Articoli religiosi

Libri - Psicoanalisi



Titolo: "Gli argonauti (2016)"
Editore: Carocci
Autore:
Pagine: 115
Ean: 9788843081714
Prezzo: € 18.00

Descrizione:La rivista "Gli argonauti" propone al lettore uno strumento di dialogo e di confronto sulle tematiche fondamentali del discorso psicoanalitico, permettendogli di partecipare al dibattito culturale in corso sulla relazione tra individuo e società. In uno spirito di libero e solidale confronto, la rivista ha pubblicato in questi anni contributi di psicoanalisti e autori che, nei vari contesti culturali e di lavoro, fanno riferimento alla psicoanalisi come a uno strumento critico, operativo e propulsivo irrinunciabile. "Gli argonauti" dà spazio anche a lavori di importanti psicoanalisti stranieri, permettendo al lettore di ampliare e approfondire la propria formazione culturale e scientifica in una prospettiva internazionale di alto livello. "Gli argonauti" ospita sintesi e soluzioni teoretiche di vasto respiro che emergono dall'esperienza clinica e di vita (in Saggi e Labirinto), riflessioni nate dalle attività di lavoro, dubbi e indicazioni originali che gli operatori dei vari contesti pongono e propongono (in Esperienze) e brevi riflessioni, commenti ad altri lavori (in Spigolature). Il dibattito sulla specificità dei gruppi terapeutici e di sviluppo ha un suo spazio (in Gruppi), così come brevi scritti e rapidi spunti di vari autori (in Dibattito e Aforismi). Lo scambio di idee con altri autori, libri o riviste è ospitato nella nuova rubrica Dialoghi.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il soggetto fuorilegge. Psicoanalisi, legalità e diritto"
Editore: Franco Angeli
Autore:
Pagine: 130
Ean: 9788891740564
Prezzo: € 17.50

Descrizione:Sono pochi gli studi che indagano il rapporto tra psicoanalisi e diritto. Da quale posizione si risponde alla domanda di un giudice? Che valore può avere il discorso di chi ha commesso un delitto? E la testimonianza di chi ha subito un abuso? Cosa vuol dire essere responsabili di un atto criminale? Tali quesiti, vengono qui di seguito indagati a partire dal presupposto secondo cui il soggetto, per struttura, barcolla nella dialettica tra la trasgressione della Legge grazie alla quale il suo desiderio trova un posto e l'accettazione della Legge necessaria alla costruzione del legame sociale. In questo libro il lettore troverà diversi esempi che illustrano la pratica dello psicoanalista nel suo lavoro con le istituzioni che hanno a che fare con la giustizia: il tribunale, la polizia, i servizi sociali, i servizi per le tossicodipendenze. Il testo si occupa inoltre della clinica dell'illegalità, storie di vita dove un atto deviante e un incontro con il limite della Legge, sono la scintilla contingente che accende il fuoco iniziale dell'esperienza analitica.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il sogno e scritti su ipnosi e suggestione. Ediz. integrale"
Editore: Newton & Compton
Autore: Freud Sigmund
Pagine: 285
Ean: 9788854189461
Prezzo: € 4.90

Descrizione:Questo volume raccoglie alcuni dei saggi che Sigmund Freud scrisse su quei fenomeni che riguardano la sfera più segreta e insondabile della personalità umana: i meccanismi del sogno e della suggestione ipnotica. Sono studi che coronano l'impostazione freudiana culminata ne "L'interpretazione dei sogni" e presentano al lettore una serie di profonde riflessioni. Alcuni di essi, come "Delirio e sogni nella 'Gradiva' di Jensen", ebbero grande importanza per lo sviluppo della psicoanalisi. "È lecito sperare che il moderno e consapevole trattamento psichico, nel quale sono stati recentemente riadottati antichi metodi terapeutici, possa fornire al medico strumenti ancor più validi per combattere la malattia. Mediante un'indagine più profonda sui processi della vita psichica, i cui primi elementi si fondano proprio su esperienze ipnotiche, se ne troveranno i mezzi e le vie." (Sigmund Freud)

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La psicoanalisi"
Editore: Astrolabio Ubaldini
Autore:
Pagine: 292
Ean: 9788834017074
Prezzo: € 22.00

Descrizione:Rivista di Studi Internazionali del Campo Freudiano Rivista Italiana della Scuola Europea di Psicoanalisi.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Teoria e clinica psicoanalitica. Scritti scelti"
Editore: Cortina Raffaello
Autore: Mitchell Stephen A.
Pagine: 294
Ean: 9788860308139
Prezzo: € 28.00

Descrizione:Stephen Mitchell è unanimemente riconosciuto come il principale autore e portavoce di quella "svolta relazionale" che tanto ha influenzato la psicoanalisi degli ultimi trent'anni. Ma in Mitchell è possibile riconoscere anche un modo profondamente personale di intendere la teoria e la clinica psicoanalitica, non direttamente o esclusivamente rivolto alla creazione di una psicoanalisi non pulsionale. Tanto nella teoria quanto nella pratica clinica, grazie alia sua capacità di sciogliere le principali dicotomie che hanno costellato la storia psicoanalitica, Stephen Mitchell è riuscito a dar vita a una psicoanalisi interessata a comprendere i molteplici modi in cui fantasia e realtà, intrapsichico e interpersonale, passato e presente si fondono, influenzandosi a vicenda, nella relazionalità umana. La capacità di tenere in equilibrio dialettico la natura illusoria e quella reale delle relazioni interpersonali costituisce la qualità principale di una relazionalità sana. In questo volume sono raccolti i principali articoli teorici e clinici di Mitchell, in cui l'autore descrive la teoria e la cura analitica come la capacità di "interiorizzare una sorta di amore per la vita che si conserva senza illusioni, eppure è continuamente arricchito da esse".

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Lettere (1908-1938)"
Editore: Cortina Raffaello
Autore: Freud Sigmund, Binswanger Ludwig
Pagine: LIX-256
Ean: 9788860308122
Prezzo: € 29.00

Descrizione:Nella storia del movimento psicoanalitico l'incontro tra Sigmund Freud e Ludwig Binswanger è andato assumendo un carattere del tutto originale. Si tratta dell'incontro di due personalità che, malgrado le divergenze intellettuali che progressivamente hanno allontanato il più giovane psichiatra svizzero dal maestro, hanno saputo affermare il primato della quotidianità vissuta rispetto al piano della teoria. Il trentennale carteggio tra Freud e Binswanger, per la prima volta in traduzione integrale in lingua italiana, corredato di un ricco apparato di note, è la testimonianza più viva di una relazione soprattutto amichevole, segnata dalla condivisione. Tra i documenti dall'indiscutibile valore storiografico contenuti nella presente edizione, la vita vissuta si declina tanto nella modalità dell'esperienza clinica e del confronto teorico quanto nella modalità delle problematiche personali che hanno accomunato sotto un unico destino le biografie di entrambi gli autori. Sullo sfondo, le controverse dinamiche del nascente movimento psicoanalitico contribuiscono ad arricchire il quadro tematico di questo affascinante epistolario, che si costituisce come un momento fondamentale della riflessione storiografico-epistemologica sulla psicoanalisi e la psichiatria del primo Novecento.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La fiaba perfetta. La lettura delle fiabe popolari e il loro uso in una visione psicoanalitica"
Editore: Franco Angeli
Autore: Bruno Daniela
Pagine: 160
Ean: 9788891740038
Prezzo: € 22.00

Descrizione:La fiaba è la rappresentazione socialmente condivisibile di tutti i contenuti presenti nel dipanarsi dello sviluppo dell'individuo. Corrisponde a un sogno che si è venuto formando nel corso della filogenesi, affondando le radici nel mito, in seguito modellatasi alle espressioni culturali locali, impregnandosi delle modificazioni sociali avvicendatesi nel corso dell'ultimo millennio. L'inconscio collettivo si rispecchia in essa, senza esclusioni di temi, spaziando dalle paure ancestrali relative all'inizio della vita e alla sua fine, alle paure contingenti relative ai cambiamenti di stato che comporta la crescita (quali la separazione, l'abbandono, il lutto, la rivalità edipica e fraterna), come pure a tutta la gamma dei desideri (come quelli relativi alla fusione, al possesso) e ai conflitti contigui che si estendono dall'intolleranza alla frustrazione, alla gelosia, all'invidia correlata alla rabbia. La fiaba è il teatro del vissuto non ancora pensato, non ancora reso intellegibile alla coscienza. Per questo è fisiologicamente terapeutica, nel senso che rimanda al suo fruitore la precognizione di non essere né il primo né il solo a provare certi sentimenti. Tutte le esperienze catalizzano uno sviluppo della personalità, e quando l'individuo è messo nella condizione di poterle elaborare, possono essere portatrici di un durevole cambiamento. Le fiabe, all'interno di una relazione pensante e contenitrice le emozioni, accrescono la conoscenza di sé e del mondo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il problema del transfert 1895-2015"
Editore: Alpes Italia
Autore: Lagache Daniel
Pagine: 440
Ean: 9788865313633
Prezzo: € 28.00

Descrizione:Il volume è una rassegna, articolata in 2 sezioni, della letteratura psicoanalitica sul problema del transfert. La sezione 1 è la traduzione italiana del Rapport sul transfert pronunciato da Daniel Lagache nel 1951 alla XIV Conferenza degli Psicoanalisti di Lingua Francese, una delle più complete e "trasparenti" (Laplanche) mappature del problema: l'intero corpus freudiano (dagli Studi sull'isteria al Compendio di psicoanalisi), i lavori di Abraham, Ferenczi, Klein, A. Freud e di molti altri ancora (Rank, Reich, Reik, Alexander, Nunberg, Strachey, Macalpine, Jung...) sono ripercorsi da Lagache con grande attenzione, alla ricerca delle tracce cliniche e teoriche del transfert. La sezione 2 è un aggiornamento della mappa disegnata da Lagache dal 1951 ad oggi, nel contesto della letteratura psicoanalitica in lingua inglese, francese e italiana. Il materiale bibliografico rinvenuto consiste in circa 1800 lavori, sono segnalati al lettore decennio dopo decennio, in 7 capitoli. I lavori di rassegna sono intervallati da 5 scritti dedicati al contributo offerto al problema del transfert da altrettanti maestri della psicoanalisi: M. Klein, J. Lacan, D. W. Winnicott, W. Bion, J. Laplanche.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il seminario. Libro VI. Il desiderio e la sua interpretazione (1958-1959)"
Editore: Einaudi
Autore: Lacan Jacques
Pagine: VI-576
Ean: 9788806224271
Prezzo: € 38.00

Descrizione:"Il desiderio e la sua interpretazione" è il titolo che Lacan diede al suo seminario nel 1958-59. Da allora "desiderio" è diventato un termine sempre piú familiare, in un certo senso rimpiazzando i termini classici della psicoanalisi, come libido e pulsione. Che cos'è una psicoanalisi? È leggere, ossia interpretare, nel sintomo causa di sofferenza, il messaggio occulto che vi ha depositato il desiderio inconscio. Questo desiderio non coincide affatto con quello che si vuole o si crede di volere. Molte volte le analisi iniziano proprio quando il soggetto si rende conto che c'è una scissione tra il suo volere cosciente e il suo desiderio inconscio. In questo "Seminario" Lacan mostra perché questa scissione attraverso Amleto, diviso tra il voler rispondere all'ingiunzione paterna di vendicarlo e l'impossibilità di farlo. Il suo desiderio inconscio gli ferma la mano quando si avvicina a colui che anche se omicida e usurpatore - occupa un posto nodale che la psicoanalisi non aveva ancora messo a fuoco. È quello che Lacan precisa in questo "Seminario". Egli completa cosí la triade del complesso edipico con un quarto personaggio che è l'incarnazione dell'oggetto del desiderio della madre. Nell'"Edipo" il punto focale è il desiderio per la madre. Nell'Amleto è il desiderio della madre. Ma il soggetto saprà realizzare il proprio desiderio inconscio solo dopo la sua rivelazione. Il titolo di questo "Seminario" potrebbe pertanto essere riassunto cosí: Il desiderio è la sua interpretazione.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il filo di Arianna. Il posto della scrittura nella psicoanalisi"
Editore: Franco Angeli
Autore: Lucantoni Cinzia, Catarci Paola
Pagine: 146
Ean: 9788891729422
Prezzo: € 19.00

Descrizione:La scrittura entra a far parte del lavoro dello psicoanalista più di quanto non venga comunemente riconosciuto. La scrittura del caso clinico è certamente l'uso più evidente, ma esistono molte altre declinazioni: il suo valore nella formazione, l'appunto quotidiano per fermare un pensiero dopo la seduta, la spinta a scrivere sulla propria stessa analisi e, su scala più ampia, la traduzione dei testi e l'importanza che questa ha nel pensiero psicoanalitico di un'area culturale. Perché lo psicoanalista sente la necessità di scrivere? C'è un filo che lega scrittura e transfert? E, viceversa, quali sono gli ostacoli che possono rendere difficile, ad uno psicoanalista, lo scrivere? Il punto focale delle riflessioni proposte nel volume sta nella convinzione che, quando si scrive, si trovano nuovi punti di vista, angolazioni inaspettate del pensiero. Il passaggio dal pensiero alla scrittura comporta un inedito processo di elaborazione; in coerenza con un cardine del pensiero psicoanalitico, la psiche tende al trasferimento e, ad ogni passaggio, perde qualcosa della vecchia postazione per acquisire altro, in un movimento interminabile di nuove rappresentazioni. La scrittura fa parte di questo percorso, e allo stesso tempo lo orienta. Il pensiero che precede e accompagna la scrittura fa pensare ad un errare, per tentativi ed errori, in un labirinto dove il vagabondaggio è consentito sapendo che il filo di Arianna, le parole per scriverlo, ci orienteranno verso l'uscita.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Forme dell'après coup"
Editore: Franco Angeli
Autore:
Pagine: 160
Ean: 9788856806717
Prezzo: € 22.50

Descrizione:In questa raccolta di saggi, l'interrogazione del concetto, la sua variegata traduzione nelle diverse lingue, la teorizzazione o la sua difficoltà nel rapporto fra la psicoanalisi inglese e francese, la ricorsività dei processi di trascrizione psichica e il loro fallimento, sono al centro della discussione che gli psicoanalisti qui convocati cercano di sviluppare. Quale rapporto fra trauma e après-coup, storia e trascrizione, grammatica generativa e autonomia, lingua e metapsicologia? Quale rapporto fra l'enigma seduttivo di Laplanche e l'enigma della psiche? In che modo la risignificazione psichica, pur evidente nel processo dell'après-coup, oscura la questione del primo colpo, di ciò che precede la rilettura del passato e che ostacola, nella sua qualità regressiva, una visione puramente rielaborativa? Che rapporto fra psicoanalisi ed ermeneutica? La tradizione psicoanalitica italiana si è mossa, nella sua dinamica storica, sia nella scelta della posteriorità, che nel privilegiare la traduzione inglese o quella francese, con impostazioni di metodo e metapsicologie evidentemente differenti. Il seguente volume prova a rispondere a tali questioni, fornendo degli strumenti di riflessione e di ricerca utili per riprendere il lavoro sul senso e sui malintesi relativi ad un problema concettuale che caratterizza come pochi il funzionamento stesso del processo psicoanalitico.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Al di là delle parole. La cura nel pensiero di Agostino Racalbuto"
Editore: Franco Angeli
Autore:
Pagine: 252
Ean: 9788891725554
Prezzo: € 32.00

Descrizione:Agostino Racalbuto ha costruito un percorso teorico-clinico originale "al di là delle parole" che ha lasciato una traccia significativa nella psicoanalisi italiana, attenta a comprendere e a interpretare desideri e malesseri della cultura contemporanea. Vengono qui ripubblicati tre dei suoi scritti più rappresentativi: "Subito, la 'non pensabilità' dell'inconscio pulsionale: ridare vitalità alla relazione" (1994), "Vivendo lungo il border" (2001) e "Isteria. Dalle origini alla costellazione edipica: il 'femminile' e il conflitto d'alterità" (2003). Nella rilettura di questi lavori si confrontano i contributi dei diversi autori -colleghi, allievi e amici - che commentano, interpretano e sviluppano, in un dialogo a più voci, in grado di esprimere la vitalità ancora attuale del pensiero di Racalbuto. Dalla valorizzazione della capacità intuitiva e creativa dell'analista, e del suo Preconscio, dall'indispensabile lavoro di trasporto e traduzione in parole di vissuti non pensabili, all'insegna della sensorialità, il percorso della riflessione odierna attraversa gli aspri e impervi passaggi dell'"essere al limite", gli sconfinamenti controtransferali in lande psichiche incerte e poco differenziate e arriva alfine a cercare di attingere alle fonti originarie dello psichico, quel "femminile" che, nella donna e nell'uomo, rimanda enigmaticamente all'originaria inseparabilità del soggetto dall'oggetto e ci riporta insieme alle origini stesse della "talking cure" e della psicoanalisi.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Passione, il cammino di Goethe verso la creatività. Una psicobiografia"
Editore: Mimesis
Autore: Holm-Hadulla Rainer M.
Pagine: 344
Ean: 9788857532349
Prezzo: € 27.00

Descrizione:Come spiegare la spiccata genialità di Goethe, mirabile poeta e drammaturgo, scienziato ingegnoso e autorevole uomo di stato? Uno sguardo immaginifico sui suoi scritti, sulla sua vita e le relazioni intessute con altri - soprattutto con donne - non si limita a metterne in risalto il genio creativo, bensì aiuta a scoprirne la personalità, e insieme le sofferenze e le forti passioni che lo hanno accompagnato. Con questo ritratto, originale per la specificità dell'approccio prescelto, Rainer M. Holm-Hadulla sottolinea la stretta relazione tra il superamento di conflitti psichici e lo svolgimento di attività creative.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Quindici brevi lezioni di psicologia integrata"
Editore: Alpes Italia
Autore: Imbasciati Antonio
Pagine: 130
Ean: 9788865313473
Prezzo: € 13.00

Descrizione:In una cinquantennale esperienza di docente universitano, l'Autore ha riscontrato, negli studenti di Psicologia e ancor più nei giovani psicologi in cerca di sistemazione, situazioni di incertezza e confusione rispetto ai differenti approcci e metodi delle diverse scienze della mente, nonché di fronte a differenti Scuole della medesima disciplina o rispetto a discipline diverse che sono state incluse entro la stessa dizione disciplinare ufficiale degli ordinamenti universitari. Tale eterogeneità e mancanza di integrazione si rivela in modo particolare nell'indirizzo clinico, il più scelto dagli psicologi: qui, oltre-tutto, si riscontrano mistificazioni sulla psicoanalisi e mancanza di una conoscenza sufficiente circa le neuroscienze. Usufruendo delle sue molteplici competenze, di ricercatore laboratorista e clinico, di neuropsichiatra infantile, di psicoanalista e di direttore di ricerca, Antonio Imbasciati propone un esempio di come si possano condurre lezioni di "Psicologia Integrata", che, approfondite dalla relativa bibliografia possano offrire, non solo allo studente, ma anche ai numerosi specializzandi e comunque ai neolaureati, una competenza che abitui a un pensiero che superi le differenze, pur inevitabili tra le diverse scienze che studiano la complessità della mente umana.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Attacco alla generazione Bataclan: perché? Interviste a otto psicanalisti francesi"
Editore: ETS
Autore:
Pagine: 78
Ean: 9788846744326
Prezzo: € 10.00

Descrizione:Il 13 novembre 2015 Parigi si è ritrovata in stato di guerra, sotto i colpi di giovani terroristi di Daesh. Sono state uccise più di 130 persone, la maggior parte giovani, e molte altre sono state ferite. Cosa può dire la psicanalisi di tanta pulsione di morte in azione? Perché tanti giovani aderiscono a Daesh? Quale tradizione culturale contiene i "significanti padroni" che portano a tutto ciò? Perché sono stati colpiti proprio Parigi, quell'arrondissement, e il Bataclan proprio mentre si svolgeva un concerto di musica rock? Poco dopo quel 13 novembre, alcuni psicanalisti di Parigi, intervistati da Alessandra Guerra, propongono le loro interpretazioni, ciascuno con un differente punto di vista. Queste conversazioni contribuiscono alla comprensione di un dato della realtà sociale e politica sempre più inquietante, che pone una sfida storica all'Occidente. Interviste a: Nabile Farès, Françoise Jandrot, Corinne Lanctuit, Robert Levy, Guy Lérès, René Major, Charles Melman, Michel Plon.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Nuove proposte applicative nella psicoanalisi e nella teoria della complessità"
Editore: Alpes Italia
Autore: Lenti Gabriele
Pagine: XXV-153
Ean: 9788865312308
Prezzo: € 17.00

Descrizione:Psicoanalisi e teoria della complessità convergono sui fondamenti teorici e si fecondano a vicenda generando nuovi strumenti concettuali adatti ad applicazioni utili alla risoluzione dei problemi psicopatologici. Questa raccolta di lavori che possono essere letti anche senza un rigido ordine ne sono una dimostrazione ampia e stimolante anche per ulteriori campi di indagine. Anche attraverso questo contributo la teoria della complessità transita da una fase meramente speculativa a una maggiormente caratterizzata da un'operatività ricca e promettente. Questo lavoro è dunque un invito ad un'ulteriore riflessione comune tra psicoanalisti, complessologi, filosofi della scienza e cultori di scienze umane affinché un corpus dottrinale basato in gran parte su un linguaggio evocativo possa trasformarsi in un importante strumento di cambiamento al servizio dell'uomo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Freud in vacanza. A cavernous defile. Ediz. illustrata"
Editore: Fondaz. Museo Storico Trentino
Autore: Kivland Sharon, Farinati Lucia
Pagine: 176
Ean: 9788871972084
Prezzo: € 13.00

Descrizione:Questo volume segue Freud nella vacanza estiva durante la quale scrisse la sua analisi del racconto Gradiva di Wilhelm Jensen. E lo segue a piedi. Lo segue mentre raccoglie funghi con la famiglia - e raccoglie le storie di Freud e della sua famiglia come fossero funghi di eccellente qualità. Ripete e rielabora vecchie storie, avendo presente che Freud stesso è stato il più grande rielaboratore e narratore di storie antiche (pensiamo a Edipo). Medita sulle relazioni tra padri e figlie (Antigone, Anna Freud, Lucia Joyce), così come attraversa il suo rapporto con il proprio genitore. Indaga le parole di Freud, le sue opere e le sue mete, esattamente come hanno fatto i suoi colleghi scienziati. E torna di continuo su di sé come un cerchio, perché intende il lavoro della psicoanalisi essenzialmente come un riflettere sulla propria pratica. Tutto è importante - o può essere importante - persino in vacanza.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Ripensare l'inconscio"
Editore: Franco Angeli
Autore: Conrotto Francesco
Pagine: 112
Ean: 9788891705488
Prezzo: € 18.00

Descrizione:L'inconscio è il concetto centrale della psicoanalisi. Benché questo concetto fosse già presente in alcuni aspetti della cultura filosofica e soprattutto nella medicina romantica, è stato ad opera di Freud che diventato l'asse portante di una nuova disciplina e di una nuova visione dell'uomo. Identificato, dapprima con il rimosso, la condizione di inconscietà è stata progressivamente estesa a molteplici aspetti del funzionamento della mente. Contestato e duramente criticato sia dalla scienza medica ufficiale, che da una certa parte della psicologia e della psichiatria, questo concetto ottiene ora il riconoscimento della sua importanza dalle scienze neurobiologiche e dalla linguistica oltre che ovviamente dalla psicoanalisi post-freudiana. Le ricerche più recenti tendono a spostare l'attenzione dai suoi supposti contenuti alle leggi che regolano il funzionamento dei processi psichici che sono al di fuori della coscienza, per cui è possibile immaginare l'inconscio come un sistema semiotico e semantico. Pertanto, esso è definibile come un processo psichico creatore di segni e di significati.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Gli argonauti (2015)"
Editore: Carocci
Autore:
Pagine: 93
Ean: 9788843076932
Prezzo: € 18.00

Descrizione:La rivista "Gli Argonauti" propone al lettore uno strumento di dialogo e di confronto sulle tematiche fondamentali del discorso psicoanalitico, permettendogli di partecipare al dibattito culturale in corso sulla relazione tra individuo e società. In uno spirito di libero e solidale confronto, la rivista ha pubblicato in questi anni contributi di psicoanalisti e autori che, nei vari contesti culturali e di lavoro, fanno riferimento alla psicoanalisi come a uno strumento critico, operativo e propulsivo irrinunciabile. "Gli argonauti" dà spazio anche a lavori di importanti psicoanalisti stranieri, permettendo al lettore di ampliare e approfondire la propria formazione culturale e scientifica in una prospettiva internazionale di alto livello. "Gli argonauti" ospita sintesi e soluzioni teoretiche di vasto respiro che emergono dall'esperienza clinica e di vita (in Saggi e Labirinto), riflessioni nate dalle attività di lavoro, dubbi e indicazioni originali che gli operatori dei vari contesti pongono e propongono (in Esperienze) e brevi riflessioni, commenti ad altri lavori (in Spigolature). Il dibattito sulla specificità dei gruppi terapeutici e di sviluppo ha un suo spazio (in Gruppi), così come brevi scritti e rapidi spunti di vari autori (in Dibattito e Aforismi). Lo scambio di idee con altri autori, libri o riviste è ospitato nella nuova rubrica Dialoghi.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Sublimazione, sintomo, creazione. Vite d'artista e invenzioni soggettive"
Editore: Mimesis
Autore:
Pagine: 307
Ean: 9788857533568
Prezzo: € 15.00

Descrizione:I temi del Reale e della sublimazione attraversano gli interventi presentati in questo numero degli Annali. Partendo dalle elaborazioni ormai classiche di Freud e dagli sviluppi di Lacan i relatori espongono punti di vista diversi, tagli originali, affermazioni sorprendenti. Il problema della soddisfazione, i destini della pulsione, i modi di approcciare il Reale, gli enigmi della creazione artistica: una ricca carrellata sulle varie modalità dell'arte dove non si cerca di analizzare l'opera come se fosse un test proiettivo, per fare luce sul fantasma dell'artista, piuttosto si cerca di capire cosa può insegnare l'arte alla psicoanalisi. Non si tratta di psicoanalisi "applicata", ma "implicata" all'arte. La sublimazione viene esaminata esaustivamente, ma la questione di sapere se sia possibile nella psicosi divide i relatori, che apportano sostanziali contributi sia in un senso che nell'altro.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L' altra Marilyn. Psichiatria e psicoanalisi di un cold case"
Editore: Le Lettere
Autore: Dell'Osso Liliana, Dalle Luche Riccardo
Pagine: 287
Ean: 9788860879738
Prezzo: € 21.00

Descrizione:Il "caso Marilyn" rappresenta un prototipo ideale per interrogarsi sui concetti fondamentali della psichiatria e della psicoanalisi attuali, rivolgendosi anche a un pubblico di non specialisti. La storia dell'attrice, ricostruibile in modo dettagliato grazie all'enorme mole di studi biografici esistenti, consente di evidenziare la maggior parte delle problematiche di cui si occupa la psichiatria (panico, fobie, disturbi borderline e bipolari, farmacodipendenze, suicidio), e individua alcuni elementi psicopatologici che sono alla base sia del successo di massa, sia delle difficoltà di coniugarlo con un adattamento sociale adeguato. In questo senso Marilyn è anche il prototipo di tante celebrità care agli dèi, che sono andate incontro a una morte prematura o a una sparizione sociale dopo aver raggiunto le vette della notorietà, dell'originalità creativa. Il libro parte da una ricostruzione minuziosa della psicopatologia autodistruttiva di Norma Jeane/Marilyn Monroe espandendosi in diverse direzioni.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Jacques Lacan"
Editore: Cortina Raffaello
Autore: Recalcati Massimo
Pagine: XXII-667
Ean: 9788860307996
Prezzo: € 39.00

Descrizione:Jacques Lacan è stato innanzitutto uno psicoanalista che ha dedicato la sua vita all'ascolto della sofferenza sintomatica dei pazienti e al rinnovamento della teoria e della clinica della psicoanalisi. Il suo impegno è stato costante e capace di frutti originalissimi per più di mezzo secolo. In questo libro viene offerto un ritratto articolato della clinica psicoanalitica seguendo i diversi tornanti che caratterizzano l'insegnamento di Lacan e la sua ripresa della lezione freudiana: la clinica delle psicosi (paranoia, schizofrenia, melanconia), quella delle nevrosi (isteria e nevrosi ossessiva), quella della perversione e la sua concezione della cura analitica. In un tempo in cui il rigore del ragionamento clinico sembra destinato a essere sostituito da classificazioni diagnostiche anonime e la pratica della cura da un'operazione disciplinare di normalizzazione, questo libro ricorda, con Lacan, che l'analisi è uno spazio radicale di libertà dove il soggetto può incontrare le impronte del proprio destino singolare. Massimo Recalcati conclude con questo secondo volume l'opera monografica dedicata al suo maestro.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Psiche (2015)"
Editore: Il Mulino
Autore:
Pagine: 250
Ean: 9788815256997
Prezzo: € 25.00

Descrizione:Psiche è una rivista della Società Psicoanalitica Italiana che, attraverso la voce di psicoanalisti e studiosi di varie discipline, vuole inserirsi nel dibattito culturale contemporaneo. La rivista è stata fondata e diretta da Nicola Perrotti nel 1948 e si è caratterizzata fin dai primi anni per l'attenzione agli aspetti psicologici della vita sociale e per questo era - ed è ancora oggi - rivolta a una platea ampia di lettori, per i quali desidera essere uno strumento prezioso per l'analisi del tempo presente e delle sue trasformazioni. Psiche è una rivista aperta al dialogo interdisciplinare e propone una redazione mista, costituita da psicoanalisti, antropologi filosofi, storici, letterati.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Psicoanalisi e schizofrenia. Un quadro in divenire"
Editore: Franco Angeli
Autore:
Pagine: 140
Ean: 9788891728890
Prezzo: € 18.00

Descrizione:Il titolo di questo volume, "Psicoanalisi e schizofrenia", conduce inevitabilmente verso due possibili riflessioni. Da un lato la domanda quasi obbligata di natura teorica: può dire davvero qualcosa la psicoanalisi in campo di schizofrenia, una sindrome ormai riconosciuta con implicazioni biogenetiche nella maggioranza dei casi? La seconda di natura pratica: la psicoanalisi può davvero fare qualcosa in campo di schizofrenia? Il volume, affronta tali questioni sia dal punto di vista teorico sia da quello della pratica clinica, privata e istituzionale. Con il contributo di diversi autori in vario modo impegnati in questo ambito, il testo si sviluppa lungo le tematiche principali che caratterizzano il quadro "in divenire" fra psicoanalisi e schizofrenia: i rapporti con la ricerca biologica e le neuroscienze, la concezione dimensionale della psicosi, il lavoro clinico nella stanza d'analisi e nel contesto istituzionale (centri diurni, comunità terapeutiche). Il testo è principalmente rivolto a psicologi, psicoterapeuti, psichiatri e operatori della salute mentale che si confrontano con la patologia psicotica, sia nel contesto privato sia in quello istituzionale (servizi di salute mentale, centri diurni, comunità educative e terapeutiche, ecc.) e, più in generale, a tutti coloro che all'interno del loro percorso formativo desiderano approfondire le proprie conoscenze e competenze in questo campo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il padre e i suoi nomi. Da Freud a Lacan"
Editore: Mimesis
Autore: Bruno Pierre
Pagine: 151
Ean: 9788857532103
Prezzo: € 15.00

Descrizione:A partire da una recensione degli scritti di Freud e Lacan, l'opera propone un excursus storico problematizzato e una riflessione sullo stato attuale a proposito della questione del padre, senza eliminare le interpretazioni contraddittorie e senza indietreggiare davanti a eventuali prese di posizione. Tra le questioni chiave, vengono affrontate la relazione tra il mito di Edipo, quello di Totem e Tabù e la tesi di Freud su Mosè. Segue l'interpretazione di Lacan dell'uccisione del padre come effetto originario dell'entrata nel campo del linguaggio, la sua distinzione tra il padre simbolico e il padre reale in quanto agente della castrazione, il rapporto tra il sinthomo e il Nome-del-Padre, i problemi legati alla nominazione del padre, la pluralità dei suoi nomi. Così, dal padre edipico al padre reale, dal Nome-del-Padre al sintomo e al sinthomo, si tratta di seguire la dialettica di un sapere sul padre rimesso instancabilmente in cantiere, e di coglierne le discontinuità e la posta in gioco al di là della psicanalisi.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU