Articoli religiosi

Libri - Psicoanalisi



Titolo: "Gli argonauti (2016)"
Editore: Carocci
Autore:
Pagine: 96
Ean: 9788843081745
Prezzo: € 18.00

Descrizione:La rivista "Gli Argonauti" propone al lettore uno strumento di dialogo e di confronto sulle tematiche fondamentali del discorso psicoanalitico, permettendogli di partecipare al dibattito culturale in corso sulla relazione tra individuo e società. In uno spirito di libero e solidale confronto, la rivista ha pubblicato in questi anni contributi di psicoanalisti e autori che, nei vari contesti culturali e di lavoro, fanno riferimento alla psicoanalisi come a uno strumento critico, operativo e propulsivo irrinunciabile. "Gli argonauti" dà spazio anche a lavori di importanti psicoanalisti stranieri, permettendo al lettore di ampliare e approfondire la propria formazione culturale e scientifica in una prospettiva internazionale di alto livello. "Gli argonauti" ospita sintesi e soluzioni teoretiche di vasto respiro che emergono dall'esperienza clinica e di vita (in Saggi e Labirinto), riflessioni nate dalle attività di lavoro, dubbi e indicazioni originali che gli operatori dei vari contesti pongono e propongono (in Esperienze) e brevi riflessioni, commenti ad altri lavori (in Spigolature). Il dibattito sulla specificità dei gruppi terapeutici e di sviluppo ha un suo spazio (in Gruppi), così come brevi scritti e rapidi spunti di vari autori (in Dibattito e Aforismi). Lo scambio di idee con altri autori, libri o riviste è ospitato nella nuova rubrica Dialoghi.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Psicologia analitica (2016)"
Editore: Astrolabio Ubaldini
Autore:
Pagine: 240
Ean: 9788834017210
Prezzo: € 20.00

Descrizione:La rivista di Psicologia analitica viene pubblicata semestralmente in primavera e in autunno.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Gruppi nel cinema e psicoanalisi di gruppo"
Editore: Psiconline
Autore: Inguglia Michele, Guarnieri Maurizio
Pagine: 236
Ean: 9788899566043
Prezzo: € 20.00

Descrizione:La pur ricca relazione epistemologica fra Cinema e Psicoanalisi ha esplorato solo sporadicamente le correlazioni esistenti fra Cinema e Gruppi. Ciò ha sollecitato gli autori ad avviare un progetto formativo-esperenziale su "Cinema e Gruppi", durato cinque anni, presso la sede di Palermo dell'Istituto Italiano di Psicoanalisi di Gruppo. Sono state selezionate creazioni cinematografiche che ponessero al centro della rappresentazione e narrazione il gruppo, quindi idonee allo studio delle relazioni individuo-gruppo e intragruppali. È stata eseguita una registrazione integrale della discussione per ogni film ed il materiale è stato successivamente rielaborato dagli autori in sintesi tematiche che evidenziano le dinamiche e riflessioni più significative. Tali sintesi tendono a rintracciare un 'fil rouge' che rappresenta una sintesi coerente dei pensieri e riflessioni del gruppo al lavoro su un film che descrive un gruppo. Il metodo adottato ha permesso l'individuazione di numerose situazioni tipo delle dinamiche gruppali, ma anche di formulare ipotesi teoriche ed applicative per il lavoro con i gruppi raccogliendo osservazioni e interpretazioni sugli effetti di rispecchiamento e identificazione fra gruppo del film e gruppo al lavoro.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Freud, maestro e amico"
Editore: Castelvecchi
Autore: Sachs Hanns
Pagine: 123
Ean: 9788869443619
Prezzo: € 14.50

Descrizione:Siamo agli inizi del Novecento, a Vienna. Hanns Sachs, un giovane studente di Legge, dopo aver letto "L'interpretazione dei sogni" inizia a seguire i corsi universitari del padre della psicoanalisi. Tra i due nascerà presto uno stretto rapporto di collaborazione e una duratura amicizia. «Malgrado il poco tempo da cui ci conosciamo», ne disse Freud, «la mia fiducia in lui è sconfinata». Con un succedersi di ricordi personali e aneddoti, Sachs rievoca la ricchezza intellettuale e scientifica della società mitteleuropea in cui si è sviluppata la psicoanalisi. Nel corso degli anni, sarà tra i pochi eletti ammessi all'intimo circolo degli amici di Freud, il cosiddetto "Comitato segreto". In queste pagine emerge l'amico e il maestro, senza stereotipi o facili idolatrie, in tutta la grandezza scientifica e umana che lo ha reso uno degli intellettuali più originali del secolo scorso.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Psiche. Rivista di cultura psicoanalitica (2016)"
Editore: Il Mulino
Autore:
Pagine:
Ean: 9788815262677
Prezzo: € 26.00

Descrizione:Psiche è una rivista della Società Psicoanalitica Italiana che, attraverso la voce di psicoanalisti e studiosi di varie discipline, vuole inserirsi nel dibattito culturale contemporaneo. La rivista è stata fondata e diretta da Nicola Perrotti nel 1948 e si è caratterizzata fin dai primi anni per l'attenzione agli aspetti psicologici della vita sociale e per questo era - ed è ancora oggi - rivolta ad una platea ampia di lettori, per i quali desidera essere uno strumento prezioso per l'analisi del tempo presente e delle sue trasformazioni. Psiche è una rivista aperta al dialogo interdisciplinare e propone una redazione mista - costituita da psicoanalisti, antropologi, filosofi, storici, letterati - che, nei due numeri annuali, offre incursioni nei diversi ambiti del sapere.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Vita con Lacan"
Editore: Cortina Raffaello
Autore: Millot Catherine
Pagine: 97
Ean: 9788860308795
Prezzo: € 12.00

Descrizione:"Ci fu un tempo in cui ero convinta che Lacan sapesse tutto di me. Mi sentivo trasparente davanti a lui. Non avere nulla da nascondere mi dava una libertà totale, ma non solo. Una parte essenziale del mio essere era affidata a lui, che la proteggeva, io non me ne occupavo. Ho vissuto anni al suo fianco in questa leggerezza." Attraverso i luoghi che hanno esplorato insieme e le persone che hanno frequentato, Catherine Millot racconta l'"altro" Lacan, quello dei viaggi in Italia, a Roma e a Venezia, il Lacan delle gite in macchina (un pazzo al volante?), che guida senza tenere conto del colore dei semafori, o quello dei tuffi nella piscina di Guitrancourt in ogni stagione e con qualsiasi tempo. In questo testo elegante, delicato e spesso divertente, il lettore sarà sorpreso di scoprire, dietro lo psicoanalista Lacan, un uomo generoso, seducente, senza pregiudizi e molto semplice nei rapporti con gli altri.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La solitudine"
Editore: Alpes Italia
Autore:
Pagine: 144
Ean: 9788865313534
Prezzo: € 16.00

Descrizione:Nel corso della vita ogni uomo ha provato l'esperienza della solitudine, e quando l'ha confrontata con gli altri si è accorto che non ne esiste una sola. Ognuno di noi ha un modo proprio di rappresentarsela, di viverla e, perché no, d'immaginarsela. Esiste dunque una solitudine diversa per ognuno di noi? Forse sì e, se spiegarla non è sempre facile, un tentativo è doveroso. Possiamo utilizzare le parole del Piccolo Principe per tradurre le immagini in forma scritta. «"Da te, gli uomini", disse il Piccolo Principe, "coltivano cinquemila rose nello stesso giardino... e non trovano quello che cercano" [...] "E tuttavia quello che cercano potrebbe essere trovato in una sola rosa o in un po' d'acqua" [...] "Ma gli occhi sono ciechi. Bisogna cercare col cuore"» (Saint-Exupéry, 1943, pag. 108). Partendo dall'uomo, queste parole esprimono la condizione umana d'oggi; proteso nel ricercare all'esterno i significati delle cose, non si rende conto che s'allontana sempre più dalla fonte originaria interiore. Con queste parole, il Piccolo Principe lancia un messaggio di ricerca ed indica la strada che è percorsa dai vari autori in questo volume (Ambrogio Zaia).

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L' enactment nella relazione terapeutica. Caratteristiche e funzioni"
Editore: Cortina Raffaello
Autore: Craparo Giuseppe
Pagine: 109
Ean: 9788860308825
Prezzo: € 14.00

Descrizione:Partendo da una rassegna aggiornata della letteratura psicoanalitica, che mette a confronto la concezione dell'enactment nel modello teorico delle relazioni oggettuali e in quello relazionale, l'autore propone una personale riflessione teorico-clinica sull'enactment, intendendolo come una messa in atto, da parte del paziente, di memorie traumatiche depositate in aree "disaggregate" del proprio Sé, che fanno risuonare nel terapeuta contenuti protopsichici del suo inconscio personale responsabili di una temporanea dissociazione corpo-mente. Si tratta quindi di una comunicazione fra inconsci. Ma a quale tipo di inconscio bisogna fare riferimento? Prendendo spunto dalla propria esperienza clinica, l'autore suggerisce che si tratti dell'inconscio non rimosso, ovvero di un inconscio primitivo, pre-riflessivo, pre-verbale, un organo emotivo-ricettivo capace, nei soggetti sani, di intercettare il segnale emotigeno e di inviarlo all'altro inconscio, quello rimosso, perché possa essere simbolizzato e mentalizzato: una capacità, questa, che risulta gravemente compromessa nei cosiddetti pazienti difficili. In sintesi, il riferimento all'inconscio non rimosso porta a interpretare l'enactment come un temporaneo blackout di tipo dissociativo, che assume una fondamentale importanza per raggiungere quei nuclei emotivi del paziente esclusi dal circuito della simbolizzazione e dell'elaborazione verbale.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Le cliniche dell'estremo. La psicoanalisi come pratica possibile"
Editore: Poiesis (Alberobello)
Autore: Korff-Sausse Simone
Pagine:
Ean: 9788862780612
Prezzo: € 15.00

Descrizione:Le cliniche dell'estremo è un libro che parla di handicap molto gravi, che spaziano dal ritardo mentale all'handicap motorio (di nascita come nell'Infermità Motoria Cerebrale o acquisito come nell'incidente automobilistico), dalla spina bifida alla sindrome di down, passando per le epilessie e le malattie degenerative. Dopo aver esplorato analiticamente l'entourage del bambino con handicap, comprese le rappresentazioni individuali e collettive che l'handicap solleva, l'autrice rivolge lo sguardo sull'impossibilità, tanto per la famiglia quanto per il soggetto handicappato, di elaborare il trauma della scoperta della malattia, che finisce per incistarli in un dolore muto, esponendoli al rischio della vittimizzazione o, all'opposto, della maniacalità. L'autrice si sofferma sulle reti fantasmatiche nelle quali il soggetto con handicap è "preso", restituendogli la possibilità d'inventarsi un'altra storia, di farsi cioè artefice della propria vita, attraverso una ricerca interiore che, come Edipo, in qualche modo lo porti a trasformare il destino in divenire, ed eventualmente a inscriversi nel circuito transgenerazionale del debito e del dono.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La relazione psicoanalitica. Contributi clinici e teorici"
Editore: Franco Angeli
Autore:
Pagine: 190
Ean: 9788891744975
Prezzo: € 25.00

Descrizione:Il volume raccoglie alcuni contributi, italiani e esteri, sul tema della relazione analitica, tema che si è sviluppato e progressivamente imposto negli ultimi decenni in tutto il panorama psicoanalitico mondiale, ma ha avuto in Italia uno sviluppo autonomo ed originale. Gli autori approfondiscono svariati aspetti dell'approccio relazionale, dai suoi elementi costitutivi alle premesse storiche e culturali che ne hanno favorito la nascita e l'espansione, dalle trasformazioni cliniche alle quali ha dato avvio alle sue conseguenze tecniche. Da vertici differenti, esplorano i poliedrici volti della relazione analitica, dalle sue origini, legate soprattutto al pensiero di Ferenczi, ai suoi più recenti sviluppi, indagando le trasformazioni che hanno determinato nella pratica clinica attuale.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Prima di essere io. Il vivente, il linguaggio, la soggettivazione"
Editore: Orthotes
Autore: Lolli Franco
Pagine: 174
Ean: 9788893140690
Prezzo: € 18.00

Descrizione:Come nel celebre affresco michelangiolesco della creazione dell'uomo, il vivente (Adamo, nella rappresentazione che si può ammirare nella Cappella Sistina) è già lì, già creato, in attesa, però, di un contatto speciale che inneschi in lui l'umanità di cui è ancora privo. Sarà il dito di Dio ad animare quel corpo sdraiato, molle, ancora chiaramente imprigionato nel torpore del vivente: la scintilla divina animerà la materia inerte, le darà l'anima. Il capolavoro di Michelangelo mette in scena, attraverso il genio artistico dell'autore, il mistero dell'origine che la psicoanalisi ha l'ambizione di investigare. Il vivente è il punto di partenza, c'è, e sul suo esserci nessun interrogativo si pone: resta l'enigma di come la materia vivente si organizzi nella forma umana, di come l'incontro con il linguaggio avvii il processo di soggettivazione e di quale statuto si possa attribuire a quella forma di esistenza che ne costituisce il punto di partenza.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il pensiero psicoanalitico italiano. Maestri, idee e tendenze dagli anni '20 ad oggi"
Editore: Franco Angeli
Autore:
Pagine: 686
Ean: 9788891743657
Prezzo: € 60.00

Descrizione:Questo libro fornisce una guida comprensiva della psicoanalisi italiana degli ultimi decenni, relativamente agli sviluppi teorici e ai progressi clinici più rilevanti, con particolare enfasi su temi quali il transfert, il trauma, gli stati primitivi della mente e la metapsicologia, sui quali il pensiero psicoanalitico italiano ha dato contributi particolarmente significativi. A una prima sezione introduttiva ("Storia della psicoanalisi in Italia") che ripercorre la storia del movimento psicoanalitico in Italia e la sua ricerca, seguono quarantuno articoli scelti per illustrare l'originalità del pensiero teorico e clinico italiano. Questi lavori sono raggruppati in cinque ulteriori sezioni tematiche: "Metapsicologia"; "Pratica clinica, teoria della tecnica, fattori terapeutici"; "La persona dell'analista, il controtransfert e la relazione/il campo analitici"; "Trauma, sofferenza psichica, lutto e working-through"; "Preverbale, precoce, fusionale e stati primitivi della mente". Ogni sezione è preceduta da un commento introduttivo per orientare il lettore in questo affresco del dibattito psicoanalitico italiano, aiutandolo ad addentrarsi in un pensiero e in una esperienza sviluppatisi in maniera diversa dal contesto francese, britannico, nordamericano o sudamericano. È una lettura utile sia per studenti interessati a conoscere i temi della psicoanalisi in Italia, sia per analisti esperti che vogliano approfondire la teoria e la tecnica analitica italiana e alcune importanti sue evoluzioni.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La psicoanalisi, la sua etica, la sua cura"
Editore: Edizioni ETS
Autore: Guido Stefania
Pagine: 93
Ean: 9788846746863
Prezzo: € 10.00

Descrizione:Quale destino avrà in sorte la psicoanalisi in un'epoca caratterizzata da un'esasperata ideologia del benessere e da una visione dell'essere umano sempre più tecnicistica e medicalizzata? L'autrice, ritornando sull'invenzione freudiana dell'inconscio, ne mette in evidenza l'aspetto di dissidenza e ci racconta come l'inconscio si dica, lasciandosi sfuggire, ad insaputa dello stesso individuo che parla. La psicoanalisi è una pratica di parola la cui esperienza permette a chi la attraversa di ascoltarsi nel proprio dire, cercando di afferrare qualcosa del proprio desiderio. Essa è esterna a prospettive psicoterapeutiche e a concezioni del mondo filosofiche o religiose, e la dimensione dell'etica e della cura non sono riducibili ad altre discipline. La psicoanalisi è un'etica di vita la cui formazione riguarda per ciascuno l'interrogare il singolare desiderio che lo anima nella relazione con gli altri e con il mondo. Stefania Guido argomenta questi temi lungo una raccolta di articoli tra di loro interconnessi, che presentandosi come ricerca in atto tramite un'esposizione spesso narrativa e mai accademica, intendono costituire un invito al lettore a lasciarsi interrogare dai temi proposti.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Amore mio. Psicanalisi e possesso"
Editore: Edizioni ETS
Autore: Zino Lorenzo
Pagine: 188
Ean: 9788846744074
Prezzo: € 16.00

Descrizione:"Viviamo in un tempo dove soprattutto le donne sono maltrattate, e non bisogna dirlo per avere consenso, né solo come cronaca, ma perché chiunque porti qualcosa a questo albero che si chiama donna, e in modo tale che cresca mettendo radici dove finalmente un giorno non si possa più parlare di terreno avvelenato, o di frutti che non potranno essere come si vorrebbe che fossero". Lorenzo Zino ritorna ad indagare i sentimenti misurandosi col rischio più potente della nostra epoca: l'amore che diventa possesso, sopraffazione dell'altro, violenza fisica e psicologica. Lo fa, come sempre, nell'incontro col pubblico in diretta, di fronte a persone che ascoltano per sentire qualcosa che consenta loro, qua e là, di riconoscersi in grado di poter amare ed essere amati nel rispetto e nella lealtà. "Amore mio. E possibile? È possibile che si dia del mio, se non come delirio? È possibile che un amore non paghi un prezzo potente al bisogno di possedere ed essere posseduta? Altra cosa sono le figure dell'atto sessuale, le figure - nel senso della coreografia - dell'atto d'amore. Mi sento tuo, mi sento tua, mi sento come tu mi vuoi, e così via. Ma sono momenti, non uno stato di fatto. E scambiare questi momenti con un tratto di realtà, di solito porta solo sciagure". "Si tratta, viceversa, di incontrare qualcosa negli occhi di un altro che ci dia sorte migliore rispetto alla notte della terra, alla notte che oscura. Incontro te, e nei tuoi occhi vedo la possibilità di sentirmi più vera, di poter avere una sorte migliore rispetto a quella di adeguarmi solo e soltanto a ciò che mi darà consenso".

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Psicoanalisi. Un'eredità al futuro"
Editore: Mimesis
Autore: Janigro Nicole
Pagine: 77
Ean: 9788857537191
Prezzo: € 6.00

Descrizione:Un viaggio sensibile e appassionato nelle evoluzioni teoriche e nel patrimonio clinico della psicoanalisi, dalle sue origini a oggi; condotto con piglio polemico, tra scoperte e smentite, colpi di scena e colpi bassi, da una delle più note e intelligenti psicoanaliste italiane. Ne scaturisce un'eredità al futuro, una capacità ineguagliata di mettere in relazione le soggettività. La psicoanalisi, arte artigiana, ci ricorda infatti che l'incontro con l'Altro, lo straniero, ha già luogo nel mondo onirico di ciascuno. Cosi, in questo nostro difficile passaggio d'epoca, il pensiero psicoanalitico può fornire un contributo capitale per abbandonare mondi esterni e interni autisticamente chiusi e scissi, verso un orizzonte di incontri che fluidifica e avvicina.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L' elogio del barista. Riflessioni semiserie di una psicoterapeuta sull'inutilità della psicoanalisi"
Editore: Corbaccio
Autore: Ferraresi Caterina
Pagine: 142
Ean: 9788867002221
Prezzo: € 10.00

Descrizione:Caterina Ferraresi ha raccolto in questo libro le sue riflessioni su anni di lavoro come psicoterapeuta. L'amore per la sua professione traspare da ogni pagina, ma ancor più traspare la solidarietà che la lega alle persone che a lei si rivolgono, sempre con una ragione, ma a volte con una ragione sbagliata. Il disagio esistenziale o l'infelicità, l'incapacità di vivere bene la propria vita possono derivare da traumi più o meno profondi, o da personalità particolarmente complesse, ma attenzione a non far diventare queste cause delle scuse per arrendersi, prima ancora di cominciare a voler cambiare in meglio la propria vita. In una carrellata divertente e spiritosa di piccoli esempi, di casi clinici, di psicologismi superficiali, di "trappole" tese dagli altri o peggio da se stessi, di "modelli per l'infelicità" e di "strategie per combatterli", Caterina Ferraresi invita tutti a non perdere di vista il concetto chiave: la nostra responsabilità per ciò che siamo e ciò che possiamo diventare. "Perché la vita sia una cosa leggera, da intraprendere con passo lieve e con il cuore puro."

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Cartographies of the unconscious. A new atlas for psychoanalysis"
Editore: Mimesis International
Autore:
Pagine: 147
Ean: 9788869770579
Prezzo: € 16.00

Descrizione:È difficile pensare alla psiche come a qualcosa di catalogabile e all'inconscio, di per sé sconosciuto, come a un territorio che possa essere "cartografato" assegnandogli degli spazi ben definiti e tracciandone una mappa; eppure sappiamo che qualsiasi carta geografica, oltre che rappresentare luoghi e posizioni, è l'indicatore di percorsi possibili che permettono innumerevoli scelte. Mettendo in relazione diversi paesi e culture del mondo è ipotizzabile tracciare una mappa della psiche basata su interconnessioni e interferenze. L'immagine di un Atlante contribuisce a evocare il desiderio esplorativo che dovrebbe caratterizzare la diffusione della psicoanalisi nel mondo, ma anche la necessità di non perdere, nel continuo processo di ridefinizione e cambiamento, le coordinate che guidano il nostro discorso. Presentazione di Stefano Bolognini.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Quaderni de «Gli argonauti» (2016)"
Editore: Carocci
Autore:
Pagine: 114
Ean: 9788843081769
Prezzo: € 22.00

Descrizione:Con interventi di: Carlo Zucca Alessandrelli, Fulvio Tagliagambe, Giampietro Ricci, Irma Carrara, Domenico Musicco, Andrea Giannelli, Giovanni Pucci, Ruggero Massardi, Nicoletta Jacobone.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Manicomio addio! Storia di un viaggio psicoanalitico dentro gli strumenti della psichiatria"
Editore: Alpes Italia
Autore: Guelfo Margherita
Pagine: XXX-212
Ean: 9788865313954
Prezzo: € 19.00

Descrizione:C'era una volta una combriccola di sub napoletani che rintracciò la triremi dei loro avi marinari adagiata su un fondale al largo nel golfo. Nelle sue anfore sigillate, un vino conteneva ancora un fuoco innovativo dal retrogusto amaro. Il precoce naufragio ne impedì la circolazione. Quel nettare depurato avrebbe potuto infondere nuovo coraggio ai prossimi argonauti della psichiatria? Il libro riunisce il lavoro di due gruppi separati dal tempo e da una significativa catastrofe trasformativa e risulta essere l'autobiografia complessa di un'entità che potremmo dire "postumana": simultaneamente cioè di un individuo, di un gruppo, di un'ideologia, di un'epoca, scritta in un clima di nostalgia affettiva da un gruppo di discendenti. Il gruppo dei contadini e marinari è l'antenato di quello degli enologi e sub. Ciò che li accomuna è la curiosità passionale di studiare psicoanaliticamente le istituzioni utilizzando i loro insiemi gruppali, nella speranza di risvegliarle dal loro coma farmacologico o comportamentale. Una specie di second tought bioniano, in cui su vecchi testi rivoluzionari viene stratificata una rilettura attualizzante.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Lettera"
Editore: Mimesis
Autore:
Pagine: 249
Ean: 9788857537634
Prezzo: € 15.00

Descrizione:Lo statuto umano da sempre è abitato dal duplice volto dello straniero: soggetto straniero a se stesso e contemporaneamente soggetto costretto a confrontarsi con Altri, irrimediabilmente stranieri. Di questa duplicità testimoniano i contributi qui raccolti, disposti in rispettive sezioni: lo Straniero è l'inconscio, ma anche il funzionamento dei legami sociali e la loro organizzazione. E ancora: straniera è l'altra lingua, l'altra scena, la creazione artistica. Gli autori tentano di avviare una scommessa di pensiero che introduca orizzonti e prospettive differenti per comprendere quanto accade oggi. Il nostro tempo è attraversato dal filo rosso dello straniero e dell'identità, dalla crisi sociale delle forme dell'alterità ai problemi drammatici delle migrazioni e del terrorismo, sintomi di profondi sconvolgimenti epocali e geopolitici. Il rischio è che tali problemi siano ancora pensati con categorie novecentesche o recintati in stereotipi ideologici non più in grado di progettare un futuro.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Attualità lacaniana. Rivista della Scuola Lacaniana di Psicoanalisi"
Editore: Alpes Italia
Autore:
Pagine: 346
Ean: 9788865314128
Prezzo: € 16.00

Descrizione:Questo volume di Attualità Lacaniana si è voluto doppio per raccogliere i molti contributi di diversi autori della Scuola Lacaniana presentati in vari appuntamenti organizzati dalla Scuola stessa: la giornata dedicata al Controllo, quella che ha focalizzato l'attenzione sulla psicoanalisi applicata alla terapeutica e il nostro XIII Convegno Nazionale. Qui trovano posto anche gli interventi di colleghi e di alcuni docenti universitari che hanno portato il loro saluto a Erminia Macola, una delle artefici di Attualità Lacaniana fin dal suo esordio, nella giornata dedicata dalla Scuola al suo ricordo. Vi è poi una sezione che raccoglie diversi scritti presentati in molteplici avvenimenti nazionali ed internazionali dedicati al tema della solitudine, che con quel filo rosso reperibile nei distinti contributi qui raccolti e a partire dal quale si è svolto sia il Convegno Nazionale che il X Congresso della AMP, dà il titolo a questo numero: Corpi e Solitudini. Due significanti che si intrecciano lungo tutto questo numero 20 e che caratterizzano oggi la clinica alla quale risponde la psicoanalisi.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Solitudine: Comune. Per una sinistra lacaniana"
Editore: Mimesis
Autore: Alemán Jorge
Pagine: 68
Ean: 9788857537207
Prezzo: € 8.00

Descrizione:La scommessa sulla Solitudine: Comune consiste nell'assunzione delle "cattive notizie" del discorso analitico circa i progetti illuministi di trasformazione sociale e collettiva, e nella loro trasformazione in uno strumento per ripensare la politica nella sua dimensione emancipatoria.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Coaching e psicoterapia. Trattamenti brevi complementari"
Editore: Sovera Edizioni
Autore: Giusti Edoardo, Sebastiani Mara
Pagine: 232
Ean: 9788866524106
Prezzo: € 24.00

Descrizione:Una relazione con un professionista consente di lavorare verso uno scopo, di acquisire maggiore sicurezza e costruire un senso per la propria vita, con indubbi benefici sulla salute fisica, mentale e sociale. Attraverso la relazione, la persona ha l'opportunità di generare le proprie risposte, senza cercare fuori di sé le soluzioni di altri. Comprendere la differenza tra coaching e psicoterapia è importante per saper scegliere il professionista adeguato al problema che si vuole risolvere. L'integrazione pluralista consente ai professionisti di possedere un valore aggiunto ai loro interventi, come evidenziato dagli esiti della ricerca scientifica attuale. I fruitori delle consulenze ricevute troveranno un maggiore supporto per crescere, gestire i problemi e costruire per se stessi una vita forte e sana.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Dostoevskij e l'uccisione del padre"
Editore: Castelvecchi
Autore: Sigmund Freud
Pagine: 38
Ean: 9788869448188
Prezzo: € 7.50

Descrizione:"Dostoevskij e l'uccisione del padre" è l'ultimo degli scritti di Freud dedicati al rapporto tra psicanalisi e produzione letteraria. Con la sua consueta ricchezza di riferimenti e citazioni, Freud individua nell'uccisione del padre il tema cruciale che attraversa l'intera opera di Dostoevskij. Così il maestro della psicanalisi discorre sulla personalità nevrotica dello scrittore russo e sugli attacchi epilettici di natura affettiva che si manifestarono in forma virulenta dopo l'episodio devastante dell'assassinio del padre; sul masochismo e sul senso di colpa di Dostoevskij; sulla sua passione per il gioco e sulla sua latente bisessualità. Tra opera e vita privata, Freud getta luce su una delle figure più imponenti della letteratura mondiale.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Psicoanalisi e fede: un discorso aperto"
Editore: Franco Angeli
Autore:
Pagine: 226
Ean: 9788891744715
Prezzo: € 27.00

Descrizione:Che relazione hanno le concezioni psicoanalitiche con la fede? E come si confronta lo psicoanalista con la religiosità, estranea spesso al suo orizzonte? Tentare di allacciare un discorso tra questi due ambiti non può prescindere dal pensiero di Freud che, benché si dichiarasse ateo e avesse un atteggiamento critico verso le religioni, non cessò mai nel corso della sua vita di occuparsi dei fenomeni religiosi. Nel tempo, tuttavia, un forte senso della laicità di matrice positivistica e la condanna del padre della psicoanalisi nei confronti della religione forse hanno fatto sì che Dio sparisse non solo dagli scritti psicoanalitici, ma spesso anche dalla stanza di analisi, col rischio che una sordità pregiudiziale finisse per dare scarsa accoglienza a un'area importante del mondo interno del paziente, quell'area che s'intreccia con la sofferenza e con i valori della vita e del sé. Nella convinzione che la psicoanalisi oggi possa trattare in modo esplorativo e libero da pregiudizi un ambito esperienziale come quello della spiritualità e del sentimento religioso, paradossalmente a rischio di diventare un'area-tabù per gli psicoanalisti, il presente lavoro propone una riflessione intorno alle problematiche della fede proprio partendo dalla clinica e dall'ascolto nella stanza di analisi di quello che il paziente ci dice intorno al suo Dio.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU