Nella prima parte sono riproposti gli interrogativi sulla qualità del sapere storico, sui metodi, sui fini di un'indagine sempre aperta e questionante. Nella seconda gli orizzonti si dilatano: irrompe il problema del "Male"; si ragiona di "conversazione tra saperi adulti" e di legittimità di domande audaci che, del tutto salva la specificità del metodo storico, possono forse aiutarci a resistere al gorgo del "pensiero debole".

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Dimensioni e problemi della ricerca storica. Rivista del Dipartimento di storia moderna e contemporanea dell'Università degli studi di Roma «La Sapienza» (2015)"
Editore: Carocci
Autore:
Pagine: 237
Ean: 9788843075904
Prezzo: € 28.00

Descrizione:Il presente numero della Rivista del Dipartimento di Storia moderna e contemporanea dell'Università degli studi di Roma "La Sapienza" riporta i contributi di Elisa Novi Chavarrita, Ida Mauro, Fabrizio D'Avenia, Sara Caredda, Silvia Canalda i Llobet, Giulio Sodano, Valeria Cocozza, Tommaso Caiazza, Jessica Matteo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Le due modernità. Critica, crisi e utopia in Reinhart Koselleck"
Editore: DeriveApprodi
Autore: Imbriano Gennaro
Pagine: 411
Ean: 9788865481479
Prezzo: € 25.00

Descrizione:Reinhart Koselleck è uno dei più importanti storici e teorici della storia del XX secolo. La sua storiografia politica ha contribuito in maniera determinante al ripensamento dei nodi fondamentali della modernità, dei suoi ritmi temporali, delle sue cesure epocali. E ha offerto uno sguardo non usuale, scettico e disincantato sui problemi del presente. Questo libro ne ricostruisce analiticamente il pensiero, indagandolo a partire da una ricerca di archivio su importanti inediti: tra tutti, i carteggi con Carl Schmitt, Hans-Georg Gadamer e Hans Blumenberg - oltre ad altri materiali inediti conservati negli archivi di Dusseldorf e Marbach am Neckar. La ricerca condotta sul lascito manoscritto di Koselleck, oltre che sui suoi testi pubblicati in vita, fa di questo lavoro la più completa e aggiornata sintesi critica sulla vita e l'opera di questo "maestro affascinante" che, per dirla con Rudolf Vierhaus, "nella terminologia del XVIII secolo sarebbe stato definito come "filosofo"".

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Le carte e la storia. Rivista di storia delle istituzioni (2015)"
Editore: Il Mulino
Autore:
Pagine: 205
Ean: 9788815255273
Prezzo: € 26.00

Descrizione:"Le sarte e la storia", rivista della Società per gli studi di storia delle istituzioni, è uno strumento di lavoro e di aggiornamento dedicato alla storiografia storico-istituzionale e ai suoi sviluppi, con speciale attenzione al suo rapporto con il patrimonio delle fonti. Il periodico sviluppa riflessioni di vasto respiro sulla storia delle istituzioni; raccoglie spogli sistematici di storia medievale e storia delle istituzioni moderne e contemporanee, elaborando schede che censiscono un ampio panorama della recentissima produzione libraria; offre analisi e segnalazioni degli strumenti per la ricerca, in particolare dei siti internet utili allo storico delle istituzioni; informa su convegni, seminari, gruppi di lavoro, riordinamenti archivistici e pubblicazioni di fonti.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il posto dei fatti in un mondo di eventi. Il realismo e la filosofia della storia"
Editore: Mimesis
Autore: Vaselli Stefano
Pagine: 362
Ean: 9788857527888
Prezzo: € 28.00

Descrizione:In una scena dell'Amleto, (Atto III) questi invita Polonio a contemplare una nuvola nel cielo, chiedendo al padre di Ofelia di vedere nelle sue forme quelle di un cammello, poi di una donnola, e infine di una balena. Polonio osserva e, tra un motto di stupore e un altro, asseconda Amleto in tutte e tre le sue visionarie "interpretazioni". I fatti storici, nell'immaginario di gran parte della storiografia contemporanea sembrerebbero avere le fattezze di questa nuvola. Posti in essere da eventi fisici, umani - certo - ma pur sempre attuati nello spazio e nel tempo della oggettiva natura fisica, i fatti della storia, per un'invalsa filosofia storicista, trasversale tanto alla tradizione analitica quanto a quella "continentale", sarebbero un frutto della creazione ermeneutica dello storiografo, finendo sottratti per sempre alla Realtà e all'indipendenza di quest'ultima dalla mente dei posteri, dagli schemi concettuali di questi ultimi, dalle loro aspettative e dalle loro ideologie senza dimenticare che anche queste ultime sono, in ultima analisi, frutto della storia stessa. Con il risultato del moltiplicarsi di proposte di "revisione" del passato storico fin troppo spesso degeneranti in revisionismi, e talvolta persino in negazionismi, frutto di "interpretazioni" del tutto refrattarie al confronto con quel duro nocciolo di fatti, dati, date, nomi, statistiche, contestualizzazioni e ricostruzioni causali che possono fare, e che dovrebbero fare della storia e della storiografia una scienza sociale.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il nocciolo segreto del monoteismo. Per un nuovo sistema di teologia politica"
Editore: Guida
Autore: Clemente Maurizio
Pagine: 72
Ean: 9788868661908
Prezzo: € 15.00

Descrizione:Partendo dallo studio delle società matriarcali, il testo approfondisce varie tematiche tipiche della teologia politica tramite un ragionamento di causa ed effetto che si sviluppa partendo dalla filosofia della storia: le interrelazioni col divino vengono analizzate basandosi inizialmente sulle dinamiche in atto nelle società primitive, prima tra tutte le già citate società matriarcali, per poi passare lentamente alle questioni relative alle complesse e strutturate società monoteiste. Il testo propone un'analisi storica che parte da un'ermeneutica marxista per poi superare gli stretti limiti dell'ortodossia marxista dimostrando le particolarità delle dee femminili, il loro diverso modo di porsi rispetto al cosmo e così la filosofia della storia viene rianalizzata, riletta tramite un'analisi che veda nella donna, nella teologia come nella storia, uno dei pilastri da cui partire per una riflessione maggiormente neutra dei fatti.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il negazionismo. Storia di una menzogna"
Editore: Laterza
Autore: Vercelli Claudio
Pagine: XI-216
Ean: 9788858123317
Prezzo: € 12.00

Descrizione:"Il negazionismo è un piccolo universo autoreferenziato, per alcuni aspetti quasi un genere letterario a sé, che non viene scalfito dalla ragione poiché ha una sua ragione, che riposa sulla negazione": soprattutto è un fenomeno carsico, perché a intervalli più o meno regolari, si ripresenta con inquietante costanza negando l'evidenza dello sterminio degli ebrei e, con esso, delle condotte criminali assunte dalla Germania nazista. "La totalità della menzogna non sta nelle singole affermazioni ma nel loro utilizzo in sequenza, all'interno di un universo di significati che è menzognero poiché perviene a negare la realtà dei fatti. Il negazionismo, sul piano dei concetti, non è propriamente un'ideologia compiuta così come, sul versante di coloro che lo professano e lo condividono, non costituisce una setta, anche se molte delle sue manifestazioni e dei comportamenti di coloro che si riconoscono in esso farebbero pensare altrimenti. Si tratta piuttosto di un atteggiamento mentale che si traduce in un modo di essere nei confronti del passato. Al giorno d'oggi si presenta come il prodotto della stratificazione e dell'interazione di tre elementi: il neofascismo, il radicalismo di alcuni piccoli gruppi della sinistra più estrema e il viscerale antisionismo militante delle frange islamiste". Claudio Vercelli ricostruisce storicamente il fenomeno negazionista, ne descrive i protagonisti e gli ideologi, racconta la mappa concettuale...

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La storia e le immagini della storia. Prospettive, metodi, ricerche"
Editore: Viella
Autore:
Pagine: 357
Ean: 9788867285068
Prezzo: € 34.00

Descrizione:Il rapporto tra immagini e storia, nella duplice prospettiva dello studio delle immagini come documenti del passato e del loro ruolo nell'ambito della ricostruzione di avvenimenti storici, rimanda a una tradizione consolidata e variegata, a partire dagli studi di Haskell sulla funzione delle testimonianze visive come "fonti storiche e chiavi di accesso a epoche remote". Ed è lungo tale sentiero che il volume vede intrecciarsi gli interessi di storici della cultura, storici della società e della politica, e storici dell'arte in senso stretto, nel comune intento di confrontare e far convergere i diversi filoni di ricerca. Il risultato di questo esperimento è un testo nel quale le singole discipline dialogano costantemente, nel continuo sforzo di affinare i differenti "attrezzi del mestiere", al di là di ogni steccato: l'unica linea guida del percorso è, volutamente, il parametro cronologico, in un arco temporale che va dal tardo medioevo alla contemporaneità.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il negazionismo. Un fenomeno contemporaneo"
Editore: Carocci
Autore:
Pagine: 118
Ean: 9788843079681
Prezzo: € 14.00

Descrizione:La negazione della Shoah è un atteggiamento da tempo trasversale sia sotto l'aspetto geografico, dall'Europa agli usa, sia sotto quello delle culture politiche, estendendosi dall'estrema destra ai circoli dell'integralismo islamico ai siti internet. Il volume, che raccoglie gli atti di un seminario organizzato nell'autunno 2014 dalla Casa della memoria di Brescia, ripercorre la storia di questo fenomeno, dando conto, al tempo stesso, delle varie voci in cui esso si articola. Casa della memoria è nata nel 2000 per iniziativa congiunta del Comune di Brescia, della Provincia di Brescia e dell'Associazione familiari Caduti strage di Piazza Loggia. Si tratta di un centro di iniziative e di documentazione sulla strage e sulla strategia della tensione. Cura annualmente la pubblicazione delle principali attività svolte dall'associazione.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU