Articoli religiosi

Libri - Filosofia Della Religione



Titolo: "La persona e l'amore"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore: Denis de Rougemont
Pagine: 256
Ean: 9788837231613
Prezzo: € 18.00

Descrizione:Amore pagano e amore cristiano, Eros e Agape, si intrecciano in una relazione dialettica nella storia delle religioni e delle filosofie orientali e occidentali, così come in personaggi che fanno parte del comune immaginario quali Don Giovanni e Tristano. Uno scenario assai diversificato cui il volume rinvia, con saggi risalenti agli anni 1934-1967 che concentrano il fuoco interpretativo sul concetto di "persona", nel quale si fonda e determina il vero "amore". Pagine che fanno emergere l'originalità del pensiero di Denis de Rougemont nell'ambito del personalismo europeo e i possibili sviluppi di un'etica cristiana in Occidente.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Nuove schiavitù e fede religiosa (un confronto con Bartolomé de Las Casas e le schiavitù della prima modernità)"
Editore: Edizioni Scientifiche Italiane
Autore: Tucci Giuseppe
Pagine: 288
Ean: 9788849534627
Prezzo: € 32.00

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Rosminianesimo teologico (2017)"
Editore: Mimesis
Autore: Bellelli Fernando
Pagine: 250
Ean: 9788857544793
Prezzo: € 22.00

Descrizione:«Rosminianesimo teologico» determina in questo primo volume il proprio orizzonte programmatico di ricerca, indicando l'opzione di riferimento per svolgerla. Tale opzione ha uno dei suoi approdi fondamentali relativamente alla riflessione sull'immaginazione. L'affective turn delle discipline scientifiche contemporanee e dell'epistemologia non possono fare a meno di riconoscere in Rosmini un interlocutore, da un lato, capace di attirare lo studioso alla comprensione del sistema aperto della verità del Roveretano, dall'altro lato, non possono fare a meno di prendere atto della capacità di Rosmini di de-costruire e ri-costruire i vari approcci scientifici, proprio in analogia alla sua prospettiva. «Rosminianesimo teologico» si colloca nel dibattito culturale contemporaneo, offrendo nei presenti contributi, tutti riferentisi alla teologia, e tramite Rosmini: riguardo all'intenzionalità teoretica come elemento caratterizzante l'incedere filosofico dell'analitica, l'avvicinamento della fenomenologia all'analitica (e viceversa); il cimento, ancorato ad un forte riferimento metafisico, con la svolta teologica (incluse le sue radici storico-filosofiche) della fenomenologia (francese); uno degli aspetti certamente più affascinanti e avvincenti del confronto tra il pensiero cristiano e l'idealismo tedesco: la questione del negativo; il rapporto tra il canone scritturistico della parola di Dio e, a cominciare dalla filosofia del linguaggio, l'universo inerente alla linguistica, alla semantica, alla semeiotica, all'analisi del linguaggio e all'universo orbitante intorno all'espressività (artistica) dell'antropologico che si interroga sul senso mediante l'immaginazione simbolica; la dimensione religiosa della persona come fondamento e compimento della sua libertà se e solo se forniscono i criteri esistenziali per un autentico discernimento dei semi del Verbo e della pienezza della rivelazione cristologica nella mediazione ecclesiale. Contributi di: Fernando Bellelli (ed.), Samuele Francesco Tadini, Gian Pietro Soliani, Emanuele Pili, Elisa Manni e Giovanna Gabbi.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "L' ombra del divino. Tra religione, filosofia e mito: Omodeo, de Martino, Croce"
Editore: Liguori
Autore: Della Volpe Maria
Pagine: 90
Ean: 9788820767396
Prezzo: € 15.50

Descrizione:Il volume ricostruisce parte del complesso itinerario attraverso cui lo storicismo italiano si confronta, problematicamente, con l'idea di religione. In questa prospettiva si analizza l'opera di tre dei suoi maggiori rappresentanti: Adolfo Omodeo, Ernesto de Martino e Benedetto Croce, approfonditi nelle interazioni con personaggi come R. Otto, G. van der Leeuw, G. Gentile e Agostino d'Ippona. Ne emerge uno scenario composito e proteiforme, in cui, muovendo dalle pagine della "Storia delle origini cristiane" di Omodeo, passando poi per quelle di "Storia e metastoria" di de Martino, giungendo, da ultimo, al "Perché non possiamo non dirci «cristiani»" di Croce, l'autrice dischiude le feritoie di una filosofia che, seppur impegnata a ricondurre a ragioni umane il mondo della storia, non può fare a meno di provarsi col divino.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Confutazione di alcune dottrine aristoteliche"
Editore:
Autore: Pseudo-Giustino
Pagine: 152
Ean: 9788831182539
Prezzo: € 21.00

Descrizione:La Confutazione di alcune dottrine aristoteliche è opera in lingua greca falsamente attribuita dalla tradizione manoscritta all'apologista Giustino, la cui redazione può probabilmente essere datata tra il IV e il V secolo. L'opera si inserisce nella tradizione del pensiero cristiano antico che, a partire dalla convinzione che L'attività creatrice di Dio si collochi ab initio temporis, individua in Aristotele, sostenitore della dottrina dell'eternità del cosmo e del tempo, uno dei bersagli privilegiati della sua polemica. In questo contesto l'atteggiamento dell'anonimo autore della Confutatio appare tuttavia singolare: per difendere la creazione dal nulla egli si confronta in modo diretto - caso quasi unico all'interno della Patristica - con il testo aristotelico della Fisica e del trattato De caelo, confutandone le dottrine con argomentazioni di carattere esclusivamente filosofico ed evitando il richiamo al testo biblico quale strumento probatorio.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "San Paolo"
Editore: Feltrinelli
Autore: Bagetto Luca
Pagine: 174
Ean: 9788807227097
Prezzo: € 14.00

Descrizione:Paolo di Tarso è stato un pensatore rivoluzionario ed è stato interpretato dalla filosofia politica del Novecento come il maestro del rifiuto della legge e dell'ordinamento presente, con tutte le sue ipocrisie. È stato cioè letto attraverso lo spirito gnostico di Marcione, che nel II secolo si richiamava a Paolo per contrapporre a un Dio del presente malvagio, creatore di questo mondo ingiusto e ostile, un Dio del futuro buono e redento. Secondo Luca Bagetto, al contrario, Paolo si oppone fortemente allo gnosticismo. Nella sua visione il Messia, che pure interrompe la legge, in realtà la dispiega in modo più profondo e più autentico di quanto non faccia la garanzia dell'ordine. Nell'annuncio messianico della vita nuova è centrale il tema dell'Esodo, simbolo dell'uscita da una situazione oppressiva. Con una lettura capace di attualizzare il messaggio di Paolo, Bagetto dimostra che esiste un sorprendente parallelo tra l'epoca ellenistica e la globalizzazione, che condividono l'urgenza della ricerca di un riparo dalla legge astratta e vessatoria. Con una nuova traduzione della Seconda lettera ai Tessalonicesi, essenziale per l'interpretazione dell'Anticristo e per la definizione del rapporto del cristianesimo con l'ebraismo, Bagetto rivela nelle parole di Paolo una nuova strada non moralista per concepire anche oggi il rapporto tra la fede e il potere politico.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Schegge messianiche. Filosofia, religione, politica"
Editore: Mimesis
Autore: Amato Pierandrea, Fulco Rita, Gorgone Sandro
Pagine: 202
Ean: 9788857545172
Prezzo: € 20.00

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Ragione e fede"
Editore: Mimesis
Autore: Martinetti Piero
Pagine: 124
Ean: 9788857542577
Prezzo: € 10.00

Descrizione:"Vi sarà sempre nell'umanità, accanto al piccolo numero di spiriti che vivono secondo la ragione, una moltitudine bisognosa di fede, la quale contesterà sempre alla ragione anche il diritto di vivere. Ma in questo stesso insanabile dissidio è contenuta anche la giustificazione dei sempre rinnovati tentativi di difendere, in nome di coloro che seguono la ragione, il diritto alla religione."

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Credere e non credere"
Editore: Edizioni Dehoniane Bologna
Autore: Michael Paul Gallagher, Gabriele Palasciano
Pagine: 128
Ean: 9788810409985
Prezzo: € 14.50

Descrizione:Definire l'ateismo al singolare può risultare un'operazione imprecisa e fuorviante; sarebbe più corretto parlare di ateismi, vista la varietà delle forme, dei contenuti e degli orientamenti. In ambito teologico la percezione è mutata profondamente e ha abbandonato i toni apologetici passando a un'attività di analisi e a una riflessione sulla testimonianza della speranza cristiana e della freschezza evangelica. Nell'ottica di Gallagher l'ateismo contemporaneo è da ricondurre alla crisi culturale che si è prodotta con la scomparsa dallo scenario europeo di personalità dotate di spirito enciclopedico e di cultura universale. Se, da un lato, il perfezionamento della ricerca scientifica e la moltiplicazione degli ambiti hanno prodotto risultati eccellenti e lodevoli, dall'altro hanno provocato una frattura nel mondo del sapere che ha avuto ricadute sia nell'elaborazione teologica sia nella percezione che gli uomini hanno di Dio.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Io credo in un Dio fatto così"
Editore: Edizioni Dehoniane Bologna
Autore: Andrés Torres Queiruga
Pagine: 128
Ean: 9788810409961
Prezzo: € 17.50

Descrizione:Questo libro si propone di presentare una visione personale della fede e uno sguardo aggiornato del mistero di Dio in sintonia con le preoccupazioni della cultura di oggi. La riflessione di Torres Queiruga - che costituisce anche una serena risposta alle obiezioni sollevate dalla Commissione per la fede dell'episcopato spagnolo - si concentra su tre temi di particolare urgenza: l'idea della creazione per amore, il problema del male e la messa in discussione della preghiera di richiesta.In questo testo, il teologo compie una difesa appassionata, e lontana dai dogmatismi, del carattere personale di Dio e analizza il tragitto di una coscienza religiosa che consente di avvicinarsi al baratro luminoso intravisto dai grandi mistici di tutte le religioni.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "In hoc tempore. Un approccio politico al «De regimine christiano» di Giacomo da Viterbo"
Editore: Franco Angeli
Autore: Bianco Carmela
Pagine: 140
Ean: 9788891761019
Prezzo: € 19.00

Descrizione:Giacomo da Viterbo (1255-1307/1308) si occupò, nel "De Regimine christiano", del potere temporale esercitato all'epoca dagli esponenti della gerarchia sacra: fino a che punto quello che doveva essere un ministero era da ritenere compatibile con le altre forme di governo politico? Il pensatore tardo-medievale affronta in modo originale la questione non soltanto dal punto di vista giuridico-canonico, ma tratteggia le linee di un regimen christianum. Giacomo dà al potere temporale una base naturale che l'intervento della Chiesa non crea ma perfeziona. La novità del suo pensiero consiste nell'indirizzare in senso ecclesiologico la tradizione teologico-giuridica, riformulandone la dottrina. Una riflessione "situata", quella di Giacomo. È in hoc tempore che nascono valide ragioni per le quali bisogna occuparsi della gloria del regno della Chiesa e del senso di quel potere che Cristo-re ha comunicato al proprio Vicario terrestre. Questo volume formula, in ottica simbolico-politica, una possibile interpretazione del rilevante scritto medievale. Tramite l'utilizzazione di una ragione liminale e lo studio di particolari metafore, messe in evidenza dalla scuola italiana di simbolica politica, il lettore potrà utilmente approfondire le metafore politiche ricorrenti e la teorizzazione di fondo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La radice luterana"
Editore: Rubbettino Editore
Autore: Francesco Donadio
Pagine: 256
Ean: 9788849852103
Prezzo: € 19.00

Descrizione:Questa collana si propone di presentare soprattutto dei lavori di storia della filosofia. Ciò non significa però la scelta di un progetto di basso profilo. Gli “storici” cercano di capire “come” sono andate le cose e – quando è possibile – “perché” sono andate così. Non è un compito inferiore rispetto alla speculazione filosofica in senso stretto o al lavoro teoretico. Non si tratta di una rivendicazione della “corporazione degli storici”: anche senza rievocare l’identità di filosofia e storia della filosofia, proposta da Giovanni Gentile, non va dimenticato che Kant diceva che spesso l’interprete comprende l’autore meglio di quanto non si sia egli stesso compreso, e che Bertrando Spaventa considerava la storia della filosofia il “compimento dell’insegnamento filosofico”.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il bisogno di pensare"
Editore: Garzanti Libri
Autore: Mancuso Vito
Pagine: 188
Ean: 9788811675693
Prezzo: € 16.00

Descrizione:«Perché vivete? Quale scopo date al vostro essere qui? Cosa volete da voi stessi?». In questo libro Vito Mancuso ingaggia un dialogo serrato con i suoi lettori per risalire alle sorgenti di un bisogno primordiale dell'uomo: il nostro bisogno di pensare. È da questa urgenza interiore, strettamente legata al desiderio e al sogno di una vita diversa e migliore, che Vito Mancuso ci spinge a tornare a «pensare con il cuore», senza barriere, preconcetti o tabù, e senza altro dogma che la ricerca costante del Bene. Così, nel movimento ora logico ora caotico delle nostre esistenze, questo libro diventa una guida capace di orientarci e consigliarci in quei momenti in cui siamo chiamati a scegliere se resistere strenuamente oppure arrenderci al flusso della vita, per raggiungere quella desiderata pace interiore, l'equilibrio di chi ha finalmente trovato un senso al suo essere al mondo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Alle origini del sacro. L'esperienza religiosa in Rudolf Otto"
Editore: Mimesis
Autore: Ferrara Francesca
Pagine: 260
Ean: 9788857539058
Prezzo: € 22.00

Descrizione:La riflessione di Rudolf Otto è stata sovente oggetto di interpretazioni forzate e riduttive che, concentrandosi quasi esclusivamente sulla sua celebre opera "II Sacro" del 1917, ne hanno enfatizzato il carattere irrazionalistico. Il volume, analizzando a fondo i motivi d'influenza filosofici (Lutero, Kant e Fries) che caratterizzano il pensiero di Otto dagli esordi al capolavoro del 1917, si propone di ripensare la carica irrazionalistica attribuita alla sua riflessione teologico-filosofica, evidenziando la continuità tra i suoi scritti. In modo particolare, lo studio intende mettere in luce la convergenza tra fondazione gnoseologica e analisi fenomenologica a partire da una riproposizione interpretativamente originale della nozione di "sentimento".

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Religio duplex"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore: Jan Assmann
Pagine: 272
Ean: 9788837230937
Prezzo: € 22.00

Descrizione:Religio duplex è l'affascinante tesi che Jan Assmann elabora nel tentativo di costruire un'idea di religione, antica e aperta al futuro, segnata da uno sdoppiamento di piani, che percorre - talora come oscuro e misterioso fiume carsico, talora come abbagliante luce razionale - una storia che va dall'antico Egitto all'età dei Lumi, passando per Maimonide, il deismo inglese, fino a Gandhi. «Religione doppia» in quanto, via via, negli stadi del suo sviluppo seguiti nel libro, essoterica ed esoterica, religione del popolo e religione filosofica, teologia politica e naturale, infine, nell'Illuminismo, religione particolare, storica, e religione universale, propria di ogni uomo. Religione a due piani, anche, come ipotesi di lavoro per il nostro mondo globalizzato: religio duplex è, in questo senso, uno studio sulle possibilità di osmosi e di traducibilità che possono essere riattivate tra i monoteismi, il cui orizzonte appare ad Assmann intrascendibile, per quanto riformabile ed emendabile dalla violenza, che - sostiene l'illustre egittologo tedesco - non appartiene alla loro essenza ma alle contaminazioni teologico-politiche che ne insidiano le applicazioni storiche.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La Divina perplessità. Un Dio fra le macerie. Il segreto della fragilità"
Editore: Edizioni Dehoniane Bologna
Autore: Moni Ovadia, Lidia Maggi, Piero Coda
Pagine: 56
Ean: 9788810569078
Prezzo: € 7.00

Descrizione:«Il divino, nella vulgata del pensiero religioso della cultura occidentale, è stato associato per secoli e secoli ai concetti grevi di onnipotenza, onniscienza e consimili. Questi concetti totalizzanti e totalitari hanno schiacciato la relazione fra l'umano e il divino nel vicolo cieco della fede senza dubbi, della sottomissione acritica, in fondo al quale è sempre in agguato la perversione del fanatismo».

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Sulla Divinoumanità e altri scritti"
Editore: Jaca Book
Autore: Solov'èv Vladimir S.
Pagine: 256
Ean: 9788816412736
Prezzo: € 20.00

Descrizione:Il libro raccoglie tre opere giovanili del filosofo russo, a cui si aggiungono i «versi scherzosi» d’apertura del poema intitolato Tre appuntamenti, che, scritto in tarda età, funge, secondo le parole dello stesso autore, da «piccola autobiografia » di un’esperienza mistica che lo segnò in gioventù. Seguono i Princìpi filosofici del sapere integrale, in cui viene indagata quella forma di «sapere integrale» che il filosofo cercherà per tutta la vita, e il ciclo di lezioni Sulla Divinoumanità, dove l’autore si interroga sulla crisi religiosa della cultura europea del suo tempo e analizza il nesso divino-umano nell’evoluzione del mondo, con particolare attenzione al rapporto tra mentalità occidentale e orientale. In chiusura, i capitoli finali de La critica dei principi astratti – opera rimasta incompiuta –, che offrono l’analisi del caos intellettuale di fine ’800, correlata alla parzialità dei processi conoscitivi dell’uomo, nel quale si compenetrano elementi contradditori e dispersi, che trovano la possibilità di essere ripristinati nella figura di Cristo.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Hermeneutica. 2017: Esperienza religiosa e questione di Dio."
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore:
Pagine: 320
Ean: 9788837231415
Prezzo: € 30.00

Descrizione:SOMMARIO - Marco Cangiotti - Andrea Aguti, Introduzione - Marco Cangiotti, Ambiguità interpretativa e necessità del concetto di esperienza - Kurt Appel, Rivolgersi al Dio assente. Verso una filosofia della preghiera - Francesco Miano, L'esistenza e la trascendenza - Roger Pouivet, Contro il personalismo teistico - Andrea Aguti, Esperienza religiosa e teismo - Giovanni Filoramo, L'esperienza religiosa in Occidente e in Oriente - Sergio Sorrentino, Esperienza religiosa e teoresi filosofica - Omar Brino, L'esperienza religiosa nella crisi modernista - Francesco Paolo Ciglia, Il Dio «elementare» di Franz Rosenzweig - Elena Cecchi, Esperienza religiosa e silenzio di Dio in André Neher - Massimo Serretti, Il realismo dell'esperienza dell'uomo - Daniele Bertini, Esperienza religiosa e pratiche doxastiche - Sante Maletta, Esperienza religiosa e dimensione politica - Mario Micheletti, Brian Davies e il "tomismo apofatico" - Elisa Grimi, Esperienza di Dio? - Ninian Smart, Rudolf Otto e l'esperienza religiosa (a cura di N. Bombaci)

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Scritti su religione e filosofia"
Editore: Edizioni ETS
Autore: Strauss Leo
Pagine: 274
Ean: 9788846748966
Prezzo: € 25.00

Descrizione:Questo volume presenta alcuni scritti di Leo Strauss sul problema teologico-politico, ovvero sull'alternativa fra Gerusalemme e Atene. La loro importanza risulta evidente alla luce del rilievo che Strauss ha attribuito alla contrapposizione tra filosofia e rivelazione e degli interrogativi sul suo personale rapporto con la religione. La raccolta permette "dunque di farsi un'idea più precisa sull'importanza della questione attraverso il confronto con i principali testi in cui Strauss affronta un problema che ritiene fondamentale. Pertanto, di fronte alla tendenza dei tempi di espellere la religione dalla sfera pubblica e da quella privata, ci si può legittimamente chiedere come mai il progetto di liberare l'uomo dal terrore della religione e quello dei Lumi di una ragione che illumina il mondo e lo modella si siano trasformati nel "sonno dell'incoscienza" e nei tanti nefasti miti del XX secolo. Strauss si chiede quale sia la posizione del filosofo rispettoso delle ragioni della religione e di quelle della filosofia e sembra ricavarne l'indicazione che occorra fare come Socrate il quale, nelle circostanze più avverse, continuò a porre problemi e a impegnare «tutte le sue forze per risvegliare dal sonno dell'incoscienza coloro che possono pensare. Non seguiremmo affatto il suo esempio se usassimo la sua autorità per metterci a dormire».

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il tormento della modernità"
Editore: Edizioni Inschibboleth
Autore: Giuseppe Cantillo
Pagine: 316
Ean: 9788898694464
Prezzo: € 26.00

Descrizione:Dalla quarta di copertina: Nell’anno in cui ricorre il cinquecentesimo anniversario delle 95 tesi di Wittenberg è parso opportuno riproporre in alcuni suoi aspetti fondamentali il pensiero di una delle più significative personalità della cultura cristiana ed europea del Novecento, qual è Ernst Troeltsch. Le sue ricerche, sollecitate, alla svolta dall’Ottocento al Novecento, dall’avvertimento di una profonda crisi della teologia, si sono sviluppate in una molteplicità di ambiti disciplinari (teologia, filosofia della religione, etica, sociologia della religione, politica, filosofia della storia) concentrandosi, però, su due linee principali: la relazione tra Cristianesimo e storia, tra Cristianesimo e modernità, e la questione dello storicismo, al cui fondo è la tensione tra la ricerca di principi e valori universalmente validi e il rispetto dell’individualità e mutevolezza dell’esperienza storica. È qui «il tormento del mondo moderno». Troeltsch non ha aggirato le ombre del «nichilismo europeo», ma ha cercato di comprenderlo e di prendere posizione di fronte ad esso. Così come, all’indomani della catastrofe della grande guerra, ha sentito il bisogno di avviare una riflessione critica sull’identità dell’Europa, anticipando la consapevolezza di problemi, che continuano ad inquietare profondamente il nostro presente e insieme suggerendo anche una traccia per affrontarli.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "La religione dopo la critica alla religione. Un dibattito filosofico"
Editore: La Scuola di Pitagora
Autore:
Pagine: 275
Ean: 9788865425442
Prezzo: € 23.00

Descrizione:La critica alla religione, espressa dai cosiddetti "maestri del sospetto" (Marx, Nietzsche, Freud), ha contribuito - come una sorta di "processo culturale sommerso" - a forgiare, in diversi (e spesso non approfonditi) modi, le contemporanee identità "secolari". Tuttavia, le questioni filosofiche riguardanti la religione non sono, sulla scia di queste analisi critiche del XIX e XX secolo, del tutto scomparse. Tutto ciò è dimostrato dalle differenti e originali tematizzazioni riguardanti il "religioso" nel dibattito filosofico contemporaneo. Si pensi ad esempio a: Derrida e Agamben, oppure Habermas e Taylor, e ancora Rorty, Putnam e Cornel West. In tali diverse esplorazioni su nuovi possibili spazi della religione, una rilettura (sia critica sia positiva) anche di figure centrali come Kant e Hegel ha contribuito a portare a maggiore consapevolezza la questione sulla rilevanza della religione nella visione "secolare" odierna. Domanda che deve continuare a restare aperta alla riflessione filosofica piuttosto che essere proclamata obsoleta.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Filosofia della religione"
Editore: Morcelliana Edizioni
Autore: Romano Guardini
Pagine: 736
Ean: 9788837230081
Prezzo: € 50.00

Descrizione:Il volume II/3 della prima edizione a livello mondiale di tutte le opere di Romano Guardini, con apparati critici, iniziata nel 2005. L'ultimo, molto atteso, volume che completa la sezione della "Filosofia della religione" di Guardini, con testi inediti Un classico del pensiero cristiano e della filosofia

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Il cristianesimo svelato. Analisi dei principi e degli effetti della religione cristiana"
Editore: Diderotiana Editrice
Autore: Holbach Paul H. T. d'
Pagine: 142
Ean: 9788890917844
Prezzo: € 18.00

Descrizione:

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Trattato sulla conoscenza di Dio e di se stessi"
Editore: Rubbettino Editore
Autore: Jacques-Bénigne Bossuet
Pagine: 242
Ean: 9788849850642
Prezzo: € 16.00

Descrizione:Dagli studi filosofici applicati all'educazione del Delfino di Francia nasce il Trattato sulla conoscenza di Dio e di se stessi (postumo, 1741). In questo libro la scoperta dell'uomo diventa per Bossuet la principale via d'accesso a Dio. Infatti, solo attraverso lo studio di sé, l'uomo può riconoscere l'estrema sua differenza rispetto agli animali, mostrandosi come specchio visibile e imperfetto della divinità. La definizione delle diverse funzioni dell'anima e del corpo costituisce uno dei punti più controversi di questo Trattato, che sembra catapultarci in un universo eminentemente cartesiano. In ogni caso, qui Bossuet si rivela un pensatore attento alla poliedrica conformazione dell'indole umana; un pensatore per nulla rispondente al tradizionale stereotipo che ci ha riduttivamente presentato un vescovo ingabbiato nelle strettoie di un cattolicesimo ormai superato.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

Titolo: "Le aporie della religione"
Editore: La Scuola di Pitagora
Autore: Rensi Giuseppe
Pagine: XLIV-286
Ean: 9788865424889
Prezzo: € 25.00

Descrizione:«La genuina religiosità non consiste nella pace e tranquillità della credenza definitivamente abbracciata e in cui lo spirito si culla e si addormenta. La genuina religiosità consiste nel non adagiarsi nella pace sia della negazione, sia dell'affermazione. Consiste nel fatto che il problema stia sempre dinanzi come problema, che continua ad eccitare e ad angosciare, che strappa volta a volta affermazioni e negazioni, speranze e disperazioni, adorazioni e bestemmie».

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO


 
TORNA SU