Articoli religiosi

Libri - Saggistica E Storia E Critica Della Letteratura



Titolo: "George Bataille"
Editore: Artemide
Autore: Risset Jacqueline
Pagine: 190
Ean: 9788875752958
Prezzo: € 20.00

Descrizione:Questo volume non è il tentativo diligente di un curatore di riunire gli scritti che Jacqueline Risset ha consacrato a Georges Bataille. È la "visione" prontamente fissata su un foglio dall'autrice stessa nel momento in cui si è - come un lampo - imposta alla sua mente, inattesa, istantanea, e da lei archiviata senza averla prima convertita in progetto compiuto: e ciò nell'impazienza, forse, di affidarla alla feconda virtù della distrazione e alla chance, che presiede all'atto di scrittura, quest'ultimo essendo, come afferma Bataille, un aprirsi alla sorte nell'annullamento di ogni operazione subordinata a un fine. Un abbozzo più che un vero e proprio libro, come mostrano, nel foglio autografo che racchiude l'indice del volume, la cancellatura parziale di un titolo e la virgola che fa seguito all'ultima voce dell'indice stesso, quasi a lasciare in sospeso o incompiuta la struttura della raccolta, i cui capitoli - dati ora in lingua italiana ora in lingua francese sembrano tenuti insieme unicamente dal rigo verticale tracciato sulla parte sinistra del foglio, e dal titolo generale, scarno, apposto in alto al centro: Bataille. Si potrebbe invocare l'istante così caro alla studiosa, se è vero che, nella tensione di definirne la natura e di reperirne le molteplici facce «in tutti gli aspetti dell'esperienza umana», Jacqueline Risset ne ha teorizzato una specie propria del lavoro della traduzione ma estensibile a tutti i campi in cui vi è atto creativo: d'istante prima della creazione» dove, scrive, sono «in gioco ancora altre possibilità».

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Le voci arcane. Palcoscenici del potere nel teatro e nell'opera"
Editore: Carocci
Autore:
Pagine: 199
Ean: 9788843090525
Prezzo: € 19.00

Descrizione:Il volume esplora - da una prospettiva interdisciplinare - i diversi aspetti della repraesentatio maiestatis nel teatro drammatico e musicale europeo dal Sei all'Ottocento. A partire da alcune questioni cruciali si approfondiscono i cambiamenti operati nella messa in scena del potere, dalla celebrazione della monarchia all'esaltazione della Rivoluzione e infine dell'ideologia patriottica risorgimentale. L'attività drammaturgica dell'età barocca e del primo Settecento, da strumento del fasto monarchico, diviene alla fine del diciottesimo secolo critica morale dei rappresentanti del potere e infine veicolo della propaganda risorgimentale. Le voci arcane indaga tale sviluppo nella storia dei testi concepiti per la performance, e offre delle chiavi di lettura per comprendere come e in quale misura il teatro e il melodramma abbiano contribuito alla formazione dell'idea di nazione in senso antiassolutistico e unitarista.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La medicina ne La montagna magica di Thomas Mann"
Editore: Armando Editore
Autore: Cagli Vito
Pagine: 80
Ean: 9788866772057
Prezzo: € 8.00

Descrizione:"La montagna magica" è il romanzo di Thomas Mann in cui i temi medici ricorrono con maggior frequenza e profondità. Le vicende di cui si narra si svolgono, infatti, in un sanatorio di montagna, nei sette anni immediatamente precedenti allo scoppio della prima guerra mondiale (1914). Il saggio che qui proponiamo analizza i numerosi aspetti medici presenti nel libro di Mann, mantenendoli, per quanto possibile, nel contesto, entro cui erano stati collocati, in modo da non cancellare completamente i loro nessi narrativi.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Bande à part"
Editore: Morellini
Autore:
Pagine: 200
Ean: 9788862986311
Prezzo: € 14.90

Descrizione:Il fumetto, grazie alla sua natura anfibia, eminentemente transmediale e seriale, costituisce oggi uno dei centri gravitazionali della narrazione contemporanea, uno dei luoghi della riscrittura delle relazioni e degli equilibri tra media e arti, uno degli osservatori privilegiati, cioè, per misurare le trasformazioni dei rapporti tra arti, tecniche e media che stanno riconfigurando le modalità della narrazione. Il volume, risultato del lavoro comune di un gruppo di autori, studiosi e attori culturali, interroga da vicino quella serie di fenomeni di transculturazione, circolazione mediale, espansione narrativa e cultura partecipativa che investono oggi la narrazione a fumetti, sullo sfondo di un generale riassestamento dei linguaggi espressivi e dei processi di produzione, circolazione e consumo delle storie.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il giorno del giudizio"
Editore: Piemme
Autore: Andrea Tornielli , Gianni Valente
Pagine: 288
Ean: 9788856669725
Prezzo: € 17.89

Descrizione:Il tentato "golpe? contro Francesco esplode come "bomba mediatica" a Dublino, la mattina del 26 agosto 2018, durante il viaggio-lampo in Irlanda per l'incontro delle famiglie, che nelle intenzioni del pontefice doveva servire anche a chiedere perdono per lo scandalo degli abusi su minori e seminaristi. È l'invettiva dell'arcivescovo Carlo Maria Viganò, che coinvolge gli entourage di ben tre papi e che accusa Bergoglio di aver coperto il cardinale Theodore McCarrick, arrivando a chiedere le dimissioni del papa. La "bomba" è solo la deflagrazione più forte e recente di una lunga guerra che si combatte negli anni del pontificato di papa Francesco: una battaglia senza esclusione di colpi che coinvolge gruppi di potere e attraversa la curia vaticana e le conferenze episcopali del mondo. Nel rigurgito magmatico di clericalismi, lobby gay e ansie scismatiche, non si può tuttavia leggere quel che accade oggi nella Chiesa con lo schema amici-nemici di Francesco. Occorre andare in profondità, occorre capire cosa c'è di vero e di falso, e quali omissis svelano la strumentalità di tante operazioni mediatiche, del tentativo di bollare come eretico Francesco e della rete politico-economica internazionale che sostiene la battaglia contro di lui, alleata con settori della chiesa statunitense e con appoggi anche nei palazzi vaticani. Occorre leggere documenti, scoprire retroscena e ascoltare le inquietanti versioni dei fatti dei tanti protagonisti chiamati in causa da questa inchiesta.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "IF. Insolito & fantastico (2017)"
Editore: Odoya
Autore:
Pagine: 158
Ean: 9788862884631
Prezzo: € 14.00

Descrizione:C'è ancora differenza tra naturale e artificiale? Di fronte alla rapida evoluzione delle microtecnologie e all'interazione sempre più ravvicinata tra corpo umano e computer, la domanda appare legittima. Il nuovo numero di IF scruta uno dei temi più attuali della contemporaneità, dove la fantascienza gioca un ruolo di primo piano. Transumano, postumano, cyborg, androidi: se ne parla negli interventi di Domenico Gallo, Riccardo Gramantieri, Carlo Bordoni, Alessandro Fambrini, Jacopo Berti, Roberto Paura, Ignazio Sanna e Francesco Verso. Tomasz Skocki illustra il post-cyberpunk in Polonia, mentre Giuseppe Panella ripercorre l'opera di Antonio Caronia. Completano il numero un'analisi del fandom italiano di Giulia Iannuzzi, i comics fantascientifici di Daniele Barbieri e l'Annuario della SF 2017.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Confesso che sono stata uccisa. A private war. La vera storia di Marie Colvin"
Editore: Newton & Compton
Autore: Conroy Paul
Pagine: 325
Ean: 9788822724731
Prezzo: € 12.00

Descrizione:Marie Colvin è la reporter di guerra più famosa al mondo, sempre in prima linea e pronta a tutto pur di far bene il suo lavoro. La ferita all'occhio sinistro e la perdita della vista, a causa della quale porta una benda nera, se l'è procurata proprio così, sul campo. Quando il Sunday Times la manda in Siria senza visto, insieme al fotografo Paul Conroy, Marie capisce che si tratta di un viaggio molto pericoloso: dovranno infatti infiltrarsi tra i ribelli, nel cuore del conflitto, per raccontare al mondo gli orrori della guerra. Si ritrovano all'inferno: edifici in fiamme, artiglieria pesante, centinaia di civili morti. Un missile centra la zona dove i due sono nascosti e nell'attacco Paul viene ferito, mentre Marie resta uccisa. In questo libro, Conroy racconta la drammatica vicenda umana di Marie Colvin, una donna straordinaria, mossa dal desiderio di testimoniare in prima persona atrocità e ingiustizie, e insignita di prestigiosi premi per la sua attività giornalistica. Una storia di una profonda amicizia, nata sulle basi di una missione in comune: far sapere a tutti che cos'è davvero una guerra.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "In territorio selvaggio"
Editore: Nottetempo
Autore: Pugno Laura
Pagine: 120
Ean: 9788874527311
Prezzo: € 10.00

Descrizione:Cosa chiediamo ancora a un libro, noi lettrici e lettori? Vogliamo solo, come recita un mantra editoriale raccolto dallo scrittore e scout Giulio Mozzi, che sia "lineare, ben scritto, con un/a protagonista in cui ci si possa identificare senza indugi, che affronti difficoltà che fanno parte dell'esperienza quotidiana, e che contenga alla fine un messaggio di conforto"? O i libri possono essere ancora per noi guide verso un territorio selvaggio? Chiediamo ai nostri romanzi (e a noi stessi) di essere solo giardini? Tagliamo fuori tutto ciò che è bosco, perdersi, fare esperienza dell'oltre? In questo quaderno di appunti, che segue liberamente l'andamento delle idee che si cercano e si rispondono, Laura Pugno, autrice de La ragazza selvaggia (finalista Premio Campiello 2017), cerca di rispondere a queste domande, e lo fa partendo dal corpo, dalla sua lingua incapace di mentire.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il romanzo in Italia"
Editore: Carocci
Autore:
Pagine: 582
Ean: 9788843085231
Prezzo: € 51.00

Descrizione:Il romanzo in Italia racconta la storia della forma principe della modernità letteraria, affrontando i temi e le questioni che ne hanno accompagnato, in particolare negli ultimi due secoli, l'affermazione nel nostro paese. Prerogativa dell'opera è ragionare non sul "romanzo italiano", ma sul "romanzo in Italia", ovvero sulla declinazione di una grande forma internazionale all'interno di una singola cultura. Oltre a ripercorrere la nostra specifica storia letteraria nella sua varietà e complessità, si riflette anche sulle traduzioni e sull'influenza delle letterature straniere, e, ancora, sulla confluenza e ibridazione tra romanzo, teatro, fumetto e arti audiovisive. Il primo Novecento è, anche per il romanzo italiano, tempo di edificare e di sperimentare: da Pirandello a Svevo, dalle avanguardie alle prime prove di Gadda, da Tozzi a Moravia si fa forte il bisogno di aggiornare le tecniche della rappresentazione e di restituire, nelle forme di una letteratura più permeabile alle scienze, le contraddizioni e le nuove domande della modernità. Il volume, corredato di decine di schede di romanzi, racconta questo processo, fino all'indomani della Seconda guerra mondiale.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Guida ai narratori italiani del fantastico. Scrittori di fantascienza, fantasy e horror made in Italy"
Editore: Odoya
Autore: Catalano Walter, Pizzo Gian Filippo, Vaccaro Andrea
Pagine: 350
Ean: 9788862882231
Prezzo: € 22.00

Descrizione:Anche se in Italia i generi della fantascienza e dell'horror sono praticati da pochi decenni, la tradizione fantastica ha tuttavia radici antiche che risalgono almeno alle "corbellerie" (così le definì il cardinale Ippolito d'Este) di Ludovico Ariosto. Escludendo tuttavia i generi precedenti alla nascita del romanzo moderno, questo libro si occupa degli scrittori che si sono cimentati con una certa costanza nei vari tipi di letteratura d'immaginazione, dal meraviglioso allo strano, dal gotico al perturbante, dal fantastico tout court al weird fino appunto ai generi di consumo della narrativa del terrore, della science fiction e del fantasy. Un excursus che parte da certe Operette morali di Giacomo Leopardi per proseguire con il movimento della scapigliatura e continuare con gli ormai classici del fantastico del Novecento, da Capuana a Verga e Bontempelli fino a Buzzati, Calvino, Landolfi e Morselli, approdando infine ai contemporanei: Valerio Evangelisti, Danilo Arona, Pierfrancesco Prosperi, Renato Pestriniero, Dario Tonani, Licia Troisi, Barbara Baraldi etc. Il volume è strutturato in voci alfabetiche per autore ed è corredato da numerosi box che esaminano in maniera più puntuale particolari correnti letterarie o fenomeni editoriali, dalla scapigliatura al futurismo, dalla protofantascienza alla fantarcheologia fino alle recentissime correnti del connettivismo e del new weird, senza trascurare la storia delle pubblicazioni più significative e l'importante ruolo dei curatori e dei critici.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La spada di Mishima"
Editore: Lindau Edizioni
Autore: Christopher Ross
Pagine: 304
Ean: 9788833530628
Prezzo: € 24.00

Descrizione:Nel 1970 lo scrittore Yukio Mishima occupò l'ufficio del generale Mashita, al Ministero della Difesa, e, dopo aver tenuto un discorso davanti a giornali e televisioni di tutto il mondo, commise seppuku, il suicidio rituale degli antichi samurai. Denunciava così quello che considerava il tradimento del sentimento nazionale del Giappone dopo la Costituzione del 1947 e il Trattato di San Francisco, che avevano posto il paese in una posizione di vassallaggio rispetto all'Occidente. L'evento fece scalpore, suscitando molteplici interpretazioni e domande: era la protesta politica di un fiero nazionalista? Un gesto eroico? L'ultima rappresentazione, meravigliosa e perversa, di un genio folle che aveva fatto della propria vita un'opera d'arte? E poi, il mistero della spada: che fine ha fatto la katana con cui Mishima era stato decapitato? Per fare luce su una figura del tutto eccezionale e sulle circostanze della sua morte anacronistica, Christopher Ross decide di partire per il Giappone allo scopo di raccogliere tutte le informazioni utili a ricomporne un ritratto completo e veridico, cominciando dal tragico epilogo e dall'arma usata nel seppuku. Il risultato è un testo appassionante che intreccia le testimonianze ai dati storici, le opere del grande scrittore alla rigorosa disciplina del kend?, gli aspetti più oscuri della cultura popolare alle sublimi raffinatezze che presiedono alla fabbricazione di una spada. Ben più di una biografia, è il racconto di un viaggio nell'anima, spesso morbosa e piena di contraddizioni, della società giapponese contemporanea.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il labirinto della solitudine"
Editore: SE
Autore: Paz Octavio
Pagine: 172
Ean: 9788867233908
Prezzo: € 20.00

Descrizione:«A tutti noi, in un dato momento, la nostra esistenza si è rivelata come qualcosa di particolare, inalienabile e stupendo. Quasi sempre questa rivelazione avviene durante l'adolescenza. La scoperta di noi stessi si manifesta come un saperci soli; tra il mondo e noi s'innalza un'impalpabile, trasparente muraglia: quella della nostra coscienza. Fin dalla nascita ci sentiamo soli; ma bambini e adulti possono superare la loro solitudine e dimenticare se stessi mediante il gioco o il lavoro, mentre l'adolescente, oscillando tra l'infanzia e la giovinezza, rimane sospeso per un istante di fronte all'infinita ricchezza del mondo. L'adolescente si stupisce di esistere. E allo stupore segue la riflessione: chino sul fiume della sua coscienza si domanda se quel volto che affiora lentamente dal fondo, deformato dall'acqua, è il suo. La particolarità di esistere - mera sensazione del bambino - diventa problema e domanda, coscienza che interroga. Ai popoli in fase di crescita succede qualcosa di simile. Il loro essere si manifesta come interrogativo: che cosa siamo e come realizzeremo quello che siamo? [...] Mi pare rivelatrice l'insistenza con cui in certi periodi i popoli si piegano su loro stessi e si interrogano. Destarsi alla storia significa prendere coscienza della nostra particolarità, pausa di riflessione prima di dedicarci all'azione. "Quando sogniamo di sognare, il risveglio è vicino" dice Novalis».

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Oltre la paura"
Editore: Lindau Edizioni
Autore: Massimo Camisasca, Mattia Ferraresi
Pagine: 112
Ean: 9788833530659
Prezzo: € 11.00

Descrizione:La paura di fronte al futuro caratterizza il nostro tempo in Occidente. È aggravata dalla crisi demografica, da quella economica, dalla corruzione endemica, dalla fragilità della famiglia e di molte aggregazioni sociali. Per quali vie possiamo arrivare a inaugurare una nuova epoca, affrontando con coraggio e consapevolezza il dramma di un mondo che sta finendo? Quale il posto dell'educazione e delle nuove tecnologie? Che ruolo può ancora avere la religione nelle nostre società così individualistiche e secolarizzate? Massimo Camisasca, vescovo di Reggio Emilia-Guastalla, e Mattia Ferraresi, inviato per «Il Foglio» negli Stati Uniti, affrontano queste e altre questioni in un intenso scambio epistolare, dando vita a un dialogo che si sviluppa su registri e toni differenti, per approdare «alla scoperta che esiste la possibilità di una vita felice oltre la paura. E non solo esiste: è addirittura raggiungibile».

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Diario russo. Con fotografie di Robert Capa"
Editore: Bompiani
Autore: Steinbeck John
Pagine: 320
Ean: 9788845299131
Prezzo: € 20.00

Descrizione:Nel 1946 Winston Churchill annunciò che una "cortina di ferro" era calata sull'Europa orientale. Già l'anno seguente poteva dirsi iniziata la Guerra fredda, che sarebbe durata più di quarant'anni. In quel clima lo scrittore John Steinbeck e l'amico fotografo Robert Capa decisero di partire insieme per un viaggio alla scoperta di quel nemico che era stato l'alleato più forte nella seconda guerra mondiale: l'Unione Sovietica. Ne emerse un resoconto onesto e privo di ideologia sulla vita quotidiana di un popolo che non poteva essere più lontano dall'American way of life. Le pagine del diario e le fotografie che raccontano la vita a Mosca, Kiev, Stalingrado e nella Georgia sono il distillato di un viaggio straordinario e un documento storico unico di un'epoca, salutato dal New York Times come "un libro magnifico". A settant'anni dalla prima edizione in America, torna in libreria in tutta la sua bellezza questo reportage culturale sulla gente comune di uno dei paesi meno esplorati dai giornalisti e reporter mondiali. Steinbeck e Capa riescono nel loro intento di "dare un volto al nemico" troppo spesso disumanizzato nella retorica politica. Una notevole lezione di umanità ed empatia che ci ricorda ancor oggi l'importanza di conoscere concretamente luoghi e persone per superare pregiudizi e ignoranza.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Estremi. Dall'Everest al Pacifico: avventure di uomini straordinari"
Editore: Corbaccio
Autore: Krakauer Jon
Pagine: 185
Ean: 9788867004690
Prezzo: € 18.60

Descrizione:Pubblicate inizialmente su prestigiose riviste come New Yorker, Outside e Smithonian, queste storie dimostrano in modo lampante perché Krakauer è considerato il maestro del giornalismo contemporaneo d'avventura. Dal leggendario alpinista americano Fred Beckey, un dirtbag climber che ha aperto centinaia di nuove vie in oltre settant'anni di attività, agli ultimi, tragici, giorni dell'altrettanto leggendario surfista Mark Foo, che non ha saputo cavalcare la sua ultima, impressionante onda, fino al magnate delle spedizioni commerciali himalayane Russell Brice, dato per morto a quota 8.760 sull'Everest, che ha scatenato una delle più controverse polemiche alpinistiche di tutti i tempi. E poi un vulcano dormiente potenzialmente in grado di distruggere Seattle; un campo avventura che dovrebbe - almeno in teoria - rieducare adolescenti ribelli; una grotta del New Mexico dove gli scienziati della Nasa ricostruiscono le potenziali condizioni di vita del pianeta Marte.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Diario di un soldato semplice"
Editore: Sonzogno
Autore: Costanza Miriano
Pagine: 296
Ean: 9788845400230
Prezzo: € 12.00

Descrizione:Costanza Miriano alcuni anni fa ha scoperto, un po' per caso, la potenza della rete, capace di chiamare a raccolta, con un silenzioso squillo di tromba, un popolo unito dalla passione per le stesse battaglie, che per un cristiano hanno sempre due fronti. Il primo è quello interno, lì dove si lavora il proprio cuore, e si combatte in ginocchio. Il secondo è quello esterno, dove si cerca di costruire il mondo: là si combatte con articoli, manifestazioni, presenza pubblica, in difesa della vita e della famiglia, contro l'aborto, l'eutanasia, l'utero in affitto e le adozioni da parte di coppie dello stesso sesso. A coloro che vogliono ridurre il cristianesimo a un fatto privato e relegato nell'intimo, piccoli eserciti di fedeli hanno risposto ricompattandosi, e facendo sentire la loro voce in tanti modi. In questo libro sono raccolti, arricchiti da un diario inedito e da un capitolo introduttivo, i più bei post del blog di Costanza Miriano: storie di vita privata, appunti di cammino spirituale, interventi per il dibattito culturale. Insieme, i suoi pezzi compongono la mappa di una battaglia combattuta affinché il cristianesimo non sparisca dalla scena pubblica, testimoniando al tempo stesso una straordinaria storia di amicizia e comunione.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Lana caprina. Epistola di un licantropo"
Editore: Luni
Autore: Casanova Giacomo
Pagine:
Ean: 9788879845892
Prezzo: € 14.00

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il kitsch"
Editore: Abscondita
Autore: Broch Hermann
Pagine: 170
Ean: 9788884167125
Prezzo: € 20.00

Descrizione:« Permettetemi di cominciare con un avvertimento: non aspettatevi definizioni rigorose e nette. Filosofare è sempre un giocare di prestigio con le nuvole, e la filosofia estetica non sfugge a questa regola. Quindi, se di quando in quando affermerò che quella nuvola lassù sembra un cammello, siate cortesi come Polonio e datemi ragione. Non parlerò propriamente dell'arte, ma di un determinato comportamento nei confronti della vita. Il Kitsch non potrebbe infatti né sorgere né prosperare se non esistesse l' Uomo-del-Kitsch, l'amatore del Kitsch, colui che come produttore d'arte produce il Kitsch e come consumatore d'arte è disposto ad acquistarlo e perfino a pagarlo assai bene. Presa in senso lato l'arte è sempre il ritratto dell'uomo del tempo, e se il Kitsch è menzogna (esso viene spesso, e a ragione, definito così), questa menzogna ricade su colui che ne ha bisogno, e cioè su chi si serve di questo specchio destinato a imbellettare e falsificare le cose per riconoscersi nell'immagine contraffatta che gli rimanda e per assumersi (con un piacere, entro certi limiti, sincero) la responsabilità delle proprie bugie. È questo il fatto di cui ci occuperemo ».

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Letteratura e nuovi media. Come la scrittura cambia dimensione"
Editore: Bulzoni
Autore: Massari Paolo
Pagine: 250
Ean: 9788868971304
Prezzo: € 20.00

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Merope"
Editore: Solfanelli
Autore:
Pagine: 144
Ean: 9788833051017
Prezzo: € 13.00

Descrizione:Letteratura: Gloria Lauri-Lucente, «Pursuit, Flight, and Frigidity in Ovid's Myth of Apollo and Daphne»; Francesco Marroni, «"Plunging into the Abyss": ai confini del romanzo vittoriano»; Tania Zulli, «'To Hear, to See, to Pray': Language, Intertextuality, and the Transnational in the Works of Joseph Conrad and Nadine Gordimer»; Francesca Mastracci, «Hostipitality and Marginality in Joseph Conrad's Autobiographical Writings»; Federica Di Addezio, «I corpi e le parole di Samuel Beckett: Francis Bacon e Alberto Giacometti»; Mara Mattoscio, «Threatening Objects, Confined Spaces. Phenomenology of Race and Gender in Nadine Gordimer's Short Stories and their Filmic Adaptations».

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "RSV. Rivista di studi vittoriani"
Editore: Solfanelli
Autore:
Pagine: 160
Ean: 9788833050904
Prezzo: € 13.00

Descrizione:Saggi: Francesco Marroni, «Unweaving the Oriental Rainbow: Charlotte Brontë and the Byronic Paradigm »; Yvonne Bezrucka, «Food for Dreams and an Appetite for Nations: Opium and Darwinian Metaphors in Victorian Literature». Contributi: Giovanni Bassi, « Imagery floreale e mito afroditico in Algernon Charles Swinburne: un confronto intertestuale fra Poems and Ballads e l'opera di Gabriele d'Annunzio»; Francesca Caraceni, «Loss and Gain e il romanzo religioso: testualizzazione della conversione e dislocazioni dell'Io»; Angelo Riccioni, «Maurice Hewlett and the "Sheer Magic" of Botticelli»; Adriana D'Angelo, «Frances Trollope e la lingua irlandese: problemi di idiomi e di classi sociali»; Sylvia Handschuhmacher, «Hermeneutisches Übersetzen. Schleiermachers Theorien als Nährboden für die moderne Übersetzungswissenschaft». Recensioni di Francesca Crisante, Francesca D'Alfonso, Michela Marroni, Saverio Tomaiuolo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L' avventura di «Americana». Elio Vittorini e la storia travagliata di una mitica antologia"
Editore: Unicopli
Autore: Pavese Claudio
Pagine: 155
Ean: 9788840020266
Prezzo: € 12.00

Descrizione:A partire dagli anni '30 del Novecento e fino ai primi anni del secondo dopoguerra, per tutta una generazione di intellettuali e di liberi pensatori italiani l'America ha rappresentato l'altrove, il luogo del mito e del sogno, la terra della grande speranza. O più in breve, usando le parole di Italo Calvino, la grande frontiera dell'utopia e dell'allegoria sociale. Ecco perché l'avventura editoriale di Americana - l'antologia di scrittori d'oltreoceano curata da Elio Vittorini e pubblicata, tra mille traversie, da Bompiani il 27 ottobre del 1942 nel periodo forse più oscuro e drammatico del ventennio fascista - ha subito acquisito anche per i posteri un'aura di "simbolico" fino a diventare, sotto vari aspetti, vero e proprio "mito nel mito". Sezionando minuziosamente - libri e documenti alla mano - i singoli momenti della tortuosa vicenda editoriale, Pavese mette in condizione il lettore di capirne meglio gli sviluppi, le svolte e certe scelte sulle quali, almeno fino a oggi, non si era forse indagato e riflettuto abbastanza, grazie anche a particolari poco noti di cui dà conto per la prima volta il corredo delle immagini.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Samuel Beckett e la migrazione della parola"
Editore: Aracne
Autore: Ricciolini Maria
Pagine: 176
Ean: 9788825518375
Prezzo: € 12.00

Descrizione:Al centro dell'indagine proposta dal presente volume è il modo in cui Samuel Beckett traspose la sua opera "Mal vu mal dit" dal francese all'inglese, punto di partenza per una più ampia riflessione dell'autrice sul tema della traduzione, delle problematiche relative alla fedeltà al testo o al suo contenuto e dell'autotraduzione. La ricerca è stata condotta attribuendo particolare attenzione anche alla biografia di Beckett, rivelando come alcuni episodi siano stati decisivi nella formazione della sua personalità e ne abbiano orientato le scelte sia letterarie che linguistiche.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Lo Hobbit e la filosofia. Qualche spunto per non smarrire la via, lo stregone e i nani"
Editore: Bompiani
Autore: Bassham Gregory, Bronson Eric
Pagine: 320
Ean: 9788845293610
Prezzo: € 13.00

Descrizione:"Lo Hobbit" di J.R.R. Tolkien è uno dei libri fantastici più amati di tutti i tempi. Se a una prima lettura può sembrare un racconto per ragazzi, il professore di Oxford vi ha nascosto in realtà preziosi insegnamenti tratti dalla storia del pensiero. Da Platone a Kant attraverso Aristotele e Confucio, i saggi contenuti in questo volume consentono di rileggere le avventure di Bilbo e Gandalf come un avvincente trattato sul senso dell'amicizia, sul libero arbitrio e sul valore della misericordia. È un libro imprescindibile per tutti i lettori affezionati di Tolkien e una buona occasione per scoprire le meraviglie della Terra di Mezzo per tutti quelli che ancora non l'hanno fatto.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Non siete soli. Scritti da «il Giornale dei genitori» (1958-1968)"
Editore:
Autore: Gobetti Marchesini Ada
Pagine: 376
Ean: 9788897206439
Prezzo: € 24.00

Descrizione:«il Giornale dei genitori», ha impegnato Ada Marchesini Gobetti per dodici anni. "Non siete soli" si proponeva come una raccolta di «consigli ai genitori per l'educazione dei figli», ed intendeva fornire alle nuove generazioni di genitori cresciute nel clima del "miracolo economico" strumenti per imparare a «sapersi muovere coi figli». In questa "sua" rivista, Ada condivide tale ambizione con molte importanti figure della cultura degli anni Cinquanta e Sessanta che vi collaborarono, ma anche e soprattutto con una nuova generazione di giovani - studiosi, scrittori, militanti - che convergono su un'idea dell'educazione come fatto sociale e umano d'interesse universale, non riducibile alle tecniche, anche quando, sui diversi temi in discussione, interroga il sapere degli "specialisti". Angela Arceri nello scritto introduttivo "L'educazione secondo Ada", ci segnala che le linee essenziali della concezione educativa di Ada affondano nella sua più tenera infanzia e le ritrova anche nel suo «Diario partigiano» pubblicato nel 1956. La postfazione di Goffredo Fofi, che fu tra i protagonisti di quell'impresa, definisce un «capolavoro pedagogico» questi scritti di Ada.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU