Articoli religiosi

Libri - Psicoanalisi



Titolo: "Tra Freud e Patanjali. La conoscenza segreta dello yoga e della psicoanalisi"
Editore: Mimesis
Autore: Desikachar T. K., Krusche Hellfried
Pagine: 205
Ean: 9788857539621
Prezzo: € 18.00

Descrizione:Yoga e psicoanalisi, due scuole nate in perìodi e in contesti profondamente differenti, eppure tutt'al-tro che prive di connessioni. Desikachar, figlio del grande maestro yogi Krishnamacharya, fondò nel 1976 la Krishnamacharya Yoga Mandiram di Madras, ed è riconosciuto a livello mondiale come uno dei principali ambasciatori del viniyoga, lo yoga che si adatta ai bisogni dell'individuo. Hellfried Krusche è un rinomato psicoterapeuta che pratica yoga da oltre trent'anni. A partire dall'interpretazione degli Yogasùtra di Patarìjali, uno dei classici più importanti dello yoga, Desikachar e Krusche dialogano in queste pagine sui temi al centro dell'interesse della tradizione psicoanalitica e yoga - dai percorsi di guarigione al ruolo della relazione, dal modo di affrontare il dolore ai presupposti per il cambiamento e la trasformazione-con la precisa finalità di rintracciare le verità eterne e universali dell'esistenza che trascendono da epoca e ambito culturale. In quale territorio possono incontrarsi yoga e psicoanalisi? La risposta ce la suggerisce lo stesso Krusche: "Nei vecchi testi classici di yoga si potranno scoprire sorprendenti analogie con la psicoanalisi contemporanea. Sia nello yoga, così come nella psicoanalisi si tratta di essere in grado di vivere una relazione stabile e affidabile, perché questo è dal punto di vista dello yoga tradizionale, la base di ogni sviluppo mentale e spirituale."

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L' albero del male. Forme dell'odio collettivo e psicoanalisi"
Editore: Franco Angeli
Autore: Nielsen Niels Peter
Pagine: 342
Ean: 9788891753120
Prezzo: € 37.00

Descrizione:Come parlare dell'odio? Partendo dalla metafora medioevale dell'Albero del male, l'autore si confronta con la questione dell'odio e delle emozioni correlate, quali il risentimento, l'aggressività, la vendicatività. I casi clinici e gli esempi letterari mostrano il duplice volto dell'odio negli individui. Perché l'odio può nascere dal narcisismo offeso ed essere fine a se stesso ma può anche accompagnare sentimenti di rivolta nei confronti di crudeltà, ingiustizia e prevaricazioni da parte di un potere repressivo. Questo aspetto è particolarmente evidente nell'analisi di due figure dell'universo dei campi di sterminio che ci hanno dato opere di alto valore letterario e morale: Jean Amery, intellettuale che ci ricorda la necessità di indignarsi di fronte al male e Etty Hillesum, giovane donna capace di una straordinaria forma interiore di resistenza all'odio. Quando l'odio diventa fattore di coesione dell'identità di un gruppo si fa ossessione, e spinge implacabilmente a rivendicazioni violente. Diventa il collante dei gruppi dei fondamentalisti e dei fanatici, e così alimenta il pregiudizio, il razzismo e la xenofobia. Si vede allora come sia difficile riportare alla ragione chi sia stato istruito alla 'scuola dell'odio'. Lo si vede nei casi clinici e soprattutto nell'esame dell'odio tra i gruppi e i popoli. Il volume infatti affronta ampiamente, dal punto di vista psicologico e psicoanalitico, il caso sempre attuale del millenario odio contro gli ebrei e dell'antisemitismo, questione che non può essere trascurata dalla psicoanalisi se questa non vuol cedere la sua vocazione a riflettere sulle dinamiche collettive. Con le sue enormi potenzialità, la rete, con i social networks e i videogames diventa come è noto, a volte, il luogo in cui l'odio si virulenta e sfocia in azioni delinquenziali o terroristiche. L'autore riflette senza moralismi su chi vive fantasie di odio nella realtà virtuale, per comprendere ma soprattutto avviare processi di trasformazione.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Opere"
Editore: Feltrinelli
Autore: Galimberti Umberto
Pagine: 460
Ean: 9788807889455
Prezzo: € 15.00

Descrizione:L'uomo soffre per "l'insensatezza" del suo lavoro, per il suo sentirsi "soltanto un mezzo" "nell'universo dei mezzi", senza che all'orizzonte appaia una finalità prossima o una finalità ultima in grado di conferire senso. Sembra infatti che la tecnica non abbia altro scopo se non il proprio autopotenziamento. Di fronte a questa diagnosi, la psicoanalisi rivela tutta la sua impotenza, perché gli strumenti di cui dispone, se sono utilissimi per la comprensione delle dinamiche emotivo-relazionali, per i processi di simbolizzazione sono inefficaci. Qui occorre la pratica filosofica perché, fin dal suo sorgere, la filosofia si è applicata alla ricerca di senso.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "I sette peccati capitali nella società attuale. I comportamenti dell'uomo alla luce della psicoanalisi"
Editore: Edizioni ETS
Autore: Guidi Alessandro
Pagine: 158
Ean: 9788846747365
Prezzo: € 14.00

Descrizione:Questo testo è una lettura contemporanea di quelli che conosciamo come i sette peccati capitali elaborati laicamente partendo dalla domanda che Freud si pose negli anni '30 sul futuro dell'umanità (quindi della massa) come insieme di soggetti nevrotici assoggettati dalla lotta interiore tra Eros e Thanatos, passando per "L'etica della psicoanalisi" di Lacan in cui è compresa la questione teologica del peccato. Il discorso del capitalista, in cui oggi la psicoanalisi si trova a operare, è organizzato in modo tale da ostacolare la cura e la cultura psicoanalitica rendendo, quindi, inefficace l'inconscio del soggetto mosso da uno smarrimento angoscioso di fronte a una scelta o di fronte al paradosso nel quale è implicato il cambiamento del soggetto stesso, senza essere però soggetto del cambiamento. Leggendo questo libro vedremo come i peccati capitali sono la realizzazione di questo paradosso. L'analisi del discorso del capitalista tende a fondare una logica che rivaluta il peccato originale che ha a che fare con la mancanza a essere. La pratica analitica è la cura che tenta di interrompere la ripetizione dell'eccesso di godimento (pulsione di morte) che è la risposta del soggetto comune a tutti i peccati capitali. Ma allora come trattare il godimento nella clinica del sintomo? Occuparsi dei peccati capitali da un punto di vista etico ha permesso di mettere sul divano analitico la massa, ovvero il soggetto disagiato della civiltà di cui parla Freud prendendo in esame non il patologico, ma il "normale massificato" come l'insieme di individui che si comportano secondo la struttura perversa come teorizzata da Lacan partendo dalla pulsione di morte di Freud. Con questa lettura risulta evidente come ogni manifestazione quotidiana possa essere carica di un peccato capitale in quanto agita nel movimento qui definito "dell'imbustamento" che non lascia scampo al soggetto moderno che commette un crimine contro il proprio desiderio. La salvezza del soggetto non sarà conoscere l'Io, ma conoscere ciò che non si conosce: ovvero affrontare la propria paura di desiderare.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La diagnosi in psicoanalisi"
Editore: Mimesis
Autore:
Pagine: 233
Ean: 9788857541082
Prezzo: € 15.00

Descrizione:Leggendo i contribuiti raccolti in questo volume attraverseremo la questione della diagnosi in psicanalisi che, pur rimanendo un punto di riferimento teorico fondamentale per la costruzione della cura, può "abbandonarci" di fronte all'unicità del soggetto che deve emergere, nell'incontro con l'analista, con il suo testo particolare e con il testo della sua storia particolare. Sono riportati, in ciascun intervento, tracce di esperienze cliniche, uniche e plurali, essenziali a illustrare che la diagnosi in psicoanalisi è sempre differenziale, è sempre una diagnosi delle differenze.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Pensieri di uno psicoanalista irriverente. Guida per analisti e pazienti curiosi"
Editore: Cortina Raffaello
Autore: Ferro Antonino
Pagine: 165
Ean: 9788860309105
Prezzo: € 16.00

Descrizione:La psicoanalisi è un metodo di cura valido per i pazienti del terzo millennio? Con il suo stile informale e provocatorio, Antonino Ferro; uno tra i più autorevoli psicoanalisti contemporanei, ribadisce qui la vitalità della disciplina elaborata da Freud, affrontandone tutti, i punti fondamentali: dagli aspetti formali - l'uso del lettino, la durata della terapia, il pagamento - ai casi più particolari - il transfert erotico, le bugie, l'autismo. Il risultato è una guida stimolante per il terapeuta che vuole superare l'ortodossia grazie a intuizioni innovative e per le persone curiose che vogliono sbirciare nella stanza d'analisi per capire che cosa accade lì dentro. Il lettore si prepari a vedere capovolte le sue idee sulla psicoanalisi.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Noia"
Editore: Edizioni Grenelle
Autore: Fenichel Otto
Pagine:
Ean: 9788899370114
Prezzo: € 15.00

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Gli argonauti (2016)"
Editore: Carocci
Autore:
Pagine: 111
Ean: 9788843087228
Prezzo: € 18.00

Descrizione:La rivista "Gli Argonauti" propone al lettore uno strumento di dialogo e di confronto sulle tematiche fondamentali del discorso psicoanalitico, permettendogli di partecipare al dibattito culturale in corso sulla relazione tra individuo e società. In uno spirito di libero e solidale confronto, la rivista ha pubblicato in questi anni contributi di psicoanalisti e autori che, nei vari contesti culturali e di lavoro, fanno riferimento alla psicoanalisi come a uno strumento critico, operativo e propulsivo irrinunciabile. "Gli argonauti" dà spazio anche a lavori di importanti psicoanalisti stranieri, permettendo al lettore di ampliare e approfondire la propria formazione culturale e scientifica in una prospettiva internazionale di alto livello. "Gli argonauti" ospita sintesi e soluzioni teoretiche di vasto respiro che emergono dall'esperienza clinica e di vita (in Saggi e Labirinto), riflessioni nate dalle attività di lavoro, dubbi e indicazioni originali che gli operatori dei vari contesti pongono e propongono (in Esperienze) e brevi riflessioni, commenti ad altri lavori (in Spigolature). Il dibattito sulla specificità dei gruppi terapeutici e di sviluppo ha un suo spazio (in Gruppi), così come brevi scritti e rapidi spunti di vari autori (in Dibattito e Aforismi). Lo scambio di idee con altri autori, libri o riviste è ospitato nella nuova rubrica Dialoghi.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Freud va all'Inferno. Il viaggio dell'uomo da Dante a oggi passando per Freud"
Editore: emuse
Autore: Pigazzini Mario
Pagine: 562
Ean: 9788898461776
Prezzo: € 25.00

Descrizione:Rileggere la Divina Commedia con gli strumenti della psicoanalisi e delle scienze moderne, ci permette di avvicinarci alla grande metafora dantesca della vita, con gli occhi, i desideri, le paure, le ansie, le vicissitudini e le inquietudini di oggi. Un modo nuovo di percorrere al fianco di Dante le strade dell'uomo, delle sue passioni violente e delle sue paure per svelare i grandi enigmi, entrando negli spazi più segreti dell'animo umano: la circolarità degli eventi, l'amore e il caos, la fortuna e il destino, il trionfo del male e la forza della natura. Un approccio contemporaneo che ci aiuta a sciogliere, rendendolo attuale, il significato del testo dantesco, offrendoci l'occasione di una rilettura di Dante piacevole e moderna guidati dall'esperienza umana e clinica di Mario Pigazzini.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Erich Fromm. La visione del mondo e l'interpretazione dell'uomo"
Editore: Aracne
Autore: Risari Giorgio
Pagine: 832
Ean: 9788825502091
Prezzo: € 32.00

Descrizione:Il volume, composto da due macro-aree per ragioni filologiche (Fromm filosofo e Fromm psicologo), nasce da un'idea della Scuola di Psicoterapia Erich Fromm di Prato e vuole contribuire a colmare il vuoto nella bibliografia italiana su Fromm, dando la possibilità di intravedere aspetti teorici nuovi e sconosciuti del suo pensiero, sia nella parte filosofica sottesa, ma anche dichiaratamente espressa, sia nella parte psicoanalitica, in cui egli delinea una psicoanalisi umanistica, traducibile in chiave "esistenzialistica". Unendo la revisione critica dialettica della psicoanalisi classica di Freud alla filosofia intesa come ricerca di senso, significato, valore, Fromm si pone come obiettivo lo sviluppo e il perfezionamento delle qualità e facoltà specificamente umane, attraverso la pratica di una analisi transterapeutica basata sulla meditazione e sul pensiero critico filosofico-umanistico, parallela e complementare alla analisi individuale. L'importante apparato critico e bibliografico dell'opera permette di seguire con lucidità e acume tutta la profondità del pensiero di Fromm, oggi sempre più attuale.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Wilhelm Reich e il Freudo-Marxismo. Psicoanalisi e politica"
Editore: Unicopli
Autore: Pitto Andrea
Pagine: 403
Ean: 9788840019314
Prezzo: € 25.00

Descrizione:In questo saggio si parla di Wilhelm Reich senza orgonomia. Reich ha qualcosa di non controvertibile per essere valutato, studiato e apprezzato sebbene oggi il pensiero di Reich, specialmente politico, sembra essere inattuale. Per conseguire questo scopo saranno utilizzati gli argomenti che compaiono nel titolo e nel sottotitolo, ben sapendo che spesso le tematiche trattate, non soltanto da Reich, si contaminano tra loro. Il freudo-marxismo è una corrente di pensiero non strutturata orientata a stabilire un'integrazione o comunque accostare l'impostazione psicoanalitica (segnatamente quella di S. Freud) a quella marxiana, cioè relativa al pensiero di Marx ed Engels, e marxista (degli epigoni). Wilhelm Reich è stato tra i primi a concepire tale avvicinamento. Questo libro si prefigge lo scopo, di illustrare anche le teorie dei francofortesi, specie di Herbert Marcuse ed Erich Fromm e di altri studiosi che si sono occupati della suddetta tematica.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La terapia reichiana. Nuove ricerche e applicazioni"
Editore: Psiconline
Autore: Nardelli Fabio
Pagine: 145
Ean: 9788898037988
Prezzo: € 16.00

Descrizione:Mentre le attuali correnti psicoanalitiche e psicoterapeutiche tendono a spostarsi sempre più su versanti deerotizzati mentali, allontanandosi dai principi economici, positivistici ed energetici che furono di Freud in ottemperanza alle correnti culturali e filosofiche dell'epoca, esistono per contro posizioni post-reichiane che si allontanano sempre di più dal Reich psicobiologico, vegetoterapeuta ed Orgonomista perdendo la peculiarità tipica, dirompente ed innovativa che Reich ci ha lasciato in eredità: cioè il superamento della dicotomia corpo-mente, il problema che da due millenni affligge la cultura medica, psichiatrica e filosofica occidentale. Questo scritto prosegue invece nella direzione indicata dal "cattivo maestro..." e dal più grande studioso e teorico reichiano, il partenopeo Federico Navarro; nel tentativo di superare il dualismo mente - corpo tramite il concetto di energia biologica, ormai in accordo con i più recenti studi nei campi della biofisica quantistica, della medicina olistica e della medicina orientale, che da sempre hanno questa concezione del vivente su basi energetiche.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L' identità della psicoanalisi libera"
Editore: Edizioni ETS
Autore: Bichisecchi Roberto
Pagine: 118
Ean: 9788846747525
Prezzo: € 12.00

Descrizione:L'autore di questo volume porta il lettore ad avvicinarsi a una realtà che facilmente può essere confusa con altre forme di conoscenza e di "cura" della mente umana. La "psicoanalisi libera" non è una forma di psicoterapia sanitaria, né simile ad altri tipi di approccio alla psiche oggi molto diffusi. La legge stessa 56/89 ne ha stabilito la diversità. Contrariamente alle prassi conosciute, lo psicoanalista libero non opera a partire da una predisposta tecnologia, non usa procedure standardizzate, tentativi di classificazione e di inquadramento della mente poiché ritiene che l'attività psicologica di ogni essere umano sia una realtà autonoma e libera. La "psicoanalisi libera" è un'arte ermeneutica che si stempera in un continuo, inesauribile lavoro d'interpretazione attraverso un'incessante apertura alla relazione con l'analizzando. Le elaborazioni teoriche e gli esempi presentati in questo lavoro aprono nuove prospettive di conoscenza della mente umana.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Manuale del Processo Psicoanalitico Mutativo PPM. La relazione psicoanalitica come trasformazione fin dal primo colloquio"
Editore: Franco Angeli
Autore: Petrini Piero, Mandese Annamaria
Pagine: 250
Ean: 9788891725509
Prezzo: € 33.00

Descrizione:Il PPM (Processo Psicoanalitico Mutativo) è un metodo psicoterapico che, pur avendo come modello teorico di riferimento la teoria psicoanalitica classica, attinge anche dalla teoria delle relazioni oggettuali, da Ferenczi e dalle più recenti teorizzazioni sul concetto di campo e di interpsichico. Utilizzando sin dal primo colloquio una tecnica spiccatamente trasformativa del funzionamento psichico, il PPM ha l'obiettivo di portare il paziente ad un funzionamento psichico più genitalizzato, liberandolo da un pensiero fisso, assiomatico, difensivo e auto-menzognero per portarlo verso un pensiero flessibile, mobile, possibilista ed elaborativo. Questo volume presenta la fase investigativo-diagnostica del PPM chiamata IPM (Investigazione Psicoanalitica Mutativa), fase comunque in grado di attivare sin dall'inizio processi trasformativi. L'IPM analizza il comportamento del paziente dai primissimi contatti e lo confronta con ciò che lo psicoterapeuta prova e pensa del paziente stesso, per fare deduzioni sull'organizzazione del suo mondo intrapsichico e sul suo modo di funzionare. Il mondo intrapsichico del paziente si riflette nel modo in cui si relaziona con lo psicoterapeuta, lo influenza per determinare reazioni emozionali, ideative e comportamentali tali da consentire la perpetuazione del proprio funzionamento psichico, anche se patologico. I processi di "influenzamento" sono però reciproci e perciò è possibile che anche lo psicoterapeuta con le sue elaborazioni vada a modificare le modalità delle relazioni oggettuali e le conseguenti rappresentazioni mentali del suo paziente. Il PPM sostiene che tutto si svolge nella relazione a favore della trasformazione e del cambiamento. Come dice Petrini, "la soluzione delle vecchie contraddizioni è nella contraddizione delle vecchie soluzioni".

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Pierino Porcospino e l'analista selvaggio. Le conferenze di Georg Groddeck sulle filastrocche di Heinrich Hoffmann"
Editore: ADV Advertising Company
Autore:
Pagine: 208
Ean: 9788879221269
Prezzo: € 22.00

Descrizione:Conosciuto al vasto pubblico come autore del "Libro dell'Es", Georg Groddeck (Bad Kósen 1866-Zurigo 1934) viene al più ricordato in ambito medico e psicoanalitico come l'analista selvaggio e il pioniere della medicina psicosomatica, colui dal quale Freud prese a prestito il celebre termine Es. Sembra essere un medico prestato alla letteratura. Saggista prolifico, oltre alle celeberrime "Lettere di psicoanalisi a un'amica" scrisse sull'arte e il teatro, il romanzo psicoanalitico "Lo scrutatore d'anime" e intrattenne carteggi memorabili con Freud e con Ferenczi. Molte questioni oggetto di dibattito nell'attualità, quali l'evoluzione verso una partnership nel rapporto medico-paziente, la mutualità, la soggettività e la self-disclosure dell'analista, la formazione in medicina e il potere del terapeuta, esperto delle paure altrui, sono ben rintracciabili.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Freud e l'enigma della negazione"
Editore: Alpes Italia
Autore: Pulli Gabriele
Pagine: 31
Ean: 9788865313930
Prezzo: € 8.00

Descrizione:Il breve scritto freudiano del 1925 La negazione, è stato definito "oscuro", "vertiginoso", "stupefacente", "enigmatico". Tale oscurità, rimasta in buona parte tale, può essere chiarita soltanto a condizione di riformulare radicalmente il concetto di inconscio.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il giuramento di Annibale. Le Brigate rosse: un vertice di osservazione psicoanalitico"
Editore: Mimesis
Autore: Voltolin Adriano
Pagine: 196
Ean: 9788857538679
Prezzo: € 18.00

Descrizione:Il volume prende in esame, a partire da memorie e testimonianze, il tragitto formativo del gruppo fondatore delle Brigate Rosse. L'idea di fondo di una parte del gruppo era quella di ristabilire le ragioni di chi si batté per un'idea di Stato in cui prevalessero uguaglianza, giustizia e libertà. Il contesto in cui nascono le BR è quello degli anni Settanta, in cui i grandi movimenti studenteschi e operai del decennio precedente erano andati progressivamente affievolendosi mentre la reazione politica e ideologica si rafforzava. Partendo da quella che in psicoanalisi è la relazione ambivalente con il padre, in questo libro si cerca di focalizzare il significato della vendetta in nome dei valori del padre. Storie individuali e relazioni simboliche si intersecano sino a formare un nodo terribile, la cui durezza finisce in un tragico fallimento per i brigatisti e in un comodo appiglio per le classi dirigenti di allora: per autoassolversi e dimenticare il proprio fallimento, meno sanguinoso, ma forse più tragico.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Oltre il confine"
Editore: Edizioni Dehoniane Bologna
Autore: Ricardo Torri de Araújo
Pagine: 120
Ean: 9788810558812
Prezzo: € 13.00

Descrizione:Nelle tradizioni religiose l'esperienza mistica assume nomi diversi: «unio mystica» per i cristiani, «satori» per i maestri zen, «samadhi» per gli induisti, «fan» per i sufi. Questo «sentimento oceanico», come lo definiva Freud, viene spesso descritto dai mistici con un linguaggio nuziale e un frasario espressamente erotico. Analogamente, gli psicotici tendono a rivestire i loro deliri paranoici di contenuti religiosi. Cosa può dire la psicoanalisi su questo intreccio di santità e disagio? E come distinguere un'autentica esperienza mistica da un disturbo della mente?

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il segreto del figlio. Da Edipo al figlio ritrovato"
Editore: Feltrinelli
Autore: Recalcati Massimo
Pagine: 122
Ean: 9788807173189
Prezzo: € 15.00

Descrizione:Dopo le fondamentali analisi della figura del padre e della madre nella civiltà contemporanea, con questo libro Massimo Recalcati completa un'ideale trilogia concentrando il suo sguardo sulla figura del figlio. Lo splendore di un figlio consiste nel suo segreto, che si sottrae alla retorica dell'empatia e del dialogo oggi conformisticamente dominante. Un figlio è un'esistenza unica, distinta e irriducibile a quella dei suoi genitori. Contro ogni autoritarismo e contro una pedagogia falsamente libertaria che vorrebbe annullare la differenza simbolica tra le generazioni, Recalcati afferma il diritto del figlio a custodire il segreto della sua vita e del suo desiderio. Il confronto tra due figure mitiche di figlio - quella dell'Edipo di Sofocle e quella del figlio ritrovato della parabola lucana, alle quali fanno eco quelle di Isacco e di Amleto - offre una prospettiva particolare attraverso la quale osservare il segreto del figlio. Edipo resta imprigionato in un destino che non gli lascia scampo, dove tutto è già scritto sin dall'inizio: il tentato figlicidio del padre si rovescia nel parricidio e nell'incesto del figlio. Diversamente, il figlio ritrovato di cui Gesù narra la vicenda è colui che sa, pur nell'erranza e nel fallimento, distinguersi dalle sue origini. L'abbraccio del padre, in questo caso, non vuole soffocare o punire il figlio, ma riconoscerlo nella differenza incomprensibile e incondivisibile di una vita diversa.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il Piccolo Principe. Un'interpretazione psicoanalitica ed esistenziale"
Editore: Alpes Italia
Autore: Gullì Antonio
Pagine: 232
Ean: 9788865313916
Prezzo: € 18.00

Descrizione:Questo libro è un'interpretazione della fiaba di Exupéry attraverso la psicoanalisi, l'esistenzialismo, la musica, il cinema e la poesia. Il Piccolo Principe è un racconto mitico e immaginale che conduce all'integrazione della personalità, grazie alla sintesi creativa tra Mente Infantile e Mente Adulta. La psicologica del legame, con le metafore e i simboli, diviene il telaio dell'intera avventura del principino e rappresenta la chiave di volta con cui trovare un significato affettivo alle esperienze archetipiche della sofferenza, del male, della perdita e del distacco dalle persone amate. Il sentimento per la rosa, gli insegnamenti della volpetta e l'incontro con l'aviatore nella solitudine del deserto, si trasformano nel sogno misterioso di una vita che per essere autentica deve unirsi alle vite di altri uomini che amano e soffrono sul nostro asteroide. Anche la morte acquista uno spessore e una finalità che trascende la mancanza dell'altro e si apre verso un futuribile in cui l'assenza si trasforma in una presenza interiore che ci salva nel mondo. La fiaba ci offre una versione allegorica in miniatura del rapporto psicologico-clinico che s'instaura con i pazienti, piccini e non.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Scene della vita forense. Psicoanalisi lacaniana e discorso giuridico"
Editore: Mimesis
Autore: Becce Aldo Raul
Pagine: 159
Ean: 9788857537344
Prezzo: € 16.00

Descrizione:"Quando sono chiamato a giurare per assolvere il mio compito come Perito o Consulente d'Ufficio per il Tribunale, ancora oggi mi commuovo. La Perizia o la Consulenza Tecnica iniziano con questo rito. Non si tratta di una pratica sacra, ma in qualche modo lo è. Tanti hanno giurato prima di me e tanti lo faranno dopo, perché il giurare fa parte del rito della Giustizia. Giuro, prometto attraverso la parola di adempiere al mio ruolo. Giuro che è possibile amministrare la Giustizia tra le persone. Giuro che credo nel Terzo, nella figura che si colloca tra due posizioni diverse per studiare le loro ragioni e decidere in proposito. Giuro che credo nella parola, nonostante sappia che la parola inganna, mente, ingigantisce, minimizza e sbaglia nei suoi vani tentativi di rappresentare l'irrappresentabile: il reale."

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Alle radici dell'oggetto in psicoanalisi. Uno sguardo sul feticismo da Freud a Lacan"
Editore: Alpes Italia
Autore: Calabria Raffaele
Pagine: IX-207
Ean: 9788865313725
Prezzo: € 18.00

Descrizione:Nel 1927 Freud definì il feticismo: "... anomalia, che può essere annoverata tra le perversioni, si fonda com'è noto sul fatto che il paziente, il quale è quasi sempre un maschio, non riconosce l'assenza del pene nella donna, non riconosce cioè qualcosa di altamente indesiderabile per lui in quanto prova della possibilità della sua stessa evirazione". Il tema del feticismo è stato un concetto cardine dell'ingegno e dell'opera di Freud. L'intento però non è quello di ripercorrere strade già battute ma di comparare, attraverso l'ausilio di grandi autori come Comte, Binet, De Brosses fino a Marx l'accezione di feticismo che ieri come oggi appare, per dirla alla Perniola "il sentire impersonale dei nostri tempi". Un concetto che nel tempo pare essere ancor più radicato e appropriato a delineare tutti i volti della società moderna. Passando da Freud a Winnicott fino a Wulff per approdare a Lacan e collazionando articoli e opere inedite, tradotte per la prima volta in lingua italiana, indagheremo sulla natura psichico-evolutiva di questo fenomeno in età infantile e adulta. Citando Freud: "Nell'impossibilità di poterci veder chiaro, almeno vediamo chiaramente le oscurità".

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il tempo incantato. Riflessioni psicoanalitiche sulla temporalità in età evolutiva"
Editore: Franco Angeli
Autore:
Pagine: 206
Ean: 9788891750716
Prezzo: € 26.00

Descrizione:Il tempo è una dimensione fondamentale dell'esistenza tanto che filosofi, scienziati, artisti, scrittori da sempre continuano a confrontarsi su questo tema dedicandovi molte energie ed elaborando teorie articolate e complesse. Questo volume si propone come uno strumento di riflessione psicoanalitica sul tema della temporalità per psicologi, psicoterapeuti, psicoanalisti e operatori che lavorano con bambini, adolescenti e genitori. Prende in considerazione le molteplici espressioni che il "senso del tempo" può assumere nello sviluppo evolutivo, le sue diverse deformazioni psicopatologiche e la sua valenza nel percorso psicoterapeutico. A partire da come la dimensione temporale si costruisce nella mente del bambino, a come viene vissuta nel corso dell'infanzia e dell'adolescenza, gli autori si soffermano su come viene sperimentato il tempo quando sono presenti traumi, problematiche psicologiche o più gravi disagi psichici. Il titolo, "Il tempo incantato", condensa l'accezione dell'andare a tempo ed esserne incantato ma, anche, andare fuori dal tempo, sentirsi incantato, quando il tempo sembra fermarsi.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Letteratura e psicanalisi"
Editore: Marsilio
Autore:
Pagine: 112
Ean: 9788831727464
Prezzo: € 14.00

Descrizione:Freud e la Psicanalisi hanno contratto vincoli stretti con le letterature antiche e moderne e il loro potente sguardo su reale e immaginario, conscio e inconscio. Vincoli altrettanto stretti ha stabilito la Letteratura con la Psicanalisi. Bastino i nomi di Joyce, Svevo o Breton e il Surrealismo per evocare un rapporto che, però, si è presto impaniato in vere e proprie liaisons dangereuses. Qual è il debito che la Psicanalisi ha verso la Letteratura? E come può oggi fornire chiavi interpretative per leggere ad esempio la poesia? Quali sono gli statuti specifici di Letteratura e Psicanalisi? Come possono dialogare? E come li pensò lo scrittore Dino Terra, fra i primi a introdurre la Psicanalisi in Italia?

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La psicoanalisi"
Editore: Marsilio
Autore: Bonaventura Enzo
Pagine: XXXIII-314
Ean: 9788831723558
Prezzo: € 27.00

Descrizione:Figura carismatica nel movimento sionista italiano, Bonaventura è uno dei pionieri della psicologia accademica e della psicoanalisi in Italia, cui dedicò un'importante opera pubblicata nel 1938. Bonaventura mise a frutto le sue competenze scientifiche per lo studio in laboratorio di fenomeni legati all'esperienza interiore. Il suo interesse per l'opera di Freud è il risultato di grande tensione morale derivante dalla sua militanza ebraica. Espulso dall'Università in seguito alle "Leggi razziali" del '38, si trasferì a Gerusalemme, dove continuò la sua attività alla guida del Dipartimento di psicologia. Morì tragicamente nell'aprile del 1948 in un agguato mortale contro il convoglio dell'Hadassah.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU